Wednesday, July 3, 2013

Territorio Libero di Trieste, politica e argomenti vari.

-
Secondo alcune persone che pensano di conoscere, per il diritto internazionale Trieste è diventata Italia, tuttavia, le cose stanno veramente così? A parte tutte le circostanze ed accadimenti attorno al vero movimento di Trieste Libera ed al fatto che è stato bloccato un affare da un miliardo e mezzo di Euro, se il diritto internazionale viene letto e interpretato nel modo corretto, si capisce che Trieste non è Italia al di la di ogni minimo ragionevole dubbio. Inoltre, come molti israeliti si erano abituati ad essere schiavi sotto il giogo degli egiziani, oggi di, parte dei cittadini di Trieste si sono abituati ad essere schiavi della occupazione italiana, comprese le tante false promesse che fungono da gridi al lupo, al lupo e la paura per un eventuale cambiamento. NOTA: Anche se una persona fosse di parte per l'italia, se fosse onesto non dovrebbe opporsi a Trieste Libera in quanto è proprio la politica corrotta dello Stato italiano che ha violato sia il trattato di pace che le stesse sue leggi fondamentali e non. NOTA: Federico Frezza probabilmente è una persona in gamba, ma, il problema è che si tratta di un pubblico ministero corrotto che ha preso le parti dello Stato italiano nonostante che sia nel torto. E quindi, essendo nel torto, se una parte ha ragione ed è nella legalità ed è difesa da un bravo avvocato, anche le strategie di Federico Frezza hanno un limite non riuscendo in tutto, e, anche se i giudici tendono a dare ragione allo Stato italiano spesso senza dare la motivazione. NOTA: (Al contrario o un po' diversamente di quello che può pensare qualcuno, probabilmente la maggiore opposizione viene da Roma, non soltanto dalla locale politica italiana che ora rischia di perdere le poltrona): Pur trattandosi di un pubblico ministero corrotto, molto probabilmente, tutte le azioni malvagie di Federico Frezza contro i componenti del movimento di Trieste Libera sono state delegate dalla politica centrale di Roma e dagli agenti segreti italiani, in quanto, il truffaldino e prepotente Stato Italiano che ha perso nella seconda guerra mondiale, pur avendo firmato il riconoscimento del TLT, ha deciso di far morire Trieste e il suo porto internazionale, per giunta, facendo vivere Trieste come se fosse Italia. NOTA: Lo Stato Italiano si sta rivelando una tra le peggiori dittature camuffate in democrazia che possa esistere al mondo: uno stato corrotto che gira la giustizia come le balle di un porco e dove il più potente vince sempre nella causa legale mentre lo scomodo o il misero deve soccombere, trattandosi di una dittatura senza regole, e, dove la giustizia può cambiare di continuo la sua decisione grazie alle alle infinite interpretazioni che gli avvocati e giudici possono fare delle troppe leggi che spesso si contraddicono, e, di leggi meno importanti che annullano altre leggi più importanti e ancora valevoli, quando sono scomode per lo Stato Italiano. NOTA: Ora che il movimento di Trieste Libera – quello vero, comincia ad acquisire varie rappresentanze internazionali di stato, a fine ottobre avendone già quattro o cinque, i processi dell'Italia contro Trieste Libera separata dalle liste italiane, e, le notizie diffamatorie e/o fuorvianti e/o di censura sul Piccolo contro il movimento di Trieste Libera, hanno la funzione di screditare a livello internazionale il vero movimento di Trieste Libera. E quindi, la stessa causa internazionale a favore del TLT e per il cambio di amministratore, in quanto, pur essendo tutto nella legalità, si tratta di una situazione molto scomoda alla truffaldina politica italiana che fin da prima del 54 aveva deciso che Trieste deve morire e che a Trieste non deve più crescere un solo filo d'erba. Solo per ragionarci sopra per un attimo, dal 1954 ad oggi sono sparite o si sono trasferite da Trieste in Italia circa 40 industrie ed esercizi commerciali di una certa importanza. La politica italiana mediante i suoi processi politici ed informazione fuorviante, (ora, che si stanno formando le rappresentanze di stato del TLT verso sempre più nazioni), cerca di portare discredito su vari fronti contro la causa internazionale ed il vero movimento per il TLT al cospetto di tutte quelle nazioni che per ora potrebbero non conoscere tanto bene o per niente gli odierni sviluppi legali e mediatici verificatisi a Trieste per mano dei veri indipendentisti. In altre parole, lo Stato Italiano prepotente, truffaldino e da dittatura fascista cerca di far vedere i veri indipendentisti come se fossero dei sovversivi e dei terroristi, tuttavia, essendo già ben preparato, il vero movimento guidato da Giurastante e da Parovel tende ad anticipare tutte le mosse dello Stato Italiano, in particolar modo, attraverso internet, ma, non solo. NOTA: Una presa di posizione dimostrativa non dovrebbe fermare i lavori per evitare di poter essere scambiati come terroristi, tuttavia, si dovrebbe poter prendere posizione stabilendo la propria presenza nei punti nevralgici della città. NOTA: I veri indipendentisti per Trieste Libera innanzitutto sono separati completamente dalle liste della politica italiana, e, in altre parole, per capire meglio il concetto, il movimento di uno Stato, il TLT, per principio non dovrebbe aver niente a che fare con i partirti politici di un altro Stato che in questo caso è l'Italia. NOTA: Certo, mi dimostro un po' st-o nel non pagare il biglietto del bus, tuttavia, la benzina dovrebbe costare 50 centesimi, l'azienda TT non dovrebbe pagare alcuna tassa italiana, i dirigenti guadagnano esageratamente e c'è dentro anche il corrotto Cosolini essendo la azienda sotto proprietà del comune per il 60%, molto probabilmente il biglietto costa più del doppio rispetto a che se ci fosse il TLT sotto regolare amministrazione fiduciaria. NOTA: Durante il fascismo degli anni 40 gli scomodi potevano venir bastonati, tuttavia, salvo che non sei protetto dalle norme internazionali e dai potenziali grandi interessi, oggi di non è tanto diverso sotto il fascismo morbido e sotto l'occupazione fascista un poco con le mani legate. NOTA: La manifestazione nel porto che si è tenuta il 8 febbraio 2013 era autorizzata, anche se l'autorizzazione non era necessaria, tuttavia, Federico Frezza ha denunciato anche la manifestazione pacifica nel demanio del porto franco internazionale di Trieste del 8 dicembre 2013. (Come avrebbe potuto dire mio padre: Io non so, ma, neanche un drogato delirante e dai ragionamenti senza senso, potrebbe mai ideare delle accuse di questo tipo alla Federico Frezza che, a somme tirate seppure nel suo piccolo, Federico Frezza è molto peggio di Slobodan Milosevich, in quanto, quel dittatore jugoslavo, pur essendo stato forse crudele come in parte c'è lo ha presentato la televisione europea, sotto il potere dei banchieri internazionali, ha dovuto contrastare l'instabilità causata dagli agenti segreti mandati dal Vaticano nella allora Jugoslavia.) NOTA: Il tentativo principale di accusa mosso da Federico Frezza potrebbero essere: manifestazione non autorizzata, ma, tenutasi nel porto franco internazionale di Trieste che legalmente appartiene ancora ai 21 paesi firmatari del trattato di pace; blocco stradale da parte di alcuni manifestanti, ma, essendo una cosa che non si è verificata; e, adunata sediziosa, ma di fatto, era un corteo in difesa del porto internazionale in conformità con le leggi internazionali ancora in vigore, la cui costituzione della Repubblica Italiana ordina all'Italia di osservare, articolo 10. Per la manifestazione in porto del 10 febbraio 2014 il movimento di Trieste Libera – quello vero, non ha chiesto il permesso, ma, non essendo necessario il permesso, in quanto, il porto franco internazionale di Trieste è zona appartenente ai 21 paesi firmatari del trattato di pace del 1947 e quindi l'Italia essendo fuori giurisdizione non poteva pretendere un permesso per una manifestazione nel porto di Trieste. Morale del discorso: Federico Frezza voleva intimidire i volontari di Trieste Libera, alcuni dei quali poi si sono divisi, e fare intendere che le autorità italiane possono fare quello che vogliono avendo pieno potere. Di fatto, però, se il 9 novembre vine svolto questo processo, condotto dal giudice Casa Vecchia e con Federico Frezza come colui che ha denunciato i 19 manifestanti meno due, esso potrebbe un processo boomerang contro l'Italia che non potrà dimostrare di avere giurisdizione sul porto di Trieste ed essendo questa una ennesima causa che andrà a livello internazionale. Quella stessa mattina del 10 febbraio uno o due agenti della Digos sono stati presenti alla conferenza stampa del vero movimento con sede in piazza della Borsa 7, inoltre, alla manifestazione che si è svolta nel porto Vecchi, erano presenti sia i carabinieri che la polizia e la Digos. Nonostante ciò, e, nonostante che il movimento non potesse chiedere l'autorizzazione trattandosi del demanio del porto franco di Trieste, il corrotto e perverso giudice Federico Frezza ha denunciato la manifestazione come non autorizzata, più, 19 manifestanti che dopo sono diventati 17 con soli cinque aderenti oggi al vero movimento dopo l'ultima scissione. Si, magistrati, politici e imprenditori, che fanno tutto quello che vogliono impunemente nel TLT, e, come Delfino uomo di legge che fu processato per direttissima, così, anche gli individui come Federico Frezza dovrebbero essere processati per direttissima dal tribunale della città di Aia. Il MTL è violento e detiene armi da fuoco? Si, secondo Federico Frezza, in quanto, alcuni falsi indipendentisti di via Roma 28 che un tempo facevano parte del primo vero movimento, ossia, prima delle scissioni, alcuni hanno avuto problemi con la legge e/o altri della sicurezza si sono allenati con armi da fuoco in Slovenia. Inoltre, quale è anche uno dei modi di accusare gli scomodi da parte di Federico Frezza? Un esempio: se R. G. ha parlato con Pinco-pallino, R. G. è colpevole di tutti i reati reali o presunti che ha commesso Pinco-pallino. Beh, Magnifico, ma, non solo, la legge in Italia o sotto l'Italia, assolutamente, è eguale per tutti! Si, una giustizia eccellente veramente alla ricerca delle prove, del tipo, alla “tenente Colombo”! RIASSUMENDO: l'Italia fuori giurisdizione e per mano del corrotto pubblico ministero Federico Frezza, deve: accusare i manifestanti per una manifestazione che se fosse stata illecita avrebbero dovuto essere accusati e processati anche i carabinieri, la polizia e gli stessi agenti della Digos, in quanto, come colpevoli per aver permesso la manifestazione, inoltre, Frezza ha tratto una falsa versione da due agenti della Digos, ma, non dal comandante della Digos Carrocci, secondo cui tutta la manifestazione del 10 febbraio 2014 si svolse regolarmente, (Ma, io mi chiedo, ma, Carrocci, se verrà tenuta l'udienza, verrà a testimoniare secondo verità? Comunque, ormai il movimento è sempre più protetto grazie alle rappresentanze internazionali che stanno aumentando di numero, ora, essendoci già quattro, al 28/10); un agente della Digos fu perfino presente alla conferenza stampa tenutasi la mattina del 10 febbraio 2014 ed è anche stato fatto un filmato dalla Digos, passo per passo, della conferenza stampa tenutasi quella mattina del 10 febbraio 2014, e quindi, le forze dell'ordine erano ben che avvisate sulla manifestazione, poi denunciata come non autorizzata dal deficiente e irrimediabilmente corrotto pubblico ministero Federico Frezza; le accusa mosse contro i manifestanti sono false e/o inconsistenti, ossia, non costituenti reato; inoltre, la manifestazione non necessitava di autorizzazione trattandosi di suolo appartenente al porto franco internazionale, e quindi, questo processo farà subito riflesso ed eco a livello internazionale; per giunta, sono state accusate una o due persone che quel giorno del 10 febbraio non erano neanche a Trieste. Si, un bel pasticcio da parte della corrotta giustizia italiana, e, un potenziale boomerang per lo Stato Italiano. Ma, ci rendiamo conto fino a che punto è arrivata la politica e la giustizia italiana? Robe UFO! NOTA: I malvagi coperti dalla situazione di favore che gli fa sentire intoccabili, ma, con la possibilità di attaccare i più deboli, legalmente parlando, spesso e volentieri spaziano in dei modi incredibili ed al “infinito” nella interpretazione di alcune leggi per dare sempre ragione ai grandi interessi a detrimento del più debole o di tutta la collettività in generale. La malvagità in questo senso, come fatta da Federico Frezza, generalmente può esser proposta come cosa giusta o necessaria in modo graduale ed a “fuoco lento”. NOTA: La persona che non ha soldi in banca e che non ha voce in capitolo e che non risulta essere tanto scomoda, generalmente non viene attaccata da questi individui malvagi inseriti sia nella politica che nella giustizia italiana, e, non solo. Tuttavia, la persona che possiede più soldi ha più possibilità di difendersi dal punto di vista legale, ma, anche di farseli bloccare se depositati in banca. Si, oramai le autorità malvagie si sentono come se avessero completa carta bianca. NOTA: Ma, che dire di, un Federico Frezza se spedito per direttissima al tribunale del Aia? Forse, potrebbe essere ancora poco, meglio in Texas come nei casi di plurime omicidio premeditato per delega, tuttavia, sono gli interi gruppi e lo stato Italiano ad essere le parti maggiormente colpevoli, mentre, se un giudice fosse onesto e credesse in quello che fa, nonostante i potenziali nemici, il pubblico ministero dovrebbe praticare la giustizia e proteggere il cittadino a livello legale, per quanto la vittima o l'imputato innocente generalmente abbia il suo avvocato. NOTA: Federico Frezza potrebbe essere sotto le direttive degli agenti segreti italiani, per fare quello quello che fa, ossia, accuse fantoccio contro Giurastante ed alcuni soci senza alcuna consistenza giuridica, inoltre, gli agenti della Digos, per quanto alcuni di loro possano essere onesti e simpatici, dovrebbero stare alle dipendenze ad elle direttive di Federico Frezza. Ma, proprio come a volte si vede nei film, e, peggio che nei film, quanto è difficile che la corruzione cominci ad essere contrastata per poi essere estirpata da una situazione grazie alla giustizia. Qui a Trieste sembra che la politica, gli agenti segreti ed i giudici, abbaino completa carta bianca, per giunta, potendo essere sempre non contrastati e non puniti. (Il cittadino medio, infatti, potrebbe pensare, ma, se si cono dei corrotti perché non vengono tolti di mezzo e perché non subiscono una pena, per giunta, essendo estraniati dal loro incarico? Beh, ma, state tranquilli, mediamente parlando e in generale, le cose andranno sempre peggio, non c'è di che!) NOTA: Ciò nonostante, pur essendo scomodi, non possono facilmente commissionare per farci uccidere uno ad uno tutti noi di Trieste Libera – quello vero. NOTA: Il sistema giuridico italiano, in cui si può girare a proprio comodo il giudizio e la sentenza come se fossero le balle di un porco, grazie alle troppe leggi che spesso si contraddicono e che sono buon pane sia per i bravi avvocati che per i giudici corrotti e quando ci sono di mezzo le autorità dello stato che devono sempre vincere, ragione o torto che abbiano, può risultar essere un sitema molto complesso e difficile da comprendere per uno straniero che si interessa nel ambito della giurisprudenza e del funzionamento della giustizia. Mamma mia, qui a Trieste sotto che tipo di invasione che stiamo vivendo, per giunta, con gran parte dei cittadini mentalmente ciechi e/o che non sono disposti a prender posizione perché hanno paura e perché non hanno mai tempo, essendo tropo legati alle faccende personali ed egoistiche, tuttavia, essendo nella condizione favorevole per rimanere schiavi dello Stato Italiano. NOTA: (Per ora sembra che una soluzione lampo non esista, od almeno, non esiste una strategia lampo per farci liberare subito dall'Italia, nella attuale situazione, con i mezzi che abbiamo e con gli appoggi ancora non determinanti subito a livello internazionale, ossia, in riferimento alle cose che il vero movimento e la Rappresentanza di Stato possiede. Ci vorranno delle persone decise, disposte a rinunciare al proprio quotidiano per qualche giorno e che non mollano fino ad eventuale buon risultato ottenuto o fino impedimento per forza maggiore, ma che comunque, tale forza maggiore se italiana, deve fare brutta figura a livello internazionale): Nel maggio 2016 l'Italia cercherà di continuare ad imporre la propria sovranità mediante le elezioni, tuttavia, con strategie intelligenti ed innovative, ma anche, con persone che siano disposte a prendere un certo tipo di posizione fino a risoluzione avvenuta, il vero movimento cercherà di opporsi a questa situazione, si, nel caso che, e, nonostante che, con le rappresentanze di Stato e con gli eventuali accreditamenti, nel maggio 2016 l'Italia riesca ancora ad occupare il TLT come se fosse Italia e mantenendo completa censura mediatica affinché pochi cittadini prendano posizione e nella speranza che il riconoscimento del TLT non ci sia da parre della Nazioni Unite per mancanza di cittadini, e quindi, come spera l'Italia, che quelli del vero movimento possano venire a meno, stancarsi ed abbandonare la causa. NOTA: Ma, che dire se gli otto gruppi di indipendentisti scomodi vengono arrestati di notte come se fossero dei terroristi? Inoltre, secondo la propaganda di Frezza, che dire se Roberto Giurastante, pur non avendo niente a che fare con il Veneto, un giorno avesse parlato con uno di questi indipendentisti del veneto, qualche tempo fa, considerato come terrorista dallo Stato Italiano? Anche Roberto Giurastante è un sovversivo ed un terrorista; punto e basta. Si, a Giurastante ed a alcuni degli associati: facciamogli un processo alla Sacco e Vanzetti per buttare discredito su tutto il movimento di Trieste Libera che si è rifiutato di diventare una ennesima Lista Per Trieste, inoltre, a livello mediatico facciamoli vedere come dei sovversivi e come degli eversivi e come dei terroristi, a livello internazionale, e, dato che altro, non possiamo fare. Tuttavia, dubito che il 9 novembre alla fine del processo Federico Frezza riesca a non fare uscire dal tribunale tutti gli imputati, o quasi, mandandoli direttamente in carcere e magari facendoli sparire in una città italiana, e magari dopo, facendoli morire di morte strana, tuttavia, se uno stato fascista, ma, peggio del fascismo degli anni 40, in quanto, essendo senza regole, se realmente facesse questo, io non mi stupirei! Al processo come giudice ci sarà un certo Casavecchia, anche lui un giudice tortuoso, non equilibrato e che probabilmente tende a non accertarsi della accuse mosse o se queste sono semplici illazioni e congetture, di fatto, senza alcuna prova e prive di contenuto giuridico. Si, lo Stato italiano non democratico riserva questi trattamenti agli scomodi, e molto improbabile, sotto il fascismo degli anni 40 cerano molti più fascisti e politici onesti e con dei principi. Oggi di, che principio ha la politica italiana? Il massimo profitto a tutti costi, e, se necessario, cambiamo bandiera dal oggi al domani. NOTA: Questo processo del 9 novembre potrebbe rivelarsi una trappola che dietro nasconde della violenza e conseguente menzogna mediatica ai danni del MTL? Se lo fosse, un trattamento che spesso lo Stato Italiano riserva agli scomodi, il pericolo maggiore sarebbe nella entrata ed uscita dal tribunale, non tanto per il processo e le sentenze ingiuste del giudice Casavecchia, probabilmente, in combutta con Frezza, ed ovviamente, potendo esserci un limite a quello che sentenzia il giudice ed ai testimoni che è disposto a chiamare per deporre. NOTA: Se quelli della sicurezza di via Udine, alcuni aventi problemi con la legge, sono andati a fare tiro a segno in Slovenia, non c'è niente di illegale, eppure, un Federico Frezza potrebbe costruire una pseudo accusa su questa realtà ormai esterna al movimento per accusare Roberto Giurastante. Inoltre, che posizione assurda potrebbe od ha già escogitato Federico Frezza, probabilmente, sotto la direttiva degli agenti segreti 'tagliani? La manifestazione del 10 febbraio 2014 era una copertura per cercare di nascondere uno sbarco militare presso il porto franco nord. Ma, non è finita, che dire se un componente del movimento di Trieste Libera od un ex associato avesse in casa delle armi da fuoco per collezionismo regolarmente denunciate, ma, non funzionanti? Nel movimento di Trieste Libera ci sono alcuni individui che hanno la competenza tecnica per farle funzionare! Si, come dire, Federico Frezza sotto la supervisione di Roma e della politica locale, può anche tentare di far credere ai cittadini ed alle comunità internazionale che gli indipendentisti di Trieste Libera sono armati e pericolosi. Quale giustizia può riuscire a distorcere il giudizio proprio come lo fa il sistema giuridica 'tagliano? Assolutamente nessuna giustizia è in grado di farlo, e, non è escluso che la stessa alta massoneria, che oggi governa il mondo, non possa aver imparato diverse cose proprio dalla truffaldina e imperscrutabile giustizia italiana. Mamma mia, sotto che paese viviamo, e, con molta gente che nemmeno se ne rende conto, oppure, che ha solo una. NOTA: Gli indipendentisti di tutta Europa vengono invitati ad agire per vedere riconosciuti i loro diritti, ma, essendo il TLT un piccolo Stato già riconosciuto e con il diritto di non subire le tasse ed il debito pubblico di una stato traditore e perdente? La liberazione di almeno alcuni di questi piccoli popoli, potrebbe dare più credibilità e potere al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. NOTA: Il caso mio può servire da precedente anche per quando si manifesterà di nuovo nella zona inquinata di Muggia, e, visto che il sindaco di Muggia si è opposto con vigore al vero movimento per aver detto la verità in merito al inquinamento in porto San Rocco e nella Valle delle Noghere. Decenni fa erano censurati i discorsi immorali, oggi di, viene censurata la verità scomoda, in quanto, la corruzione è diventata così diramata da essere intoccabile. Si dovrà fare testimonianza, striscione e volantinaggio in gruppo ed in piccoli gruppi non inferiori a due o tre persone affinché se si verifica abuso di potere ci siano sempre uno o due testimoni, ma, meglio se ci sono due testimoni visto che gli agenti generalmente vanno in coppia. NOTA: In che modo ho invitato un signore che si è dichiarato fascista a firmare per la rappresentanza di stato del TLT? (Siccome nel epoca fascista potevano esserci più politici onesti rispetto ad oggi, mentre, oggi di, la politica italiana si dichiara contraria al fascismo ma tiene un comportamento tipico da fascista), io gli ho detto che anche i fascisti possono essere onesti e dopo cercando di far leva nel parlare a favore degli interessi per tutti i cittadini di Trieste, trattandosi di una questione sopratutto di tipo legale. NOTA: Nel volantinaggio si dovrebbe spingere le persone a ragionare con la propria testa e senza farsi sviare dal intimo e dagli errati ragionamenti, inoltre, molto importante è avere sempre un approccio gentile salutando subito il nuovo interlocutore e presentandosi in modo ordinato e possibilmente con buon abbigliamento ed, anche se, non in giacca e cravatta. NOTA: A volte anche se può andare bene nonostante qualche piccolo sbaglio, può esser meglio lavorare in sicurezza adottando certi accorgimenti, in quanto, se va male, che prima o poi o subito capita, la perdita può esser grande o parziale ma con molto perditempo. NOTA: Nel portare avanti la guerra legale e politica a favore del TLT, uno Stato ancora esistente dal 1947, bisogna avere un po' di coraggio tuttavia senza voler fare gli eroi, inoltre, io farò molto volentieri il volantinaggio e predicazione sul TLT anche all'internal della stazione, magari, davanti l'ufficio della Polfer, tuttavia, assolutamente non da solo. D'altronde, anche un bravo poliziotto, meglio se non ha il pallino di voler risolvere tutto da solo senza mai chiamare i rinforzi in una città come Los Angeles, naturalmente. NOTA: Il 7 settembre per fortuna che la signora, mia amica, pur essendo stanca ha preferito non andare via essendo stata li in stazione fin dalle otto di mattina. Lei non se la sentiva di lasciarmi solo a volantinare, e dopo, lei ha potuto soccorrermi chiamando il movimento ed essendo stata proprio lei l'unico testimone alla entrata della stazione ferroviaria. Ma, quando i due agenti cattivi mi hanno interrogato in brutto modo, non proprio di un paese che si dice democratico, e, anche se di fatto Trieste non è Italia, io ero sul marciapiede, e quindi, i due agenti della stazione erano doppiamente fuori giurisdizione. NOTA: (Qualche piccolo errore lo ho fatto anch'io, ma, al limite, forse meglio così!) Quando i due poliziotti mi hanno chiesto se volevo che chiamassero i carabinieri, io non ho risposto sia per il timore e sapendo che i carabinieri sono ancor più fuori giurisdizione, non dovendo neanche esserci nel TLT, ufficialmente, sotto amministrazione fiduciaria del governo italiano. Tuttavia, io avrei potuto rispondergli: fate venire il capo della Digos o la persona che dovrebbe corrispondere a quella figura professionale e che io ho conosciuto durante i presidi sui confini di Stato, del TLT, naturalmente. NOTA: Un associato al vero movimento ha detto: sono contento che è successo questo, così, potete rendervi conto in che luogo che io lavoro, facendo riferimento alla stazione ferroviaria ed ai dirigenti delle ferrovia dello stato che danno lavoro anche alle mafie del sud Italia, ed anche, in merito alla polizia spesso troppo violenta e non informata riguardo a tante cose che dovrebbe conoscere. (Quanto questo abuso di potere nei miei confronti e nei confronti della causa di Trieste Libera sia stato consapevole da parte dei due, e, pur essendolo stato, questo, io non lo so precisamente). NOTA: La Polfer mi ha tenuto dentro per un tempo esagerato quasi di due ore, tuttavia, io gli ho detto quasi tutte le cose che in quegli istanti mi sono venute in mente, compreso il fatto, che quel accadimento da parte loro nei miei confronti e nel contesto, sarebbe stato fatto presente anche alle Nazioni unite, tuttavia, per lo più loro non avendomi neanche per il sedere. NOTA: Io ho subito un abuso di potere per ragioni politiche, in quanto, lo Stato Italiano mi ha voluto intimidire essendo una dittatura fascista travestita in democrazia, inoltre, la stazione ferroviaria è inserita nel TLT e fa parte del Porto Franco Internazionale di Trieste, e quindi, la polizia ferroviaria da parte delle stato italiano ha agito doppiamente in difetto di giurisdizione. La assurdità della faccenda consiste anche nel fatto che l'Italia che occupa il TLT agendo come falso amministratore fiduciario, si comporta in modo fascista cercando di impedire una propaganda politica a favore dei diritti dei cittadini ma sgradita alle corrotte liste civiche italiane. Se l'Italia fosse un paese democratico a livello sostanziale, un ostruzionismo ed intimidazione contro la propaganda a favore del TLT non doveva verificarsi. Come dire: i cittadini che credono al TLT lo facciano pure, ma, si devono unire ai falsi indipendentisti in combutta con la politica italiana. Se la denuncia contro di me andrà avanti non essendo archiviata, e, se sarò consigliato di poterlo fare e sul come farlo, io mi costituirò come parte civile per chiedere un buon risarcimento. Bisogna cercare di fargliela pagare a questi fascisti in un modo o nell'altro. I corrotti in combutta che si sentono potenti ed intoccabili, prima o poi dovranno pagare qualche conseguenza negativa! NOTA: Dopo essermi consigliato e nel caso avessi dovuto affrontare delle spese e nel caso questo fosse utile per la causa, se mi fossi costituito parte civile, io avrei potuto chiedere sia un risarcimento che la trasparenza di eventuali mandanti, nel caso ci fossero le prove ed indizi di una cospirazione politica per eliminarmi. Io ricordo alcuni avvenimenti in passato accaduti sia nei commissariati che in carcere. NOTA: Forse, come ha testimoniato un certo P. che lavora alle ferrovie, quelli della Polfer sono quadrati e molto turbolenti. Inoltre, alcuni di loro possono non essere in grado di distinguere i fischi dai fiaschi, inoltre, alcuni di questi agenti difficili da controllare possono non essere a conoscenza delle cose importanti che si verificano nella città in cui è sita la stazione ferroviaria dove lavorano. Ma, è possibile che il p. m. Federico Frezza e/o Ettore Rosato e/o Debora Serracchiani e/o Francesco Russo e/o altri politici italiani abbiano chiesto alla polizia giudiziaria delle ferrovie di pormi in stato di fermo alla prima circostanza favorevole, essendo apparso io senza testimoni, e, di portarmi al commissariato? Inoltre, se non fosse accorso in mio aiuto ed in difesa della causa il movimento di Trieste Libera, è possibile che il commissariato creasse un pretesto per mettermi le manette e mandarmi in carcere? Dopo qualche giorno io avrei potuto anche morire di una morte un strana ed inaspettata, e subito dopo, i miei blog scomodi avrebbero potuto esser cancellati. Ma, salvo che, io non abbia dato delle copie su CD ad altre persone e che da internet tutte le pagine più importanti fossero già state copiate ed incollate da altri utenti. (Questa è una ipotesi remota, seppure da non scartare, ad ogni modo, i falsi indipendentisti di via Roma 28 con Vito Potenza, di per certo, non venivano al commissariato della stazione per tirarmi fuori, ne i falsi indipendentisti fanno volantinaggio contro gli interessi dell'Italia. Quella sera ho avvertito per un attimo presenza demonica, e quindi, qualsiasi ipotesi di complotto è possibile). NOTA: Il 9 novembre Federico Frezza cercherà di dimostrare che Roberto Giurastante ha minacciato l'unità della Repubblica italiana? Potrebbe verificarsi anche questo al processo, tuttavia, deve essere dimostrato che il demanio del porto di Trieste è sotto la sovranità italiana, oppure, deve poter essere imposto proprio come fa uno Stato fascista, inoltre, dovrebbe essere pure dimostrato che Roberto Giurastante ha minacciato l'unità della repubblica Italiana, un reato che prevede anche alcuni anni di pena detentiva. Tuttavia, sia Giurastante che Longo sanno bene come trattare con i giudici corrotti alla 'tafgliana secondo la volontà dello Stato italiano che mediante i suoi agenti segreti instaura processi civili in processi politici, e, non solo. NOTA: Gli elementi come Federico Frezza, probabilmente sospinti dagli stessi agenti segreti italiani e da Roma, possono far leva mediatica servendosi anche dei “bravi ed onesti” giornalisti come Corrado Barbacin per fare leva sui cittadini che pensano in alcuni dei tanti modi voluti dalla politica, purché, mai prendano posizione per la parte giusta se in un periodo di tempo realmente esistesse. Un cittadino apatico standard che cosa potrebbe pensare, senza essersi ben informato? Giurastante è uno come tanti altri che vuole la poltrona di sindaco, oppure, anche Giurastante è uno dei tanti che ricerca soltanto i propri interessi. NOTA: Il pomeriggio del 10 febbraio 2014 avrebbero dovuto essere accusati e processati perfino gli agenti della Digos, della polizia e dell'arma dei carabinieri, in quanto, se la manifestazione fosse stata illegale e se dei danni fossero stati compiuti dagli indipendentisti per Trieste Libera, tutti questi agenti avrebbero dovuto opporsi sia alla manifestazione che ad eventuali abusi, che in realtà non ci sono stati, e, con il capo della Digos che ha confermato il fatto che ogni cosa è andata bene, tuttavia, il p.m. Frezza non ha voluto saperne di interrogare come testimone il capo della Digos. NOTA: In molti processi contro Roberto Giurastante, contro il movimento e contro alcuni soci volontari del movimento, il tribunale di Trieste italiano fuori giurisdizione, spesso e volentieri, ha negato delle realtà giudiziarie senza dare la motivazione, proprio, come si verifica in uno stato di polizia o militare dal carattere strettamente fascista. O, ma, attenzione, nonostante la troppa violenza, nonostante che Mussolini fu ingannato dai suoi, e, nonostante l'alleanza con Hitler sopratutto per paura, nel fascismo degli anni 40 la politica italiana in parte era più onesta di quella di oggi che, di fatto, risulta essere una dittatura camuffata in democrazia, per giunta, senza stabili regole giuridiche che spesso vengono girate come la balla di un porco per far perdere la causa allo scomodo od al cittadino mal capitato. Ma, che dire del pari potere contrattuale? Questa frase non esiste nella sostanze della giustizia italiana, anzi, io non so cosa vuol dire pari potere contrattuale in un aula di tribunale sotto la sovranità dell'Italia. NOTA: Adunata sediziosa è la tipica accusa che veniva rivolta agli scomodi quando in Italia dominava il fascismo, tuttavia, tutt'oggi regnando il fascismo in Italia, seppure, apparendo molto più morbido ma essendo molto più disonesto e senza regole. Comunque, negli anni 40, i collaboratori di Mussolini hanno ingannato il Duce sotto vari aspetti, e perfino, nel far credere a Mussolini che l'Italia era ben armata ed in grado di fare la guerra per conquistare. Mussolini ha fatto diversi sbagli e diverse cose giuste, tuttavia, pur vivendo in uno Stato fascista, guai all'italiano che menziona una o due cose buone fatte dal fascismo negli anni 40, si, ma, che ipocrisia e che mala fede da parte dello Stato italiano. Solo per fare un esempio, lo Stato Italiano commemora in modo positivo anche l'entrata dell'Italia nella prima guerra mondiale, momento in cui tanti giovani italiani sono dovuti entrare in guerra senza neanche volerlo, e dopo, per farsi massacrare nelle trincee. L'Italia come entità politica ha aspettato il momento più opportuno per entrare in guerra, sperando di poter esaudire i propri interessi, inoltre, l'Italia ha tradito le alleanze facendo spesso il doppio gioco. Eppure, ancor oggi, dopo un secolo, l'Italia commemora in modo positivo l'entrata in guerra dell'Italia nel 1915. NOTA: (Quando ci sono di mezzo i soldi molti avvocati fanno di tutto e di più per cercare di difendere alla meglio il proprio cliente, seppure, palesemente colpevole e malvagio): Un bravo avvocato dovrebbe avere la faccia tosta per difendere anche un assassino e nel cercare ogni tipo di cavillo possibile per fare assolvere il suo cliente e/o per fargli ridurre la pena mediante un patteggiamento, ecc, ecc, mentre, un bravo ma onesto avvocato deve saper smascherare tutte le circostanze, per giunta, essendo anche lui buon conoscitore della legge e di tutti i cavilli, ma, per compiere una azione a fin di bene e nel nome della giustizia. NOTA: Anche se hai ragione al 100%, con la giustizia alla 'Ndrangheta, no, volevo dire, alla 'Tagliana, non puoi essere mai sicuro di vincere la causa legale, specialmente se dall'altra parte ci sono ufficiali dello Stato, tuttavia, essendo uniti al vero movimento e protetti dal trattato di pace, se si subisce qualcosa per processi di stampo politico si può esser maggiormente difesi e con più probabilità di vincita, ma, se non, comunque, avendo l'appoggio a livello internazionale sopratutto dal 26 ottobre 2015 in poi, momento in cui l'IPR è diventato attivo con le sue rappresentanze internazionali che si stanno moltiplicando ed ingrandendo ciascuna, tuttavia, al 10 novembre 2015 non ci è ancora pervenuto il primo accreditamento da uno dei 236 membri rappresentati dalle Nazioni Unite, salvo, nuovi sviluppi riservati di cui io non ne sono ancora al corrente. Oltretutto, al primo accreditamento che ci sarà, se ci sarà, dopo, sarà più facile che se ne vengano dati altri, naturalmente, più lo Stato è potente, più peso può avere il suo accreditamento. Tuttavia, in condizioni normali, e, non soltanto in Italia o sotto l'Italia è sempre meglio evitare i tribunali e le denunce e cercare di esporsi il meno possibile anche se si rimane sempre nel ambito della legalità. NOTA: (Loro caricano al infinito con la pura menzogna? Beh, allora eventualmente lo faccio anch'io): Il cimitero militare austroungarico oggi di appare soltanto con la scritta di cimitero militare affinché la gente che viene a visitarlo si dimentichi del passato storico di Trieste e sopratutto del TLT? Il vero movimento potrebbe provvedere a ripristinare la scritta “austroungarico”. Chi sa, forse dopo, Federico Frezza potrebbe aprire un'altra denuncia nei confronti del movimento e delle due colonne del movimento per costituire minaccia alla unità delle Repubblica Italiana e per la presunta colpa di voler operare per stravolgere la storia a favore della unità d'Italia, fino a Trieste, naturalmente. La possibilità appare comica, tuttavia, io non mi stupirei se Federico Frezza denunciasse R. G. anche per una azione di questo tipo. Si, i p.m. alla 'tagliana non hanno un limite, seppure, essendo istigati dallo Stato Italiano. NOTA: L'Italia pur avendo ucciso 1 milione e 200 mila persone nei dintorni di Trieste nella prima guerra mondiale, si è anche permessa di buttare molte tombe in alcune delle tante discariche abusive che si trovano in Carso, oltre ad aver tolto le targhe indicanti che il cimitero è austroungarico. E quindi, l'Italia oltre ad aver massacrato tante persone e ad essere stata vigliacca, ha tentato di cancellare tutta la storia della civiltà triestina, e sopratutto, affinché il ricordo del TLT muoia al più presto. NOTA: Come potrebbe reagire una persona se gli racconti in senso lato l'udienza preliminare tenutasi il 9 novembre 2015? La persona potrebbe non credere a quello che dici, e, senza voler accertarsi e ragionare con la propria testa, la stessa persona, fosse anche un tuo famigliare, potrebbe dirti: abbandona quel gruppo, sono dei delinquenti. E quindi, figuriamoci cosa possono pensare alcuni cittadini in merito al vero movimento per colpa delle scissioni e per colpa della informazione diffamatoria e non veritiera da parte di Corrado Barbacin. Per questa fuga di notizie, tra l'altro, riservate dalla privacy e non attinenti al processo, probabilmente il p.m. Federico Frezza riceverà un'altra denuncia che farà eco anche a livello internazionale, inoltre, bisogna considerare che gli interessi per il porto franco internazionale di Trieste ora sono in crescita. NOTA: Il vero motivo per cui due dei 17 imputati sono stati processati in segreto e alcuni giorni prima è questo: l'accusa e Sponza hanno spinto questi due imputati più facili da corrompere ad otterrete una presunta riduzione della pena ma dovendo sia ammettere la propria colpevolezza che dovendo sia riconoscere la sovranità italiana per la parte nord consistente nel porto vecchio. Attraverso questo patteggiamento truffaldino, Federico Frezza con l'aiuto del avvocato Sponza, tenterà di riversare la colpevolezza su tutti gli altri 15 imputati, visto che i primi due hanno ammesso di essere colpevoli. Ma, sul proposito sorgono tante domande? Nel caso la colpa sussistesse veramente, perché quei due imputati sono stati processati prima degli altri 15, per giunta, in segreto? Inoltre, perché gli è stata data solo a loro due questa opportunità per il patteggiamento? La prima udienza è stata fatta in segreto, nel tentativo di cogliere Longo ed i suoi imputati alla sprovvista, infatti, in questo processo la pubblica accusa non vuole fare emergere la verità ma vuole mandare avanti un processo per punire e per togliere di mezzo gli scomodi, e, facendo dello stesso processo come una sorta di partita a scacchi, inoltre, sono stati presi questi due perché più tendenti al tradimento, infatti, sono gli stessi che hanno anche fatto danni alla sede di Trieste Libera di piazza della Borsa 7 e che hanno cercato di occuparla, tuttavia, questo patteggiamento essendo una sorta di truffa sia per i due che per tentare di riversare l'accusa suglia atri 15. In quella occasione Sponza non ha sollevato il difetto di giurisdizione e la incostituzionalità, mentre, il nove si è sentito di doversi associare al difetto di giurisdizione ed alla incostituzionalità sollevata da Longo all'ultimo momento come eccezione, proprio, per non dare il tempo alla accusa di preparare la mossa truffaldina e fuorviante. Tra l'altro, Sponza si è trovato in molti processi cardine, e, secondo Giurastante questo avvocato potrebbe essere usato dallo stesso tribunale italiano di Trieste per cercare di portare i vari processi contro Trieste Libera a proprio favore, pur essendo lo Stato italiano in completo torto. NOTA: Anche se il giudice tende a mostrarsi offeso, anche l'imputato può parlare per far valere i propri diritti secondo la legalità, e, in una occasione durante l'udienza preliminare del 9 novembre, Roberto Giurastante, pur essendo imputato ma essendo seduto vicino al suo avvocato, ha fatto una dichiarazione per completare la versione di Longo, ossia, a parlato in merito alle forze dell'ordine che ne erano al corrente. (Si, non bisogna aver paura, e quindi, bisogna cercare di impedire che il processo prenda delle pieghe false). NOTA: Nel processo relativo alla manifestazione del 10 febbraio 2014, Federico Frezza, violando la privacy ed il documento riservato d'ufficio, ha introdotto anche le circa 300 richieste di disubbidienza fiscale nel tentativo iniziale di far vedere ancora più sovversivi i 17 imputati, e possibilmente, nel tentativo di accusargli per aver costituito minaccia per l'unità d'Italia. Forse dopo, Frezza avrebbe potuto cercare di incriminare tutte le 300 persone che hanno fatto disubbidienza fiscale per tentare di incolparle di aver tentato contro l'unità d'Italia, Un reato di questo tipo prevede dai 5 ai 10 anni di prigione, oltretutto, sarebbe stato un bel deterrente a non partecipare ed unirsi mai più ad un qualsiasi movimento sperato dalle liste italiane per Trieste Libera. Tuttavia, visto che c'è una incompatibilità legalitaria in questo processo, se il processo risultasse troppo come un boomerang per l'Italia, il giudice Casavecchia potrebbe esser consigliato di annullare il processo, comunque sia, anche se il processo venisse reso nullo o sciolto, proprio, come Sponza a suggerito al giudice, i circa 300 cittadini che hanno fatto disubbidienza fiscale lo stesso possono denunciare e fare causa civile sia contro Federico Frezza che contro tutti coloro che hanno permesso che tutte queste carte riservate finissero nel processo relativo alla manifestazione del 10 febbraio 2014. Muovendo una causa civile, ognuno dei 300 cittadini può richiedere un risarcimento, e quindi, se questa notizia diventerà pubblica, potrebbe trasformarsi in uno scandalo giudiziario a sfavore del tribunale di Trieste e dello stesso Mastelloni come pubblico ministero capo con maggiori responsabilità di Federico Frezza. Io ho proposto questa opzione durante la riunione del mercoledì, anche se l'idea può aver già cominciato a girare, e, firmerò per denunciare tutti i responsabili che hanno violato la privaci riguardante, in questo caso, la disubbidienza fiscale. (Federico Frezza si è fatto dare perfino documenti riservati di posta elettronica certificata, si, presso la giustizia italiana succedono cose UFO). NOTA: In questo processo ci sono stati: due imputati traditori ma che potrebbero pagare di più; cinque imputati determinati e fermi contro l'Italia e le sue prevaricazioni, mentre, il resto degli imputati essendo stati in parte ingannati ed essendo un po' titubanti. I due imputati più propensi a tradire hanno accettato un patteggiamento in apparenza vantaggioso ed un rito abbreviato che gli avrebbe permesso di affrontare soltanto una veloce udienza e dovendo pagare al massimo 100 Euro di multa per una manifestazione in apparenza non autorizzata, quando di fatto, l'autorizzazione non era possibile farsela dare, in quanto, la sovranità italiana nel porto vecchio è al quanto carente, se non, nulla. Per il tribunale di Trieste alla italiana, non sarà facile poter dimostrare la sovranità nel porto franco internazionale di Trieste senza scontrarsi con le norme internazionali a livello internazionale, inoltre, lo stesso tribunale di Trieste trova a scontrarsi con la stessa Costituzione della Repubblica Italiana, ad esempio, l'articolo 10 impone allo Stato italiano di rispettare le norme internazionali generalmente riconosciute, ma, ci sono tantissime norme del trattato di pace del 1947 che l'Italia ha continuato a rispettare fino ad oggi, tuttavia, riguardo a Trieste soltanto quelle comode e nelle circostanze di comodo. Annulleranno il processo per non coerenza e contraddizioni a livello legislativo? Comunque sia, può esser fatta lo stesso la denuncia da parte di circa 300 persone conto il pubblico ministero e contro gli organi responsabili per la violazione della privacy su tutti i documenti sulla disubbidienza fiscale. Inoltre, sia che il giudice Casavecchia dia ragione a Frezza o che si esprima in modo ambiguo, l'avvocato E. L. può chiedere la ricusazione del giudice per incompatibilità ambientale. Morale del discorso: le corrotte autorità italiane non possono continuare a fare tutto quello che vogliono per colpire e per levare di mezzo lo scomodo, seppure, solo con bastonate legali, ed eventualmente, ritirare il processo nel caso che questo prendesse una piega troppo sfavorevole per l'Italia! NOTA: In questo processo invece di voler ricercare la verità, la pubblica accusa si è comportata come un giocatore di scacchi che, per giunta, cerca di fare le mosse in segreto o cercando di non rendere evidenti i motivi, ma, ovviamente, ogni mossa può comportare delle conseguenze, inoltre, la difesa dalla parte dei 5 imputati del vero movimento, sa come trattare i giudici ed i pubblici ministeri corrotti istigati dallo Stato italiano. NOTA: Il TLT è nato nel 1947, qualche mese prima che nascesse la Repubblica Italiana, inoltre, il TLT non è stato mai annullato in quanto è stato decretato come irrevocabile sul trattato di pace del 1947, e quindi, una qualsiasi azione a favore della giusta amministrazione fiduciaria provvisoria non può essere interpretata come minaccia alla unità della repubblica italiana. (Il truffaldino Stato italiano non doveva neanche dare il nome di Osimo al trattato di Osimo, ma, doveva chiamarlo per quello che effettivamente era, in sostanza, una definizione ed un accordo tra Italia e Jugoslavia sul confine tra la zona A e la zona B, ma, invece l'Italia prima ha voluto chiamarlo trattati di Osimo, il nome di chi formalmente lo ha proposto, e poi, dopo non sarebbe stato difficile farlo intendere come versamento definitivo della sovranità italiana sulla zona A.) NOTA: Ok sul mostrare rispetto per i morti e cercare di ricordare il tremendo sterminio di oltre un milione di persone che ha fatto l'Italia ha compiuto presso Trieste nella prima guerra mondiale, tuttavia, anche se una manifestazione presso i cimiteri austroungarici serve per ricordare la storia di Trieste e la necessità del ritorno del TLT, in quel giorno quanta gente ci vedrà? Beh, a livello di storia di Trieste calpestata e voluta far morire dall'Italia, se ci vede qualcuno potrà essere utile, e, ancor più se Federico Frezza ci denuncia nel caso che il vero movimento rimettesse la scritta di cimitero austroungarico come se fosse una minaccia all'unità d'Italia, anche se di fatto, Trieste non è Italia ed il TLT è sorto prima della Repubblica italiana così detta indivisibile. NOTA: (Tuttavia, il giudice può esser quasi costretto a comportarsi così, inoltre, non è la prima volta che lo Stato ha ucciso indirettamente uno o due giudici, ad esempio, vedi Falcone e Borsellino): Contrariamente a quello che avevo sentito dire, il giudice Casavecchia si sta rivelando (a me) sempre di più come un giudice prudente, corretto ed ordinato, e quindi, si può dire che non tutti i processi in Italia o sotto l'Italia sono destinati a finire nella totale ingiustizia quando c'è qualcosa di scomodo di mezzo. Molto dipende dal giudice e dalle pressioni che può subire da dietro alle quinte, tuttavia, è anche vero che il giudice Casavecchia ha respinto il difetto di giurisdizione da parte dell'Italia e l'incostituzionalità della denuncia da parte dell'avvocato Longo che alla fine dell'udienza del 16 novembre ha pure chiesto la ricusazione del tribunale di Trieste e/o del giudice, ma, senza poter portare annullamento della sentenza del 29 febbraio. D'altronde, il giudice Casavecchia avrebbe potuto farsi troppi nemici se avesse acetato il difetto di giurisdizione e la incostituzionalità. (Di fatto, la costituzione italiana impone all'Italia di rispettare le norme internazionali generalmente riconosciute, e, come sappiamo, l'Italia ha rispettato sopratutto le norme comode del trattato di pace attinenti a Trieste ed il suo porto.) NOTA: Io ho parlato perfino con alcuni agenti della Digos e con alcuni poliziotti in merito al TLT e sul fatto che loro avrebbero potuto scegliere di diventare cerini del TLT abbandonando l'Italia. Uno di loro mi ha risposto che se e quando sarà il momento, allora decideranno, ma, nessuno di questi agenti che sono stati presenti ai presidi di confine mi ha smentito, dicendo che il TLT non esiste e che Trieste è Italia. NOTA: Come nella udienza del 9 e del 16 novembre, tutti i soci del vero movimento presenti al processo come imputati e come pubblico, si sono sempre comportati bene tenendosi a debita distanza da qualsiasi genere di provocazione, e, lo stesso comportamento lo terranno alla udienza del 29 febbraio 2016. Si, ci si deve mostrare irreprensibili in ogni cosa, e, anche se l'Italia si sente sempre di più alla strette, il vero movimento cerca di evitare un qualsiasi piccolo sbaglio volendosi mostrare, come squadra, del tutto irreprensibile o quasi, e, anche se qualche sbaglio ormai potrebbe anche esserci concesso, si, dopo tutto, noi soci vogliono rappresentare uno stato serio. NOTA: Mazza, ma che caldo in tribunale e in quell'aula di tribunale. NOTA: Dopo la prima udienza in segreto tenutasi alcuni giorni prima del 9 novembre, la vera prima udienza si è tenuta il 9 novembre alle 13: 30 con un piccolo ritardo. Una verità nascosta che dovrebbe venire fuori, per il processo del 9 novembre Federico Frezza ha preso informazioni riservate su carta e su posta certificata che appartenevano ad altre cause legali, ossia, il pubblico ministero ha cercato di inserire accuse e carte non attinenti al processo del 9 novembre relativo alla manifestazione nel porto vecchio del 10 febbraio 2014. Questa manovra può esser stata fatta da questo corrotto pubblico ministero sia per mettere sotto accusa dei cittadini scomodi che, sopratutto, per poter fare propaganda mediatica denigratoria e/o a scopo di calunnia a livello politico e mediatico nei confronti del vero movimento di Trieste Libera che oggi risulta essere particolarmente non gradito allo stato fascista e di polizia, quale è, la Repubblica Italiana. Si, quasi, quasi, un qualcosa di scandaloso e di non rispetto verso lo stesso giudice Casavecchia. Il 9 novembre sono state sopratutto elencate le varie carte da prendere in considerazione, e, quali invece dovrebbero essere scartate, in quanto, non attinenti al processo. Dopo il preciso e completo discorso e precisazioni di E. L. gli altri avvocati, in particolare, Sponza e l'avvocato d'ufficio si sono associati alla dichiarazione di Longo sia sul difetto di giurisdizione che sulla incostituzionalità. (Non cito tutti i particolari, tra l'altro, non essendo neanche in grado di farlo). Ma, perché l'avvocato Sponza si è associato a questa dichiarazione,e dal momento che Sponza aveva confermato di aderire alla sovranità italiana su Trieste? Forse, per il motivo che la non condivisione del difetto di giurisdizione avrebbe potuto evidenziare sia il tradimento da parte dei falsi indipendentisti che la divisione del movimento di Trieste Libera in più parti, tuttavia, la politica italiana vuole che la falsa Lista per Trieste alla italiana continui a fungere da falso binario per sviare quanti più cittadini possibile tra quelli che cominciano ad aprire gli occhi in merito al TLT ed ai loro diritti come cittadini del TLT. In fine, al posto di Federico Frezza, (che probabilmente temeva di poter perdere al processo e per non fare brutta figura a sua svantaggio), c'era una pubblico ministero donna che si è assunta il ruolo di Frezza per delega. Lei si è opposta ad alcune precisazioni di E. L., non respingendone delle altre, tuttavia, lei ha contraddetto sia il difetto di giurisdizione che la incostituzionalità. Non tutti gli imputati, specialmente tra i dissociati, erano presenti al processo. Naturalmente è stata fatta una precisazione anche sul fatto che due imputati sono stati processati in segreto alcuni giorni prima ed anche sul fatto che lo stesso giudice aveva letto delle carte non attinenti alla manifestazione del 10 febbraio 2015. (Lo scopo era quello di demonizzare il più possibile i soci di Trieste Libera.) NOTA: Naturalmente, solo la signora che ha preso la parte della pubblica accusa al posto di Federico Frezza si è opposta affinché il processo non venisse filmato. La prossima udienza sarà per il 16 novembre alle ore 9 di mattina. Il 16 novembre alle nove di mattina avrà inizio la seconda udienza, ma, che dire se dopo aver letto bene tutte le carte, il Giudice Casavecchia, che alla prima udienza ha dato l'impressione di essere un giudice che procede con ordine, dovesse dare completa ragione alla accusa mossa da Federico Frezza sotto istigazione dello Stato Italiano? E. L., il difensore di Roberto Giurastante e di altri imputati del vero movimento, chiederà la ricusazione, ossia, l'incompatibilità ambientale da parte del giudice Casavecchia, e sopratutto, da parte del tribunale di Trieste che è sotto la giurisdizione italiana, per niente adattata alla legislazione che dovrebbe esserci nel TLT. (Il vero movimento non respinge lo stato di diritto, essendo questa una cosa essenziale, inoltre, il vero movimento respinge solo le tasse ingiuste che vanno alla Stato Italiano). NOTA: Federico gli ha dato in mano una bella patata bollente? Per lei, forse che si, o, forse che non, tuttavia: La delegata pubblico ministero da Federico Frezza è apparsa un poco insicura e parlava a voce abbastanza bassa, si, al contrario di E. L., un bravo ma onesto avvocato, che ha subito dato una buona dirittura alla udienza preliminare del 9 novembre. NOTA: Il vero movimento non respinge lo stato di diritto, ma soltanto, la sovranità italiana e la giurisdizione italiana, inoltre, il vero movimento non respinge le giuste tasse, ma, solo le tasse italiane che legalmente non sono estese al TLT. Ma, che dire se il giudice Casavecchia dopo aver letto gli atti, forse, senza nemmeno ascoltare alcuni imputati e testimoni, desse ragione alla accusa del p.m. Federico Frezza? Il vero movimento chiederà la ricusazione del giudice e del tribunale di Trieste per incompatibilità ambientale. E quindi, se la Corte Suprema di Cassazione si troverà costretta ad impugnare questa patata bollente, e, dopo essersi chiesta dei ragionevoli quesiti, probabilmente questo tribunale di grado superiore starà ben attento a non violare in modo palese le norme internazionali del trattato di pace del 1947 onde evitare uno scandalo internazionale, e quindi, la sentenza finale potrebbe prendere una dirittura simile a quella che c'è stata per Bruner nel 1965. NOTA: Forse lo avete già ricevuto e/o ne siete già al corrente, tuttavia, ve lo ho mandato lo stesso: Un messaggio di Marchesich che potrebbe essere interessante per Giurastante e Parovel, anche se, le due colonne del vero movimento ben sanno quali sono le motivazioni di Giorgio Marchesich. Si, ma, che presunzione e che faccia tosta da parte di Maechesich che, pur non conoscendo bene tutti i risvolti da dietro alle quinte e pur avendo usato e sfruttato tantissimo il lavoro di Roberto Giurastante, se la sente di parlare in questo modo facendo pure credere ad una parvenza di sincerità, tuttavia, pur non essendo un vero e convinto oppositore ed una persona cattiva: “Quando Paolo G. Parovel (o chi per lui) mi dimostrerà concretamente che le denunce, i ricorsi e le varie iniziative che il Movimento Trieste Libera ha fatto fino adesso (seppur interessanti e lodevoli) a vari livelli (tribunali italiani ed internazionali), hanno sortito qualcosa di concreto per la nostra indipendenza, allora io rinuncerò a candidarmi a sindaco di Trieste e non presenterò nessuna lista indipendentista alle prossime elezione comunali di Trieste previste per la primavera del 2016. Altrimenti lui e i suoi kompagni tacciano per sempre!!!" Se Parovel e Giurastante glielo acconsentissero, Marchesich dovrebbe fare un discorso profondo con i due per capire più a fondo sul come effettivamente stanno le cose da dietro alle quinte, inoltre, non è che dal oggi al domani si può ribaltare tutto quello che la truffaldina politica italiana ha fatto in 60 anni, e, considerando che anche il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, avendo una parte di colpa si potrebbe trovare un poco in imbarazzo. La battaglia legale e la procedura internazionale va avanti lentamente ma forse pure in modo inesorabile, e quindi, ci vuole pazienza e fiducia, tuttavia, se la cosa non fosse possibile, non è giusto dare la colpa a Giurastante ed a Parovel, ma sopratutto, ai tanti cittadini di Trieste che avrebbero già potuto prendere posizione, e, per striscione, dagli ottomila che potevano favorire l'afflusso di tanti altri cittadini nel prendere posizione a favore del TLT, ed ora, con l'I.P.R. Essendo la questione di molto facilitata. NOTA: Concludendo questa prima parte: il giudice Federico Frezza molto probabilmente ha ricevuto pressione dallo stato Italiano attraverso gli agenti segreti italiani e/o la politica locale e/o alcune delle autorità locali? Comunque sia, se avesse voluto, il p.m. Federico Frezza poteva rifiutarsi di fare questo sporco lavoro. NOTA: Nella udienza del 16 novembre, senza dare la motivazione, il giudice ha confermato la giurisdizione italiana entro il territorio, in apparenza, respingendo il difetto di giurisdizione e la incostituzionalità posta dal avocato Longo, tuttavia, salvo il DVD le cui data e contenuto deve ancora essere accertato, sono stati tornati in dietro al pubblico ministero tutti i documenti non attinenti alla manifestazione del 10 febbraio 2014. L'avvocato longo ha fatto richiesta della ricusazione del tribunale di Trieste affinché giudichi la massima corte mentre l'avvocato Sponza si è associato alle dichiarazioni di longo esponendo anche lui, ma, in breve. Con questa udienza, essendo stato abbastanza prudente il giudice Casavecchia, il tentativo di Federico Frezza di indire un processo alla Sacco e Vanzetti, conto gli imputati di Trieste Libera e contro il vero movimento, è in buona parte fallito. La prossima udienza, salvo che non si verifichi prima il cambio dell'amministratore, si ci sarà il 29 febbraio 2016. Federico Frezza avrebbe voluto costruire un processo conto gli imputati di Trieste Libera che sotto diversi aspetti poteva essere simile a quello subito da Sacco e Vanzetti, e, come a livello mediatico il processo contro Sacco e Vanzetti, che pur essendo innocenti sono stati condannati a morte, serviva a mettere in cattiva luce tutti gli immigrati italiani negli USA durante gli anni 20, così, a livello mediatico il processo farsa voluto da Federco Frezza avrebbe dovuto servire anche per dare una brutta fama al vero movimento di Trieste Libera, e per giunta, con lo scopo di versare timore verso un qualsiasi cittadino che avesse pensato di unirsi ai veri sostenitori della causa legale a favore di Trieste Libera. (Il processo contro Sacco e vanzetti, assieme a quello di Gesù, due puetre migliari per quanto riguarda i processi ingiusti). NOTA: Nonostante alcune voci che hanno parlato in modo negativo, io pur non intendendomi di giustizia e di processi, ho subito avuto una buona impressione sui modi di fare del giudice Casavecchia fin dall'inizio della prima udienza preliminare del 9 novembre: prudente, ordinato, sintetico, e, pure umano, dopo aver assistito alla parte finale di un processo che è stato anticipato a causa del ritardo del avvocato Longo. NOTA: Un maresciallo dei carabinieri è stato convinto da Federico Frezza a testimoniare contro gli imputati ed lo scomodo movimento di Trieste Libera, ma, con che modalità? Per far apparire il movimento come sovversivo, armato e pericoloso, questo maresciallo ha testimoniato sul fatto che alcuni indipendentisti, (in particolare gli ex della sicurezza dissociati dal vero movimento), si allenavano a sparare, tuttavia, lo facevano presso un regolare poligono di tiro in Slovenia, per giunta, questo maresciallo non era neanche testimone di ciò che testimoniava per contro di Federico Frezza in quanto quel giorno quel maresciallo non aveva giornata di lavoro ed era da un altra parte. Solo uno dei cinque imputati dell'attuale vero movimento, deteneva regolarmente tante armi per collezione non funzionanti, più, due o tre pistole con un limite di munizioni, il tutto acconsentito e regolarmente denunciato, eppure, lo Stato italiano gli ha sequestrato alcune armi e munizioni per un importo complessivo di circa 2000 Euro. Ma, uno che possiede delle armi regolarmente denunciate oppure un poliziotto con la sua pistola d'ordinanza, dovrebbe essere subito considerato sovversivo, armato e pericoloso, qualora si unisse ad un movimento politico e legale non gradito e scomodo alla politica? NOTA: A questo imputato, tutt'ora aderente al scomodo e vero movimento di Trieste Libera, gli sono stati sequestrate alcune armi e delle munizioni regolarmente denunciate, non oltre il limite acconsentito per le munizioni, e, per un valore di circa 2000 Euro, ma, senza una valida motivazione. Per giunta, Federico Frezza ha tentato di usare anche questo aspetto per mettere ancora più in cattiva luce gli imputati che hanno partecipato alla manifestazione del 10 febbraio 2014. Si, proprio, alla Sacco e Vanzetti, una pietra miliare in senso negativo nella storia dei processi, assieme, al processo che subì Gesù Cristo che fu il massimo esempio di ingiustizia e di irregolarità in un processo. Ovviamente, c'è ne sono tanti altri. NOTA: Per la sentenza che verrà tenuta il 29 febbraio saranno chiamati a testimoniare, ma, saranno respinti dal testimoniare: Paolo Parovel come uno dei tre responsabili primari del I.P.R., il capo della Digos proprio come richiesto dal vero movimento di Trieste Libera, ecc, ecc, tuttavia, saranno deposti dal testimoniare, tre testimoni poco credibili proposto dall'avvocato Sponza che non ha rispettato la forma e le scadenze per proporli come testimoni, i due agenti della Digos che dovevano deporre falsa testimonianza come voluta da Frezza, il maresciallo dei carabinieri per una testimonianza non attinente e non essendo questo maresciallo neanche testimone del fatto comunque non attinente al processo riguardante la manifestazione del 10 febbraio 2014, lo stesso pubblico ministero Federico Frezza che dovrà deporre quasi come imputato per aver sia violato le norme sulla privaci che per aver inserito nel processo carte e testimoni non attinenti, ecc, ecc. Nella loro difesa sia l'avvocato Sponza che l'avvocato d'ufficio che difendeva solo Vito Potenza, non hanno preparato alcuna difesa ed hanno trascinato la loro difesa sopratutto associandosi alle dichiarazioni di E. L..  
NOTA: Nelle prime due udienze, a riferimento a quella del 9 e del 16 novembre, il pubblico ministero Federico Frezza che ha preparato l'accusa, non era neanche presente al processo in quanto a delegato lo sgradevole lavoro di farsa proprio ad una donna come pubblico ministero. (Io ho assistito al processo come pubblico, ma, uscendo sono riuscito a dire a questo pubblico ministero che giaceva presso lo stipite di una delle porte di questa aula di tribunale, rendo solo il senso: Federico Frezza voleva sottoporre gli imputati ad una sorta di processo alla Sacco e Vanzetti. La signora che ben aveva interpretato ciò che volevo dire, mi ha risposto: lo devi dire a Federico Frezza!) Tuttavia, che bello smacco sarà per Frezza che, pur avendo denunciato, prima non era neanche al processo, ma, al 29 febbraio sarà chiamato a deporre come testimone a favore del movimento di Trieste Libera quasi come imputato, si, un pubblico ministero che formula un miss mass di accusa ma che dopo rischia di diventare imputato. NOTA: Le data ed il contenuto del DVD proposto dal pubblico ministero devono ancora essere visionate dal avvocato Longo per capire se sono attinenti al processo, inoltre, ci sono anche alcune foto che potrebbero non appartenere alla manifestazione del 10 febbraio 2014, ma forse, a quella del 8 dicembre 2013 che aveva l'autorizzazione, non necessaria, ma, che il p.m. Federico Frezza aveva lo stesso denunciato. Si, evidentemente Federico Frezza e tutti gli altri istigatori per conto dello stato italiano pensavano di poter far sempre tutto quello che volevano e senza alcun limite e forse sentendosi intoccabili, tuttavia, da un po' di tempo la musica sta cambiando e anche costoro cominciano a fiutare sempre più timore nell'aria. NOTA: Nella prossima udienza quando verranno sentiti anche gli imputati e i testimoni, e probabilmente, di nuovo anche gli avvocati, in particolare, E. L., Roberto Giurastante e Longo si esprimeranno su ogni punto sollevando il difetto di giurisdizione e la incostituzionalità, e, come tutti sanno, è il giudice quello che dovrebbe essere in prima linea nel fare rispettare la legge, e, a partire da quelle più importanti e di principio.NOTA: Il giudice Tomassini in precedenti processi spoderatamene ha dichiarato che il TLT non esiste, e quindi, essendosi, si, mostrato accanito oppositore alla giusta causa di Trieste Libera, ma, essendo anche stato un giudice pericoloso per lo Stato Italiano e per Roma, in quanto, nella situazione sempre più calda lo Stato italiano deve stare sempre più attento a non far scoppiare uno scandalo internazionale, con eventuale immediata perdita del TLT ed eventuali grossi danni da pagare. Il giudice Casavecchia, invece, pur avendo respinto il difetto di giurisdizione e la incostituzionalità di questo processo senza dare una spiegazione motivata, comunque, ha cercato di evitare diversi discorsi pericolosi, compreso quello del trattato di Osimo che niente ha a che fare con un ipotetico versamento della sovranità italiana nella zona A. Probabilmente, il giudica casa vecchia terrà una posizione simile a quella della Garuffi: lei non ha dato risposta alle richieste sulla disubbidienza fiscale, e, non solo, tuttavia, lei non ha nemmeno firmato per la sdemanializzazione del porto, e parallelamente, il giudice Casavecchia ha respinto il difetto di giurisdizione cercando di esporsi il meno possibile, tuttavia, è probabile che il giudice Casavecchia, se sarà presente alla prossima e successive udienza, respingerà anche tutte le accuse infondate da parte del pubblico ministero Federico Frezza. Pur essendoci stata una difesa molto ben piazzata, e, pur essendo stata resa molta evidenza e molte prove che c'è il difetto di giurisdizione e la stessa non osservanza delle leggi italiane, e quindi, non soltanto il non rispetto del trattato di pace del 1947, se il giudice Casavecchia avesse ammesso di non esser stato delegato sia dalle Nazioni Unite che dal Commissario di Governo, se lo avesse fatto avrebbe dovuto subito prosciogliere il processo, inoltre, facendosi nemico di uno Stato mafioso, massone e particolarmente corrotto. Di fatto, il giudice del tribunale italiano di Trieste, non essendo stato inserito nel contesto della giurisprudenza del TLT, è soltanto un giudice italiano posto nel tribunale di Trieste dalle autorità italiane. Il movimento di Trieste Libera ha chiesto la ricusazione del giudice alla Corte di Appello per chiedere la sentenza da un tribunale superiore, tuttavia, anche la Corte di Appello si trova a Trieste e probabilmente ci darà risposta negativa, ossia respingendo il differito di giurisdizione. Ma, tutto questo iter viene fatto per poi esporre questa situazione legale al consiglio di sicurezza dell'ONU. (Un fatto curioso, ma, 'prevedibile, nessuno si fa avanti per riconoscere del tutto il TLT, pur trattandosi del diritto internazionale e della stessa Costituzione della Repubblica Italiana). NOTA: I primi due imputati, più imbranati e/o più corrotti, sono stati ingannati, spinti ad accettare un patteggiamento, ma, con ammissione della propria colpa? (Questa la analisi da parte del Vero Movimento). Se questa prima udienza tenutasi in segreto, mediante procedura abbreviata, è finita in questo modo o finirà a breve così, Federico Frezza avrebbe potuto usarla per riversare la colpevolezza su tutti gli altri imputati, ma, non potendolo più fare, visto gli esisti della udienza del 16 novembre, a Federico Frezza potrebbe esser rimasto il tentativo di screditare il movimento di Trieste Libera mediante questa ammissione sforzata di colpevolizza da parre di due testimoni che in parte è come se fossero stati comprati pur essendo stati ingannati. NOTA: Una nota curiosa, in che modo è stato assolto un giornalista denunciato da Roberto Giurastante e dimostrato colpevole? (In questo caso non si tratta di Corrado). E' stato assolto mediante il difetto di giurisdizione, tuttavia, “lori i pol”, ma, al vero ma scomodo movimento di Trieste Libera, non si deve mai dare ragione anche se ha perfettamente ragione. Non si può ribaltare in un solo colpo o attraverso breve procedimento, tutto quello che lo Stato mafioso e massone ha compiuto mediante l'arte di inganno per 60 anni. NOTA: Nel opporsi al diffetto di giurisdizione e/o nel non volersi mettere contro lo Stato italiano, il giudice casavecchia ha "respinto" il diffetto di giurisdizione e la incostituzionalita esprimendosi a favore della giurisdizione dello Stato, ma, senza specificare se si tratta dello Stato italiano o dello Stato del TLT. NOTA: Potrebbe non bastare il mandare via la giustizia italiana fuori giurisdizione dal Tribunale da Trieste in quanto facendo parte del demanio del TLT, ma, ci cole l'intervento delle Nazioni Unite su richiesta di uno o più membri rappresentati dalle stesse. NOTA: Essendo così in verticale il frangente, all'Italia non gli conviene rimettere il giudice Tomassini alla prossima udienza, in quanto, il giudice dovrebbe fare rispettare la legge, ma, che dire se un giudice trasgredisce sia la legge italiana che la legge internazionale che l'Italia ha firmato promettendo di rispettare, e, nonostante che una difesa molto ben piazzata ha spiegato in modo inappellabile sia il difetto di giurisdizione che la incostituzionalità del procedimento? NOTA: Come io ho suggerito, e come l'idea è andata aventi, essendo attuabile, ma, non per vantarmi, ma, volendo soltanto contribuire al lavoro ed essere inserito in un contesto di lavoro di squadra, l'idea delle circa 300 denunce contro Federico Frezza per la violazione della privacy riguardanti i circa 300 documenti sulla disubbidienza fiscale, poterà diventare una denuncia presso le Nazioni Unite nei confronti di Roma che ha istigato Federico Frezza, e quindi, essendo Roma e la politica locale il principale avversario, non Federico Frezza che forse è stato istigato dagli stessi agenti segreti e/o politici italiani. NOTA: La buona difesa di E. L. si è trasformata in una mezza difesa anche per i traditori di Trieste Libera, tuttavia, gli altri avvocati pur essendosi associati per il difetto di giurisdizione che dopo il giudice a respinto senza dare spiegazione, non si sono associati alla ricusazione da mandare alla corte di appello. NOTA: Quale potrebbe esser stato un sogno o magnifica prerogativa per Federico Frezza e/o per Roma ladrona? Riusicre a fare un processo ai circa 300 cittadini che hanno fatto disubbidienza fiscale e riuscire ad incolparli di aver minacciato l'unità d'Italia, basata sopratutto, per quanto riguarda Trieste, sulla ignoranza e caparbietà dei cittadini che hanno subito per anni ed anni il lavaggio del cervello dalla politica italiana. NOTA: Parlando con una persona a me vicina, mi sono cascati i bracci, in quanto, lei dava ragione a Federico Frezza per aver inserito nel processo atti protetti dalla privaci e non attinenti al processo, inoltre, dopo essermi spiegato su questo punto, questa persona mi voleva far intendere che c'è democrazia nella giustizia in quanto si può ricorrere ai gradi superiori. Ma, a parte il fatto che, ricorrere ai gradi superiori comporta delle ulteriori spese che non tutti i cittadini possono affrontare, ma sopratutto, il fatto di poter spesso ricorrere ai gradi superiori fa parte di un discorso diverso da quello relativo ad un pubblico ministero che per mettere in cattiva luce un movimento scomodo, ha la faccia rotta di inserire carte non attinenti al processo e pure con alcune testimonianze false e/o sforzate. Ma, Giurastante mi ha risposto, rendo il senso: non prendertela, tanto, non sarà queste cose che bloccano la causa! NOTA: Sarebbe brutto scoprire che una persona che prima ti era cara e dovendolo essere ancora, essendo persona di famiglia, ragionasse in un modo da dare ragione al sistema corrotto senza essere del tutto ingannata. NOTA: Con la venuta del TLT la benzina potrebbe costare soltanto 50 centesimi al litro ed ogni cittadino mediamente potrebbe guadagnare il doppio ed avendo anche meno spese e soltanto le tasse giuste per il mantenimento e funzionamento del TLT, inoltre, mediamente il biglietto per il bus potrebbe costare la metà, se non di meno. Tuttavia, molta gente che vive a Trieste è sviata sia dal punto di vista psicologico che dagli errati modo di pensare, inoltre, molte persone pensano solo all'interesse sul momento e si aspettano che tale interesse possa essere soddisfatto subito. Dopo, le aspettative errate di alcuni di questi non adempiendosi, li spinge a vedere male anche l'operato di Giurastante. Non è che ci si può liberare dell'Italia dal oggi al domani dopo 60 anni di occupazione, inoltre, le cause legali ed economiche internazionali, pur andando a gonfie vele, devono avere i loro tempi. NOTA: Il furto da parte dello Stato italiano, non soltanto nel TLT ma anche in tutta Italia, consiste in questo: tu non paghi la tassa sul tuo bene eventualmente per una sola volta durante l'acquisto, ma, ogni hanno devi pagare un tributo allo stato italiano altrimenti questo di minaccia subito di portarti via il bene e facendolo realmente, naturalmente, per giunta, lo Stato Italiano avendoti cotto a fuoco lento, ti vuole far credere che questa sia una cosa dovuta e del tutto normale, per giunta, essendone convinte tutte le persone che sono intorno a te, cioè, come dire, se tu fai il ragionamento giusto ancora ti scambiano come ignorante, se ti va bene. NOTA: Nel parlare oggi alla fine del 2015 dei falsi indipendentisti, quali punti si potrebbero esprimere in sintetico per aiutare i ben disposti ad iniziare a capire e poi ad informarsi su più cose e con più complete documentazioni, ed eventualmente, parlando anche con le due persone più esperte in questo settore? (Ma, non soltanto sui veri e sui falsi indipendentisti). I falsi indipendentisti sono soggiogati alle liste politiche italiane, inoltre, i falsi indipendentisti miravano a candidarsi alle liste italiane, una cosa del tutto incompatibile con l'indipendenza dello Stato del TLT. D'altro canto, il PD e la politica italiana ha usato i falsi indipendentisti ed i portuali opportunisti sia per sviare i cittadini miscredenti e poco informati su Trieste Libera sud un falso e morto binario che non porta nulla, se mai, soltanto danno alla causa per il TLT, inoltre, questi due o più gruppi comprati dall'Italia possono servire per mettere in cattiva luce mediatica il vero movimento di Trieste Libera. NOTA: Un imputato può anche non essere presente alla udienze del processo essendo rappresentato dal suo avvocato e quindi trovandosi in contumacia, tuttavia, se il pubblico ministero Federico Frezza decidesse di non presentarsi alla udienza del 29 febbraio 2016, potrebbe venir portato in tribunale dagli stessi carabinieri. NOTA: Il giudice Casavecchia ha dato l'impressione di respingere il difetto di giurisdizione e l'incostituzionalità? Comunque stiano le cose, Casavecchia non ha affermato che il TLT non esiste, inoltre, il giudice ha a parlato di sovranità dello Stato, non dello Stato italiano, e quindi, quando la giustizia italiana e il giudice per essa si trova ad aver a che fare con il movimento per intero e con Roberto Giurastante, sta ben attento a come parla, e, sapendo che ogni singolo particolare del processo va subito a livello internazionale grazie al I.P.R. I singoli membri del movimento sono invitati ad agire assieme al movimento, non per conto loro e senza rettifica dal movimento, inoltre, per più volte è capitato che dei soci non tanto ben preparati, legalmente parlando, siano stati bastonati dai giudici come Tomassini e compagnia bella. NOTA: Tanti cittadini considerano questo, che è il vero movimento, come qualcosa di storto ed al limite della legge? Ma, sono questi cittadini ad essere propensi a farsi derubare anche vita da questa corrotta oligarchia. NOTA: Scrivendo al commissario di governo si dovrebbe comunicare in perfetta forma legale, inoltre, un socio non dovrebbe mai esprimersi con termini del tipo: comune di Muggia libero. (Inoltre, inutile farsi disperare da cose non riuscite al tempo presente per una battaglia persa ma non secondo le direttive del movimento, e, potendo sviarci ed avilirci anche le battaglie personali fatte sopratutto per interessi personali.) NOTA: In positivo la Lega Nord è stata contro la guerra ed ha diffuso notizie vere e precise sulla politica, economia e sociale, tuttavia, da dietro alle quinte e nei rapporti con i grandi imprenditori, anche Salvini ed altre colonne della lega si sono dimostrate corrotte, dopo l'epoca di Bossi, naturalmente. I media italiani hanno del incredibile in quanto si possono smentire l'uno e l'altro anche nella stessa giornata e con un cittadino che non ha più certezze ma che lascia sempre fare agli altri non avendo più speranza ma sperando sempre in un qualcosa di buono dalla politica alla 'Tagliana. Inoltre, in particolar modo a Trieste, ci sono gli idioti e stupidi che pensano di essere in democrazia e di poter decidere avendo la maggioranza, ma, di fatto, essendo delle pedine a favore del sistema e della oligarchia di occupazione. Se tu gli contraddici, qualcuno di loro pure ti può dire: ma allora, mi prendi per un deficiente? (Comunque sia, generalmente il deficente e stupido nell'ambito della politica lo è tale sopratutto per ragioni psicologiche, non tanto per mancanza di intelligenza, sebbene, il maggior intelletto possa essere d'aiuto al individuo, inoltre, spesso e volentieri è l'umiltà quella che viene a mancare: so già tutto, ma, che cosa stai dicendo, documentati). Ma, chi non ha voci in capitolo non viene ascoltato anche se parla in modo corretto, e spesso, con tanto di frustrazione a livello intimo. NOTA: A parte il picciotto che infama, la mafia ha delle regole molto severe anche quando un individuo dentro la mafia potrebbe mettere a repentaglio tutta l'organizzazione per il suo modo errato di trattare con lo stato, e li quando sgarri generalmente “i te neta subito”. La mafia ha leggi molto più severe e generalmente i mafiosi eseguono la condanna senza sottoporre il “colpevole” ad un processo giusto o/o sbagliato. NOTA: Quando si parla con la gente, generalmente essendo degli estranei in modo recirpoco, si dovrebbe essere gentili e salutare la persona a cuoi si vuole parlare e7o dare il volantino. Dopo, si dovrebbe cercare di interlocuire con la persona per capire come la pensa e quali sono le sue incertezze e paure, inoltre, il bravo volontario non pretende che la persona gli creda, ma, la invita ad accertarsi sul come stiano le cose, la invita a ragionare con la propria testa e senza farsi sviare dal proprio intimo e propri errati ragionamenti. Il sistema malvagio ci inculca di continuo falsi ragionamenti. NOTA: I soggetti che fanno volontariato nel vero movimento si dovrebbero sempre sforzare di essere propositivi e gentili con tutti i cittadini, anche con quelli non meritevoli e più testardi. Oltretutto, nonostante le manovre del PD ed i portuali opportunisti che fanno il gioco del PD, la gente deve essere aiutata a capire che il vero movimento non ha niente a che fare con la violenza e la illegalità. NOTA: Probabilmente il movimento di Trieste Libera potrebbe ricevere qualche dritta sul come portare avanti la causa, e sopratutto, un finanziamento per pagare l'affitto ed altre spese per la sede, forse non dalle Nazioni Unite, ma, da un governo di un'altra nazione, oppure, molto probabilmente, dalla stessa organizzazione internazionale per gli amici della terra, la azione verde in cui lavorava, e probabilmente, continua a ancora a lavorare R. G.. Beh, se dietro le quinte c'è un sostentamento a livello finanziario per il movimento, io non vedo dietro presunti secondi fini, ma, una garanzia in più per confidare nel successo di Trieste Libera. NOTA: Come per la corruzione in Italia che è diventata intoccabile grazie alla sua incredibile ramificazione, lo stesso è per tutti gli ufficiali dello stato colpevoli nei confronti di Trieste Libera, ma, che appaiono egualmente tutti protetti ed intoccabili, e, come dice un proverbio, cane non mangia cane. NOTA: Adesso che F. non può più fare il padrone e le grandi discussioni dalla cucina, continuerà a sostenere le attività del movimento, oppure, sentendosi indignato invece di riuscire a portare dentro D. anche lui si raffredderà? Comunque sia e comunque accada, per quanto anche lui abbia rotto le palle in questi ultime settimane, io penso che non si schiererà dall'altra parte con quelli di via Roma o con Marchesich. NOTA: Se e come verrà fatto l'auto governo nei due giorni precedenti e successivi, (azione che non è stata messa nel programma di Giurastante, come dire, un piccolo gruppo di cittadini non può fare una mezza guerra contro una Italia fascista e prepotente a livello di sistema), potrebbe essere coinvolto anche l'intero della stazione, la posta centrale e la redazione del Piccolo sita a Trieste anche se la stampa ormai viene fatta a Gorizia, essendo Il Piccolo ormai del tutto italiano, di parte, e, non un giornale proprio di un paese democratico. (Evidentemente Giurastante non voleva assolutamente mettere al rischio i soci volontari facendo le cose con convinzione ed amore). Ovviamente, se in realtà la meta è ancora relativamente molto lontana, e, ci si può avvicinare ad essa soltanto in modo graduale ricostruendo anche il modo di pensare e la cultura, oltre che la battaglia legale, e così, facendo in modo inverso in soli pochi anni per ristabilire quello che l'Italia fascista ha fatto in oltre 60 anni, può anche volerci un qualche cosa che dia coraggio ai soci affinché non vengano a meno. Inoltre, se la persona con più acume capisce l'andazzo ma sa che possiamo vincere lo stesso, alcune verità molto profonde potrebbe esser meglio non menzionarle in mezzo ad alcuni soci o persone comuni affinché non perdano del tutto la speranza. A volte per raggiungere una meta si pensa ad una tappa per volta e così ogni giorno ha le sue ansietà, che poi, nel pensar oltre non è che si possa risolvere qualcosa in anticipo. NOTA: Che dire della stazione ferroviaria? E' una falsa S. p. A. quotata pure in borsa e come se fosse in proprietà dello stato italiano, ma, facendo parte del TLT e del demanio del porto di Trieste. NOTA: A. G. ha dato un grosso aiuto a Giurastante, e, non solo, sia nella correzione di alcune bozze che nella individuazione della autorità principale del TLT, anche se nascosta ai cittadini di Trieste come normale prefetto italiano. Si, per i triestini ignoranti di Trieste e per quelli che sanno già tutto, la attuale Francesca Garuffi è un normale prefetto italiano, sottinteso o sena neanche bisogno di menzionare l'aggettivo: italiano, in quanto, per loro Trieste è in Italia. NOTA: Da alcuni componenti del movimento di primaria importanza, (non parlo del uomo dai divertenti ma brutti modi di fare), da troppo tempo non ho una risposta, e quindi, non vorrei che si fossero fatti una brutta opinione sui di me, dopo tutto, tutti quanti si possono sbagliare, oltretutto, la colpa non essendo stata da parte nostra, ma, da parte di alcune persone che non conoscevamo bene. Ma, forse che “domani” potrò chiarire, inoltre, queste persone possono aver molto da fare ed un avvocato pur non avendomi più risposto lo stesso può aver agito. Se questa settimana lo vedo, tanto meglio. NOTA: Chi mi guarda oggi con mal contento, vedendo che ho rapporti ok con il suo idolo, dovrebbe presto cambiare idea su di me e capirmi per come sono fatto, anche se fuori dalle regole. (Ma, pur essendo fatti miei, quanto tempo che ho perso e quanti squilibri psicologici e di abitudine; basta!). NOTA: Nel dopoguerra e negli anni 50, forse, in nessun posto gremivano tanto le spie e gli agenti segreti come nella città di Trieste. NOTA: Trieste gremiva di spie e di agenti segreti? Si, ma, nel dopo guerra. NOTA: Per me può essere ok il ragionamento secondo la quale può esser meglio evitare dei comportamenti leciti ma non convenevoli se in presenza di una persona in particolare, tuttavia, c'è un limite sul momento oltre la quale può esser lecito a me non sopportare più questo stato di irritazione da parte di uno o di quel altro individuo, anche se un po' particolare e non veramente cattivo nel suo intimo. NOTA: La Serracchiani desidera un Cosolini bis? La gang del PD spera di poter detenere la propria dittatura per sempre, e, sia in un altro stato che come se Trieste fosse in Italia ma sotto la democrazia. Ovviamente, anche li desidera i tanti incarchi ed onorificenze. Bastardi e impenitenti. NOTA: Se ricevessi un buon guadagno in due o più puntate, io potrei tenermi un terzo per il lavoro ed il rischio che ho corso, inoltre, dando un terzo alla vera organizzazione terrena di Dio ed un terzo al vero movimento di Trieste Libera. La cosa sarebbe a buon rendere, teoricamente parlando, anche se un giorno gli illuminati decidessero e riuscissero a farmi fuori od a farmi sparire sia nel "bene" che nel male. NOTA: I carabinieri e la guardia di finanza, che al posto del esercito, potevano essere più compatibili di presso ai civili, invece di difendere i cittadini del territorio Libero in veste di contingente della alleanza Atlantica, costoro proteggono le autorità italiane fuori giurisdizione e lavorano per eseguire controlli affinché i triestini paghino le tasse italiane non estese a al TLT? Lo Stato italiano ha approfittato di questa circostanza per sfruttarla in modo ambiguo, ossia, formalmente i carabinieri e la guardia di finanza fungono da contingente del esercito, per giunta, la maggioranza dei finanzieri, se non tutti, pensano di lavorare per lo stato italiano nel territorio italiano, e, alcuni di questi mostrandosi pure prepotenti e come se avessero completa carta bianca. Si, da dietro alle quinte, questi due corpi d'arma fanno interamente gli interessi della corrotta politica italiana, che a insaputa della maggioranza dei cittadini nel TLT, stanno operando da 60 anni in totale difetto di giurisdizione, con le leggi italiane non estese che prevalgono sulle norme superiori ed internazionali. Molti carabinieri e finanzieri non sanno di operare per conto del esercito NATO, per giunta, se gli parli del TLT potrebbero anche risponderti, consapevolmente o inconsapevolmente, che il TLT non esiste. Comunque sia, ora il movimento di Trieste Libera – quello vero, a cui è stato anche derubato il sito internet e la email, si preoccuperà di avvisare la NATO in merito a questa circostanza ambigua sfruttata illegalmente dallo Stato Italiano, in aggiunta, la NATO dovrebbe avvisare tutti i finanzieri e carabinieri in merito al ruolo che ricoprono e sul come si dovrebbero comportare. Anche in un processo i carabinieri dovrebbero stare in difesa del cittadino del TLT e non del giudice italiano che giudica, e, ancor più se si considera che il tribunale di Trieste opera fuori giurisdizione. NOTA: Se uno straniero non riceve asilo politico dall'Italia, deve ingaggiare un avvocato per tentare di rimanere a Trieste, oppure, nonostante la occupazione italiana e nonostante che lo ospiti in casa la mamma, entro un mese deve andare via? Inoltre, se domani prima di un mese fosse subentrato il TLT, questo ucraino si sarebbe trovato ad essere a tutti gli effetti come un immigrato clandestino? E' probabile. NOTA: Se una persona straniera con una intelligenza non particolarmente spiccata frequenta un movimento di tanto in tanto essendo più che altro sospinta da alcune amicizie, si può ritrovare con scarso intendimento e con poca fede nel cambiamento. NOTA: La propaganda menzognera, forviante e di parte con il tempo riesce a cambiare il modo di pensare delle persone e addirittura mettendo gli stessi fratelli uno contro l'altro per false ideologie e contrasti che in realtà non dovrebbero esistere. NOTA: La politica italiana in particolare, ha reso molti cittadini idioti, arroganti e che sanno tutto, e tanto, da disprezzare il vero movimento di Trieste Libera come uno dei tanti partiti che rompono più o meno le palle e che sempre rubano. NOTA: Franco Bandelli quando è uscito dalla giunta comunale, ha fatto molte critiche contro Roberto Dipiazza e la sua amministrazione, tuttavia, avendo compiuto lui stesso alcune cose di cui lui ha parlato male nei confronti della giunta di Roberto Dipiazza. Questa testimonianza in senso lato, non nei particolari, mi è venuta personalmente proprio da Everest mentre faceva campagna elettorale ed offriva un po' di prosciutto, ecc, ecc, nella parte alta di via Campanelle. Beh, tutti questi politici italiani, più o meno, sono tutte eguali, e forse, essendo qualcuno un po' meno peggio e con un pizzico di dignità apparente in più. NOTA: Roberto Cosolini, sapendo che il loro tempo qui a Trieste sta per finire, potrebbe tirare giù la bandiera italiana e mettere quella di Trieste sul municipio, la bandiera più in alto, e, rivedere tutta la situazione politica e legale, ed eventualmente, cercando di mettere le cose a posto prima che intervenga l'ONU? Cosolini e tutta la gang sono consapevoli che qui è TLT, ma, come i drogati che non possono fare ameno della droga, loro continuano nelle stessa direzione come se Trieste fosse Italia, per giunta, sotto la completa dittatura corrotta dello Stato Italiano. NOTA: Oggi di, mi ci mancherebbe solo una minaccia legale da parte di Roberto Menia, ma, che subito la pubblicherei su internet, e, non solo. Si, che provi soltanto, oppure, essendo lui un ex del ex fronte per la gioventù fascista, che mi faccia uccidere, tuttavia, io non essendo che faccio testo, ma, la situazione già troppo disperata e senza speranza per lui ed i suoi. NOTA: I politici spesso e volentieri danno il buon esempio ai cittadini, e quindi, politica disonesta con molti cittadini disonesti. NOTA: Che dire dello stato italiano? Molti cittadini onesti trattati come se fossero presi a calci sul sedere dallo stato, ma, delinquenti intelligenti in posizioni a cinque stelle. NOTA: Italia che mangia e mangia, mentre, in generale i triestini che sono sempre più in debito e che non hanno voglia di lavorare. NOTA: Se Rosato e la gang del PD si ritrova ad aver spaccato "la m-a" alla mafia calabrese e ad una famiglia di Genova, il pancione, Russo e compagnia bella possono aver un po' di ti more non vivendo del tutto tranquilli, inoltre, essendoci il problema della violazione del trattato di pace che ormai è stata esposta a livello internazionale, tuttavia, bisogna ammetterlo, l'Italia ho compiuto una ottima cottura a fuoco lento nel trasformare il TLT in pseudo territorio italiano. NOTA: Perché molte città in altri paesi sono straordinariamente pulite e senza mozziconi di sigarette per terra? Sia per la cultura, più rispetto per la cosa comune e modo di pensare della gente che per il deterrente imposto dalle forze dell'ordine, ossia: tu hai buttato a terra una immondizia? Ora, tu devi raccogliere tutte le immondizie irregolari abbandonate in questa zona. Modi di pensare e di agire del tipo: con la polizia della ex Jugoslavia "non te la spuntavi". E. In quanto agli spazzini, o lavorano o quando vengono scoperti in fragrante che non stanno lavorando, se ne ritornano a casa. NOTA: I personaggi politici come Roberto Cosolini sono sopratutto corrotti, e probabilmente, essendo abbastanza conoscitori delle leggi in generale, compreso, il difetto di giurisdizione della politica e del tribunale italiano nel TLT. NOTA: Anche nella politica e nelle campagne elettorali, spesso la cosa più umile e/o meno gustosa sul momento, in realtà potrebbe diventare la più vantaggiosa e con promessa sia di abbondanza che di qualità se solo la maggioranza facesse una buona scelta senza più farsi ingannare dalle ricche campagne elettorali, ma, da cui anche li vengono mangiati tanti soldi. NOTA: Gente tanto immersa nel quotidiano e nella situazione tremendamente statica e “inamovibile”, per giunta, essendo pieni di informazioni false e forvianti che se tu gli cerchi di parlare in modo serio in merito ad una speranza reale, seppure temporanea o se per sempre, loro si mostrano apatici, non interessati, ed anche, per quanto possano aver bisogno di quel medesimo massaggio, e per giunta, possono disprezzarti e/o prenderti per fuori di testa. Io, da parte mia, facendo volontariato nel movimento, pur sforzandomi, spesso trovo soddisfazione, buona compagnia e spesso non vedendo l'ora di ritornare, specialmente, se il tenermi attivo è senza troppo lunghi intermezzi. (Il movimento di Trieste Libera posso prenderlo anche un poco come una famiglia e come una protezione da eventuali "squali".) NOTA: I politici fanno continue nuove promesse e generalmente il cittadino continua a crederci, e forse dicendo in se stesso, tanto che cosa posso fare e quale altra alternativa ho a disposizione? NOTA: Il TLT non esisterà e Trieste sarà Italia fino al momento in cui le Nazioni Unite non manderanno due lettere o due gruppi di agenti dell'ONU in prefettura ed in comune per il cambio di amministratore. NOTA: Firmare contro la droga? Io la vedo come una presa in giro. NOTA: A parte la causa legale, sia le banche che l'alta imprenditoria può avere molto interesse nella messa in funzione a pieno regima imprenditoria e il risparmio, può favorire l'inquinamento, tuttavia, il movimento di Trieste Libera è già pronto ad opporsi a questa possibile tendenza. NOTA: (Già nel osservare alcuni suoi atteggiamenti sulle foto in rete mi fa venire a mente che Salvini della Lega non è molto diverso da Renzi del PD, comunque sia): a parte il pessimo retaggio storico della lega Nord, ma, Matteo Salvini e Beppe Grillo oltre ad essere dei falsi luminari per sviare la popolazione e per fargli ancora sperare in qualche cosa, c'è dell'altro che io ho saputo. Questo bisogna ammetterlo, solo il M5S si è opposto al finanziamento per i partiti, mentre, Salvini ha votato a favore per il finanziamento dei partiti insieme a tutti gli altri partiti. NOTA: Il comune può aver organizzato anche alcune manifestazioni od eventi culturali e/o storici in più del previsto proprio nel tentativo di sviare e nel tenere nella ignoranza i cittadini di Trieste riguardo ai loro diritti, tuttavia, a parte questo aspetto, sia i falsi indipendentisti che, in alcuni casi, anche la polizia dello Stato italiano, hanno manifestato in parallelo nella stessa zona ed in orari coincidenti o vicini alle manifestazioni fatte dal vero movimento di Trieste Libera, e ciò, per sviare il più possibile il pubblico dalla verità in merito alla esistenza di uno Stato, il TLT. NOTA: Da quasi 50 anni ad oggi, nessun poliziotto della stazione mi ha mai chiesto le generalità e di esibire un documento, ed essendo la seconda cosa non dovuta, per giunta, manifestando un atteggiamento aggressivo da farmi credere di poter essere ucciso tramite un presunto incidente che avrebbe dovuto trasformarsi in una cappa di timore per fermare il vero movimento di Trieste Libera. Il pomeriggi del 7 agosto 2015 io ho subito un grave abuso di potere da parte della polizia ferroviaria, per giunta, portandomi di forza nel commissariato della stazione senza una reale motivazione, la polizia ferroviaria ha cercato di incastrarmi. Io facevo volantinaggio in merito al TLT, al porto franco di Trieste e alla staffetta del 13 settembre 2015, un evento che separerà la manifestazione del vero movimento da quella dei falsi indipendentisti collusi con le liste italiane. La polizia può essere istigata da alcuni nemici del vero Movimento, compresi, il PD e i falsi indipendentisti di via Roma 28, Quando ha cominciato a subire l'abuso di potere, non una semplice richiesta delle generalità che io ho acconsentito nella giusta forma, i due agenti della ferroviaria mi sono apparsi subito minacciosi ed io nel mio intimo ho anche pensato: se questi mi portano in ufficio con la forza e senza testimoni, potrebbero darmi una manganellata in testa e farmi morire per coma, visto i grandi loschi affari che il vero movimento ha bloccato. la mia morte per un presunto incidente, avrebbe potuto intimorire gli altri volontari associati al vero movimento. probabilmente, questo non si sarebbe verificato, ma, dall'atteggiamento dei due agenti delle ferrovie, io ho pensato anche a questo, eppure, mi è corsa voce che la Digos abbia avvisato la polizia ferroviaria di tenesi calma e regolare nei confronti dei volontari del vero movimento del TLT. Da parte mia, che ho subito l'abuso di potere, violenza fisica, sequestro di persona per quasi due ore, in quanto, le generalità io le ho date, più, una denuncia da parte della polizia ferroviaria fascista, voglio sia avvisare la Digos e forse se la cosa andrà avanti mi costituirò causa civile per un buon risarcimento. Io ho subito una opposizione di stampo fascista e di stato di polizia, seppure non grave e con conseguenze, per venir impedito a fare propaganda politica a favore dello Stato in cui vivo e che è stato occupato illegalmente dall'Italia. In un paese democratico la propaganda politica dovrebbe essere libera e senza timori. Per giunta, oltre ad aver subito un abuso di potere i poliziotti della ferroviaria hanno anche approfittato del mio timore sul momento e sulla mia non conoscenza totale dei miei diritti per quella situazione che io ho subito. Inoltre, i poliziotti della stazione non potevano non essere al corrente in merito al difetto di giurisdizione e sul come io ero tenuto ad esibire le mie generalità. La polizia ferroviaria è stata avvisata dalla Digos di tenersi calma inoltre circa tre settimane prima i carabinieri di Gorizia, chiamati dai venditori di angurie presso il presidio di confine del TLT alla cartiera, erano del tutto consapevoli del difetto di giurisdizione e per giunta si sono mostrati subito rispettosi nei confronti del movimento. NOTA: I componenti fedeli del vero movimento ed io, siamo disposti ad esporci un poco, magari, in gruppi di tre persone? Si, ma, secondo disposizione da parte del movimento, e spesso, con relativo consenso o dopo la dimostrazione. Ma, niente scontri diretti e sfide alle autorità invasive anche se fuori giurisdizione da circa 60 anni. La loro autorità si basa sulla ignoranza, sul tempo della occupazione e sulla paura di alcuni che qualcosa ormai hanno recepito. Ma, la disubbidienza fiscale meglio se la fai totale, non con riserva. NOTA: (I cittadini sono troppo trascurati e la politica troppo interessata): Visto che, il governo, i parlamentari, i sindaci, gli assistenti sociali, le cooperative, ecc, ecc, guadagnano sulla esagerata immigrazione incontrollata e sul esagerato asilo politico ai rifugiati, anche i cittadini locali di Trieste possono vedersi con l'assistente sociale soltanto ogni sei mesi, ricevendo pochi o nessun aiuto, compreso l'alloggio con relativa residenza. Ma, se uno rimane senza residenza, secondo come ho udito, perde vari tipi di diritto ed anche la possibilità di fare alcuni documenti. Inoltre, la azienda che si occupa delle case popolari generalmente è troppo lenta nel fornire una residenza provvisoria e permanente ad un persona che non ha fissa dimora. E quindi, l'assessore alle politiche sociali avrebbe potuto fare in modo che io e la persona ospite fantasma, non riceviamo il controllo da parte dei vigili che verificano? Ma, se la realtà di oggi è ancora consistente in una visita formale in cui basta soltanto la mia dichiarazione di conferma, con eventuale visita alla veloce della mia casa. E, se la persona a cui io gli do la residenza mi assicura che non cercherà mai di venire ad abitare a casa mia, io mi sento di dargli la residenza presso casa mia, forse, nono stante che io non conosca abbastanza riguardo alla sua vita ed alle sue vicissitudini. Se la residenza può essere subito tolta per mia volontà e se la ospite mi da una conferma scritta di non entrare nella mia privaci, io me la sento ad acconsentire. NOTA: Una certa Adriana si è raffreddata e non si fa più vedere? Essendoci state altre priorità, non gli è stata data udienza da G. P. probabilmente per un articolo che lei voleva far pubblicare, essendo lei che si sentiva molto importante, e così, temporaneamente si è allontanata. Il movimento dovrebbe funzionare come una squadra od equipe che persegue un obiettivo in comune, inoltre, ad ognuno il suo ruolo e con le cose predisposte con rodine e secondo disposizione. La presunzione e il protagonismo, generalmente possono sfavorire il buon lavoro della squadra. NOTA: Gran parte dei commercianti e dei titolari e degli imprenditori di Trieste si sono dimostrati paurosi, apatici e non meritevoli, inoltre, troppo schiavi del loro lavoro, ma, pur dovendo pagare le tasse ingiuste all'Italia. Inoltre, non è che vada tanto bene aspettare alla finestra, guardare, e dopo, se e quando Trieste viene liberata, (con molta più fatica causa le poche deleghe), usufruire di tutto il lavoro fatto ed eventualmente lodando il movimento per il lavoro compiuto. NOTA: La storia fa un po' pensare, ma, è possibile che l'ex titolare della "La voce della Luna" non abbia pensato e/o non abbia voluto rivolgersi al vero movimento nonostante tutte quelle dimostrazioni che ha fatto, e, addirittura, lasciandosi in sospeso sul Ursus? Forse Marcello si sente troppo italiano e/o forse Marcello avrà pensato che il movimento di Trieste Libera è stato soltanto uno dei tanti nulla di fatto, salvo che non si sia già verificato, internet a parte, ci vorrebbe che qualcuno del vero movimento gli andasse a parlare, ed eventualmente, dandogli qualche volantino nel caso Marcello avesse manifestato un certo interesse e sopratutto se gli avesse accettati. NOTA: Alcune persone che conoscono un poco le leggi ed essendo al corrente sulla realtà del TLT, riescono a farsi mandare i pacchi postali senza dover pagare le tasse italiane, ossia, i pacchi vengono indirizzarti ad un indirizzo all'interno del TLT. NOTA: Nel primo pomeriggio del 7 agosto del 2015, il volantinaggio per il pomeriggio è probabilmente saltato per altri motivi, tuttavia, io essendo venuto in anticipo ed essendomi fatto dare alcuni volantini da una signora del TLT, ho potuto fare circa uno ora o più di volantinaggio presso le uscite della stazione, e qualcosa, anche vicino al supermercato PAM. Alla uscita della stazione ferroviaria che appartiene al demanio del porto franco internazionale di Trieste ed al TLT, non alle Ferrovie dello Stato italiano, due poliziotti hanno cercato di intimidirmi per il fatto che davo volantini e sul fatto che parlavo con qualcuno che entrava ed usciva dalla stazione. I due poliziotti volevano costringermi ad esibire un documento di identità, un poco dopo io ho dato il mio nominativo dicendo il mio nome e cognome ma senza esibire il documento di identità, e quindi, io ho detto ai due poliziotti che anche loro dovevano mostrarmi le loro generalità, mostrandomi un loro documento. Di fatto, la legge italiana non è adattata al TLT e loro erano sia fuori giurisdizione che armati in uno Stato straniero. I due poliziotti hanno subito assunto un atteggiamento da fascisti e mi hanno preso per le braccia spingendomi con forza per portarmi nel ufficio della polizia nella stazione, e, trattenendomi per più di un'ora, se non quasi due. Naturalmente, la signora che mi ha dato i volantini è testimone di una parte della scena e probabilmente non avrà problemi a riconoscere la faccia dei due agenti. Morale del discorso: la polizia ferroviaria, forse in combutta con la politica italiana, ha compiuto un abuso di potere chiedendomi i documenti senza poterlo fare e senza alcun motivo, in quanto, io stavo solo facendo volantinaggio a favore della causa del TLT. Quando mai un cittadino può essere fermato e posto in stato di fermo per due ore, e, solo per aver fatto propaganda sulla politica e sui diritti dei cittadini? Inoltre, io davo volantini alla uscita della stazione ferroviaria, ma, avrei potuto dargli anche all'interno. Per giunta, nel portarmi dentro con la forza, e, dopo che per un momento mi ero aggrappato allo stipite di una porta in uscita della stazione, i poliziotti mi hanno minacciato di rompermi un braccio. Nel ufficio io ho dato un documento alla polizia ferroviaria, ma, la polizia ferroviaria non mi ha dato il nominativo dei due poliziotti, per giunta, mentre io ho fatto mettere per iscritto la mia versione dei fatti, per più volte la polizia mi ha chiesto il nome del testimone che aveva visto la scena all'entrata della stazione, (per fortuna che io non mi sono fatto troppo sviare ed impaurire e che non glielo ho dato). Inoltre, la polizia ferroviaria sapeva il nome dei due poliziotti che mi hanno portato nel ufficio, eppure, il poliziotto che ha steso il verbale mi ha chiesto se io saprei riconoscere i due agenti attraverso le foto. In questa eventualità, io mi rifiuto di fare questo riconoscimento, in quanto, pur essendo stato un poco intimorito, pur avendo fatto poca attenzione ai visi dei due agenti e pur avendo poca memoria visiva, la polizia ferroviaria ha il dovere di fornire i due nomi al eventuale processo se ci sarà, e probabilmente, formuleranno la accusa di resistenza di pubblico ufficiale. (Presso la stazione ferroviaria girano molti extra comunitari e suonatori da strada, alcuni dei quali, al quanto prepotenti, e, non è la prima volta che ho visto una azione violenta da parte della polizia ferroviaria, e quindi, io ho avuto le mie ragioni per provare un poco di timore dal farmi portare via dalla vista della signora che un domani potrebbe fingere da testimone. Alla scenata di abuso di potere da parte delle polizia nei miei confronti, si è impressionata anche la bambina accudita dalla nonna che ha visto la scena, e che domani, potrebbe fare da testimone dando una versione più accurata della mia riguardo l'accaduto presso l'entrata della stazione che da su piazza della Libertà). Io da parte mia, nel interesse della causa di Trieste Libera, spero che non archivino la denuncia contro di me, comunque sia, lo stesso movimento farà subito una contro denuncia con l'aiuto del avvocato E. L. che è al fianco del vero movimento di Trieste Libera. Questo fatto che si è verificato nella stazione, probabilmente porterà ad una intensificazione nel volantinaggio e della testimonianza del TLT sia tutto intorno alla stazione ferroviaria, e dopo, probabilmente anche al suo interno. Questo precedente legale, se verrà mandato avanti, potrebbe contribuire a costituire la "spada" contro il fascista Stato Italiano, e, nel costringerlo ad abbandonare la occupazione del TLT mediante forza ed autorità maggiore di quella dello stato italiano. Comunque sia, anche se la procura decidesse di cestinare la denuncia, lo stesso, io potrò fare causa alla polizia dello stato italiano in quanto spingendomi dentro all'ufficio con la forza, io ho subito una violenza fisica che è stata vista, inoltre, anche se nessuna persona avesse sentito la minaccia di rompermi il braccio, io non mi tirerò in dietro negando questa versione solo per una eventuale mancanza di testimoni. Concludendo, se il volantinaggio e testimonianza verrà intensificata proprio nella stazione ferroviaria, grazie a questo accadimento, io intendo partecipare di nuovo con più determinazione al volantinaggio e testimonianza sia all'esterno che all'interno della stazione ferroviaria, ovviamente, stando alle disposizioni del vero movimento di Trieste Libera. Ci sarà un'altra mossa per contribuire a costituire spada contro lo Stato italiano? Se, si, io mi offrirò volontario, essendo sia determinato e con una voglia di vivere molto affievolita, e quindi, in parte come se io fossi uno con poco o niente da perdere, tuttavia, la mia situazione non essendo proprio così, ma, essendo molto più complessa nel mio intimo. Al esterno del ufficio della polizia ferroviaria sono accorsi molti soci volontari del vero movimento, compreso, L. B, Roberto Giurastante ed uno dei suoi bracci destri, e, in questo ho provato molto piacere e molto sostegno, ma sopratutto, pur avendo preso non poca paura, ma, essendo contento di come ho sfruttato questo pomeriggio del 7 agosto a favore della causa. Quando parte del movimento è venuta al mio fianco, naturalmente la polizia ferroviaria ha voluta tacere più possibile riguardo a quello che stava accadendo al di fori dell'ufficio, inoltre, mi ha tenuto dentro per un tempo esageratamente lungo, di per certo, sperando di intimidirmi in quanto io non ho commesso nessun reato, e, anche se loro potrebbero cercare di arrampicarsi sugli specchi nel avanzare la resistenza contro il pubblico ufficiale, si, ma, non mi interessa, anzi, io potrei anche analizzare assieme all avvocato se si può chiedere un risarcimento esagerato allo stato italiano per questo abuso di potere, sopratutto, di stampo politica. Ci vuole un qualche cosa di quasi assurdo che appaia sul giornale, visto la tanta censura e/o menzogna da parte del Il Piccolo nei confronti del vero movimento di Trieste Libera. . Forse, si è instaurato un migliore rapporto con alcuni soci del vero movimento, compreso, L. B, Al indomani parlerò con il bravo avvocato al fianco del movimento, e, si preparerà la risposta in anticipo, e il tutto, andrà anche a livello internazionale, naturalmente. Ci manca soltanto che tra il 7 e l'8 agosto la polizia di stato italiano mi tenda una imboscata e cattura di nascosto con abuso di potere, tuttavia, difficilmente essi potrebbero arrivare fino a questo, sebbene, uno spruzzo di timore io lo abbia nel mio proprio intimo. Questo evento mi darà più voglia di continuare a predicare in stazione. La polizia ferroviaria che si è comportata da fascista, non mi ha intimorito, tuttavia, in generale io non ho una opinione negativa nei confronti della polizia e della Digos che durante i presidi di confine, almeno nei miei confronti e non solo, si è sempre comportata bene badando anche alla mia sicurezza in strada. (Forse, delle forze del ordine che un domani avrebbero anche potuto esserci d'aiuto, nonostante la posizione dello stato italiano). NOTA: Oggi di, siamo pienamente immersi in un sistema per la morte senza speranza, e quindi, Trieste Libera può dare una salvezza temporanea dalla dittatura finanziaria dell'Italia, mentre, la speranza in Dio può dare la salvezza oltre la fine di questo sistema malvagio di cose. NOTA: In tutta Italia, e, non solo, l'artigianato e la qualità sta morendo o sta declinando quasi del tutto. NOTA: I preparativi efficaci dopo 60 anni di occupazione italiana vanno avanti bene, dal punto di vista legale e senza bisogno di una maggioranza, e neanche, di una cospicua minoranza dei cittadini di Trieste, inoltre, anche i preparativi per un eventuale auto-governo con formula avanzata viene preparato, ma, sarà eventualmente detto in movimento a suo tempo più opportuno ed un attimo prima. Ma, probabilmente, può già esserci un qualcosa di grosso che cova da dietro alle quinte, inoltre, solo per fare un esempio blando, basti ricordare la frase di Enrico Letta quando era in visita a Trieste assieme a Vladimir Puttin. Poi, c'è una multinazionale che potrebbe sostenere la causa, l'azione da parte dell'Austria verso altri paesi, e, non solo. NOTA: Alcuni agenti che ci sono parsi amici, in parte potevano esserlo veramente oppure da dietro le quinte c'è sempre stata una “lofia” combutta./? NOTA: Gli agenti della polizia ferroviaria dentro l'ufficio hanno agito in modo non conforme alle regole, e, mi hanno fatto scrivere una versione e firmare due carte senza avvisarmi di tutti i miei diritti, e quindi, se io avessi detto qualcosa che può andare contro di me o che potrebbe essere smentito dai due agenti che mi hanno portato dentro con la forza, tali cose che ho detto possono esser rese nulle. Inoltre, loro avrebbero dovuto lasciarmi una copia almeno del secondo foglio relativo agli avvocati. NOTA: Quelli della polizia ferroviaria mi hanno minacciato di sequestrarmi i volantini, eppure, erano al corrente della attività che facevamo, e forse, essendo un po' magro hanno cercato di intimidirmi e l'ordine di questa intimidazione probabilmente è venuta dalla classe politica del PD. La polizia giudiziaria della stazione ferroviaria mi ha pure chiesto per più volte le generalità del testimone, in quanto, sembra che i due agenti non si siano accorti del testimone e probabilmente i due daranno la versione secondo cui io non ho dato le generalità, ma, di fatto, io ho dato le mie generalità ma loro si sono rifiutati di dare le loro generalità, compiendo abuso di potere, e quindi, anche un sequestro di persona per che mi hanno trattenuto per due ore dopo avermi portato nel ufficio con la forza e pur avendo dato io le generalità. Loro hanno anche cercato di spingere la versione per fare intendere la resistenza a pubblico ufficiale. Un agente della polizia ferroviaria mi ha preso pure in giro in quanto quando io ho parlato del TLT come di un altro Stato, lui oltre a non confermare il difetto di giurisdizione, pur dovendo esserne al corrente, mi ha detto che loro avrebbero dovuto fare il passaporto. NOTA: Loro hanno detto ha Roberto Giurastante di risolvere pacificamente la cosa, tuttavia, essendoci le due carte di mezzo, la denuncia contro di me è stata mandata di sicuro in procura, tuttavia, invece di agire subito con la contro denuncia, in quanto, loro possono sperare che io faccia due versioni discordanti ed essendosi rifiutati di darmi una copia alludendo al codice civile, tuttavia, trattandosi di quello italiano non adattato al TLT, io aspetto i tre mesi o più e dopo agirò con l'appoggio del movimento, del avvocato E. L. e supportato dalla testimonianza scritta da parte della testimone. Forse, avrei fatto bene a non dire che c'era una testimone, così, al eventuale processo i due agenti avrebbero detto che io non ho dato le mie generalità, ma, asserendo il falso che dopo sarebbe stato smentito dalla testimonianza. In quanto al fatto della intimidazione nel farmi intendere che mi avrebbero rotto il braccio se io avessi posto resistenza, "ti rompiamo il braccio" mi hanno detto, anche se loro smentiscono non è che mi faccia paura. Comunque, se loro porteranno avanti la resistenza a pubblico ufficiale, pur avendomi portato nel commissariato di polizia senza motivo, quando confermerò di essermi aggrappato allo stipite, non con tutte le mie forze come hanno illegalmente cercato di farmi deporre, io posso dire sia che avevo paura di sparire dalla vista del testimone in quanto loro avrebbero potuto anche infiggermi una manganellata mortale per farmi morire in breve tempo e per scoraggiare la causa di Trieste Libera, essendoci in ballo grossi affari e grosse dispute, inoltre, posso anche aggiungere che mi sono tenuto per un po' di timore di poter cascare visto che mi spingevano con molta forza dentro alla stazione per portarmi in ufficio, e, come se avessi combinato qualcosa. per giunta, essendo loro in difetto di giurisdizione. NOTA: Sia per chi fa opposizione fiscale che non riconoscimento del tribunale in quanto italiano e fuori giurisdizione, il problema iniziale è che le autorità italiane possono non riconoscere il difetto di giurisdizione e volendoci una autorità maggiore che lo faccia rispettare, tuttavia, coloro che fanno la guerra legale contro l'Italia, non essendo completamente coperti per quanto il movimento si prenda le responsabilità del socio in causa. NOTA: Probabilmente, la polizia ferroviaria mi ha fatto firmare una o due carte che intendevano la zona come suolo italiano, ma, io non conoscendo la frase e il suo significato, posso dire di aver firmato una cosa senza essere del tutto informato. Oltretutto, dopo, loro possono anche manipolarla mentre invece avrebbero dovuto darmi una copia; si, è evidente che volevano incastrarmi. (Certo, in questi casi è meglio dire soltanto l'essenziale e avere la testimonianza fino dove può arrivare e dicendo la verità sul resto, ma, pure spiegando che potevo essere impaurito essendomi accorto della azione intimidatoria che avrebbe anche potuto avere gravi o mortali conseguenze contro di me.) Morale del discorso, vediamo che cosa accadrà fra tre o sei mesi, comunque sia, se non la archivieranno, e, visto che mi hanno fatto tanta paura, io me la sentirò di fare volantinaggio e di parlare con la gente riguardo al TLT solo in prossimità della stazione ferroviaria, e quando ci sarà la disposizione da parte del movimento, io mi sentirò di volantinare il più vicino possibile al ufficio della polizia giudiziaria delle ferrovie. Al torve? No, ormai io ho troppa paura! Loro sono stati illegali e cavillosi cercando di costruire qualcosa contro di me, ed eventualmente, se potrò farlo chiederò un risarcimento sia per la violenza fisica subita durante la spinta ed essendo tenuto con forza per le braccia, più, il trattenimento senza motivo o molto più lungo del necessario, e quindi, potendo essere considerato un sequestro di persona, ma, gli agenti hanno saputo dopo che fuori della stazione c'è un testimone che molto probabilmente confermerà il fatto che io ho dato le mie generalità ma che loro non hanno esibito le loro generalità, non essendo sufficiente la divisa. NOTA: Il Piccolo 'tagliano di Trieste ha dato enfasi al corteo dei falsi indipendentisti, fattosi il 13 settembre, moltiplicando circa per quattro le persone che c'erano al corteo, mentre, in merito alla staffetta ed al incontro dei veri indipendentisti che hanno fatto la festa finale nel porto vecchio presso il molo 26 Il Piccolo non ne ha parlato proprio per niente. Evidentemente i cittadini devono per forza essere condotti sud un falso binario. Al corteo dei falsi indipendentisti ha partecipato sia i falsi indipendentisti di via Roma 28 con il traditore Vito Potenza, non sincero fin dall'inizio della nascita del movimento nel 2011 che il piccolo gruppo di indipendentisti con Giorgio Marchesich e Max de Palma. Molti soci del vero movimento con Giurastante e Parovel criticano severamente Marchesic in quanto pur avendo firmato la carta dei diritti e pur volendo giurare sulla alabarda di Trieste, come si sa, si Marchesich si è candidato a sindaco con le liste italiane. Tuttavia, attenzione, io non so se esiste la manovra segreta e se questa è possibile od in accordo segreto. Tuttavia, Giorgio Marchesich potrebbe essere molto meno "m-a" di quello che sembra? Nel momento delle elezioni a sindaco, se queste ci saranno, i candidati italiani potrebbero non esserci più, inoltre, lo stesso Marchesich potrebbe non essere costretto a giurare sulla bandiera italiana ma sulla alabarda. Rivolgendomi a Giorgio Marchesich: io, ti ho fatto questa domanda pensando che nel momento delle elezioni l'Italia potrebbe non esserci più. Tuttavia, sono convinto anch'io sul fatto che facendo politica sotto l'Italia si è costretti ad ubbidire all'Italia che ormai si è dimostrata un falso amministratore fiduciario. Certo, se pensi di poter diventare sindaco dopo un eventuale golpe che toglie il potere all'Italia, allora, tutto ok! Ma, se lui ci tiene sopratutto a diventare sindaco e si illude di poterlo diventare sotto l'Italia, allora fatti suoi e sua scelta, io non gli messaggio più e vivo tranquillo senza sollevare eventuali malintesi. NOTA: Attualmente se si entra dalla bretella procedendo da Barcola verso Trieste, si vede subito la volontà da parte della politica di urbanizzare a fuoco lento il porto vecchio, ma, nel contempo sia Giurastante che Parovel mandano avanti in modo inesorabile la causa legale contro il governo italiano, e forse, dietro consiglio dell'ONU e/o di una multinazionale od organizzazione internazionale. NOTA: Uno potrebbe candidarsi a sindaco di Trieste sperando di rimanere sindaco se viene tolto il potere all'Italia? Un sindaco infedele a Trieste perché ubbidiente all'Italia, come fa a mantenere la propria posizione? Inoltre, se uno si candida a sindaco sotto le liste italiane, e, supponendo che volesse essere fedele al TLT come stato, come risolve il suo rapporto con il commissario di governo che come prefetto italiano ubbidisce all'Italia come se fosse Stato sovrano anche su Trieste? Inoltre, il sindaco è sottoposto al prefetto! Beh, ad ognuno la propria scelta e ad ognuno i propri risultati, dentro alla cospirazione a livello internazionale che può influire, naturalmente. NOTA: Dal 1954 l'esercito italiano ha preso posizione nel TLT come esercito di contingente NATO di supporto all'ONU per proteggere il TLT? A parte il fatto che il TLT era da considerarsi zona demilitarizzata, se le cose fossero andate così sia nella forma che nella sostanza, l'Italia ha comunque violato il trattato di pace imponendo anche con la paura e con la minaccia il servizio militare ai cittadini del territorio Libero di Trieste. NOTA: Ma, è stato al quanto lungo questa falsa amministrazione provvisoria da parte dell'Italia con esercito italiano in zona demilitarizzata che funge da contingente NATO in supporto o sostituzione delle forze ONU. (Comunque sia, le cose non cambiano e l'Italia ha lo stesso violato in senso pieno il trattato di pace del 1947). NOTA: I delinquenti di via Roma 28 al servizio del PD e Trieste Libera Impresa ha fatturato 230 Euro ad imprenditori che si sono iscritti ma intestando la fattura a Piazza della Borsa 7. Se la deve guardare la agenzia delle entrate e gli stessi imprenditori, ed al limite, il movimento di Trieste Libera – quello vero, può dare un avviso. NOTA: La Digos ha avvisato la polizia ferroviaria di tenersi calma nei confronti dei rappresentanti del vero movimento del TLT? Tuttavia, i cittadini non devono rendersi conto che il varo movimento di Trieste Libera il 13 settembre 2015 organizza la staffetta attorno al territorio del TLT ma non partecipando al corteo assieme ai falsi indipendentisti collusi con il PD, e quindi, la gang del PD ha dato ordine alla polizia ferroviaria di intimidire i manifestanti del vero movimento di Trieste Libera. Beh, io che apparivo più indifeso e forse più adatto come soggetto su cui abusare, e, apparendo da solo e senza testimoni, può esser apparsa una situazione favorevole alla polizia giudiziaria per fare abuso di potere ed una denuncia intimidatoria nei miei confronti, tuttavia, io andrò al più presto ad avvisare la Digos sul accaduto e su tutto quello che ho subito da parte della polizia ferroviaria che ha fatto quasi di tutti e di più per cercare di incastrarmi dal punto di vista legale. Qualche sbaglio io lo ho fatto, in parte, anche per il timore sul momento e per errata mia valutazione, tuttavia, sembra che possa esser dichiarato tutto non valevole. NOTA: L'accadimento per quanto spiacevole ma anche vantaggio per me, non entro nei particolari, può essere l'inizio di un'altra catena che può contribuire a formare spada conto la occupazione italiana, e, fino al punto di costringere l'Italia ad andare via ed a pagare almeno una parte dei danni che ha fatto in veste di infedele amministratore fiduciario. La causa legale per il TLT in apparenza va lenta, subisce molta opposizione e molti colpi bassi non a norma, eppure, continua a d andare avanti inesorabile, ed ora, molto probabilmente comincia a creare “spada” ossia forza e autorità maggiore che faccia rispettare il difetto di giurisdizione allo Stato Italiano.  
NOTA: Anche qui a Trieste, sotto la occupazione da parte dell'Italia, subiamo un tentativo di indottrinamento da parte della politica per farci accettare sempre di più tutta questa immigrazione irresponsabile che, al tempo presente, fa bene alle tasche dei politici corrotti. NOTA: Alcuni sviluppi di interesse economico vero il TLT e per la presunta liberazione dello stesso, da dietro le quinte si stanno sviluppando proprio come io avrei tentato di proporlo ai poteri forti nel caso che avessero monitorato i contenuti e cambiamenti sui miei blog, tuttavia, molte cose pensando in parallelo gli stessi poteri forti, ossia, in parallelo a quello che pensavo e che penso e che ho tentato di proporre. NOTA: In parte è comprensibile l'atteggiamento troppo aggressivo da parte di alcuni poliziotti della polizia ferroviaria, in quanto, spesso hanno a che fare con extracomunitari e gente da strada che ha problemi con la legge, tuttavia, inoltre, quelli della polizia ferroviaria sono difficili da controllare e vivono nel loro mondo, e quindi, essendo degli agenti tosti e spesso forse ignoranti in merito alle situazioni sociali e politiche della città, tuttavia, i ude agenti che hanno compiuto abuso di potere nei miei confronti, hanno commesso una violazione molto più grande rispetto a quella che ha subito la mia persona. (Dopo questo evento, tutto il movimento mi è diventato più amico, compreso L. B, che prima mi era antagonista ma che ha avuto la brillante idea di fare volantinaggio anche in stazione ferroviaria. Bisogna creare degli anelli e catene di eventi che creano “spada2 nei confronti del trasgressore stato italiano. Il movimento dei falsi indipendentisti di via Roma 28 con Vito Potenza, perfettamente ubbidiente all'Italia, di per certo, non sarebbe venuto in stazione per liberarmi e per far vergognare la polizia giudiziaria della stazione.) NOTA: Che dire se qualcuno dice che tutti i gruppi di Trieste Libera dovrebbero unirsi ed essere sostenuti? Allora, vuol dire che tale persona non ha buona conoscenza ed intendimento in merito alla causa legale del TLT ed alla situazione che vi sta intorno. Inoltre, chi critica negativamente il vero MTL di contrastare quelli di via Roma, vuol dire che non sa proprio niente in merito alla causa legale e politica per il TLT. Quelli di via Roma 28 sono finanziati dalla politica italiana per sviare parte dei cittadini che credono in Trieste Libera senza accurata conoscenza. NOTA: Al corteo c'è Vito Potenza e Giorgio Marchesich che già fanno pubblicità per la loro candidatura a sindaco, tuttavia, evidenziando che si battono per Trieste connessi alle liste italiane e per interessi personali? Sarebbe bello che Giorgio Marchesich, non meritevole di diventare sindaco neanche sotto il TLT, si mettesse contro a Vito Potenza, che i due diventassero nemici, e quindi, che gli oppositori ed inquinatori della causa legale si distruggessero con le loro stesse mani, più, una eventuale situazione avversa da parte dell'Italia che gli abbandona e che gli fa distruggere, almeno dal punto di vista politico, naturalmente. NOTA: Il discorso di Roberto Giurastante al ufficio della polizia giudiziaria della stazione è stato molto significativo, la cui sostanza principale è stata: la stazione ferroviaria non è una fa S. p. A dello Stato italiano quotata in borsa, ma, appartiene al demanio del porto franco internazionale di Trieste nel TLT, inoltre, questa stazione è stata occupata per due volte, prima dai tedeschi e poi dall'Italia. Inoltre, il vero movimento di Trieste Libera ha tutte le carte, mentre, l'arrogante Stato italiano non ha niente. NOTA: Dal 16 settembre in poi potrebbe cominciare anche l'auto-governo facendo presenza sia all'interno della stazione ferroviaria che in posta centrale. Ma, anche la sede del Il Piccolo potrebbe venir coinvolta, in quanto, tramite essa vengono sviati quasi tutti i triestini, tuttavia, è giusto che il piano per “l'auto-geverno”, se avrà luogo per mano diretta del movimento, venga comunicato al ultimo momento. Probabilmente, non ci sarà l'occupazione dei principali palazzi della politica e del palazzo del governo che in Italia corrisponde alla prefettura. (Analisi assolutamente non ufficiale e senza alcuna prova.) NOTA: Dal 16 settembre in poi non ci rivolgerà più al commissario di governo, ma, alle Nazioni Unite o ad un altro governo tra i 21 od i 25 paesi associati che hanno firmato il trattato di pace del 1947, l'Italia compresa come stato perdente, essendosi alleata a Hitler per paura. (A volte può esser conveniente piegarsi al aggressore per subire meno perdite, e, aspettando che l'aggressore capitoli, tuttavia, il piegarsi può comportare alleanza con l'aggressore, e dopo, eventuale perdita della guerra, quello che è accaduto all'Italia durante la seconda guerra mondiale.) NOTA: Gli alpini, gli agenti segreti italiani e gli ex elementi della sicurezza dei falsi indipendentisti di via Roma 28, come tre gruppi armati, sono pronti ad intimidire e/o a sparare contro i volontari più attivi del vero movimento quando, e, se ci sarà una azione di auto-governo da parte del vero movimento di Trieste Libera, e, anche se sarà una azione bilaterale fatta secondo le norme e le procedure acconsentite dalle normative contenute nel trattato di pace del 1947. Il terzo gruppo, potendo essere quello più stupido, potrebbe rappresentare il maggiore pericolo, in quanto, è più facile che quelli del ex sicurezza di via Roma 28 possano sparare, tuttavia, diventando dopo il capo espiatorio a favore dell'Italia. Come dire: il terzo gruppo, se costituita da idioti, poterebbe diventare il Falconetti per tentare di uccidere un senatore degli Stati Uniti, e dopo, la malavita avrebbe potuto uccidere Falconetti per fare giustizia. Questa strategia da parte degli agenti segreti della CIA, e, da parte della politica italiana, è una strategia vecchia come il cucco. Ma, se così verrà fatto su diversi fronti per bloccare la illegale amministrazione italiana nel TLT, alcuni volontari del vero movimento procederanno secondo le direttive del movimento senza farsi troppo intimidire. NOTA: Se non c'era il trattato di pace e gli interessi a livello internazionale, l'Italia avrebbe potuto già da tempo eliminare questo focolaio scomodo, seppure, anche se fosse stato in norma con le leggi dello stato e con la sovranità popolare garantita dalla costituzione. NOTA: L'Italia non ha nulla a sua disposizione, mentre, il vero movimento di Trieste Libera ha tutte le carte. Ma, pur essendo nella illegalità e nella violazione del trattato di pace, l'Italia come entità politica spera nelle poche persone di Trieste che prendono posizione affinché non avvenga risposta a livello internazionale da parte delle Nazioni Unite e da qualcuno dei paesi firmatari. Inoltre, l'Italia spera che un paese come la Russia, (avendo ora la Russia troppi problemi con gli USA, ed inoltre, la Russia non potendosi troppo esporre), non decida di ingaggiare un paese "satellite" per risollevare a livello internazionale la questione del governatore legittimo per il TLT. Oggi di, nonostante le troppe persone sviate dalla propaganda, potrebbe essere molto meglio farsi amministrare dalla Russia che dagli Stati Uniti d'America, in quanto, gli USA fanno attuando una politica estera esasperatamente distruttiva e che fa danno ovunque. NOTA: Oggi di, la politica interna ed estera della Russia sotto alcuni aspetti è molto meglio della oligarchia degli USA, inoltre, Valdimir Putin può aver già fatto molto nella sua posizione se è riuscito da far pagare il 20% o più del guadagno ai grandi imprenditori della Russia. NOTA: L'ondata della immigrazione clandestina che sta invadendo anche la Croazia, la Slovenia, e, oltre all'Italia, anche tutta l'Europa, e, con qualcuno che ha interessi ad appropriarsi di molte cose che ci sono in Africa, mi fa venire a mente di vivere in un scenario che precede di poco la grande tribolazione in cui saremo gli uni contro gli altri, tuttavia, i politici non saranno essenti da alcuni pericoli propri della grande tribolazione. Oggi di, se si fosse voluto probabilmente non sarebbe stato difficile smorzare e spegnere alcuni focolai di guerra continua in alcune zone dell'Africa, inoltre, è la stessa politica internazionale supervisionata dai banchieri che può essere la maggior causa di tutta questa ondata di immigrazione. Anzi, il tutto mi appare come se fosse stato studiato a tavolino dopo anni di esperienza sul come manovrare le masse e le nazioni. NOTA: La città metropolitana dalla unione di più comuni ed una sinergia centrale dai presunti benefici come taglio dei costi della politica, certezza delle competenza e più risorse, oltre ad essere una ennesima promessa dalla politica italiana, può servire a cancellare ulteriormente la realtà del TLT come Stato a se. La provincia di Trieste non esiste e quindi non dovrebbe poter essere ampliata in città metropolitana solo per essere ancora più assorbita dall'Italia. Sia Francesco Russo che Roberto Dipiazza, ora stanno parlando ci città metropolitana. I politici italiani di “destra e di sinistra” stanno facendo di tutto e di più pur di conservare la poltrona fuori giurisdizione. Chi sa, ma, forse hanno paura di diventare un nulla di fatto e potrebbero avere difficoltà a spostarsi in Italia per continuare a fare politica? Comunque sia, Dipiazza ha anche dei supermercati. Si, non si accontentano mai e le tasse aumentano sempre di più, ma, domani si accorgeranno di quanto poco valgono tutti i biscottini che hanno ricevuto direttamente e/o indirettamente dai poteri forti. (Da parte del PD, una cosa forse buona se Trieste fosse Italia e se la politica fosse un poco più onesta, ma, di fatto, una ennesima falsa promessa e fumo negli occhi per distogliere, si, un fumo che non brucia direttamente agli occhi, ma, che dopo ti brucia a livello mentale). NOTA: Chi vorrò rimanere a Trieste, se e quando subentrerà il TLT, dovrà rifarsi i documenti chiedendo di avere la cittadinanza del TLT, e quindi, quasi tutti i cittadini di Trieste e dintorni saranno costretti a fare una scelta: io preferisco restare cittadino italiano o del TLT? NOTA: I cittadini duri e testardi si meriterebbero una discriminazione all'incontrario una volta che sarà subentrato il TLT: NOTA: La opposizione non priva di colpi bassi e la censura anti-democratica contro la causa per Trieste Libera arriva sopratutto dalla politica locale, non tanto da Roma, che forse è all'oscuro di non poche faccende. NOTA: Alcuni cittadini condannati per aver manifestato nel porto internazionale e/o per non aver riconosciuto la sovranità italiana, eppure, essendo il porto franco interazionale di Trieste sempre più desiderato dagli imprenditori esteri. NOTA; Ci è voluta una estesa campagna culturale e causa legale per rifar conoscere ai cittadini ed alla comunità internazionale l'esistenza e la possibilità del TLT, inoltre, ci è voluta la battaglia legale per dimostrare in modo inequivocabile alle Nazioni Unite che il governo fiduciario italiano ha violato palesemente il trattato di pace del 1947. Ora, che è stata dimostrata la violazione del trattato di pace e che più di cento cittadini hanno delegato per il riconoscimento dei loro diritti, basta un riconoscimento a livello internazionale da almeno un membro rappresentato dalle Nazioni Unite. Probabilmente affinché uno stato richieda il cambio del governatore del TLT, non potendo più l'Italia dimostrare di non aver violato il trattato di pace, basta che voti a favore la maggioranza dei parlamentari dello Stato, ossia, almeno del 50% più 1. NOTA: Non occorre più avere altre prove sul fatto che l'Italia ha violato il trattato di pace, ed ora, non dovrebbero esserci problemi ad ottenere uno o più sollevamenti sulla questione del governatore attraverso le 236 lettere di accreditamento a tutto i paesi ed enti internazionali rappresentati dalle Nazioni Unite, esse comprese. Alcuni apatici poco o per niente informati sui correnti sviluppi pensano che dopo 60 anni di truffaldina amministrazione italiana sia impossibile il cambio di amministratore, inoltre, implicando l'esagerato pagamento dei danni subiti dal TLT, mentre, oggi di, a livello internazionale l'esistenza legale del TLT in parte viene considerata come una cosa che non esiste. Di fatto, però, è la provincia di Trieste come territorio italiano che non esiste, ed ora, il riconoscimento del TLT potrebbe verificarsi ben prima della primavera del 2016. NOTA: Probabilmente affinché uno Stato rappresentato dalle Nazioni Unite acconsenta a riaprire la questione sul governatore nel TLT, può volerci il consenso della maggioranza dei parlamentari, ossia, del 50% dei parlamentari che votano, più, uno. Tuttavia, una volta che è stata innescata questa procedura internazionale, la riuscita dovrebbe essere ormai certa, oltretutto, il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha già ricevuto la prova e la scadenza sul fatto che l'Italia ha violato il trattato di pace del 1947, si, trasgredendo parte delle norma per garantire la pace, seppure, in senso relativo. NOTA: Un porto franco senza ferriera che inquina e con grande polo turistico può essere con meno inquinamento rispetto ad un porto franco internazionale adibito quasi interamente al lavoro portuale, tuttavia, il porto di Trieste grazie al fondale ed alla posizione geografica è più adatto ad essere un porto franco internazionale su tutta la sua estensione. Secondo le norme del allegato ottavo, il porto franco internazionale di Trieste, fra poco non più una città sfortunata ed impegolata, può soltanto essere esteso o mantenuto come tale, ma, non diminuito e/o trasformato in parte in polo turistico e simili. NOTA: (5 dicembre 2016): Altri 10 anni per la Ferriera che invece avrebbe dovuto esser chiusa o sanificata? E una pantomima di presa in giro che dura da circa 30 anni, o, almeno dal tempo che io ricordo. Alla politica locale non gli interessa niente della salute di cittadini e degli stessi operai che ci lavorano, ma, dei buon e loschi affari, si. NOTA: La regata Barcolana si fa extralarge con 100 eventi in soli 10 giorni? In questi ultimi anni il folclore può essere aumentato, forse, neanche tanto per cercare di eclissare la realtà più importante del TLT, e, anche se spesso la politica usa queste strategie per deviare ed accontentare l'opinione pubblica. NOTA: Per i berretti della polizia municipale hanno speso "50 milioni" di Euro per far sparire la alabarda di Trieste, in realtà uno spiedo, con l'aquila? L'Italia e sopratutto la politica locale fa di tutto e di più per togliere il ricordo del TLT, naturalmente. NOTA: Entro il dicembre del 2015 dovrebbe essere tutto costituito: dal 16 settembre le richieste non saranno più rivolte al prefetto di Trieste, ma, alla rappresentanza di stato denominata I.P.R. che attualmente è in corso di formazione, (29 settembre 2015). (L'I.P.R. è la rappresentanza di stato del TLT con il compito di ricevere anche le deleghe dai cittadini e dalle imprese, esisterà fino al momento in cui il TLT riceverà tutti i diritti come Stato sovrano, e, dopo che sarà stato tolto il potere allo Stato italiano nel TLT.) Gli altri cittadini non iscritti al movimento che vorranno fare disubbidienza fiscale all'Italia non sovrana, la richiesta dei documenti come cittadini del TLT, ecc, ecc, dovranno rivolgersi al I.P.R. e la rappresentanza di stato rivolgerà le richieste direttamente al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite da quale organo dovrebbero arrivare le risposte, contrariamente alla prevista non risposta da parte della Garuffi. NOTA: Alcune informazioni mi sono state trasmesse come se Massimiliano de Palma fosse un agente segreto, forse lo potrebbe anche essere, inoltre, essendo Dino protetto dalla massoneria, tuttavia, trattandosi di informazioni che facilmente si trovano anche su internet e che Massimiliano può aver comunicato ad A. C. non essendo forse un agente segreto. NOTA: Io posso non avere la più vaga idea di quale che sia la realtà più effettiva tra loro due, tuttavia, sopratutto con lui, salvo che non mi dia prova schiacciante di cambiamento, non voglio aver più niente a che fare. NOTA: Molti individui considerano il vero movimento di Trieste Libera come qualcosa di stolto e da cui non avvicinarsi e/o come uno dei tanti partiti e/o movimenti sorti sul momento, e, solo per cercare di trarre profitto personale a scapito di alcuni cittadini che ci cascano. Ma, quelli che pensano di aver testa, sono proprio quelli che sono a vita schiavi delle tante politiche corrotte che si succedono nel corso del tempo. NOTA: l'Italia inganna i cittadini di Trieste mediante la storia traviata e la psicologia di massa, tuttavia, gli atti legali esistono tutt'ora, mentre, la provincia fantasma di Trieste creata nel 1963, di fatto, dal 1947 al 2015 non è mai esistita. Prima è stata istituita la regione Friuli Venezia Giulia ed il TLT è stato inerito nella regione. Un anno dopo, nel 1963, per mano di politici più disonesti è stata tolta la denominazione, Territorio Libero di Trieste, in provincia di Trieste. Si, l'inganno da parte dell'Italia è stato ben studiato ed eseguito a “fuoco lento”. NOTA: Dal sito di “Movimento Trieste Libera”, l'ONU di Ginevra, comunque, dipendente dal consiglio di sicurezza con sede a New York, ridiscute la questione U.N.P.O. ed N.G.O.? Il movimento di Trieste Libera ha smentito in modo profondo e dettagliato questa manovra supervisionata dalla politica italiana. Vito Potenza e compagnia bella, sono stati interamente usati dal PD in svariati tentativi per far decadere la scomoda causa legale con diverse diramazioni da parte del vero movimento di Trieste Libera. Link: “alternative report of Trieste”. Il movimento di Trieste Libera ha mandato una risposta alle Nazioni Unite con sede a Ginevra per chiarire la posizione del vero movimento in merito al TLT. Probabilmente coloro che lavorano a Ginevra si saranno accorti che si trattava di una manovra truffaldina supervisionata dalla politica italiana. Il TLT non è uno Stato non riconosciuto che ricorre all'U.N.P.O. per il riconoscimento dei suoi diritti, in quanto, il TLT esiste dal punto di vista legale ed ha anche dei seggi in sede ONU a New York. Naturalmente, dal momento in cui il report del vero movimento è arrivato a Ginevra, ci vole un po' di tempo che venga letto, analizzato e poi mandato al consiglio di sicurezza delle?ONU, visto che la sede per i diritti umani dipende dal consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Comunque sia, gli interessi sono la cosa che tende a prevalere sia nella politica che nella diplomazia, mentre, i diritti umani rimarranno sempre una cosa secondaria o terziaria, fino a che non finisce questo sistema di cose. NOTA: La Gendford, la polizia europea al servizio del Nuovo Ordine Mondiale e delle banche, dovrebbe avere la sede segreta principale a Vicenza, proprio, sotto la caserma Cinotto, (tuttavia, anche se un mio falso amico mi ha dato questa informazione probabilmente corrispondente a verità, più altre informazioni vere ed alcune fuorvianti od errate, non significa che sia un vero amico, ed anzi, potendo essere un truffatore in agguato nei miei confronti. Si, il bravo truffatore come anche la truffaldina politica, può proporre diverse cose veritiere per guadagnare la fiducia della potenziale vittima. NOTA: La politica da repubblica fondata sul lavoro, in parte, è diventata una repubblica fondata sul assistenzialismo, ma, essendoci dentro delle situazioni ancora peggiori? Probabilmente quando verrà riconosciuto il TLT a livello politico, tutti i cittadini di Trieste e dintorni riceveranno un reddito di cittadinanza ed un tetto, tuttavia, tutti quelli che possono lavorare quando gli verrà offerto un lavoro forse potranno rifiutarlo al massimo per una o due volte, ma dopo, perdendo il reddito di cittadinanza. NOTA: Messaggio a G. M. riportato come analisi e mio modo di pensare e di pormi i quesiti: Per ora io non sono contro di te, semplicemente, io tendo ad analizzare le questioni, potendomi anche sbagliare e/o chiedendo chiarimenti. Tuttavia, se tu hai intenzione di rispettare il trattato di pace nel caso tu diventassi sindaco e se i risultati che otterrai te lo permetteranno di fare, ben venga. Gli intrecci da dietro le quinte possono essere tanti, le persone parlano di tante cose, ma dopo, come stanno effettivamente le cose e quale sarà il risvolto? Ma, che dire se Giorgio Marchesich, se riuscisse a diventare sindaco, volesse rispettare in tutto e per tutto il trattato di pace, per giunta, facendosi aiutare da R. G. e mettendosi in conflitto con le gerarchie italiane? Di per certo, io lavorerei assieme al movimento in parallelo con il lavoro di Marchesich, e probabilmente, anche le Nazioni Unite potrebbero dare una risposta, tuttavia, questa è solo una ipotesi, in quanto, di fronte all'ONU bisogna dimostrare di non riconoscere la sovranità italiana sul TLT. NOTA: Fino ad ora il consiglio di sicurezza dell'ONU ha tenuto completo silenzio dal punto di vista ufficiale, ma, due terzi del tempo per una risposta sono passati. Comunque, essendo stata dimostrata la violazione del trattato di pace, con la sottintesa responsabilità delle stesse Nazioni Unite, ora, dovrebbe mancare molto meno tempo di un anno per avere una soluzione con il cambio del governatore, ossia, che questo provenga da un'altra nazione od organizzazione internazionale, e, con l'Italia che deve andarsene via. NOTA: Personaggi come Ettore Rosato si presentano in buona forma, ossia, sempre in giacca e cravatta, per giunta, essendo in apparenza gentili, ma, essendo corrotti e collusi con la mafia. Se tu parli della verità contro la corruzione, la verità deve essere censurata e/o condannata in quanto la corruzione è diventata così ramificata da essere apparentemente intoccabile. NOTA: A parte la causa legale, sia le banche che l'alta imprenditoria può avere molto interesse nella messa in funzione a pieno regime del TLT, e quindi, tutti gli attuali politici e imprenditori che depauperano ed inquinano il territorio e la riviera del TLT fra poco molto probabilmente saranno mandati via od essendo impossibilitati a continuare nel loro sporco lavoro. Anche dopo al TLT ristabilito, l'interesse della imprenditoria e il risparmio, può favorire l'inquinamento, tuttavia, il movimento di Trieste Libera è già pronto ad opporsi a questa possibile tendenza. NOTA: Radio Padania comunica tante notizie veritiere sulla immigrazione clandestina e la lega si mostra a favore di una politica contro l'immigrazione? Salvini è a favore degli immigrati regolari e per fargli avere un contratto di lavoro. Salvini parla tanto contro l'immigrazione e sembra un politico dalla parte del popolo? La Lega Nord è complice di tantissime cave e discariche irregolari che spesso fanno ammalare la gente contaminando le falde acquifere, e, non solo. NOTA: Metteo Salvini: radio Padania parla tanto secondo verità sulla immigrazione clandestina? Sembra che la lega voglia fare una politica contro l'esagerata immigrazione? Di fatto, la Lega è a favore della immigrazione non clandestina. La Lega di Salvini è complice di alcune grandi cave infernali e discariche altamente tossiche fuori legge in Lombardia, e, non solo. Solo nel bresciano ci sono già 56 milioni di metri cubi di discariche altamente tossiche che possono inquinare le falde acquifere, inoltre, la Lega Nord vuole far scaricare altri 6 milioni di immondizia solo nel bresciano! Roberto Maroni è attualmente governatore della regione Lombardia ed era ex ministro della Lega nel governo Berlusconi. Quando Marroni era ministro ha finanziato per 30 milioni di Euro il campo Rom di zingari situato a Roma solo per guadagnare più popolarità. Oggi di, Salvini e Maroni sono in combutta con gli imprenditori, e, la loro politica è a favore per le discariche irregolari in Lombardia. Più guadagno per loro e per gli imprenditori, ma, più malattie e morte per la gente. Testimone da cui attingere queste informazioni e che ha parlato di persona con Salvini, zittendolo più di una volta è, su facebook: Carmine Piccolo. Sempre su Facebook, la pagina collegata è: Nodiscarica Cavainferno. La email: piccolo-carmine@libero.it. Carmine Piccolo conosce bene come funziona la politica di Matteo Salvini da dietro alle quinte, e quindi, non solo da quello che viene detto su radio Padania. (Informazione legata strettamente alla causa di Trieste Libera ed affinché i suoi soci non si facciano ingannare da falsi luminari). NOTA: Riguardo alla ferriera di Servola a Trieste, una acciaieria che produce molto inquinamento e che dovrebbe essere chiusa oppure sanificata, ma, con una grossa spesa, Fogar Maurizio è un elemento ambiguo finanziato dalla politica e dal imprenditoria della ferriera per sviare e per fare false promesse ai gruppo che si battono per la chiusura o sanificazione della ferriera a benefico della popolazione ed eventualmente degli operai che ci lavorano dentro. Due gruppi che lavorano a favore della cosa giusta riguardo alla ferriera sono Sancin e Tassi. (Una informazione, terra, terra, estremamente in senso lato). Comunque sia, l'attuale imprenditoria che ha comprato per pochi soldi la ferriera ha causato molto inquinamento anche nel bresciano. NOTA: Nerio Nesladek, il sindaco di Muggia, è anche un medico, eppure, vuole affermare a spada tratta che la discarica in Porto San Rocco è stata sanificata. Il sindaco dice che: la discarica è stata messa in sicurezza e che nessun cittadino si è ammalato di tumore. Un filmato versato su internet sud una minacciosa conversazione tra Carmine Piccolo e Nerio Nesladek è stato oscurato, in quanto, evidentemente era troppo scomodo. Quando il movimento di Trieste Libera ha manifestato sabato 10 ottobre 2015 presso la collina dei rifiuti a Muggia ed a Porto San Rocco, c'era poca gente, ma, in compenso c'era: la Digos, la polizia, i carabinieri e la polizia municipale, chi sa, forse, proprio come se si trattasse di una manifestazione sovversiva. NOTA: Il sindaco vuole smentire anche la condanna da parte della Corte della Unione Europea dicendo che la discarica nel Porto san Rocco è stata bonificata ossia messa in sicurezza. Di fatto, anche se questo fosse vero, le radici degli alberi possono già aver bucato la barriera di contenimento, inoltre, una eventuale messa in sicurezza, se realmente fosse stata fatta, non significa bonifica. (Ma poi c'è anche la discarica nella vicina Valle delle Noghere). Nel contempo il sindaco di Muggia Nerio Nesladek voleva spingere Porto San Rocco a denunciare sia Carmine Piccolo che il Movimento di Trieste Libera – quello vero, per aver diffamato il comune di Muggia riguardo alle scariche abusive con conseguente condanna dalla Corte della Unione Europea, e quindi, il comune di Muggia pur essendo stato condannato a bonificare la zona pretendeva aprire una denuncia pretestuale contro il vero movimento, anche per le ultime manifestazioni fatte in Porto San Rocco. Come dire: guai a chi si oppone ai buoni affari da parte della politica e della imprenditoria! In tutto sono stati inquinati circa 18 mila metri cubi di territorio sottostante. Nonostante ciò, tramite la provincia fantasma, il sindaco di Muggia ha fatto fare un certificato falso, relativo alla bonifica della discarica a Muggia, da mandare alla Corte Europea. Ma, appunto, loro vogliono spacciare una presunta messa in sicurezza della discarica come se la bonifica fosse realmente avvenuta. NOTA: Nonostante la già avvenuta condanna dalla corte Europea, il sindaco vuole spingere Porto san Rocco a denunciare i manifestanti e le colonne del movimento mediante una causa civile pretestuosa, ma, alla fine questo potrebbe trasformarsi in ulteriore boomerang contro l'Italia traduttrice. Tuttavia, grazie alla causa legale già dimostrata, fra pochi mesi altro potere economico potrebbe spingere via l'attuale potere economico in completa trasgressione del trattato di pace e in violazione dei diritti umani. NOTA: Sotto diversi aspetti, il movimento italiano di Lobby Popolare, (con il nome da finto tonto, ma, a favore di una politica onesta ed intelligente), rassomiglia al movimento di Trieste Libera – quello vero. NOTA: Nonostante la sentenza da parte della corte Europea e nonostante il segnale d'avviso di pericolo sul fondale e nonostante il segnale di zona inquinata nella Valle delle Noghere, sempre a Muggia, molta gente pur sapendo si è abituata a vivere nella zona inquinata preferendo pensare al proprio quotidiano come se niente di pericoloso ci fosse. Le zone sono state edificate e vi sono anche alcune industrie, come, quella di Pasta Zara. Ma, nessun problema, tanto, il terreno è costato poco e gli affari hanno decollato. NOTA: Dal 2003 al 2015, di fatto, non è stato bonificato neanche 1 metro quadrato di terreno inquinato. Il 90% delle coste da Muggia a Barcola è stato inquinato dall'Italia che doveva amministrarci nel rispetto del trattato di pace, mentre invece, anche noi di Trieste ci dobbiamo portare l'inquinamento prodotto dall'Italia. Parte di questo inquinamento è stato prodotto in zona, ma, una parte di questo inquinamento, specie quello che va nel inceneritore, proviene da un altro Stato che di solito ha agito di nascosto, ossia, l'Italia. Quando sarà formato l'I.P.R. e quando questo diventerà attivo, esso renderà ben nota la situazione del inquinamento a Trieste a livello internazionale. (Naturalmente, io spero che ci sia anche un appoggio internazionale per la formazione e funzionamento del I.P.R.) NOTA: Se l'ex cliente fosse adeguatamente difeso ed avvertito su tutte le scadenze, avrebbe potuto recuperare tutti i soldi investirti nelle cooperative operaie mediante risarcimento dalle Assicurazioni Generali. Comunque sia, anche il comune e la regione avrebbero dovuto risarcire, in quanto, avrebbero dovuto fare da controllori, ma invece, avendo accompagnato il fallimento, proprio, come è stato pianificato da Coop Italia. NOTA: Se io mi trovassi di fronte ad Antonio Dipietro che cosa gli chiederei? All'epoca io non ho seguito con molta attenzione il processo "mani pulite" tuttavia ho notato che sono stati processati e giudicati solo o sopratutto gli imprenditori, non i ministri che hanno accettato le tangenti e/o che si sono fatti corrompere, e quindi, lei non ha potuto incriminare anche i politici perché le è stato impedito ma lei volendolo fare? Oppure, in parte qualcuno è stato giudicato, ma, per fungere da capo espiatorio affinché si mostri ai cittadini che esiste un poca di giustizia? E, comunque siano andate le cose, spero che mi risponda in modo sincero, se lei avesse avuto carta bianca, che cosa avrebbe fatto e fino a che punto si sarebbe spinto nel processo, così detto, di mani pulite? (In quanto al rifiuto del rimborso per i partiti solo il M5S si è opposto, tuttavia, questo non significa che Dipietro abbi voluto giudicare sopratutto gli imprenditori che hanno cercato di corrompere i politici, compresi alcuni ministri.) NOTA: Negli anni 70-80 ci sono tanti “fighi” che sono andati in moto senza olio nel carburante per il motore a due tempi e che dopo hanno fuso il motore, ma, che alla fine raramente te lo andavano a dire, e così, sarà un poco durante la grande tribolazione quando i poteri forti e gli eserciti probabilmente non ti parleranno e non ti daranno le prove della avvenuta cospirazione a livello internazionale, ma, essendo ormai fuso tutto il sistema ed allora forse con molta gente che avrà capito la antifona. NOTA: (Copiata e incollata): Domenica 15 novembre, alle ore 11, al cimitero militare austro-ungarico di Prosek-Prosecco sul Carso Triestino si terrà la tradizionale commemorazione pubblica dei Caduti e combattenti austro-ungarici (esercito, marina, aviazione) di Trieste, del Litorale e dei popoli fratelli nella guerra mondiale 1914-18. La cerimonia sarà plurilingue, nei riti cristiani (cattolico, evangelico, serbo-ortodosso, greco-ortodosso), ebraico ed islamico. Questa manifestazione, politicamente e storicamente parlando, serve a ricordare il passato secolare austroungarico di Trieste, una cosa che l'Italia ha cercato di cancellare in questi ultimo secolo, e, dal ricordo dei 1.200.000 cittadini che sono stati massacrati dallo Stato italiano ci si può condurre mentalmente al fatto che Trieste deve essere liberata dalla occupazione italiana, per giunta, essendo l'Italia uno Stato perdente e traditore della seconda guerra mondiale, ed affinché il TLT possa essere amministrato da un più onesto amministratore fiduciario. Perfino gran parte dei cittadini di Trieste hanno perso la propria storia ed essendoci molti cittadini non nativi di Trieste che di Trieste libera gli interessa poco o niente. NOTA: (Una analisi interrogativa): Gladio erano gli agenti segreti non deviati e due dei quali sono stati denunciati e fatti apparire come aderenti alla massoneria deviata ed ai governi corrotti. Due individui di spicco che si muovevano a favore della umanità e per smascherare la massoneria sono: Riccardo Sindoca Gaetano Saya. NOTA: L'autorità e la giustizia che viene sempre di più a meno dando sempre di più il cattivo esempio ed una ragione di ripicca, sta spingendo sempre più gente a non rispettare alcune regole. NOTA: Alcune persone messa in buone posizioni o come capo lista, possono essere ignoranti e/o in parte corrotti, e dopo, tu basta che gli dici: vota, si, oppure, vota, no. Eventuali elucubrazioni e simili, sono tutte cose fuori luogo giudicate come da una mente pazza, punto e basta. NOTA: Se si tratta di una bomba e se la bomba è stata introdotta al ISIS nel aereo russo in cui sono morte 224 persone il 31 ottobre 2015, si tratta della strategia di attacco d'insieme su vari obiettivi per favorire la accettazione per la soluzione al Nuovo ordine Mondiale, come dire, un unico governo senza più la guerra oppure potrebbe trattarsi di una rivendicazione dello stato islamico per i bombardamenti da parte di Mosca sulla Siria, il paese da cui attualmente vengono tantissimi profughi ma sopratutto maschi. NOTA: Partiti dicono che va bene e tentano di abbindolare all'infinito la gente che in percentuale sempre più alta comincia a capire molto di più di quello che i politici pensano? La crisi in Italia come pianificata dai banchieri e grazie alla politica corrotta e circa del 20%, mentre, nella provincia fantasma di Trieste, che secondo Moro doveva morire, oggi di e del 50%. (In questo caso, affidandomi alla buona fonte, non so bene cosa si intende per crisi in percentuale, ossia, in che senso al 20%?) NOTA: Il fatto che l'Austria abbia un buon rapporto commerciale e di affari con l'Italia, ma, se l'Austria da conferma per l'accreditamento, nel novembre 2015 non è ancora arrivato, ed accettasse pure di diventare governo amministratore fiduciario del TLT, i buoni affari tra l'Italia e l'Austria avrebbero potuto comunque continuare se fosse continuata la convenienza sia per l'Italia che per l'Austria. NOTA: la causa legale è stata la cosa più spingente, tuttavia, sono gli interessi economici sul momento e gli interessi economici e politici collaterali al presente ed al immediato futuro, che faranno liberare Trieste dalla occupazione italiana. NOTA: Nel 2013 alcuni giornalisti della Rai hanno cercato di prendere alla sprovvista Roberto Giurastante mentre si trovava in tribunale proprio sud una cosa di cui lui non ne era ancora al corrente, tuttavia, lui gli ha risposto, rendo un poco soltanto il senso, non le giuste parole: una funzionaria di un segretariato delle Nazioni Unite non è il capo segretario delle Nazioni Unite, e quindi, può non essere al corrente riguardo alla reale situazione legale per il TLT, inoltre, se ci si attiene al trattato di pace, utile per mantenere il più possibile l'ordine e la pace, il TLT è ancora esistente, e quindi, come dire, dimostratemi voi con quale decreto il TLT ha cessato di esistere diventando parte del territorio italiano. Tal decreto, assolutamente, non esiste. NOTA: Un modo errato di pensare da parte di tanti cittadini con un po' di conoscenza sulla questione del TLT è questa: noi speriamo che venga ma aspettiamo che facciano gli altri. Inoltre, è normale e comprensibile che la persona si preoccupi per guadagnarsi da vivere, tuttavia, l'esagerata paura a nono opporsi all'Italia può significare anche che tu non ti sei informato bene sulla disubbidienza fiscale e su come farla con pochi pericoli causa il troppo poco amore per la causa di Trieste Libera, e, essendo le tante altre cose e il lavoro che piace ad avere la priorità. NOTA: Spunta una offerta romana per la triestina calcio? La città di trieste deve essere itanianizzata al massimo nel tentativo disperato da parte dello stato italiano di poter continuare ad abusare sul popolo di Trieste, su Trieste stessa e sul suo porto un tempo, internazionale. NOTA: L'amministrazione di Roberto Cosolini, come del resto, sia quella precedente di Roberto Dipiazza che quelle dei precedenti sindaci, hanno quasi tutte ricercato di favorire i grandi appalti per le cospicue tangenti e conseguenti finanziamenti nelle successive campagne elettorali, inoltre, il sindaco tende a favorire i lavoro più in vista per la vana gloria del comune, non per gli interessi dei cittadini, comunque sia, essendoci tanti chilometri di marciapiedi e strade dissestate, dovrebbe essere il singolo cittadino ad andare nel palazzo “di vetro” dietro al municipio a fare la segnalazione presso l'ufficio apposito, basta chiedere alla portineria dove andare. A segnalazione fatta, anche se i tempi sono molto lunghi, prima o poi il lavoro di rifacimento potrebbe esser fatto. E quindi, non solo criticando ma anche collaborando facendo la segnalazione. NOTA: Oggi di, tanti cittadini di Trieste, (nativi e non, sono così italianizzati pur essendo schiavi dell'Italia), da voler rimanere a Trieste, per giunta, sempre e comunque, come città italiana, ma, se tu gli spieghi che sussistono ancora le leggi a sostegno del TLT, questi cittadini non vogliono sentire ragione e subito cominciano ad irritarsi e ad esprimere violenza psicologica. Certo, non è per i triestini che Trieste verrà liberata dalla occupazione italiana, ma eventualmente, solo mediante il diritto internazionale e gli interessi a livello internazionale. NOTA: Regione autonoma del Friuli Venezia Giulia è molto diversa dalla situazione legale in cui si doveva trovare ancora oggi il TLT, per giunta, il TLT non doveva essere inserito in questa regione italiana per poi essere denomino come semplice provincia di Trieste. NOTA: Secondo Roberto Giurastante causa i pochissimi cittadini che prendono posizione un domani ormai vicino potrebbe formarsi un mezzo TLT, tuttavia, non è detto che le cose vadano così. Comunque sia, se e quando il TLT verrà liberato dalla occupazione italiana, lo sarà sopratutto per questioni di interesse, non tanto per la giustizia e per i diritti umani violati, e quindi, per così dire, ci potrebbe anche essere una storta di scambio: voi rappresentanze internazionali, banche, multinazionali, aziende ed imprenditori, ci accreditate a noi come cittadini del TLT e per la riattivazione del porto franco internazionale, e voi, potrete avere la Singapore d'Europa, anche se legalmente e politicamente, Trieste non fa parte della Unione Europea e non dovrebbe essere sotto la BCE. NOTA: Dal 1947 al 2015 lo stato Italiano si è comportato in modo prepotente e truffaldino pur essendo stato uno Stato perdente. NOTA: Alcune persone molto attive nel movimento e intelligenti, alcuni anni fa, non sapendo sul difetto di giurisdizione e sul TLT, ci sono cascati è hanno votato per Cosolini, ma, io pur non avendo votato per circa 30 anni ma avendo una mezza idea per Cosolini, spesso andava di sera al bagno Ausonia, da una frase detta e da un suo modo di fare per sistema, mi sono accorto che non era sincero. Io conosco l'ambito spirituale, tuttavia, ora so che sul momento e per qualche anno fino alla fine del sistema, ci vuole soltanto che l'Italia se ne debba andare via da Trieste. NOTA: Il sistema giustizia italiano è incredibilmente truffaldino ed è fatto in modo che il potente possa averla quasi sempre vinta. Le varie leggi, spesso trattando la stessa circostanza, sono interpretabili secondo i comodi della parte più forte e/o raccomandata, inoltre, grazie al deviato modo di pensare della gente comune che ha subito per anni il lavaggio del cervello e pensieri forvianti, l'opinione pubblica generalmente è facilmente influenzabile sud ogni tipo di discorso subdolo che scambia il male per il grigio e il bene per il grigio, e quindi, la gente tende a subire senza prendere posizione, e, tanto meno, per difendere il cittadino che ha subito ingiustizia. NOTA: Cosa ha detto la stessa Merkel alcuni anni fa riguardo alla politica italiana, nonostante la BCE che detta legge? Voi italiani dovreste abbattere la corrotta classe politica che avete in Italia. NOTA: (Un mentire così spudorato da esser diventato patetico): Che lui possa aver creduto ad alcune bufale che ha trovato su internet, oppure, che ne fosse consapevole di tutte quante, comunque sia, anche nella prima ipotesi era troppo evidente per me che lui stava tramando qualcosa di disonesto nei miei confronti. E' vero che io posso avvalermi del difetto di giurisdizione nel caso che A. C, potesse aver convinto M. C. a insediarsi a casa mia, per poi, poter entrare anche lui, una volta che io gli avessi concesso la residenza, tuttavia, prima che io possa respingere la questione dal punto di vista legale, in un qualsiasi momento che io fossi stato fuori di casa presumibilmente per qualche ora, lui avrebbe potuto convincere la sua fidanzata C. ad entrare in casa mia tramite la polizia e con il supporto tecnico di Sapienza Ponte, e quindi, A. avrebbe benissimo cercare a fondo a casa mia se ci fosse stato qualcosa di valore come, un po' di soldi, ecc, ecc. NOTA: Sia che si tratti di satanisti, o di rapinatori o di gente balorda versata nella microcriminalità, le persone di famiglia ed i sostenitori morali, spesso e volentieri, sono anche loro complici e/o con una parte di colpa per la loro non opposizione, per la loro omertà, per un eventuale sostengo a livello pratico, per la loro normale convivenza con i malvagi più attivisti, ecc, ecc. NOTA: Tante volte gli ho parlato in senso profondo di come finiranno gli illuminati e sulla speranza relativa in Trieste Libera, ma, lui non ha mai manifestato interesse per queste due questioni e probabilmente non verrà mai di presso al vero movimento. Si, solo interessi personali, grandi cose personali, ma, a parte le nobili cause in comune. E forse può anche aver esagerato nel parlare male delle scie chimiche sperando di farsi mio amico sia con questi espedienti che raccontandomi tante altre balle e cose in cui probabilmente la pensava diversamente, tuttavia, forse all'inizio e per un poco di tempo può essermi stato un amico quasi di cuore. NOTA: Pubblicato a Trieste titolo: prostituta assassinata: indagato un poliziotto a Trieste . “Dopo cinque mesi di pazienti indagini, ecco la pista più inattesa: per l' omicidio della prostituta i sospetti si appuntano su un poliziotto. Pareva ormai arenata l' inchiesta sull'assassinio di Susanna Chicco, graziosa trentaquattrenne dalla doppia vita uccisa lo scorso aprile. La giovane era stata trovata strangolata, seminuda, in un appartamentino di periferia da lei affittato, all' insaputa dei genitori, per incontri amorosi con una vasta cerchia di clienti. Le indagini erano apparse subito difficili. Pochi indizi, alibi di ferro, movente oscuro. A nulla aveva portato l' arresto di colui che aveva scoperto il cadavere: D. Do. Pl, 35 anni, amico della vittima, era stato accusato di estorsione per presunti ricatti connessi a un giro di ragazze squillo: finito in carcere, era stato subito scarcerato. Ora, la svolta. I carabinieri, coordinati dal procuratore reggente Filippo Gulotta, hanno notificato un avviso di garanzia con l' accusa di omicidio a Giuseppe Dominici, 36 anni, calabrese abitante ad Aurisina in provincia di Trieste, poliziotto in servizio alla Squadra volanti della questura del capoluogo. L' avviso gli e' stato consegnato al ritorno dalle vacanze, contestualmente alcuni suoi colleghi hanno eseguito una perquisizione domiciliare. Inoltre, le forze dell'ordine hanno perquisito la casa di riposo gestita da sua moglie, Gabriella Corelli. L' agente era già stato sentito nei mesi scorsi in veste di persona informata sui fatti. Aveva sostenuto di aver conosciuto la donna per ragioni di servizio, ma il suo racconto, evidentemente, non aveva convinto gli inquirenti. Le indagini erano partite dai tabulati della Telecom: la vittima era solita contattare i clienti per mezzo di un giornale di annunci gratuiti, fornendo il numero del proprio telefonino cellulare. Risultavano frequenti chiamate da e per il "portatile" di Dominici, intestato alla moglie. A sua volta il numero della vittima compariva nella rubrica telefonica dell'agente. Questi e' già stato nuovamente interrogato dal magistrato e ieri risultava in malattia. Il poliziotto aveva da poco ripreso servizio a Trieste: nei giorni dell'omicidio gli era stata comminata una sospensione, in quanto coinvolto in un procedimento penale relativo alla gestione della casa di riposo, ma il Tar aveva a sua volta sospeso il provvedimento. Nei suoi confronti c' e' un' ulteriore inchiesta aperta in Pretura: alcuni mesi fa era stato protagonista di una violenta zuffa con un vicino di casa.” NOTA: Qualcuno che ha capito un poco più a fondo ciò che sto facendo e come la penso e come collego, mi ha detto o mi voleva far capire che io dovrei propormi al grande pubblico su larga scala? Un “amico” che conoscevo da qualche anno che diceva di voler sconfiggere gli illuminati e che ha tentato di guadagnare la mia fiducia, ha tentato solo di imitare l'esempio della corrotta classe politica nel suo piccolo per derubarmi, e forse, considerandomi come una persona senza più il diritto di vivere, in quanto, non utile al capitalismo. Si, probabilmente ho avuto un falso amico simpatizzante della massoneria, simpatizzante delle amicizie potenti ed amante delle città come Astana, tuttavia, essendo troppo legato alla comodità che c'è nel vivere in casa con i genitori. NOTA: Che impressione forse remota, ma, non tanto, mi sono fatto su A. C,? Io non so se fosse dentro all'epoca, tuttavia, un possibile simpatizzante degli illuminati e dei potenti massoni, e magari, vantandosi di avere conoscenze potenti, ma, volendo apparire come un nemico della massoneria, ma, non riuscendo ad ottenere una cosa da me dopo essersi guadagnato la fiducia, cosa che veniva sempre di meno a causa delle sue tante bufale, Ao. Ci. forse per testarsi come bravo agente segreto ma avendo troppa rabbia repressa e nascosta verso di me, può aver anche simulato delle baruffe con C. e sperando che almeno io mi confidassi con C., ma, io sapendo che se la baruffa fosse stata perfino vera, dopo due giorni sarebbero ritornati insieme. Una volta ottenuta la residenza, anche se C. non avesse voluto parteciparvi ma avendo bisogno di sussistenza, avrebbe potuto cedere alle richieste di A., e, con sapienza Ponte e la polizia, mentre io ero fuori casa lui sarebbe entrato a casa mia tramite lei. Prima li avrei dovuto tenere in casa, poi, forse mi sarebbero spariti i pochi soldi che ho, e dopo, lui gli avrebbe fatto qualche livido a C., per dopo lei, magari sotto pressione di At, mi avrebbe denunciato. Gira, para, molla, io che non valgo niente per la società del Nuovo Ordine Mondiale, dovevo perdere tutto e magari essere indotto a togliermi la vita, essendo schiavo dei miei stessi pensieri. A, non sa del difetto di giurisdizione e dei progressi del la causa legale a favore del TLT, tuttavia, questo poteva essere il suo intento tramite tante circostanze che dovevano fungere da anelli di una catena. Chi sa, forse dopo, A. poteva sperare di farsi assumere come agente segreto al servizio del Nuovo Ordine Mondiale passando qualche vacanza in Kazachistan e forse sperando di diventare cittadino di Astana? Tuttavia, c'è anche la vita comoda a casa del padre che potrebbe debilitarlo, inoltre, Ao è veramente accreditato presso alcuni pesci piccoli e medi della massoneria? Io lo dubito, tuttavia, forse, questo poteva essere il suo intento e sogno. NOTA: Probabilmente, o almeno così io penso e spero, C. non sarebbe stata a tutto il gioco di A.o per depredarmi o per prendermi anche soltanto i soldi, tuttavia, non mi posso fidare neanche di C. perché anche lei mi ha mentito sud alcune cose perché probabilmente continua a frequentare ancora A.. C,,. NOTA: Al limite, un vero agente segreto che vive nella propria città di residenza potrebbe avere un fratello balordo ma molto intelligente, ma, essendo un agente segreto che lavora per le Nazioni Unite ed essendo contro gli infiltrati 'tagliani che fanno da spie nel tentativo di far decadere la causa per Trieste Libera. Comunque sia, R. G. e G. P. P., forse dietro consiglio, portano avanti la battaglia legale senza fare un solo sbaglio importante. NOTA: Gran parte degli amici ti sono amici per interessi e “tutto” il mondo d'oggi ama troppo il denaro, tuttavia, se il sistema è marcio ed un individuo appare particolarmente malvagio, generalmente dietro a quel individuo c'è tutta una organizzazione corrotta, vedi ad esempio il caso di Federico Frezza. NOTA: Quale potrebbe essere il mio sogno? Subire un processo ingiusto per mano di Federico Frezza, ma, prima di uscire dall'aula di tribunale, venire soccorso da un contingente NATO, e immediatamente dopo, le Nazioni Unite che liberano Trieste con Federico Frezza, Roberto Cosolini, Ettore Rosato, Francesco Russo e Debora Serracchiani, tutti mandati al tribunale del Aia, ad eccezione della Garuffi che, pur non avendo risposto a Trieste Libera salvo una risposta ambigua ad un cittadino riguardo alle bollette Acegas, comunque non ha mai firmato per concedere a Coslini il Porto Vecchio. (A parte il fatto che, da solo, il commissario di governo non può apportare modifiche al demanio del porto franco se non con il decreto di appoggio da parte di un ente internazionale con sede in Svizzera o nei dintorni). La vicenda sulla stazione ed un numero di questo tipo, veramente potrebbe esser messo in un film. NOTA: Ma, che dire della Acegas, una azienda che fornisce acqua, luce e gas che da sempre è stata a Trieste? Ormai si è troppo italianizzata e la sua centrale è proprio in Italia. NOTA: Tutti i soci del vero movimento, senza troppo temere la chiusura della luce, avrebbero potuto far totale disubbidienza al pagamento delle bollette Acegas fino a che le tasse italiane non vengono tolte e tornate in dietro, e, tolto anche l'affitto al infinito del contatore. Nell'ufficio di questa azienda spesso alcuni impiegati non tengono neanche un bel atteggiamento nei confronti della clientela, specialmente, le belle signorine. NOTA: Più di una persona è andata al piano superiore per farsi dare una carta all'INPS. Queste persone hanno osservato che all'INPS molte persone non erano neanche presenti in ufficio, e quindi, molti dipendenti lavoravano poco od erano assenti durante l'orario di lavoro. Sia nella politica e nei tribunali che in altri settori pubblici, spesso, i dipendenti hanno fatto i loro comodi, difeso la propria parte in modo ingiusto e giudicato avversamente lo scomodo solo perché non gradito; e beh, ma, in Italia si può e in Italia anche si subisce. NOTA: Il fatto che il centro operativo della Acegas, terribilmente italianizzata, si sia trasferito in un'altra città italiana, ora che non pago le bollette causa le tasse italiane e l'affitto dei contatori ingiusto, mi può tornare di vantaggio in quanto salvo che qualcuno non mi paghi le bollette, la Acegas può trovarsi più in difficoltà a prendere posizione per togliermi la luce, salvo che, non ci siano delle altre regole da dietro le quinte che gli utenti non conoscono. Per il gas mi preoccupo meno che meno ed al limite prenderà la bombola, avendo il riscaldamento e l'acqua calda e fredda centralizzata e sotto l'amministratore, che dopo tutto, è meglio di tanti altri e per ora io non ho dovuto ancora avvalermi sul difetto di giurisdizione, comunque, sto consumando i soldi che mi servono per mangiare, ma, se come ha detto Andrea, “muli ormai gavemo già vinto”! NOTA: Ci vogliono almeno mille utenze affinché i cittadini di Trieste possano far pervenire la corrente elettrica dalla Slovenia, almeno fin tanto che l'Italia continua ad occupare il TLT sotto forma di provincia fantasma pseudo-territ0orio italiano. NOTA: Spesso e volentieri i politici, gli ingegneri e gli architetti, incassano dei soldi per incominciare dei lavori che non verranno mai fatto, e, in questo caso si è verificato anche sulla questione della presunta sdemanializzazione del Porto Vecchio e della presunta assegnazione dei lavori che non potranno essere fatti, così, qualcuno a incassato 170 mila Euro per l'inizio di un lavoro che non verrà mai fatto, si, alla 'Ndrangheta, no, spesso mi confondo perché è quasi la stessa cosa, ma, volevo dire alla 'Tagliana. NOTA: Un film famoso che testimonia l'esistenza del TLT, è stato oscurato dopo il raggiungimento del 20 millesimo click. Probabilmente il filmato di un pezzo di questo film cominciava a diventare troppo scomodo allo Stato Italiano che non avrebbe mai dovuto intromettersi nella questione del TLT occupandolo di nascosto. NOTA: La politica è storta e gli illuminati sono diabolici? Se il sistema va sempre peggio la colpa è anche di gran parte della gente che si adatta al sistema ed alle cose apparentemente più comode, e, perfino gli amici possono cercare di sfruttarti e di derubarti. Un mio amico forse all'inizio, non solo mi ha raccontato tante balle per cercare di impossessarsi di alcuni dei miei averi, ma, mi ha cercato di dare tante informazioni vere ed alcune informazioni false più alcune smentite diametralmente opposte, forse, per indurmi alla confusione nel analizzare, potendo essere lui simpatizzante della massoneria ed amante delle personalità e delle persone potenti. NOTA: Una azione nascosta ed inavvertita quasi da tutti sia nel piccolo che nel più grande a beneficio della gente ma contro gli interessi dei banchieri? Quasi nessun governo lo ha fatto nella nostra epoca, ma, il cristo lo farà in senso pieno ma dopo aver spazzato via il sistema militare e bancario. NOTA: I media non parlano di questo, tuttavia, già da più di un mese, l'Italia sta pagando 220 mila Euro al giorno di mora per l'inquinamento sottostante che ha provocato a Porto San Rocco a Muggia e nella Valle delle Noghere, sempre a Muggia. NOTA: Nonostante la già avvenuta condanna dalla corte Europea, il sindaco vuole spingere Porto san Rocco a denunciare i manifestanti e le colonne del movimento mediante una causa civile pretestuosa, ma, alla fine questo potrebbe trasformarsi in ulteriore boomerang contro l'Italia traduttrice. Tuttavia, grazie alla causa legale già dimostrata, fra pochi mesi altro potere economico potrebbe spingere via l'attuale potere economico in completa trasgressione del trattato di pace e in violazione dei diritti umani. NOTA: Il movimento Trieste Libera farà una ennesima richiesta alla Geruffi: non più l'elemosina per la gente povera per favorire la corrotta classe politica, ma, reddito di cittadinanza alle persone bisognose, e, non solo falsi luminari. Nel ottobre 2015 c'è in avanzo 1.5 milioni di euro non spesi, ma, secondo Cosolini i soldi da parte del comune non ci sono. Molto probabilmente, come al solito, Francesca Adelaide Garuffi non darà una risposta. Molta gente povera non è al corrente in merito alla causa legale del MTL e sui successi che sta conseguendo la causa legale, inoltre, molti cittadini poveri possono ed inabili possono anche aver paura di perdere quel poco di elemosina da parte dell'assistenzialismo italiano. Io non ricevo alcun sussidio dallo stato italiano, ma, mi offro come volontario per delegare, comunque sia, se ricevessi un po' di elemosina dal sistema che c'è dietro algi assistenti sociali, non avrei paura a reclamare i miei diritti, e, ancor più non avendo per niente tale elemosina. D'altronde, io non intendo farmi prendere in giro dovendo subire tanta burocrazia e per poi non ricevere niente per la casa di proprietà che per lo stato italiano funge da reddito. Mario Monti attraverso la tassazione per settore non ha salvato L'Italia, ma, ha contribuito ad ucciderla ancor più. Doveremo unirci per combattere contro queste situazioni drammatiche che in gran parte sono taciute.  

NOTA: Chi segue la convenienza ed ha tradito la causa per opportunismo e/o per amicizia, non merita e non è opportuno che possa tornare di presso al vero movimento di Trieste Libera. NOTA: Può esserci una persona che lavora al fianco del leader politico di un partito, ma, senza sapere in merito agli affari sporchi che fa il capo da dietro alle quinte? Secondo me una cosa di questo tipo è possibilissima, e, anche da ciò che ho sentito da una testimonianza di C. P. che conosce di persona Matteo Salvini. Forse, Silvio Berlusconi aveva qualcosa di buono ed aveva le mani troppo legate e per poter avere governo ha dovuto accettare di delegare ad altri corrotti molti incarichi, tuttavia, nella politica italiana i politici onesti che comunque non fanno testo sono più unici che rari. NOTA: Che dire se un giorno avessi avuto la fortuna di poter apparire di fronte a Putin e avesi potuto cercare di convincere prima Putin e poi Obama od il successivo presidente affinché il governo russo e statunitense facessero fifty, fifty sulla scelta del governatore per il TLT? Uno dei discorsi di contorno che avrei potuto fare a Putin, ma, per estensione anche ad Obama, avrebbe potuto essere questo: tanto, voi sapete che i vari problemini, le guerre e le diffidenze ci saranno fino alla fine, e quindi, tanto fa risolvete la questione e mettetevi d'accordo insieme con ragionevolezza sulla questione del governatore che eventualmente può anche essere misto. La cosa più giusta, però, visto il retaggio storico di Trieste e che il TLT fosse amministrato dall'Austria. Poteva andare bene anche l'ONU, ma, che dire se la Russia non fosse ancora un membro rappresentato dall'ONU? Comunque sia, problemi o non problemi più o meno importanti che si susseguono nel mondo, il cambio di amministratore dovrebbe esser fatto subito, oltretutto, potrebbe tornare comodo agli ste4ssi diabolici poteri forti che sono alla conte Dracula. NOTA: Massimiliano pur essendo molto benestante odiava la guerra e sembra che volesse bene alle persone, inoltre, sembra che non ci siano simboli massonici presso le mura ben conservate del Castello di Miramare, un segno caratteristico di Trieste e del suo golfo. NOTA: A parte la causa legale internazionale con le deleghe da parte dei cittadini richiedenti il rispetto dei propri diritti, ciò che può aiutare il riconoscimento del TLT, non sono i diritti umani violati da parte dell'Italia, ma sopratutto, gli interessi commerciali ed aziendali relativi al porto franco internazionale di Trieste. NOTA: L'unica cosa ingiusta in cui può sperare ancora il truffaldino e dittatoriale stato italiano è: la non risposta ed intervento delle Nazioni Unite per i troppi pochi cittadini che prendono posizione in modo giusto a favore del ritorno del TLT. Per questo l'Italia lavora molto anche sulla disinformazione e sulla censura riguardo la causa legale a favore del TLT e riguardo al gruppo di cittadini che chiede il rispetto dei loro diritti secondo le norme superiori del trattato di pace del 1947 che l'Italia firmo. NOTA: Chi vorrà rimanere a Trieste, se e quando subentrerà il TLT, dovrà rifarsi i documenti, scegliendo di avere la cittadinanza del TLT, e quindi, quasi tutti i cittadini di Trieste e dintorni saranno costretti a fare una scelta: io preferisco restare cittadino italiano o del TLT? NOTA: La opposizione non priva di colpi bassi e la censura antidemocratica contro la causa per Trieste Libera arriva sopratutto dalla politica locale, non tanto da Roma, che forse è all'oscuro di non poche faccende. NOTA: Alcuni cittadini condannati per aver manifestato nel porto internazionale e/o per non aver riconosciuto la sovranità italiana, eppure, essendo il porto franco interazionale di Trieste sempre più desiderato dagli imprenditori esteri. NOTA; Ci è voluta una estesa campagna culturale e causa legale per rifar conoscere ai cittadini ed alla comunità internazionale l'esistenza e la possibilità del TLT, inoltre, ci è voluta la battaglia legale per dimostrare in modo inequivocabile alle Nazioni Unite che il governo fiduciario italiano ha violato palesemente il trattato di pace del 1947. Ora, che è stata dimostrata la violazione del trattato di pace e che più di cento cittadini hanno delegato per il riconoscimento dei loro diritti, basta un riconoscimento a livello internazionale da almeno un membro rappresentato dalle Nazioni Unite. Probabilmente affinché uno stato richieda il cambio del governatore del TLT, non potendo più l'Italia dimostrare di non aver violato il trattato di pace, basta che voti a favore la maggioranza dei parlamentari dello Stato, ossia, almeno del 50% più 1. NOTA: Non occorre più avere altre prove sul fatto che l'Italia ha violato il trattato di pace, ed ora, non dovrebbero esserci problemi ad ottenere uno o più sollevamenti sulla questione del governatore attraverso le 236 lettere di accreditamento a tutto i paesi ed enti internazionali, associazioni, alleanze e gruppi commerciali, rappresentati dalle Nazioni Unite, esse comprese. Alcuni apatici poco o per niente informati sui correnti sviluppi pensano che dopo 60 anni di truffaldina amministrazione italiana sia impossibile il cambio di amministratore, inoltre, implicando l'esagerato pagamento dei danni subiti dal TLT, mentre, oggi di a livello internazionale l'esistenza legale del TLT in parte viene considerata come una cosa che non esiste. Di fatto, per la provincia di Trieste come territorio italiano che non esiste, ed ora, il riconoscimento del TLT potrebbe verificarsi ben prima della primavera del 2016. NOTA: Probabilmente affinché uno Stato rappresentato dalle Nazioni Unite acconsenta a riaprire la questione sul governatore nel TLT, può volerci il consenso della maggioranza dei parlamentari, ossia, del 50% dei parlamentari che votano, più, uno. Tuttavia, una volta che è stata innescata questa procedura internazionale, la riuscita dovrebbe essere ormai certa, oltretutto, il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha già ricevuto la prova e la scadenza sul fatto che l'Italia ha violato il trattato di pace del 1947, si, trasgredendo parte delle norma per garantire la pace, seppure, in senso relativo. NOTA: Un porto franco senza ferriera che inquina e con grande polo turistico può essere con meno inquinamento rispetto ad un porto franco internazionale adibito quasi interamente al lavoro portuale, tuttavia, il porto di Trieste grazie al fondale ed alla posizione geografica è più adatto ad essere un porto franco internazionale su tutta la sua estensione. Secondo le norme del allegato ottavo, il porto franco internazionale di Trieste, fra poco non più una città sfortunata ed impegolata, può soltanto essere esteso o mantenuto come tale, ma, non diminuito e/o trasformato in parte in polo turistico e simili. NOTA: L'autorità portuale del il Friuli Venzia Giulia è in difetto di giurisdizione ed una qualsiasi concessione che gli fa guadagnare soldi, alla autorità portuale, può subito esser resa nulla, in particolare, subito dopo il subentrare del TLT. Per ora il movimento di Trieste Libera avvisa le ditte sul fatto di non chiedere concessioni fantasma a questa autorità portuale. NOTA: Perfino il castello di Miramare con tutto il suo parco, di punta in bianco, verrà strappato via dalle grinfie di presunta proprietà da parte del comune di Trieste di stampo italiano. NOTA: La regata Barcolana si fa extra-large con 100 eventi in soli 10 giorni? In questi ultimi anni il folclore può essere aumentato, forse, neanche tanto per cercare di eclissare la realtà più importante del TLT, e, anche se spesso la politica usa queste strategie per deviare ed accontentare l'opinione pubblica. NOTA: Per i berretti della polizia municipale hanno speso "50 milioni" di Euro per far sparire la alabarda di Trieste, in realtà uno spiedo, con l'aquila? L'Italia e sopratutto la politica locale fa di tutto e di più per togliere il ricordo del TLT, naturalmente. NOTA: Entro il dicembre del 2015 dovrebbe essere tutto costituito: dal 16 settembre le richieste non saranno più rivolte al prefetto di Trieste, ma, alla rappresentanza di stato denominata I.P.R. che attualmente è in corso di formazione, (29 settembre 2015). (L'I.P.R. è la rappresentanza di stato del TLT con il compito di ricevere anche le deleghe dai cittadini e dalle imprese, esisterà fino al momento in cui il TLT riceverà tutti i diritti come Stato sovrano, e, dopo che sarà stato tolto il potere allo Stato italiano nel TLT.) Gli altri cittadini non iscritti al movimento che vorranno fare disubbidienza fiscale all'Italia non sovrana, la richiesta dei documenti come cittadini del TLT, ecc, ecc, dovranno rivolgersi al I.P.R. e la rappresentanza di stato rivolgerà le richieste direttamente al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite da quale organo dovrebbero arrivare le risposte, contrariamente alla prevista non risposta da parte della Garuffi. NOTA: Sotto l'Italia? Fate tutto quello che volete nel nome dei buoni affari, sia dalla politica che dalla giustizia c'è dittatura quando c'è qualcosa di importante con tanti soldi di mezzo, e sopratutto, la corruzione è così diramata da essere diventata intoccabile, e quindi, la verità deve essere censurata in quanto è diventata immorale, terrorista ed essendo contro il potere delle istituzioni, è pure sovversiva. NOTA: Negli stati Uniti a causa delle armi che si possono procurare troppo facilmente, troppo spesso avvengono sparatorie nelle scuole e nei colleghi. NOTA: L'Italia è schiava ed è “rufiana” nei confronti degli Stati Uniti, per cui, Obama potrebbe essere un poco titubante sul dare l'ok a favore del TLT, inoltre, gli USA potendo volere un governatore diverso da quello desiderato dalla Russia, consistente nella Russia stessa o in uno stato satellite della Russia. Nonostante oggi ci siano diverse piccole e medie cose che non vanno bene anche in Austria, dato il retaggio storico di Trieste, un governo amministratore fiduciario da parte dell'Austria, non potrebbe essere la cosa migliore? NOTA: Anche se nel 54 i bersaglieri sono stati accolti bene a Trieste sopratutto grazie ai 50 mila italiani con relative promesse che l'Italia ha mandato a Trieste, di per certo, questa non è stato una prova di versamento della sovranità e neanche di proprietà acquisita per usucapione. NOTA: Per ora l'ONU rilascia silenzio assoluto riguardo a Trieste ed alla causa per il TLT, tuttavia, le Nazioni Unite potrebbero anche rispondere all'improvviso facendo andare via l'Italia dalla provincia fantasma di Trieste, in quanto, la violazione del trattato di pace con tanto di scadenza è stata dimostrata, ed ora, basta la risposta ad una sola delle 236 lettere di accreditamento a cui l'Italia non può opporsi. NOTA: Per ora, ad inizio ottobre, prima che arrivino gli accreditamenti, l'Italia non può parare i propri interessi dicendo a livello internazionale che il TLT non esiste, in quanto, si darebbe subito la zappa sui piedi. Piuttosto, ad una o più eventuali risposte positive agli accreditamenti, l'Italia potrebbe cercare di far qualcosa per mettere i bastoni tra le ruote allo scorrere del procedimento di sostituzione del governatore consistente nella andare via dell'Italia e del governo di un altro paese od organizzazione internazionale che subentra al posto del amministratore italiano. L'Italia può “rufianarsi” con il governo degli USA, ecc, ecc. Ad esempio: Renzi e Serracchiani sono andati negli USA per regalare ad imprese americane il porto franco internazionale di Trieste? E, come per dire: noi non abbaiamo violato il trattato di pace! Tuttavia, tale manovra poteva anche diventare un boomerang se fosse stata interpretata come una ammissione di violazione del trattato di pace del 1947. NOTA: A volte la risposta può arrivare prima che venga inviata la domanda, ad esempio, quando si sta per pregare a Geova secondo la sua volontà, comunque sia, al 9 ottobre mancano circa due settimane per l'invio dei primi accreditamenti, e, alcune associazioni della repubblica Ceca e dell'Austria vogliono dare l'ok per il TLT ed il cambio del amministratore, tuttavia, ci vole che il governo di quello stato dia l'ok. NOTA: Dal 2011 ad oggi è stato costruito una gran parte di quello che l'Italia ha distrutto gradualmente nel corso di 60 anni. Anche se dal 2013 la risposta dell'ONU potrebbe appena arrivare alla fine del 2016, essendo stata dimostrata la violazione del trattato di pace e con la imminente risposta degli accreditamenti, la risposta da parte dell'ONU potrebbe arrivare molto prima del dicembre del 2016, e, nonostante le guerre e problemi che ci sono sempre nel mondo a partire dal dopo guerra degli anni 40 fino ad arrivare ad oggi, si, essendo le violazioni dei diritti umani, le guerre, gli interessi diplomatici che sono i più determinanti, cose che ci sono costantemente. NOTA: Ovviamente si tratta di una scusa cavillosa per dare presunta non violazione del trattato di pace da parte dell'Italia, tuttavia, le caserme militari, la guardia di finanza ed i carabinieri, essendo tutti militari, fanno parte del contingente nato per difendere il TLT da eventuali aggressioni esterne. Non tanto tempo negli anni 90 c'è stata la guerra aizzata dal vaticano ad oltre confine, e tanto, che si poteva sentire spara re sul confine del TLT. Beh, i carbonieri dovrebbero più preoccuparsi di proteggere i cittadini del TLT, ma, non tanto il giudice italiano mentre esegue un processo. NOTA: Una classe politica corrotta che si arricchisce, nel contempo sprecando molte risorse finanziarie, e, con una intera popolazione locale che va sempre più verso la povertà. Le aziende che non si adattano al cambiamento soccombono, inoltre, la città di Trieste che grazie al suo porto franco internazionale poteva essere una città mediamente benestante ora sta andando allo sfascio vivendo per ora sopratutto di terziario. NOTA: La persona benestante non pensi di essere completamente al riparo dalla crisi e dal disegno dei banchieri per la “decimazione” della popolazione a livello mondiale, ad esempio, anche delle importanti imprese di costruzioni di lunga data oggi si possono facilmente chiudere i battenti e/o andare in fallimento. E quindi, il sentirsi troppo importanti e riservati, come alcune signore hanno l'abitudine di farsi vedere, è soltanto vanità e divisione a favore dei banchieri. NOTA: Il comune dissipa in cose superflue di bella forma molte risorse che invece potrebbero essere usate per aiutare i cittadini nel bisogno e/o per elargire dei servizi migliori, mentre, circa un terzo della popolazione di Trieste giace nella povertà, ed inoltre, non poche persone vivono sempre di più nell'indigenza, rischiando di patire la fame se non aiutati e addirittura alcuni cittadini di Trieste che ricevono aiuto dagli afgani, siriani ed altri immigrati che hanno il diritto in prima linea per ricevere i buoni pasto. NOTA: La politica è storta e gli illuminati sono diabolici? Se il sistema va sempre peggio la colpa è anche di gran parte della gente che si adatta al sistema ed alle cose apparentemente più comode, e, perfino gli amici possono cercare di sfruttarti e di derubarti. NOTA: Una persona invalida dal 2006 è stata sfrattata tramite i carabinieri che gli hanno trapanato la serratura e dopo perdendo pure tutto quello che aveva in casa in quanto non gli è stato acconsentito di recuperarlo, e forse, per un tempo non avendo neanche un deposito. In seguito si è trovato in un appartamento in affitto per 19 Euro mensili ma con l'aggiunta di spese fantasma fino ad oltre 100 Euro al mese, e, ritrovandosi con soli 20 Euro al mese per potersi comprare da mangiare. Naturalmente, l'Italia che ha occupato il TLT non concede il reddito di cittadinanza ne agli italiani ne ai triestini, una disposizione anti-povertà che ora esiste in tutta Europa salvo che in Italia ed in Grecia. Naturalmente, ci sono molti cittadini furbi e truffaldini che nel loro piccolo si comportano come i politici e/o come gli illuminati, riguardo all'avidità ed egoismo ed opportunismo parlando. Ma, se di tanto in tanto ad una festa io ne approfitto per gli assaggino, i rivenditori mi guardano male tuttavia probabilmente la maggior parte di loro senza mai ribellarsi al aumento delle tasse. NOTA: A Trieste occupata dall'Italia, grazie agli attuali politici corrotti del PD, ancor peggio di quelli precedenti ma in parte amici da dietro alle quinte, infatti, Cosolini e Diapiazza sono in buon rapporto, la povertà aumenta, molta gente viene mandata verso l'esasperazione senza più alcuna speranza e voglia di farsi sentire, nel frattempo, le famiglie vengono infrante e divise, alcune persone povere moriranno nella indigenza o si suicideranno, altre aziende ed esercizi commerciali falliranno, e, per giunta, potrebbe insorgere una guerra autodistruttiva tra i residenti privati dei loro diritti e gli immigrati. Del resto, che cosa vogliono gli illuminati? Disgregazione delle famiglie, una società sempre più povera, uno contro l'altro, e quindi, una notevole riduzione della popolazione. E, i politici corrotti, anche se a livello locale, come Roberto Cosolini, Francesco Russo, Ettore Rosato, Debora Serracchiani, accettando di buon grado il biscottino dagli illuminati, sono un terreno fertile del potere per poter diffondere la crisi e tutte queste guerre morbide. La psichiatria pseudo-democratica e pseudo-basagliana, anch'essa è uno strumento nelle mani degli illuminati e nella mano di Satana ed i demoni, si, gli stessi individui che fanno sentire le voci ai così detti uditori di voci. NOTA: Manifestazioni contro la psichiatria a Trieste? Non portano ad alcun risultato sotto la dittatura ed occupazione italiana, tuttavia, in parte alcuni manifestanti possono avere le loro ragioni in ciò che manifestano e che dicono. Una riforma basagliana democratica ma in sicurezza avrebbe dovuto garantire sia i matti che le famiglie e la cittadinanza, seppure, i casi siano stati rari, inoltre, una psichiatria che persegue la gloria ed il profitto non può esser badsagliana ne far progredire la riforma basagliana. NOTA: Se un terzo del terzo della popolazione in miseria si facesse avanti unendosi al vero movimento, facendosi sentire e facendo delega, si potrebbero avere più risultati, comunque sia, quello che adesso porterà di più avanti la causa ormai già dimostrata a livello internazionale, sarà: la formazione delle cose necessarie per il riconoscimento politico del TLT, e, la spedizione dei primi accreditamenti fino ad arrivare a 236 lettere di accreditamento a tutti i paesi ed associazioni internazionali di Stati, imprese commerciali, tutti rappresentati dall'ONU, le Nazioni Unite comprese. Secondo quanto mi è stato riferito, dovrebbe bastare la risposta affermativa ad un solo accreditamento, e, anche se non si tratta di un paese firmatario vincente od anche se non si tratta di un paese firmatario del trattato di pace del 1947, purché sia membro dell'ONU, naturalmente. (La divisione tra USA e Russia, le continue guerre che ci sono fin dal 1947 e l'attuale sostengo della Russia alla Siria, pur essendo dei problemi, non dovrebbero costituire intralcio insormontabile per il cambio di amministratore con il relativo ritorno a casa dell'Italia. E, anche l'amicizia o buon rapporto d'affari tra Obama e Renzi non dovrebbe essere un problema insormontabile, che poi, il mandato di Obama sta per scadere mentre gli illuminati, chi sa se oggi potrebbero pensare positivamente sulla liberazione di Trieste a favore della maggiore credibilità alle Nazioni Unite? L'ONI è forse il presunto organo internazionale più propenso a portare la pace nel mondo.) NOTA: O tu cittadino che vedi questo sistema come la sola cosa che può esistere, e che speri di scansare le situazioni avverse magari con qualche raccomandazione se possibile, non vuoi capire? I politici corrotti stanno portando la popolazione sempre di più verso la povertà ed il delirio per la tanta burocrazia, in aggiunta, il lavoro si sta fermando e fra poco tutto il sistema locale, nazionale ed internazionale, collasserà. NOTA: (L'aula non è tanto grande ma ci dovremo poter stare tutti, e, spero di potervi entrare anch'io pur non essendo un imputato e pur avendo una piccola mansione per la metà del 9 novembre, momento in cui ci sarà il processo): Il 9 novembre ci dovrebbe essere il processo nei confronti di 17 manifestanti, tra cui, 5 appartenenti al movimento di Trieste Libera – quello vero. Trentanove persone si sono auto-denunciate ed una di queste si è auto-denunciata per sbaglio essendo già tra le 17 denunciate dal pubblico ministero corrotto Federico Frezza. Due persone ora dentro alla disputa sul TLT verranno processate in segreto probabilmente senza subire un reale processo, mentre, alla fine tale processo potrebbe mirare a sviare ulteriormente i cittadini di Trieste facendo leva sulle scissioni tre scissioni che ci sono state sopratutto per mano del PD che ha fatto leva sulle persone troppo interessate sul momento e/o non sincere. Dal altra parte, Giurastante e Parovel stanno preparando varie linee di difesa per controbattere le varie accuse che potrebbero esser sollevate al processo del 9 novembre contro i manifestanti che manifestarono nel porto il 10 febbraio 2014. La denuncia è stata sollevata da Federico Frezza, mentre, il giudice dovrebbe essere Casa Vecchia, salvo che anche questo processo non venga rinviato. Comunque sia, la maggiore linea di difesa che verrà adottata dal vero movimento sarà questa: ci avete accusato di manifestazione senza regolare autorizzazione? Ok, ma ora, dovete dimostrare di avere giurisdizione nel porto franco internazionale di Trieste che secondo il trattato di pace del 1947 dovrebbe appartenere a 21 paesi firmatari. Ovviamente, il movimento lavorerà per proteggere il socio che si è auto-denunciato per sbagli affinché l'auto-denincia non venga trasformata in ammissione di colpa dal corrotto giudice od ex giudice Federico Frezza che, al quanto pare, è stato indagato anche lui. Se è stata una pantomima od una indagine reale, questo io non lo so di per certo. NOTA: Se verrà fatto il processo del nove novembre, se ci saranno i carabinieri fungeranno come protettori dei cittadini del TLT o come protettori del pubblico ministero Federico Frezza? Nella seconda ipotesi se ci fossero i carabinieri, non fungendo come contingente NATO in supporto alle Nazioni Unite in difesa del TLT, dovrebbero uscire da quel aula di tribunale, proprio, dove si svolse anche la prima udienza per scoraggiare come eversivi gli emergenti indipendentisti anche se a norma di legge internazionale, al di sopra di quella dello Stato italiano, naturalmente. Il 14 dicembre 2011 c'è stata la prima udienza, epoca in cui subito dopo è sorto l'attuale movimento di Trieste Libera. NOTA: Gli indipendentisti di tutta Europa vengono invitati ad agire per vedere riconosciuti i loro diritti, ma, essendo il TLT un piccolo Stato già riconosciuto e con il diritto di non subire le tasse ed il debito pubblico di una stato traditore e perdente? La liberazione di almeno alcuni di questi piccoli popoli, potrebbe dare più credibilità e potere al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. NOTA: In una città come Trieste, ma, non solo, i politici non vengono mai puniti e risultano essere come intoccabili? I politici corrotti, essendo ormai marchiati con ferro rovente nella loro coscienza, ossia, essendo ormai diventati del tutto insensibili ed amanti dei buoi affari per pochi, causa la mancata punizione progrediscono di male in peggio, mentre, gran parte dei cittadini vengono deviati nel loro modo di pensare, essendo sempre più divisi e senza speranza, e quindi, ritrovandosi in una prigione senza sbarre, tuttavia, i pochi cittadini con capacità di pensare si ritrovano quasi del tutto impossibilitati causa la maggioranza che giace nella ignoranza, nella stupidità e nella paura. NOTA: L'attuale politica locale del PD, ancor peggio di quella precedente della così detta destra, si sta rivelando peggio di Hitler, in quanto, secondo il volere degli illuminati stanno spianando la strada per il passaggio delle guerre morbide per la decimazione in automatica della popolazione. Secondo gli illuminati, e, non solo, tutti noi siamo in troppi, e quindi, non è l'attuale capitalismo sporco ed avido e la corsa od intento al aumento del prodotto interno lordo, le cose che non vanno bene. NOTA: Essendo quelli di via Roma dei nemici traditori, e, avendo rubato anche gli indirizzi e siti al movimento con Giurastante, meglio stare attenti ai messaggi ed evitare di mettere mi piace ai messaggi da parte dei falsi indipendentisti, in combutta con l'Italia per interessi personali, e forse, non solo. Ovviamente, è meglio togliere l'amicizia con il sito che è stato rubato da quelli che si sono scissi dal movimento con Giurastante e Parovel. NOTA: Nel parlare con la gente sul TLT e sul porto franco internazionale di Trieste, trovo divertente offrire un volantino a poliziotti e carabinieri dicendoli nella eventualità che scegliessero di diventare cerini del TLT, inoltre, potrei fare lo stesso quando rincontrerò qualche poliziotto della Polfer durante la seconda puntata di volantinaggio alla stazione ferroviaria, un S. p. A fantasma pure quotata in borsa. NOTA: Ci sono diversi cittadini ormai schiavi dell'Italia e che forse criticano spesso la politica paritaria, tuttavia, che mostrano pregiudizio, seccatura e disprezzo verso i veri indipendentisti a favore di Trieste Libera, inoltre, o tu cittadino, se fai l'apatico e non ti informi, come puoi disprezzare una cosa che non conosci, oltretutto, nessuno ti potrà mai aiutare di uscire da questa condizione di schiavitù da parte dell'Italia, salvo che, per tua fortuna, non si verifichi un cambiamento inaspettato. O forse, il cambiamento ti fa pure paura per la presunta perdita della pensione e dei servizi più essenziali? Grazie alle leggi internazionali contenute nel trattato di pace questo pericolo non esiste, anzi, i cittadini di Trieste potrebbero usufruire di servizi migliori e senza più essere derubati da un altro Stato. NOTA: Io sto aspettando la rivalsa riguardo la stazione dopo l'abuso di potere da parte della Polfer, tuttavia, probabilmente fino alla fine del mese di ottobre è quasi tutto fermo in quanto la formazione del I.P.R. E la spedizione dei 236 accreditamenti sono in assoluto la cosa più importante e più determinante per la riuscita finale della causa legale e politica del TLT. NOTA: Renzi e Serracchiani sono andati negli USA per fare i ruffiani con Obama e per cercare di far credere che l'Italia non ha violato il trattato di pace del 1947. Sia la politica locale che Roma sono complici nel aver violato il trattato di pace del 1947 specialmente per quanto riguarda l'amministrazione fiduciaria del TLT che fu data all'Italia mediante il memorandum di Londra. NOTA: Al ormai vicino TLT che è stato dormiente per circa 60 anni, alcuni truffatori ed individui poco di buono che mi hanno coinvolto e/o che hanno tentato di coinvolgermi per derubarmi: il truffatore Alb-erto Nug-nes noto alle forze dell'ordine ma spine per guadagnarci sopra e per spingere molti poliziotti di Trieste a chiudere un occhio sulle sue malefatte; G. B.i – Bernardi ed il suo amico Giorgio, i cui genitori abitano al capolinea della 35 barrata Sotto Longera, che mi hanno fatto un furto in casa nel 96 buttando in disordine tutto l'appartamento; Paolo Maurich che ci ha tentato per più volte e che probabilmente non è cambiato proprio come G. pur avendo toccato il fondo; ed ora, A.. C,, come falso e bugiardo e abindolatore amico avrebbe potuto farmi ancor peggio di Alberto N.. (La sua fidanzata C., ricevendo dei soldi da A. ed essendo lei indigente, ma avendo lei denunciato il padre per (presunta) violenza sessuale e quindi avendo perso il sostentamento e residenza presso il famigliare, forse non desiderandolo fare, facilmente potrebbe introdursi nel mio appartenente sotto la spinta di A. se io gli avessi dato la residenza. Ma dopo, come mi sarei liberato? E che dire se avessi subito un danno? Inoltre, togliere la residenza non è una procedura semplice e ci vuole anche il consenso di chi la riceve, ma, non è finita. Evidentemente apparendo io una persona più vulnerabile, io devo essere deciso a dare un netto NO ed eventualmente tagliano i ponti con entrambi, oltretutto, dopo i tanti accoppiamenti, che garanzia ho che C. si è distanziata per sempre da A. e che non tornerà mai più a frequentarlo? Oltretutto, in questi giorni io ho subito una pressione esagerata affinché acconsentissi, e, come se io fossi l'unica persona a potergli dare una residenza a scopo di documenti e presunti diritti che possono essere persi dopo tanti mesi di non residenza, comunque sia, essendoci anche qualcosa di vero. Ma, certe cose le puoi fare solo nella completa fiducia, ed al limite, anche con degli sconosciuti, ma, quando i motivi delle persone sono evidenti ed ok. Io avrei potuto chiedere anche informazioni ai titolari massoni del bar U., raccontando ciò che mi ha detto Ao di loro ma sul fatto che non se la sarebbe dovuta troppo prendere per i contributi mancati perché i titolare lo ha comunque sempre pagato per il lavoro fatto, e considerando il fatto che molte persone hanno lavorato senza dopo essere pagate. Inoltre, in questi ultimi tempi, sapendo del difetto di giurisdizione, io gli avrei potuto aggiungere di aver detto ad A.o che il Bar U. non era tenuto a seguire le disposizione imposte dall'Italia essendo Trieste TLT, ma, A.o continuando a dire: con tutta quella clientela e guadagno che hanno in quel bar, alla imboccatura di Piazza Unità, il titolare lo stesso poteva darmi i contributi. Di conseguenza, dopo, il titolare se fosse stato disposto ad informarmi, avrebbe potuto dirmi se il rapporto con A.o si è realmente guastato con la cessazione del lavoro e se realmente A.o ha lavorato in quel locale. Morale del discorso: A.o mi ha raccontato la verità riguardo a quel rapporto con il titolare del bar U. oppure mi ha mentito anche su questo per convincermi gradualmente di essere contro alla massoneria? Si, ma, tutte cose inutili, devo molarli eventualmente tutti e due, e, fine. NOTA: Dargli la residenza a lei? E, perché proprio io e perché tanta insistenza? Quasi, quasi, meglio che (prima) mi sparo se avessi a disposizione una pistola e facendola finita subito. Comunque sia, o, se mi sbagliassi, meglio che sia schietto e sincero e deciso: no! NOTA: Lui poteva fare una vita tranquilla, vivendo con i genitori come effettivamente vive, e, tenendo una buona e sincera amicizia con me, tuttavia, in questo caso è stato sopratutto lui a distruggere il buon rapporto che all'inizio forse avevamo. NOTA: Alcune opposizioni o non concessioni possono non avvenire per un avvalersi di un diritto che spetta alla persona, ma, per vendicarsi e/o per fare del male o per creare dei problemi ad un'altra persona non più considerata amica o convivente. Ma, nel mio rapporto con C. ed A.o, assolutamente, non sussiste neanche in parte questa circostanza. NOTA: Loro due, in particolare lui, è grande e vaccinato e quindi se non ha saputo controllare i suoi sentimenti apparendo subito con la coda di paglia, stupido lui e non tanto al altezza per fregarmi, inoltre prima di diventare un agente segreto al sevizio della massoneria, un po' di scuola i massoni dovrebbero fargliela. NOTA: (Le circostanze da dietro le quinte ed intrecci sono tanti, molte cose non si conoscono e non si possono direttamente sapere, la gente parla di tante cose spesso senza avere profonda conoscenza ed intendimento, e quindi, per cercare di capire la verità si può dover parlare, confrontare, porre l'ipotesi, e dopo, cercando di arrivare ad una conclusione più vicina possibile alla verità, ma sopratutto, cercando di non diventare antagonisti, ma, piuttosto, essendo propositivi e costruttivi e cercando di spingere l'interlocutore a dire la verità, e, meglio ancora se ci può essere un confronto, tuttavia, nei io ne tanti altri vogliamo costituirci da giudice.): Giorgio Marchesich, dopo aver messaggiato su fb con lui mi ha fatto capire che lui preferisce la permanenza della occupazione italiana pur di potersi candidare a sindaco nella primavera del 2016, brutto a dirsi, ma, probabilmente è vero, tuttavia Max de Palma è semplicemente il braccio destro di una falso binario che echeggia per sviare i cittadini? Oppure, Max de Palma stando apparentemente vicino ad un falso indipendentista comprato dall'Italia, riesce a far meglio la parte del finto tonto, ma, potendo meglio coprire il suo ruolo di agente segreto? NOTA: La più o meno cultura di Giorgio può essere cosa relativa, ma, visto che anche Il Piccolo di Trieste ne parla, la figura di Giorgio Marchesich che si è candidato a sindaco per le elezioni del 2016, potrebbe risultare comoda all'Italia in quanto potrebbe essere fuorviante per alcuni cittadini di Trieste che credono in Trieste Libera ma che credono che il potere può iniziare stando in parallelo alle liste italiane ossia nelle liste italiane. Se dopo, c'è un progetto nascosto da dietro alle quinte, per togliere il potere all'Italia e per imporre il rispetto del trattato di pace, anche se questo è poco probabile, fa parte di un altro possibile discorso. NOTA: Essenzialmente Giorgio Paolo Parovel è un giornalista inquirente che ama dire le cose così come stanno e così come effettivamente lui le pensa. Solo, invece di soffrire tanto all'anca, potrebbe esser meglio che si faccia operare, non avendo troppa paura di essere fatto fuori in quanto troppo scomodo. Forse, lo spero, si deciderà di farsi operare quando sarà subentrato il riconoscimento del TLT a livello internazionale. NOTA: La sua fidanzata dai tanti colpi bassi ed alti, probabilmente era in buona fede e pochi giorni fa si è accorta che A. voleva fare il doppio gioco con me per sfruttarmi e/o per derubarmi. Quando lei in macchina mi ha confessato una brutta verità riguardo al complotto tra A.o e D., A. si è visibilmente irritato oltremodo e molto più di quello che era un attimo prima. Lui ha usato anche il pensiero e metodologia comune di far passare come pazza lei in quanto scomoda, ma, io non gli ho dato bada, inoltre, essendo troppo attaccato alle grandi somme di denaro. Ma, è inutile criticare tanto gli illuminati e la politica corrotte, quale effettivamente lo è, se dopo noi stessi nel nostro piccolo ci dimostriamo simili, e per giunta, con la stessa spietatezza, e tanto, da poter condurre alla morte la vittima. Alla ripetuta richiesta di dare la residenza a C. io non mi sono fidato di lui, non solo per le mie fobie, ma, temendo un qualche cosa di terribile, che poi, il suo intento è stato reso al quanto manifesto dai suoi diversi tentativi, e, perfino chiamando e parlandone alla polizia. NOTA: (E, non si può neanche chiedere scusa all'infinito): A.o mi parla di ca-te per confondermi propri su argomenti che io conosco bene, dopo, la sua fidanzata si irritava per il fatto che lui cerca ogni volta di crearmi confusione, e al ultimo, cercando di guadagnare la mia fiducia per derubarmi, e, alla ennesima baruffa tra lui e lei, dopo, ogni volta lui ci chiede scusa ma non essendo cambiato. Forse, all'inizio poteva essere un mio amico, ma, poi, chiedendomi per più volte iniziando con tono scherzoso: ma, se io ti chiedessi 100 euro tu me li daresti? Il seguito lo si può subito capire, sarebbe arrivato il momento in cui lui si sarebbe aspettato di riceverli veramente, ma, questo è solo il meno. NOTA: Se un giorno gli avessi fatto un favore di fiducia alla sue ex fidanzata, di per certo, lei avrebbe dovuto dimostrarmi di rimanere sua ex fidanzata, si, essendo state tante le baruffe con relativo ritorno dopo soli due o tre giorni. (Prima o poi le bugie vengono scoperte: Io ho svelato un segreto ad una sua amica, ma, lei ha capito che lo ha fatto più per vergogna che per malafede, ma, ora io non occorre che gli confesso di aver svelato questo segreto alla sua amica). NOTA: Comunque sia, A. nel cercare di confondermi e di derubarmi, ma, senza guadagno a lungo termine, mi ha detto anche molte verità e mezze verità, e, pure alcune informazioni utili alle mie analisi. pure il suo amico Massimiliano, anche se si conoscono da diverso tempo, veramente può essere un agente segreto, ci non toglie che in ultimo A. non mi era più amico. Ma, se lui fosse riuscito a derubarmi con leventuiale aiuto di Dino o facendo ottenere la residenza alla sua fidanzata e dopo il pretesto per entrare in casa mia, se dopo io mi fossi tolto la vita ed A. fosse sparito da Trieste, in poco tempo A. non usufruendo più dell'alloggio e soldi che forse suo padre a smesso di dargli, causa il suo comportamento, senza appoggio da parte dei genitori e avendomi portato via i pochi soldi, in breve tempo Alberto si sarebbe trovato in perdita e senza più alcun sostengo, e magari, essendosi rovinato la fama sia all'esterno che per il veniente TLT, al quale per ora non ha manifestato il minimo interesse. NOTA: Alberto mi ha sparato alcune coincidenze esagerate e troppo belle per me proprio in coincidenza di un favore urgente che mi ha chiesto, inoltre, tirando fuori la questione del TLT detta con molti errori ed il riconoscimento che ci sono stati gli aerei al 11 settembre come capo espiatorio. Altro motivo per non dargli più alcuna fiducia. NOTA: Fin dall'inizio voleva confondermi o in qualche cosa era sincero contro gli illuminati? Forse, tutti e due, ma, lui potendo avere amici nella massoneria, pesci piccoli e medi. Forse, sincero e con il desiderio di farmi parlare in televisione, ma, ingannevole e tendente a volermi derubare. Inoltre, dicendo spesso cose inconsistenti ma esibendo esagerata conoscenza ed intendimento, ma, di fatto forse facendosi ingannare da alcune bufale su internet, per giunta, spesso senza interesse e fiducia sulle mia considerazioni e in gran parte delle volte che gli ho parlato, e, nonostante tutte le volte che mi ha offerto qualcosa, si, ma che grande progetto aveva contro di me e cosa aspettava di poterne ricavare sia nel male verso di me che in eventuale bene verso di me, ma, con effetto colatale? Avendolo avvisato sul rapporto finito, per un poco io faccio il finto tonto non essendo completo nel spiegare le ragioni per il distacco e senza toglierli subito la amicizia su Facebook. Ma, in sua compagnia, molto probabilmente, mai più, e probabilmente perfino, meno, fb. Non accadrà, inoltre, non ha mai manifestato violenza diretta verso di me, forse una collaterale, si, tuttavia, se io mi fossi trovato subito ad essere minacciato, bene, avrei esposto dei commenti e delle analisi su tutto quello che so di Alberto e di Dino su Facebook, e, con tanto di foto. I truffatori e i poco di buono non dovrebbero usufruire della privacy. NOTA: Atteggiandosi ed agendo come un agente segreto non riuscito, Ao mi diceva che bisogna sconfiggere gli illuminati? Ma, dal suo modo di parlare e dalle sue priorità, ma, non solo, io sospetto che Ao potrebbe essere un simpatizzante della massoneria ed al limite che qualcuno tra i piccoli pesci possa avergli promesso de soldi ad A. nel caso fosse riuscito a mandarmi alla esasperazione ed al suicidio, per giunta, potendosi prendere il mio appartamento ed eventuali miei pochi soldi. Si, ormai i miei sospetti spaziano a 355°. NOTA: Su tante bufale che io ho ricevuto, allora, anche io posso contraccambiare con una o due mozzarelle di bufala campana o meglio ancora se pugliese. NOTA :Io non ho dato la residenza a lei, non tanto per le mie fobie e per la difficoltà ad ospitare qualcuno in casa, ma sopratutto perché non avevo più fiducia in A.o C. da diverso tempo, e, più il tempo passava, più la fiducia in lui come amico calava. Se le pressioni e convincimenti da parte sua dovessero continuare, io cercherò di mettere D.  P. contro questo traditore e doppia faccia amico A,, C. Io potrei mettere sul mio blog sia il suo nome e la foto che il nome e la foto di D,, P.,.. affinché quando subentrerà il TLT, di per certo, loro due compaiano subito come balordi, disonesti e truffaldini con intelligenza, e quindi, pericolosi, e, dopo aver tentato di mettere D. contro A., e magari, i suoi amici massoni contro Alberto. Si, mi ci vorrebbe un piano come quando gli agenti segreti lavorano a monte per portare al pretesto eccellente per la capitolazione del premier scomodo. Ovviamente, per poter fare questo ci vuole potere, i mezzi ed esperienza. NOTA: Ma che dire se Alberto e C. avessero simulato per bene l'ultima baruffa verbale e fisica per spingermi a manifestare fiducia in C. che non frequenterà più Alberto e quindi per spingermi a dargli la residenza. Come agente segreto fallito Alberto potrebbe anche aver fatto questo tentativo, inoltre, guarda caso, in questa baruffa tra di loro forse mi sono fatto più male io. Prima di riscontrarsi con C., A. mi ha addirittura chiesto di mettermi di mezzo, e forse, da simulare la baruffa con la sua fidanzata ma colpendo me per il fatto che non avevo ancora dato la residenza alla sua fidanzata dai tanti alti e bassi. Che sia stata reale la baruffa od una finzione, colpendo me forse volutamente, io ho la colpa di non aver acconsentito subito via libera per farmi depredare di tutti i miei beni, o comunque, diventando loro schiavo, deduicendolo dalle tante cose vere che mi ha detto Alberto, compreso un falso indirizzo di un presunto nuovo programma di Maurizio Costanzo. NOTA: Se lui volesse continuare ad attirarmi per raccontarmi altre bufale, oppure, negando una versione per poi ammetterla di punta in bianco, e ciò allo scopo di far breccia sul mio intimo, io potrei dirgli: guarda che io potrei cercare di metterti contro i tuoi amici e/o nemici massoni o simpatizzanti della massoneria. NOTA: Il fatto che una abbia con se la traduzione originale in inglese del trattato di pace del 1947, non significa che abbia l'arma per togliere il potere all'Italia mediante una operazione lampo di due o tre minuti, naturalmente. NOTA: Nel caso Giorgio Marchesich sapesse di potersi tenere completamente fedele alla causa di Trieste pur potendo ambire di diventare sindaco di Trieste, allora, candidandosi a sindaco presso le liste italiane ma sapendo che un eventuale golpe avrebbe tolto di mezzo tutti o quasi tutti i più terribili concorrenti che di per certo avrebbero fatto campagne elettorale molto ricche. In quanto a Vito Potenza, senza alcuna vera capacità ed essendo stato usato dopo aver tradito, politicamente parlando non ha più alcun futuro sia in Italia che nel sperato veniente TLT, anche se legalmente esistente fin dal 1947. (A volte quando si parla può esser doveroso esprimersi con i termini tecnicamente e giuridicamente corretti). NOTA: Messaggio privato a Giorgio Marchesich: Nella eventualità che tu avessi deciso che la tua candidatura a sindaco fosse la cosa più importante in assoluto e che la causa a favore del TLT sia solo una cosa secondaria, è o potrebbe essere una tua scelta. Forse, è inutile continuare a messaggiare, ma, che ognuno segua il percorso che ha deciso di seguire, salvo un eventuale cambiamento di idea. Tuttavia, quelli che potrebbero votare per te, che cosa si aspetteranno da Te? Inoltre, supponendo che tu dopo essere diventato sindaco, se ti andasse bene la campagna, decidessi di essere completamente fedele al articolo 21 ed al allegato 6°-7°-8°- 10° del trattato di pace ed al Memorandum di Londra, in che modo affronterai il prefetto italiano di allora se questa gerarchia più in alto del sindaco volesse mantenersi fedele allo Stato Italiano che da circa 60 anni sta violando il trattato di pace? Il prefetto pur essendo italiano può sciogliere immediatamente il sindaco. Giorgio Marchesich o non vuole rivelare un segreto o molto probabilmente ha tradito la causa per Trieste Libera, per giunta, essendosi servito della documentazione del vero movimento ed avendo firmato la carta dei diritti assumendo così una posizione ambigua. NOTA: Chi si fosse mostrato fedele e speranzoso all'Italia ed alla continuazione del suo potere nel TLT pur di poter ambire alla poltrona di sindaco, se domani subentra il TLT come Stato operante, tale persona non meriterebbe di partecipare alla politica di Trieste, inoltre, una persona infedele potrebbe anche riportare subito la corruzione nella politica di Trieste e del TLT. Si, Italia ed infedeli? Fora! NOTA: Forse dietro consiglio mirato, Giurastante e Parovel giustamente seguono tutta la procedura internazionale ed iter per formare lo stato del TLT, e, anche se in sede ONU di New York potrebbe già esser stato deciso di togliere il potere all'Italia mediante una manovra lampo, e possibilmente, senza che nessuno si faccia male, ma, al contrario, essendo invitato a collaborare. NOTA: Possibili microspie o pulci all'interno della sede del vero movimento di Trieste Libera sia nella sala riunioni che nel così detto bunker, potrebbe essere uno dei problemi minori per il vero movimento, oltretutto, la causa legale internazionale andando avanti senza mai commettere un errore e senza nessun colpo di testa in cui l'Italia potrebbe opporsi con la forza ed eventualmente anche sparando. Come dire, se il potere all'Italia verrà tolto dall'esterno, cosa che la politica italiana ora teme, che cosa possono spiare gli eventuali infiltrati per mettere all'Erta l'Italia? NOTA: Probabilmente la corrotta classe politica italiana si aspetta da un momento all'altro l'intervento delle Nazioni Unite per liberare Trieste, e quindi, come dei drogati, i politici e senatori locali cercano di ingannare la gente e di fare cassa fino all'ultimo momento. Ci sono diversi beni demaniali pubblici che la locale politica italiana cercherà di vendere per tentare di fare cassa fino all'ultimo giorno, ma, dal momento in cui subentrerà il TLT, tali compravendite potranno esser rese nulle, tuttavia, l'Italia restituirà i soldi a parte od a tutti gli acquirenti che avranno comprato le case pubbliche del demanio? Il movimento di Trieste Libera ora si impegna a rendere noto ad eventuali acquirenti che tutti questi beni pubblici non appartengono all'Italia, idem per le concessioni in porto. Tra tutti questi beni demaniali ci sono: la stazione ferroviaria che oggi è quotata in borsa in veste di S. p. A fantasma, la posta centrale, il palazzo di giustizia, il municipio, il palazzo del governo, tutte le caserme militari ed ex caserme, ecc, ecc. Anche se i beni non risultano essere iscritti al demanio al TLT ed al porto franco internazionale di Trieste, dal 15 settembre del 1947 tutti questi beni demaniali appartengono al TLT ed al porto franco internazionale di Trieste. Inoltre, se un bene non risulta essere intestato, come può essere trasferito e/o venduto ad un acquirente? E' una manovra fantasma che subito dopo, se avviene, può essere resa nulla. NOTA: Il fatto che un dipendente del comune sia in contatto con il vero movimento, non significa che sia lui uno tra i più infiltrati, se realmente ci sono, ossia, potrebbe esserci un altro infiltrato che lavora per il comune, mentre, quel dipendente essendo pulito e con almeno un po' di coraggio. NOTA: Dopo tante false promesse, tra l'altro, neanche desiderate, forse, dalla maggioranza dei cittadini, un politico corrotto ha trasmesso la sua promessa entro i prossimi 40 anni, ma, di chi sto parlando? Ovviamente del pancione Roberto Cosolini. NOTA: Solo per cercare di non far ricordare ai cittadini di Trieste la realtà nascosta sul TLT e sui loro diritti, questione molto scomoda e che brucia per la politica italiana locale, sono stati spesi, la cifra esagerata, circa 50 mila Euro soltanto per togliere l'alabarda o lo spiedo di Trieste e per sostituirlo con l'aquila sui capelli della divisa dei vigili e della polizia municipale. Magnifico, eppure, come dice il pancione, i soldi non ci sono! NOTA: Se ci fosse qualcosa realmente di importante riguardo a me, dopo aver verificato la sincerità del mio amico ed ancor meglio avendo una seconda verifica della reazione di una persona mentre faccio una prima verifica, io posso avere sia più fiducia nel mio amico, ma, se c'è realmente qualcosa di importante riguardo a me, parlandone con le due fedeli colonne alla causa solo nel modo e nel tempo giusto, ma, non in anticipo. Una cosa importante sul mio conto, al limite, se esiste ed è in corso, io posso farla spiegandomi in senso lato od in specifico ma senza entrare nei dettagli riguardo a me. Altrimenti potrei non fare un danno ma apparire un po' come un esaltato, e, io ci tengo ad un buon rapporto con G. e P. E, come si vuole dire, ogni cosa a suo tempo. NOTA: Potrebbe capitare più facilmente che un cittadino non nei movimenti possa ricevere delle informazioni segrete, e non i capi del vero movimento? Al limite, anche, si, essendo il vero movimento sopratutto quello ad essere monitorato. NOTA: Tanti grandi articoli in merito alla imminente consegna del demanio alla città, più, la avvenuta consegna esposta sul Piccolo come un dato di fatto ma la Garuffi non avendo firmato, e più tardi, una promessa di Cosolini: fra 40 anni il demanio del porto franco ritornerà alla città! NOTA: Un mio amico ha gradualmente guadagnato la mia fiducia proprio come farebbe un bravo agente segreto o massone, oppure, finalmente anche il mio amico A. C. sta aprendo gli occhi in merito alla questione su Trieste Libere? può essere, ma, il problema è che se la cosa è molto importante, una persona come me, che per ora non ha voce in capitolo presso le persone, assolutamente non è credibile sia da parte di un amico non informato che da parte di un estraneo, salvo eccezioni. NOTA: Un agente segreto poteva parlarmi direttamente e non attraverso il mio amico? La cosa ora mi sembra più credibile, in quanto, loro si sono incontrati per caso nel palazzo di vetro del comune di Trieste visto le circostanze di cui non spiego i particolari e appena dopo hanno cominciato a parlare di me, forse, per un possibile grande impeto del mio blog che potrebbe aver dato una ulteriore spinta alla causa di Trieste Libera, ovviamente, di questo non posso ancora esserne certo, tuttavia, se effettivamente questo M. d. verrà a parlare con me mostrandomi pure dei documenti ONU, allora ne avrò completa conferma. (non avendo io voce in capitolo, se qualcosa si verificasse nella primavera del 2016, in che modo rimarrebbero tante persone che mi conoscono in modo superficiale e solo dal punto di vista del quotidiano? Beh, la cosa importante e se posso ancora schierarmi del tutto dalla parte di Geova e se sto per adempiere qualcosa per il suo conto. Tuttavia, è Geova che deciderà se io passo oppure non, a prescindere da alcune formalità ma non volendomi fare false illusioni). NOTA: Anche al interno del vero movimento, pur essendo monitorate, potrebbero esserci alcune spie, ad esempio, come un maresciallo dei carabinieri, due agenti della Digos, un dipendente del comune e un dipendente che lavora in prefettura. Una situazione simile a questa potrebbe anche esistere nel odierno movimento, tuttavia, ne dubito non al 100%. Inoltre, è vero che la psichiatria di Trieste si è molto politicizzata e che fa gli interessi dei governo e delle lobby, tuttavia, io non saprei dire se potrebbero esserci dentro ben nascoste delle persone segregate a vita ed alcune delle quali rese del tutto cretine od uccise. Ma, è possibile che un agente di polizia delle Nazioni Unite abitante a Trieste e che lavora a Trieste possa essere contento se io mi fido a dare il certificato di residenza ad una persona che vive a Trieste ma di cui io non ho potuto accertare la fedeltà ed il non pericolo di nessun colpo basso? Se il mio presunto amico avesse veramente parlato con un agente segreto, ma, che poi si fosse fatto vivo presso di me facendomi anche vedere alcune carte ONU, quanto meno io dovrei poterlo vedere e parlargli subito per avere qualche prova e sopratutto prima di poter fare una cosa in favore per poi dovermi pentire e rovinarmi nel rapporto perfino con il vero movimento, si, per l'essere stato troppo ingenuo. Comunque sia, per quanto io ne sappia, anche l'ONU e la sua polizia dovrebbe essere sotto la supervisione delle banche, ovviamente può anche darsi che all'interno di una polizia dell'ONU ci sia qualche agente segreto non deviato. Ma, sta di fatto che una dichiarazione su Trieste dovrebbe essere coerente a tutte le norme sul trattato di pace, e quindi, eventuali grandi deviazioni possono essere spiegate e dimostrate anche dallo stesso agente? (O forse, non esiste nessun agente segreto che si è messo in contato con un mio fa-dicente amico, si, mi dispiace, brutto a dirlo, ma, assi lo tempo e visto anche i tempi che corrono ed il tanto generalizzato amore per il denaro. Ma, questione da accertare ed alcune cose che devono esser meglio spiegate, si! Ora, il 26 settembre, che ci siamo abbastanza chiariti io e il mio amico con la sua fidanzata, e, che abbiamo individuato di chi si tratta guardando su internet, lui mi ha compreso più a fondo nei miei timore e chiedendomi solo di essere sicuro che, se accetto dicendo di si, io non cambierà più idea, essendo l'incontro e l'andare in città per dare la residenza a lei, una cosa che richiede appuntamento, tempo e benzina. NOTA: Salvo che non venga rinviata per qualche scusa, l'Italia dandosi la zappa sui piedi, il 9 novembre 2015 ci sarà il processo nei confronti di 17 persone, ora, 5 delle quali appartenenti all'attuale vero movimento. Il 10 febbraio 2014 c'è stato un corteo nel porto franco di Trieste non autorizzato, tuttavia, non essendoci il bisogno della autorizzazione in quanto il porto franco internazionale di Trieste non è sotto la giurisdizione del governo italiano. Se il 9 novembre verrà fatto il processo indetto grazie ad una denuncia partita da Federico Frezza, l'Italia dovrà dimostrare di avere giurisdizione nel porto franco internazionale di Trieste, e quindi, non potendo più lo Stato italiano punire ed intimidire le manifestazioni legittime ma scomode. A livello internazionale questo processo, se verrà fatto, potrebbe anche rivelarsi un boomerang per l'Italia. Quasi, quasi, in novembre forse si potrebbe dire: grazie per il favore che ci hai fatto Federico Frezza. Tuttavia, bisogna vedere come andrà a finire, quali saranno le effettive problematiche e tribolazioni e quanto questo processo potrebbe echeggiare a livello internazionale. Dopo questa udienza, forse, Il Piccolo potrebbe sfruttare l'argomento della divisione per screditare ed oscurare ai cittadini la causa legale per il riconoscimento e la legalità del TLT. La causa internazionale è stata aperta nel dicembre del 2013 e nel dicembre del 2015 saranno passati due anni. Per una udienza da parte dell'ONU, essendoci di continuo tante questioni più importanti ed urgenti nel mondo, mediamente possono volerci almeno tre anni, tuttavia, il 15 settembre 2015 è stata dimostrata la violazione del trattato di pace e la non disponibilità a collaborare da parte del governo italiano, e quindi, adesso basta che ci sia una sola risposta alle 236 lettere di accreditamento. Ovviamente, ci sono altre questioni legali ed economiche che potrebbero far subito scaturir l'esigenza di nominare un altro governatore per il TLT. (Comunque, secondo lo statuto, il TLT deve essere sotto amministrazione fiduciaria di un governo o di una organizzazione internazionale politica o commerciale, ma, molto probabilmente non potendo essere uno Stato del TLT indipendente e/o non amministrato “come2 in teoria non dovrebbero esserlo le altre nazioni, o, salvo che, non venga stabilita un'altra disposizione per il TLT tramite decreto dell'ONU ed un eventuale accordo e/o almeno da parte dei 5 maggiori paesi che hanno firmato il trattato di pace.) NOTA: Che cosa ci vuole affinché una nazione, tra le tante rappresentate dall'ONU, dia l'ok ad una lettera di accreditamento? Basta che acconsenta il governo in carica, forse, con votazione da parte di tutti i ministri, compreso il premier, e dopo, con la maggioranza che decide, comunque sia, una cosa non troppo difficile, se poi, la si moltiplica per oltre 200. Ma, senza parlare delle associazioni internazionali, anch'esse rappresentate dall'ONU e le Nazioni Unite stesse, naturalmente. NOTA: Federico Frezza è un giudice corrotto che può aver delegato uno o più omicidi e che, di per certo, dovrebbe essere processato nel tribunale del Aia. NOTA: Nel 1964 in modo nascosto l'Italia ha tolto la rappresentanza di Stato del TLT, volendo l'Italia impadronirsi di Trieste in modo graduale ed il meno avvertito possibile. Ora, il vero movimento sta ricostituendo la rappresentanza di Stato a livello internazionale, ossia, il I.P.R. può darsi che Giurastante e Parovel siano guidati e sostenuti dalle Nazioni Unite o da altra organizzazione internazionale, e, comunque stiano le cose, per la formazione di questa rappresentanza di stato, essendo ristabilite le norme ed il funzionamento, dovranno essere disponibili anche le persone che lavoreranno al interno del I.P.R. E quindi, a tale impiego provvederà soltanto il movimento o ci sarà anche un aiuto dall'esterno? NOTA: Lo Stato del TLT molto probabilmente si ritroverà ad essere uno Stato unico nel suo genere. NOTA: In merito al TLT ed al porto franco di Trieste, domani non essendo del tutto remota che l'ONU e/o il movimento mi dia un incarico importante, dovrei leggermi una o più volte l'articolo 21 del trattato di pace, l'allegato 6°-7°-8°-10° del trattato di pace, il Memorandum di Londra, ed anche, il trattato di Osimo, più che altro, per poter dare una spiegazione più dettagliata su questa manovra che oggi i politici italiani interpretano in modo distorto per cercare di dimostrare la definitiva avvenuta sovranità dell'Italia su Trieste. NOTA: Si, come giustamente disse il giustiziere della notte: io non ho paura della pistola, la pistola ha una sua funzione, ma, a me fanno paura gli stupidi con la pistola! Un idiota che adesso aderisce ai falsi indipendentisti di via Roma 28 si è scagliato contro R. G. mentre era da solo, circostanza che sarebbe meglio evitare? Gli stupidi possono essere gli individui più pericolosi, in quanto, un domani uno potrebbe avvicinarsi di corsa con un coltello essendo stato ingaggiato da dietro alle quinte dal PD e/o da F. F. Ma, dopo se l'attentato riuscisse come si comporterebbe il PD e/o i corrotti agenti segreti italiani e/o la giustizia italiana fuori giurisdizione? Dopo aver ingaggiato lo stupido per uccidere il leader troppo scomodo e troppo onesto, lo Stato Italiano avrebbe potuto punire in modo esemplare lo stesso stupido che ha ingaggiato per uccidere lo scomodo. Si, una strategia vecchia come il cucco. Comunque sia, anche quando si fa volantinaggio e si parla alla gente, sempre meglio essere in due o tre, ma, mai da soli. NOTA: E' in azione un cane molto divertente e forse anche molto intelligente? La ga con ti! Un abbaio. Una bella risata, ed alla fine: quanto mi sono divertito con voi e con il cane Leo. (E, con eventuali principi di impedimento, a parte e dimenticati che poi possono avere avuto una buona ragione).  
NOTA: Quando si è partecipi ad una tavola, non va bene mostrare preoccupazione per una bottiglia di acqua minerale da mezzo litro sparita o messa in frigo. Meglio passare sopra dopo averla cercata per un attimo, comunque sia cosa e diverbio, potenzialmente spiacevole se fosse stato tra persone spirituali, subito dimenticato. NOTA: Io ho conosciuto un operatore del comune con parziale buon intendimento sulla politica internazionale, e in particolare, sui modi di agire degli USA in politica estera, tuttavia, su ragionamenti pratici o di vita quotidiana al quanto semplici, lo stesso signore si è come perso in un bicchiere d'acqua, per giunta, non venendo a capo su dei semplici ragionamenti, e soluzioni da prendere se una cosa tale dei tali non va tanto bene, e, simili. NOTA: Quando una persona ha fatto qualcosa di importante per una causa ed avendo molta voce in capitolo in una spedizione, un suo eventuale sbaglio e scelta non saggia può essere molto più tollerata. Beh, al limite, io cerco un po di scansarmi senza dire niente, nel caso si trattasse di una macchina lasciata in moto per caricare il telefonino. NOTA: Meglio lasciar perdere il gioco d'azzardo nei Casino, inoltre, meglio non andare contro la legge quando si è presso le macchine per giocare. NOTA: Se una cosa può essere funzionale essendo poco stretta e poco sotto stress, anche nel caso io sbagliassi manovra, meglio sistemare la cosa in modo che abbia una presa più dolce e con più lasco. NOTA: La persona nuova per la zona che all'inizio era troppo schizzinosa ma un poco anche autoritaria, al indomani la si può vedere e vivere molto più coccola, piacevole e meno rompi balle quasi di tutti gli altri del suo settore. Capita, può bastare solo un po' di tempo. NOTA: può capitare di attribuire non una bella azione senza valido motivo da parte di una persona, oltre ad altre già fatte, ma, trattandosi soltanto di una visualizzazione errata sul momento. NOTA: Lavorare come guidatore dei treni può anticipare la morte per attacco cardiaco per le tante paure improvvise sul momento, ma, mi chiedo, l'abbaiare dei cani quando si sta per addormentarsi può generare lo stesso effetto a lungo termine? NOTA: Meglio se ci si ricorda di logorare ed usare la cosa meno di valore per risparmiare la cosa più preziosa dalle più numerose e maggiori funzioni, ma, spesso ci si può dimenticare, inoltre, l'abitudine e/o la comodità ci può portare ad un maggior spreco delle risorse che abbiamo a disposizione. NOTA: Non di raro, la persona in trasferta, pur avendo alcune grandi doti, può ritrovarsi ad essere fuori lingua e/o un poco come se fosse la pecora nera, eppure, esendo anche un buon soggetto. NOTA: A volte pur volendo finire al più presto, temo la fine, inoltre, pur volendo lasciare l'amicizia falsa o vera che sia, desidero mostrarmi prezioso con nostalgia. L'intimo è terribile e il cuore chi lo può correggere? NOTA: Ci sono tante cose piccole ed alcune cose che si potrebbero sapere ma di cui non voglio accertarmi, essendo troppe le cose e troppo il tempo che io perdo già per i miei scritti. NOTA: Se fuori c'è un po' di freddo ed è nuvoloso, un po' ventoso e se c'è un po' di vento, magari, essendo anche verso la sera, anche se l'acqua di mare è ancora molto calda posso sentirmi scoraggiato a fare il bagno. Mi è più facile fare il bagno e nuotare per un po', sotto il sole ed anche se l'acqua è molto più fredda, che poi, è anche molto più stimolante. NOTA: Quando le nuvole sono poco spesse si può prendere abbastanza sole, tuttavia, non solo poco di meno a rispetto quando il cielo è terso e l'aria è secca e quando non ci sono al di spora residuati di scie chimiche. NOTA: Il programma delle scie chimiche varia ed anche in alcuni giorni feriali posso non vedere uno solo aereo che passano nel cielo soprastante al Territorio Libero di Trieste. Sopra la provincia fantasma di Trieste passano pochissimi aerei per il trasporto civile, inoltre, nel TLT occupato dall'Italia non c'è nessun aeroporto, eppure, nonostante che in alcuni giorni si possano vedere anche oltre a trenta scie di aerei “più o meno fresche” in contemporanea, molta gente stupida ed idiota, dal punto di vista politico e militare re, pensa che si tratti di aerei di passaggio per il trasporto civile. NOTA: le cose che tanti non le capiscono, io posso capirle prima, e, alcune delle quali avendole anche vissute, tuttavia, non mi piacciono le persone che esibiscono tanta presunta conoscenza e tanta vita vissuta e presunta comprensione dei fatti. Da vicino, forse, ok, ma, da lontano? NOTA: A volte può esser meglio portarsi a presso il rischio di perdere tutto quello che si ha fatto durante alla giornata, causa il troppo lungo tempo di attesa per la messa in posa della sicurezza e del salvamento intermedio. Ma, ci sono anche le circostanze anomale, negative nel poco e relativamente positive sul di più e alla chiusura. NOTA: Prima di prendere una decisione un po' drastica, a volte conviene aspettare un giorno quando la rabbia si è un po' affievolita e si ragiona meglio. NOTA: Io non voglio manifestare invidia nei confronti di un atleta quasi al Top, anzi, volendomi fare amico e partecipe delle cose sue se possibile e anche dando del mio, come nel caso di un certo C. P. che è riuscito a fare la maratone in due ore e diciannove minuti. NOTA: In che modo si sarebbe espresso un vero e temuto pistolero? Adesso basta, faccio sul serio!Il finale, a voi. Comunque sia, neanche un pistolero od un killer di fama può sguazzare tranquillamente tra i proiettili. NOTA: Come potrebbe rispondere un poliziotto guerrafondaio alla affermazione: faceva meglio ad arrendersi e dopo che una casa e crollata crivellata dai proiettili? Già! NOTA: Nel modo in cui è fatta, per il poco spessore che può avere, la bombola ha una tenuta a dir poco incredibile. NOTA: Nonostante i diverbi, in un movimento si dovrebbe assolutamente evitare di cadere nella baruffa fisica senza controllo. NOTA: Ritrovarsi svegli in ospedale dopo aver perso conoscenza per un ora essendo caduti in bici durante una competizione, e, avendo riportato soltanto alcune escoriazioni, si può dire che ci è andata molto bene, e, anche se il non fare l'incidente sarebbe stato meglio e ci si sarebbe sentiti bene come fin dall0inzio della gara. NOTA: meglio le cose semplici fatte con il cuore e meglio tirare prima via la cosa che fa male. NOTA: Come quando viene emessa una legge per contrastare una tendenza troppo invasiva, così, causa i tropi cinghiali diverse province hanno dato il via alla guerra contro i cinghiali, essendo questi troppo prolifici, anche se forse, molti scompensi in natura avvengono per colpa dell'Uomo. NOTA: Io non me la sento ed è meglio che non faccio dieci chilometri di corsa alla velocità di dieci chilometri all'ora,avendo un soffio al cuore e sentendolo molto, tuttavia,, io voglio riuscire a superare alcune prove ed alcuni test per mostrarmi idoneo al cospetto di alcune persone anche se molto particolari. NOTA: Una causa importante può portare a sacrificare i propri mezzi, e, anche se dopo non appaiono più lucenti come da nuovi. NOTA: Io non mi metto a favore di una parte ne ho da fare il giudice, se mai, cercando di consigliare per la pace ed una soluzione. Se siete mezzi innamorati ma con qualche litigio intenso di mezzo, cercate di andare più d'accordo e la parte che riceve sostentamento dovrebbe cercare di non fare la matta e di non essere troppo schizzinosa. Ma, pur essendo due brave persone generalmente parlando, più colpa di uno che dell'altro o di entrambi, se per più volte perdete il controllo e vi menate, magari, qualcuno dei due prendendole di più, lasciatevi e non frequentatevi mai più. Al limite, io posso rimanere anche amici di entrambi. Se la situazione è andata per più volte fuori controllo, e, tanto da menarvi in pubblico, e ,se ci sono forti gelosie, ecc, ecc, con baruffe per cose frivole,assolutamente, non state più insieme, od al limite, fra due mesi rivedetevi di tanto in tanto come semplici conoscenti non più nemici. NOTA: Ma che dire se due persone dopo aver fatto diverse baruffe, come prevedibile ritornano insieme come fidanzati, e, neanche come amici? Io potrei consigliarli di mettersi a confronto, di estrapolare tutta la verità, per poter analizzare sufficientemente a fondo il loro comportamento. Potrebbe venire fuori che lei dovrebbe un po' smussare il suo carattere, non arrabbiandosi per cose frivole o per le presunte inique ossessioni del fidanzato, mentre lui, in alcuni casi potrebbe mostrarsi meno geloso e/o cruento nel suo modo di reagire o di rispondere. Con un po' di ragionevolezza sopratutto da una parte o da entrambe le parti, il rapporto potrebbe anche essere ristabilito e sanato. Ma, dovrebbero esserci i presupposti ed una speranza, non come nel caso mio verso una signora che si mostrava amica ma che forse ha un carattere troppo rigido e spesso non sincero nel venire subito al dunque, o forse, non volendomi confessare il dunque. NOTA: Un lavoro o il frequentare una compagnia od un movimento, meglio ancora se la vera religione, può aiutare a non ricadere nella stessa trappola, come dire, se il rapporto non va bene, non va bene, e, anche se forse si tratta di due persone abbastanza ok. NOTA: Dopo che due hanno fatto baruffa rischiando di farsi male, più che preoccuparsi del disagio arrecato se in un posto pubblico, peggio se in una casa privata, meglio se fanno qualcosa di determinante per non far più baruffa. NOTA: Se non si conosce bene la dinamica dei fatti, non va bene quando uno si intromette nelle questioni altrui dando per sistema sempre ragione alle donne. NOTA: Pur essendo nel male, un frangente può rendere più significativa una mattinata od un pomeriggio. Una baruffa in pubblico può esser difficile da fermare, ma, quando non si è coinvolti è più facile esprimersi nel modo giusto e anche se di mezzo ci sono degli amici. Ma, ad un certo punto, non basta che smettete di frequentarvi una volta per tutte? Se io la vedo al Giulia, cerco di convincerla di non sporgere querela, che poi, io ho visto che anche lei ti è andata contro. Dopo diventerebbe una noia per tutti e due in quanto verreste chiamati al commissariato, perdereste tempo, ecc, ecc. Assolutamente, non frequentatevi più. Forse, il frequentare o il non frequentare Il Giulia diventa può diventare una cosa relativa. nessuno vi costringe con il fucile a riunirvi, dipende dal vostro intimo. L'importante è che tu resisti ad eventuale appetito di volerla frequentare di nuovo, ma lei, d'altro canto, non dovrebbe restare soltanto al Giulia per rimuginare dopo qualche settimana sulla tua compagnia perduta e per l'eventuale sostegno economico e logistico che può aver perduto. Fatevi forza per un po' e non frequentatevi mai più. Io posso rimanere amico di tutti e due, ma, dopo aver visto che avete fatto baruffa in un posto pubblico, da ora in poi cercherò di ricordarvi di non ritornare più insieme. Quella mattina è venuta la polizia ed è rimasta a parlare circa per un ora con lei e con i testimoni. Dal di dietro, io non ho visto chi ha iniziato ad alzare le mani, ma, ho solo visto che ve le davate tosto! Beh, auguri per tutti e due e spero che torni la pace. NOTA: Una scelta drastica o di non andare più in un posto, conviene farla soltanto se il gioco ne vale la candela, in quanto, una scelta drastica può avere i suoi effetti collaterali. NOTA: nonostante tutta la buona volontà ed affidabilità che si può dare ad una persona, ci sono alcuni lavori o alcune ricerche che bisogna saper fare e/o poter fare. NOTA: Spesso si riconoscono subito le persone dalla personalità e carattere pieno di turbe, tuttavia, generalmente essendo ragionevoli e convenevoli si può riuscire a convivere e lavorare anche con queste persone. NOTA: Non sempre conviene farlo, tuttavia, se c'è una urgenza od un tempo che deve esser chiuso al più presto, a maggior ragione la tentazione e l'impulso è meglio che aspetti quando tutto è finito od alla prossima, e, ancora alla prossima, se ci si riesce. NOTA: Non è bello a dirsi, ma, purtroppo la maggioranza di noi parla sempre di cose in negativo, di in-re, ecc, ecc, ma, di raro si parla di lodi e di cose belle. Ma che dire se i drogati la passano sempre liscia. Un giorno ed al momento giusto, dargli una lezione senza testimoni e senza che ci siano agganci mediante cavilli legali che generalmente possono svantaggiare i balordi cronici. Ma,, la colpa è anche della politica e dei poteri forti, non solo dei balordi e degli sbandati con zero spina d'orale 4d amor proprio. (Tuttavia, attenzione nel intromettersi nei discorsi altrui). NOTA: Gli operatori che hanno a che fare direttamente con il pubblico, generalmente giustamente non contento, si assorbono la colpa che grava sulla amministrazione del settore e sulla politica comunale. NOTA: Il matto che parla di continuo, ossia, l'ammalato mentale vero e proprio, al limite, che si da da fare per la causa giusta secondo le sue possibilità, può essere molto più scusato e tollerato anche se parla di continuo e spesso disturbando, e, anche se parla sia in pubblico al presente che nel filmato. Ma, ogni tanto qualcuno deve pur tentare di farla stare zitta, naturalmente, siamo tutti amici. NOTA: per quanto simpatico possa essere una persona o un medico od un operatore, non è detto che sia altrettanto competente e/o intelligente, tuttavia, l'essere simpatici è già una carta vincente nella manica in più, tuttavia, se si va nella troppa forma ed apparenza la situazione si guasta. Ma, di persone molto ben preparate e scaltre in alcuni ambiti, c'è ne sono. Ma, in quanto a me, la troppa ossessione ed ansietà in un ambito multiplo, mi rende difficile e soffoca non soltanto il spirituale. NOTA: Una ricerca bisogna saperla impostare, inoltre, può esserci un limite a quello che si riesce a trovare ed alla più o meno completezza delle informazioni, sottintendendo che siano quelle giuste. NOTA: Nel propormi in televisione e per cercare di fare qualcosa sia per vivere che per morire ho scritto: Buon giorno, mi chiamo Aldo Gelletti e vi scrivo da Trieste; mi farebbe piacere prendere parte alla Vostra trasmissione. Mi offro per venire al suo programma per parlare in una o più puntate dei seguenti argomenti : Illuminati; probabile origine e motivo dei presunti alieni; del processo di pace e sicurezza, dei motivi e egoistici che ci stanno dietro; sulle scie chimiche, ci sono o non ci sono, su tutta una serie di guerre morbide e ben camuffate; sul 11 settembre 2001; sul modo di agire della CIA; e, su altre questioni in politica internazionale e/o di carattere spirituale. Alcune analisi e ragionamenti che io ho versato su internet alcuni anni fa, e, dopo aver tratto le mie conclusioni al completo, dopo uno o più anni le ho viste anche su internet e/o in televisione. Oggi di, io mi sento di parlare di tutto e di più senza peli sulla lingua, inoltre, man mano che passa il tempo ho sempre più conferma delle analisi di base e confronti che ho fatto nel corso del tempo, ma, anche grazie ad una fonte molto importante da cui ho potuto attingere buona conoscenza ed intendimento, e quindi, potendo sviluppare probabile buon intendimento sulla politica internazionale. (Questa fonte sono i testimoni di Geova e lo schiavo fedele e discreto, la fonte e canale della verità biblica più importante, tuttavia, non essendo tanto accreditata presso le persone del mondo in generale, ma, senza specificare la fonte e senza esprimermi in modo specifico e completo, il telespettatore e/o la stessa redazione di M. C. potrebbe anche pensare che io potrei aver avuto contatto con ex agenti segreti o con agenti segreti della massoneria non deviata, non in combutta con i governi per la maggior parte corrotti ed in corsa sopratutto verso gli interessi). (Io ho subito una minaccia da parte di un ignoto, e, un abuso di potere da parte delle forze dell'ordine per una motivazione collegata ad alcune norme della politica internazionale). Vi allego i link di due blog e tre posizionamenti su Google. (Al limite, potrebbero delegare per farmi fuori o farmi sparire per rinchiudermi in una psichiatria sconosciuta oppure per farmi stare dalla loro parte, ma, se si fosse verificata questa ultima condizione, io gli avrei continuato a parlare ed a consigliare secondo intendimento biblico ed affinché i poter forti ricevano di cuore l'esortazione contenuta in salmo capitolo 2. per ora sono tutte supposizioni ed idee passeggere, certo. ) NOTA: Maurizio Costanzo anni fa ha subito un attentato, comunque sia, io mi chiedo: questo signore dello spettacolo ha conservato ancora parte del suo coraggio? Inoltre, M. C. è disposto a sostenere interviste scomode e contro corrente, ma, comunque sia, molto particolari e che potrebbero aumentare l'indice di ascolto nel caso che una certa cosa proposta avesse quasi subito successo? Con l'aiuto di un mio amico, io tento oltretutto potrei averne bisogno da qui a breve tempo non avendo ora nessuna entrata e sostegno. Forse, il volontariato presso il vero movimento, un domani, potrebbe restituirmi qualcosa, o almeno la tranquillità seppure senza surplus. NOTA: Al ritorno, biglietto sempre valevole, io potrei prendere il treno o l'aereo che viene dopo, così, se accade qualcosa di grave, ovviamente, meglio se nessuno si fa male per colpa degli illuminati, dopo io posso testimoniare. NOTA: Come si è comportato Roberto Cosolini con la sua coda di paglia quando al folclore della regata Barcolana Andrea Goitan gli ha fatto a lui ed al pubblico un discorso sulla provincia di Trieste che non esiste? Cosolini si è arrampicato per gli specchi asserendo che quello era un discorso da costituzionalista. Si, a Trieste occupata dall'Italia la cosa che esiste non esiste, mentre, le cose che non esistono, esistono e se occorre devono fare paura, e, “il m-a paga”. NOTA: Ma, che dire se avessi mandato un messaggio ad una persona ormai troppo mia nemica sebbene all'interno del vero movimento? Se mi rispondesse male, al limite, faccio finta di niente e nemmeno gli rispondo sia su fb che verbalmente. Si, piuttosto di accusarmi di fantasmi che spesso nemmeno esistono io preferivo che ogni tanto mi menasse. (un giorno le si è messa a ridere quando capì il mio atteggiamento prima che dessi un volantino ad una signora che un poco sapeva di intensa ed autoritaria.) NOTA: Dal comportamento di una persona che quando pensava si trattasse della sua pagina su fb manifesto il desiderio di togliere le notizie e le foto sul vero movimento di Trieste libera ho dedotto ancor più che molti cittadini pososno manifestare malcontento vero i più movimenti di Trieste Libera, si, proprio come desidera quel deficiente di Francesco Russo. Per lui, mentire ed ingannare è la sua droga. NOTA: Per quanto non si dovrebbe mai farlo, può non esser facile non maledire nel proprio cuore uno dei propri nemici, specialmente se si tratta di un politico e di una amministrazione comunale corrotta. Avendo poca voglia di vivere ed essendo quasi senza più alcuna speranza, sonno disposto a rischiare la vita pur di costringere a a far andare via dalla mia città Cosolini e tutta la dittatura italiana del PD, e, non solo, naturalmente. NOTA: Se uno lo preferisce e sceglia a possibile disgrazia, per giunta, facendomi vedere la polizza come se fosse obbligatoria. Che poi. Io non ci sto neanche con la obbligatoria per legge, ma, fuori giurisdizione, naturalmente. NOTA: al limite, io me la sento di dare una informazione ad una ex amica che mi ha accusato di fantasmi, non essendoci niente di personale e probabilmente niente di amicizia residua, ma, solo in connessione e nel interesse della causa legale politica per Trieste Libera. Come dire, nessuno di noi nel movimento si faccia ingannare dai pescecani che circolano in acque non tanto lontane a noi. NOTA: Una persona è troppo amante delle personalità? La stessa, non è sincera nel suo intimo e verso alcune persone e tende a scaricare la colpa sul “più debole” o sul capo espiatorio? Lei ha sempre ragione, e, perfino sua sorella, che per lei e nulla, agisce in un modo per sorvolare il suo carattere e non scontrarsi perché tanto? Se si verificherà la circostanza adatta io gli confesserò tutto quello che penso, e, anche se ultimamente si fosse fatto una opinione troppo superlativa su di me, al limite, per discussione con sua amico scienziato di Torino. Come dire, o cambi oppure al massimo buongiorno e arrivederci e non grazie. Si, assolutamente, questo non è il tipo di signora autoritaria che io cerco. Non avevo altro ma me ne son reso subito conto prima a livello mentale e poi a livello intimo. Certo, il petegolezzo non va bene in un piccolo gruppo, anzi, bisogna essere uniti, tuttavia, la conversazione istruttiva e sul come comportarsi con il tale dei tali, e beh, ogni tanto va bene. NOTA: La persona amorevole generalmente è anche paziente e cerca di aiutare un altra persona se non riesce in qualche cosa. NOTA: Che dire se una persona mi appare non buona di animo e non sincera, ma, se comunque sostiene la stessa causa che perseguo io e se proprio grazie a questa persona io sono venuto direttamente od indirettamente a conoscenza profonda di Trieste Libera? Oggi di, io non la voglio più frequentare, non gli chiedo mai più un passaggio e probabilmente lo rifiuterei, e, io la saluterò solo se lei mi saluterà per prima, tuttavia, per ora io dubito che lo farà. NOTA: Se la mia situazione di vita diventasse importante, probabilmente io starei attento a non farmi più avvicinare dagli amanti delle personalità, specialmente o ancor più, se prima mi hanno disprezzato ed umiliato nel profondo del mio intimo, tuttavia, ognuno di noi se vuole può cambiare, tuttavia, si tratta di casi rari, sia per dalle persone considerate per bene troppo arroganti che da coloro in conflitto con la legge e temibili, ma forse, un po' meno orgogliosi. NOTA: Per quanto cattiva possa essere una persona ma se fedele alla causa, io non intendo mettere grosse zizzania tra lei e sua sorella, ossia, mi dovrei difendermi entro la giurisdizione della mia liberà relativa, e, per il resto posso consigliarmi e/o dare consigli se mi viene riferito e se voglio partecipare, magari, essendo stato coinvolto, ovviamente, sapendo che non tutto quello che faccio o che parlo può essere convenevole e/o giusto. NOTA: Una signora di quasi 80 anni che invece di mostrarsi saggia, perfino si vanta su sua sorella spesso parlando male di lei, perfino nei movimenti e negli atteggiamenti vuole mostrarsi di essere chi sa chi dandosi un mucchio di arie, e, addirittura, essendo ormai diventata patetica. Codesta Bruna Svara, convinta praticante si spiritismo, anche se non vuole ammetterlo, parla bla, bla, bla, per accreditarsi i meriti di sua sorella Giovanna, ad esempio, Bruna dice di aver accudito con amore sua mamma facendola vivere oltre cento anni, ma invece, nei momenti in cui era a Trieste, avendola per molte volte trattata male, mentre, sua sorella Giovanna essendo quella che per 7 anni la accudita con amore rinunciando ad ogni altra attività. Ma, visto che sua sorella Bruna la discredita e la fa passare per stupida anche presso i soci del movimento che cosa potrebbe fare G. S. una volta che subentrerà il TLT? Se Bruna glielo chiedesse, Giovanna potrebbe non concedergli la residenza visto che ora, Bruna ha ancora la residenza a Torino. Comunque sia, visto che Bruna a ferito diverse persone nel loro intimo, sopratutto me, e, anche se alcune di queste si sono distanziate come amicizie da Bruna e “po bon”, io cercherò di smascherare la verità di presso alle persone che contano nel movimento e che sono disposte ad ascoltare, riguardo a questa questione relativa alla presunzione e cattiveria di Bruna, naturalmente. Lei ha quasi 80 anni e invece di comportarsi in modo saggio ancora si vanta in parte per il fatto che era una ex imprenditrice molto importante ai suoi stessi occhi. NOTA: Che dire se questa B. S. sparasse una grave menzogna sul mio conto trattandosi di una cosa personale ingigantita o non? Forse, lei si è resa conto che io mi sono reso conto di quanto cattiva e bugiarda sia lei nel suo intimo, e quindi, può avercela ancora di più con me, e, non soltanto per il fatto che non accettola sua versione sul passaggio delle enerige, comunque sia, io conosco alcune persone che hanno compreso il suo intimo e quindi potrei confidarmi con loro e forse farmi aiutare da loro visto che una eventuale grave menzogna, questa B. S. può non essergli facile da escogitarla. Lei ha quasi 80 anni, ma, che cosa ha capito della vita, per giunta, continuando a vantarsi della sua ex vita da piccola imprenditrice? Questa non è una di quelle persone che eventualmente domani si potrebbe cercare di aiutare per imparare a pensare in un modo migliore, si, come dire, va bene ragionare con la propria testa come dice lei, ma, anche senza farsi sviare dal proprio intimo, si, se particolarmente perverso. Inoltre una persona all'interno del movimento di Trieste Libera, e, anche se io ci sono entrato indirettamente per consiglio di questa B. S., come il tempo passa e i frangenti negativi si consumano mettendo alla prova i volontari, se una persona non è ben motivata con il passare dei mesi o delle settimane avverse potrebbe anche venire a meno ed abbandonare per un poco o per sempre la causa in comune, ovviamente, potrebbe. NOTA: Certo, il pettegolezzo non va bene, inoltre, molte cose che bruna dice sono giuste o vere, tuttavia, se una persona è cattiva e pensa di essere chi sa chi e se qualche buona azione la fa in parte dietro errati motivi, secondo me è giusto che lo si sappi più che altro per arginare il danno che il suo bla, bla, può fare, tuttavia, chi non ha voglia di ascoltare non oda! Lei, parli bene o male di me, non mi interessa più. NOTA: Certo, nonostante che una persona non sia amabile, bisogna saper guardare anche i suoi lati positivi ed il suo impegno e disponibilità per la causa in comune, e, vari motivi più o meno buoni, a parte. NOTA: B. S. mi ha accusato di fare “bla, bla, bla”, ossia, di aver parlato senza neanche sapere quello che io dicevo avendo fatto un discorso ambiguo e contorto , tuttavia, al interno del movimento ci sono altre persone non tanto OK ma da cui farei bene a tenermi alla larga, salvo che per le cose necessarie, tuttavia, essendo queste persone meno ko rispetto per me rispetto a B. S. la pranoterapeuta e praticante di passaggio delle energie, beh comunque, affari suoi, basta che non voglia più parlarmene e senza che io possa esprimere la mia convinzione sull'origine di queste energie e sui pericoli che vi stanno dietro. Comunque sia, per quanto riguarda la causa del TLT ed il movimento, ci sono due colonne portanti ben salde, non fuorvianti ed oneste al di sopra di ogni disputa o contrasto personale. Certo, un comitato per aiutare od allontanare temporaneamente i più problematici, non avrebbe guastato, e, con relativa o poca perdita di tempo. NOTA: Qualcuno poteva pensare che fosse anche per colpa della mia personalità? Io pensavo che Bruna avesse tenuto un comportamento così poco piacevole, umiliante e non sincero, solo nei miei confronti? Tuttavia, io non sono il solo ad aver avuto problemi interpersonali non piacevoli con questa Bruna, colei che si vanta di aver portato il reicky in tutta Italia, e, non solo. Si, se più persona hanno avuto rapporti e conversazioni non piacevoli con Bruna, allora, è proprio lei che ha profondi problemi di personalità, e, anche se da un punto di vista legale, possano essere dei problemi non importanti e che non costituiscono reato, eppure, perfino sua sorella adotta delle strategie per sentila lamentare il meno possibile. Ma, al contrario, per me sua sorella è coccola. NOTA: Mi ha ferito molto di più nei sentimenti questa Bruna Svara che si crede chi sa chi, che F. L, nel trattarmi male un giorno mediante atteggiamento tipico da “scarigador de porto”. Si, a volte, l'uscita ed attacco molto brusco può avere meno cattiveria rispetto al individuo che parla di nascosto e in modo non sincero. NOTA: Se un giorno io avessi avuto la possibilità di chiarire la mia posizione e mio modo di pensare con queste B. S., cercando di dirgli tutto quello che penso, se avessi parlato delle energie, lo avrei fatto non per parlare in specifico delle energie e da dove per forza queste energie devono provenire, ma, per analizzare il suo carattere, il fatto di voler sempre aver ragione e di reagire come i bambini al cospetto di un'altra persona amica nel tentativo di mettere in cattiva luce colui che contraddice la sua idea. Bruna, hai sempre ragione e ti irriti facilmente se uno non accetta le bufale che spesso dici? Beh, rimani sempre più da sola ed isolata, sostenendo le personalità fin che pensi che ti convenga. Il fatto che io abbia conosciuto il movimento indirettamente grazie a te, B: S. ormai è del tutto relativo. Io vado avanti per la mia strada ma adios. (Comunque sia, la vendetta ed il pettegolezzo, specialmente se per sistema, è meglio lasciarli perdere). NOTA: Una azione drastica bilaterale, conoscendo la sua personalità: ritornargli ci che mi ha regalato, di fatto non mi serve ma il motivi sono altri, e, perfino toglierli la amicizia su fb. Uno, poi il secondo e adesso la terza, per giunta, implicata con il passaggio di energie? Basta. NOTA: Che dire se una zingara di nome Renata M. che mi deve circa 150 mila lire svalutate dal lontano 1994, mi desse 20 Euro per comprargli qualche cosa di spesa o cos'altro, avendo lei difficoltà a camminare? Potrei non tornare più e tenermi i soldi per recuperare un po' di debito? Io preferirei non trovarmi mai più in una situazione di questo tipo, cosa che si è verificata solo una volta proprio nel rione di San Giacomo. NOTA: Un giorno volevo fare un favore troppo di fiducia ad una signora che non mi conosceva e che per lei ero un perfetto estraneo? Mi sono pentito dei essermi offerto con il timore che questa signora potesse aver pensato che io mi sarei tenuto i suoi soldi. La cosa in se è comprensibile, e probabilmente neanche io mi sarei fidato o sarei stato titubante a fidarmi, ma, entro nei dettagli, tuttavia, una volta per una cosa più piccola mi sono offerto e la signora ha accettato. NOTA: La Acegas non vuole togliermi il affitto del contatore, non vuole ritornarmi tutte le tasse italiane versate nelle bollette per casa mia fino dal 1988, e sopratutto, la Acegas non ha fatto richiesta al prefetto per togliere tutte le tasse italiane nascoste più l'IVA? Io non pago più le bollente arretrate. Se mi chiuderanno il gas io prederò la bombola, mentre, se mi diminuiranno la corrente per 15 giorni, comunque io non pagherò la bolletta per la corrente. Ma, se dopo la Acegas mi chiuderà la corrente, se l'operazione potrò farla da solo, io ricollego la corrente, oppure, mi prender una lampadina al led con carica fotovoltaica. L'acqua calda e l'acqua corrente fredda non mi può essere bloccata, anche perché, è centralizzata. Ma, il problema è per la lavatrice e per il frigo! Certo, oppure, potrei accettare aiuto dalla famiglia e lasciar mollare un po' la presa di posizione forse troppo estrema. NOTA: La miglior cosa sarebbe che fossimo tutti il più uniti ed amici possibile e sopportandoci gli uni e gli altri nelle proprie debolezze ed eventuali turbe di protagonismo e di grandezza. Qualsiasi cosa che accada, nessuno di noi pugnalerà alla schiena il compagno per la stessa causa, e, anche se in certi momenti sembrerebbe che l'Italia stesse per vincere avendo perseverato nel non rispondere, nel tenere all'oscuro la maggioranza dei cittadini ed avendo presumibilmente stancato quasi tutti noi che aderiamo al vero e al più inamovibile e “testardo” movimento per Trieste Libera come non c'è mai stato nel corso di tutti questi 60 anni di occupazione italiana, in falso ed ambiguo governo in amministrazione “fiduciaria”. NOTA: D'altronde, io che venivo tenuto di più sott'occhio da due o tre con più turbe della personalità, che soddisfazione avrebbe potuto essere per me se avessi attratto in una trappola mortale la falsa amministrazione fiduciaria che ancora oggi da l'impressione di poter fare tutto quello che vuole, inoltre, che dire se in aggiunta avessi pure favorito l'interesse dei poteri forti a liberare Trieste? Forse, i tre avrebbero potuto rimanere “de m-a” ma in senso positivo, e, come per dire che, non tute le cose in questo mondo negativo sono destinate a finire male. NOTA: Si è verificato un avvenimento spiacevole ed ingiusto e potenzialmente pericoloso proprio per corsa e per mano di un traditore comprato e venduto al PD, e, non solo? Se c'è qualche idea estrema che potesse venire in mente al PD, del tipo, “ingaggiamo Falconetti per uccidere un senatore degli Stati Uniti e poi farciamo fuori Falconetti, e forse, facendo pure bella figura”, per non correre ilo rischio di suggerirla al nemico è meglio non renderla pubblica, ma, solo per messaggio privato a che deve stare all'erta, salvo, che non ci abbia già pensato lui stesso e coloro che devono accompagnarlo. Si, ormai anche questa è una strategia vecchia come il cucco. (Io l'ho detto per principio, di fatto, però, che cosa è il cucco?) NOTA: Dalla primavera 2015 fino a novembre 2015, un qualsiasi cittadino, se accanito lettore del Il Piccolo, e, non solo, avrebbe potuto capire che la promessa, (voluta o indesiderata da parte dei cittadini), di far passare una parte del porto alla città non è veritiera e/o è del tutto inattuabile, in quanto, anche se il cittadino comune non conoscesse l'allegato ottavo, sul Piccolo di Trieste nel corso di questi mesi sono apparse tante diverse versioni sulla sdemanializzazione del porto, tra cui, le due più assurde: in 40 anni il porto verrà dato alla città dopo le precedenti promesse a brevissimo termine, inoltre, è un problema psicologico. La Garuffi non ha firmato e non firmerà fino alla fine del suo mandato, e qui, non ho usato il condizionale e/o la parola probabilmente. NOTA: (Il Piccolo del 9 ottobre 2015): Apre il Park, in ascensore a San Giusto. Si, tante opere strepitose per far vedere quanto prestigioso è il comune di Trieste sotto Cosolini e sopratutto per far guadagnare tangenti ai politici di turno, tuttavia, non ci sono i soldi per aiutare i cittadini bisognosi con alcuni dei quali presto potrebbero togliersi la vita per la troppa disperazione. Inoltre, una ennesima versione sulla svendita del porto vecchio, ossia: Scatta la gara ufficiale per Porto Vecchio. Il comune trova i contributi ed avvia la caccia all'advisor. L'avviso sarà pubblicato la prossima settimana. Scelta entro l'anno. Ci sono state tante diverse versioni sul presunto destino del Porto Vecchio, tuttavia, non possono far niente Cosolini e compagnia bella in quanto la Garuffi non è che abbia tanta voglia di violare troppo palesemente il trattato di pace e potendo rischiare di finire davanti ad un tribunale internazionale. NOTA: Una parte del porto vecchio non può essere trasferita alla città rendendo franco il confine di Fernetti, in quanto, secondo le norme dell'allegato ottavo il porto franco internazionale di Trieste può rimanere tale e quale o soltanto esteso, ma, non trasferito e cambiato per darlo alla città, e, non tolto per essere dato mediante manovra truffaldina al confine di Fernetti. Evidentemente, la gang di Coslini che ha ricevuto dei soldi anche dalla mafia calabrese e da una famiglia di Genova, vuole fare di tutto e di più per mandare avanti l'affare. Tuttavia, anche se la Garuffi non ha dato alcuna risposta ai cittadini che richiedono il riconoscimento dei loro diritti secondo il trattato di pace del 1947, è anche vero che Francesca Adelaide Garuffi andando in pensione a gennaio, non in ottobre, di per certo non vuole rischiare di finire davanti al tribunale dell'Aia, e quindi, molto probabilmente non firmerà alcuna concessione per dare parte del porto franco alla gang di Cosolini. Come dire, chi glielo fa fare? Inoltre, se dopo la Garuffi si trovasse nei guai, lo stato italiano potrebbe anche dirgli: ma, tu sapevi cosa hai firmato! Cosolini, Russo e Rosato potrebbero avere problemi con la mafia ma non voler restituire i soldi? Affari loro. E, voi cittadini, non fatevi ingannare dal Piccolo, la Garuffi non firmerà fino alla fine del suo mandato, e, riguardo Trieste Libera, lei segue la strategia di non rispondere per non farsi nemica dell'Italia e per violare meno possibile il trattato di pace del 1947. NOTA: Per ora i cambiamenti avvengono in modo graduale ma sopratutto da dietro alle quinte affinché la maggioranza dei cittadini di Trieste non si accorga del tutto e di cuore, tuttavia, molto probabilmente le Nazioni Unite potrebbero liberare Trieste dalla occupazione italiana all'improvvisata, e forse, un attimo prima delle elezioni del 2016. Due gruppi di agenti della Nazioni Unite potrebbero andare in prefettura ed in comune per togliere il potere al prefetto ed al sindaco tramite una operazione doppia in contemporanea, e, con il sostegno della NATO in caso di resistenza. Una manovra lampo ed all'improvviso per liberare il TLT, potrebbe contribuire a dare più credibilità e potere al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite; si, proprio quello che oggi potrebbero desiderare gli illuminati, ossia, l'alta massoneria. Beh, visto che il disegno diabolico dovrà essere portato a termine, essendo descritto perfino nella Bibbia, voi massoni potete aiutare questo organo internazionale per la ad acquisire più credibilità e potere mediante la liberazione inaspettata e non più sperata di Trieste. NOTA: Molte grotte e doline, alcune delle quali sono state trasformate in colline, fungono da discarica per vari tipi di immondizia, comprese quelle radioattive. Oggi di, il Carso vicino a Trieste ormai è molto inquinato, ma, fra poco l'Italia potrebbe dover pagare i danni. NOTA: Sia Vito Potenza cui candidatura a sindaco è volata via che Mario Comuzzi, non danno assistenza e protezione legale ai soci aderenti ai loro gruppi, inoltre, sia Vito Potenza che Mario Comuzzi potrebbero ritrovarsi a fare la spia a favore di una comunità cattolica un poco discutibile e forse a favore indiretto degli stessi amministratori di sostegno. NOTA: Mario Comuzzi essendo interessato soltanto alla sua vendetta contro la psichiatria, ha tradito la causa per Trieste Libera, l'unica cosa che potrebbe liberarci dalla occupazione italiana ed abusi da parte delle sue istituzioni, inoltre, M. C. dopo breve tempo ha considerato i veri amici che potevano aiutarlo come nemici, ed eventualmente, diventand0o amico di falsi amici molti dei quali con la coda di paglia. In un messaggio con lui su fb io mi sono subito accorto che Mario aveva il dente avvelenato essendosi costituito nemico del movimento, e, come se il movimento avesse dovuto e potuto fargli subito ottenere giustizia nonostante la occupazione da parte dell'Italia. NOTA: Il Piccolo di Trieste, il giornale quotidiano tremendamente bugiardo al servizio del truffaldino Stato Italiano, non pubblica i successi conseguiti dal vero movimento, oppure, li pubblica in forma estremamente piccola e poco appariscente, inoltre, Il Piccolo pubblica i presunti successi da parte dei falsi indipendentisti, e, per giunta, quando i falsi indipendentisti ed i portuali violenti agiscono in modo violento, magari, aggredendo qualche agente di polizia, Il Piccolo di Trieste espone i fatti in modo ambiguo per far credere ai cittadini di Trieste che i maggior responsabili sono quelli del movimento di Giuratante e Parovel con sede in piazza della Borsa 7, tuttavia, il vero movimento ha già esposto questa manovra del PD a livello internazionale. Comunque sia, questo modo di fare da parte della politica italiana, vedi anche il G8 di Genova, è vecchi come il cucco, comunque, tanta gente continua ancora a cascarci, mentre, i politici truffaldini e collusi con la mafia come Ettore Rosato continuano a mostrarsi gentili e in giacca e cravatta, naturalmente. Ma, questa è la presunta democrazia che esibisce lo Stato Italiano? L'Italia, in se, è un bellissimo paese ed ha od aveva tante belle cose al suo interno, tuttavia, gran parte della politica italiane è ormai completamente corrotta, collusa con la mafia ed ubbidiente ai banchieri internazionali, tuttavia, molti paesi sotto il signoreggio bancario stanno meglio dell'Italia. NOTA: Spesso io soffro di prurito e per colpa di questo perdo molte ore di sonno e spesso mi alzo dal letto molto tardi nella mattinata. Se ho meno carboidrati in corpo il prurito si fa sentire di meno, ma forse, io dovrei riposare un po' l'organismo mangiando di meno e facendo una per disintossicare il fegato, ma forse, una parte del prurito dipende anche dal prendere sole e/o dalla erogazione massiccia delle scie chimiche anche su Trieste e dintorni. Quanto vorrei una lozione naturale per calmare il prurito ed una lozione per non soffrire quando ho la tosse secca e la tosse grassa mentre il raffreddore viene lentamente espulso. NOTA: Sereno di mattina e nuvoloso di pomeriggio: questo fenomeno si è sempre verificato, tuttavia, ora che da alcuni anni vengono emanate le scie chimiche troppo spesso c'è cielo sereno solo alla mattina nei giorni in cui soffia aria fredda d'inverno e d'estate, ma, di pomeriggio essendoci più o meno annuvolamento che in buona parte può essere favorito dalla maggiore evaporazione dell'acqua sopratutto dal mare e di una maggiore concentrazione di nuvole grazie alle scie chimiche. Inoltre, con le scie chimiche si può sia favorire la pioggia che sfavorirla, e positivamente in questi ultimi tempi c'è troppa meno pioggia a Trieste rispetto che in Friuli Venezia Giulia ed in pianura padana. Beh, al limite, pur essendoci la contaminazione, tanto meglio se oggi di spesso piove molto di meno a Trieste rispetto al nord Italia. Comunque sia, se domani non verranno più cosparse nel cielo soprastante e/o sopra vento le scie chimiche sul TLT, il pulviscolo delle scie chimiche non dovrebbe esser portato neanche dai venti nelle grandi quantità, e quindi, non dovendo essere emanate sopra vento a varie quote rispetto al TLT. Ovviamente, le scie chimiche non dovrebbero essere emanate sopra nessun paese del mondo, l'Italia compresa. Inoltre, spesso e volentieri io ho visto nubi molto sottili ed estese che dopo brevissimo tempo si dissolvono quasi completamente ragruppandosi in nuvole secche un poco più spesse. Poi c'è da aggiungere che oggi, nel 2015, di notte e fino alla mattina e dopo durante il giorno, volano di continuo molti aerei anche a quota molto bassa. Eppure, nella provincia fantasma di Trieste non c'è nessun aeroporto e la zona fino agli inizi degli anni duemila volavano pochissimi aerei di linea mentre adesso di notte sopra i cieli di Trieste volano più aerei che sopra una città degli Stati Uniti negli anni 90. Per non parlare poi, di tutte le nuvole filiformi ancora non umidificate che spesso io ho visto nei giorni secchi e con aria più fresca che spira da nordest. Chi nega la realtà delle scie chimiche generalmente non vuole conoscere e preferisce accettare così come è questo sistema, in parte sapendo che non può fare niente, ma, dall'altra parte accettandolo così solo perché gli fa comodo. NOTA: Il Vero Movimento di Trieste Libera ha preparato un'altra carta di denuncia riguardante il porto, essendoci un susseguirsi di pretese truffaldine e cavillose da parte della politica italiana e di denunce da pare del vero movimento di Trieste Libera. La carta porta il titolo: Al commissario per il completamento del libro fondiario presso l'ufficio tavolare di Trieste. Alcuni dei contenuti: la richiesta di iscrizione del demanio del porto al TLT presso l'ufficio tavolare da parte del vero movimento di Trieste Libera è stato respinto senza motivazione, tuttavia, il comune cerca di far passare alla città il demanio del porto franco di Trieste che, dal punto di vista dell'Italia, è come se il demanio non fosse iscritto a nessun ente. L'Italia vuole far intendere ai cittadini che il TLT non esiste, tuttavia, se realmente fosse così dal punto di vista legale, come è possibile un trasferimento da uno al altro ente, visto che secondo l'Italia il primo ente non esiste? Il ministro Luppi a livello di governo centrale e la Monassi a livello di ente porto, sono stati mandati via, in quanto, erano scomodi al PD. (Il Partito Dittatura, ubbidiente ai banchieri, domina su tutta l'Italia e su Trieste che l'Italia ha occupato). Alcuni dei personaggi politici ed imprenditoriali coinvolti nel doppio affare durante la amministrazione del PD sono: Roberto Cosolini, Debora Serracchiani, Ettore Rosato, Francesco Russo, Francesca Adelaide Garuffi, Vittorio Sgarbi ed altri ancora. La truffa ha due principali ramificazioni: LA PRIMA va avanti da quasi 60 anni e consiste nel portare via il lavoro portuale al porto franco internazionale di Trieste, sopratutto, per darlo ai 5 porti italiani del sud che sono, sopratutto, sotto la supervisione della mafia, (ma, non a favore di Venezia come pensano in molti). (Ovviamente, il saccheggio non riguarda soltanto il porto franco internazionale di Trieste, ma, anche molte aziende che operavano al interno di Trieste e del TLT). Il danno complessivo a carico del porto franco di Trieste è così grande ed esteso da essere incalcolabile. LA SECONDA ramificazione della truffa si è verificata sopratutto sotto questa ultima amministrazione di Roberto Cosolini, ossia, nella vendita a fette della parte Nord del Porto Franco Internazionale di Trieste per un affare complessivo che ammonta a circa 1,5 miliardi di Euro. Oggi di, gran parte dei paesi firmatari del trattato di pace sono poco a conoscenza sul loro diritto di poter usare il porto franco internazionale di Trieste. Comunque, per mettere in ulteriori difficoltà la truffaldina politica italiana basterebbe che un grosso imprenditore od azienda estera chiedesse di poter usare il porto franco internazionale di Trieste, come effettivamente lo è, e quindi, al rifiuto del comune di Trieste, attualmente sotto la gang di Roberto Cosolini, avrebbe subito potuto partire una denuncia a livello internazionale dal imprenditore e paese che ne chiede il coretto uso, ossia, del porto franco intenzionale di Trieste. Ma, quale è la pretesa da parte del PD attraverso tutte le menzogne che vengono pubblicate su Il Piccolo di Trieste? Da una parte bisogna tenere all'oscuro i cittadini e/o fargli credere che ormai qualsiasi cosa riguardante il TLT ed il porto franco internazionale è ormai decaduta, inoltre, i corrotti politici del PD si sentono sempre di più alle strette in quanto la gang di Cosolini ha ricevuto almeno 10 milioni di Euro dalla mafia calabrese, Ndrangheta, ma evidentemente, Francesco Russo, Ettore Rosato, Debora Serracchiani e Roberto Cosolini, non hanno dato sufficienti garanzie di adempimento per questo affare. NOTA: Se il TLT venisse liberato dalla occupazione italiana, quando tu pensi nel modo inverso e positivamente, se l'alta massoneria deviata lavorasse da dietro le quinte per facilitare la liberazione di Trieste dalla occupazione italiana, gli illuminati potrebbero cercare di mostrare ai popoli che esiste ancora un poca di democrazia secondo la maggioranza dalla sovranità popolare. NOTA: (L'imposizione fuori giurisdizione devi rispettarla, ma, dei tuoi diritti non puoi avvalerti, se non, con completo ed inappellabile atto legale): atto )Per Trieste sarebbe meglio venir riconosciuta come territorio italiano piuttosto che come zona B usurpata e sotto la sovranità illegittima dell'Italia. Noi che viviamo a Trieste facciamo parte di un altro Stato, quello del TLT, tuttavia, pur essendo calpestati a 360° dall'Italia, non possiamo chiedere protezione dei nostri diritti alla Unione Europea, in quanto, Trieste e il TLT non fa parte dell'Europa. Comunque sia, visto che Trieste, o i suoi cittadini singoli, generalmente non essere difesa dalla Unione Europea, io posso oppormi ad una disposizione da parte del amministratore stabili che mi impone mediante maggioranza di rispettare una normativa europea, non essendo Trieste nel territorio europeo, naturalmente. NOTA: Molte grotte del Carso triestino sono diventate delle vere e proprie discariche di rifiuti, molti dei quali, particolarmente tossici. Questo inquinamento, che comprende anche alcuni prodotti derivati dal petrolio, può inquinare anche alcune falde acquifere. Si, l'abuso dello Stato Italiano nei confronti del TLT ammonta fino al sole, eppure, il caldo del sole non riesce a sterminare almeno una parte di questi abusi. NOTA: Un signore è così appassionato per il proprio lavoro che deve sempre esser fatto bene che, se vedesse il pulpito di una barca, saldato alla vecchia maniera ossia con saldatura che si vede saldata mediante la fiamma, lui avrebbe subito tagliato il pulpito e lo avrebbe gettato a mare. Eppure, questo signore che ha una importante ditta che fa saldature ha fatto disubbidienza fiscale all'Italia senza farsi scoraggiare dalla paura che il truffaldino Stato Italiano cerca di imporre anche ai cittadini del TLT un poco più consapevoli dei loro diritti. L'imprenditore o titolare della propria bottega, grazie alla documentazione legale del MTL che ormai è completa e del tutto inattaccabile dal punto di vista legale, non dovrebbe aver più alcun timore a fare disubbidienza fiscale all'Italia, e, anche se il lavoro è il suo unico mezzo di sostentamento, tuttavia, sbrigandosi a fare ogni ragionevole accertamento attraverso una discussione con le due principali colonne del movimento. (Un domani, uno stesso finanziere in buoni rapporti con questo artigiano e nel caso decidesse di fare disubbidienza fiscale, in caso di controllo dietro ordine dall'alto, lo stesso finanziere potrebbe dirgli: sono contento che ti sei deciso a fare opposizione fiscale, tuttavia, essendo questo il mio lavoro, io non potevo suggerirti di fare disubbidienza fiscale, pur sapendo che era nel tuo pieno diritto.) NOTA: Se avessi con me tutte e due le carte di identità, che cosa potrei rispondere ad un ufficiale dello Stato Italiano nel caso mi chiedesse un documento di identità e nel caso che io volessi essere massimamente sincero? Ma, lei quale carte di identità desidera, quella vera o quella falsa? E dopo, avendo avuto conferma di ci che desidera, io gli posso rispondere: penso di avere capito, lei desidera che io gli esibisco la carta di identità falsa, così, gli presento quella della Repubblica Italiana la cui foto stampata mostra la reale forma del territorio dello Stato politico italiano, mancante della provincia fantasma di Trieste, naturalmente. NOTA: Una persona che giustamente rimpiange il Canada perduto, non entro nei particolari, forse si da esageratamente da fare come volontaria a favore di Trieste Libera. Ovviamente, se domani subentrerà il TLT, difficilmente la società di Trieste diventerà simile a quella del Canada negli anni 60, tuttavia, nonostante l'attuale sistema marcio e corrotto a livello internazionale, se nel 2015-2016 subentrasse il TLT si potrebbe vivere un po' meno peggio almeno fino al falso grido di pace e sicurezza da parte del ONU per conto dei poteri forti. NOTA: I tanti immigrati, in gran parte presunti rifugiati di guerra che hanno perso la famiglia, stanno invadendo l'Italia, il TLT e l'Europa facendo i turisti che spesso vivono in alberghi a spese degli Stati che gli ospitano? Oggi di, gli Stati Europei non usufruiscono della Unione Europea, come avrebbe potuto essere, ma, stanno perdendo la loro sovranità ed i governi al loro interno sono per lo più dei governi fantoccio, tuttavia, l'Italia ha sia un governo fantoccio che un governo disubbidiente alla Unione Europea per le norme che non gli fanno comodo, del tupo: il bollo per la macchina e l'abbonamento Rai sorto sotto l'era fascista nel 1938. NOTA: I soldi che se sono tanti possono farti avere di tutto e di più, sopratutto, dal punto di vista materiale, sono utili e comodi, ma, fino al falso grido di pace e sicurezza, non dopo “l'ultima” soluzione e/o problema da parte degli illuminati, inoltre, anche alcuni paesi non ancora sotto il completo signoraggio bancario si sono già rovinati, e, solo per fare un esempio, il Giappone si è rovinato fin dagli anni 70, ovviamente, non che ci sia niente di male nel soldo in se stesso e nel essere ricchi, ma, ciò che non va è il troppo amore e venerazione per il denaro su larga scala, inoltre, la troppa avidità e disonestà, sta portando il sistema in saturazione così che alla fine ci rimetteranno tutti, pure gli avidi che fino a un momento prima alcuni di loro avevano ancora dei vantaggi pur calpestando gli averi della maggioranza. NOTA: La città di Palmanova ha delle mura a cuneo che hanno reso questa città come la fortezza più famosa d'Europa, almeno fino al tempo in cui non cerano le armi moderne e gli aeroplani, inoltre, la città di Palmanova dispone di lunghe gallerie per il rifornimento da altre zone non assediate. NOTA: Io gas radon, del tutto inodore e che si accumula negli ambienti schiusi, sembra essere la seconda causa di morte dopo il fumo, sebbene, il fumo sia una concausa di aumento della mortalità essendo addizionato al inquinamento. NOTA: La traduzione in italiano del allegato ottavo non è completamente fedele. L'Italia ha fatto una traduzione di parte più vicina agli interessi per lo Stato italiano, in particolare, nei punti in cui un significato unico in inglese poteva dare più interpretazioni nella traduzione in italiano non resa sufficientemente specifica. NOTA: Alcuni concetti possono essere espressi sia con due o tre parole specifiche che con il ragionamento che può far intendere in modo inequivocabile lo stesso concetto senza varie interpretazioni. Questo si è spesso verificato nelle traduzioni e intendimenti della Bibbia che in molte questioni legali, compresa., quella del TLT e del porto franco internazionale di Trieste. NOTA: Francesco Russo parla di cose impossibili come di Trieste città metropolitana e di una spiaggia a Trieste? Possono essere dei discorsi non realizzabili ma fatti a dock per far dimenticare il TLT e per spingere la gente a non opporti alle manovre del TLT contro il porto franco di Trieste, comunque, essendo tutto bloccato. NOTA: Pur essendomene un po' accorto, io ho apprezzato un consiglio sulla sicurezza da parte di un agente della polizia italiana, anzi, speriamo che lui ed alcuni agenti di polizia e della Digos domani decidano di diventare cerini del TLT. (Un volontario del vero movimento dovrebbe essere positivo verso gran parte dei poliziotti e carabinieri che fanno il loro lavoro, tenendosi rispettosi.) NOTA: L'amministratore non mi ha pressoché mai aiutato e considerato neanche sul discorso dei cani e del riscaldamento troppo alto ed acqua calda spesso troppo tiepida? Fino alla venuta del TLT, e con "la scusa" di non pagare le tasse italiane e le spese imposte dalle leggi italiane, io non pago più l'amministratore stabili. Per la legge italiana io rischio l'asta del appartamento, tuttavia, io posso avvalermi del difetto di giurisdizione, ma, con questo ed altri modi di fare, io non penso di mettere in cattiva luce i veri indipendentisti affinché uno possa dire che quelli di Trieste Libera non sono onesti. Comunque, è una mia presa di posizione personale. Non avendo reddito anti-povertà, tuttavia, un domani io potrei anche trovarmi o ricever un lavoro, prima io preservo i pochi soldi che ho per il mangiare. NOTA: Io non voglio più perdere tanto tempo a parlare con amici e conoscenti che si perdono sulle informazioni di secondaria importanza, che sperano di ottenere giustizia dalle autorità italiane, e, che non prestano attenzione alle informazioni profonde riguardo l'imminente futuro della scena di questo mondo e su quale futuro, di per certo, spetta ai così detti illuminati od illuministi impenitenti fino alla fine. NOTA: Una compagnia dal odore e dal modo di essere spesso indesiderabile, ma sopratutto, che si perde sulle cose di poco conto ma non dando ascolto alle cose più importanti, più o meno gli dico ciao e ogni morte di papa. NOTA: Ci sono delle circostanze in cui prima di parlare e/o di porre una conclusione analitica si dovrebbe conoscere, almeno, i particolari più importanti. NOTA: Spesso, se io penso alla mia vita ed a quello che rischio, spiritualmente parlando e/o se rifletto alla condizione di questo mondo e di quanto siano sviate gran parte delle persone, provo molta tristezza ed una relativa nessuna speranza. NOTA: Spesso dovremo stare intenti anche noi a non parlare troppo e a non criticare e dando troppi consigli, ben sapendo che anche noi potremo essere soggetti commettere gli stessi peccati. NOTA: Fino a che il nemico può farmi del male, preferisco espormi di meno specialmente se non ci rimetto niente od ero già in procinto ad andarmene, non avendo io molto potere per difendermi. NOTA: Leggere qualcosa mentre un'altra persona guida la macchia mi fa molto più facilmente nausea rispetto a che mettersi a digitare al computer dopo aver mangiato in abbondanza ed anche qualcosa di pesante da digerire. NOTA: “Nessun problema”, io posso esser disposto ad interrompere un mio lavoro se qualcuno mi chiede qualcosa, o, ancor meglio, se si tratta di qualcosa i relazione alla causa in comune, tuttavia, esigo un minimo di rispetto e di pazienza affinché possa finire una eventuale manovra in esecuzione, banalmente parlando. NOTA: Se la colonna del movimento a cui appartengo mi regala qualcosa mentre mi impegno in una attività correlata alla causa in comune, pur essendo una cosa piccola, lo stesso, può farmi piacere. NOTA: Se io parlo dal punto di vista di un utente che al massimo avrebbe potuto beneficiare con “la terapia” solo per un breve periodo di tempo, è inutile che uno mi dica di non conoscere per niente la psichiatria e sul fatto che lui la conosce da 40 anni per via di sua moglie, in quanto, una cosa è come può sentirsi e vivere l'utente standard ed un altra cosa è quando si intavola un discorso sulla politica della psichiatria in combutta con le case farmaceutiche, ecc, ecc. (Tuttavia, anche se spesso mi sento sottovalutato nelle discussioni da alcune persone del movimento, e, come se fossero superiori a me, ci sono cose più importanti a cui pensare e quindi devo imparare a non prendermela, d'altronde, io conosco delle cose profonde che loro non conoscono del tutto o in parte). NOTA: Esiste anche il sadico in senso benigno, ad esempio, che può godere nel far soffrire un poco una persona mentre gli propone qualcosa che comunque è benefico alla salute. NOTA: Una persona sul lavoro stradale che appare distante a te, al contrario, può capire la tua piccola esigenza e incoraggiarti ad usufruirne. NOTA: Quando una persona ti vuole veramente bene, (e, ancor più se sei una persona sincera e non troppo fuorviata da certi interessi da certe parti e da errati modi di pensare), generalmente te ne accorgi subito o quasi subito. NOTA: Può non esser facile fare un lungo viaggio lungo tutta la Russia sia d'estate che d'inverno, tuttavia, essendo attrezzati non è impossibile o troppo difficile farlo, inoltre, bisogna sempre segnalare dove e dove si fa rifornimento sia alla Russia che al paese ufficiale di origine, inoltre, bisogna accettare le disposizioni della mafia russa che comunque, pur uccidendo i furbi e ribelli alla mafia, si mostra più umana rispetto al truffaldino e massonico Stato Italiano, si, che ti da dei servizi, che ti da una certa sicurezza, tuttavia, in completa schiavitù finanziaria e con troppa burocrazia. Oggi di, per fare viaggi di questo tipo, è disponibile molta tecnologia ed attrezzatura, e quindi., anche i 60° sotto zero possono non essere un grosso problema; “che figo”! NOTA: Dopo le discussioni possono vestire su tutt'altre cose ed argomenti, come è logico che sia ad esempio quando si partecipa ad un movimento e ad una battaglia legale, tuttavia, se ad una conferenza mi fosse stato mossa una doppia lode, forse, io averi fatto meglio a non dire una sola parola, e sopratutto, per non dare spirito negativo ad uno che a volte non mi appare nemico ma che spesso lo è. NOTA: A volte si può dare tutto quello che si può dare sul momento, tuttavia, se c'è qualche campanello di allarme, meglio mollare il colpo per un poco e riposarsi, si, essendoci qualcuna di più intensa di me che invece può farlo, anche se, muovendosi di meno. NOTA: La cosa nuova di solito dovrebbe essere più efficacie, tuttavia, spesso capita che non lo sia oppure che sia mancante di qualche cosa di importante per un completo buon munizionamento. NOTA: Un comportamento di risparmio su piccole ed insignificanti cose può non essere determinato dal attaccamento esagerato del soldo, ma, da altre circostanze quotidiane e psicologiche, ad esempio, solo una nota e poi basta, ma dopo, se ne aggiungono altre, e dopo, queste altre vengono scritte in spazio troppo ristretto perché non c'è la carta in più grande formato, si, solo per fare un esempio. NOTA: Una fobia molto presente e sentita durante tutta la giornata, se non viene sorvolata con alcune strategie, può rendere la vita troppo stancante, complicata nel quotidiano e di bassa qualità, pur potendo non essere tanto brutta. E' vero che oggi molta gente non ha più speranza e dice, che cosa possiamo fare, causa il sistema in cui viviamo ed i poteri forti che fanno tutto quello che vogliono, tuttavia, i problemi psicologici possono ulteriormente rovinarci la vita, e, il sistema in cui viviamo può favorire l'insorgere delle fobie in alcuni soggetti più delicati. NOTA: Se posso, al limite, ma, per questa volta dietro compenso, io posso anche fare un favore ad un mio mezzo amico che, pur essendo stato dissociato dalla Verità, tenta ancora di mostrarsi giusto, cercando di adempiere una sua promessa ad una persona che, però, come prevedibile, lo ha usato, tuttavia, il messaggio io non lo ho ricevuto, al limite, forse un malinteso, devo avere del tempo un po' più libero e non sentirmi troppo alle strette, in quanto, gli incontri e i preparativi contano ancora più perdita di tempo del lavoro stesso, o forse, la persona che doveva subire la promessa non aveva interesse che io facessi tale lavoro per lei e così il mio amico potrebbe non avermi dato conferma. NOTA: Può essere molto peggio la presa in giro e/o scherno dal punto di vista personale che dal punto di vista di appartenenza ad un certo gruppo e/o azione e/o cerchia religiosa. NOTA: Per quanto una persona possa avere dei problemi di salute ed essere indigente, comunque, io non la vedo morta di fame, al momento giusto, se si verificherà di nuovo, io potrei dirgli buona parte di ciò che penso, tuttavia, non potendo mettere in discussione, come macigno, i 20 Euro che questa persona non ha mai tornato ad un'altra signora che io conosco. Questa donna disonesta, che si crede furba, che vuole mostrarsi di buona moralità, ma, che si è dimostrata del tutto inaffidabile, non di parola, e, in continua ricerca di persone che gli prestano dei soldi ma senza voler tornare in dietro e/o senza voler spiegare come stanno le cose, se effettivamente stessero così, io voglio dirgli qualcosa per non aver mai più niente a che fare con lei, ed inoltre, io non sono più disposto a fargli dei favori che volentieri avrei potuto fargli senza pretendere alcun compenso, in quanto, proprio, io penso che non se lo merita. 

NOTA: Un giusto o corrispondente riconoscimento di una persona, (dopo un grave crimine, ma, essendo questa persona innocente, addetta ai lavori, ma, che si è esposta cercando di fare qualcosa nel posto sbagliato e momento sbagliato), arrecando danno al innocente e depistaggio delle indagini, meglio se viene confuso da altre facce simili di passaggio del presunto colpevole o maggior indiziato, da parte di questo testimone, naturalmente. A testimonianza vera ma fuorviante fatta, dopo, come dimostrare la verità ed il perché di una certa azione? Meglio se non si verifica. NOTA: Generalmente le persone che non ci sono tanto amiche non dovrebbero prepararci delle insidie e delle violazioni della nostra privaci come se avessimo a che fare con dei paparazzi e noi essendo delle persone famose, tuttavia, un certo grado di attenzione possiamo averlo, specialmente, se abbiamo un vicino o chi altro, che già ci sta rovinando la vita e/o che c'è la sta rendendo più difficile, e, anche se così non fosse. Oggi di, ci sono tante persone formali, schizzinose e troppo “moraliste” non secondo sostanza e ciò che conta veramente. NOTA: La cosa particolarmente difficile da leggere e/o da decifrare a volte può esser ricordata più facilmente il giorno dopo se c'è se la ripassa subito cosi da non doverla rifare perdendo più tempo per dargli buona forma, ordine e chiarezze. NOTA: Meglio essere ragionevoli sul proporre il proprio punto di vista ed, anche se in alcune situazioni può essere quello più efficacie, inoltre, invece di farsi sviare da idee strampalate e dalla non tanta simpatia verso una persona, è più bello se si tende a lodare gli sforzi della stessa persona quando effettivamente c'è di mezzo un certo grado di merito e/o di buona riuscita della cosa. Quando una persona si mette d'impegno, sia essa un compagno di classe o in un movimento, è bene se la si loda seppure usando equilibrio. NOTA: Lo strato di ghiaccio deve essere alto circa un metro e mezzo per poter essere percorso in sicurezza da un grosso camion. NOTA: I filtri a carbone hanno un limite di durata sopratutto dalla quantità d'acqua che viene filtrata e dal tipo di acqua che viene filtrata, ma anche, dal momento in cui comincia ad essere usato, nel senso che, se passano mesi senza che il filtro venga usato, la sua efficacia viene lo stesso un po' a decadere. NOTA: Dal andazzo un sospetto iniziale sud una persona può diventare subito certezza e ogni parte che fa subito la propria scelta. NOTA: Di solito i coniugi o gli amici hanno delle caratteristiche in comune salvo che non ci siano di mezzo degli interessi ed opportunismi. NOTA: Perché un uomo molto intelligente che riesce a capire a fondo una donna molto difficile, può avere il pallino della donna con i tacchi a spillo e un certo abbigliamento? Deve esserci qualcosa nel profondo intimo di quest'uomo che lo può spingere ad avere questa preferenza, ad esempio, un certo tipo di abbigliamento dalla donna che gli piace e che è riuscito a conquistare può dargli una sensazione di maggior fascino e nel contempo sentendosi maggiormente dominato, potendoci essere dietro un pensiero morboso e molto convinto. NOTA: Alcuni comportamenti possono ungere da indizi poco evidenti ma significativi per poter capire quanto profonda e su che punti in comune si basa una amicizia, così, dopo ci si può comportare con la persona amica, di conseguenza ed in proporzione alla amicizia che ci mostra, ovviamente, sapendo che anche noi stessi possiamo essere mancanti, e quindi, è sempre bene farsi un auto esame e vedere in che punti la nostra amicizia può lasciare a desiderare. NOTA: Alcuni giovani irrispettosi mi hanno dato sia del cullatone che del pedofilo. Queste leggere prima o poi si meriterebbero di subire una brutta sorpresa. NOTA: Gli amici o conoscenze che non sono ne carne ne pesce e che continuano a lamentarsi, ad un certo punto sono da abbandonare, dandogli al massimo un formale saluto ad ogni incontro, e, basta perditempo. NOTA: Io cerco di mettere a posto e di pulire almeno quello che ho usato io, io cerco di avvertire qualcuno se e in che modo qualcosa non va bene se e quando riesco a capire. Io so che da ora in poi devo evitare di are mosse azzardate, e, tanto più se le persone sono discutibili ed a prescindere da quale bandiera dicono di sostenere, avviso su eventuali trappole e sperando per il bene sia mio che di altre persone, inoltre, io comincio a are qualcosa di serio al di fuori del lavoro che sto facendo in rete, anche se per ora sono entrambi non retribuiti, e, cercando di evitare di are delle mosse troppo prolungate e troppo rischiose. NOTA: Persone che mi incontrano dopo non avermi visto per tanto tempo non si fermano vicino a parlare con me spesso per n.p.c. oppure avendo altro a cui pensare e/o con chi parlare. NOTA: Come tanti, io sono caduto nella trappola del computer? Tuttavia, tanta gente non sa di che cosa tratto principalmente, comunque sia, meglio che mi vedano così in un centro commerciale, piuttosto che mi giudichino per strada visto che il vestito fa interamente il monaco. NOTA: Il desiderio, la tentazione, l'impulso sessuale, e dopo, anche la pazzia o l'uscire fuori di testa, e, di per certo non a testa alta, possono essere collegati, e quindi, evviva il libero arbitrio e il poter decidere, ma, basta con l'impulso a scrivere altre cose al infinito, la mia assurda guerra interiore. (E, la fine con pazzo equilibrio). NOTA: Anche Google ed altre cose riguardo al computer ed internet, hanno fatto storia ed ormai hanno date di inizio quasi da commemorare. NOTA: Una connessione può sembrare troppo severa in una circostanza, ma, avendo le sue procedure, probabilmente, può avere queste durezze o suoi limiti, forse, modificabili se ci fosse la volontà o se un esperto estraneo entrasse dentro come amministratore. (Ma ora, esco, mi muovo, respiro, e, poco parlare con chiunque, lo desidero). NOTA: Persone che lavorano spesso in situazioni avverse e/o individui che possono aver bisogno di aiuto, devono essere rispettate e/o aiutate, ma fra poco, quando tutto il sistema crollerà, tutto decadrà, ma dopo, si sistemerà. “E, con il bel brano, dal breve intermezzo occasionale, io stacco e fuggo da questo mio “delirio” che per fortuna (e/o sfortuna) mia, pochi conoscono. NOTA: Quando io intravedo od avverto una atmosfera di non considerazione sul momento da parte di una persona verso di me, generalmente posso stare alla larga e dileguarmi anche senza salutare, tanto. NOTA: Quando l'amico viene a meno sud una piccola cosa o se lo viene in modo parziale, meglio essere ragionevoli e passare sopra in quanto specialmente se anche noi in qualche cosa di diverso veniamo ameno in alcune piccole promesse o constatazioni. NOTA: Il cane è un cane e va trattato in modo differente da una persona, in quanto, il cane e diverso da una persona come i capelli della donna sono diversi da quelli dell'uomo. NOTA: Nei confronti di molti individui, le istruzioni d'uso di una tecnologia o sul come usare la vita possono essere molto efficaci se espresse con simbolismi che ricordano cose famigliari all'individuo che vuole imparare, memorizzare e capire come fare. NOTA: Che dire del n.p.c. in assoluto e al infinito per puro egoismo da poter spingere una persona al suicidio per soltanto due minuti di attenzione che non gli sono stati dati? Le nazioni che non parlano di alcuna guerra che hanno perso, ma, soltanto delle guerre che hanno vinto, e magari, avendo pure tenuto un comportamento da traditore? La pedofilia, la pornografia, lo stupro, l'essere omosessuali o l'essere lesbiche? Il fatto di non essere stato tanto tempo vicino ad una donna e il non poter resistere? Oppure, gli ex amici o cattive conoscenze che fanno troppo i duri e diffidenti, e pure, addossando sul più debole le colpe di altri individui? Sono tutte st-te, ma, che su alcuni individui dal errata programmazione del cervello possono aver molta presa. NOTA: Se da un rubinetto “cul” scorre tanta acqua senza fine è il caso di avvisare la polizia municipale. Ma, ancor più, se c'è un cinghiale che vive da diversi mesi sempre nello stesso piccolo territorio, magari, vicino ad una via della città. Sopra la via San Pindemonte, tra i cespugli e gli alberi, vive un cinghiale da diversi mesi, proprio, alla altezza del centro commerciale Il Giulia. Una domanda: se un cinghiale ha fame, di notte, senza nessuna macchina che passa se non di tanto in tanto, e forse, con l'aggravante del isolamento, è possibile che l'animale se affamato possa attaccare un uomo di passaggio, per poi, se prevalendo, sbranandolo e mangiando anche le ossa? (i porci salvatici possono farlo, un po', proprio come le iene, pur essendo le iene dei predatori e in cinghiali classificati come preda in quanto sopratutto erbivori). Una persona appassionata di caccia, forse, può darmi una risposta, (ma, di per certo, non un pseudo amico troppo orgoglioso che pensa di sapere tutto sulla natura e su come si comportino tutti gli animale da preda o così detti cacciatori in quanto carnivori.) NOTA: Messaggio su fb: “Lei, che forse è un esperto cacciatore: un cinghiale se affamato e che vive da mesi nello stesso piccolo territorio, può caricare un uomo di passaggio ed eventualmente sbranarlo mangiando anche le ossa? O generalmente se lasciato in pace il cinghiale non attacca mai l'uomo? Sopra la via Pindemonte, in un piccolo territorio tra i cespugli e gli arbusti, alla altezza e al di sopra del centro commerciale Il Giulia, da molti mesi c'è un cinghiale. Passando di sera tardi io lo ho sentito e/o visto per molte volte. (La politica italiana e la impressione che lei può essersi fatto su di me, a parte.) NOTA: Specie se la politica è truffaldina, spesso il tacito non corrisponde al consenso. NOTA: La sentenza n. 530/2013 del T.A.R. Del Friuli Venezia Giulia con cui è stato rigettato il ricorso: secondo questa sentenza del TAR, appoggiata dai falsi indipendentisti di via Roma 28, il TLT giuridicamente non è mai esistito. I falsi indipendentisti di via Roma 28, (ubbidendo alla politica italiana nel tentativo di ottenere una poltrona nella politica italiana), non difendono i loro soci secondo le leggi del trattato di pace in eventuali dispute legali contro l'Italia. Oltretutto, i falsi indipendentisti di via Roma 28 hanno zero competenza in cause legali, e, diverse cose le copiano dai volantini del vero movimento di Trieste Libera con sede in piazza della Borsa 7. NOTA: L'Italia ha firmato negli accordi internazionali prendendosi l'impegno di ritornare i contributi sotto forma di pensione ai cittadini di Trieste, e quindi, se domani l'Italia perde l'amministrazione fiduciaria del TLT, non essendosi dimostrata l'Italia come fedele governo fiduciario, le pensioni versate dovranno tornare in dietro ai cittadini del TLT anche se amministrati da un altro governo, per giunta, senza la tassa italiana del Irpef, e quindi, ogni cittadino di Trieste in pensione dovrebbe avere una pensione maggiorata almeno del 25%. Ma, il bugiardo giornale quotidiano, Il Piccolo, fa pensare ai cittadini che le venuta del TLT comporterà la perdita della pensione. Anche tutta questa disinformazione e menzogna da parte dei media locali italiani per spingere i cittadini di Trieste e dintorni a non avvalersi dei propri diritti, fa parte delle violazioni dei diritti umani. NOTA: Essendo l'amministrazione italiana in completo difetto di giurisdizione e con le leggi italiane non adattate al TLT, come può comportarsi il cittadino di Trieste se un agente dello Stato italiano gli chiede un documento di identità? Il cittadino può esibirlo ma senza consegnarlo in mano all'agente, per giunta, l'agente non dovrebbe fargli alcuna contravvenzione essendo in difetto di giurisdizione. Se, si, e la contravvenzione va avanti, l'agente e il cittadino del TLT possono rivedersi in tribunale. NOTA: Le autorità militari ed il prefetto di Trieste sapevano che i cittadini del TLT non dovevano essere chiamati al servizio di leva, tuttavia, che cosa si è verificato dalla fine degli anni 50 fino al 2005, anno in cui il servizio obbligatorio di leva è stato sostituito con quello volontario? I cittadini di Trieste, di un altro Stato, dovevano firmare su una carta completamente bianca e dopo veniva apposto il timbro di volontario. Se il cittadino del TLT si rifiutava di firmare, veniva subito mandato in un carcere militare italiano con un mezzo dei carabinieri. In realtà, lo Stato italiano non era in regola neanche se il cittadino di Trieste avesse voluto fare il servizio militare come volontario, e questo, per due ragioni: primo, il TLT è un territorio demilitarizzato e quindi i cittadini che vi risiedono non possono impugnare le armi ne fare la guerra, in secondo luogo, prima avrebbe dovuto esserci un accorto tra lo Stato Italiano e lo Stato del TLT. Quindi, è stata tripla la violazione del trattato di pace del 1947 da parte dello Stato Italiano che ha obbligato i cittadini del TLT a fare il servizio di leva, per giunta, potendo essi essere chiamati in caso di guerra. Il vero movimento di Trieste Libera attraverso una causa collettiva internazionale chiederà per ogni cittadino del TLT che ha subito questo abuso: 20 mila Euro per la sola chiamata alla visita di leva; 500 mila Euro per il servizio militare completo; 1 milione di Euro per chi ha subito il carcere militare. NOTA: Da che parte stai, per Piazza della Borsa 7 o per via Roma 28? Anche se tu sei mio cliente, io devo poter fare la mia scelta! Tuttavia, ciò che conta è: quanta posizione ha preso la persona contro l'Italia, inoltre, è attiva come volontaria, essendocene molto pochi ma anche abbastanza, circa, sulla cinquantina. NOTA: (Copiato e incollato): Cholas Biddle tenne fede alle sue minacce: la banca contrasse: (Copiato e incollato): La gente viene sviata in molti modi dal falso processo di pace, ma spesso, favorendo gli interessi e piani degli illuminati: Il 26enne Usaama Rahim aveva un piano criminale: voleva decapitare la blogger anti islam Pamela Geller. Un mese fa due uomini presero di mira in Texas un evento con una mostra di vignette del profeta Maometto, ma furono fermati - freddati dai colpi delle forze dell’ordine - prima che potessero portare a termine il loro piano. Oggi emerge però che l’organizzatrice di quell’evento, Pamela Geller appunto, era nel mirino di Rahim e probabilmente tassello di un piano che questo condivideva con almeno complice, il 25enne David Wright di, che è stato arrestato. L’operazione era scattata martedì mattina, dopo che le forze dell’ordine da tempo tenevano d’occhio "a distanza" Rahim. A far scattare l’allarme il fatto l'incontro con Wright e un terzo uomo per mettere a punto il suo piano. Dai dettagli che cominciano a trapelare sulle indagini condotte dall’Fbi, Rahim aveva in mente di colpire presto: aveva acquistato diversi coltelli online e voleva usarli per decapitare poliziotti a Boston. Ma non solo: il suo jihad si spingeva fin oltre i confini statali con l’intenzione di colpire un "personaggio in vista" che, poi, si è rivelato essere la Geller. A quanto sembra già dall’incontro di domenica scorsa le idee erano chiare e il piano era definito. Nelle prime ore del mattino di martedì tuttavia Rahim aveva chiamato David Wright per comunicargli che i programmi erano in parte cambiati e che l'obiettivo principale sarebbero stato "i ragazzi in blu", come in gergo vengono definiti i polizotti di Boston. In realtà, la Gellar non era particolarmente nota prima dei fatti di Garland. Era una casalinga con quattro figli in un sobborgo di New York a Long Island quando gli aerei dirottati dai terroristi di al Qaida colpirono le Torri Gemelle. L'odio per l'islam ispirato dalle stragi la portò a fondare con lo scrittore Robert Spencer l’American Freedom Defense Initiative, il gruppo che ha organizzato l’evento di Garland con il politico ultraconservatore olandese Geert Wilders come "ospite d’onore". In America torna la paura. E gli americani tornano a temere per il "nemico in casa", ovvero il fenomeno della radicalizzazione che diventa una minaccia anche negli Stati Uniti. Di Rahim non si sa molto, anche se comincia a trapelare qualcosa sulla sua attività sui social network e spunta la frequentazione, sebbene sporadica, di pagine legate allo Stato islamico fin dal 2012. NOTA: La sera del 15 settembre c'è stata una signora delle Nazioni Unite che ha lasciato il movimento vero di Trieste Libera circa alle undici di sera. Il 16 settembre l'amministrazione provvisoria italiana è decaduta a livello internazionale, ossia, essendo stato dimostrato in modo palese che l'amministrazione provvisoria fiduciaria del governo italiano non ha rispettato il trattato di pace del 1947. L'inadempienza dell'Italia è stata dimostrata anche al consiglio di sicurezza delle nazioni Unite, non solo presso il vero movimento di Trieste Libera e suoi associati e simpatizzanti. Lunedì 21 settembre c'è stata una conferenza stampa con alcuni giornalisti e con molti soci del movimento. Anche se Il Piccolo di Trieste ed altri giornali poterebbero non parlarne, ormai è stato stabilito al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che il governo italiano deve abbandonare il mandato come amministratore fiduciario, ma prima ci deve essere almeno uno Stato e/o un organo internazionale che richieda un nuovo governatore per il TLT. Nella settimana successiva al 21 settembre devono essere mandate 236 lettere di accreditamento a tutti i paesi ed organizzazioni politiche e commerciali rappresentati dalle Nazioni Unite, più, le stesse Nazioni Unite. Se uno o più paesi richiedono un nuovo governatore per lo stato del TLT, la partita legale è vinta, e, immediatamente le Nazioni Unite possono stabilire un nuovo governo fiduciario provvisorio. Naturalmente, essendo già stato dimostrato che l'Italia ha violato il trattato di pace, il governo italiano non sarà in grado di dimostrare di non aver violato il trattato di pace. Le elezioni politiche del 2016 molto probabilmente non ci saranno, tuttavia, fino al ripestino del nuovo governo fiduciario, l'Italia continuerà ad occuparsi della ordinaria amministrazione e per garantire lo stato di diritto. Probabilmente, i cittadini ignoranti p che non hanno fatto i passi necessari, continueranno a pagare le tasse fino all'ultimo giorno di amministrazione da parte dell'Italia, e forse, fino all'ultimo giorno i politici italiani ed i media continueranno ad ingannare la maggioranza dei cittadini. I politici e le autorità locali italiani sono come la maggior parte dei drogati che non possono fare a meno della droga fino alla morte od alla severa conseguenza fisica. In questi tre mesi al massimo, probabilmente il vero movimento si occuperà ancora per un poco di informare la gente, ad esempio, presso e dentro alla stazione ferroviaria, tuttavia, alcune pratiche cominceranno ad andare avanti quando sarà ristabilito il TLT. NOTA: Nel parlare alle persone dopo il 15 settembre e nei futuri volantinaggio come promesso da Giurastante alla Polfer, la maggior parte delle persone non crederanno alla notizia sul decadimento del governo italiano in amministrazione fiduciaria che è stata violata. NOTA: Generalmente la persona corrotta ed in combutta non può controbattere al bravo ed onesto interlocutore che lavora per il bene del cittadino senza ipocrisia. NOTA: (Io sapevo che lui non mi avrebbe creduto ed approvato, anche se la mia conoscenza sul momento era in parte errata, tuttavia, io glielo ho detto, e forse, un giorno io potrei dirgli: te lo avevo detto!): Uno psichiatra di ruolo, Matteo Palliatello, rigetta l'idea del TLT e di tutto quello che fa il vero movimento di Trieste Libera, ma probabilmente, non sapendo la reale situazione in merito alle scissioni, alle manovre da dietro alle quinte da parte della politica italiana e non sapendo in merito ad un vero movimento che resiste e che fa le cose per bene? Il TLT è una questione di diritto e di tante cose che ci sono state ingiustamente tolte, inoltre, uno psichiatra dovrebbe saper guardare a 360°, e quindi, saper pensare in cuor suo: ma, in che modo vivono alcune categorie per colpa dell'Italia che esige troppe e sempre più tasse? Evidentemente o molto probabilmente per Matteo conta la psichiatria pseudo-basagliana ed il suo rapporto e gloria sia con le altre cttà italiane che con il parlamento e governo italiano, la parte internazionale a parte. Beh. Se subentrerà il TLT a tutti gli effetti, tutta la psichiatria “basagliana e democratica” di Trieste, potrà benissimo andarsene a Gorizia od a Monfalcone. NOTA: Dopo un po' di n.p.c. e vicissitudini con tre persone, io subisco ancora un certo grado di indifferenza da parte di alcune persone? Non devo farci bada e dire: non fa niente, e, vado avanti. NOTA: Se una persona molto attiva del movimento mancasse di forma in una occasione per quanto importante, sarebbe essenziale che venga consigliata con belle maniere e non in modo brusco, in quanto, è ancor più se sta passano una vita difficile sia in famiglia che in altre faccende del suo quotidiano. Generalmente l'avvertimento dato in modo brusco, anche se giusto, non genera buoni risultati. NOTA: Ognuna delle tre scissioni hanno avuto lo scopo di far naufragare il movimento di Trieste Libera. La politica italiana a fatto leva sulle persone più infedeli e discutibili come Vito Potenza e compagnia bella. Ma, da pochi giorni, a metà settembre, la speranza di Vito Potenza è decaduta del tutto, ovviamente, per estensione anche quella di tutti i prossimi candidati a sindaco nelle liste italiane. Ma, per ben tre volte il movimento è stato salvato in extremis, per tutta sfortuna dei corrotti politici locali italiani. (Ma, in quanto a Francesco Russo, vediamo se avrà ancora il muso rotto per fare pubblicità di far diventare Trieste una città metropolitana ancora più amalgamata con altre città italiane; si, come per i drogati che non possono fare a meno della droga,la maggioranza dei politici italiani non possono più fare a meno di fare loschi affari e di ingannare il cittadino, come dire, ormai è nella loro natura!) NOTA: La mia disavventura con la Polfer, come effetto collaterale, probabilmente mi ha portato solo un vantaggio, e forse, al limite, anche due vantaggi. Il movimento mi è più vicino ed una persona in particolare, prima quasi nemica, ora è molto più ok con me. NOTA: Che dire se un pezzo da 80 nel movimento mi facesse una osservazione sconfortante a causa della mia ancora troppa sensibilità di carattere? O potrei fare una battuta positiva e forviante per mettersi a ridere e per mostrarmi alla altezza del suo carattere, oppure, potrei stare zitto aspettando che il residuato del diverbio, causa un'altra persona ed il mio sbagliato agire, finisca. NOTA: Un discorso mi ha messo una pulce nell'orecchia, ho fatto una domanda a G. ed ho capito che bisogna fare ancora una mossa a buon fine prima di vincere la partita contro l'Italia. L'importante è perseverare, aver fiducia e non venir meno, o, peggio ancora temendoci uno contro l'altro o dando la colpa a R. G. per il fatto che l'Italia non è ancora andata via. Il lavoro che fanno le due colonne è molto intenso e sarebbe giusto mostrare molta riconoscenza e fiducia senza raffreddarsi, almeno da parte di quelli che sono volontari attivi. NOTA: Gira, para, tira e molla, nonostante il successo e la non poca popolarità ed onestà in senso relativo, Le Iene, Striscia la Notizia e Ballarò, tendono a non voler mai intervistare le persone che parlano secondo verità in merito al TLT di cui l'Italia cerca di far cancellare del tutto ogni ricordo. NOTA: Che dire di tutte quelle persone che non credono alla possibilità sul fatto che il TLT potrà avere un riconoscimento politico a breve, e, anche se manca un'ultima mossa? Se tu non ci credi, sei apatico e non ti interessa, è un problema tuo. NOTA: Se per la troppa attesa ed orgoglio personale una persona si è un po' raffreddata e allontanata dal movimento, è sopratutto per colpa sua. NOTA: Che dire alle molte persone che per vari motivi e che per il fatto di non vedere niente di ufficiale, tendono a non credere nel modo più assoluto e con tanto di apatia? E' un tuo problema, affari tuoi, e, continua a pagare. NOTA: Dal 1964 l'Italia si è del tutto indebitamente impossessata del TLT facendone una provincia fantasma ed un territorio sottoposto a tutti gli effetti al fisco italiano. Inoltre, l'Italia ha fatto in modo che il TLT ed i suoi cittadini siano impossibilitati del tutto o quasi di difendersi dagli abusi dell'Italia, e questo non è stato fatto soltanto con la propaganda menzognera e con la psicologica di massa. NOTA: In alcuni posti avrebbe dovuto esserci solo la bandiera delle Nazioni Unite e del TLT, ed al limite, quella del paese amministratore, ma, non soltanto la bandiera del paese amministratore (che in realtà fa da sovrano) e quella della Unione Europea, (ma non essendo Trieste ne Italia ne Europa). NOTA: Trieste? Libera? Porto franco internazionale di Trieste? Libero? TLT? Libero. E l'Italia? Via! NOTA: Trieste è la capitale del caffè? Il TLT e il porto franco internazionale di Trieste possono diventare lo stato per eccellenza del commercio e preparazione del caffè. NOTA: Beh, se le Nazioni Unite hanno ottenuto conferma della violazione del trattato di pace da parte dell'Italia, e, essendo scaduto il termine il 15 settembre, tra i 236 che riceveranno la lettera di accreditamento l'ONU potrebbe aver già detto di "si" sulla questione del governatore e sul cambio del governatore. NOTA: Sia la Russia che forse gli Stati Uniti potrebbero essere favorevoli per un altro governatore sul TLT? Ma, c'è troppa amicizia di interesse tre gli USA e l'Italia, e quindi, gli Stati Uniti possono non essere tanto favorevoli per il ritorno del TLT? La Russia vorrebbe un tipo di governo fiduciario per Trieste ed il suo porto franco internazionale, mentre, gli stati uniti vorrebbero un altro tipo di governo fiduciario per il TLT? Comunque sia, visto che adesso è stata dimostrata l'inadempienza ed infedeltà del governo italiano come amministratore fiduciario, sia gli Stati Uniti a cui l'Italia è sottoposta e fedele anche per andare in guerra che la Russia potrebbero far stabilire un governo fifty, fifty od un governo quasi neutro che possa andare bene ad entrambi? (Speso io non mi sono espresso in modo preciso, ma, la cosa più importante è intenderci bene e comunicare il messaggio senza che venga troppo mal interpretato nelle varie parti). NOTA: la gente è troppo succube della voce della autorità e di quello che dicono le fonti ufficiali seppure conosciute come bugiarde, inoltre, se l'idea va contro corrente, la gente in generale tende a non ragionare con la propria testa e si affida del consiglio di altre persone di famiglia o di conoscenti con più voce in capitolo per loro. Beh, per chi non vuole acquisire la capacità di pensare, ad un certo punto, affari suoi. NOTA: Nonostante il tanto parlare ed il buon esempio da parte di alcuni paesi, continua l'esagerato imballaggio sopratutto per dare presunto maggiore volume al prodotto? Generalmente quando si parla di ambiente c'è di mezzo tantissima ipocrisia, inoltre, si parla tanto di borsa e di economia, ma, assai poco di ambiente e della terra che soffre, salvo nei canali e programmi appositi. NOTA: Il papa e sopratutto una pedina ed un attore del Vaticano, e, anche se in parte può essere sincero. A qualcuno gli puzza di pesce il Vaticano e la chiesa cattolica? Immediatamente gli si può dimostrare che quella puzza di pesce è più che reale. NOTA: Vita l'odierna politica internazionale e scena di questo mondo, che cosa potrei dire ad una signora benestante che si reputa di mente superiore e persona preziosa? Dopo il falso grido di pace e sicurezza alcune delle tue perle ti potrebbero subito volare via come con ali di aquila. NOTA: Che vi sia posta una Madonna oppure non, comunque un oggetto idolatrico, se ci sono un gruppo di case di lusso della chiesa e su cui ci guadagna la chiesa ma facendo affari sul territorio italiano, è giusto che la chiesa paghi internante le tasse all'Italia. NOTA: Se uno pensa di sapere e continua a farmi confronti tra i politici italiani parlando bene di alcuni, ad un certo punto, io lo mando "a quel paese". Sono in tanti che non capiscono il problema alla radice. NOTA: Marcello ex titolare della "La voce della Luna" ha fatto di tutto e di più per cercare di avere la concessione di cui l'Italia non è neanche proprietaria, andando pure a Roma, tuttavia, Marcello non si è rivolto alla fonte giusta. Si, se la gente non conosce, il movimento di Trieste Libera - quello vero, può apparire come uno dei tanti infiniti movimenti che ci sono in Italia, e, anche se Trieste non è Italia. Oggi di, ad inizio ottobre 2015 i politici italiani locali danno l'impressione di temere un golpe legale all'improvvisata da parte del consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, inoltre, anche se non è ancora compreso tutto il territorio, la Palestina che giace in una posizione simile a quella del TLT ha ricevuto un riconoscimento dall'ONU. Anche a livello internazionale, il precedente può costituire la formazione di una catena. NOTA: (Io non so se Giurastante e Parovel ne sono al corrente in merito a questa strategia lampo che mi è stata suggerita, tuttavia, io non sono ancora sicuro se Max è veramente un agente segreto delle Nazioni Unite. La miglior cosa che ora posso fare, accertarmi di come stanno le cose se ne avrò l'occasione e se potrò farlo, e, nel contempo continuare per la mia strada come se niente fosse.) Il Top Secret per la liberazione di Trieste da parte dell'ONU può mirare a facilitare la manovra, a renderla più veloce e possibilmente senza che nessuno si faccia male o possa morire. La polizia all'entrata, il prefetto, le autorità locali e le forze dell'ordine locali, si dovrebbero subito sottoporre senza opporsi agli agenti delle Nazioni Unite nel momento in cui Trieste verrà liberata. Forse, la polizia e carabinieri serviranno di supporto allo stato di diritto del TLT ancora per un poco dopo il golpe, per poi scegliere se diventare “cerini” o “guardie del TLT ” oppure se lasciare il TLT per continuare a servire lo Stato Italiano. NOTA: (Gli agenti della polizia dell'ONU, essendo immediatamente coperti se necessario perfino da forze militari ONU e NATO, al prefetto ed al sindaco di Trieste gli schiafferanno davanti l'originale del trattato di pace del 1947?): Per liberare Trieste in linea di massima le Nazioni Unite potrebbero mandare l'interforze europea di polizia organizzando due gruppi di “50” agenti con relativo tesserino di identificazione delle Nazioni Unite, e così, occupando in modo morbido sia la prefettura che il comune, inoltre, avendo un appoggio dei Caschi Blu e delle forze NATO nel caso che le autorità italiane e le forze dell'ordine si opponessero. Potrebbe anche essere costituita una sorta di protezione nel caso che l'Italia volesse riappropriarsi del TLT. NOTA: Un agente che lavora per la polizia dell'ONU e che è socio del movimento di Trieste Libera – quello vero, non può parlare di trasformazione del porto da Ausonia a Barcola proprio come ha proposto Francesco Russo del PD per cercare di confondere e di ingannare i cittadini. Secondo le norme contenute nel Allegato Ottavo il porto franco internazionale di Trieste non può essere trasformato in altre cose per altri scopi, ma, soltanto ampliato o con cambio di concessioni. Tuttavia, è già più possibile che il porto franco internazionale di Trieste possa estendersi dalla zona industriale o da Muggia fino al molto 4° e che dal molo 4° al 26° molo presso il porto vecchio, la zona di riva franca venga trasformata in ricco polo turistico. L'allegato ottavo non verrebbe rispettato perfettamente, potendo solo essere esteso ma non diminuito e/o trasformato ad altro scopo il demanio del porto franco di Trieste, tuttavia, se venisse creata questa zona ricca simile alla situazione di Astana e/o dell'Expo, facilmente potrebbe essere dimostrata come addizionata agli interessi commerciali e turistici del porto franco internazionale di Trieste. (Max de Palma su Facebook può apparire come il braccio destro di Marchesic, ma, potendo anche essere un agente segreto che lavora per l'ONU. Tuttavia, nonostante quello che mi ha riferito un mio amico riguardo ad un distinto dell'ONU, ma, io non l'ho visto, io non posso escludere al 100% che questo max possa essere un agente segreto italiano, o comunque, uno che lavora a favore dell'Italia, tuttavia, secondo come la vedo, c'è qualche probabilità che sia veramente un agente dell'ONU, e forse, nella ipotesi più remota, un agente in combutta con l'Italia, oppure, semplicemente il braccio destro di Marchesich. Io spero che sia veramente un agente segreto dell'ONU, tuttavia, sia quel che sia, e forse, ne verrò al corrente.) Un possibile agente segreto dell'ONU, Max Depalma su fb, aderente alla causa del TLT, seppure vicino a Giorgio Marchesich che è una posizione in apparenza sbagliata per Trieste Libera in quanto per ora il candidato a sindaco sembra legato alle liste italiane, al limite, potrebbe anche dare una versione di questo tipo sulla questione del porto franco di Trieste, inoltre, lo stesso Roman Abramovic può avere in mente questo progetto ed averlo proposto in buona parte lui. Al limite, se questo fosse possibile e la cosa fosse già in accordo segreto in sede ONU, anche per chiudere al più presto questa falsa partita da parte dell'Italia, Giorgio Marchesich pur non essendo un grande intellettuale potrebbe essersi candidato a sindaco sapendo che al momento della sua candidatura nella primavera del 2016 gli altri candidati italiani non ci saranno più, essendo saltata da poco la falsa amministrazione fiduciaria provvisoria da parte dell'Italia. Ma, probabilmente Giorgio Marchesich potrebbe non essere adatto a fare il sindaco al interno del TLT e durante la suo riorganizzazione, tuttavia, se Max Depalma è veramente un agente segreto dell'ONU, pur apparendo come il braccio destro di Marchesich, potrebbe tenere sotto controllo le 5 spie infiltrate, un carabiniere, uno della prefettura, uno de comune e due della Digos, ed eventualmente essendo infiltrate solo nel vero movimento, essendo il movimento di Giurastante e Parovel il solo temuto dalla politica italiana. Ovviamente, se l'informazione è vera, questo agente che lavora per l'ONU, essendo residente a Trieste, dovrebbe monitorare tutti i soci del vero movimento, o per lo meno, quelli più attivi, compreso io, in quanto Max visionando il mio blog circa ogni tra giorni. Tuttavia, se questo Max De Palma parlasse con me e mi apparisse più in combutta con gli agenti segreti italiani, non dovrei aver difficoltà ad accorgermi. Comunque sia, io non abbandonerò mai il movimento con Roberto Giurastante e Giorgio Paolo Parovel, avendo Giurastante risollevato il difetto di giurisdizione ed essendo Parovel un eccellente ed onesto giornalista inquirente come c'è ne sono pochi al mondo. (L'amicizia che ho stretto su fb con Giorgio Marchesich, anche se per ora non sono d'accordo con la sua posizione, ed il fatto di aver avvisato Giorgio in merito al mio blog, ma, essendo Max o Massimiliano Depalma “il braccio destro” di Marchesich, non posso escludere che tutte le cose che mi ha riferito il mio amico A. C. non siano realmente veritiere). Ma, come mi è stato riferito, che dire se in sede ONU è già stato deciso di darmi potere un certo grado di potere decisionale per cominciare a riassestare lo stato del TLT? Roberto Giurastante è esperto in cause legali ed in decreti e sulle azioni della politica, ma, io sono più versato per analizzare gli eventi e psicologie della massoneria e della politica. Nel lavoro di squadra in cui certamente sarebbe inserito Roberto Giurastante, Giorgio Parovel come giornalista inquirente, ed altri suoi collaboratori, tra le prime cose su cui io avrei lavorato e su cui io verri compiere un aggiustamento e/o risanamento, è proprio la psichiatria di Trieste. Molti psichiatri corrotti di ruolo dovrebbero esser costretti ad andare subito in Italia essendo ormai del tutto irrecuperabili nel loro modo di pensare, inoltre, lo psichiatra che non accetta di imparare la psicoanalisi spirituale e di aiutare primariamente le persone, non mettendo più al primo posto gli interessi delle case farmaceutiche, beh anche lui avrebbe dovuto subito andarsene via dal TLT, magari, essendo accompagnato fuori da agenti della sicurezza come L. B, Forse, potrebbero anche esser tenute nascoste anche delle persone scomode ed essendo pure sottoposte ad elettroshock. (Per principio io so che un vero indipendentista non deve aver niente a che fare con una candidatura a sindaco o ad altra campagna elettorale unita alle liste italiane, in quanto, questo equivale a riconoscere la sovranità dell'Italia, tuttavia, la domanda da dietro alle quinte è questa: Marchesich si è candidato a sindaco sapendo che al momento delle elezioni a sindaco nel 2016 l'Italia non sarà più amministratore fiduciario del TLT? Inoltre, da dietro alle quinte l'ONU è già in accordo con questa manovra, e forse, anche per sveltire il riassetto del TLT?) NOTA: Ovviamente, da tutte le balle che A., mi ha raccontato, tra alcune cose vere, è risultato anche che Max de Palma non era interessato ai miei scritti ne aveva l'interesse di parlarmi sul proposito, e forse, Max non è nemmeno un agente segreto da parte dell'ONU. Comunque, Alberto ha fatto la figura del poco affidabile al cospetto di più persone. NOTA: Nel tempo di una disputa ed antagonismo, la mania di grandezza può contribuire ad aumentare il contrasto, tuttavia, in tempo di pace la mania di grandezza e di protagonismo da parte di una persona non è poi cosa così grave, ed anche, considerando in che mondo stiamo vivendo, che poi, la stessa persona con mania di grandezza si è rivelata pronta nel venire in mio aiuto in un momento di bisogno assieme ad altre persone, quando ebbi un problema per aver manifestato e parlato per il movimento e per la causa di Trieste Libera. NOTA: (Dalle pagine del Il Piccolo del 17 ottobre 2015): Parte il restyling delle rive. L'autorità d dato 4 milioni di Euro. Molto probabilmente i politici italiani hanno molta furia di lanciare appalti per prendere le tangenti prima di perdere il TLT. Questo si verifica fin dagli anni 90 ma adesso ancor più. NOTA: Io ho ricevuto delle informazioni da accertare, tuttavia, avendo avvisato una persona di fiducia mia amica e di per certo fedele alla causa. Se io morissi per una causa qualsiasi per lo meno questa piccola cosa che potrei conoscere potrebbe non andrebbe persa. NOTA: Non vedo l'ora che subentri il riconoscimento del TLT per tutta una serie di cose che possono volgere al meglio, seppure in senso relativo, ma, anche per il fatto che Giorgio possa sentirsi sicuro di farsi operare all'anca senza il troppo timore di esser fatto fuori in quanto uno scomodo, ma, del resto, anche Giurastante si è trovato in una situazione di pericolo, tuttavia, probabilmente nessun medico è stato comprato per fargli del male e per eventualmente farlo morire in modo apparentemente casuale come spesso può verificarsi in ospedale quando un paziente ha una determinata malattia. NOTA: La manovra da parte dell'ONU per togliere l'amministrazione all'Italia, come mi è stata riferita, mi appare semplice ma sicura ed eccellente, tuttavia, io prima di essere sicuro che la persona che si è dato il nome Max de Palma su Facebook è veramente un agente segreto che abita a Trieste ma che lavora per le Nazioni Unite, io devo fare alcuni accertamenti ed aspettare il momento in cui parlerà con lui, se ciò si verificherà. Inoltre, io devo procurarmi almeno uno straccio di prova consistente anche sul fatto che il mio amico che, per così dire, mi ha messo in contatto con Max, non abbia in mente qualcosa di losco nei miei confronti prima di concedere la residenza alla sua fidanzata, e, se non ci sono altre alternative, naturalmente. Inoltre, se il mio amico si iscrivesse al TLT, almeno da adesso a fine settembre, potendo il mio amico avere più fiducia nella riuscita della causa, in quanto, avendo visto un tesserino dell'ONU da parte di Max, o per lo meno, così lui mi ha riferito. Comunque, su Facebook loro due risultano essere già amici, tuttavia, questa amicizia potrebbe averla appena fatta, come, d'altronde anche io ho appena fatto, ovviamente, può capitare che non ci si ricordi di tutti gli amici che si ha su Facebook e che appena in seguito si possa conoscere di persona la conoscenza. NOTA: Nel caso Giorgio Marchesich sapesse di potersi tenere completamente fedele alla causa di Trieste pur potendo ambire di diventare sindaco di Trieste, allora, candidandosi a sindaco presso le liste italiane ma sapendo che un eventuale golpe avrebbe tolto di mezzo tutti o quasi tutti i più terribili concorrenti che di per certo avrebbero fatto campagne elettorale molto ricche. In quanto a Vito Potenza, senza alcuna vera capacità ed essendo stato usato dopo aver tradito, politicamente parlando non ha più alcun futuro sia in Italia che nel sperato veniente TLT, anche se legalmente esistente fin dal 1947. (A volte quando si parla può esser doveroso esprimersi con i termini tecnicamente e giuridicamente corretti). NOTA: Messaggio privato a Giorgio Marchesich: Nella eventualità che tu avessi deciso che la tua candidatura a sindaco fosse la cosa più importante in assoluto e che la causa a favore del TLT sia solo una cosa secondaria, è o potrebbe essere una tua scelta. Forse, è inutile continuare a messaggiare, ma, che ognuno segua il percorso che ha deciso di seguire, salvo un eventuale cambiamento di idea. Tuttavia, quelli che potrebbero votare per te, che cosa si aspetteranno da Te? Inoltre, supponendo che tu dopo essere diventato sindaco, se ti andasse bene la campagna, decidessi di essere completamente fedele al articolo 21 ed al allegato 6°-7°-8°-10° del trattato di pace ed al Memorandum di Londra, in che modo affronterai il prefetto italiano di allora se questa gerarchia più in alto del sindaco volesse mantenersi fedele allo Stato Italiano che da circa 60 anni sta violando il trattato di pace? Il prefetto pur essendo italiano può sciogliere immediatamente il sindaco. Giorgio Marchesich o non vuole rivelare un segreto o molto probabilmente ha tradito la causa per Trieste Libera, per giunta, essendosi servito della documentazione del vero movimento ed avendo firmato la carta dei diritti assumendo così una posizione ambigua. NOTA: Chi si fosse mostrato fedele e speranzoso all'Italia ed alla continuazione del suo potere nel TLT pur di poter ambire alla poltrona di sindaco, se domani subentra il TLT come Stato operante, tale persona non meriterebbe di partecipare alla politica di Trieste, inoltre, una persona infedele potrebbe anche riportare subito la corruzione nella politica di Trieste e del TLT. Si, Italia ed infedeli? Fora! NOTA: Forse dietro consiglio mirato, Giurastante e Parovel giustamente seguono tutta la procedura internazionale ed iter per formare lo stato del TLT, e, anche se in sede ONU di New York potrebbe già esser stato deciso di togliere il potere all'Italia mediante una manovra lampo, e possibilmente, senza che nessuno si faccia male, ma, al contrario, essendo invitato a collaborare. NOTA: Il fatto che un dipendente del comune sia in contatto con il vero movimento, non significa che sia lui uno tra i più infiltrati, se realmente ci sono, ossia, potrebbe esserci un altro infiltrato che lavora per il comune, mentre, quel dipendente essendo pulito e con almeno un po' di coraggio. NOTA: Dopo tante false promesse, tra l'altro, neanche desiderate, forse, dalla maggioranza dei cittadini, un politico corrotto ha trasmesso la sua promessa entro i prossimi 40 anni, ma, di chi sto parlando? Ovviamente del pancione Roberto Cosolini. NOTA: Solo per cercare di non far ricordare ai cittadini di Trieste la realtà nascosta sul TLT e sui loro diritti, questione molto scomoda e che brucia per la politica italiana locale, sono stati spesi, la cifra esagerata, circa 50 mila Euro soltanto per togliere l'alabarda o lo spiedo di Trieste e per sostituirlo con l'aquila sui capelli della divisa dei vigili e della polizia municipale. Magnifico, eppure, come dice il pancione, i soldi non ci sono! NOTA: Se ci fosse qualcosa realmente di importante riguardo a me, dopo aver verificato la sincerità del mio amico ed ancor meglio avendo una seconda verifica della reazione di una persona mentre faccio una prima verifica, io posso avere sia più fiducia nel mio amico, ma, se c'è realmente qualcosa di importante riguardo a me, parlandone con le due fedeli colonne alla causa solo nel modo e nel tempo giusto, ma, non in anticipo. Una cosa importante sul mio conto, al limite, se esiste ed è in corso, io posso farla spiegandomi in senso lato od in specifico ma senza entrare nei dettagli riguardo a me. Altrimenti potrei non fare un danno ma apparire un po' come un esaltato, e, io ci tengo ad un buon rapporto con G. e P. E, come si vuole dire, ogni cosa a suo tempo. NOTA: Potrebbe capitare più facilmente che un cittadino non nei movimenti possa ricevere delle informazioni segrete, e non i capi del vero movimento? Al limite, anche, si, essendo il vero movimento sopratutto quello ad essere monitorato. NOTA: Tanti grandi articoli in merito alla imminente consegna del demanio alla città, più, la avvenuta consegna esposta sul Piccolo come un dato di fatto ma la Garuffi non avendo firmato, e più tardi, una promessa di Cosolini: fra 40 anni il demanio del porto franco “ritornerà” alla città! NOTA: Un mio amico ha gradualmente guadagnato la mia fiducia proprio come farebbe un bravo agente segreto o massone, oppure, finalmente anche il mio amico A. C. sta aprendo gli occhi in merito alla questione su Trieste Libere? Può essere, ma, il problema è che se la cosa è molto importante, una persona come me, che per ora non ha voce in capitolo presso le persone, assolutamente non è credibile sia da parte di un amico non informato che da parte di un estraneo, salvo eccezioni. NOTA: Un agente segreto poteva parlarmi direttamente e non attraverso il mio amico? La cosa ora mi sembra più credibile, in quanto, loro si sono incontrati per caso nel palazzo “di vetro” del comune di Trieste visto le circostanze di cui non spiego i particolari e appena dopo hanno cominciato a parlare di me, forse, per un possibile grande impeto del mio blog che potrebbe aver dato una ulteriore spinta alla causa di Trieste Libera, ovviamente, di questo non posso ancora esserne certo, tuttavia, se effettivamente questo M. d. verrà a parlare con me mostrandomi pure dei documenti ONU, allora ne avrò completa conferma. (non avendo io voce in capitolo, se qualcosa si verificasse nella primavera del 2016, in che modo rimarrebbero tante persone che mi conoscono in modo superficiale e solo dal punto di vista del quotidiano? Beh, la cosa importante e se posso ancora schierarmi del tutto dalla parte di Geova e se sto per adempiere qualcosa per il suo conto. Tuttavia, è Geova che deciderà se io passo oppure non, a prescindere da alcune “formalità” ma non volendomi fare false illusioni). NOTA: Anche al interno del vero movimento, pur essendo monitorate, potrebbero esserci alcune spie, ad esempio, come un maresciallo dei carabinieri, due agenti della Digos, un dipendente del comune e un dipendente che lavora in prefettura. Una situazione simile a questa potrebbe anche esistere nel odierno movimento, tuttavia, ne dubito non al 100%. Inoltre, è vero che la psichiatria di Trieste si è molto politicizzata e che fa gli interessi dei governo e delle lobby, tuttavia, io non saprei dire se potrebbero esserci dentro ben nascoste delle persone segregate a vita ed alcune delle quali rese del tutto cretine od uccise. Ma, è possibile che un agente di polizia delle Nazioni Unite abitante a Trieste e che lavora a Trieste possa essere contento se io mi fido a dare il certificato di residenza ad una persona che vive a Trieste ma di cui io non ho potuto accertare la fedeltà ed il non pericolo di nessun colpo basso? Se il mio presunto amico avesse veramente parlato con un agente segreto, ma, che poi si fosse fatto vivo presso di me facendomi anche vedere alcune carte ONU, quanto meno io dovrei poterlo vedere e parlargli subito per avere qualche prova e sopratutto prima di poter fare una cosa in favore per poi dovermi pentire e rovinarmi nel rapporto perfino con il vero movimento, si, per l'essere stato troppo ingenuo. Comunque sia, per quanto io ne sappia, anche l'ONU e la sua polizia dovrebbe essere sotto la supervisione delle banche, ovviamente può anche darsi che all'interno di una polizia dell'ONU ci sia qualche agente segreto non deviato. Ma, sta di fatto che una dichiarazione su Trieste dovrebbe essere coerente a tutte le norme sul trattato di pace, e quindi, eventuali grandi deviazioni possono essere spiegate e dimostrate anche dallo stesso agente? (O forse, non esiste nessun agente segreto che si è messo in contato con un mio fa-dicente amico, si, mi dispiace, brutto a dirlo, ma, assi lo tempo e visto anche i tempi che corrono ed il tanto generalizzato amore per il denaro. Ma, questione da accertare ed alcune cose che devono esser meglio spiegate, si! Ora, il 26 settembre, che ci siamo abbastanza chiariti io e il mio amico con la sua fidanzata, e, che abbiamo individuato di chi si tratta guardando su internet, lui mi ha compreso più a fondo nei miei timore e chiedendomi solo di essere sicuro che, se accetto dicendo di si, io non cambierà più idea, essendo l'incontro e l'andare in città per dare la residenza a lei, una cosa che richiede appuntamento, tempo e benzina. NOTA: Lo Stato del TLT molto probabilmente si ritroverà ad essere uno Stato unico nel suo genere. NOTA: In merito al TLT ed al porto franco di Trieste, domani non essendo del tutto remota che l'ONU e/o il movimento mi dia un incarico importante, dovrei leggermi una o più volte l'articolo 21 del trattato di pace, l'allegato 6°-7°-8°-10 del trattato di pace, il Memorandum di Londra, ed anche, il trattato di Osimo, più che altro, per poter dare una spiegazione più dettagliata su questa manovra che oggi i politici italiani interpretano in modo distorto per cercare di dimostrare la definitiva avvenuta sovranità dell'Italia su Trieste. NOTA: Con le persone strane e/o dal spiacevole modo di parlare, da ora in poi io voglio tagliare corto o non avere più niente a che fare. Generalmente, come per il comportamento strano di un pedofilo, la persona strana ha dei propositi che vuole cercare di nascondere. Beh, un agente segreto che non rivela la sua stranezza, potrebbe essere un bravo agente segreto sia che sia versato nel male che nel bene ed a proprio maggior rischio. NOTA: Una o più coincidenze troppo esagerate e troppo belle per me? Un evidente seppure nascosto troppo attaccamento per i soldi e per le città ricche? Per giunta, un possibile attaccamento con la massoneria che lo incita a spingermi al suicidio affinché dopo i miei blog vengano cancellarti? (Fantasie assurde, è vero). Ma, se tutte queste cosa da film si avverassero, dopo, la massoneria non potrebbe uccidere anche lui? Nonostante la tragedia di questo tipo per me possa essere remota ed i miei scritti per ora del tutto innocui alla massoneria, un po' di attenzione la devo dare? O no? NOTA: Ai capi di governo, ai comandati militari, agli agenti segreti deviati ed anche ai presunti alieni, io potrei dire: non fatevi ingannare da Satana ed i Demoni che appaiono come in trasporto telematico, ma, ponete fiducia e fede ai decreti legali da parte di Geova Dio, la Bibbia. L'esortazione di Salmo capitolo due, è rivolto sia per la vostra salvezza che per la salvezza delle gerarchie e popoli che vi avessero ascoltato. Ora, è l'ultimo momento per scegliere, inoltre, anche il segnale dalla natura è chiaro. NOTA: Sui media si parla tanto di borsa, di economica e di politica, ma, assai poco di ambiente e pressoché niente in merito ai decreti da parte di Dio verso l'umanità. Tuttavia, la fonte spirituale con buona tecnologia moderna in grado di vasta scala, oggi è disponibile e ben conosciuta, nonostante il tanto non interesse, apatia e non presa di posizione. NOTA: Molti triestini sanno che Il Piccolo, (ma, non solo), è un giornale spesso e volentieri bugiardo quando necessario ed a favore della corruzione, tuttavia, per gli stessi è sempre un giornale ufficiale, e quindi, i cittadini continuano a crederci troppo. NOTA: La violazione del trattato di pace del 1947 da parte dell'Italia è stato dimostrato ed ora basta soltanto una risposta alle 236 lettere di accreditamento mandate a tutti i membri rappresentati delle Nazioni Unite, l'Italia e l'ONU compresi. Poteva essere utile volantinare a fine settembre ed in ottobre per informare la gente, generalmente troppo apatica e/o che stenta a credere in questo cambiamento, con relativi timori su di esso, naturalmente. I gruppi di tre persone che potevano essere appostati intorno e dentro alla stazione ferroviaria, alla posta centrale, al di fuori dei centri commerciali, a San giusto, sulle rive, nelle grandi piazze, potevano essere costituite da volontari ben addestrati a distinguere i vari tipi di interlocutore ed a dare delle informazioni sintetiche, con logica e facili da ricordare. Il volantino avrebbe potuto tenere 10 titoli di argomentazioni, una breve e chiara spiegazione per ognuno dei dieci ed i link o titoli per fare approfondimenti su internet. Quali argomenti avrebbero potuto essere interessanti dal periodo successivo al 15 settembre? La avvenuta dimostrazione della violazione del trattato di pace del 1947 e la decadenza definitiva della amministrazione fiduciaria da parte dell'Italia. Le 236 lettere di accreditamento a tutti i membri rappresentati dall'ONU. Atto costitutivo e la conferenza stampa del 21 settembre 2001 con relative voci più importanti. La rappresentanza internazionale. Le deleghe da parte dei cittadini, e, più deleghe ci sono, meglio è. L'auto costitutivo, (con descritti alcuni punti notevoli). E, l'importanza del effetto trascinamento per passaparola. La carta dei diritti. Il movimento per la comunicazione disponile ai soci e l'ente per la comunicazione ai cittadini in generale. Le richieste delle aziende per lavorare nel TLT e/o nel demanio del porto franco internazionale di Trieste. Più una buona introduzione ed eventuale incoraggiamento da parte di chi distribuisce il volantino per aiutare le persone a vedere sempre più reale ed ufficiale la questione giuridica sul TLT. NOTA: Il governo austriaco, almeno per ora, è molto succube all'Italia, commercialmente parlando, tuttavia, attualmente l'Austria è anche uno stato debole. Sarà molto importante se Trieste riceverà un accreditamento sia dagli USA che dalla Russia, due potenti nazioni. NOTA: (Copiato e incollato): Affitti comunali “ridicoli” nel cuore di Trieste. Dal tabacchino che paga meno di quattrocento euro al mese alla farmacia che versa meno di un quinto del vicino caffè: gli affitti a costi stracciati nel “salotto buono” di Trieste e in alcune delle vie cittadine di maggior pregio non mancano. Possibile? Possibile, eccome, se il proprietario dei fori commerciali è il Comune che si accontenta di incassare canoni annuali che poco hanno a che vedere con le attuali quotazioni di mercato. Molti locali ad uso commerciale che fanno parte del patrimonio immobiliare pubblico, infatti, mantengono da decenni contratti che stridono con quanto sborsato mensilmente da altri commercianti che nella stessa zona devono affittare fori da privati cittadini o società. La situazione si protrae da anni e viene lasciata in eredità di giunta in giunta. Contratti di sei anni più sei rimasti intatti per decenni o appena ritoccati. Un buon affare per chi occupa quei fori. Un motivo di comprensibile irritazione per chi, a una manciata di metri di distanza, paga un’enormità in più. E soprattutto un mancato introito per le casse comunali. I locali comunali dati in affitto a uso non abitativo sono oltre 140. Alcuni sono occupati da associazioni culturali o benefiche. E in questo caso un canone agevolato da parte del Comune può trovare giustificazione. Ma molti altri sono occupati da aziende con fini di lucro come negozi o esercizi pubblici. Negozio in centro? «Almeno tremila euro al mese» Gli agenti immobiliari fanno la stima di un foro commerciale di 70 metri quadrati. Scorrendo la lista degli affittuari “fortunati” di Palazzo salta subito all’occhio la situazione dei fori commerciali sistemati in piazza dell’Unità. Proprio sotto al Municipio. La farmacia “Ai due Mori”, ad esempio, paga annualmente al Comune un canone di 18.776 euro. Ovvero 1.564 euro al mese. Un canone indiscutibilmente fuori mercato se le assicurazioni Allianz hanno importo un affitto di 8mila euro al mese per il vicino caffè Audace. E se nelle vicine via San Nicolò o piazza della Borsa si versano canoni mensili che oscillano intorno ai 3.500 euro per 50 metri quadrati. Il tabacchi sistemato all’angolo, sempre sotto al Municipio, ed è un altro esempio, versa annualmente un canone di 4.594 euro al Comune. Ovvero 382 euro al mese. Un importo ridicolo se si tiene conto della posizione. La Bottega Vr che proprio sotto Palazzo Cheba vende accessori e borse garantisce alle casse comunali 21.058 euro all’anno. Il caffè Piazza Grande ne versa 29.922 mentre il negozio di ottica Gab 18.378. Sono 1.531 euro al mese quando per un esercizio pubblico delle stesse dimensioni in via San Lazzaro, in via Santa Caterina o in Cavana si pagano almeno 2.500 euro al mese. Messi a confronto con i canoni d’affitto applicati al vicino Caffè degli Specchi o al foro commerciale di proprietà di AcegasAps locato alla Wind tutti questi importi si rivelano decisamente ridotti. A godere di affitti molto bassi in immobili comunali non sono sono i locali nelle vicinanze del Municipio. Il Bar X che si affaccia su via del Coroneo e via Palestrina paga ad esempio 1.556 euro al mese. Il Calzaturificio Donda di Largo Barriera versa 31.745 euro all’anno mentre la vicina agenzia di Unicredit, avendo stipulato il contatto più di recente, ne paga 91mila per un immobile di metratura decisamente inferiore. «Ci sono decisamente parecchie situazioni che vanno riviste e aggiornate. E alcuni affitti ridicoli» ammette Andrea Dapretto, assessore comunale al Patrimonio, ricordando che il Comune ha già messo in atto nell’ultimo anno un lavoro certosino di ricognizione del patrimonio immobiliare. Subito dopo, Dapretto spiega: «Si tratta di vecchi contratti che ora andranno riallineati con i valori di mercato al momento del rinnovo contrattuale. Partendo dal fatto che il Comune non intende buttare fuori nessuno dei suoi affittuari, andrà fatta una rivalutazione tenendo conto anche dello stato in cui si trovano i diversi immobili». In alcuni casi, va infatti ricordato, il contratto di locazione è stato siglato molti anni fa con una tariffa ridotta perché il locale necessitava di alcune opere di ristrutturazione. Dopo decenni però il canone non è mai stato aggiornato e adeguato ai valori di mercato. FINE del copiato e incollato. 

NOTA: La svanita voglia di vivere, tuttavia, la spesso tanta rabbia e frustrazione nel intimo, se accompagnata da molta determinazione, da pensieri profondi molto mirati, ma anche, dalla debita paura, può spingere a fare grandi cose. Ma, che dire se un deficiente che ti fa perdere tempo chiedendoti per più volte una penna mentre lavori in cucina, dopo, si dimostra fedele e coraggioso molto più di una qualsiasi aspettativa a favore di una nobile causa? Dopo, l'ex duro potrebbe battere il pugno sul tavolo e dire: in parte io mi sono sbagliato riguardo a lui, avendomi sviato alcune sue psicologie, in quanto, emotivamente parlando si è dimostrato più duro dei portuali del 66 pur avendo le prestazioni fisiche che ha. NOTA: Da questi modi di pensare, ragionamenti ed accadimenti, per mano della Polfer, io non faccio di tutta l'erba un fascio. NOTA: Se due agenti non si presentano minacciosi ma rispettosi, io non ho nessun problema a dire le mie generalità e ad esibire un documento, si, meglio, se c'è una ragione di fondo. NOTA: La polizia locale o ferroviaria dovrebbe essere informata sulla esistenza di un movimento, inoltre, la polizia ferroviaria non dovrebbe agire al di fuori della stazione, anche se forse, è stata chiamata da un oppositore, ma, contando la fragranza del luogo. Tuttavia, la Polfer di Trieste, ma, non solo, potrebbe vivere nel suo mondo e non essendo al corrente di tante cose. NOTA: Una cosa costruita piano nel tempo e che potrebbe finire come nel caso di Giuseppe? E' solo una mia lontana idea. Essendo io troppo determinato potrei avvisare una mia amica sud una mia cosa segreta e sul come usarla nel caso che io morirei? Inoltre, dopo aver lavorato per lungo tempo, io potrei sperare di poter entrare in un ruolo connesso a salmo capitolo due, e, non solo? Queste potrebbero essere soltanto delle fantasie che mi passano spesso per la testa, tuttavia, io intendo andare avanti in questa e spero anche nella causa ancora più importante, se non sarà troppo tardi, ma, mi ci vuole potermi prima smuovere. NOTA: Uno che lavora alle ferrovie, si è mostrato contento sul fatto che sia stato dimostrato quanto tosta e la polizia che lavora nella suo territorio di lavoro. NOTA: Se lo stupido ha sbattuto tante vole la testa contro il muro a volte facendosi male e se continua a farlo, se tu gli spieghi perché non farlo, lo stupido può non capirti e continuare sula sua strada. NOTA: Una persona che ha apparentemente poca forza per reagire e per tenersi, può essere accusato di resistenza a pubblico ufficiale quando di fatto gli stessi ufficiali hanno trasgredito la legge? In paesi come l'Italia, certamente, si. Ovviamente, ci sono anche tanti bravi sbirri e non tutti i piccoli sistemi sono corrotti e collusi con la politica locale, e, che non sempre è corrotta. Nei piccoli paesi e dove girano meno soldi, è più facile che la politica sia ok. NOTA: Dopo una dura prova, specialmente dal punto di vista emotivo, l'intero gruppo può avvicinarsi molto di più ma sul momento uno o due individui possono apparire più distanti, ma, analizzandoli meglio le circostanze e successivi piccolo avvenimenti, in realtà, non essendolo stati. NOTA: La sicurezza può esser utile per non perdere tanto, ma, anche una data od un segno per non perdere il poco. NOTA: Una persona mi chiede aiuto ma forse riserva della diffidenza io lascio che me lo richieda senza spingermi ancora in avanti per offrirgli l'aiuto e ricercare la sua compagnia, si, spesso è meglio essere discreti seppure non tropo negativi. Il mal tempo mi da spesso malinconia, spesso se sono infreddolito, ma, ci sono altre cose e altre schiavitù che mi demoralizzano ancor più. NOTA: Spesso e volentieri, meglio non panare alle richieste degli altri se non meritevoli e tanto meno alle richieste dei pezzi da 70 del capitalismo, ma, sbrigando prima le proprie incombenze, divertendosi, ed un giorno, eventualmente verificando e sbrigando le altre cose, potendolo fare secondo queste priorità e se si è presumibilmente un po' difesi dal oppressore, naturalmente. E, gli appuntamenti e promesse secondarie ormai di relativa importanza, eseguite, ma eventualmente, essendo un po' addomesticate, posticipate e anticipate alle mie esigenze non facendocela più. NOTA: Mi posso distanziare dalla persona discutibile o almeno non andarne più in cerca, ma, dovendo vedere in modo obiettivo come stanno le cose anche nel bene riguardo alla persona, comprese le mia mancanze ed essendo consapevole di tutti i lati buoni della persona che frequentavo e che in parte può avermi aiutato. Inoltre, pur essendoci distacco, non devo dimenticare chi mi ha aiutato per tanto tempo fin dalla nascita, senza troppi, ma, ….. tuttavia. ….! NOTA: Rispetto ad un adulto giovane ed agile, comunque, il bambino agile può esser facilitato a passare sotto una barriera molto bassa piegandosi con la schiena all'indietro, e quindi, in una competizione amichevole o per giocare, non dovrebbero essere una unica altezza per tutti i concorrenti, e, anche se un giovane più maturo può essersi più ben allenato rispetto ad un bambino di 5 anni. La giustizia potrebbe esserci anche nelle piccole cose, se lo si desidera. Beh, certo, ci sono cose più importanti. NOTA: Essendo noi degli esterni e non rimettendoci, possiamo non partecipare od appoggiare una riprensione, seppure, in parte possa essere giusta. NOTA: Il tempo presente e le cose belle e brutte che vi si sono aggiunte sono la realtà al tempo presente, tuttavia, noi possiamo avere sulle spalle tanto tempo passato ma che non esiste più, salvo quello che è stato costruito fino al tempo presente, bene e/o male che sia. NOTA: Ci sono cose non di lunga durata ma che è meglio non fare ad età troppo tarda. NOTA: Vediamo male su alcune persone per circostanze che ci cadono addosso ma essendo tali persone non colpevoli e meglio di quello che potremo pensare sul momento essendo sviati dall'impressione senza causa. NOTA: La catena di una moto nonostante la sua piccola mole degli anelli o un cavo d'acciaio, ha incredibile resistenza rispetto alla nostra carne, tuttavia, se siamo supportati da Geova possiamo durare e rinnovarci per sempre. NOTA: A volte e con alcune persone bisogna stare attenti a come si parla ed evitando certe espressioni, atteggiamenti. NOTA: Al limite, io posso esprimermi se posso rispondere nonostante non sia un addetto ai lavori, tuttavia, se l'addetto ai lavori si sta avvicinando, generalmente io preferisco indirizzare la persona al addetto ai lavori. NOTA: A volte basta avere un po' di pazienza ed aspettare solo un attimo prima di iniziare una cosa, mentre, c'è una presa di posizione e un percorso che uno dovrebbe cominciare ad intraprendere subito sia che si trovi in tempo favorevole che in tempo meno favorevole o al quanto difficile ed avverso. NOTA: Una risposta dovrebbe essere possibilmente diretta per aiutare a prendere una decisione, tuttavia, la maggiore difficoltà ad accedere ad un percorso può essere utile per mettere alla prova il più o meno interesse di una persona. Eppure, molte persone se capissero l'importanza del percorso, potrebbero subito rendersi conto che è nei loro interessi e per il loro bene. NOTA: L'apparente avversità e il relativo malcontento a volte può essere utile ed aiutare il proprio intimo a tornare in se e decidendo di distanziarsi da una certa situazione dai pericoli nascosti. Da certe persone ci si può allontanare in modo silenzioso e senza più ricercarle, dopo aver ponderato vari aspetti con equilibrio, discernimento e buon senso, tuttavia, senza schierarsi come nemici della persona che prima si ricercava forse un po' troppo assiduamente, probabilmente, non avendo altro, ecc, ecc. NOTA: qualche copia in più può andare bene ma la situazione non dovrebbe diventare ossessiva e con molta più perdita di tempo. NOTA: Per tante volte mi ricordo giusto un numero, ma, per darlo ad una amica ho un dubbio e per giunta lo do sbagliato, ma, avvisandola del possibile errore, mi è capitato. NOTA: Posso sentirmi remunerato a poter stare vicino od a ricevere qualcosa dalla persona più importante nel gruppo di appartenenza nonostante una situazione critica e le cautele prese per la sicurezza, inoltre, se lo stesso leader mi da qualcosa mostrando apprezzamento per il mio operato, sempre un incoraggiamento è. NOTA: Spesso io ho provato un senso di timore di sera lavorando al chiuso in un luogo pubblico, sapendo che fuori c'è un po' di freddo e sopratutto che potrebbe essersi messo a piovere. La pioggia insistente, ancor più se favorita. Mi ha stufato e dato non poco disagio, ma, un tempo la vita era peggio specie sotto questi aspetti. L'appuntamento di mattina presto per il giorno dopo può incutermi maggiore preoccupazione, tuttavia, pur potendomi piacere il fatto di andarci. Ma, la scarsa circolazione su alcune parti terminali degli arti, il prurito e il sentirmi spesso strano di notte, ancor più mi demoralizza, seppure, essendomici abituato. NOTA: Un materiale biodegradabile può inquinare di meno se viene sparso sud un lungo percorso in modo graduale. NOTA: Potendolo ancora fare, meglio essere produttivi e darsi da fare per la causa in comune o per la vera fede, cercando di non parlare per sistema dei propri problemi e disgrazie personali, e, tanto di meno, cercando di evitare di parlare male degli altri e su questioni personali. NOTA: Il nuovo sindaco sperato in campagna elettorale può apparire migliore del precedente subito dopo la campagna elettorale, ma, ben presto può dimostrarsi peggio di quello precedente o come il precedente, seppure, un po' diversa la forma della sua politica. NOTA: Noi possiamo sapere bene per noi stessi ed assicurare con certezza un'altra persona se siamo onesti, salvo le circostanze estreme in cui ci vuole anche la prova del "nove". Ma, salvo che non conosciamo bene un'altra persona e che questa sia affidabile ed abbia confermato, non noi possiamo sapere in merito agli altri sconosciuti e conoscenze e se faranno o non faranno la cosa giusta. NOTA: Il mondo ti invita a presunti momenti di notorietà, ma, trattandosi di falsi luminari sia al presente che al immediato futuro. NOTA: Lo stupido può dirmi riguardo ad un politico od un sindaco corrotto: ma, che male ti ha fatto? Magari tale domanda in parte può essere vera, nel caso che io non abbia mai lavorato, ecc, ecc, tuttavia! NOTA: A volte conviene finire un po', ma non troppo, più tardi pur di togliere di mezzo il rospo, anche se si perde il fiore della giornata, ma dopo, dipende dalle circostanze e dai punti di vista. NOTA: Oggi di, ci sono tanti dipendenti al telefonino ed ai videogiochi eppure costoro si permettono di dare del matto a tutti coloro che ritengono essere diversi. Oggi di, in che società che stiamo vivendo, ma, non mi esprimo più. NOTA: Spesso può esser stato più bello il tempo di passaggio e di progresso per una zona che il tempo in cui ormai è conseguito l'obiettivo e/o il benessere voluto anche grazie a quello che si doveva realizzare. Inoltre, c'è da dire che dopo, per alcuni può esserci meno lavoro e magari ancor più concorrenza, se non, anche più tasse ed ormai insostenibilità da un punto di vista economico per non pochi individui e famiglie. NOTA: E' vero che gran parte di tutti noi abbiamo bisogno della civiltà e che il percorso fuoristrada può essere molto difficile e solo per poche persone, tuttavia, l'odierno sistema pur avendoci dato tante cose utili è governato da poteri in prevalenza malvagi ed ora l'attuale sistema ha i giorni contati, e, volente o nolente, il cambiamento ci sarà. In quanto a Trieste Libera, molta gente a timore anche di questo cambiamento e continua a sperare che le cose possano andare meglio anche se non viene rimossa da Trieste la corrotta classe politica italiana. Gli stupidi ed idioti dal punto di vista politico sono nella maggioranza, ti dicono che è la loro opinione, e quindi, essendo in maggioranza pretendono anche di avere ragione, eppure, continuano a lamentarsi delle tasse in aumento e sul fatto che si dovrebbe andare a Roma perfino con il fucile. E beh, ma, gli stupidi! NOTA: In che senso nella città di Trieste, diventata la città dei cani e gatti, ci sono circa 50 mila deficienti con cani e gatti? Ovviamente, non che tutti i possessori di cani siano dei deficienti, tuttavia, ci sono molti possessori di cani irresponsabili che imbrattano la città di escrementi e che disturbano i vicini e i passanti, inoltre, essendoci anche delle persone non in grado di tenere un cane in casa, oltretutto, i cani dovrebbero essere trattati come cani, ma, non come delle persone e che vivono in un appartamento. Inoltre, molti di questi possessori di cani, dicono o vogliono far intendere come in assoluto: tutte le persone sono cattive ed i cani non hanno mai una colpa, al limite, la colpa e soltanto del padrone. NOTA: Causa il diffuso n.p.c. Ed i conoscenti che vivono rovinando la mia libertà relativa, spesso io mi sento come se la mia vita e la mia esistenza valesse zero, se non di meno. Tuttavia, un filo di una apparente amicizia o residuato di un buon rapporto, può impedire che abbia luogo una guerra aperta che potrebbe essere risolutiva o peggiorare ancor più il rapporto e situazione di vita di entrambi. NOTA: I falsi amici od amicizie per interesse, quando passa un po' di tempo che non ci si vede e senza interessi di mezzo, facilmente si dimenticano di te, specialmente, se tali come sopra descritti, naturalmente. NOTA: Quando si sente gridare qualcuno addetto ai lavori spesso viene da chiedersi, nel caso non si abbia visto la scena: "ma, cosa se nato"? O, almeno a me a volte mi capita di comportarmi così. NOTA: C'è poco tempo? Meglio andare avanti senza "voltarsi indietro" per vedere quello che si è riusciti a fare e/o che ancora manca, e possibilmente, in tranquillità seppure svelti se possibile. NOTA: A volte il sistema capitalista può offrire le risorse un po' migliori solo ai più accorti, si, come se si verificasse una selezione in automatica. NOTA: Che fastidio e che prurito che danno le tante piccole zanzare, magari, per breve durata, ma, anche oltre alle calze che generalmente sono di filamenti a maglie larghe e sottili. NOTA: Ci sono delle persone autoritarie ma che, forse per il fatto di essere anziane, pur essendo forti di carattere in determinate circostanze possono aver facilmente paura e alla prossima forse voler anche evitare la situazione, o, almeno per un poco di tempo. Molte persone al mare stanno distese senza timore che qualcuno possa camminargli sulla testa e potendogli causare danni alla cervicale, si, una situazione diversa ma contraria. NOTA: A volte la massoneria e/o il premier malvagio e comprato, può ingaggiare il balordo dandogli dei pochi soldi per fare fuori lo scomodo, ma dopo, lo stesso balordo violento e stupido può esser fatto fuori dallo stesso mandante, come per portare giustizia alla vittima, si, come se fosse stato un Falconetti per uccidere un senatore degli stati Uniti e poi per farlo uccidere. NOTA: Oggi di ci sono tanti sistemi che impoveriscono la popolazione o varie categorie sociali o di lavoro, tuttavia, i dirigenti possono essere addestrati a rimanere sempre gentili e calmi pur essendo insultati da qualcuno e anche se senza valido motivo, tuttavia, se un'altra persona si scusasse gentilmente per il malo comportamento di un'altra persona, lo stesso dirigente potrebbe farsi avanti per offrirgli un buon e meglio remunerato posto di lavoro. NOTA: Si verificano infiniti: risvolti, situazioni di vita vissuta, sentimenti ed emozioni. Si, come dire, meglio non cadere nella trappola di descriverli al infinito. NOTA: Nel frangente o situazione che sta per diventare estremo od avversa, può esser meglio se si ha e se si accetta una presumibilmente ultima risorsa, tuttavia, ci si può dover anche preparare a livello psicologico per riuscire ad acettarla a suo tempo se necessario e/o opportuno. NOTA: Ci sono persone e città che sono state esortate senza speranza ed individui troppo facilmente irascibili da cui può esser meglio stare alla larga. NOTA: Il giro d'aria intenso mi da l'impressione che possa attirare i fulmini, tuttavia, non è detto che questa mia impressione possa verificarsi nella realtà. Si, il fulmine per così dire segue il percorso più breve, ma, questo è un altro aspetto che può non aver niente a che fare con un giro d'aria, tuttavia, non ne sono sicuro, dovrei fare una ricerca, e, anche qui su Google, naturalmente. NOTA: Circostanze in cui la competizione o la spina nella carne possono durare fino alla fine di un percorso, o, poco via. NOTA: Presso la grande e seconda tavola, c'è la selvaggina che muore e chi mangia troppo che muore. NOTA: Avrei potuto perdere tutti gli averi ed anche la mia vita? Ma dopo parlando forse ho già quasi del tutto chiarito, comunque sia, una o due precauzioni io le prenderò con una o due verifiche, certo, anche il mio amico può sbagliarsi ed aver parlato in modo errato ma senza volermi ingannare con false garanzie. NOTA: Una persona che smette di chiamarmi per chiarire può destarmi ulteriori dubbi, tuttavia, può anche volerci del tempo ed un altro incontro ed altri, prima che la persona possa fornirmi uno straccio di prova. NOTA: Se io parlo una persona forse mia amica può continuare ad avere fiducia nella imposizione da parte del potere dell'Italia, e, riconoscendo la giustezza delle mie informazioni solo dopo aver parlato con una persona con molta più voce in capitolo di me ma che mi conosce. Dopo di che, sembrerebbe che anche il mio presunto amico abbia aperto gli occhi e che forse era sincero quando mi ha chiesto un favore che per me implica il mostrare fiducia sud una questione al quanto delicata. NOTA: Ci vuole tutta una procedura per togliere il certificato di residenza ad una persona ospite in casa? Inoltre, bisogna che la persona trovi un'altra residenza prima che io possa mandarla via o toglierli la residenza avendo dei problemi o non potendo sostenere la situazione' io devo informarmi presso un centro civico su di questo, nel contempo, la persona ed il suo fidanzato dovranno firmare una carta di promessa e dare la parola anche presso una commessa che lavora in gelateria. Inoltre, io devo fare un'ultima verifica sul fatto che il mio amico ha effettivamente parlato con un certo M. D. e che dopo si sono messi a parlare su di me e sul mio blog. Si, come dire, sarebbe stata una esagerata coincidenza se questo M. D. fosse pronto per parlare con il mio amico su di me e che dopo il mio amico mi parlasse forse potendo fare molta leva sulla mia emotività per convincermi a fare un favore forse troppo delicato. Si, parlando se le due parti sono sincere, spesso ci si riesce a chiarire e la cosa impossibile può apparire possibile e pure con dei collegamenti di cui solo io ne sono al coerente. NOTA: A volte una opportunità persa e lasciata sfuggire, potrà non essere mai più conosciuta mediante le sensazioni e vissuta. NOTA: Comunque sia, ci sono alcune possibilità di cui è meglio accertarsi per non perdere la nostra occasione od il nostro recupero che può farci non poco comodo, e, quasi come se fosse stato messo li per noi. Inoltre, il pericoloso accertamento non si verifica in quanto si manifesta troppo in ritardo e senza più alcuna base, oltre, che mancando il principio ed obbligo. NOTA: Se una azione o forza deve fare un passo od adattamento troppo grande, la forza può subito ritrarsi per la impossibilità di riuscita. NOTA: Il troppo dovere sbrigato oltre il tempo necessario, può sopprimere un'altra esigenza e rovinare la giornata ed anche un altro programma oltre alla cosa dovuta e/o di cui si è ossessionati. NOTA: Con alcuni accertamenti anche se c'è lo stesso un po' di pericolo, può essere lo stesso fare un favore collaterale ad un amico o a due amici, in quanto, nella amicizia si può sia ricevere ma anche bisogna saper dare, ovviamente, senza offrirsi allo sbaraglio e senza correre esagerati rischi. Si, mostrarci amici e disponibili al dunque. NOTA: Nonostante che la persona possa essere diventata più simpatica e/o più ben conosciuta ed accetta grazie ad un evento sia negativo che collateralmente positivo, sia la parte in precedenza antipatica che la parte offensiva, anche dopo la pacificazione in realtà possono continuare a portare con se i propri difetti e tendenze, alcune delle quali anche mal destre. NOTA: Un abuso di potere, a parte il timore ed ansia sul momento, dopo mi è risultato essere molto utile per migliorare un rapporto con un gruppo e almeno con una persona in particolare, mentre, una delle persone che mi sembravano amiche non mi hanno nemmeno incoraggiato e compiaciuto dopo che avevo subito l'abuso di potere. NOTA. Se una persona che mi si è mostrata amica in modo ambiguo potesse ridarmi un passaggio, al limite, io potrei accettarlo solo se la cosa avviene mediante decreto o proposta ufficiale da parte del movimento a cui aderisco, ma, non più per le regole della precedente amicizia ancora non risanata o non riaggiustata forse per sempre. NOTA: L'imprevisto può non essere un problema se tenuto a mente e sapendo la sua scadenza per l'accadimento, inoltre, molto dipende di quanto severa e la chiusura. NOTA: Anche se una cosa ne risulta essere facilitata ed ammorbidita, lo stesso, si può facilitarla ulteriormente con una doppia presa se si è liberi del tutto nei movimenti e se poco o niente ci costa. NOTA: Stando in profondità e respirando in una bolla d'aria, si può avere abbastanza più aria a disposizione nonostante il volume ridotto dell'aria disponibile, in quanto, essendo più compressa contiene anche più ossigeno, e, anche se con la respirazione dopo l'indice di anidride carbonica aumenta. Lo sapevate, dopo una certa profondità non si può più respirare ossigeno, ma, elio. NOTA: Una persona spesso e volentieri si comporta da stupida e non ascolta nessun buon consigli ed inoltre sparge tutte le sue cose come se niente fosse, per poi perdere qualcosa non di raro. Nel mio cuore io posso escogitare non un distacco matematico ed in assoluto, ogni tanto parlandoci ma senza più frequentarla per sistema, in quanto, comunque non è una mia nemica e più di una volta può aver tentato di aiutarmi, anche se non sempre nel modo giusto e con alcuna efficacia. Certo, se uno non si lascia aiutare e ben indirizzare, non puoi aiutarlo. NOTA: Se penso che una notizia in merito ad una mia scelta possa scombussolare un mio amico che ha subito brutte cose dai famigliari, ma, io sentendomi relativamente sicuro, oltretutto, avendo fatto alcuni accertamenti, io possono non andarci per qualche giorno e dopo rivedendolo comportarmi in modo normale senza parlarne od esprimendomi: è tutto ok! NOTA: Per quante volte io ho provato disturbo e un po' di timore alle venuta della pioggia ed eventualmente anche del vento, tuttavia, in parte la situazione può essere indirettamente più difficile per me sia per le mie ansietà che per le mie fobie. Ma, a volte, nonostante lo scoraggiamento e la brutta previsione, può bastare aspettare un attimo o un poco più tardi. NOTA: Il soffio al cuore, e forse, e ho più di uno, il mio problema alla vista ed ai denti, possono rappresentare una spina nella mia carne fino alla fine delle mia vita in questo sistema? Probabilmente gran parte di queste tre cose dovrò sopportarle fino alla fine, alcune sono state provocate in buona parte per colpa mia, ma, essendo sempre come una spina nella mia carne. NOTA: A volte, dopo tanto tempo che non si riesce ad iniziare la seconda parte, mi conviene iniziare ed andare avanti almeno per un poco anche se sono un po' sfinito. NOTA: può esser bello essere in rapporto e stando preparando qualcosa con una parte importante mentre cerca di risolvere una disputa in cui può venire anche la polizia, tuttavia, a parte il momento vissuto, la cosa in se di che importanze è? Ma, un addetto che si appoggia e stravacca, può non essere rispettosi vero di me. Altrettanto relativo, salvo imprevisto e incidente. NOTA: A volte la soluzione meno estesa con il tutto necessario può essere più veloce e quindi la si adotta se ci si ricorda e se la si sa fare. Tutti deliri inutili e per niente. Ma certe ossessioni difficilmente contaminano altri. Senza aspettare e continuare fino all'ultimo, essendo stufo, ma, non solo, circostanza in cui può non esser necessario avvisare, e quindi, si stacca e si va via, e, fine. NOTA: Se il matto è innocuo anche se ogni tanto rompe le palle, anche questo è relativo. Si sopporta e ci si mostra superiori. Inoltre, un avverso modo di reagire può formare una catena, ovviamente, soltanto può. NOTA: Un doppio o singolo malinteso per circostanza mal interpretata ma non ben visibile può essere subito risolto se la persona è ok, ed ora, basta, si va via e risolto, e, al limite, ”lascio il mio” a vantaggio del prossimo affinché abbia di più. NOTA: Una persona in bus mi può temere come potenziale ladro, ma, senza sapere che io posso avere in testa tutt'altri pensieri e obiettivi. NOTA: Vivere nella paura dell'agguato per essersi mischiati in brutti giri o vivere in un quartiere troppo pericoloso? Generalmente si tratta di situazioni da cui si può uscire se si agisce in tempo o se si fa scelte sagge per non entrarvi. NOTA: Quando si fa un salvataggio per la sicurezza, può esser meglio non essere schizzinosi e perfezionisti, ma, veloci e precisi, si. NOTA: Spesso mi secca risponder a interrogazioni curiose inaspettate mentre sono alle prese. NOTA: Il laser della penna può danneggiare la retina in brevissimo tempo, e quindi, i giovani stolti non dovrebbero mai puntarla agli occhi delle persone o dei diversi, inoltre, la persona colpita dovrebbe subito volgere lo sguardo da un'altra parte e/o chiudendo gli occhi. Al limite, tale laser io lo punterei sugli aerei che volano basso per emanare le scie chimiche. Sarebbe il colmo se un aereo senza insegna americano precipitasse nel Adriatico e se gli USA pretendessero riservatezza per l'eventuale il recupero e non stampa. Democrazia a livello internazionale e dagli USA? Ma dove?Sopratutto interessi e guerra. NOTA: E' in azione un cane molto divertente e forse anche molto intelligente? “La ga con ti”! Un abbaio. Una bella risata, ed alla fine: quanto mi sono divertito con voi e con il cane Leo. (E, con eventuali principi di impedimento, a parte e dimenticati che poi possono avere avuto una buona ragione). NOTA: Pur avendo le mie ossessioni e contrasti con domande nel mio intimo più cose che non accetto di buon grado, io dovrei cercare di evitare di fare mosse strane seppure innocue ma che potrebbero essere male interpretate. NOTA: Dopo avermi conosciuto e mostrato una certa confidenza, una signora tendenzialmente diffidente mi si mostra esageratamente riservata e diffidente? Alla prossima volata che la incontro io faccio lo stesso o la schivo a prescindere di come si comporta con me. NOTA: Conosci e hai più intendimento ed essendo di mente superiore? Se puoi tendi ad aiutare gli altri ben disposti e ricettivi senza darti arie e senza aggiungerli nessuna altra pena. NOTA: Per più volte io ho offerto qualche cosa ad una amica ma sapendo che non avrebbe accettato, tuttavia, non volendo per forza solo fare bella figura senza pagare il dazio, ma, mi avrebbe fatto piacere se avesse acetato anche per compensare un poco tutto quello che lei mi ha offerto. La generosità e la disponibilità e la pazienza sono cose importanti, tuttavia, se hai pochi mezzi di sostentamento si può essere impediti nelle prime due. Per ora io non ho nessuna entrata, spero che l'Italia se ne debba andare via, e per domani, vedremo. Fin che c'è vita c'è speranza come dicono alcuni e il tempo utile non è ancora finito tuttavia è pericoloso. NOTA: Anche il lavorare da una posizione troppo in alto verso il basso sia quando si da il gelato che quando si scrive al computer, può esser causa di errata postura e di problemi a lungo termine, e dopo, pur potendo fare rientrare l'ernia al disco, se sei debole di cuore puoi “dargliela”. NOTA: (Se necessario sarebbe anche meglio perdere dei soldi, ma, a parte questo): Al ritorno, se con biglietto sempre valevole, io potrei prendere il treno o l'aereo che viene dopo, così, se accade qualcosa di grave, ovviamente, meglio se nessuno si fa male per colpa degli illuminati, dopo io posso testimoniare. NOTA: Ci sono alcuni argomenti molto delicati che, nel caso fossi stato intervistato per più volte in televisione qua e la, potrebbe essermi convenuto solo accennare senza spiegare la sostanza ed i particolari, almeno per un poco di tempo e/o fino al momento che Trieste non viene liberata dal falso amministratore fiduciario. NOTA: Sia all'interno del movimento che frequento e che sostengo che in casa mia, voglio evitare di cadere in alcune trappole ed evitando legami troppo profondi con persone spiritualmente e/o emotivamente discutibili, seppure, per bene. NOTA: Non solo il blog che è visibile in rete, ma, solo se, ma, anche lo stare al computer nel centro commerciale “Il Giulia”, può aver spinto alcuni giovani a farmi una domanda relativa ad alcune cose che io ho pubblicato nei miei blog, purtroppo, però, potevo dargli una risposta migliore a quei giovani all'inizio di via Battisti di sera. Ma, come posso cercare di comportarmi nei confronti di alcuni individui che mi chiedono qualcosa con la evidente intenzione di prendermi in giro e di darmi del matto solo per il fatto che tengo un comportamento un poco diverso da quello di tutti i pedoni che camminano sul marciapiede? Io potrei cercare di dargli una risposta diretta secondo il loro pensiero, oppure, cercando di darli una risposta che va a fagiolo al loro intento deviato di per certo non amichevole, ma, senza ragione di essere tenuto, si, potendo essi farsi i fatti propri. NOTA: Spesso e volentieri le persone nel giusto che non sanno spiegarsi e difendersi, dopo, risultano essere nel torto, e quindi, pur essendo nella giustizia, spesso bisogna anche essere ben preparati. NOTA: In questi ultimi anni hanno cercato di farci credere che i campi di sterminio non sono mai esistiti. La ex risiera di Trieste è stato un ex capo di sterminio tedesco, una testimonianza ancora esistente anche se il forno crematorio fu fatto saltare con la dinamite un attimo prima che i tedeschi hanno si sono dovuti ritirare, e nonostante la fine della guerra, avendo compiuto le ultime brutture, e perfino, condannando a morte un innamorato voluto esser scambiato come spia solo per il fatto di aver camminato “su e giù” nella odierna Piazza Oberdan italianizzata che durante la guerra dava davanti al quartier generale dei tedeschi per quanto riguarda la bella città di Trieste. Durante la occupazione tedesca perfino alcuni vicini di casa scomodi sono stati infamati e calunniati alle spietate autorità tedesche che generalmente uccidevano senza neanche pensarci due vole. Tuttavia, gli odierni poteri forti non differiscono dal conte Dracula e dopo tutto riflettendoci, sono peggio di Hitler e dei suoi aguzzini, seppure, essendo molto più diplomatici, ben nascosti e più morbidi. NOTA: Dopo aver subito alcuni abusi di cattivo comportamento e umiliazione da parte tre individui di un movimento, non essendo io esente da errori, ma, di cui probabilmente solo uno di loro è recuperabile a livello di rapporti interpersonali con me, e, io non essendo stato subito difeso dalle persone e amici circostanti, ho deciso di farmi furbo: manifesto indifferenza ed n.p.c. verso uno di questi, in quanto, il primo ormai è ok ed il secondo per ora non si fa più vedere, se non, di tanto in tanto, è mi atteggio in modo più adatto di fronte ai componenti del movimento che fanno testo cercando di parlare in modo divertente, secondo lo spirito adatto alla persona, e, non accennando ai contrasti personali. Si, da ora in poi io devo cercare di farmi furbo. NOTA: Le inimicizie sono svantaggiose all'interno di un movimento, e, ancor più se questo movimento combatte contro un nemico non indifferente, inoltre, le inimicizie sono contro lo spirito di Dio e contro lo spirito od animo dell'uomo in quanto i contrasti personali demotivano, scoraggiano e sfavoriscono il lavoro di squadra. NOTA: Chi ha la tendenza a bere e non avendo sviluppato buon intendimento in ambito spirituale e internazionale, pur sapendo molte cose, dovrebbe mostrare più rispetto per alcune mie posizioni ed intendimenti sulla politica internazionale, e, non solo. NOTA: Un discorso chiarificatore può essere molto più efficace se viene fatto in modo profondo e con il necessario tempo a disposizione, ma, pur essendo il più possibile sintetico per un messaggio maggiormente compreso da parte del interlocutore. NOTA: A volte ci capita che la cosa nascosta o la cosa non compresa ci faccia impedimento o rallentamento, ma, non tanto o per niente essendo causa la cosa che pensavamo fosse la causa per l'intoppo. NOTA: Sia tra le persone che ho conosciuto anche in modo negativo che tra quelle che fino ad ora mi sono apparse come amiche, mi sono reso conto nel mio intimo che può volerci la situazione estrema o più personale per poter conoscere più a fondo la persona, tuttavia, la persona veramente buona spesso la puoi intuire fin da subito o a breve tempo, ovviamente, nessuno di noi è perfetto, psicologicamente parlando, mentre, l'intelligenza e le capacita fanno parte di altri discorsi. In alcuni casi, però, può volerci una vita per conoscere una persona, oltretutto, nel corso del tempo l'individuo può cambiare ed a volte puoi non conoscere mai a fondo neanche colui con cui convivi fin dalla tua giovinezza. NOTA: Non vedo l'ora di poter dire con certezza ad A. G.: ormai gavemo già vinto! NOTA: Per quanto non si dovrebbe mai farlo, può non esser facile non maledire nel proprio cuore uno dei propri nemici, specialmente se si tratta di un politico e di una amministrazione comunale corrotta. Avendo poca voglia di vivere ed essendo quasi senza più alcuna speranza, sonno disposto a rischiare la vita pur di costringere a a far andare via dalla mia città Cosolini e tutta la dittatura italiana del PD, e, non solo, naturalmente. NOTA: Sebbene una persona sia onesta, non è detto che tutto quello che pensa e che dice sia corrispondente alla realtà, e, anche se difende la sua posizione o punto di vista a spada tratta. NOTA: A volte sembra essere più importante la residenza che il contratto, tuttavia, lo Squot nato in Inghilterra e verificatisi di più al sud e nelle casi popolari in città come Milano e Torino, raramente o per “una sola volta” a scapito di una casa privata, sembra essere per lo più superato ed i bambini possono non bastare per occupare un appartamento in modo abusivo ed all'improvvisata, come generalmente fanno alcuni zingari dalla bassa moralità secondo cultura che prospera tra molti zingari, e, senza fare discriminazione. NOTA: Un politico riceve una condanna per aver offeso il presidente della Repubblica Italiana? Può trattarsi sia di una pantomima che di una ipocrisia da parte della politica e dello Stato, inoltre, potendo essere in grave colpa e/o in malafede anche lo stesso presidente della repubblica. Italia po, tuttavia, non solo! NOTA: Il fatto che una amica non si accerti sulla giustezza del mio numero di teflono, non significa che non apprezzi di tanto in tanto la mia compagnia. NOTA: per molti giovani, il messaggi-are al telefonino ha la priorità, mentre, in quanto alla educazione n.p.c. perfino gli immigrati sostenuti con le tasse degli italiani ed i pseudo-rifugiati di guerra hanno a disposizione un bel telefonino, con tanto di macchina fotografica, ecc, ecc. (Se io accetto a spada tratta gli immigrati e/o i rifugiati, sono caduto in balia della propaganda secondo la volontà dei poteri forti e della politica che si è lasciata corrompere, e, che non mi parlino di un solo 3% in Italia, che poi, Trieste non è Italia. Ovviamente, non che io ed altre persone siamo contro all'idea di poter dare aiuto a chi ha bisogno e da chi fugge da una guerra, indifferente per quali origini è scoppiata ed/od è alimentata). NOTA: Ci sono cose più adatte al lavoro finale e meno adatte al lavoro di creazione che spesso è il più duro e meno piacevole. NOTA: Se non sei stupido, se sei intelligente nel intravvedere la perla preziosa e se non sei conformista, al cospetto dei “normali” sei diverso e pazzo ed eventualmente, anche da rinchiudere al CIM con tanto di TSO ripetuto per più settimane, se non per mesi. Ma, ricordate la canzone di Marco Masini in merito al mondo della musica che è una fossa di serpenti? NOTA: Io ho rispetto per la bandiera del TLT, tuttavia, io non intendo venerarla, comunque sia, ora ho voglia di mostrarmi fedele e coraggioso a favore della causa in comune che potrebbe essere vantaggiosa nei confronti di molti cittadini, lavoratori, titolari e imprenditori di Trieste. NOTA: Il Bio è troppo caro e non è mai Bio, tuttavia, i prodotti che prendi tu della Erbalife e quelli che vendi e/o rappresenti tu sono tutti valevoli e non costosi? E, più tutto il resto? Adios almeno per un po', se non distacco per sempre. NOTA: Ti sei offerta per una qualche cosa ad una richiesta, ma dopo, cerchi di farmi rimanere male forse per distanziarmi e poi in parte pendendoti, ma, non sarebbe stata l'ultima volta? Ti faro anch'io rimanere male attraverso un distacco inaspettato. NOTA: Ci sono persone amiche ed in apparenza affettuose ma diffidenti e schizzinose da dietro alle quinte del loro intimo? Ti potrebbero abbandonare nella profonda ombra per piccola non piacevolezza subentrata nel coso della giornata senza neanche volerlo. NOTA: Nel inizio del bene ma non solo, un poco di opportunismo può inquinare l'atmosfera e fare un po' di male alla giusta causa portata avanti da tutta la squadra, in quanto, può anche rendere inattivo uno o più componenti. NOTA :Anche se il messaggero ha ricevuto un aiuto, ma, come volontario per una causa collettiva in comune, non è giusto che venga una volta o doppiamente incolpato da una parte, solo perché le due parti si sono messe temporaneamente in disputa e in malinteso. Se poi, questa parte, B. S. come effettivamente lo ha fatto, mi ha sollevato ulteriore discorso contorto per darmi la colpa per cosa che non esiste di fronte ad un'altra persona mia amica, anche se tale discorso non ha avuto presa, e, considerando tutto l'insieme di comportamenti verificatisi con constatazione evidente della sua personalità, molto probabilmente io non frequenterò mai più questa persona, standogli lontano e non accettando o chiedendo più alcun aiuto o favore. Se avendone parlato con S. dopo lui glielo dirà, beh che glielo dica, nessun problema e dopo li metterò tutto quello che riesco a dire in chiaro a questa Bruna Svara tremendamente coinvolta e simpatizzante sulle pratiche per il passaggio delle energie. Per un certo tempo fu anche il suo mestiere, e, sembra che occasionante lo sia tuttora. Una signora a me piace autoritaria ma anche sincera e senza fantasmi nella propria personalità. E. è rimasta sia sua amica, ossia di Bruna Svara che mia amica, non distanziandosi da Bruna quando lei mi accusava di “fantasmi”, tuttavia, E. senza abbandonare la mia amicizia per quello che Bruna ha tentato di dirgli su di me in alcune occasioni. Ora che la ho conosciuta ancor meglio, preferisco mille volte sua sorella, anche se per Bruna la sua sorella è persona di basso calibro di intelletto e che non ci arriva. Ma, chi si comporta in modo amorevole non denigra e non pettegola parlando male e sminuendo altre persone, compresa una persona cara di famiglia, anzi, nel suo mentire, nel suo innalzarsi e ne suo irritarsi, Bruna pur avendo quasi 80 anni, nel 2015, è come i bambini. NOTA: Se un giorno ho compreso a fondo alcune sfaccettature troppo negative di una persona, dopo, potrei riuscire a non farmi più illusioni a livello intimo e sapendo che quella persona oltre a non essere sincera e credendosi chi sa chi, può risultar essere priva di amore e di pazienza per spiegare un qualche cosa ad una conoscenza e perfino a sua sorella, tragico. Il tempo passa, noi invecchiamo, eppure, non abbiamo un attimo di tempo per dare attenzione neanche ad una persona che ci è cara e che è di famiglia, no, anzi, facendola passare per fessa e prendendoci i suoi meriti in quanto a benignità, ma, quando buoni non siamo, ma, non ricercando la perfezione da nessuno, naturalmente. Molti risolvono la cosa semplicemente evitando la compagnia di quella persona ma continuando a perseguire la meta in comune. Ma, solo chi ricerca la meta secondo le promesse di Dio, con il tempo può riuscire ad avvicinarsi con la persona che prima risultava essere molto ostile, colpa di entrambi o più da una parte. NOTA: Può non esser facile cercare di averla vinta con una pettegola molto ben inserita ed accreditata, tuttavia, lo stesso posso difendermi a livello psicologico almeno presso alle persone che mi ascoltano e/o che mi conoscono, e quindi, anche se questa è malvagia sia le sue critiche inutili che le mie critiche in difesa possono non esser ascoltate, ma, continuando i legami tra i diversi individui, seppure, non tutti. NOTA: Una cosa è parlare di vita vissuta, anche se ci si ricorda bene alcuni fatti, ma, un'altra cosa è se si ha capito a fondo oppure non il contesto politico, sociale e d economico di una data epoca. Alcuni parlano e si vantano e spesso dando del bla, bla, bla, ad altre persone, ma, essendo per lo più loro dei bla, bla , bla. Io cercherà di oppormi con saggezza e da dietro alle quinte proprio come fa lei, se mi continua a denigrare. NOTA: Una azione drastica bilaterale, conoscendo la sua personalità: ritornargli ciò che mi ha regalato, di fatto non mi serve ma il motivi sono altri, e, perfino toglierli la amicizia su fb. Uno, poi il secondo e adesso la terza, per giunta, implicata con il passaggio di energie? Basta. NOTA: Una soluzione drastica con poca manifestazione e una rottura dei ponti drastica con la persona ambigua e coinvolta in pratiche legate allo spiritismo, potrebbe anche contribuire a salvarmi la vita, tuttavia, io devo anche aspettarmi degli effetti collaterali, ad esempio, la persona B. S. che subisce muro da me, potrebbe pensare: lui si è troppo innamorato di me, per fortuna che le cose sono andate così. Se sarà così, lo sia. Chiederò un passaggio da altri, essendo nel movimento disponibile la cosa per favorire il volontariato da parte dei non auto-muniti, od al limite, io rinuncerò a qualche lavoro di volontariato al di fuori della città e/o di nuovo sui confini. NOTA: Quarantotto chilometri fatti in diverse ore della giornata, sotto il sole, con la stanchezza che può accumularsi durante la giornata ed anche su dei terreni sconnessi, possono risultar essere più faticosi di 70 o 100 chilometri fati tutti in un colpo e senza riposarsi. Il tempo minimo per una paratone è stato di due ore e tre minuti? Colui che anni fa è riuscito a fare due ore e diciannove minuti è già un grande per la corsa, e, anche se si tratta di un allenamento diverso, chi fa i 40 chilometri in meno di due ore facilmente può farsi i cento chilometri. NOTA: Coincidenze e casi molto probabilmente del tutto casuali e fluttuanti? Tuttavia, bisogna fare attenzione all'eccezione. NOTA: Quello che fino ad un momento fa era il peggior nemico, ora con un accenno potrebbe indicarci di essere disposto a darci un aiuto. Questo si è verificato anche da parte di Squalo nei confronti di 007, ovviamente, essendo stato solo nel film. NOTA: Chi va a fare il bagno d'inverno, lo stesso, può aver meno resistenza alla dispersione di calore rispetto ad un bambino che va dentro e fuori dall'acqua in continuazione e per ore e pure divertendosi. NOTA: Pur confidando in un aiuto nel caso di bisogno, io potrei dire alla parte amica: io confido nel vostro aiuto nel caso di bisogno, tuttavia, lo chiederò solo se ne avrò bisogno, tuttavia, io spero di non dovermi mai presentare presso a voi per ricevere questo aiuto che per la mia situazione psicologica e di vita potrebbe risultar essere questione di vita o di morte. NOTA: Un fraintendimento collaterale da persona fuori dal discorso diretto? Al limite, si chiarisce dopo il nostro intento ed azione. NOTA: A volte basta un breve messaggio od un discorso di un attimo per chiarirci e per togliere eventuali malintesi e brutte impressioni. NOTA: Se uno lo preferisce e sceglia di assicurarsi, ok, ma, io non voglio dare soldi ai capitalista da 70 che si arricchiscono sulla mia possibile disgrazia, per giunta, facendomi vedere la polizza come se fosse obbligatoria. Che poi. Io non ci sto neanche con la obbligatoria per legge, ma, fuori giurisdizione, naturalmente. NOTA: Salvo che la cosa non si complichi di troppo, io posso fare un proponimento per l'arricchire di una persona cardine ben motivata attraverso una manifestazione politico-sportiva, ma, sarà solo un vago tentativo? NOTA: Preparandosi a fare e pur avendo tutta la buona volontà, non si può partire se manca lo strumento di lavoro principale o la macchina o l'informazione che sul momento si ha dimenticato, e magari, anche se solo da 10 secondi. NOTA: Perché alcuni vengono al ultimo momento? Forse non per fare dispetto ma per riuscire a fare altre cose nella giornata e poi venendo al ultimo momento a comprare od a sbrigare quello che devono o che vogliono. NOTA: Sarebbe bello, anche se non piacevole, poter dire ad un bambino: noi possiamo rimanere in buon rapporto ed amici, tuttavia, tuo padre a fatto questo e quello, e quindi, siamo diventati dei veri e propri nemici, e quindi, se tu acconsenti, noi due possiamo rimanere amici, tuttavia, non esporti troppo al cospetto di tuo padre non volendo io che ti possa eventualmente punire o fare del male. NOTA: Se stai fermo, il cinghiale non dovrebbe attaccare, forse, neanche se ci sono i piccoli, e così, quando si è aizzata un'aria troppo calma gettare acqua con la lingua o stando zitti si può non far scaturire la disputa. NOTA: Nel accordo amico con un operatore di un centro commerciale, essendo pronti e ben piazzati si può chiarire anche con un altro agente al suo interno. NOTA: Generalmente si dovrebbe cercare di essere sempre gli stessi in ogni circostanza, essendo trasparenti, ma, agendo e comportandoci con buon senso a seconda delle situazioni ed eventuali effetti collaterali in cui possono essere coinvolte altre persone. NOTA: Pur sentendo l'impulso di farlo, spesso è meglio stare zitti non essendo convenevole parlare, e, anche se quello che diciamo può essere giusto e ben introdotto nel discorso già avviato. NOTA: Il tempo utile è un po' più lungo e simpatico? Allegria. NOTA: Vorrei una domenica piena, appartenente alla meta relativa e/o principale, libero dalla droga e senza bisogno di prendere altra droga: si, le note in aggiunta. NOTA: Quando si scrive o si parla tra le righe, può esser facile venir fraintesi e quindi si può dover fare attenzione con chi si parla e sul come viene compreso il nostro messaggio, ossia, nel modo in cui pensiamo noi o se con altre interpretazioni. NOTA: Quasi in ogni situazione un sorriso non guasta. NOTA: Alcuni nel tanto parlare diventano proprio noiosi, pesanti ed arrecando non poco disturbo, e magari, pure perdendo tempo sul lavoro in chiacchiere. Certo, ogni tanto è meglio parlare e scaricare i propri pensieri e confidando le proprie paure, ma, la valanga di parole generalmente non va bene, inoltre, nel troppo è più facile la trasgressione. NOTA: Potendo fare qualcosa per difendere la vittima ma non facendo niente, ci si può costituire in parte colpevoli, e comunque, non come individui da un cuore giusto, ma, di omertà. NOTA: Non essendomi ricordato sul momento di non doverlo fare, io lascio stare il delirio in più, tuttavia, ma, ora mi fermo, (al tempo passato). NOTA: Cose che è meglio estirpare e/o cambiare solo alla fine o solo quando sono mature. NOTA: Una informazione può essere indicativa, parziale, ma, lo stesso giusta ed come unica soluzione. NOTA: Le tante note quasi ogni giorno da aggiungere? Come essere sotto acqua e quando comincia a mancare sempre di più l'aria. O, da un prigione da cui non vedo l'ora di uscire stando male e scomodo. NOTA: Scaduto il tempo utile più essenziale, avendo ancora diverso tempo ma non potendo fare troppo tardi perché essendo sconvenevole causa le tante cose da fare dopo, può esser meglio tardare ancora un poco ma andando via molto prima che scada tutto il tempo utile. NOTA: Comunque, lo stare tanto al computer, pur scrivendo di continuo con poco o niente copia e incolla tra la chiavetta e il blog. attira pochi o nessun fortino della normalità, o comunque, molto meno che correndo per città. NOTA: Se andassi ad una intervista televisiva per parlare degli illuminati, della politica internazionale, dei presunti extra terrestri ed eventualmente anche del TLT, che cosa potrei rispondere per dimostrare la mia presunta voce in capitolo? Io cercherò di dire la verità nel giusto modo e di trarre le conclusioni da ciò che avrò detto, risposto ed analizzato, tuttavia, potrei anche dire di essere stato in contatto con alcuni agenti segreti non deviati e non filo governativi, tuttavia, essendo ora calda la situazione per il TLT e stante per scoppiare, inoltre, essendo sospetto di complotto l'evento accadutomi in stazione, forse, è meglio che attendo ancora per un po' prima di propormi ad una intervista televisiva, che tra l'altro, se si fosse verificata tale intervista sarebbe avvenuta in Italia. NOTA: La notorietà sul come usare internet e fare i filmati, oggi di, può avere la sua importanza e notorietà, tuttavia, è importante che ciò che pubblichi per iscritto, ciò che dici e come ti esprimi in un filmato, e, se sei aiutato o ben in grado di trasmettere le tue idee nel miglior modo e forma. NOTA: Le cooperative operaie di Istria, Trieste e Friuli, erano già al quanto discutibili fin da prima degli anni 80, per giunta, essendo finanziate dalla regione, ma, sono altrettanto discutibili del cooperative Italia di cui le Nordest ne fanno parte. I dirigenti hanno compiuto delle manovre per fare fallire le cooperative operaie locali di Trieste, facendo perdere 103 milioni di euro a migliaia di risparmiatori, di cui, solo una piccola parte verrà recuperata, e così, le cooperative Nordest hanno comprato ciò che rimaneva pagando solo il 5% del valore iniziale. Da oggi, o gradualmente in breve tempo, non entro nei particolari, io finisco di comprare presso le cooperative Nordest. NOTA: Io spero ed ho fiducia che il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sito a New York sia consapevole della esistenza di un gruppo di cittadini che richiede il rispetto dei loro diritti secondo le normative del trattato di pace contenute nel articolo 21 e nel allegato 6°-7°-8°-10° e nel memorandum di Londra. Dopo tutto sia R. G. che P. P. Dovrebbero aver resa chiara e ben separata la posizione del vero movimento di Trieste Libera attraverso le molte denunce e comunicati stampa, tuttavia, l'Italia continuerà a mollare colpi fino all'ultimo contro le regole della democrazia. NOTA: Un giorno in un corridoio di ospedale durante una lunga attesa, ad alta voce mio padre ha detto agli altri pazienti in attesa, sopratutto rendo il senso: gave voluto la democrazia? E, adesso ve la prendete dal basso verso l'alto! Tuttavia, oggi di, c'è ancora meno democrazia che sotto il fascismo dichiarato degli anni 20-30-40. NOTA: Oltre a doversi rivolgere al vero movimento, ricevendo consiglio e leggendo la sua letteratura, che cosa può fare una persona Tale dei Tali per poter comprendere a fondo la questione legale e politica del TLT in rapporto con l'Italia? Dovrebbe leggersi una o più volte con attenzione l'articolo 21 del trattato di pace del 1947, inoltre, l'allegato 6°-7°-8°-10° del trattato di pace del 1947 che è avvenuto tra 21 paesi firmatari associati e che l'Italia ha dovuto firmare come Stato che ha perso la guerra. Poi, è utile leggere anche il Memorandum di Londra che contiene due intendimenti di legge essenziali ma che per tanto tempo sono stati fatti comprendere in modo distorto, ossia: (ci voleva un governo fiduciario provvisorio) per l'inattuabilità della giusta provenienza del governatore e dello Stato del TLT causa i problemi sul momento nel periodo del dopo guerra e del inizio della guerra fredda tra URS e USA, inoltre, non si sarebbe mai potuto considerare il TLT come ex TLT, trattandosi di una disposizione irrevocabile e senza scadenza. (Si, proprio come veniva pensata da alcuni la parola d'ordine “vincere” tanto amata da Mussolini). Come ultima cosa, può essere utile leggersi la prima parte del trattato di Osimo per capire in che modo è stato espresso questo contratto bilaterale sulla delimitazione del confine tra la zona A e la zona B, ma, essendo stato un contratto non riconosciuto a livello internazionale e che non doveva poter dimostrare lo spargimento della sovranità dello Stato Italiano sulla zona A. (Tuttavia, molti politici truffaldini della politica italiana hanno cercato di far intendere proprio questo, ossia, che con il trattato di Osimo il TLT ha cessato di esistere diventando Italia.) NOTA: Ci sono alcune cose, frasi e/o intendimenti, di cui è meglio non parlare? Tutto viene fatto nella legalità, anche se di alcune cose imminenti non si parla, e, nella legalità gradualmente ci si deve impegnare per portare anche la spada contro l'Italia, ossia, la legalità deve essere accompagnata da una situazione di forse maggiori che costringerà l'Italia ad abbandonare la occupazione del TLT. NOTA: Gli odierni insegnati, anche se fossero in grado di farlo, possono avere problemi sul lavoro se aiutano i loro studenti a coltivare spirito critico in ambito della politica e dei testi giornalistici che dovrebbero sempre soddisfare dei requisiti per essere affidabili. Oggi di, gran parte della gente si affida alla presunta autorevolezza di una fonte ma senza avere un adeguato spirito critico, inoltre, gran parte della gente ha difficoltà a pensare che tutto il sistema e società in cui viviamo è corrotta in tutte le sue fondamenta principali. NOTA: Il porto di Trieste ad insaputa dei cittadini a funzionato anche da porto nucleare. Ma, che dire in merito alle tante zone di Trieste dove è stato depositato molto materiale inquinato, diossina e materiale radioattivo, e su cui dopo, è stato edificato? La riviera di Barcola, il porto San Rocco a Muggia e molte zone del Carso hanno il sottosuolo molto inquinato, e quindi, demolire le case costruite, scavare, purificare il terreno, ricoprire il terreno con terra e materiale "pulito" e ricostruire, appare come un lavoro infinito e da cui non si saprebbe dove iniziare. Tuttavia, c'è una cosa che si può dire: il TLT è un altro Stato che ha subito anche questo tipo di abuso da parte dell'Italia che invece di amministrarlo come governo fiduciario, lo ha occupato di nascosto. Grazie alle leggi italiane a favore della politica corrotta ed a favore dei gruppi di affari sotto grandi imprenditori, prima qualcuno si deve ammalare di cancro, poi, uno scienziato con voce in capitolo deve constatare la tossicità e la fonte di inquinamento, e dopo, si può sperare in una azione legale. Se molta gente si sveglia, è sempre meglio di niente, tuttavia, la strada verso il disinquinamento ed il risarcimento lo stesso può essere troppo lunga e difficile. NOTA: La società velica di Barcola e Grignano, la società che organizza la ben nota regata folcloristica "Barcolana", è sita su un territorio tra i più inquinati di Trieste e zone limitrofe, e, anche li c'è la diossina. NOTA: Per colpa dell'Italia, il falso amministratore fiduciario, il TLT ha subito tantissimi abusi ed inquinamento che contribuisce a far ammalare e morire la gente. Comunque, a parte questo, che dire di tutto l'inquinamento e discariche create e accumulate soto tantissimi terreni sia in Italia che in altri paesi in varie parti del mondo? Inoltre, a parte il infinito lavoro per demolire, disinfestare, ricostituire il terreno e ricostruire, l'attuale sistema di cosa che ha rifiutato alcune scoperte pulite di Nicola Tesla per pura speculazione, in che modo si propone e si proporrà per eliminare tutte queste forme di inquinamento e terra inquinata che ora si trovano sotto terra, per giunta, in molte zone che ora sono abitate? L'attuale sistema di cose malvagio, i cui poteri forti hanno deciso di decimare la popolazione a livello mondiale cercando di farci credere a tutti che siamo in troppo, è un sistema che si sta mordendo la coda ed il cui fegato è ormai quasi del tutto liquefatto come quando una persona subisce una intossicazione da funghi velenosi che la fa inesorabilmente morire dopo 20-25 giorni. 

NOTA: Il porto franco internazionale non e del demanio e quindi non può essere sdemanializzato. NOTA: Alla festa tenutasi il 13 settembre nel porto vecchio di Trieste presso il 26° magazzino, osservando la situazione si vedeva le rotaie interrotte e tutta una serie di lavori fatti a posta per mandare in disuso lo scomodo porto internazionale di Trieste. Naturalmente, Il Piccolo ha parlato soltanto del corteo organizzato da Giorgio Marchesich che desidera diventare sindaco prestando giuramento all'Italia, ed anche, sostenuto dai falsi indipendentisti di via Roma 28 con Vito Potenza che vuole candidarsi a sindaco anche lui sotto le liste italiane. Uno di loro due non sarebbe riuscito a vincere la campagna elettorale, forse, potendo avere solo un comodo incarico, tuttavia, se Vito Potenza o Giorgio Marchesich fosse diventato sindaco, avrebbe dovuto sottostare al allora prefetto italiano come eventuale successore di Francesca Adelaide Garuffi, ma, il discorso non è finito. NOTA: “Il Ministro: Trasformeremo il porto vecchio in polo turistico”! Questo vogliono farci intendere i corrotti politici del PD e della politica italiana, tuttavia, non possono far niente, è tutto fermo. NOTA: Il Movimento Trieste Libera precisa di non avere nulla a che fare con il corteo formato da pochi portuali e da un centinaio di agitatori pseudo-indipendentisti che mercoledì 26 agosto, dopo un tentativo inutile e mezzo fallito di sciopero del porto, sfilando sulle rive hanno insultato una troupe televisiva ed attaccato la polizia fingendosi poi aggrediti. Si tratta di alcuni politicanti e di soggetti violenti con mentalità squadrista, tra i quali noti pregiudicati, che in realtà non conoscono la complessa questione giuridica e politico-diplomatica del Territorio Libero di Trieste e del suo Porto Franco internazionale, ma la sfruttano come slogan per cercar voti creando confusione ed attaccando chi se ne occupa seriamente. Sono infatti gli stessi che l’anno scorso hanno assaltato la sede e minacciato i dirigenti di Trieste Libera, rimanendo impuniti. Il Movimento Trieste Libera è pronto a sfidarli a confronto in dibattito pubblico per mettere fine ai loro equivoci. - See more at: http://www.movimentotriestelibera.net/wp/archives/4240#sthash.OdtTIkkt.dpuf. Si, prima sono stati comprati dal PD, in particolare il loro “leader” che da un giorno all'altro ha “cambiato bandiera”, poi, sono stati indotti ad agire violentante in nome del allegato ottavo, ma, per buttare l'ostracismo e la colpa sul vero movimento di Trieste Libera ma che, di fatto, è del tutto estraneo sia alla violenza che alla illegalità: una manovra del PD che attualmente ha il potere, e forse, anche da parte di altri poteri collaterali o della così detta opposizione che spesso è in combutta da dietro alle quinte con la maggioranza sia a livello centrale che, a volte, anche a livello locale. Intanto la corrotta politica locale del PD inserita nel TLT continua ad essere a piede libero, probabilmente, avendo sempre più paura l'Italia di perdere la provincia fantasma di Trieste. NOTA: Vero la fine di settembre 2015 il magazzino 8 è stato demolito, probabilmente, con la scusa che era pericolante? Probabilmente, la locale politica italiana può aver progettato di smantellare a catena tutto il porto vecchio per fare lo stesso tutto quello che vuole, e, anche se la Francesca Adelaide Garuffi non avesse dato il consenso. Dopo tutto gli elementi del PD possono anche essere sotto la pressione ed eventuali minacce da parte della 'Ndrangheta che circa due o più anni fa gli ha dato circa 10 milioni di Euro. Dopo, il PD potrebbe anche dare il consenso a costruire per mandare lo stesso avanti il progetto da un miliardo e mezzo di Euro, tuttavia, questo potrebbe essere il proposito esasperato da parte della gang del PD, tuttavia, di mezzo può esserci un mare tra il pensare di poter fare ed il riuscire a portare a termine fino in fondo il progetto e senza mai un intervento restrittivo dall'esterno. Secondo me difficilmente potrebbero riuscirci, o forse, può essere stata una mossa per dare un poco più di credibilità a tutte le balle che vengono pubblicate sul Piccolo in merito al porto vecchio che sta per essere dato alla città. Le ultime notizie fuorvianti e/o intimidatorie sono: "Porto vecchio, rivoluzione di ottobre. Via il punto franco..." "Equitalia – Ezit: i pignoramenti non si fermano." NOTA: Una autorità portuale del Friuli Venezia Giulia non dovrebbe neanche esistere, inoltre, la Garuffi non può decidere da sola sui cambiamenti della maggiore estensione del porto, e, neanche sui cambiamenti, essendoci di mezzo un altro comitato all'estero in Europa che dovrebbe avere potere decisionale. Inoltre, l'allegato ottavo non può essere rispettato o violato secondo i comodi dei grandi imprenditori e politici di turno. NOTA: Il 12 settembre 2015 Vito Potenza della gang dei falsi indipendentisti di via Roma 28, in un articolo sul giornale italiano, Il Piccolo, annuncia la liberazione di Trieste e il nuovo incontro al ambasciata della Russia, ma, nel contempo, Vito Potenza annuncia l'ufficializzazione della sua candidatura a sindaco di Trieste. Al corteo del 13 settembre Giorgio Marchesich si presenta come candidato alla campagna elettorale del 2016. Probabilmente, Vito Potenza e Giorgio Marchesich diventeranno due antagonisti. Oggi, Vito Potenza potrebbe sfruttare il corteo di Marchesic per la sua candidatura, e un domani, i due candidati potrebbero distruggersi con le loro stesse mani, per giunta, essendo abbandonati dall'Italia appena subentrerà il TLT. Di per certo, Giorgio Marchesich non merita di diventare sindaco quando sarà riconosciuto politicamente il TLT, inoltre, Giorgio non è come suo padre, un vero indipendentista per il TLT fin dagli anni 50. NOTA: Un giornalista di un giornale austriaco ha fatto copia e incolla dal "Il Piccolo" di Trieste per poi tradurre ed apporre lievi modifiche del testo? Da questo giornale austriaco è uscita la notizia secondo cui il movimento di Trieste Libera, (facendo riferimento o sottintendendo a quello vero, non a quello falso che appare come ufficiale), ha organizzato il corteo del 13 settembre 2015, con Giorgio Marchesich che si candida a sindaco presso le liste italiane, (e quindi, con riconoscimento della sovranità italiana). Tuttavia, la stessa sera del 15 settembre 2015 il vero movimento ha preparato e dopo spedito la smentita al medesimo giornale Austriaco. NOTA: Fino all'ultimo, la politica italiana cercherà di ingannare la maggioranza dei cittadini di Trieste male informati, inoltre, fino all'ultimo la politica italiana cercherà di imbrogliare le carte a livello internazionale. Tuttavia, lo scacco matto dal punto di vista legale ormai è arrivato, in quanto, la Garuffi ci deve dare: una non risposta, come prevedibile fin dal mese di giugno, ma, lo stesso, la Garuffi violando la scadenza e il trattato di pace oppure dando tacito consenso; una risposta negativa violando in modo diretto il trattato di pace del 1947; una risposta affermativa dando ragione e consenso a tutte le nostre richieste, ossia, da parte del vero movimento e da parte di tutti i cittadini che chiedono rispetto dei loro diritti. (Ovviamente, il fatto che la politica italiana agirà in modo truffaldino fino all'ultimo momento, cosa che forse neanche Giulio Andreotti avrebbe fatto), è un tipo di discorso, mentre, il scacco matto a livello legale a favore del TLT e dei cittadini di Trieste, assolutamente, è un altro tipo di discorso. NOTA: E. T. è stata soccorsa dalla ambulanza per un aneurisma alla testa? I falsi indipendentisti di via Roma 28 hanno accusato la polizia di aver rallentato i soccorsi a favore di Erica T. Questi ed in particolare altri comportamenti da parte dei falsi indipendentisti e di alcuni portuali opportunisti, possono portare discredito sul vero movimento di Trieste Libera, tuttavia, le Nazioni Unite ed i paesi firmatari sono già a conoscenza di queste manovre da dietro alle quinte da parte del PD. Si, i truffaldini politici italiani che sono simili ai drogati che non possono più fare a meno della droga, sono senza fine! Io penso che se Nerone, si, il famoso Nerone, si trovasse di fronte ad elementi del PD come Ettore Rosato, potrebbe morire subito per arresto cardiaco per la troppa paura, essendo gli elementi del PD, (ma, non solo), delle serpi troppo velenose, eppure, l'Imperatore Nerone ha avuto a che fare con molte serpi velenose del suo tempo. NOTA: Il Piccolo di Trieste che meriterebbe di essere cancellato con una bomba atomica, non parla dei presidi sui confini fatti dal vero movimento di Trieste Libera in cui è presente anche la polizia e la Digos, tuttavia, Il Piccolo di Trieste esprime del rivoluzioni dei falsi indipendentisti, i portuali compresi, per dare ostracismo e colpa al vero movimento, inoltre, lo stesso Primorski , un giornale sloveno, ha parlato di una cosa di macchine al confine di Fernetti, per poi, parlare della bandiere de dei volontari del vero movimento, ma, la doppia notizia è stato esposta in un modo che il lettore medio, non ben informato e non sufficientemente critico, attribuisca la crescita della coda dei veicoli per colpa del vero movimento di Trieste Libera, non per il restringimento di carreggiata che esiste ancora al valico. Ma, sia la polizia che la Digos, facente parte della polizia di Stato italiana, è testimone che la in certi momenti si è formata la coda al confine di Fernetti causa le tante macchine ed il restringimento della carreggiata. NOTA: (Riguardo alla maggior parte dei falsi indipendentisti): che dire in merito a molti individui di un ex corpo direttivo che si sono trovati molto alle strette causa delle difficoltà dal punto di vista economico? Dopo la scissione si sono ritrovati ad essere molto più benestanti rispetto a prima, e ciò, grazie al PD ed alla politica italiana che ha cercato in tutti i modi di far cadere il movimento di Trieste Libera, ad un certo punto, diventato molto scomodo a Ettore Rosato, Francesco Russo, Debora Serracchiani, Roberto Cosolini, Roberto Dipiazza, e, tante altre belle lame della politica italiana. NOTA: Oggi di, Trieste vive sopratutto con il terziario? La colpa è sopratutto dello Stato italiano che nel corso di 60 anni, non solo ha fatto gradualmente morire il porto franco internazionale di Trieste, ma, l'Italia ha anche fatto morire e/o trasferire in altre città d'Italia molte aziende e industrie che prima lavoravano anche a Trieste, tuttavia, qualcosa che produce esiste ancora a Trieste. Se domani ritorna il TLT, soppresso da uno stato perdente ed ipocrita, la produttività risorgerà. NOTA: Oggi di, dopo 60 anni, ci sono molti paesi non consapevoli della possibilità di poter usare il porto franco internazionale di Trieste? O sopratutto, deve esser fatto maturare di nuovo l'interessa da parte dei paesi firmatari ad usare il porto di Trieste che gli appartiene? Il vero movimento di Trieste Libera sta lavorando per entrambe due cose. NOTA: Oggi di, non poche persone sono consapevoli del difetto di giurisdizione e sul fatto che Trieste non è Italia, tuttavia, temono che se l'Italia dovrà abbandonare il TLT che ha reso schiavo, gli ospedali ed altri servizi verranno a meno. Ma, questo mio timore è ben fondato? Solo per fare un esempio, la presunta tassa comunale per i rifiuti, che viene pagata anche dai cittadini di Trieste e dai residenti nella provincia fantasma di Trieste, al 90% viene pagata a Roma e solo il 10% torna al comune. Forse, nei primi mesi in cui fosse subentrato del tutto il TLT, i vari servizi avrebbero potuto avere qualche problema e carenza, tuttavia, in breve tempo, se il nuovo amministratore fiduciario si fosse mostrato fedele, gli ospedali, gli altri servizi e la stessa giustizia, avrebbe potuto essere più efficiente e più veloce, inoltre, ci sarebbe subito stato più sostegno a livello sociale, ci sarebbe stato subito più lavoro per i cittadini residenti a Trieste, gli stipendi e le pensioni sarebbero stati subito più alti, per giunta, anche i cerini avrebbero potuto lavorare meglio rispetto alla odierna politica italiana. Per non parlare poi, del inquinamento che ha prodotto l'Italia e di tante altre cose che avrebbero potuto esser un poco rimesse a posto. (Certo, in questo sistema internazionale ormai troppo corrotto e prossimo alla fine, un qualsiasi miglioramento in una zona, per quanto circoscritta, può essere al quanto relativo). NOTA: Questo la gente non lo sa, come tante altre cose ci sono che la gente non sa, ma, nel 54 l'Italia ha firmato di obbligarsi a restituire tutte le pensioni alle persone del TLT, e quindi, in un senso, a carico di un altro amministratore, o in un altro, non c'è pericolo che qualcuno rimanga senza pensione, nazi, c'è l'avrà maggiorata almeno del 25%. NOTA: Per gli illuminati e per gli agenti segreti questo è pane quotidiano: Alla fine di agosto ed inizio settembre fino al 15 settembre, io ho come avuto la vaga impressione che le scie chimiche cosparse in prossimità del TLT abbiano impedito la pioggia invece di favorirla. Questa impressione me la sono fatta in relazione di tutta la pioggia che si è verificata in pianura Padana e in Friuli, ma, spesso e volentieri, essendoci stato spesse volte un grande buco di sereno o di tendenza al sereno sopra a Trieste. Che dire se gli illuminati avessero deciso di facilitare il lavoro da parte del vero movimento per la venuta del TLT, ed inoltre, che dire se Bilderberg potrebbe coinvolgere anche la città di Trieste e se alcuni delegati da parte dei poteri forti volessero sentirmi parlare di persona in connessione al adempimento di Salmo capitolo 2? Queste sono soltanto delle mie supposizioni che mi sono passate per la mente, avendo io pensato di aver capito molte cose in relazione al falso processo di pace e sicurezza, tuttavia, tale ipotesi riguardo alle scie chimiche, a Trieste Libera ed a Bilderberg in relazione al 2° Salmo, io non posso escluderla al mille per mille. NOTA: Una delle ultime possibili strategie dell'Italia per non perdere il TLT, la provincia di Trieste che non esiste, (per gli illuminati e per gli agenti segreti questo è pane quotidiano): Il 15 settembre di pomeriggio ci sarà una riunione dei soci volontari sul da farsi dopo il 15 settembre, visto che molto probabilmente la Francesca Adelaide Garuffi, stando nel mezzo, sia non dando il porto vecchio a Cosolini che non dando una risposta entro i 90 giorni ai cittadini del TLT che richiedono il rispetto dei loro diritti. Ma, nel caso che dal 16 settembre cominciassero delle azioni da parte del vero movimento per entrare gradualmente o subito in una situazione di auto-governo, quale ultima mossa potrebbe fare lo spietato, ipocrita ed illegale Stato Italiano? Inoltre, (di questo non ne sono sicuro, tuttavia, l'informazione la ho ricevuta da una persona seria), è vero che l'Italia sta organizzando tre gruppi armati per tentare di intimidire e bloccare le azioni di auto-governo e di disubbidienza diretta ad alcune disposizioni fuori giurisdizione imposte dall'Italia? Questi tre gruppi armati sarebbero: i primi due, gli alpini e gli agenti segreti italiani, che probabilmente non spareranno in quanto non riceveranno l'ordine di sparare dalla Garuffi che vorrà tenersi sempre nel mezzo e con la minore violazione sia verso il trattato di pace che verso l'Italia, e quindi, gli agenti segreti e gli alpini potrebbero eventualmente solo cercare di intimidirci per scoraggiare eventuali azioni di auto-governo. Ma, il terzo gruppo comprende quelli della sicurezza, molti dei quali con precedenti penali, individui che appartenevano al movimento di Trieste Libera, che poi, si sono uniti a quelli di via Roma 28, ma che dopo, hanno abbandonato anche i falsi indipendentisti con Vito Potenza, questo terzo gruppo potrebbe essere stato comprato in segreto dall'Italia tramite un compenso iniziale ed un compenso finale a lavoro finito. Questo terzo gruppo potrebbe sparare per eliminare molti soci volontari del vero movimento, ma dopo averli usati, gli alpini e gli agenti segreti italiani potrebbero sparare contro il terzo gruppo armato che ha realmente fatto fuoco contro di noi, oppure, l'Italia potrebbe perfino chiedere che il gruppo della sicurezza venga giudicato al tribunale dell'Aia. In questo modo, il terzo gruppo, se avesse sparato, avrebbe potuto fermare il vero movimento uccidendo gran parte dei volontari più attivi, ma, fungendo da capo espiatorio a favore del truffaldino Stato Italiano. A questo punto, per cercare di mettersi in regola di fronte alle Nazioni Unite ed i 21 paesi firmatari, che cosa avrebbe potuto anche fare lo stato italiano e la politica locale presso Trieste? Indiciamo un referendum presso la maggioranza dei cittadini di Trieste sviati od a favore dell'Italia, così, dopo la maggioranza stupida ed idiota politicamente parlando, si schiererà a favore dell'Italia. Si, questa forse è una possibilità molto remota, tuttavia, questa strategia e vecchia come il cucco sia per gli agenti segreti, ma anche, per la stessa politica italiana, ad esempio, basti ricordare il G8 di Genova dove dei poliziotti travestiti hanno commesso atti di violenza per mettere in cattiva luce e per far menare tutti i manifestanti pacifici contro la ingiusta globalizzazione a favore dei potenti poteri economici ma a discapito della maggioranza. NOTA: (Un omicidio, in questo caso, di un cittadino scomodo di Trieste o di un politico locale, viene fatto soltanto se probabilmente risulta essere conveniente e non essendoci dei rischi troppo elevati, in quanto, la famiglia mafiosa è comandata da buoni uomini d'affare, seppure, dei criminali che spesso sono senza scrupoli, ovviamente, la mentalità e modi di fare cambiando da mafia ad altra mafia): Ettore Rosato è il principale tramite con cui il PD locale ha ricevuto 10 milioni di Euro dalla mafia calabrese, dopo aver dato una garanzia alla 'Ndrangheta per il riciclaggio del denaro sporco nei promessi lavori per la trasformazione del porto franco di Trieste in porto turistico. Probabilmente, come al solito, non gli faranno niente, ma, ora la guardia di finanza sta indagando sul senatore italiano Ettore Rosato: tanta forma, campagne basate sopratutto sulla emotività, e sopratutto, giacca e cravatta per nascondere la tanta ed insaziabile corruzione. NOTA: A parte la cittadinanza che può essere migliore rispetto a quella italiana ed i non precedenti di aggressione i Svizzera, ma, perché, almeno fino ad alcuni anni fa, il presidente della repubblica della Svizzera poteva essere visto in un bar o in un ristorante senza scorta e/o che si comportava come una persona normale? Gran parte dei politici ed altre cariche dello stato in Svizzera, non sono in malafede e corrotti come i politici ed alcune alte cariche in Italia, sebbene, anche la Svizzera come paese così detto neutro abbia la sua parte di colpa, e, in più ambiti. NOTA: La banca centrale europea controlla tutti gli italiani e tutti i triestini? A parte l'ingiustizia ed ingiusto potere, se Trieste non è ne Italia ne Europa, la BCE non deve poter controllare i cittadini di Trieste. Ma, fino a che punto siamo arrivati? Ci sono delle situazioni in cui, se un cittadino non riesce a dimostrare come ha avuto tutti i suoi beni e conti in banca, può perdere tutti i suoi averi. Questa in cui stiamo vivendo oggi, è una vera e propria dittatura finanziaria, e forse, la peggiore dittatura che ci sia mai stata nel corso della storia, in quanto, anche se si tratta di una dittatura morbida e nascosta, ti fa passare la voglia di vivere e tante cose della vita stanno perdendo il loro senso di piacevolezza, ma, non solo, inoltre, la speranza sta sparendo, salvo, per quelli che conoscono Geova. NOTA: Una persona che giustamente parla male della politica italiana e sul fatto che bisognerebbe fare questo e quello, tuttavia, nel effettivo, che priorità da alle cose riguardanti la liberazione di Trieste nel suo quotidiano? NOTA: Ora più entità commerciali da più paesi cominciano a chiedere conto a Roberto Cosolini sul perché di alcune situazioni che si verificano nel porto di Trieste e se si tratta di un porto franco, ma, il sindaco Cosolini ed altri politici del PD si ritrovano a dare delle risposte sempre più imbarazzanti, ossia, sentendosi sempre più alle strette, ma, approfittando della ignoranza e non consapevolezza dei cittadini in merito ai loro diritti ed in merito alla posizione legale in cui si dovrebbe trovare il porto franco internazionale di Trieste, un qualche-cosa che se si fosse sviluppata a dovere, oggi di, poteva essere unica al mondo: se domini il TLT e il porto franco internazionale verranno riconosciuti, noi agiremo di conseguenza! Bastardi ed impenitenti, se si pensa di tutta quella disinformazione e censura che quelli del PD e della destra promuovono di continuo e senza alcun ripensamento. Si, bastardi e impenitenti e criminali. NOTA: All'ultima scritta posta sulla veranda del palazzo liberty in cui c'è scritto lutto per Trieste da quando l'Italia nel 54 ha cominciato ad amministrare in modo falso il TLT, Debora Serracchiani per fare psicologia di massa ha perfino detto che i morti in guerra sono stati offesi. Di fatto, però, è proprio l'Italia che ha offeso i morti che sono morti in guerra pensando di combattere per una causa giusta, in quanto, dopo, gli italiani sono diventati sempre più schiavi di uno stato corrotto e sotto il dominio dei banchieri internazionali che vi hanno attecchito con estrema facilità grazie ai politici corrotti come Debora Serracchiani. Si, tanti bei discorsi con bella presenza, ma, per mandare sempre più in malora il paese a beneficio di una oligarchia. La maggior parte dei politici italiani sono come i drogati che non possono fare a meno della droga, ossia, non possono più fare a meno di ingannare i cittadini e di fare buoni affari a detrimento di tutta la collettività. E, in quanto a Roberto Menia, Trieste Italiana nel tricolore? Si, anche quello è una bella lama fascistona. Ma, sono invasori parassiti? Magari che fossero solo questo, ma, sono molto e molto peggio, costoro dovrebbero essere imputati al tribunale del Aia per crimini contro l'umanità. Forse, io lo so che è sbagliato parlare al condizionale, ma, potrebbero sapere molto di più di quello che sembra, ma, essendo tutte queste belle lame del tutto corrotte ed irrecuperabili, psicologicamente parlando. I loro intenti “non possono” cambiare, un po', come il cancro maligno del melanoma non può diventare benigno e di aiuto al organismo come di sua spontanea volontà, sebbene, anche i malvagi abbiano la possibilità di ritrarsi dal male. NOTA: Ora la cucina e la sala riunioni è disponibile alla mattina e al pomeriggio per tutti i soci, una cosa assolutamente regolare anche per quanto riguarda le leggi sulla sanità e sull'igiene da parte dell'Italia, ma, a parte questo, se risorgesse una intensa comunicazione e volantinaggio tra il movimento ed i cittadini che transitano a piedi in Stazione Ferroviaria, in Posta Centrale, in Piazza Grande, di fronte al Tribunale per fare pubblicità del processo che si dovrebbe tenere il 9 novembre, davanti ai centri commerciali, ecc, ecc, verrebbe portata conoscenza ed intendimento ai cittadini sia riguardo al imminente processo del 9 novembre riguardo alla manifestazione tenutasi in porto nel 10 febbraio 2014, (una manifestazione che fu regolarmente accompagnata e monitorata dai carabinieri, dalla polizia e dalla Digos, ma, senza bisogno di permesso trattandosi del porto franco internazionale, oppure, dovendo esser colpevoli anche tutte le forse dell'ordine), che per portare a conoscenza ed intendimento i cittadini sulle cose più importanti, determinati e trainanti per la causa per il ritorno del TLT riguardo: la dimostrazione della violazione del trattato di pace avvenuta il 15 settembre 2015, gli accreditamenti che ancor adesso vengono spediti ai 236 membri rappresentati dalle Nazioni Unite, ma il 28 ottobre, avendo ricevuto già 4 rappresentanze, con le risposte agli accreditamenti che potrebbero arrivare fra pochi giorni, visto che il lavoro di spedizione potrebbe essere iniziato il 26 ottobre, ossia, con la nascita ufficiale della rappresentanza di stato del TLT. La delega può essere fatta da un qualsiasi cittadino ed imprenditore che è residente a Trieste. Ovviamente, se il cittadino desidera fare la delega alla Rappresentanza di Stato del TLT avente già i suoi canali internazionali con tre paesi più le Nazioni Unite, il cittadino di Trieste dimostrando le sue generalità può fare la delega presso il I.P.R. sito in piazza della Borsa 7 al ammezzato nel palazzo liberty. NOTA: Le lettere di accreditamento vengono mandate dall'inizio del mese di ottobre, e, dopo quasi un mese non è arrivato ancora alcun accreditamento, tuttavia, alla fine di ottobre l'I.P.R. appena formato ha già ricevuto quattro rappresentanze da altri paesi. L'Austria ha il problema dell'immigrazione e l'Italia è il terzo partner commerciale con l'Austria, per giunta, l'Austria è uno stato debole che per ora può non esser interessato a dare un accreditamento positivo al TLT che dopo può portare al cambio del amministratore fiduciario, e quindi, potrebbero volerci ancora molti mesi prima che Trieste venga liberato dalla occupazione italiana e sarebbe molto convenevole che tutti i soci si mostrino amici, più coesi e non ostili per stupide divergenze personali non contro la causa, affinché con il passare dei mesi qualche socio volontario non venga meno abbandonando la causa o quasi. Ovviamente, il movimento con le due colonne portanti va avanti sempre e comunque con le cause legali contro l'Italia, e, più la politica e la giustizia italiana commette ingiustizia, più il movimento usa questi abusi contro l'infedele amministratore fiduciario. NOTA: I falsi indipendentisti di via Roma e le persone discutibili di questo gruppo che fino a due anni fa erano ancora nel movimento con Giurastante e Parovel, vengono usati processualmente e mediatica-mente per portare discredito sul movimento di Trieste Libera vero, nonostante che agisca soltanto nella legalità e senza alcuna azione violenta, ma, essendo un movimento che fa una azione legale non gradita alla corrotta classe politica locale sotto l'Italia ed in differito di giurisdizione. Il 28 ottobre ha cominciato il processo su due imputati accusati da Federico Frezza per la manifestazione del 10 febbraio 2014. Questi due imputati ora appartengono al gruppo dei falsi indipendentisti di via Roma 28, e, a parte questa falsa accusa mossa da Fedreico Frezza, questi due indagati hanno anche avuto problemi con la legge, per giunta, ora non essendo difesi adeguatamente dal loro gruppo di appartenenza e dal avvocato Sponza, (ormai dissociato anche lui da via Roma 28, ottobre-novembre 2015), dal patrocinio incredibilmente fedele, che, prima non difendeva gli associati ma che ora si è anche dissociato dal movimento di via Roma 28. “Si, evidentemente Sponza è l'avvocato dal patrocinio incredibilmente fedele e che non tradisce mai”. Ma, visto che il processo si dovrebbe tenere il 9 novembre e visto che questa prima udienza è stata fatta in segreto, evidentemente la corrotta giustizia italiana, con implicato Federico Frezza, cercherà di portare discredito al vero movimento di Trieste libera, e forse, anche una pericolosa trappola con tanto di abuso di potere, tuttavia, io dubito che ci riescano. NOTA: Dopo che due ed altri falsi indipendentisti di via Roma hanno assalito la sede e cercato di occuparla, alcuni soci volontari hanno passato diverse noti in sede, sia in segreteria che in sala riunioni, per proteggerla. NOTA: Se coloro che faranno sicurezza venissero aggrediti, si dovrà non reagire e soltanto cercare di parare i colpi, tuttavia, probabilmente non accadrà niente. Comunque, e degli stupidi manovrabili ed usabili, spesso coloro di cui si può dover temere, non tanto, da parte delle forse del ordine che stanno a vedere e a volte che potrebbero istigare se qualche scomodo irremovibile di mezzo. NOTA: Meglio manifestare pazienza e fiducia nella causa legale e nella rappresentanza di Stato con i suoi collegamenti, che sperare in una mossa risolutiva per l'immediato ma potendo fare anche un colpo di testa comodo all'Italia, e, anche se poco di più può fare contro di noi. Comunque sia, a me non va tanto bene, neanche il consigliere troppo prudente che mi avverte del pericolo dietro ad ogni angolo, e, anche se effettivamente un po' di pericolo qua e la può esserci, ma, del resto, non esiste una guerra del tutto esente da ogni rischio. NOTA: Il MTL è violento e detiene armi da fuoco? Si, secondo Federico Frezza, in quanto, alcuni falsi indipendentisti di via Roma 28 che un tempo facevano parte del primo vero movimento, ossia, prima delle scissioni, alcuni hanno avuto problemi con la legge e/o altri della sicurezza si sono allenati al uso di armi da fuoco in Slovenia. NOTA: Io mi sono chiesto, ma, dopo il 9 novembre il vero movimento, ossia, Roberto Giurastante e Giorgio Provel, non possono muovere una denuncia contro lo steso Federico Frezza? Di fatto, Roberto ha mosso diverse denunce contro questo pubblico ministero, ma per ora, essendoci l'occupazione italiana, Federico Frezza giace del tutto impunito, o quasi. NOTA: Che cosa è diventato il club di via Roma 28, in buona parte creato dal PD, l'attuale politica con il potere a Trieste? Una sorta di lotta tra bande ed i soci che non ricevono difesa legale da parte del movimento, si, al completo sbaraglio. NOTA: Se un giorno io mi trovassi a fare una discussione contro Federico Frezza in pubblico, che cosa potrei anche dirgli? Guarda che per quanto tu sia corrotto e per quanto sia lo Sato italiano che ci occupa una dittatura fascista, peggio del fascismo degli anni 20-30-40 in Italia, se tu fossi riuscito a farmi arrestare e a farmi mettere in galera all'improvvisata ancor prima del processo, e, mentre io sono in carcere, tu fossi riuscito a pianificare la mia morte per eliminarmi, visto che pensi di poter fare tutto quello che vuoi, al limite, mi fai un favore in quanto in gran parte mi è passata la voglia di vivere sotto la dittatura fascista e finanziaria dell'Italia che forse potrebbe essere la peggiore dittatura mai esistita in tutta la storia dell'umanità. Acquisendo consapevolezza di quale sia il sistema Italia, non avendo più alcuna speranza ed incentivo e meta, uno può percepire di non liberarsi dalla bruttura di questa dittatura neanche con la morte, si, un qualche cosa peggio del inferno dantesco che di fatto non esiste. Comunque sia, grazie Federico Frezza per i boomerang che lanci in aria e che poi ritorna in dietro spesso facendo ulteriore piccolo danno all'Italia. NOTA. Probabilmente, dopo la truffa di Ginevra e tentativo di inganno a livello internazionale a favore dell'Italia da parte di alcune colonne di via Roma 28 che sono andate a Ginevra con i soldi depositati dai soci per una presunta giusta causa internazionale, e, dopo che il vero movimento con una semplice email ha smentito tutta la manovra, molti soci di via Roma 28, sentendosi traditi e derubati, hanno abbandonato il club di via Roma 28. Magnifici! NOTA: In quanto alle rappresentanze di Stato che ora il vero movimento ha ed in quanto al libero Schegge di legalità di Roberto Giurastante, assolutamente, la gente che vive a Trieste non deve saperlo. NOTA: Per il TLT l'onestà nella politica e nella finanza e nella legalità la si ottiene dal vero movimento con sede in piazza della Borsa 7, e, essendo Trieste e i suoi cittadini protetti e garantiti dalle norme internazionali contenute nel trattato di pace del 1947, mentre per l'Italia l'unica via di salvezza in senso relativo per gli italiani sarebbe il movimento di Lobby Popolare che si prodiga per una politica onesta ed intelligente ma che si trova di fronte al arduo compito di tirare su un popolo addestrato in modo intelligente sulla politica, una cosa tutt'altro che facile, se non, impossibile. NOTA: I giornalisti italiani o che lavorano a Trieste vengono minacciati di perdere il lavoro nel qual caso che pubblicassero qualcosa di importante sulla causa legale del TLT e sui risvolti a livello internazionale che stanno avendo luogo, per ora, solo da dietro alle quinte, in quanto, fino all'ultimo momento devono esserci meno cittadini possibile consapevoli e che prendono posizione a favore del TLT nella maniera corretta. Anche una giornalista del Primoschi di Lubiana è stata minacciata in quanto lei avrebbe voluto fare un altro bel articolo in merito al progresso da parte del vero movimento di Trieste Libera. NOTA: In tutti questi mesi del 2015 fino ad arrivare ad ottobre, quanti biscottini e quanti luminari ha promesso la locale politica italiana per tentare il più possibile di distogliere i cittadini dalla realtà legale ed opportunità del TLT come stato sovrano che può esser sotto amministrazione fiduciaria. La censura dei giornali ed alcune cose false sui veri indipendentisti del TLT, compreso il discorso sulle scissioni favorito dal PD e dalla politica italiana e dagli agenti segreti italiani, sono tutti modi di fare per far pensare alla maggioranza dei cittadini che il TLT non esiste oppure che era un forma di occupazione oppure che era una realtà che oggi non è più esistente, oltretutto, quanti cambiamenti storico, politici, economici e culturali ci sono stati sotto la sovranità italiana, e quindi, come dicono alcuni storici alla italiana, dopo 60 anni il ritorno del TLT è impossibile perché creerebbe troppi squilibri economici e culturali. E quindi, se il volontario di Trieste Libera – quello vero, va a predicare ed insegnare alla gente il TLT e distribuendo volantini, spesso per i cittadini che ascoltano questo che predica è matto e non sa quello che dice in quanto parla di una realtà che non esiste. Si, la tanta apatia spinge la gente a non informarsi, a pensare di sapere tutto, ma, a rimanere ignoranti ed idioti, politicamente e legalmente parlando, naturalmente. NOTA: I falsi indipendentisti di via Roma 28, in parte, tenuti su da agenti segreti italiani e dalla politica italiana, probabilmente hanno subito una grossa mazzata e disgregazione proprio a causa della grande bufala inviata di più persone che sono andate a Ginevra con i soldi versati dai soci, ma, cosa che è stata subito dopo smentita dal vero movimento di Trieste Libera. NOTA: Per la politica italiana va bene fare false promesse da una parte per dare ulteriori false speranze ai cittadini e affinché non si interessino della causa per Trieste Libera, e nel contempo, che i cittadini si trovino sempre di più nella indigenza, in quanto, se una persona vive troppo nella ansietà e nella ristrettezza economica, può avere più difficoltà a pensare e a schierarsi per Trieste Libera nel modo corretto. NOTA: Probabilmente, anche dietro la direttiva dello stato italiano e/o della politica locale, a che condotta si è attenuta la Garuffi? Non firmo niente a favore dei cittadini e del TLT per non farmi nemica dell'Italia e per violare meno possibile il trattato di pace del 1947, ma, nel contempo, non ho firmato alcun documento per la sdemanializzazione del porto per non rischiare di finire davanti ad un tribunale internazionale, ed ovviamente, potendo essere abbandonata dall'appoggio del mio Stato, l'Italia. NOTA: Perché tanti lavori per "rinnovare" le strade e i marciapiedi vicino alle rive e in borgo teresiano? Probabilmente, sia per le tangenti ai politici di turno, il sindaco compreso, che per ricchi finanziamenti alle prossime campagne elettorali, ma che probabilmente, non ci saranno, italianamente parlando. NOTA; Che dire riguardo al grande pasticcio esistente nella situazione finanziaria e di una grande multa illecita che EZIT dovrebbe pagare? Terreni del demanio non sotto le tasse italiane e soltanto da regalare, ma, non potendoli vendere? E, che dire al dirigente del PD inserito in EZIT per obbligare EZIT a pagare le tasse italiane? E, che dire per tanti altri pasticci creati dalla corrotta politica italiana ed imprenditori italiani? Tutte queste questioni potrebbero diventare un boomerang contro la politica locale italiana, inoltre, molte di queste parti potrebbero distruggersi con le loro stesse mani, ad esempio, un poco proprio come si è verificato con i falsi indipendentisti di via Roma 28. NOTA: Il senatore Prodani nel corso di questi ultimi tre anni ha usato molte informazioni ed analisi di Roberto Giurastante per porre delle domande sia alla politica locale che alla politica centrale di Roma, sebbene, Trieste non sia Italia. Sulla questione spinosa di Trieste nemmeno Prodani ha ricevuto alcuna risposta, inoltre, alcuni anni fa quando la causa per Trieste Libera era appena ai suoi inizia, nemmeno il ministro dell'Interno ha risposto ad una domanda sollevata dal senatore Prodani. I locali politici italiani sono sempre più alle strette e in trappola, ma, come dei drogati che non possono fare a meno della droga, gli attuali politici non riescono e/o non vogliono cambiare condotta neanche di 500 e un centimetro. NOTA: A Taranto 57 indagati per una acciaieria inquinante, ma, a triste nessun indagato nonostante l'inquinamento di molto superiore? A Trieste i politici e gli imprenditori e i giudici, ma, anche i media, si comportano come se avessero carta bianca facendo nel male, causa del profitto eccentrico, di tutto e di più. E quindi, non sempre i buoni affari coincidono con la maggior salute per i cittadini o per il paziente, naturalmente. NOTA: Essendo un politico italiano che pone domande scomode potrei far anche uso di Aris Prodani per diffondere e per avvalorare di più i miei messaggi, ma sopratutto, la causa in comune per il TLT, come, del resto lui può usare sia le analisi di Giurastante, che un domani, forse anche le mie, tuttavia, non importa più che tanto di chi ma che si spargano in lungo e in largo, in quanto, i malvagi sentono di poter fare quello che vogliono pur sentendosi sempre più alle strette. NOTA: Che dire di, un Federico Frezza al tribunale del Aia? Forse, potrebbe essere ancora poco, meglio in Texas come per il caso di plurime omicidio premeditato per delega. NOTA: La corrotta classe politica italiana che fa politica nel TLT, non solo trasgredisce le norme internazionali del trattato di pace del 1947, ma, anche gli stessi articoli e norme della Costituzione Italiana e delle leggi italiane. NOTA: Roberto Menia ex picchiatore fascista sopratutto per delega ed altri balordi sono finiti nella politica? Ma, in Italia è normale, tuttavia, non tutti quelli che erano fascisti e/o che sono stati fascisti, per forza di cose, dovevano essere disonesti e contorti nel loro modo di pensare, di ragionare, di agire e di parlare. NOTA: Russo contro Potenza? Giurastante lo aveva avvertito: guarda che ti stanno usando! La politica italiana, sentendo minacciate le sue poltrone, ma, non solo, ha cercato di far naufragare il pericoloso movimento per Trieste Libera in un'altra lista per Trieste connessa alle liste politiche italiane. NOTA: Una manovra e strategia d'inganno vecchia come il cucco da parte dello Stato Italiano; ridurre un poco le tasse da una parte, ma, farle aumentare da qualche altra parte in misura superiore, e, nel contempo, tirando via un po' di sanità e/o di altri servizi pubblici e/o per poi farli pagare di più dalle regioni e comuni. NOTA: Nessun governo fiduciario di un'altra nazione rappresentata dall'ONU può esigere le tasse dello Stato sul TLT, ma, solo un equo compenso per il lavoro di amministrazione svolto, naturalmente, e, nel completo rispetto del trattato di pace, salvo i comodi, cose delle quali in gran parte l'Italia non ha fatto. NOTA: La corruzione è così diramata da esser diventata intoccabile, inoltre, la tanta burocrazia, il dominio dei banchieri, i tanti intrecci, il modo di pensare del usa e getta sia per le cose che per le persone da sfruttare per poi rigettare, fa parte di una situazione generalizzata che ti fa capire: lo Stato Italiano e l'Italia è del tutto irrecuperabile e destinata allo sfascio, ovviamente, non soltanto i cittadini italiani, in parte troppo stupidi, sono stati traditi. NOTA: C'è una ondata di immigrati che si riversano sia in Italia che ormai in altri paesi europei ed anche nel TLT in quanto occupato dal falso governo fiduciario. Ma, la maggior parte di questi, se non tutti, sono maschi. Dietro a tutta questa immigrazione per forza di cose ci deve essere dietro una manovra da parte dei poteri forti, ossia, i banchieri internazionali comprendenti le tredici famiglie dei così detti illuminati o gruppi di alta massoneria. NOTA: Quali rischi per il correntista se la banca fallisce? (Copiato e incollato): Lo spauracchio che si aggira sui mercati prende il nome di Bail-In. A partire dal 1° gennaio prossimo gli Stati non garantiranno più il salvataggio delle banche in difficoltà. A risolvere eventuali situazioni critiche saranno gli azionisti, gli obbligazionisti e, nei casi di maggiore gravità, i correntisti. Uno scenario da prendere in seria considerazione per evitare spiacevoli sorprese. Il meccanismo: In presenza di una crisi bancaria, le autorità di risoluzione potranno intervenire a vari livelli: vendere una parte dell’attività a un acquirente privato; trasferire temporaneamente le attività e passività a un'entità (bridge bank) gestita dalle autorità per proseguire le funzioni più importanti, in vista di una successiva vendita sul mercato; trasferire le attività deteriorate a un veicolo (bad bank) che ne gestisca la liquidazione in tempi ragionevoli; applicare il bail-in. Quest'ultimo si applicherà seguendo una gerarchia la cui logica prevede che chi investe in strumenti finanziari più rischiosi sostenga prima degli altri le eventuali perdite o la conversione in azioni. Quindi, esaurite le risorse della categoria più rischiosa, si passa a quella successiva. In primo luogo, si sacrificano gli interessi degli azionisti esistenti, riducendo fino ad azzerare (se necessario) il valore delle loro azioni. Quindi toccherà agli altri creditori, in terzo luogo ai detentori di obbligazioni bancarie (che potranno vedersi convertire il titolo in azioni, anche con valore ridotto). Qualora non bastasse, verrebbero chiamati in causa i titolari di conto corrente, ma esclusivamente per le somme superiori ai 100 mila euro (fino a questa soglia interviene la Garanzia degli Stati). Le rassicurazioni: I rischi per i correntisti sono quindi molto bassi. La Banca d'Italia ha appena pubblicato uno studio nel quale viene spiegato che le maggiori 15 banche italiane hanno risorse a sufficienza per fronteggiare eventuali crisi, senza andare a intaccare in alcun modo i depositi dei clienti. E' pur vero, comunque, che le crisi non sempre sono facili da governare e lo scenario potrebbe precipitare in caso di nuove crisi sistemiche come quella che si è vista durante il picco della crisi. NOTA: Per tutti quelli che il governatore di Trieste è il prefetto e che il TLT non è mai esistito: Comunque, i se sta furbi: “cerchemo de non violar troppo palesemente il trattato di pace, e intanto, dopo aver cotto a fuoco lento per 60 anni la maggioranza dei cittadini di Trieste non triestini, continuemo a spremerli come un limon fino all'ultima goccia de succo. Beh. gli stupidi e succubi della voce del autorità, dopo tutto, meritano di soccombere.” NOTA: Diversi decenni fa sia a Trieste che a Muggia c'era un idroscalo per fare atterrare i piccoli aerei, tuttavia, sia per il trasporto che per tante altre cose, la politica locale alla 'tagliana ha creato il modo di pensare “non se pol”. NOTA: (Oggi di, dopo essersi fatto promufatamente comprare, Puzzer ha affermato di esser stato tradito dalla politica locale, novembre 2015): L'attuale non onesto leader dei portuali Puzzer, a cui furono dati 90 mila euro, un anno di pausa dal lavoro per dedicarsi a combattere contro i sindacati con l'aiuto del PD e dopo aver iniziato questo bel periodo di un anno con un bel viaggio a Santo Domingo, ha dovuto fare la guerra contro i sindacati con l'appoggio del PD, e probabilmente, avendo anche Puzzer un po' di testa, tuttavia, Vito Potenza non essendo altrettanto brillante, seppure avendo l'appoggio del PD, doveva combattere per sconfiggere il vero movimento di Trieste Libera, una cosa assai più difficile, se non , impossibile. Ora, Vito Potenza più altri cinque, 20/10/2015, sono stati espulsi e/o si sono dissociati da via Roma 28. NOTA: Come per le Cooperative operaie che hanno appena fallito, grazie ad un piano a monte da parte di COOP Italia, come nella Trieste Trasporti che è sotto il comune in percentuale del 60%, anche nel ente porto sono stati posti dei dirigenti del PD affinché la politica italiana potesse avere il dominio anche su questo ente nonostante che EZIT giaccia sul demanio del porto franco internazionale di Trieste. Si, come dire, in tutte le attività dove ci sono molti soldi, c'è lo zampino del PD, proprio, come fa la mafia in molte zone dove per l'appunto girano molti soldi, si, essendocene a palate. Nel corso di questi ultimi anni molto altro lavoro è stato trasferito da Trieste a Capodistria ed a Genova, e, non solo, inoltre, se gli attuali portuali venissero premiati dal PD con una promessa di breve durata, il porto di Trieste verrebbe ulteriormente abbandonato per i costi troppo alti di manodopera, e, l'anno dopo quando questi portuali opportunisti guidati da Puzzer non avessero servito più alla causa illegale del PD, molto probabilmente sarebbero stati subito gettati via. Sia Puzzer che i portuali, avrebbero fatto molto meglio ad unirsi al vero movimento di Trieste Libera, un gruppo che agisce onestamente e con adeguata competenza politica e legale. Beh, ma, gli stupidi e succubi della soltanto loro tasca, dopo tutto, è giusto che paghino. Intanto Puzzer è stato ben accolto sia dalla Garuffi, (ma, che per ora non ha firmato niente per Cosolini, e così, probabilmente sarà fino a gennaio), che da Agostino, e, alla fine di ottobre i portuali con Puzzer, ma, non solo, saranno presenti ad una assemblea al Hotel Jolly con presenti anche Debora Serracchiani e Roberto Cosolini. Insomma, tante garanzie effimere ai portuali con un aumento dello stipendio, più, un po' di soldi e libertà dal lavoro in più per Puzzer, ma, la compagnia portuale essendosi del tutto fatta comprare per dare il pieno consenso alla politica italiana di fare quello che vuole del porto vecchio o porto Nord, tuttavia, questa manovra del PD è probabilmente destinata a fallire a causa della denuncia internazionale già avviata e per la Garuffi che non se la sente di firmare, tuttavia, in realtà o legalmente parlando, dovrebbe esserci un altro ente internazionale che dovrebbe dare il consenso prima di un ampliamento del porto franco, e qui, non trattandosi di un ampliamento secondo le norme del allegato ottavo. Mi chiedo, ma, quanta “rottura di m-a” ha subito la mafia calabrese a causa di Cosolini che prima di ricevere i soldi, di cui io non ne sono del tutto al corrente seppure in senso lato, potrebbe non aver dato sufficienti garanzie di riuscita per l'avvio dell'affare con relativo inizio dei lavori? NOTA: Sarebbe giusto che tutti i giuda, non solo non potessero accedere al I.P.R., ma, che non potessero neanche rimanere nel TLT una volta che questo avesse ricevuto il riconoscimento politico. (Oramai, io dubito che i banchieri od altro potere possa ritardare la procedura di cambio del governatore da parte dell'ONU alle calende greche, sebbene, oggi di tutto è possibile nella attuale dittatura a livello internazionale, e, con tutte le analisi a parte sui poteri forti). NOTA: Un domani molto vicino i portuali opportunisti potrebbero esser sia cestinati per il pianificato cambio delle regole che, al contrario egualmente negativo, una causa in più per far ridurre ulteriormente il lavoro a Trieste causa il costo del lavoro ancora più alto, inoltre, essendo già verso la fine di ottobre 2015 la attuale lista per Trieste di via Roma 28 ormai quasi del tutto tagliata fuori per poter partecipare alle elezioni del 2016, e, senza neanche avere qualche posto in consiglio comunale. (Molto probabilmente gli elementi come Vito Potenza e compagnia bella, non si faranno vedere al IPR per fare una delega, si, come dire, basta pericoli inutili per il movimento e basta con i più immeritevoli. Ma, per una analisi e domanda di questo tipo, si dovrebbe poter parlare in un movimento che si rispetti, e, non soltanto con buona struttura portante, naturalmente.) NOTA: Certo, con l'I.P.R., con le deleghe e con gli accreditamenti di cui sono arrivate già alcune risposte positive, ne bastava una, la battaglia legale teoricamente dovrebbe essere già vinta, salvo che Washington e/o i poteri forti od altri poteri non avessero deciso di opporsi alla risoluzione del TLT per non creare ulteriori problemi ed ansietà al sebbene truffaldino Stato italiano. Comunque sia, o almeno fino a poco tempo fa, il movimento di Trieste Libera – quello vero, a cui è stato rubato il sito internet con tutti gli indirizzi email e di fb, doveva cercare di non sbagliare neanche una virgola, per così dire. NOTA: Ora, nella seconda metà di ottobre 2015, il movimento lavora a pieno regime con attività a livello internazionale non rese pubbliche, affinché in nemici abbaino meno possibilità di agire in anticipo per cercare di imbrogliare di nuovo le care, ovviamente, non essendoci degli stupidi sia a Ginevra che a New York. NOTA: Il TLT ha un seggio presso il consiglio di sicurezza dell'ONU, cosa che l'Italia non ha in modo permanente. Si, una cosa molto importante che per circa 60 anni l'Italia ha fatto di tutto e di più per tenere latente e magari per farla morire una volta per tutto, nonostante internet. Ma, perché in tutte le scuole italiane si insegna fino alla seconda guerra mondiale, e, non oltre? Sopratutto affinché i giovani italiani e del TLT non acquisivano conoscenza e consapevolezza della esistenza del TLT che fin dal 1954 doveva morire, punto e basta. NOTA: Oggi di, se una azienda rischia di fallire o se una famiglia rischia di non riuscire più a sbarcare il lunario, non è che lo Stato italiano gli aiuti, esso si preoccupa solo di riscuotere le tasse. NOTA: La mafia in Italia continua a prosperare, evidentemente perché lo stato è sia colluso con la mafia che per il fatto di non volerla estirpare. Anche il caporalato prospera in diverse città e campagne in Italia, eppure, la guardi di finanza ed altre istituzioni non fanno niente per ridurre e/o estirpare questo fenomeno. Si, essendo la legge con le mani legate grazie al pizzo, spesso e volentieri. NOTA: Nella seconda guerra mondiale l'America ha bombardato per più volte le città italiane allo scopo di convincere gradualmente i cittadini ad abbandonare ed opporsi sia al fascismo che alla falsa alleanza con Hitler. NOTA: All'inizio della amministrazione USA-UK sul TLT, il territorio era esteso fino Grado, ma, subito dopo è stato ridotto. Comunque, se il porto franco internazionale di Trieste si fosse sviluppato, avrebbe potuto diventare molto grande, si, quando i forti interessi spingono, e, oggi di, con Russia e Cina, grandi cose potrebbero nascere a Trieste, tuttavia, calando la tranquillità sotto certi aspetti ed aumentando in alcune parti le file di macchine nonostante la migliore organizzazione rispetto ad adesso, si, ma, solo solo mie supposizioni. NOTA: Che dire se l'Italia si fosse messa a posto nei confronti del TLT per poter continuare ad amministrarlo? Lo Stato Italiano vorrà dare sempre la parvenza di presunta onestà ma senza mai abbandonare il suoi modi di fare truffaldini nei confronti dei cittadini, si, proprio come la maggior parte dei drogati che non riescono a fare a meno delle droga fino alla fine. NOTA: (Queste, di cui sotto, è una cosa utile sul momento per la persona, tuttavia, come sulla questione sulla bandiera italiana che non dovrebbe esercì, ma, dovendoci essere soltanto quella di Trieste, la targa che descrive la prefettura come proprietà d'Italia quando invece è il palazzo del governo del TLT, sono cose da considerare ma non sufficienti e determinanti per risolvere la causa a favore del TLT, salvo che, non si verifichi un evento straordinario ed/od altri a catena. Che dire se un ufficiale italiano della guardia di finanza o dei carabinieri o della polizia ci ferma? Lei mi deve dare il suo nome e cognome, in quanto, pur eseguendo gli ordini, lei sta violando le norme internazionali, contenute nel trattato di pace del 1947, e, che l'Italia ha l'obbligo di rispettare: legge del 25/11/1952. Allo stesso modo, come noi siamo tenuti ad esibire il documento senza consegnarlo in mano, e, idem per l'ufficiale della repubblica Italiana nei nostri confronti, se l'ufficiale ci vuole fare una contravvenzione od arrestarci, noi possiamo non collaborare, pur rimanendo rispettosi, ed esibire fuori il difetto di giurisdizione, e, senza mostrarci timorosi. Dopo, qualsiasi cosa contro di noi, nemmeno si verifica, salvo, un abuso di potere mediante un sequestro di persona e mal trattamento fisico. NOTA: I carabinieri e la guardia di finanza poteva attecchire più facilmente con i civili per proteggere il TLT da aggressioni esterne e per proteggere gli stessi cittadini del TLT contro le prevaricazioni dello stesso Stato Italiano? L'Italia ha sfruttato questa situazione agendo in modo ambiguo a livello internazionale e spingendo la guardia di finanza e i carabinieri a perorare gli interessi spesso illegittimo dello Stato Italiano. Un esempio classico è quello della guardia di finanza che controlla i rivenditori e tutti i titolari affinché paghino le tasse non estese al territorio all'Italia. NOTA: Se l?Italia fosse costretta a pagare subito tutto in un colpo tutti i danni diretti e indiretti fatti in 60 anni al TLT, potrebbe dover rimanere senza servizi per 10 anni, tuttavia, sono analisi approssimative e soltanto per dare un'idea. NOTA: Immediatamente dopo il falso grido di pace e sicurezza comincerà la grande tribolazione e la popolazione a livello mondiale potrebbe cominciare ad auto-decimarsi, tuttavia, gli illuminati che da dietro alle quinte creano e spargono la crisi economica, propongono il Nuovo Ordine Mondiale per uscire tutti insieme dalla crisi economica e da ogni forma di guerra? Se la massoneria libera Trieste dalla occupazione dello Stato Italiano, e se, lo Stato Italiano dovesse risarcire tutti i danni al TLT, e quindi, dovendo risarcire il TLT ed il porto franco di 200 miliardi di Euro, più, la mora, proprio, come l'Italia fa con noi, per giunta, se nel corso di qualche anno il porto franco internazionale di Trieste diventasse attivo come 60 anni fa, quanto più in crisi si ritroverebbe tutta la penisola italiana? Se la massoneria fa liberare Trieste, in rispetto delle norme internazionali generalmente riconosciute, per giunta, senza dover sacrificare alcun innocente come invece è avvenuto il 11 settembre 2001, il tremendo debito e calo di lavoro in molti porti italiani potrebbe far subito fallire lo Stato Italiano, così, secondo il punto di vista degli illuminati i cittadini italiani potrebbero essere facilitati a desiderare il Nuovo Ordine Mondiale, secondo la problematica desiderata dagli illuminati, per giunta, la banca di Inghilterra potrebbe comprare a prezzi straccati tutti i beni dello Stato Italiano, si, proprio, come L'Italia ha fatto con Trieste, addirittura, portando oggetti preziosi del TLT in alcune città italiane e lungo il Tevere presso a Roma. NOTA: Il Burlo Garofalo, l'Ospedale Maggiore e l'ospedale di Cattinara, tutti e tre insieme costano circa 300 milioni di Euro all'anno, essendo questa una spesa essenziale, tuttavia, il solo Irpef su tutte le persone fisiche costa al TLT circa 780 milioni di Euro all'anno, e, i 780 milioni di Euro sono solo una piccola parte di tutte le tasse ingiuste che Trieste e dintorni paga allo Stato Italiano. Trieste vivrebbe molto meglio ed avrebbe molti più soldi se l'Italia non ci dominasse più. MOTA: I cittadini vengono incentivati con falsi premi ad accogliere gli immigrati, e, l'Italia fa venire illegalmente gli immigrati nel TLT, per giunta, non dando sufficienti sussidi e/o lavoro ai cittadini di Trieste oppure non dando del tutto l'aiuto a tanti cittadini di Trieste che sono in difficoltà. Ma, che dire se un lavoratore di lunga data, ad esempio, come operaio nella stazione ferroviaria,ha ricevuto negli ultimi 4 anni circa 25 segnalazioni negative sul lavoro? Inoltre, che dire se tanti altri dipendenti di presso alla stazione hanno ricevuto degli ammonimenti simili, ma, quando pensavano di aver fatto bene il proprio lavoro ed eseguito nel giusto modo le proprie responsabilità? Forse, l'azienda tenta di indurre i dipendenti a reagire con violenza per avere il pretesto di licenziarli oppure l'azienda S.p.A fantasma potrebbe cercare di esasperare questi fedeli e diligenti lavoratori da lunga data affinché questi decidano di licenziarsi da soli, così, dopo l'azienda potrebbe assumere gli extra comunicati per fargli lavorare a prezzi stracciati ed obbligandogli a pagare più tasse dei precedenti dipendenti. Questa manovra sarebbe aggiunta alla ricevuta cittadinanza che avrebbe dovuto comportare più voti per il PD, inoltre, questo modo di fare a livello locale, ma, non solo a Trieste, va bene ai poteri forti in quanto favorisce il malcontento da parte dei residenti ed affinché domani ci mettiamo uno contro l'altro per sterminarci a vicenda, proprio, come desidera la massoneria. Come dire: il Nuovo Ordine Mondiale deve fare pulizia di tutta la gente inutile e di tutte le aziende inutili, per avere un giusto numero di schiavi e non troppe bocche da sfamare. NOTA: Nell'attuale sistema, (e, non soltanto in Italia e non soltanto a Trieste che sta subendo continui abusi dalla Stato Occupante, tipo la Palestina con Israele), gran parte delle persone che hanno potere se ne approfittano sulla categoria di persone che si trova più in difficoltà e/o che ha problemi di malattia mentale, inoltre, le persone oneste che lavorano dentro al sistema non è che siano in grado di opporsi a tante di queste ingiustizie e prevaricazioni. Purtroppo sono in pochi che usano il potere per mettersi a disposizione ed a beneficio del cittadino e delle classi sociali più deboli. NOTA: Spesso e volentieri Il Piccolo di Trieste, il quotidiano bugiardo al servizio dell'Italia, pubblica menzogne o non pubblica notizie relative ai progressi legali del vero movimento di Trieste Libera. La gente deve essere al più possibile: sviata, apatica e non informata, affinché pensi che non ci sia stato nessun reale progresso in relazione alla causa legale per il TLT. 

NOTA: Alcuni ex soci del movimento di Trieste Libera che sono stati espulsi, hanno appesantito il movimento con tanti costi inutili, per giunta, si sono fatti comprare dalla politica italiana per interessi personali ma a discapito della causa legale del TLT, una come non c'è mai stata nel corso di tutti questi 60 anni. NOTA: Il movimento di Trieste Libera ha mandato denuncia a livello internazionale anche per tutta la disinformazione e falsità che vengono pubblicate su “Il Piccolo” di Trieste. NOTA: Male se la politica è corrotta e truffaldina, ma, ancor peggio se in generale la polizia del proprio paese è corrotta, in quanto, cvi possono andare di mezzo non soltanto i soldi e i propri averi, ma, anche la vita o la vita dei propri figli. NOTA: (Ovviamente le note non sono messe in ordine cronologico se riferite ad un argomento): Per il mese di settembre è assicurata una bella sorpresa a favore del TLT? Non più di quello che è stato annunciato, tuttavia, la causa andando avanti. NOTA: E, in caso di rifiuto e come l'agente ha cercato di intimorire facendo leva sulla possibile ignoranza, si può rispondere: se lei non mi da il suo nominativo, io prendo il vostro numero di targa! Una domanda? Se lei come agente italiano si trovasse in Slovenia o in Croazia, per giunta, alla vista della polizia locale, si comporterebbe nello stesso modo? E, in quanto al comune di Trieste, “lei” se la sentirebbe di imporre un divieti di accesso ai bagnanti in un punto della riviera nelle vicinanze del porto di Capodistria? NOTA: Cosa potrebbe dirmi Giuseppe Dell'Acqua se mi vedesse con una maglietta del TLT e del trattato di pace del 1947? Forse, visto che lui un po' mi conosce, se io nel incontrarlo non gli parlassi di Trieste Libera pur avendo a dosso la maglietta, io posso supporre che non mi direbbe niente e che non aizzerebbe alcuna osservazione contraria alla mia probabile scelta di posizione, oltre a quella spirituale, ma, per ora ancora non al completo. In effetti io temo che sto rischiando non poco in quanto la fine è molto vicina. NOTA: Li dentro o di presso alla psichiatria, ci sono utenti disposti a perdere la salute ed a vivere una vita come veri e propri ammalati di nervi permanenti a causa della assunzione continuata di psicofarmaci, ma, preferendo ricevere sussistenza economica o un posto di lavoro alla regione da oltre 1000 Euro al mese anche se si fanno solo per fare presenza, ormai, essendo ancora più inabili anche dal punto di vista mentale, naturalmente. Si, grazie ai centri per la promozione della malattia mentale ed i buoni affari per le lobby dei farmaci e per la psichiatria che ha più lavoro, e, anche se in Italia o sotto l'Italia le medicine non vengono pagate dagli utenti seguiti dal CIM. NOTA: Il governo provvisorio fiduciario da parte della amministrazione militare americana e inglese è ricordata male e la zona A è ricordata come una condizione di schiavitù da molte persone native di Trieste? Innanzitutto bisogna ricordare che dal 1947 al 1954 intercorreva il periodo critico del dopoguerra, ma sopratutto, è l'Italia che da dietro le quinte ha manovrato gli idioti per far vivere male il TLT sotto l'amministrazione militare americana ed inglese, inoltre, dal 1054 lo Stato Italiano ha approfittato della guerra fredda per impadronirsi gradualmente del TLT cercando di versare di nascosto la sua sovranità. Ma, ora, nel 2015, le violazioni del trattato di pace del 1947 e le violazioni dei diritti umani, sono ormai note a livello internazionale. NOTA: “Cracking art: Raccolta fondi per il restauro della fontana dei 4 continenti.” I soldi non ci sono, come “giustamente” sentii dire da Roberto Cosolini, eppure, solo dalla 'Ndrangheta, la gang di Cosolini, del PD, ha ricevuto una tangente di 10 milioni di Euro, e, per ogni appalto a favore della città pedonale, una o più tangenti per i politici di turno, il sindaco compreso. Beh, ma, i politici sono la crema della società che conta. NOTA: Che dire in merito alla politica del PD a livello locale per quanto riguarda Trieste? Buoni affari per la oligarchia locale, ma, morale pressoché nulla con violazione del trattato di pace del 1947. E quindi, come fargli andare via? La battaglia legale e la disubbidienza fiscale fino al 15 settembre 2015, e dopo, l'ulteriore denuncia alle Nazioni Nazioni Unite in merito alla eventuale non risposta del governatore fantoccio del TLT. Così, se le Nazioni Unite, l'Unione Europea ed alcun dei 25 paesi firmatari non intervengono subito, comincia l'auto-governo, essendo una cosa del tutto legale e di nostro diritto come cittadini di Trieste e dintorni. Ma, se le forze di polizia agiranno in modo illegale ma eseguendo gli ordini da parte della corrotta politica italiana, a quel punto dovrebbe intervenire: con la forza militare, le Nazioni Unite, la Unione Europea ed i 21 paesi firmatari del trattato di pace. Dal 2011 fino al 2015, il vero movimento ha compiuto una battaglia legale sempre più mirata contro l'Italia, tuttavia, per ora il movimento di Trieste Libera si sta dimostrando senza la spada simbolica per fare valere i propri diritti. Ma, se il vero movimento determinerà l'auto-governo o se lo avesse auto-determinato, e, se dopo le forze di polizia intervengono contro i cittadini in modo illegale, dopo, l'intervento, delle Nazioni Unite, della Unione Europea e dei 21 paesi firmatari, dovrebbe fungere da SPADA a favore del Allegato Ottavo. NOTA: Per il TLT connesso al porto franco internazionale di Trieste è importante l'articolo 21, l'allegato 6°-7°-8°-10°, il memorandum di Londra riguardo il comportamento che doveva tenere l'Italia e il trattato di Osimo sopratutto per spiegare alla gente in che tipo mdi truffa si è trasformato questo trattato che fu emanato nel anni 70 non a livello internazionale e che poi fu interpretato come versamento della sovranità. Chi si accosta al movimento o prima di farlo, a scanso di dubbi, potrebbe leggere tutte queste norme. NOTA: Noi, del movimento, vogliamo avere un TLT dove i cittadini vengono rispettati e non più impoveriti da una perversa politica economica? Per quanto riguarda le bollette di, acqua, corrente elettrica e gas, ci si deve opporre: a tutte le tasse italiane non estese a questo territorio, la Tassa sul sul Valore Aggiunto ed altre spese nascoste, ma anche, il noleggio del contatore che può essere superiore al consumo del utente, quando questo usa poca corrente elettrica e/o poco gas. Al limite, l'utente poterebbe pagare l'affitto del contatore, ma, fin tanto che il costo del contatore è coperto, tuttavia, è ingiusto che ogni utente debba pagare all'infinito l'affitto per il contatore, e, anche se tutte le aziende che forniscono l'energia si comportano in questo modo. Essendoci un buon giro di soldi nella Acegas, vi è entrato dentro anche Roberto Cosolini, proprio, come nel caso delle Coop che sono andate in fallimento sopratutto per mano di esponenti del PD e come nel caso della Trieste Trasporti che, pur essendo una azienda privata dal punto di vista del personale, è al 60% sotto in proprietà del comune, ma, essendo una azienda in perdita causa le troppe tasse italiane, e quindi, la T.T. È sostenuta con ulteriori tasse da parte dei cittadini, oltre che con il biglietto troppo alto già da molti anni e con il servizio in decrescita. NOTA: Alle Nazioni Unite vengono denunciate anche le violazioni dei diritti umani dal punto di vista morale e finanziario, vedi ad esempio, le troppe tasse, l'impoverimento del cittadino e delle imprese, il fallimento e l'esproprio coatto dei beni. Tutto questo è avvenuto anche nel TLT occupato dallo stato Italiano. l'Italia è uno stato perdente della seconda guerra mondiale, inoltre, l'Italia ha firmato il trattato di pace del 1947, ma dopo, non lo ha rispettato. E quindi, sta venendo mossa denuncia contro l'Italia anche in merito alla violazione dei diritti umani, ben nascosti al livello internazionale da parte dell'Italia e grazie a tanti cittadini che sono stati resi idioti dalla propaganda della politica italiana. Se domani subentra il riconoscimento del TLT, il movimento di Trieste si impegnerà affinché il successivo stato amministratore sia rispettoso di tutte le norme contenute nel allegato Ottavo. Anche le Nazioni Unite possono subentrare come amministratore del TLT. (Sembra che, esiste ancora anche la zona B, tuttavia, il compito di far valere i diritti della zona B ricade ai cittadini che risiedono nella zona B. La non cancellazione della zona B, nonostante i patteggiamenti fatti negli anni 90 affinché l'amministrazione continui, dimostrano che il TLT è una questione legale molto seria che non può essere cancellata da nessuna politica truffaldina, e, neanche dopo 60 anni di infedele amministrazione da parte dell'Italia che ha versato di nascosto la sua sovranità sulla zona A. NOTA: Nella denuncia contro l'Italia mandata al prefetto ed a livello internazionale il vero movimento, piazza Borsa 7 si accolla tutte le responsabilità del cittadino che fa disubbidienza fiscale, e, non solo. Una carta personale da non dare ad altre persone. NOTA: Ma, alcuni cittadini ed almeno una colonna portante del movimento di Trieste Libera, potrebbero fare domanda ed eventualmente prenotare un appuntamento per un incontro con Vladimir Putin affinché la Russia intervenga con la forza militare per fare liberare il TLT e i porto di Trieste dalla occupazione italiana? Dopo tutto, Valdimir Putin potrebbe anche farlo e gli stessi cittadini di Trieste avrebbero fatto una richiesta diretta! NOTA: Le denunce a livello internazionale hanno portato a conoscenza il commissario di governo in merito ai suoi doveri come governatore del TLT, e, non come prefetto italiano in uno Stato straniero invaso dall'Italia? Per ora il prefetto italiano non ha dato il consenso per trasferire il demanio del porto al comune, ma, Cosolini e Il Piccolo fanno grande pubblicità su questo passaggio come se fosse già avvenuto. La denuncia a livello internazionale contro contro questa menzogna nei confronti dei cittadini, e forse, anche per farli pensare che la causa del TLT non ha alcuna speranza, avrebbe dovuto spingere il prefetto italiano a sciogliere immediatamente il comune di Trieste, facendo ritornare a casa tutta la giunta. NOTA: L'Italia dovrebbe esser costretta non soltanto a pagare tutti i danni e tutta la rapina compiuta nel TLT, ma, lo Stato italiano dovrebbe anche ritornare gli oggetti artistici che ha portato via da Trieste. NOTA: Trieste e la zona circostante fu per circa cinque secoli sotto od al fianco dell'Austria, per oltre 20 anni, dalla prima alla seconda guerra mondiale, Trieste subì la disgrazia di dover stare sotto la sovranità del violento Stato Italiano, sotto la dittatura fascista, nella seconda guerra mondiale per un breve periodo di tempo Trieste fu sotto i tedeschi di Hitler, per 40 giorni Trieste fu sotto il fronte di liberazione titina; dal 1947 al 1954 Trieste fu sotto l'amministrazione militare americana ed inglese, e, dal 1954 ad oggi il TLT è stato occupato di nascosto dallo Stato Italiano che, invece di fungere come governo fiduciario provvisorio, si e comportato come se fosse sovrano del TLT trasformato in provincia fantasma di Trieste, ma, essendo stato una provincia che è cessata di esistere fin dal trattato di pace del 1947 che l'Italia come Stato perdente ha firmato. (C'è stato un breve periodo di tempo in cui Tito voleva avere tutta la zona di Trieste, ma, non solo. Comunque, l'amministrazione americana, nonostante il periodo turbolento del dopoguerra, ha fatto tanto per aiutare Trieste, addirittura, consegnando all'Italia 70 milioni di vecchie lire per far crescere e prosperare il TLT, soldi che dopo sono stati mangiati dalla corrotta politica italiana. Mentre invece, negli anni 50 la zona B sotto l'amministrazione della Jugoslavia era molto povera, tuttavia, oggi, pur non esistendo più la zona B, salvo che non venga aperta la questione, i cittadini di Capodistria e dintorni vivono abbastanza bene.) NOTA: Negli anni 40 prima ci furono i soldati di Tito che hanno cominciato a liberare Trieste dai tedeschi, e dopo, per secondi sono venuti i Neozelandesi facenti parte degli alleati. NOTA: (Una azienda in perdita, sostenuta con le tasse da parte dei cittadini e con il biglietto troppo alto e con il servizio decrescente, tuttavia, i corrotti mettendosi dentro per arricchirsi ancor più, il tutto alla 'tagliana): A parte, le linee che sono state ridotte, il biglietto esageratamente sempre più caro, e, i bus troppo pieni che spesso in primavera ed estate non permettono di ritornare a Trieste da Barcola. Inoltre, l'azienda è in perdita causa le troppe tasse italiane, e, il 60% della azienda è in mano al comune, e quindi, gran parte dei soldi vanno all'Italia. Ma sopratutto, i controllori sono in totale difetto di giurisdizione, in quanto, la provincia di Trieste non esiste. Da circa un anno anch'io faccio lo st-o e non pago più il biglietto, come del resto, l'Italia fa la st-a con noi. NOTA: La TT, è una azienda in perdita causa le troppe tasse italiane, tuttavia, in gran parte è sotto la proprietà del comune? Inoltre, la TT è sotto la giurisdizione di una provincia che non esiste? Avendo ridotto i percorsi ed essendo aumentato a dismisura il costo dei vari biglietto, addirittura con risparmio sul costo della carta, e, considerando il difetto di giurisdizione e la provincia che non esiste, da quasi un anno io non pago più il biglietto, naturalmente, senza andare in cerca della disputa e senza espormi e tenendo la giusta psicologia come di una persona completamente tranquilla in vettura. NOTA: Nel affare Trieste Trasporti c'è anche Cosolini, naturalmente. NOTA: Nella economia della TT c'è anche Cosolini ed il PD che ha acconsentito al fallimento programmato delle cooperative operaie? Ci possiamo immaginare soltanto che: i soldi non ci sono, il biglietto costa sempre di più ed i servizio che cala sempre di più. Si, l'utente e cittadino da eliminare, in quanto siamo in troppi, viene cotto a fuoco lento, per giunta, l'immigrazione irresponsabile è stata programmata a tavolino per metterci uno contro l'altro. Basta, fino a che a Trieste c'è l'Italia io mi ci oppongo a spada tratta ed esprimendomi in modo calmo sia davanti agli utenti che eventualmente davanti a degli ufficiali fuori giurisdizione. NOTA: Se alla entrata del TLT si richiederà anche io ritorno di tutte le tasse pagate ingiustamente all'Italia, noi come cittadini di Trieste gli dobbiamo chiedere anche la mora con la stessa percentuale di interesse come ci richiede l'Italia. L'Italia non dimentica mai i debiti esagerati causa le tasse esagerate, inoltre, tali debiti possono essere estesi perfino agli eredi. NOTA: I biglietti di vario tipo per i bus, probabilmente costano circa il doppio per colpa della illegale tassazione da parte dello Stato italiano, inoltre, la azienda è in perdita e viene finanziata dalla regione e/o dal comune, e tutto, sempre a spese dei contribuenti. NOTA: La TT è privata al 40%. La TT è sotto proprietà del comune al 60%, ma, un comune che non appartiene ai cittadini, bensì ai politici corrotti che lo amministrano. La TT viene sovvenzionata dalla regione, essendo la TT in perdita causa le troppe tasse italiane. Ed in fine, la TT è sotto la giurisdizione della provincia fantasma di Trieste, e quindi, un qualsiasi controllore, legalmente parlando, non ha l'autorità legale per dare una multa a chi non possiede un biglietto regolare in vettura. NOTA: Il 60% della azienda sotto il comune ed essendoci di mezzo anche il corrotto Roberto Cosolini del PD, più, il bollo di circolazione per ogni bus che circola è a doppio difetto di giurisdizione, più, l'assicurazione imposta da una legge italiana non estesa al TLT, più, il costo più che doppio della benzina o del gasolio, più, tutti i dipendenti ed autisti della azienda che costano molto di più causa le tasse italiane, più, il comune proprietario al 60% che specula essendo sotto Cosolini, più la frequenza di alcune linee che sono state ridotte, più, il costo del biglietto e della rete che può ammontare a più del doppio del dovuto causa la occupazione da parte dell'Italia e le sue tasse illegali, ecc. ecc., più, la provincia di Trieste che non esiste e quindi i controllori in difetto di giurisdizione, più, l'Italia che non mi da un reddito di sopravvivenza secondo le normative europee ma anche se di fatto Trieste non è Europa ma neanche Italia, ma, agli immigrati viene dato il telefonino più altri servizi e spesso non essendo chiesto il biglietto del bus; beh, pur sentendomi in parte come uno st-o, io non pago più il biglietto del bus da molti mesi, per giunta, pur avendo un certo timore del eventuale seguito, se io incontro un controllore non nascondo niente e dico la verità oppure posso anche dire di non essere tenuto ad esibire il biglietto in quanto lui è in difetto di giurisdizione ed inoltre senza acconsentire ad alcun verbale e senza firmare. Ma, se la subirò ed esibirò il documento, dovrò chieder il documento e non firmare alcuna cosa. Il lo faccio anche per principio, per l'introito che per ora non ho e per la città di Trieste secondo l'obiettivo conseguito dal vero movimento di Trieste Libera, in tutti modi diffamato e/o censurato dai media. Loro possono fare di tutto e di più ed io devo rispettare tutte le regole, la maggior parte delle quali con difetto di giurisdizione? Basta, tuttavia, per sapere come reagirei nella situazione estrema mi ci vorrebbe "la prova del nove", naturalmente. (Se io avessi subito una situazione estrema, probabilmente avrei dovuto dare il mio nominativo e mostrare un documento per dare prova delle mie generalità, ma, se la polizia o chi mi avesse chiesto altro io avrei dovuto chiedere agli agenti di esibire un documento, e se loro non lo avessero fatto, non sarebbero stati neanche loro alle regole). Ma, che dire se io fossi stato il primo a finire in tribunale (fuori giurisdizione9 per non aver pagato il biglietto, e, nonostante tutti gli abusi da parte dell'Italia, ecc, ecc,? Facendomi affiancare dal bravo avvocato avrei potuto chiedere che le Nazioni Unite verificassero se la TT lavora senza pagare alcuna tassa italiana e senza essere sottoposta ad alcuna legislazione italiana non adattata al TLT, una richiesta che non sarebbe stata acconsentita dall'Italia. (Si, comunque, una situazione che potrebbe diventare non facile e rischiosa.) nota: Se io credo in una causa e sono sincero nel parlare, dovrei anche superare l'eventuale timore sul momento, qualsiasi cosa possa accadere, e, mentendomi sempre calmo, naturalmente. NOTA: Trieste Libera, Italia fuori. NOTA: Se l'Italia avesse rispettato interamente il trattato di pace del 1947 sia riguardo il TLT che al porto franco internazionale di Trieste, al limite, richiedendo solo in necessario e il giusto per l'amministrazione fiduciaria svolta, il servizio dei bus poterebbe essere migliore, e sopratutto, il costo del biglietto sarebbe alla metà del costo attuale, se non di meno. Inoltre, il controllore agisce interamente fuori giurisdizione e quindi io non sono tenuto a mostrargli sia il biglietto che il documento. Al limite, mi potrebbe fermare la polizia e chiedermi le generalità e che gli mostro il documento, tuttavia, non potendomi fare alcuna contravvenzione, se la polizia volesse procedere nei miei confronti, io posso chiedere le generalità e di poter vedere la carta di identità dei due agenti, per giunta, dicendo che ci saremo rivisti in tribunale, io, i due agenti ed il controllore che lavora sotto un ente che non esiste, in quanto, istituito "di volta in volta" dal commissario di governo. Se in azienda della TT i controllori sono stati intimati, assolutamente, di stare attenti di riconoscere gli utenti dei bus appartenenti al vero movimento di Trieste Libera ed essendo emerso il problema sulla giurisdizione, i testimoni di Geova che lavorano nella azienda farebbero bene a non fare più in controllori. (In modo schietto io voglio essere determinato a confessare senza paura la mia posizione, e quindi, senza adottare alcun vano trucco, ossia, ad esempio, senza cercare di prendere un biglietto per poi manometterlo.) NOTA: In quanto a tutte le gerarchie che contano di più ed ai vari psichiatri di ruoli, ma anche, per quanto riguarda buona parte degli "operatori" che ci lavorano, e quindi, a livello di personale che conta e che è corrotto nel suo modo di pensare spesso molto opportunistico e non per la salute o solo marginalmente in correlazione ad alcuni interessi, sarebbe meglio che tutto il dipartimento pseudo-basagliano e pseudo-democratico di Trieste se ne andasse a Gorizia, o comunque, da Monfalcone in poi, e, compresi gli elementi come Mario Comuzzi che per comodo e per interessi e per modo di pensare, si sono corrotti ed hanno abbandonato la nobile causa, seppure, più di tipo economico che sociale e per i diritti umani. NOTA: Lo stabilimento Fincantieri sotto sequestro per errato smaltimento dei rifiuti, anche se potrebbe sembrare una cosa positiva a favore del TLT che è stato privato di tanto lavoro, probabilmente sarà un fatto non determinante. NOTA: Come nel caso di Roberto Dipiazza che voleva curare sopratutto il centro della città vicino alla prefettura sia per guadagnarci di più che per far bella figura come sindaco ed essere ricordato come passato bravo sindaco, anche per Roberto Cosolini, amico di Dipiazza, i soldi ci sono per le grandi opere, per rifare le rive, per la cultura nel Salone degli Incanti, ma, in quanto al miglioramento dei servizi pubblici ed ai sussidi per le persone e famiglie indigenti, assolutamente, i soldi non ci sono. Beh, ma tanto, gli indigenti per paura di ricevere la poca elemosina e non avendo voce in capitolo, come fanno a farsi sentire. I poveri sono destinati a morire in silenzio mentre anche il bravo sindaco delle “clanfe” e delle mareggiate Roberto Cosolini, nonostante abbia voluto mostrarsi aperto ai cittadini, ha dimostrato di perseguire i propri interessi e quelli della sua classe e la propria gloria e potere, e, quella del PD, naturalmente. NOTA: Cosa mi ha risposto Everest della così detta destra in merito al TLT, ma lui, evidentemente non desiderandolo? Per far ritornare il TLT ci vorrebbero 30 anni, come dire, ci vuole un lungo lavoro a ritroso per ristabilire quello che ha fatto l'Italia in quasi 60 anni. Ma, con Giurastante e la sua equipe, probabilmente potrebbero bastare meno di 5 anni. NOTA: La massoneria può essere molto determinante nel favorire il ritorno del TLT proprio come richiesto dalle norme internazionali del trattato di pace del 1947, tuttavia, un gruppo ristretto e una minoranza dei cittadini deve rimuovere la questione a livello legale mediante delega prima che la massoneria eventualmente possa agire in favore del TLT grazie ai tanti interessi diretti e indiretti che possono esserci di mezzo sia per le banche che per le multinazionali e grandi imprenditori, nonché, anche ad alcune politiche. NOTA: Con il tempo ed alla fine, il presuntuoso e il, tu non sai chi sono io, (a livello centrale), viene sgretolato e ridotto al nulla. NOTA: Comunque sia, l'essere simpatici attira di più r spesso conviene andarci per più di un motivo, rispetto al posto dalla non buona accoglienza. La dita che tiene il bel negozio e l0 appartamento in buona forma, non sempre offre un servizio dal buon rapporto tra qualità e prezzo, e quindi anche da una agenzia che appare come un campo di battaglia può esserci la convenienza e il buon affare. NOTA: Considerando i giorni contati che ha ancora questo sistema malvagio ed il crollo di ogni stato e di un qualsiasi “grande” lavoro che può esser stato fatto, chi siamo noi per parlare in modo arrogante per discriminare alcune persone tramite semplice impressione ed illazione? Il tempo rimasto è poco, secondo i programmi ed un ragionevole stop di scadenza da parte del movimento, tuttavia, la situazione, oggi nel 2015, è più moabita ed avviata in tutti i sensi, anche a livello psicologico di parte della gente comune. (Io non sono dal modo duro di parlare per natura, tuttavia, anch'io sono capace di rinfacciare, tra l'altro, conoscendo abbastanza bene il procedimento degenerativo a livello internazionale e le gravissime conseguenze a breve termine sia per il sistema che per tutti quelli che lo avranno sostenuto a spada tratta e forse pure con molta arroganza, che molto probabilmente,, in un periodo inferiore di 20 anni.) NOTA: I cittadini di Trieste e dintorni vogliono pagare le giuste tasse per il mantenimento e il buon funzionamento del TLT? Ma, finché il TLT è occupato dall'Italia, e, finché il comune agisce sotto la direttiva del corrotto stato Italiano, e, essendo anche il comune molto corrotto, e, essendo i politici locali e regionali sempre in cerca di cambiamenti ed nuovi appalti per le corrispettive tangenti ai politici di turno, i cittadini del TLT dovrebbero opporsi anche a buona parte delle tasse comunali atte a sostenere ed arricchire la corrotta classe politica italiana. NOTA: Pur essendoci stata una cospicua maggioranza di cittadini favorevoli per dividersi dall'Italia, il Veneto non è protetto dal trattato di pace, ma, Trieste, pur avendo una piccola minoranza ben determinata, gode della protezione del trattato di pace del 1947, e quindi, lo Stato Italiano non può fare quello che vuole ed ha un certo timore. NOTA: Perché alcune persone anziane native di Trieste possono avere un ricordo negativo del TLT? A parte i mille modi in cui tanta gente si è sviata, sopratutto per colpa della propaganda della politica italiana, molti cittadini hanno vissuto male il TLT per gli anni turbolenti del dopoguerra e per l'effetto destabilizzante da parte dello Stato Italiano che ha cercato di far vivere la zona A come se fosse una condizione di schiavitù. NOTA: In Corso Cavur il negozio Mirella che lavora nel demanio del porto franco internazionale di Trieste per due volte è stato chiuso dalla arrogante guardia di finanza, proprio, per il fatto che il negozio non emetteva gli scontrini, tuttavia, Mirella ha vinto per due vole la causa in tribunale. (Se oggi il negozio Mirella emette degli scontrini, comunque, non dovrebbe trattarsi di scontrini fiscali, e forse, può servire per evitare ulteriori malintesi e processi. Comunque sia, che bastardo lo Stato italiano, è senza fine). NOTA: Che un negozio venda molto avendo prezzi particolarmente vantaggiosi o che venda poco, se le tasse italiane fossero dovute dovrebbe sempre emettere gli scontrini, altrimenti, se le tasse non sono estese al territorio, tale negozio non è tenuto ad emettere scontrini. Non dovendo pagare le tasse all'Italia, Mirella in Corso Cavur ha dei prezzi particolarmente vantaggiosi, e, più vantaggiosi di quelli dei cinesi. NOTA: la liberazione di Trieste non può avvenire unilateralmente soltanto per mano della Russia e della Cina, ma, per evitare di suscitare contrasti diretti, favorendo in contemporanea l’appoggio necessario dei cinque principali paesi firmatari del trattato di pace del 1947, ossia, anche gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francai, oltre, alla Russia e la Cina, inoltre, essendo sottinteso che il movimento deve essere separato dalle liste civiche italiane, non riconoscere la sovranità italiana ed agire sui fronti su cui si può agire, e quindi, dimenticando il discorso sulla zona B. (I falsi indipendentisti e Giorgio Marchesich, sono troppo legati alle liste italiane, inoltre, non possono pensare di potersi liberare della sovranità italiana, nella remota ipotesi che ottengano la poltrona desiderata. Oltretutto, le Nazioni Unite possono rispondere a tutti questi falsi indipendentisti: bene, gridate per i vostri diritti ma riconoscete la sovranità italiana, e quindi, non occorre che la zona A venga liberata dalla invasione italiana, al limite, si può fare un patteggiamento simile a quello che c'è stato tra la zona B e lo Stato amministratore. Ma, non basta, oltre che a fare danni, questi due gruppi di falsi indipendentisti, spesso e volentieri, usano la letteratura del vero movimento di Trieste Libera guidato da Giurastante con sede in Piazza della Borsa 7, il solo movimento che emana carte ricche di mirate battaglie legali. (i falsi indipendentisti di via Roma 28 hanno anche dato ragione ad una errata sentenza del TAR che era a favore dello Stato Italiano). NOTA: Ma, io dovrei chiedere a R. in presenza di T.: l'IVA al 10% sulle bollette di acqua, luce e gas, è una tassa sul valore aggiunto che va a Roma od è locale? NOTA: Di tutte le tasse illegittime che vengono pagate dalle imprese che lavorano a Trieste e nel porto franco internazionale, solo il 10% torna in dietro. NOTA: Durante il presidio presso la cartiera, uno dei confini più importanti del TLT, una pattuglia dei carabinieri è stata chiamata dai venditori di angurie che volevano fare da padroni sud un territorio molto più vasto rispetto a quello concesso a loro dalle autorità. La pattuglia dei carabinieri ha dovuto venire essendo stata chiamata, tuttavia, quando i due carabinieri si sono presentati, hanno subito ammesso di essere consapevoli del difetto di giurisdizione, così, dopo i carabinieri hanno deciso di stare in compagnia per circa mezzora per parlare con i volontari di Trieste Libera. Così, è stata data una buona testimonianza anche alle autorità militari italiane. NOTA: Tante volte la gente non capisce non per mancanza di intelligenza, ma, per l'errato atteggiamento mentale, inoltre, spesso per uscirne basta manifestare un poca di umiltà, saper ascoltare almeno per un poco con attenzione e udire da una persona che non è idiota. NOTA: Se un volontario è stanco dei pochi risultati e di alcune cose che vanno come lui non voleva, non per questo deve scaricare la colpa delle scissioni sul individuo diverso ed apparentemente più propenso ad abbandonare la causa. Come dire: fin tanto che io non mangio uva acerba, non posso avere i denti legati, e, così dovrebbe essere anche in senso metaforico quando non si è colpevoli o non lo si è ancora. La esasperazione può portare la vittima a compiere ulteriori danni oltre a quelli già fatti, e dopo, il recupero può essere sempre più difficile. Ma, una risistemazione, potrebbe anche rendere le parti più forti di prima. NOTA: Oggi di, ma, non solo, ci sono diverse persone che in alcuni frangenti manifestano una arroganza simile a quella di faraone d'Egitto che sfidò l'Onnipotente, si, una arroganza così grande da potergli dire: nessuno ti potrò mai salvare dalla tua arroganza! A volte, però, si può provare compassione e rimpianto per la persona che si ha allontanato personalmente o istituzionalmente, proprio, come si verificò con Mosè. NOTA: Lui rischia di consumare tutta la sua vita e di ammazzarsi sopratutto con il suo lavoro, ma, io rischio di consumare tutta la mia vita e di ammazzarmi, in questo sistema e senza aver un futuro, con le mie note, e, con i miei copia e incolla. NOTA: Chi è prevenuto nei miei confronti, e, tanto da non ascoltare neanche un suo amico quando ha cercato di chiarirgli la mia posizione e sul perché ho fatto una certa cosa, per giunta, volendo pensare ed interpretare in modo negativo un qualsiasi mio messaggio, per me tale persona non dovrebbe più esistere, ovviamente, in alcuni casi sperando in un cambiamento e sopratutto senza desiderare la morte del nemico. Ci sono cose molto più serie e gravi che accadono nel mondo e tra gli nomini che in parte hanno creato questo sistema con il loro pensare ed agire. NOTA: Quando la situazione risulta essere protetta anche a favore dei soggetti più deboli, il bullo può essere indotto a trattenere il suo spirito in auto-controllo, e, in alcuni casi a mettere gradualmente la testa a posto, tuttavia, la protezione dovrebbe essere continuata. Comunque sia. la nobile causa non dovrebbe essere indebolita per questioni personali, e, ancor peggio se vengono portate avanti da chi è maggiormente nel torto. NOTA: Se la assurda in-ra verso il soggetto diverso preso di mira, non riesce a fare brezza su altre persone, allora, il bullo può lasciar perdere il brutto comportamento verso il soggetto in seno al movimento, tuttavia, non è detto che le cose si aggiustino, salvo, eventualmente un evento straordinario o forse mediante il semplice passare del tempo che può attenuare il pregiudizio. Comunque sia, ad un soggetto di questo tipo, dopo che mi ha fatto un torto non indifferente per cosa da niente e sotto malinteso, per quanto possa essere un soggetto particolare e dal divertente modo di parlare, io non devo voler aver niente a che fare con lui, salvo che, non si penta e non si tiri indietro del tutto dal suo comportamento avverso nei miei confronti. NOTA: Roberto Giurastante è sempre stato amichevole e di mente superiore con tutti, e, senza aver mai discriminato qualcuno per eventuali disturbi psichici, sebbene, essendo stato lui troppo buono ed ingenuo di fronte ad alcune persone che lo hanno tradito. Ma, qualcuno ha qualcosa da ridire sul operato di Giurastante e Parovel? C'è ancora l'Italia, noi abbiamo subito tante promesse ma non abbiamo ancora ottenuto alcun diritto e riconoscimento del TLT? L'Italia ha fatto una splendida occupazione cucinando a fuoco lento la maggioranza dei triestini, e quindi, se questi stupidi non attivo e/o che fanno danno realmente hanno da lamentarsi, che prendano loro il ruolo di Giurastante e Parovel e che facciano andare immediatamente via l'Italia nel giro di una settimana, se sono capaci di farlo e se hanno delle idee e strategie di gran lunga più efficaci! NOTA: La pazienza può essere molto utile e benefica anche per quando si ascolta una persona, la si sopporta nelle sue debolezze ma scoprendo alcuni lati molto positivi della persona di cui altre persone meno pazienti e con meno acume o con iniziale disposizione mentale negativa non si sono accorte. Ma, spesso con il tempo le varie situazioni evidenziano ciò che è e non è una persona. E, che dire se quello che ti rompeva le balle si dimostrasse in alcune cose ed in alcuni pericolo come un vero duro che persevera simile ai portuali del 1966? Comunque fino che non ne abbia una prova certa con evidente ripresa della fiducia verso di me anche e anche per il mio messaggio, a F. L, non spedisco più alcun messaggio sud alcun argomento, e, neanche in merito a Francesco Russo che continuerà a predicare Trieste città metropolitana fino al giorno in cui “lo incappucceranno e lo faranno sparire” ad avvenuta liberazione delle città di Trieste e dintorni. NOTA: Una persona che per un momento mi è apparsa abbastanza amica e preoccupata, magari, essendolo in parte, tuttavia, che dopo non è stata per più volte disposta ad ascoltarmi in alcune cose che gli volevo dire, e quindi, in più o meno furia ed avendo anche lei le sue, comunque, si è rivelata non una persona da poter prendere in massima amicizia, ovviamente, non che io sia tanto meglio. Oggi di, ci sono alcuni in parte onesti che sono capaci di ammettere di avare un carattere di m-a, ma, la gran parte delle persone, figlie di loro padre, non sanno ammettere quello che sono e/o quando hanno sbagliato. NOTA; A volte i mi fido ciecamente della fonte, tuttavia, di solito è meglio fare qualche accertamento senza assorbire la cosa come a scatola chiusa. E, questo anche da quello che proviene dal movimento, seppure, sia quello vero, ben preparato ed onesto, che poi, i malintesi e modi sbagliati di parlare e di intenderci, capitano. NOTA: (Se per oltre 40 minuti F. L, ha conversato su Facebook con gli ex soci che si sono dissociati e/o che sono stati espulsi dal movimento, in quanto deficienti e pericolosi, e dopo, avendo parlato per diversi minuti di questo con alcuni soci del movimento, F. ha dimostrato molta attenzione nei confronti dei scissionisti, tuttavia, a me F. non ha dedicato neanche due minuti di attenzione in merito ad una strategia che secondo me poteva essere più efficacie per comunicare alla gente in merito alla causa legale del TLT ed alla disubbidienza fiscale allo Stato italiano. Avendo scritto un messaggio a G. P. P. se Franco fosse avvertito e mi dicesse qualcosa, magari, con un tono arrogante, io sarei disposto ad approfondire, ma, sottolineando che lui deve parlarmi con rispetto come io con lui e che lui ha il dovere di ascoltarmi. Ufficialmente io non ho mai lavorato per questo sistema? Per lui io non sono nessuno e mi si deve dare meno attenzione che a un deficiente? Io posso rispondergli, solo come inizio, tu non puoi sapere a fondo cosa sono e cosa non sono e solo per il fatto che ti ho fatto alcune domande che presumibilmente sembravano troppo bambinesche dal tuo punto di vista, inoltre, tu parli molto male dei cittadini alla italiana, ma, tu non usi lo stesso atteggiamento nei confronti delle persone come me? NOTA: Ma, che dire se dopo il 15 settembre 2015 alcuni cittadini, paurosi e un poco vigliacchi, si rendessero conto dei vantaggi che hanno ottenuto le centinaia di cittadini che hanno fatto disubbidienza fiscale in modo del tutto legale? Tutti questi ritardatari, (e forse, alcuni dei quali, oggi restii a pagare i soli 40 Euro), potrebbero dover assumere un avvocato internazionalista e potendo dover pagare migliaia di Euro per non pagare più le tasse all'Italia, ma, se un domani non subentrasse il TLT per mancanza di cittadini che prendono posizione a favore del TLT. NOTA: F. L, sarà un tipo molto particolare, ma, ormai io tendo a considerarlo diventato irrimediabilmente st-o e deviato anche nei confronti della causa di Trieste Libera. Che venga in movimento a dimostrare a tutti che cosa ho fatto di male alla causa del TLT e/o a lui stesso, se ha qualche argomento convincente e qualche prova? NOTA: Nonostante la promessa sicura di un lavoro più sano e più remunerativo, un individuo che è troppo attaccato al su mestiere potrebbe avere difficoltà ad abbandonare sia la propria bottega che le proprie macchine ed arte, tuttavia, potrebbe anche prepararsi a livello psicologico a fare questo cambiamento quando domani subentrasse il TLT a tutto regime, se non anche prima. Ma, fino al 15 settembre 2015 sono meno di 200 persone che hanno preso completa posizione contro l?Italia, si, non andando bene il dire: dobbiamo aspettare di diventare più forti e poi possiamo prendere completa posizione contro l'illegittimo governo amministratore che di fatto si comporta come Stato sovrano. (Purtroppo si deve dire quello che c'è da dire, tuttavia, non essendo svanita tutta la speranza anche nei confronti di coloro che stentano a prendere una posizione netta contro l'invasore perdente, prepotente e truffaldino. NOTA: Una signora mi è abbastanza amica e la considero molto per bene, tuttavia, io ho visto che per alcune cose non è del tutto sincera ma potendo essere a volte ambigua come per scusare e per difendere a spada tratta le cose e/o persone a cui gli fanno comodo o che gli piacciono. NOTA: (Alla persona non capace di ascoltare, ma, intelligente e forse ancora con un pizzico di buon senso io potrei dire: mi e ti dovemo parlar”!): Volontari come F. B. indubbiamente parlano in modo saggio, pratico e significativo, tuttavia, non sempre facendo dei discorsi completi, inoltre, chi non lavora e chi non ha voce in capitolo dovrebbe poter parlare come tutti gli altri, potendo anche lui dire qualcosa di utile e di fattibile dal punto di vista pratico, inoltre, come generalmente si è verificato nella storia almeno per alcune volte, quando il misero da il consiglio straordinario che fa salvare la città, dopo, generalmente il misero non viene più ricordato. Si, ci vuole l'umiltà, il saper ascoltare, avere un po' di pazienza, e dopo, anche il saper parlare, e, senza mostrarsi troppo irritabili, tuttavia, senza avere un modo di fare che può irritare ed eventualmente cercando di correggerci. Inoltre, se uno si comporta male sotto alcuni aspetti, s può dover fare un discorso parallelo in parziale lode, trovare il punto di incontro, sempre esprimendosi con tatto, e dopo, esporre ciò che non va cercando di fare un ragionamento che ne identifica pure la convenienza o sconvenienza di un certo comportamento, compreso il fatto che, noi non possiamo essere a capo di ogni discorso, parlare quasi sempre quando non in riunione ed irritandosi se l'altra persona senza voce in capitolo dice una o due parole, inoltre, anche da quello che viene considerato bla, bla ,bal, può venire qualcosa di buono, inoltre, non va bene se chi non ha voce in capitolo, ma, non essendo il solo, viene criticato o rimproverato sul momento come se avesse disturbato la colonna del movimento durante una conferenza, dopo tutto, con più teste e più consiglieri spesso ci può essere maggiore riuscita ed un modo di agire più capillare. (Comunque, io ho scoperto che alcuni comportamenti di alcuni individui, non erano così solo nei miei confronti, ma anche, verso la maggior parte delle persone considerate come con meno voce in capitolo nel movimento.) NOTA: F. B. si è irritato per delle brevi osservazioni che io ho fatto nonostante che avesse parlato soltanto lui? Generalmente quello che dice F. è logico e contiene una certa saggezza, tuttavia, F. non sa ascoltare, inoltre, le osservazioni che ho fatto io erano parallelo e di completamento a quello che diceva lui, tuttavia, anche lui dovrebbe rendersi conto di non essere infallibile quando parla, specie se di fronte ai soci “secondari”, riferendomi non ai due che portano avanti la causa legale, ma, a gran parte dei volontari e/o soci. Anche lui può sbagliarsi, ma, lui è in grado di capire quando ha sbagliato, essendo così facilmente irritabile sul momento, anche se non con cattiveria e dopo riessendo subito in buon rapporto? NOTA: Sia io, A. G. che L. B, al limite potremo fare la richiesta assieme agli altri cittadini indigenti per il reddito di cittadinanza come cittadini del TLT e come anche previsto dalla Unione Europea. NOTA: Una persona ha scelto che la sua vita consiste quasi esclusivamente nel sul lavoro? E' una sua scelta, tuttavia, può essere inutile proporgli altre cose, in quanto, questa persona amante del suo lavoro potrebbe non aver mai tempo per sostenere una causa nobile almeno prendendo sufficiente posizione, pur, non facendo volontariato. NOTA: (Un ca-er dalla paura e riservatezza nascosta infinita, vediamo se, D. C, ha anche i soldi per spendere per una denuncia contro di me per un reato che non esiste, per giunta, con F. L, ormai deviato che lo ha caricato creando assurde inimicizie per futili motivi od avendo il suo amico più colpa di me): Il ca-er D. C, vuole denunciarmi tramite il tribunale italiano per il fatto che io ho messo il suo nome su fb e sud un messaggio privato rivolto proprio ad un suo amico? Io ho esposto soltanto la realtà dei fatti relativi alla sua non lealtà nei miei confronti e che avrebbe fatto meglio ad esprimere il suo mal contento a me, non a terzi, e naturalmente, con F. L, che lo ha caricato contro di me? Se mi denunciasse veramente io cercherò di fargli la peggiore delle querele, oppure, avvalendomi del difetto di giurisdizione, si ma per un reato che non esiste. Comunque sia, il mercoledì sera del 12 agosto io devo esporre tutto alla riunione con tanto di testimoni che sappiano in merito al comportamento di Franco M. che ormai viene presso il movimento solo per rompere le palle, e, non soltanto a me. A questo punto, L. B, è ormai mille volte meglio di F. L, NOTA: se parli in modo positivo, se poca posizio0e hai preso e se non ti fai vedere mai in sede ed alle riunioni, man, mano perdi sempre più credibilità come di un cittadino che sostiene il TLT e la sua causa con un pizzico di coraggio, non servendone tanto. E vero che secondo alcuni potrebbero portarti in galera e/o chiuderti l'attività, ma,ormai per l'Italia non è più tanto facile fare quello che vuole per impoverire e scoraggiare gli attivisti in piena regola. Ma, per tanti imprenditori che hanno timore ad opporsi alla illegale Italia: ma di che cosa hai paura se un domani molto vicino dopo aver ancora sgobbato fallirai e forse perderai buona parte dei tuoi averi? NOTA: La persona irascibile può aver più difficoltà a costruire qualcosa di serio all'interno di un movimento e/o a disposizione e servizio di un movimento, naturalmente, ma, in che modo faccio a dirglielo? Qualche persona che ha più voce in capitolo per lui dovrebbe e/o potrebbe tentare. NOTA: Solo per esprimere un modo di pensare. Che dire se un “duro” del movimento mi dicesse di buttare nel cestino la letteratura menzognera e di falsa promessa di Francesco Russo? Signor si! Ma, militare? Militare, militare. NOTA: Mi potrei vergognare e sentire imbarazzato se le persone di cui ho parlato scoprissero che io ho scritto delle analisi sui loro passati comportamenti sopratutto nei miei confronti? Ma, pur non essendo del tutto ok ciò che ho fatto, e pur facendo capire che si tratta di dispute al interno del vero movimento, io non ho messo i nomi e cognomi per esteso, ma, solo la lettera iniziale, inoltre, ho fatto anche alcune analisi positive delle stesse persone di cui spesso mi sono espresso in negativo. NOTA: Io non credo tanto al provvedimento per i 600 Euro anti-povertà disponibili per tutti i cittadini senza reddito presenti nella regione Friuli Venezia Giulia e nella provincia fantasma di Trieste. Facendo tale richiesta si potrebbe andare in contro a problemi inaspettati, inoltre, le tasse potrebbero aumentare e non tutti i bisognosi potrebbero avere tali i 6oo Euro. Probabilmente tale manovra serve anche per distrarre i cittadini residenti nella provincia fantasma di Trieste. Se chiederlo o non chiederlo agli assistenti sociali sapendo che la cosa sarà forse erogata per inizio gennaio, devo ancora pensarci, ma poi, in gennaio potrebbe già esser in parte subentrato il TLT e le cose almeno in parte cambiate. NOTA: Le troppe cose ed ansietà in ballo nel quotidiano e tra quelle che vengono trasmesse dai media, più. La tanta propaganda fuorviante in giacca e cravatta e buon comportamento, più, i troppi punti di vista, spinge la gente ad essere apatica e non interessata ad informarsi presso il vero movimento di Trieste Libera, e quindi, essendoci di messo anche le scissioni. E, dopo, è inutile che Russo mi dica che li c'è stata divisione, visto che loro hanno lavorato anche per favorirla e facendo leva sulle persone meno sincere e fedeli alla causa, naturalmente. NOTA: Il mio amico ca-io, con cui dopo pochi giorni ho chiarito la questione grazie a lui che mi cercava, potrebbe esser ingannato dal suo commercialista ma avendo completa e troppa fiducia nel suo commercialista? Io gli ho proposto di fargli una domanda trabocchetto facendo un po' la parte di quello che non sa quasi niente in merito ai movimenti del TLT. Facendo il finto tonto, il mio amico ca-io avrebbe potuto chiedergli: ma, lei si tiene aggiornato riguardo la causa del TLT dal movimento ufficiale del TLT, ossia, quello di via Roma 28 con Vito Potenza e di cui spesso Il Piccolo ne parla in modo positivo? Se il commercialista non gli avesse subito chiarito che i veri indipendentisti sono quelli con Giurastante con sede in piazza della Borsa 7, allora avrebbe dovuto essere evidente la sua mala fede e combutta con l'Italia e/o tentativo di mantenersi il ca-io come cliente. Quando meno, il mio amico dovrebbe informarsi presso Giurastante e Parovel prendendo un appuntamento e facendo un bel colloquio con loro, ma, non prestando più fede e falsi timori da quello che dice la gente male informata e forse anche mal motivata. NOTA: Al limite, potrebbe essere lo stesso ok se subentrasse, per così dire, un mezzo TLT, libero dalla occupazione italiana o sotto occupazione italiana sopratutto per i cittadini che non hanno preso posizione. Comunque, un domani potrebbero essere soggetti esterni a determinare il carattere della politica nel TLT, tuttavia, già bene se non c'è più l'Italia di mezzo, pur continuando la maggioranza dei triestini a parlare italiano. NOTA: F. M, quando una persona cerca di darti una spiegazione e tu stati seduto a guardare fb sul telefonino, in tal caso non mostri rispetto neanche a chi ti parla, ossia, neanche se è il figlio di un tuo grandissimo amico che è stato nel battaglione San marco come te. NOTA: Un pericolo in agguato durante un presidio c'è stato, ma, per fortuna che è andato tutto bene, e, con tanto di apprezzamento e rispetto di due autorità, una delle quali ha dato anche un buon consiglio a completamento del presidio di Trieste Libera sul confine vicino alla cartiera. NOTA: Dal 1954 in poi fino agli anni 60, l'Italia ha favorito la fuga da Trieste da parte di molti triestini nativi ed ha favorito l'entrata a Trieste di molti italiani a cui sono stati promessi anche bei posti di lavoro. E quindi, essendoci di mezzo una questione legale e avendo l'Italia fatto fuggire i triestini nativi, qui non è più una questione di maggioranza e di opinione, questo è il TLT, punto e basta, e, sia con pochi che con molti triestini residenti che prendono posizione. NOTA: Gli ex combattenti tra gli esuli hanno ricevuto un indennizzo di guerra circa 12 volte superiore a quello che hanno ricevuto gli ex combattenti di Trieste; un'altra ingiustizia subita dai cittadini di Trieste per mano dell'Italia che pur avendo perso la seconda guerra mondiale dal 54 in poi ha fatto da padrone in un territorio che non gli aspettava, e quindi, lo Stato Italiano si è dimostrato un falso amministratore fiduciario. NOTA: La rivalità tra Udine e Trieste probabilmente non è sorta in ragione del TLT ormai italianizzato, ma, per altre ragioni, e, probabilmente come se si fosse trattato di due città italiane in antagonismo. NOTA: I soldi e i prezzi più vantaggiosi per lo stesso o simile servizio o prodotto, spesso e volentieri, sono la cosa più importante che ha la priorità su ogni altra cosa, compresa la salute e l'ambiente. NOTA: Ci sono situazioni da pianificare, ma anche, situazioni ed eventi che si possono benissimo improvvisare, ma, venendo atta la pianificazione sopratutto perché chi la a è prigioniero dei propri pensieri. NOTA: Con l'uso e nel fare per tante volte, ci si ricorda anche il codice difficile da ricordare. NOTA: Su fb ci vorrebbero le poche ma giuste amicizie per comunicare sulle cose più importanti e sui bisogni del momento, più, una cerchia di conoscenza per comunicare e per pubblicizzare i propri siti, gli eventuali commenti e risate per il mio tanto stare al computer, a parte. NOTA: Se una cosa non funziona bene, invece di funzionare male, semplicemente, può aver un qualche cosa che gli manca, e, se così stanno le cose può bastar avvisare chi di dovere. NOTA: Per colpa della politica locale corrotta, molte piccole cose al servizio dei cittadini non vengono mai messe a posto, oppure, possono volerci diversi mesi prima che vengano ripristinate mediante un lavoro fatto male. NOTA: Io sono disposto ad una conversazione a tavolino per chiarire la questione, se solo fosse possibile farla con calma e rispetto, ma, se D. C, mi denunciasse, forse in parte essendo stato istigato da F. L, e, versando lui buona parte di tutta la sua rabbia contro di me, non contro tutti i suoi nemici che gli hanno fatto del male, se fosse stato tutto vero quello che mi ha raccontato, per giunta, rischiando di essere aggredito, a questo ca-er falso nemico che ha fatto della sua bottega un Dio, io darò guerra contro di lui a 360° e secondo tutto quello che sarò in grado di fare. NOTA: Inizio ottobre 2015: forse finalmente gli sta passando la in-ra a F. L, Inoltre lui stesso sta vedendo che il movimento sta andando avanti anche senza la sua collaborazione. Almeno sembra che lui abbia cambiato un po' l'atteggiamento nei confronti delle persone che per lui sono più importanti, si, avendo avuto una irritazione con lo stesso R. Tutti sono un po' o molto scocciati che l'Italia è ancora qui, tuttavia, bisogna padroneggiarsi e perseverare. NOTA: Dopo essermi rappacificato con il ca-er, eravamo di nuovo amici per circa tre anni, io cercherò di aiutarlo ancora per una volta anche prenda coraggio e accia disubbidienza fiscale. Io posso consigliarlo sul fatto che il suo commercialista può non avere l'interesse ad aiutarlo, e quindi, pur ammettendo il commercialista di essere al corrente sul difetto di giurisdizione, consigliandolo al ca-io di non prendere posizione fino a che la questione non sia ben definita, di fatto, questo commercialista può agire in modo ambiguo sia per assicurarsi ancora per un poco il cliente che negli interessi dello stesso Stato Italiano. Ma, se il mio amico ca-io continuerà ad affidarsi del consiglio del suo commercialista senza decidersi di are un bel discorso con Giurastante e Parovel, allora, io non posso più aiutarlo, essendo questo per me il confine fino a dove posso aiutarlo. Si, in un momento di calma, cercherò di parlargli ancora per una volta, e poi, basta. (Due carabinieri che ammettono di essere in difetto di giurisdizione, più, alcuni finanzieri giovani che non ricevono la risposta da Roma sul come comportarsi nei confronti dei cittadini che non esibiscono più la fiscalità dichiarandosi cittadini del TLT, più, tutto il resto di cui Il Piccolo di Trieste non parla per tenere disinformati i cittadini di Trieste, dovrebbe bastare ad un qualsiasi piccolo imprenditore a non avere più paura ma a prendere posizione. Se un mio amico dimostra di non aver un po' di coraggio, nonostante tutte le rassicurazioni che può ricevere parlando con le persone giuste, e, nonostante mi abbia detto più volte che si dovrebbe andare a Roma con il fucile, ad un certo punto, io dovrò far raffreddare la amicizia mediante graduale ma veloce abbandono). NOTA: Grazie alla questione su Trieste Libera, per così dire, mi sono trasformato un nemico apparente in un amico apparente ora con buon rapporto interpersonale verso di me, nonostante alcuni difetti che porta con se. D'altronde chi non c'è gli ha? NOTA: Una persona può anche non essere aiutata e/o calpestata dal assistenzialismo, che possa lavorare o non è un'altra questione, tuttavia, anche se una persona è di pochi mezzi e spesso senza liquidi in tasca, non dovrebbe mai cercare di sfruttare le persone, le situazioni e/o un movimento soltanto per soddisfare gli interessi ed esigenze personali sul momento, inoltre, non va bene se una persona si fa vedere come superiore e come generosa mediante tante false promesse e modi di fare, ma, n0on avendo il minimo interesse per la causa comune che in effetti è la cosa più importante e risolutiva di gran parte dei problemi economici sul momento. (al prossimo sgarro e falsa promessa o promessa subdola, io la espongo al suo fatto compiuto nei confronti di un'altra persona a cui gli deve 20 Euro, e quindi, smetterò di dargli bada fin tanto che non restituisce i 20 euro a questa persona, si, visto che le aveva anche dato la parola. Questa persona di poca o nessuna affidabilità, poteva esprimersi secondo le sue circostanze, possibilità e volontà.) NOTA: Un lieve timore può dare un po' di stress che può sia bloccare che favorire un percorso di lavoro, comunque sia, il presentimento che io avevo coltivato sulla presunta pericolosità di questo D. C, che ha fatto della sua bottega un Dio, beh, al limite, sono affari suoi, ma, per giunta, parlando contro l'Italia e sul fatto che si dovrebbe andare a Roma con il schioppo, e, vediamo se questo ca-er avrà mai un pizzico di coraggio per prendere posizione contro l'Italia in modo del tutto legale e quasi del tutto sicuro, non essendo la sicurezza assoluta di questo mondo, io ho il presentimento che questo mio ex amico possa diventare molto cattivo durante la grande tribolazione, proprio, secondo la volontà di Satana ed essendo spinto dal suo tremendo orgoglio. d'ora in poi io ne sto alla larga, salvo, discussione e chiarimento in posto protetto. NOTA: In quanto a F. L, io potrei non trattenermi più dal rispondergli male e secondo tutto il brutto comportamento e pregiudizio che mi ha manifestato grazie alla sua apparente infinita arroganza. Io eviterà di denunciarlo, salvo che non lo faccio lui ormai essendo probabilmente deviato dalla causa comune del TLT e sul fatto che in un movimento ci deve essere la pace sia perché è giusto che ci sia visto anche il nemico non indifferente che abbiamo che per il fatto che nella pace si lavora e si collabora meglio a favore di una causa in comune. Gli darò contro il tutto e per tutto, si, quasi come se non avessi niente da perdere. (F. potrebbe anche cercare di mettermi contro L. B, si, io ho sbagliato nel esprimermi troppo mediante messaggi, pur dicendo cose vere, ma F. L, vorrà mettere mettere zizzania e divisione ovunque sia possibile? Si, oggi di è più dal ca-er che in movimento a far ciacole e ciacole. Un suo attacco in movimento mi potrebbe far scoppiare e spingermi a dirgli e a reagire di tutto per tutto presso tutti. E, per che cosa? F. dimostralo! Ovviamente, per ora, salvo gravi e reati attacchi, io non espongo questi due nomi e cognomi per esteso. Spesso e volentieri io mi sento come se non avessi più niente da perdere, ma, vivendo male e senza fare del male a nessuno, pure degli assurdi nemici!) NOTA: Lui non farà niente contro di me, altrimenti, sarebbe troppo st-o, ma, se lo fosse, io gli rinfaccerò di tutto. Franco potrebbe volermi addossare sopra di me di tutti quelli che hanno minacciato il movimento, lui parla con quelli di via Roma su fb, ma, a me neanche non mi risponde su fb, se non, minacciandomi dalla bottega di D. C, in via L. B, mentre, in quanto a D., io ho come la vaga impressione che lui voglia addossarmi la colpa di tutti i suoi falsi amici e di un gay che ha cercato di violentarlo da bambino. I due mi giudicano con la massima severità come il più colpevole, eppure, che cosa gli ho fatto e che danno gli ho arrecato, se non, forse, di aver violato un po' la loro argonauta. F: nella bottega di D. per tanto tempo, si, ma, al movimento continua ad andarci? Sia il movimento che le due colonne principali, devono esserne a conoscenza, non posso più stare zitto, al limnite, per il momento basta con i messaggi scritti, seppure, privati. (Oggi, in riunione, 12/09/2015, io devo assolutamente parlare di F. L, con i soci ed/od eventualmente solo con te e Parovel. Franco è diventato troppo offensivo e irrispettoso nei miei confronti ed ora, giace spesso nella bottega di D. C,, un parassita deviate per quanto riguarda la causa del TLT. Al prossimo attacco di Franco in sede io gli rispondo su tutto e per tutto, e, non sto più zitto e non sono più disposto a subire offese ed umiliazione. O, forse, F. L, non verrà neanche più in sede? f. dovrebbe abbandonare gran parte del suo atteggiamento da portuale, altrimenti, dovrebbe esser considerato non più adatto ad agire attivamente per la causa di Trieste Libera; lui toglie la pace per niente e rompe le palle, proprio, con la stessa enfasi di come lui si esprime. E, concludendo, sono fatti miei se ufficialmente io non lavoro e se apparentemente sono un po' meno schiavo del sistema. Loro mi umiliano e io non devo neanche rispondere. Domani potrei rispondergli ai due, in lungo e in largo proprio in rete e sul Il Piccolo. Oggi di, io ho anche un potenziale pericolo dal punto di vista fisico, non legalmente parlando, e, quasi senza essermi nemmeno accorto, assurdo, si, proprio, come uno che ti accoltella, tu nemmeno te ne accorgi, ma, “te ga fini de viver”!) D. e F., nel mio intimo e verbalmente gli direi: basta st-te! La situazione ha una svolta positiva, e, pure io sono stato un po' ingannato da F. L, che per colpa del suo carattere ha rischiato di rovinare definitivamente l'amicizia tra me ed il ca-er. D. C, ha deciso di parlare direttamente con me per cercare di aver un approfondimento ed io ho accettato. Due ore dopo sono venuto da lui, ho chiarito come stano le cose e quali sono stati i miei messaggi, non resi pubblici, dopo, gli ho proposto qualcosa di costruttivo a favore del TLT e nei suoi interessi, ed alla fine, gli ho proposto di cercare di recuperare lo spirito di F. L, una cosa non facile, ma, nella speranza che torni in se e che si riavvicini come prima al movimento, essendo D. il figlio di un suo grande amico, e quindi, potendo avere più presa sul suo intimo, ossia, di F. Bisogna essere propositivi e cercare di costruire, non di distruggere. (Chi lavora in porto, pur essendo onesto, può dover assumere un carattere duro per farsi rispettare da alcuni colleghi di lavoro che hanno problemi con la legge, e questo, per non fare la parte del bubez. Il problema è, che abituandosi a manifestare un carattere duro con un linguaggio spesso spartano, dopo, ci si può abituare a manifestarlo con tutti, in quanto, il cervello lo si ha programmato in tal modo.) Comunque, sono contento di aver riallacciato la amicizia, e, se possibile, dopo che D. avrà fatto il primo passo necessario per la disubbidienza fiscale, spero che lo farà, se possibile, io potrei fargli le successive commissioni per delega. 

NOTA: Avendo ingigantito questa frase: “te devi finir de rompere i c-i”, F. L, ha rischiato di far danno anche al suo amico D. C, il cui padre era un suo grande amico e conoscenza di vecchia data rimasta buona nel tempo. NOTA: La vita generalmente è difficile e piena di problemi antipatici, non ci manca soltanto la persona che ci divide rovinando le amicizie e che che ci spinge a farci del male in modo reciproco. Accertato che un individuo ha coltivato errati motivi, indifferente per quali motivi, meglio se sta fuori dal vero movimento a cui gli sono già sufficienti tutti gli attacchi che ha subito per mano della politica italiana. A F. L, non gli manderò più alcun messaggio, e forse, neanche oralmente, salvo che cambi atteggiamento, possibilità assai remota, tuttavia, peccato perché dopo tutto non si tratta di una persona cattiva. Mentre, con una persona amica con cui posso stare in compagnia ma che ha le sue fisime e diffidenze, cercherò di parlare poco o niente, così, stando zitto lei percepirà un messaggio. Al tempo giusto potrò parlare confidenzialmente solo con il ca-er ed un altra mia amica della stessa età di F. L, Per fortuna che il ca-er D. C, mi è venuto incontro per cercare di chiarire parlando direttamente con me, in quanto, F. L, che avrebbe fatto danno anche a lui, al ca-er, mi ha fatto capire che non avrei mai più dovuto avvicinarmi ed entrare nella bottega di D. C, (Questa situazione di malinteso mi ha quasi esasperato, come dire, non basta già quello che passo ed i malori di notte tarda alla mattina, tuttavia, mi ha dato anche una lezione. A volte quello che non ti uccide ti rende più forte). NOTA: A disputa risolta e rapporto di pace ristabilito ed equivoco tolto, se lui non ha sufficiente coraggio ed è troppo attaccato al suo lavoro e clienti, che prenda le sue decisioni facendo le proprie scelte, e, se non prende posizione nel tempo più utile, affari suoi. In seguito, anche presso il vero movimento, ci saranno grosse file. NOTA: E' molto facile farsi ingannare specialmente quando si è coinvolti a livello intimo, (cosa ben saputa da alcuni agenti segreti che lavorano per il Nuovo Ordine Mondiale, ma, a parte questo), bisogna non agire subito di impulso e per rabbia per non commettere altri danni di cui dopo ci si potrebbe pentire, ma, cercando di capire a fondo come effettivamente stanno le cose. Di solito, valutando tutte e due le campane, e, non fidandosi delle versione discutibile, generalmente si può venirne a capo. Per me è tutto finito con F. L,: cercherò di star zitto o di riconciliarmi, la cosa migliore, oppure, farò scontro aperto dicendo tutto quello che penso ed eventualmente evitando almeno di poter avere un certo tipo di danno molto antipatico per me. NOTA: Quando lavoro in posto che dopo tutto è piacevole, ci sono alcune cose che mi sfuggono per più volete ma che quando sono a casa vorrei poter prendere. Devo organizzarmi e dedicare del tempo per la loro ricerca quando sarò a casa. (Anche questo concetto o ragionamento è stato espresso). NOTA: Per quanto uno possa essere nel bisogno e non avere i dovuti sussidi, secondo come previsto dalla legge, non per questo deve approfittarsi delle persone e degli eventi spesso dicendo promesse ingannevoli e subdole. NOTA: Chi pensa ed agisce per il tuo bene con mente superiore, generalmente al tempo presente mette al primo posto i tuoi interessi, non i propri interessi egoistici, seppure, non sia sbagliato pensare ed agire anche per i propri interessi, naturalmente. NOTA: Una persona può avermi raccontato tante cose vere e positive riguardo a suo padre, tuttavia, il figlio che me le racconta è anche lui come suo padre? Io non ho mai conosciuto suo padre, tuttavia, anche se in dei momenti non ho pensato bene del mio amico, ora, mi sono un po' ricreduto e non posso lamentarmi, considerando anche la sua situazione di vita ed il fatto che non ha ancora sbracciato la vera religione. Altro che, oggi di, in questi tempi difficili, sopratutto dal punto di vista psicologico e del atteggiamento delle persone e delle nazioni, lui tra le varie persone è molto ok. Certo che, le paure, gli interessi ed il sistema, spesso e volentieri, ci deviano tutti quanti o quasi. Comunque, a parte il sistema e la società in cui viviamo, alcuni vivono cattivi amici e brutte vicissitudini anche per colpa loro e per le scelte di vita che hanno fatto. NOTA: Troppa gente pensa che il loro punto di vista sia quello giusto e che tu debba seguirlo, tuttavia, niente di più falso. Ci sono tante culture e modi di vivere diversi tra i vari popoli, inoltre, vari punti di vista al interno di un popolo, e quindi, spesso non è giusto considerare il diverso in errore o come se fosse matto, e qui, non parlo di atti osceni e/o contro natura. NOTA: Tanti dipendenti pubblici alla 'tagliana vogliono troppo bene al proprio posto di lavoro, non dando un servizio e pazienza adeguati ai cittadini. Anche tra amici, è proprio con la pazienza e la capacità di ascoltare che si possono capire molte cose e riuscire a manifestare più empatia. NOTA: Chi sul momento sta male od ormai ha il dente avvelenato, meglio che stia fuori, od almeno, fin tanto che non ci ripensa sopra e rimette a posto il proprio intimo. Tuttavia, non non abbiamo da giudicare, e, nemmeno un poliziotto che arrestasse un pedofilo, temuto ricercato da lungo tempo, avrebbe il diritto di spingerlo al suicidio. NOTA: L'egoismo e la copertura del gruppo, ha tolto ogni dignità a molte persone, e, in articolare, a molti individui che si sono messi in politica. Generalmente in Italia uno si mette in politica in vista dei tanti e facili soldi, e, anche se, le situazioni da affrontare, sebbene come truffatori, non sempre possono essere estremamente facili, specialmente, se sei troppo onesto e diventato scomodo. NOTA: Tu digiti scrivendo veloce sulla tastiera che fa un po' più rumore? C'è più di un operatore alla 'tagliana, troppo amante del proprio lavoro, che ti fa la morale, ma, convinto. NOTA: Spesso il fatto che uno sia più magro o che cerchi di esserlo, può essere collegato ad una sfaccettatura profonda del suo intimo il quale lo spinge a voler essere dominato dalla persona possessiva ed autoritaria dei suoi sogni. Tuttavia, in concomitanza possono anche esserci delle valide ragioni ed altri fattori che determinano la magrezza apparente o reale di una persona. Spesso e volentieri bisogna stare attenti a quello che si dice o bisogna stare zitti per non essere fraintesi in modo negativo, e spesso, essendo desiderato questo fraintendimento. NOTA: Oggi di, F. L, si dovrebbe calmare, ma, a parte questo ha fatto dei bei numeri: Coccolo ciolghe il numero di targa! Ma, il carabiniere dando una pacca sulla spalla di Franco gli ha detto: non facciamoci del male! Comunque sia, sembra che dal 2011 al 2013 molti carabinieri e poliziotti non fossero neanche a conoscenza sul difetto di giurisdizione, e, Coccolo può avergli spiegato per più volete come stanno le cose dal punto di vista legale. NOTA: Quando ci si accorge che uno mette zizzania, se non si può più aiutarlo, meglio avvisare le parti o l'amico e metterli all'erta. Viviamo già in tempi difficili, e quindi, perché dobbiamo metterci uno contro l'altro e farci del male, ancor prima dell'inizio della grande tribolazione, anche secondo il progetto dei banchieri internazionali ebrei e gesuiti. Non penso che il falso grido di pace e sicurezza ci sia già stato in senso metaforico e come anno ad insegna della pace e non penso che sia già iniziata la grande tribolazione, tuttavia, neanche questo posso escluderlo al mille per mille, ovviamente. Ci sono alcuni aspetti della scena di questo mondo che mi sono abbastanza chiari, ma, non in senso estremo. NOTA: Ci sono alcune zizzania e fattori di presunto danno che può esser meglio lasciarli visibili per dopo rassicurare meglio la persona, e, anche se in realtà il timore è esagerato e non essendo così influente la cosa negativa se veramente fosse stata resa pubblica. In altri casi, invece, può esser meglio non tirare via subito la zizzania per evitare di far danno collaterale, e, altre volte, invece, si fa la separazione soltanto evitando di raccogliere la zizzania, ma, senza combatterla od estirparla noi direttamente. NOTA: Messaggio ad un amico: Anch'io sono di questo pensiero: niente scontri personali e continuando ad andare avanti per la causa comune del TLT, la cosa più importante. Di fatto, questa questione fatta sorgere da F. L, mi aveva quasi esasperato, tuttavia, ho rimesso le cose a posto con il ca-io, D. C, Lui mi ha chiamato nella sua bottega per chiarire la questione, e dopo, io gli ho anche dato alcuni consigli, e sperò, anche un po' di coraggio per prendere posizione per fare la disubbidienza fiscale. Probabilmente F. ha tentato di distruggere il nostro rapporto di amicizia, e probabilmente, ora che F. sta male nel suo spirito, per le questioni che tu sai, ovviamente, non soltanto riguardo a me, meglio che F. stia lontano dal movimento in quanto porta malcontento e divisione. Per me è stata una lezione, devo essere meno sensibile nel mio intimo, e, pensare solo alla causa comune ed anche a gran parte dei volontari del movimento che, comunque, sono tutti più o meno positivi con me. Sta tranquillo, io voglio la pace, non conflitti personali ed altre cose perditempo negative, e, continuare ad andare avanti a favore della causa del TLT secondo quello che posso e mi sento di fare. A parte questo, se lui farà la prima pratica per la disubbidienza fiscale, (gli ho parlato anche del servizio militare), se possibile, io potrei aiutarlo a fare le pratiche successive per delega, salvo che, se prenderà posizione, non debba andare sempre lui in prefettura. Comunque, non con F., ma, “tutto” risolto. Scusami se ti ho fatto perdere tempo. (Certo, la certezza assoluta potrebbe ancora non esistere nei confronti del illegale fisco italiano nel TLT, inoltre, la Garuffi potrebbe non aver visionato e non aver dato rodine di revoca, e quindi, se gli manca il coraggio e non se la sente, che lasci perdere. Comunque sia, oramai molte o tutte le denunce intimidatorie contro i ben difesi componenti del vero movimento, (Giurastante e Parovel in prima linea, ed, essendosi loro assunti ogni responsabilità), vengono pressoché tutte gettate via od archiviate.) Ma, non date la colpa a Giurastante se c'è ancora l'Italia w se siete ancora privati di un vostro diritto, buoni lavoratori o disabili o scansa fatiche che siate. NOTA: In tutte le analisi e tanto parlare di Giurastante, io porto rispetto e stima verso la persona, tuttavia, senza essermi fatto un idolo. NOTA: “E se i miei amici su Facebook mi impedissero d’ottenere un prestito?”. Questo è il titolo di un pezzo dello scorso 8 agosto, pubblicato nelle pagine di economia del quotidiano francese Liberation al quale, in Italia, ha fatto eco, il giorno dopo La Repubblica con un pezzo, pubblicato nelle pagine di economia & finanza, e intitolato: “Hai debiti? Facebook lo saprà”. Oggetto dell’allarme lanciato nei due pezzi, il deposito, da parte di Facebook, presso l’Ufficio brevetti statunitense di una domanda per la concessione di un brevetto che dovrebbe servire a misurare l’affidabilità creditizia degli utenti del social network e, quindi, a consentire a banche e società finanziarie di valutare se concedere o meno un finanziamento. Tanto è bastato per accendere, in Rete – e, forse, anche fuori dalla Rete – una vivace discussione che ha riscaldato un agosto già bollente, climaticamente e non solo, sul rischio imminente che il popolare social network bianco e blu, abbia intenzione di estendere le sue già tentacolari attività del settore dell’affidabilità finanziaria, vendendo agli operatori del settore un’autentica miniera d’oro di dati personali straordinariamente preziosi per decidere di quali clienti fidarsi e di quali no e, quindi, quali domande di credito, mutuo o finanziamento accogliere e quali rigettare. Con la crisi che ha fatto crescere a dismisura il ricorso a finanziamenti e credito al consumo e la consapevolezza diffusa che, ormai, si può mentire ai genitori, al marito, alla moglie e, forse, persino all’amica del cuore ma non a Facebook, è facile immaginare che, in tanti, appresa la notizia si siano prefigurati un autunno buio nel quale avrebbero visto chiudersi le porte di banche e finanziaria ancor più di quanto – in molti casi – lo siano da tempo. In realtà il rischio – che pure nessuno può escludere che, prima o poi, si affaccerà all’orizzonte – non è così imminente. Tanto per cominciare non è più un segreto per nessuno che, ai tempi di Internet, del digitale e delle tecnologie capaci di rivoluzionare il mondo, specie i giganti come Facebook, brevettano – o provano a brevettare – molto di più di quanto poi non usino sul serio e, quindi, il fatto che Facebook abbia depositato una domanda di brevetto che, se accolta, ne farebbe il “proprietario” di un efficace metodo di misurazione dell’affidabilità finanziaria del suo oltre un miliardo di utenti, non significa che il gigante del social network abbia davvero deciso di scendere in campo in questo settore. Ma, anche a prescindere, da ogni esercizio prognostico relativo a ciò che Facebook farà o non farà del suo brevetto – ammesso che lo acquisirà per davvero – a navigare a ritroso le correnti dell’informazione, sino a risalire alla domanda di brevetto all’origine dell’allarme lanciato dalle colonne di Liberation, si scopre che, in realtà, tale domanda riguarda un metodo – per la verità all’apparenza neppure tanto originale – per filtrare posta elettronica indesiderata o per gestire l’accesso a contenuti digitali a pagamento che, tra le tante possibilità di impiego, viene presentato come utilizzabile anche per consentire a banche e società finanziarie di controllare l’accesso al credito. Il sistema, che si tratti di bloccare lo spam, di fermare sull’uscio chi prova ad accedere a contenuti coperti da diritto d’autore senza averne il permesso o, eventualmente, anche a richiedere un finanziamento pur non essendo un “buon pagatore”, è basato sull’analisi della rete sociale nella quale ciascuno di noi è collocato e su una serie di fattori sulla base dei quali a seconda chi “frequentiamo” siamo o non siamo affidabili perché ci venga aperta la mailbox di qualcuno a cui abbiamo spedito una mail, perché ci si lasci accedere ad un film o, anche, perché ci si conceda un finanziamento. Una sorta di reinterpretazione in chiave 2.0 del vecchio proverbio secondo il quale: “dimmi con chi vai e ti dirò chi sei”. Guai a negare che uno scenario nel quale la nostra banca, prima di accordarci un finanziamento, oltre ad interrogare le decine di banche dati che già oggi vengono utilizzate nel settore ed incrociarne i risultati, “chieda” una valutazione anche a Facebook è, a dir poco, inquietante ma è uno scenario di orwelliana memoria non più vicino, né più lontano di quelli con i quali, a torto o a ragione, per ignoranza o incoscienza o, semplicemente, perché è in corso un processo di mutazione antropologica del nostro modo di interpretare la nostra privacy, sembriamo, nella più parte dei casi, esserci rassegnati a convivere. Viviamo, d’altra parte – e un fatto del quale negli anni che verranno occorrerà ricordarsi spesso – in un Paese rimasto quasi indifferente davanti alla scoperta di aver dato i natali ad uno dei software-spia più pervasivi della storia e davanti alla certezza che centinaia di migliaia di cittadini sono stati oggetto di investigazioni digitali da parte delle forze dell’ordine e, forse, persino di soggetti privati. Il riferimento è, naturalmente, alla tristemente nota vicenda della Hacking Team. NOTA: Questo è un discorso e presa di posizione che potrebbe richiedere due protezioni, ovviamente, non accadendo niente, tuttavia, non potendolo escludere al 100%, compresa, la eventuale frustrazione a livello psicologico. Voi due le due colonne del movimento, mi potreste aiutare un giorno ad affrontare in sintetico questo discorso, io volendo parlare con rispetto ma in modo schietto con Franco, ma sopratutto, riuscendo a finire il discorso ed essendo ascoltato con attenzione, magari, per soli tre minuti. (In un vero movimento deve esserci la buona comunicazione tra i soci). Inoltre, propongo qualcosa che si potrebbe provare se funziona almeno per una settimana al CONTINUANDO: Qualcuno potrebbe chiedersi: ma, perché la battaglia contro l'Italia dovrebbe riuscire appena adesso, nel 2011-2015? Eppure, molte persone anziane che tanto criticano, non hanno saputo pendere posizione contro l'Italia dopo il 1954, e, non solo per mancanza di coraggio. Poi, c'era il problema della guerra fredda e degli anni troppo turbolenti del dopo guerra e per la destabilizzazione della zona A da parte dell'Italia. (Io non mi sono fatto alcun idolo ne nutro alcun nazionalismo): ma, sopratutto, è proprio nel 2011 che c'è stato Roberto Giurastante il quale ricercando tra le carte in archivio, (od in posto apposito), ha scoperto il difetto di giurisdizione, così, con molta intelligenza e determinazione e perseveranza, Roberto Giurastante ha portato avanti la causa contro l'Italia che ha occupato illegalmente questo territorio come nel ruolo di Stato sovrano, ma, cercando di fungere come governo fiduciario a livello giuridico internazionale. Se, la equipe di Roberto Giurastante può risultare un poco carente sul come comunicare ed avvicinare le persone alla causa legale di Trieste Libera, comunque, avendo Roberto fatto un lavoro meraviglio a livello legale, è giusto che lui venga sempre trattato con rispetto e con modo di parlare calmo, magari, cercando di dare consiglio mediante un buon gruppo di consiglieri, ad esempio, per analizzare se si può intraprendere una propaganda molto più efficacie e sbrigativa del semplice volantinaggio nelle cessate della posta in diversi rioni della città, il Carso, Opicina e Muggia, compresi. Forse, il volantinaggio può esser utile per diffondere il pensiero e la cultura della disubbidienza fiscale all'Italia, come prima battaglia decisiva contro l'Italia, infatti, gli USA hanno cominciato a liberarsi dal dominio di un isola, proprio, rifiutandosi di pagare le tasse che ha quel tempo erano sotto forma di tributi. Oggi di, a fine giugno 2015, essendoci meno di 90 giorni, ci vorrebbe una forma di propaganda veritiera molto più efficacie e con rapporti diretti con quasi ogni persona a cui gli si consegna letteratura sulla causa legale del TLT.. La mancanza di soldi per una grossa causa internazionale, ed anche, visti gli alti costi per avvocato internazionale, e la mancanza di comunicazione ai cittadini di Trieste, ed anche, per colpa dello stesso “Il Piccolo”, il bugiardo di Trieste, che difende a spada tratta soltanto gli interessi della politica italiana, sono due situazioni di sfavore che richiederebbero buoni tentativi di consiglio sul come migliorare la propaganda, eppure, io sono stato più volte impedito nel parlare proprio da una persona all'interno del movimento che si è irritata più volte per il fatto che Roberto Giurastante è molto bravo nel lavoro nel bunker, ma, seco0ndo lui, essendo Roberto poco consapevole su quali siano le difficoltà e problemi nel comunicare con la gente. Inoltre, è inutile parlare per 40 minuti sulle stupide conversazioni con dei deficienti di via Roma che hanno causato le precedenti scissioni, rischiando di danneggiare in modo irreversibile tutti il movimento, ma, questa stessa persona non riuscendo ad ascoltarmi per soli due minuti con attenzione, in quanto, forse, lui mi giudica come un bambino ingenuo che nel parlare, nel scrivere e nel frequentare una persona di sua vecchia conoscenza, secondo la sua impressione, io posso essere un individuo per la sua ingenuità e deficienza rischia soltanto di fare dei danni. Un giorno io gli ho chiesto come .una folla ha fatto crollare un muro all'inizio di una strada in salita? Presumibilmente, dalla impressione che mi sono fatto, essendo stata la mia domanda troppo ingenua dal suo punto di vista, mi riferisco a franco, tutto quello che dico e tutto quello che io ho scritto, anche se non è mai stato visionato, è tutto ingenuo e da bambino. Come dire: F. parla tanto arrogantemente contro gli atteggiamenti tipici alla 'Tagliana, magari, avendo spesso ragione su quello che dice? Tuttavia, nei miei confronti anche Franco si è comportato alla 'tagliana ed in modo molto arrogante. Si, di per certo, Franco ha lavorato molto bene, contribuendo per più volete a salvare il movimento che avrebbe potuto naufragare per colpa di dei deficienti con il desiderio di protagonismo e di interessi personali. Franco è stato molto bravo nel trattare con i carabinieri quando ogni giorno rompevano le scatole con arroganza, e, come per dire, ma, tu sai chi sono io? Franco ha raccontato delle storie e delle realtà attuali in modo molto veritiero e dettagliato, con giuste sfumature. Franco ha dato molto supporto alla cucina, tuttavia, pur essendo umile sotto certi aspetti, si dimostra troppo arrogante e troppo dal atteggiamento di scaricatore di porto, di fatto, avendo lui lavorato come portuale. Le persone strane possono farsi una brutta impressione del movimento nel sentirlo parlare, inoltre, anche alcuni soci del movimento, vedi Gianfranco e Adriana, pur essendo Franco spesso divertente, tendono a non gradire le discussioni intraprese da Franco con alcuni soci volontari presso il banchetto della cucina, comunque, essendo tra quelli che si impegnano di più e che hanno più perseveranza. Prima o poi, che mi ascolti o no, io vorrei avere il coraggio di dire a franco: adesso io e te dovremo parlare. Una correzione o disciplina se vine ascoltata, indifferente da chi proviene, potrebbe essere di aiuto sia all'individuo stesso che può essere facilitato nel migliorarsi e nel correggere il proprio carattere, che per il bene di tutta la causa di Trieste Libera, e, affinché le persone non possono dire: ma, guarda che individui che ci sono anche all'interno di questo movimento, che dice di essere quello vero! Eppure, in effetti, si tratta veramente del vero movimento di Trieste Libera. (Comunque, dopo tutto, Franco è una brava persona, probabilmente, non corruttibile e che segue alcuni buoni principi.) Mentre, Andrea G., parlando dei soci che spesso si fermano alla sera al mercoledì, nella sala riunioni e dopo la conferenza e il discorso di Roberto, ha detto, (rendo il senso, non le esatte parole): tutti noi singolarmente siamo utili e preziosi nel portare avanti il magnifico lavoro di Giurastante! In seno al movimento ci dovrebbe esser questo spirito, mentre, le opposizioni severe dovrebbero esser fatte solo a quelli che minacciano il movimento e la causa comune, oltretutto, dovremo essere amici ed uniti il più possibile nel combattere la battaglia contro il truffaldino e mafioso Stato Italiano, assurde incompatibilità di carattere ed illazioni ed non ti ho neanche per il retto basso, sono cose che dovrebbero essere lasciate da parte in seno al movimento. CONCLUDENDO, quale sarebbe la mia proposta per tentare di rendere più efficacie e rapida la propaganda ed insegnamento della causa legale del TLT alle persone? Per una settimana organizzare due o tre gruppi, di due o tre persone, muniti di vari tipi di volantino, compresa, alcune carte su cui si può firmare e sopratutto i volantini sulla disubbidienza fiscale. Così, questi gruppi potrebbero andare in via San Niccolo, in Piazza grande, in piazza Piccola, nei posti dove la gente fa un attimo di pausa, per predicare la buona notizia intorno al TLT, facendo domande, capendo come pensa la persona e quali sono le sue paure e perplessità, pure incoraggiando la persona, e poi, dandogli il volantino della disubbidienza fiscale con relativo invito per il giorno tale dei tali, fargli firmare qualche carta, ed eventualmente, invitandola di venire nella sala riunioni al mercoledì dopo le 7 di pomeriggio, anche se non si è associata. E questo, lo si potrebbe provare per almeno una settimana, magari, predicando anche a polizia e carbonieri e chiedendogli: non siete stufi dello stato italiano che vi da poco stipendio, poca pensione e poche risorse per lavorare, e quindi, anche voi, pensate che vantaggi potreste avere diventando cerini del TLT, ecc, ecc. Ovviamente, abbandonando subito la conversazione stradale, stando in piedi, con tutti gli interlocutori testardi, arroganti e resi troppo deficienti dalla politica italiana e dal pensiero comune. (Potrebbe essere necessario un comitato per valutare le situazioni e sul come affrontarle con più efficacia e con la giusta psicologia, inoltre, tenendo presente che il volantinaggio freddo ed il troppo poso tempo, e, solo per fare un esempio, il volantinaggio ed il fatto che nessuno mi ascolta, mi fanno venire a mente la sagra nella estate del 2014, quando fino dal mese di luglio io volevo dire alle riunioni che quella estate era meglio non fare la sagra, ma, subito cercavano di zittirmi, così, Giurastante stava male, quasi tutti i soci hanno seguito e dato appoggio al pensiero di colui che voleva fare la sagra. La necessità di fare un corpo direttivo, e, con tutte le cose da fare, magari, per il momento può esser giusto lasciarlo perdere, ma, una qualsiasi idea potenzialmente utile, e, da qualsiasi socio, dovrebbe esser ascoltata e analizzata.) NOTA: Che dire in merito al bonus da parte della regione, fino a 550 Euro mensili, alle famiglie in difficoltà? Potrebbe trattarsi sopratutto di fumo negli occhi e per sviare i cittadini dalla scottante questione su Trieste Libera ed il difetto di giurisdizione. Il bonus va fino a un massimo di 550 Euro, una somma molto esigua per una famiglia, inoltre, chi non ha reddito ma è proprietario di una casa che gli serve per vivere, può ricevere questo bonus? Inoltre, come si comporterà il comune di Trieste nei confronti di questa disposizione diventata legge? Si mangerà gran parte dei soldi che dovrebbero essere indirizzati alle famiglie bisognose? NOTA: Da Il Piccolo del 30 giugno a pagine 21 c'è il titolo: “Porto vecchio alla città entro 15 giorni”. Cosolini annuncia la firma sulla sdemanializzazione: “Subito dopo l'incarico all'advisor per il lancio sul mercato”. Prima di tutto, bisogna capire se è vero che la Garuffi ha firmato per dare il consenso del passaggio del demanio del porto al comune di Trieste sotto la gang di Cosolini che, tra l'altro, ha ricevuto 10 milioni di Euro dalla mafia calabrese per il riciclaggio del denaro sporco in lavori “legali”, in questo caso, solo dal punto di vista dello stato italiano che sta violando anche la sua stessa Costituzione, in particolare, l'articolo 10. Ma, se la notizia fosse vera, dal punto di vista internazionale, sarebbe una violazione palese del trattato di pace del 1947. (Tuttavia, che cosa potrebbe pensare e dire il cittadino stupido e idiota, in merito alla politica che l'Italia ha fatto in questi ultimi 60 anni nei confronti di Trieste e del suo porto? Di fatto, l'Italia ha gradualmente fatto morire il porto franco internazionale togliendo tanto lavoro ai cittadini di Trieste ed alle 21 nazioni aventi il diritto di usare il porto franco internazionale. Ed ora, alcune parti di esso, sono in completo degrado, tuttavia, il cittadino stupido e idiota potrebbe dire. finalmente demoliscono le case in quella zona per costruirne delle case nuove!) NOTA: Nei caldi anni 50 e 60, che cosa ha fatto l'Italia per sedare le rivolte contro la occupazione italiana? Il bastardo, mafioso e truffaldino stato italiano ha fatto venire molti bambini dall'Italia, facendoli spesso posizionare davanti alcuni punti nevralgici della città affinché la gente ancora fedele al TLT rinunciasse e con spirito combattivo, rinunciasse a fare rivolta ed occupazione. Inoltre, nel corso degli anni, specie negli anni 50 e 60, l'Italia ha fatto scappare i cittadini nativi di Trieste privandoli di ogni diritto per sopravvivere, ma, dando lavoro e sussidi: agli esuli, agli italiani e agli stranieri. Lo Stato Italiano ha compiti grossi abusi nel TLT, per giunta, oggi di, perfino molti cittadini nativi di Trieste e nati ancor prima del 1947, ragionano in un modo contro i loro stessi interessi, inoltre, molti di questi hanno un ricordo negativo del TLT, ma, proprio per colpa delle destabilizzazioni compiuta dall'Italia, perfino durante il periodo della amministrazione militare americana dal 47 al 54, e comunque sia, essendo stato un periodo ancora molto caldo del dopo guerra. NOTA: Gli stranieri residenti a Trieste non hanno pagato le scuole e l'università fino al conseguimento della laurea, ma, i cittadini di Trieste si sono trovati a dover pagare tutte le tasse e le spese. L'Italia ha fatto di tutto e di più per fare scappare e/o per far soccombere i cittadini residenti che sono nati a Trieste. Ora, per chi è consapevole, bisogna combattere lo Stato Italiano facendo guerra con la sua stessa moneta. NOTA: Come il contadino che semina tanto senza conoscere in anticipo se questo o quel seme germoglierà, e, come il testimone di Geova che va predicare qua e la da solo o in coppia, ma, senza sapere se da qualche parte il seme della verità germoglierà, pur essendo il territorio diventato un deserto completamente arido e non fruttifero, anche chi predica ed insegna in merito alla causa legale del TLT, in mezzo a tanti apatici che neanche si informano, deve cercare di seminare tanto e di perseverare, così, un giorno potrà sperare di ritrovare nel fiume magari un solo pezzo di pane, ma, sempre meglio che niente, che poi, non essendo essenziale la maggioranza del 50% più uno. NOTA: Anche per quanto riguarda il movimento, va bene credere alla fonte, a volte, senza nessun accertamento, tuttavia, qualche minima indagine e accertamento può volerci, in quanto: tutti si possono sbagliare, spiegare male, esprimere un malinteso, intendere male, ecc, ecc. NOTA: Ci sono stati molti sfruttatori passivi del TLT che non hanno portato alcuna sostanza ma soltanto impoverimento, inoltre, inoltre se tu parli di cose vere ma quasi impensabili davanti ai cittadini, generalmente essi pur essendo sfruttati tendono a dare più credito al politico corrotto ma a dare del pazzo a noi, di Trieste Libera, che diciamo la verità, ovviamente, non tutti. NOTA: Se io mi fermo a parlare presso il banchetto di Francesco Russo, uno degli addetti allo stand non può minacciarmi di chiamare i carabinieri, ma, Francesco Russo ha consigliato i suoi di lasciar perdere non avendo argomentazioni contrarie che tengono e qualcuno di loro intimando di non parlare ad alta voce. Loro non vogliono che i cittadini uniscano la verità in merito alla attuale situazione di Trieste, ma, al limite possono cercare di farti passare per matto al cospetto dei cittadini che sono di passaggio e che eventualmente si fermano a discutere su Trieste come città metropolitana e simili. Si, i politici italiani sono instancabili nel predicare menzogna ai cittadini per l'interessi di poche persone, solita pasta vecchia come il cucco. Ma, che cosa è il cucco di cui spesso ne parlo per esprimere un principio correlato alla lunga data da cui esiste una certa cosa? Beh, se condo quello che dicono i politici italiani il TLT non esiste allo stesso modo come Provenzano diceva che la mafia non esiste o che ci si deve comportare come se essa non esistesse, solo che la mafia è una piaga mentre il TLT è una risorsa. NOTA: Anche grazie alla politica italiana ed alla censura da parte dei media, ma, anche per colpa dei cittadini, in che modo si comportano molte persone quando gli parli del TLT e di argomentazioni o particolari relativi al difetto di giurisdizione? Trieste è Italia, e, anche se non lo dicono, tu sei fuori di testa e con dei grilli a livello mentale come i tanti che pensano di poter cambiare il mondo. Certo, il mondo non si può cambiare nel il modo di pensare della gente, tuttavia, oramai potrebbe non esser più così in merito al sperato cambio di governatore che nel caso dell'Italia è stato un governo non fiduciario. NOTA: Un ragionamento alla 'Ndrangheta, no sbaglio, volevo dire alla 'Tagliana: tu hai corrente è paghi le bollette? Tu hai la televisione e devo pagare l'abbonamento alla Rai, punto e basta, si, è dittatura, ma tu devi andare a votare e credere che in Italia ci sia la democrazia. NOTA: Qualcuno potrebbe trovare da ridire nel modi in cui io ho fatto le mie analisi ed accertamenti che poi ho pubblicato sul mio blog? Io posso rispondere che in alcuni casi io ho agito a mia discrezione servendomi della conoscenza ed intendimento della politica che ho ricevuto sopratutto da una fonte di tutto rispetto, il canale da parte di Geova Dio. Tramite il buon intendimento può essere più facile capire se una notizia dai media e/o da internet può essere veritiere, specialmente, se appare in armonia al contesto della odierna politica internazionale che sta subendo un falso processo di pace e sicurezza. NOTA: Che dire se alcune mie analisi sulla politica internazionale connesse al TLT, venissero considerate dai poteri forti e coinvolgessero la campagna elettorale di tutti i prossimi candidati alla presidenza degli Stati Uniti? Se all'inizio del 2016 gli USA decidessero di intervenire con le Nazioni Unite per liberare Trieste dalla occupazione italiana, così, da dare più potere e credibilità alle Nazioni Unite, ecc, ecc, più, un discorso collaterale, la Francia che dipende dagli USA e dalla CIA accetterebbe subito, inoltre, anche la Russia potrebbe accettare subito e pronunciarsi in favore per il nuovo governatore nel TLT, in quanto, Putin non potendosi più procurare ulteriori problemi con Washington mostrandosi a favore del TLT e del porto franco internazionale di Trieste, un mare caldo che può fare comodo (sia alla Svizzera) che sopratutto alla Russia. NOTA: Ma, perché molte persone non si documentano e non hanno fiducia nei grandi progressi da parte del vero movimento, e, a parte la censura e cattiva informazione che viene dal bugiardo ma ufficiale giornale quotidiano Il Piccolo? La gente non ha spina dorsale, è apatica, senza speranza e pigra, e quindi, non è disposta a sacrificare parte del quotidiano per studiare ed accertare la questione sul TLT, inoltre, fin tanto che il movimento di Trieste Libera appare soltanto come semplice movimento, un può pensare: finché l'Italia detiene il potere, tutto il resto è niente. E, va tu a spiegare alla gente tutti i risvolti e progressi che si sono già verificati da dietro alle quinte. NOTA: La gente si fa condizionare a favore della propaganda sulla accoglienza dei rifugiati in prevalenza della Siria e da altri paesi africani? Inoltre, sia per i rifugiati che per gli immigrati, la politica in combutta con i poteri forti ci guadagna? Inoltre, il programma della immigrazione può essere collegato alla politica internazionale e dal disegno a tavolino da parte dei poteri forti? Io non acconsento di dare sostegno a chi predica l'accoglienza nei confronti dei rifugiati e degli immigrati, in quanto, oggi di il fenomeno è troppo su vasta scala e può corrispondere ad una delle strategie degli illuminati per metterci uno contro l'altro. Inoltre, loro hanno vari tipi di aiuti, ed i cittadini locali vengono trascurati, e, ancor peggio se si considera che i cittadini di Trieste dovrebbero avere molte più facilitazioni rispetto agli esterni, dovendo Trieste essere regolata da norme internazionali, molte delle quali ormai è stato dimostrato che l'Italia ha trasgredito. La U.N.P.O. E la N.G.O. Non possono più essere usate dai politici italiani locali per confondere le carte a livello internazionale. Ormai è stato dimostrato che alcuni cittadini desiderano il rispetto dei loro diritti secondo le norme vigenti in politica internazionale, inoltre, il TLT è uno Stato, non parte del territorio italiano da sfruttare. NOTA: Ora che è stata dimostrata la violazione del trattato di pace da parte dell'Italia ed ora che è scaduto il tempo per rispondere da parte della Garuffi, l'attuale commissario di governo, nel giro di una settimana il vero movimento da la priorità nel spedire 236 lettere di accreditamento ad oltre due centinaia di paesi rappresentati dalle Nazioni Unite. Basta che uno di questi paesi risollevi la questione del governatore che le Nazioni Unite dovrebbero subito provvedere alla nomina di un nuovo amministratore fiduciario sul TLT. Inoltre, bisogna tener conto che il parlamento austriaco si è tenuto in contatto con vivo interesse al movimento di Trieste Libera sito a Vienna, e quindi, salvo opposizione ed intimidazione nascosta da parte degli illuminati, l'Austria dovrebbe sollevare subito la questione sul governatore spingendo il consiglio di sicurezza a sostituire immediatamente il governo fiduciario. Se dopo più paesi risollevassero la questione del governatore, beh, tanto meglio. NOTA: Dall'Italia verso i cittadini, quanti giri di vite più o meno giusti e più o meno efficaci, ma, zero giri di vite nei confronti di tutti i politici e autorità corrotte. Si, al limite, solo qualche capo espiatorio e tante pantomime. NOTA: Dopo il riconoscimento e la liberazione del TLT e quando cominceranno ad essere istituite le istituzioni, anche internazionali, del TLT, ci sarà il Movimento Trieste Libera ad informazione e servizio di tutti i soci, ed anche, il I.P.R. (L'I.P.R. è la rappresentanza di stato del TLT fino al momento che il TLT riceverà tutti i diritti come Stato sovrano, e, dopo che sarà stato tolto il potere allo Stato italiano nel TLT.) Al servizio in generale per tutti i cittadini che abitano a Trieste dovendo essi fare una scelta al inizio, ossia, rimanere come cittadini italiani ed acquisire i propri diritti solo in Italia e come italiani, oppure, diventare cittadini del TLT, probabilmente, dovendo però rinunciare alla cittadinanza italiana. Si, ci vorrebbe una escalation al in contrario rispetto a quello che è accaduto negli anni 50 dopo il 54. (Ma, il TLT si dovrà dimostrare un paese democratico e non come l'Italia o non come la mafia). NOTA: Se io cammino o corro senza maglietta a dorso scoperto sulle rive del porto franco internazionale di Trieste, la polizia non può intimarmi di mettere la maglietta, mentre, i carabinieri sarebbero doppiamente in difetto di giurisdizione. NOTA: Porto San Rocco, l'UE impone la bonifica: La corte di giustizia europea condanna l'Italia per la discarica muggesana. Greemaction esulta: "Battaglia iniziata nel 2003"". Roberto Giurastante si è occupato in prima linea su questa questione contro l'Italia. Questo è un anello di una delle catene di cause legali che metterà sempre più alle strette l'Italia che ha occupato il TLT in veste di governo provvisorio fiduciario inadempiente. Si, la maggior parte delle guerre e degli abusi sono avvenuti per interessi. E' stata inquinata la zona verde, la spiaggia e il fondale marino circostante, inoltre, alla discarica sotto terra vi si aggiunge il continuo versamento di alcuni agenti inquinanti contenenti anche molto mercurio presso l'allevamento di mitili. Li c'è anche il divieto di balneazione per il fondale pericoloso per la presenza di residui ferrosi appuntiti e taglienti. Evidentemente, queste forme di inquinamento, pur venendo depositate sotto il livello del terreno, possono liberarsi dal terreno e coinvolgere le persone, e ancor più, se la gente abita permanentemente in case costruite su discariche abusive fatte per risparmiare, ma sopratutto, sono le falde acquifere a poter essere contaminate. Molte persone si sono ammalate e/o sono morte per leucemia e per altre forme di tumore. Inoltre, ci sono anche gli scarichi che liberano agenti inquinanti molto velenosi senza i dovuti filtri e presso zone abitate e/o molto frequentate dalla gente. (Il Piccolo di giovedì 17 settembre 2015 a pagina 30.) Essendo la politica italiana truffaldina ed impenitente fino in fondo, il giorno dopo viene pubblicato un articolo di smentita dal titolo: "Il parco delle vele è già stato bonificato". L'Italia per contrastare il riconoscimento del TLT e per non assumersi le proprie responsabilità, si arrampicherà sugli specchi fino all'ultimo. Beh, a scanso di equivoci, nessuno può vietare di fare uno scavo esplorativo. Difficilmente la bonifica c'è stata durante le notti od a insaputa dei cittadini che abitano nella zona, e quindi, potrebbero anche esserci dei testimoni a favore o contro secondo verità. NOTA: Loro, ossia, le istituzioni politiche locali e lo stato italiano, non hanno niente, ossia, soltanto il decreto che non esiste, l'ignoranza e/o la paura dei cittadini. (In Italia spesso ciò che esiste, non esiste, e, ciò che non esiste, essendo sfavorevole per i tanti ma comodo per pochi, esiste; inoltre, c'è la paura e/o l'apatia e l'ignoranza da parte di moti cittadini ed una minoranza che non può fare niente.) Non entro nei miei particolari personali, comunque, io dubito che Trieste Libera ed io, possiamo essere collegati a Bilderberg ed al consiglio finale agli alti ufficiali contenuto in Salmo capitolo 2, tuttavia), noi del vero movimento di Trieste libera abbiamo le carte relative alle norme internazionali ed al difetto di giurisdizione, mentre, lo stato italiano occupante non ha niente. Ci sarà l'auto governo e in quali forme verrà eseguito, probabilmente, anche dietro il consiglio di una multinazionale? Beh, comunque sia, io sono pronto ad andare in prima linea nel compiere le azioni più pericolose a dimostrazione del cessato governo fiduciario italiano, in quanto, dopo il 15 settembre 2015 è stato dimostrato che l'Italia ha violato palesemente il trattato di pace del 1947. le autorità potrebbero cercare di impedire alcune azioni con la forza oppure puntando le armi da fuoco, ma, se io ed altre persone del movimento compiremo lo stesso alcune azioni, loro avranno il coraggio di sparare per ucciderci? Lo Stato italiano sa benissimo che, in caso di sparatoria contr i cittadini che vogliono far rispettare i loro diritti, le Nazioni Unite e parte dei paesi firmatari del trattato di pace potrebbero intervenire immediatamente, essendo scandalo internazionale per violazione palese dei diritti umani da parte dell'Italia. L'arroganza e la prepotenza di questo stato perdente arriverà fino a questo? Io ed altre persone siamo pronti! NOTA: Ci vuole il consenso dei cinque principali paesi per il ritorno del TLT per mano internazionale? Ma sembra che, Barak Obama non sia a favore del ritorno ufficiale del TLT, nonostante esista tutt'ora l'atto legale diviso in tante parti? Probabilmente, questo non è un problema irrisolvibile, inoltre, il suo mandato sta per scadere e gli stessi poteri forti, non è detto che siano contrari al TLT. NOTA: Parlare soltanto del allegato ottavo non significa niente, in quanto, riguardo al porto di Trieste ed al TLT bisogna parlare sia dell'allegato ottavo che del articolo 21 e di tutte le norme del trattato di pace del 1947 che riguardano anche il TLT. Comunque SIA, tutti gli associati al vero movimento di Trieste Libera sono protetti sia dal trattato di pace del 1947 che da tutto il lavoro legale che è stato compiuto da Roberto Giurastante e dai suoi collaboratori per far ria-valere il trattato di pace e il difetto di giurisdizione per Trieste, dintorni ed il suo porto. NOTA: Nella riviera di Barcola e in molte doline e grotte del Carso ci sono rifiuti contenenti anche rifiuti di diossina, nonché, anche depositi ben nascosti di armi e di esplosivi facenti parte del arsenale italiano. (Circa a metà della pineta di Barcola sembra che sotto terra e sotto i detriti ci sia anche una mitragliatrice tedesca e forse altre armi o atrezzi non facenti tutti parte del arsenale italiano). Si, depositi di armi tenuti nascosti in una zona che doveva essere del tutto demilitarizzata. Ma, a parte questo,specialmente ora c'è una continua corsa tra coloro che cercano di raccogliere le prove di questo abuso da parte dello Stato Italiano e quelli che invece cercano di cancellare le prove ogni qualvolta un altro sito sta presumibilmente per essere scoperto. Si, in mezzo a tanta vegetazione e sotto terra possono trovarsi tutte queste munizioni, che furono messe li per uno scopo ben specifico. NOTA: Torna a sollevarsi il pavimento in Piazza Unità, ossia, Piazza Grande? Il grande lavoro comunale è stato fatto per durare poco e per i continui appalti con relative tangenti per i politici di turno. NOTA: Molto probabilmente la Garuffi è come tutti gli altri politici che in questo caso sono del PD, ma, al limite, può esser meglio affinché non sussistano delle situazioni ambigue da parte di un amministratore che stenta ad aggiustarle e che è sempre pronto a truffare, e quindi, meglio se la Garuffi continua a comportarsi come un prefetto italiano non acconsentendo alcuna disubbidienza fiscale ai cittadini con regolare richiesta secondo il trattato di pace del 1947, e, che continui ad accontentare gli imprenditori importanti secondo l'allegato ottavo. Si, l'Italia è meglio che se ne vada via non essendo più amministratore fiduciario. NOTA: Il fallimento delle Cooperative Operaie di Trieste, Istria e Friuli, è stato programmato dai dirigenti della Cooperative italiane, di cui le cooperative Nordest ne fanno parte. Grazie al fallimento delle Cooperative Operaie di Trieste, Istria e Friuli, le cooperative Nordest hanno potuto comprare le cooperative locali di Trieste per un prezzo particolarmente vantaggioso che ammontava circa al 5% rispetto al valore iniziale, e naturalmente, alcune migliaia di risparmiatori che hanno investito nella "banca" delle COOP rischiano di perdere tutto l'investimento causa la disinformazione dal punto di vista legale. L'attuale politica del PD al potere ha permesso a questi dirigenti di portare a termine questa sporca manovra, inoltre, essendo stati coinvolti anche alcuni esponenti del PD, per giunta, un giudice corrotto alla "Federico Frezza", essendo la cosa da valutare a sua discrezione, può aver fatto archiviare delle eventuali indagini sul fallimento delle Cooperative operaie e sulla perdita di 103 milioni di Euro a scapito di tutti i reali investitori. Un giudice onesto, mai più avrebbe fatto archiviare una indagine di questo tipo, mentre, i cittadini sono sempre destinati a venire truffati ricevendo una supposta dal basso verso l'alto, per giunta, spesso senza vasellina. (Con la adeguata difesa che pure ti avverte sulle difficili e ben nascoste scadenze troppo brevi, ci vuole un fedele avvocato non colluso con il PD per poter ricevere tutti i soldi investiti e persi dalla assicurazione, sebbene, anche il comune e regione potevano risarcire. NOTA: Alcune persone e titolari di esercizi commerciali si oppongono alla finanza arrogante dichiarandosi come cittadini del TLT, tuttavia, continuano a pagare le tasse italiane ed a emettere gli scontrini? Ma, cosa serve citare il difetto di giurisdizione se, di fatto, continui a farti perdere in giro dal illegale fisco italiano? Inoltre, ti fa più paura il decreto di uno stato invasore ed illegale, pur essendo protetto dal trattato di pace, ma, non ti fa paura che fra poco potresti fallire e forse un domani pure potresti suicidarti per la troppa esasperazione? NOTA: Una bufala se in parte sembra vera essendo ben piazzata, tanto più pericolosa indirettamente potrebbe essere, ma anche, direttamente. NOTA: Stoccolma, Oslo e Copenaghen hanno il primato di essere le città più ecologiche d'Europa, ovviamente, non con più superficie di vere a parità di estensione. NOTA: Specialmente in questi ultimi anni, può esser risultato conveniente andare al mare di mattina, in quanto, è più probabile avere il sole, mentre, molto spesso ci ritrova al pomeriggio con il cielo variabile o annuvolato o con la pioggia. Il fenomeno scie chimiche può aver aumentato questa tendenza climatica, o almeno, da come io la ho osservata vivendo a Trieste. NOTA: Una guida veloce può essere meno perditempo e più divertente, tuttavia, basta che la guida sia precisa e senza distrazione. NOTA: Un limite assurdo ed esagerato può dare molto fastidio, tuttavia, conoscendolo e stando attenti ad esso, si può far in modo che dia meno disagio e meno scompiglio, d'altronde, si può anche considerare le caratteristiche buone e relative mancanze che offre lo stesso servizio di cui sopra ho cominciato a parlarne. NOTA: per stupidi egoismi, malcontenti e comodità sul momento, non va bene pensare male e mettere a repentaglio e in pericolo una buona e sincera amicizia, per quanto con alcuni difetti che spesso possono essere usati come scusa specie nei momenti in cui l'amicizia non fa comodo. NOTA: Come uno può farsi una cultura da intenditore di vini, così, uno può farsi una cultura in svariati e tra i più disparati campi, compreso, quello dei simboli massonici ed imparare a riconoscerli a colpo d'occhio. NOTA: Il possedere la macchina può dare molto senso di libertà, non solo per i piccoli spostamenti, ma, in particolare, quando si fa dei viaggi lunghi e si deve trasportare bagagli, tuttavia, nel traffico cittadino e cercando posteggio, la macchina può anche rendere meno liberi e più ansiosi. NOTA: La voglia di fare e l'entusiasmo può essere molto d'aiuto quando si cerca lavoro, e forse, più dei curriculum e dei titoli di studio. NOTA: Quando un discorso viene interrotto di continuo e quando la persona preferisce rimanere ignorante, può trattarsi di argomenti scomodi che devono essere taciuti e/o di cui alcuni individui non vogliono conoscere per evitare di dover mettere in discussione alcune cose a loro comode e/o care. NOTA: Per cercare di farsi apprezzare dai soggetti più difficili e non del tutto ok, meglio non fare una offerta in merce quando è in corso una cosa molto importante, ma, solo se affiorano le circostanze particolarmente favorevoli. Ma, ciò che conta è, la meta principale che tutto il gruppo persegue. Una disputa personale, per quanto ingiusta, meglio che venga fatta morire al più presto e senza ripicche su cose importanti a carico della persona più colpevole, ma forse, ancora recuperabile o da riprendersi, dal punto di vista della causa in comune. Non avendo fatto niente di importante, quando la disputa comincia ad acquietarsi, sono contento di non aver fatto niente, ed eventualmente, ad un altro attacco potrei rispondere a F. L,: una signora intensa ed autoritaria mi ha comandato di non rispondere e di lasciar perdere in quanto non ne vale la pena! Ma, di fatto, neanche lei si è dimostrata autorevole e di mente superiore, anzi, al contrario. (Di fatto, però, non era veramente una signora intensa, ma, pur essendo non una bella persona, io volevo eccitarmi pensando che fosse anche intensa). NOTA: Chi non sa trovarsi i buoni consiglieri e chi non sa ascoltare interrompendo e dicendo sempre la sua, può ritrovarsi a non essere “ne carne ne pesce” sia non essendo desiderato che avendo pochi o nessun diritto. NOTA: A volte può capitarci di aver tenuto un presunto cattivo comportamento nei confronti di un amico senza nemmeno accorgerci? Quanto meno, la persona che pensa di aver subito il torto deve comunicare con noi facendocelo sapere, e quindi, non interrompendo il rapporto interpersonale ed eventualmente costituendosi come un nemico. Ma, in alcuni casi può esserci stato lo zampino di un terzo nel averci messo uno contro l'altro. NOTA: Non va bene il comportarci subito in modo freddo e svogliato con una persona solo perché al primo impatto ed impressione non ci risulta simpatica. NOTA: In alcune cose le donne tendono a fare meglio degli uomini sia per la maggiore determinazione che, forse, per una migliore predisposizione nel fare alcuni lavori, studi e ragionamenti. NOTA: Chi ha troppo timore nel prendere posizione contro un nemico ingiusto e illegale, in certi casi, potrebbe far meglio a lasciar perdere tutto continuando a vivere come ha fatto fin'ora, tuttavia, essendo coerente se non si lamenta più di come l'Italia ci amministra. NOTA: Nella disputa contro un mio amico, avendo anch'io pensato troppo in modo negativo, mi sono subito reso conto che essendomi lasciato coinvolgere troppo nel intimo da un terzo che ci ha diviso, sia io che il mio amico abbiamo fatto degli sbagli, ma, per fortuna, subito messi a posto grazie al mio amico che mi ha invitato a ritornare nella sua bottega per parlare e per chiarire. Il terzo pur facendo baruffa verbale manifesta auto-controllo, se almeno, tornasse in se, finisse di rompere le palle e si riunisse al movimento per sostenerlo contro l'Italia, un nemico non indifferente disposto a infiggere qualsiasi tipo di colpo basso e contro le regole della democrazia. NOTA: Oggi di, ci sono alcune persone che nel loro intimo possono essere arroganti come faraone d'Egitto che sfidò Geova Dio. NOTA: Mi bastano i problemi spirituali, quotidiani e di salute, e quindi, meno che meno, non ho alcuna voglia di fare baruffa, mentre, chi ha tendenza a far baruffa e/o a rompere le palle a gratis, farebbe bene a farsi un auto esame ed a chiedersi: Quanti anni ho? Mi sto comportando in modo saggio? E, se mi trovassi in televisione, riuscirei a dimostrare che il tale dei tali e pazzo solo per il fatto che corre per città con la camicia fuori dai pantaloni? Se non, in realtà sono uno st-o. NOTA: Si, sa, alcuni individui sono molto particolari pur non essendo cattivi, e così, al limite, gli eviti e tronchi la disunione eventualmente senza neanche rispondere all'insulto rivolo direttamente a noi o sentito solo pronunciare, comunque sia, ci sono anche i “m-a” con cui non si può dir altro che: “lascia stare, non te vedi, el se m-a”! Io conobbi uno che, quando si arrabbiava, era meglio non rispondergli, ma, i casi di questo tipo sono pochi, comunque, non è detto che si tratti di individui che vanno in cerca di baruffa fisica, ma, che la fanno se si sentono che qualcuno gli rompe le balle o gli risponde male. NOTA: nel TLT ci sono troppe aziende private alla 'tagliana, e quindi, è ora di porvi un temine, essendo il moneto giusto come non mai in questi ultimi 60 anni. NOTA: Io penso di aver capito per quale motivo la Poropat non si vede più da un po' di mesi: alcuni fantasmi sono stati aspirati con la aspirapolvere. Ma, perché il naso del Il Piccolo si è rotto? Essendo diventato troppo lungo, si è rotto causa il momento flettente e la forza di gravità. NOTA: Io mi faccio furbo, e, qui parlo internamente al movimento: se qualcuno mi accusa e mi tribola per delle ragioni fantasma, io mi faccio furbo non parlandone a nessuno e non martellando nessuno in merito ai fantasmi che subisco, tuttavia, potrei anche evitare per sempre la persona che mi accusa e mi tribola spesso per delle cose frivole o che non esistono. Se ho bisogno di un servizio per fare volontariato, nessun problema, ci sono altre fonti disponibili dallo stesso movimento, e, al limite, mi alzerò di mattina qualche decina di minuti più presto. Tuttavia, da ora in poi cerco di stare attento a non chiedere troppa disponibilità da parte di una presunta persona amica che si propone ma che nel suo intimo potrebbe essersi stuffata della mia compagnia. Generalmente le persone agiscono collateralmente non specificando il problema principale di malcontento per aggiustare una situazione diventata ormai non gradevole. I veri e sinceri amici sono assai rari, tuttavia, non soltanto io ho dovuto subire le critiche fantasma da questa persona, ma, anche sua sorella, ma, che si è a bituata a conviversi spesso facendo la parte del "m-a con cinque centesimi in scarsela". NOTA: conoscendo la mentalità di alcune persone e lo spirito nel movimento di non appoggio quando uno subisce certi attacchi personali, oltre a farmi furbo evitando certi fantasmi, io non parlerò più in nessun modo di questi fantasmi che subisco, ma, manifestando n.p.c. protratto nel tempo alla persona che mi accusa dei fantasmi specialmente se in assenza di testimoni. Si, parliamo tanto delle ingiustizie e mal comportamenti da parte dell'Italia, ma, anche in casa può esserci la 'taliana, e, non avendo niente contro l'Italia come nazione e popolo nel suo insieme, ovviamente, come non ho niente verso gli sloveni o le persone di colore.. NOTA: Un individuo pur avendo un presunto buon auto-controllo, a vendo 67 anni non può continuare ad andare in giro a fare baruffa e gridando deficiente a questo e quel altro. Invece di continuare a rompere le palle, non soltanto a me, F. L, potrebbe ritornare al movimento con spirito pacifico e ricominciare anche lui a fare qualcosa per la causa in comune del TLT, e, senza avere ripensamenti per “la cucina perduta” sopratutto causa la sua non continuità del servizio. Certo, in Austria gli vogliono bene, lui anche ci lavora e va in dei bei posti, tuttavia. Con L. B, in cucina c'è stata la pace, Perfino il mio amico, con cui pensavo fosse diventato mio nemico, è rimasto male alla ostile reazione di F. L, durante il mio passare davanti alla sua bottega. (per il resto, spirituale e non, io esprimerò solo buon consiglio e secondo quello in cui sinceramente credo. Certo, su qualche cosa e nei particolari, tutti noi ci posiamo sbagliare, anche se abbiamo una buona conoscenza ed intendimento sul argomento principale, ma , non solo). NOTA: Se alla venuta del TLT io avessi ricevuto un alto incarico, indifferente quale, che cosa avrei potuto dire a L. B, Nel caso gli avessi voluto assegnare un lavoro come capo della polizia di guardia o dei cerini del TLT? Si, fa in modo che i drogati, i delinquenti ed i balordi non abbaino più carta bianca per rompere le palle, tuttavia, fa in modo che la polizia sia amica ed in aiuto al cittadino, un po', sul modello della polizia canadese anni 60. E magari, io gli direi: parla di questo con E. e comincia a lavorare con uno spirito eccellente per lo Stato del TLT, unico ed innovativo nel suo genere, e tanto, che nel lavoro di squadra potremo causare una sorta di passaparola a livello internazionale, nonostante l'imminente decadimento del sistema. 
NOTA: Al limite, oltre ad una persona mia amica ion cui ho assoluta fiducia, io potrei cercare di mettere una pulce nell'orecchi a L. B, Dicendogli: ma, ogni tanto voi controllate se in sala riunioni e nel "bunker" possono esser state messe delle pulci, eventualmente da qualche socio che potrebbe fare la spia alla Digos, al comune, ai carabinieri ed alla prefettura? Un lavoro di un'ora o poco di più, non costa tanto tempo e fatica, e, nel eventualità che non abbiate fatto questo controllo, lo potreste fare. Dopo tutto, quante cose sono state fatte nel tentativo di far cadere il movimento di Trieste Libera? Inoltre, la politica italiana locale ha perfino cercato di imbrogliare le carte ed intendimenti a livello internazionale. Si, se ci fossero "cinque" infiltrato ne, movimento, non ci sarebbe da esser sorpresi, inoltre, se realmente venissero trovate delle "pulci", il movimento quanto meno potrebbe controllare e fare una ricerca accurata su Google in merito a tutti i soci che frequentano il movimento di Trieste Libera con sede in piazza della Borsa 7. Questo in parte io glielo dico a C. NOTA: La persona onesta, buona e di mente superiore, non fa delle promesse garantendo al 100% l'adempimento della promessa quado non è sicuro di poter adempierla, tuttavia, può promettere di impegnarsi e di mettercela tutta garantendo la sua perseveranza. Se uno non si sente libero dalla occupazione italiana e da alcuni dei suoi effetti collaterali, non è giusto che se la prenda con Roberto Giurastante che a messo tutto il cuore sia per Trieste Libera che per ognuno di noi che ci manteniamo fedeli con perseveranza alla causa ed al movimento. NOTA: La staffetta del 13 settembre, una manifestazione modificata al ultimo momento, dal significato politico e sportivo, ha segnato un anello d'inizio di una delle più catene che ci molto probabilmente ci porteranno verso il riconoscimento del TLT. NOTA: Le bandiere del TLT prima sui cinque "monti" sulla linea di confine, e poi, sui valichi stradali di confine. Ma, l'Italia farà opposizione anche a questa azione fin che potrà farlo e/o che gli sarà convenite farlo causa la visibilità del posto? Alcuni di questi colli sono invitanti ed un domani si potrebbe creare qualcosa presso ad essi a favore del turismo, tuttavia, anche presso il Carso che da direttamente sul mare, ovviamente, non idee pazze. NOTA: Se uno lo preferisce e sceglia di assicurarsi, ok, ma, io non voglio dare soldi ai capitalista da 70 che si arricchiscono sulla mia possibile disgrazia, per giunta, facendomi vedere la polizza come se fosse obbligatoria. Che poi. Io non ci sto neanche con la obbligatoria per legge, ma, fuori giurisdizione, naturalmente. NOTA: Ci sono state due o tre o più persone che si sono fatte avanti per cose frivole o che non esistono solo per demolirmi nel intimo e per farmi abbandonare l'obiettivo in comune? Dalla maggior parte di questi può esser meglio che ne stia alla larga per sempre o che abbia da fare con estrema prudenza o solo per il necessario, salvo che uno o due di questi cambino radicalmente parti della loro personalità. NOTA: Non si sta bene, la vita è difficile, i problemi irrisolvibili non sono pochi, eppure, ancora devi sopportare persone pseudo-amiche che ti fanno tribolazione sul intimo per cose che non esistono. Frequento più assiduamente quelle incoraggianti e buone di animo e non presuntuose e se c'è stata, che eventualmente mi ha ristabilito dopo il colpo basso e dandomi forza intima per resistere e per togliere un po' di troppa sensibilità. NOTA: Un tempo finale d'ufficio più lungo alla scadenza, può dipendere dai segretari ma non dal politico? Come si sapeva in anticipo, non ci sarà risposta. NOTA: L'approccio “tu non sai chi sono io” è diventato illegale? Se lo fosse, comunque questa forma di intimidazione da parte di alcuni ufficiali dello stato continuano in altre forme che spesso possono essere molto peggio delle quella frase tra virgolette. NOTA: Il buon comportamento su strada e il buon rapporto instaurato con alcuni poliziotti e agenti di polizia della Digos, se c'è anche a Trieste, potrà esserci d'aiuto. Tuttavia, la denuncia contro di me da parte della Polfer, dopo che hanno dovuto rilasciarmi immediatamente e nonostante le due ore di trattenuta, può costituire da precedente, e forse, sarebbe stato meglio se la avessero mandata avanti senza archiviarla o cestinarla fin dall'inizio, inoltre, Franco M. non avrebbe dovuto temere per le tre denunce che ha subito ma anzi, facendosi più coraggio. Pur non volendo più ad aver a che fare con lui, sarebbe stato bello potergli ridare più coraggio per la causa in comune, eppure, lui appariva come un duro ed incrollabile. Dopo tutto, quante denunce intimidatorie ha preso il timone del vero movimento di Trieste Libera? Eppure continua ad andare avanti come un treno merci spedito a tutta velocità. NOTA: A fine settembre 2015 grazie al evento della Polfer, ma, anche per il volontariato fatto e la maggior stima ricevuta, e, non solo, ora generalmente provo subito il desiderio che venga la successiva riunione per dopo stare anche in compagnia od incontro pubblico od altro volontariato che in settembre ottobre avrà una forma un po' diversa, dovendo od essendosi prefissato adesso il movimento, sopratutto di informare la gente sul veniente cambiamento, e, senza più tanto incitare la gente a prendere posizione. Ormai è stato dimostrato che l'Italia ha violato il trattato di pace, molto probabilmente sufficienti deleghe da aprte dei cittadini che chiedono rispetto dei loro diritti sono state mandate, ed ora, basta solo una risposta positiva alle 236 lettere di accreditamento che sono state mandate a tutti i membri delle nazioni Unite, l'ONU compreso, e, anche se sembra assurdo, pure all'Italia. NOTA: Se e quando si darà volantini all'interno della stazione ferroviaria, sarebbe opportuno essere in molti più di dieci ed a gruppi di tre, così, in caso di abuso di potere ci sono più testimoni a favore, in quanto, essendo di solito gli agenti in coppia. NOTA: Per rispetto verso una persona che si conosceva, nonostante i suoi grossi sbagli fatti da viva, tre persone del vero movimento sono venute al funerale di Erica Tozon, ma, pur essendo traditori ed avendo fatto male agli altri e domani anche a se stessi, Vito Potenza ed altri della combricola di via Roma 28 hanno guardato con disprezzo le tre persone fedeli allla causa venute a mostrare onore alla persona appena defunta. Vito Potenza ed i suoi sono peggio della cacca, in quanto, almeno essa ha una funzione in natura. NOTA: Oggi di, anche per colpa della corrotta politica italiana, gli immigrati hanno la precedenza mentre certe persone bisognose residenti, possono aver difficoltà a mantenere la residenza ma anche la cittadinanza in quel comune, non vendo soldi per pagare l'affitto ne aiuto celere dagli assistenti sociali. Ma, nel contempo, non potendo ricevere un aiuto da un amico senza correre il rischi di compiere truffa aggravata allo stato Italiano? Eppure,tanti di voi continuano a credere in Renzi. NOTA: In Italia il problema della immigrazione potrebbe durare ancora per due o tre anni mentre a Trieste verrà risolto nel tempo inferiore ai sei mesi. (Ma, la fonte non era attendibile, seppure, qualcosa in questi temi potrebbe verificarsi, o almeno, per quanto riguarda nel TLT. Si, trattava di A. Cr,, da parte di un presunto agente segreto.) NOTA: Alcuni rapporti interpersonali possono risultar essere irrecuperabili per colpa di una o di entrambe le parti, se non, di tutte le parti. Ma, ci sono situazioni in cui basta metterci un poco più di impegno nella causa in comune, e, aspettando che le varie circostanze, più, il frangente, aiutano la persona antagonista nei nostri confronti a conoscerci meglio e di poterci apprezzare di più per quello che siamo in generale e sopratutto per le nostre buone qualità ma cercando di mettere da parte le nostre presunte debolezze e possibili sbagli di comportamento sul momento, cose non importanti e dispute non utili alla causa in comune. E quindi, la persona con desiderio di farsi vedere e con alcune turbe, lo stesso, può ritornare amica e a nostra difesa, ovviamente, avendo anch'essa buone qualità ed essendo molto utile. NOTA: Nel momento in cui l'Italia dovrà andare via, oltre al problema del riassetto dello Stato in generale, ci sarà un mese o più in cui potrebbe non esserci sufficiente stato di diritto. Ci vorrebbero almeno alcuni buoni agenti cerini, proprio, come ci sono in Germania. NOTA: (Copiato e incollato): Lo strano caso del Dott. Maneschi e Mr. Evergreen- L’ italica incertezza del diritto uccide il nostro Porto. L’ ITALIA E’ IN UNA SITUAZIONE, DALLA QUALE BISOGNA ASSOLUTAMENTE USCIRE. Il nostro porto è nuovamente vittima di una vicenda che sembra uscita da un complicato romanzo horror: Ecco, nell’ordine, i personaggi: 1) IL FISCO ITALIANO ( l’assassino). Per invogliare gli armatori ad iscriversi al registro navale italiano viene istituita la “tonnage tax”, che si paga a forfait sulle navi che fanno rotte internazionali. Arriva a Trieste la G.d.F. che esegue un’ispezione fiscale e contesta all’Evergreen di Taiwan (grande armatore, proprietario di Italia Marittima, già Lloyd Triestino) una sanzione di 60 milioni per errato calcolo della tassa che secondo la Gdf, tassa scatta quando la nave si trova nelle acque territoriali di un Paese straniero mentre un secondo un’altra versione, la tassa sarebbe applicabile solo per lo stretto periodo di navigazione in acque extraterritoriali, non per i tratti di navigazione in acque territoriali di qualsiasi stato. Ecco cosa combina l’italica interpretazione delle leggi fiscali. L’ Italia è il regno dell’incertezza del diritto, delle interpretazioni e dei cavilli!!!! 2) Mr EVERGREEN: (l’incredula) la grande compagnia di navigazione di Taiwan, abituata a ben altri standard legislativi civili, reagisce, ed annuncia che se la sanzione non viene ritirata, lascerà l’ Italia, toglierà la sede legale di Italia Navigazione (da subito avvisa i sindacati che si preparino a cercare un altro lavoro per i dipendenti), ed abbandonerà il terminal del Molo 7° a Trieste (del suo agente Maneschi). Per far capire che fà sul serio, tre unità verranno registrate in Inghilterra. 3) Il dott. MANESCHI, (il rappresentante) di Evergreen Italia e gestore dei terminal a Trieste, Taranto e Livorno. A Trieste gestisce il MOLO VII di cui ad agosto ne ha ottenuto la gestione per altri 60 anni in cambio di una sua assicurazione di investire per un “raddoppio” dello stesso molo: l’ unica volta in cui a Trieste erano tutti d’ accordo: Monassi, Cosolini, Serracchiani, Poropat. Fin qualche tempo fa, deteneva pure la concessione per 99 anni di svariati, ampi magazzini in Punto Franco Nord (Porto vecchio), da riconvertire ad usi vari. Appena ricevuta la nuova concessione di 60 anni del molo VII e le concessioni edilizie da parte del sindaco Cosolini per poter procedere con la riconversione del Porto “vecchio”, recede dalla concessione del Porto Vecchio, e già che c’è, chiede 11 milioni di danni per gli incredibili ritardi burocratici accumulati negli anni di attesa (evidentemente dubita, che quel tipo di riconversione – speculazione edilizio-turistica del punto franco nord, promossa da vari partiti italiani, sia ancora redditizia). Trattasi dell’ennesima conseguenza dell’incertezza legislativa e degli iter burcratici italiani, che impediscono qualsiasi investimento serio in tutto il porto, che sia “Vecchio” o “Nuovo”. Anche il Piano Regolatore Portuale è bloccato dalla Regione per via di beghe interne dei partiti italiani. Adesso con la grana Greensesam è a rischio anche il raddoppio dei Molo VII. 4) Monassi, Cosolini, Serracchiani, Bassa Poropat (La “banda dei quattro”) del Comitato Portuale che con le loro “beghe tra Italiani”, da troppo tempo paralizzano il Porto. Con l’allungamento della concessione par 60 anni, avevano annunciato i grandi investimenti pattuiti per il nostro Porto. Ora restano con un palmo di naso e la figura del controllore istituzionale rimbambito. L’ ispezione fiscale che ha portato alle sanzioni di 60 milioni era iniziata il 16 gennaio scorso; nessuno di loro ne sapeva niente ? Sulle loro capacità di “monitoraggio” non v’erano dubbi, visto l’esito infausto del vantato monitoraggio da mesi sulle Cooperative Operaie. 5) Il Porto franco internazionale di Trieste - (La vittima) resta paralizzato da tutte queste beghe. Venezia sta per ricevere ben 100 milioni erogati in finanziaria solo per gli studi preliminari di realizzazione di un Terminal Off-Shore, che sepelirebbe il nostro porto, e Udine progetta di diventare l’hinterland logistico dei PORTI (al plurale) dell’ Alto Adriatico. Su tutto si scatena la bagarre della “terna” da proporre al Ministro Lupi per la successione al presidente el porto, Sig. Monassi il 19 gennaio prossimo, con annesse manfrine di Paoletti & Company. Da ieri è inoltre comparso un nuovo candidato in ombra all’Autorità Portuale: Riccardo Illy. In un articolo sul Piccolo, nel quale come unica possibilità di rilancio di Trieste si riconosce lo sviluppo del Porto, dichiara la propria disponibilità sul seguente programma: sdemanializzazione del Porto Vecchio (anzichè il suo riutilizzo anche produttivo e non solo portuale, come l’ Adria Terminal) e unificazione con il Porto di Monfalcone. Praticamente quello che vuole la Serracchiani e che impedisce la realizzazione del Porto Franco Internazionale di Trieste dietro le prerogative dell’allegato VIII. Morale della storia: Se Trieste non si mobilita verrà spazzata via dal mare. Per l’APT c’è bisogno di un manager capace ed esperto, in grado di: - lottare per l’applicazione dell’allegato VIII - realizzare un grande terminal, a Trieste, efficacemente collegato con il proprio hinterland - opporsi alla realizzazione di un megaterminal off-shore di Venezia, appena rifinanziato dalla legge di stabilità - applicare la Piattaforma Porto 2014 (LINK) Tutti gli indici di quello che sta succedendo a Trieste ed in Italia rafforza la convinzione, che sia necessario salvarsi dal naufragio Italiano, un paese: — Sott’acqua a causa del dissesto idrogeologico, a difesa del quale vengono stanziati solo 30 milioni /anno ( mentre si elargiscono 100 milioni a “spartizioni” in stile Mose, all’Off-shore di Venezia) — In terza recessione consecutiva, con la peggiore situazione economica in Europa, disoccupazione alle stelle e proteste dilaganti. — Degrado delle città, incapacità di garantire la sicurezza dei propri cittadini — Collasso sociale e politico. FINE. In quanto ad incertezze e cavilli imposti dal truffaldino Stato italiano, tanto per cambiare, Trieste non è Italia. Dal 1947 Trieste fa parte del Territorio Libero di Trieste, inoltre, nel 1947 l'Italia come stato perdente ha firmato il trattando di pace. Secondo la legge internazionale del 25/11/1952, le tasse italiane non sono estese al TLT, tuttavia, l'Italia nel corso di 60 anni si è impadronita in modo abusivo di questo territorio versando di nascosto la sua sovranità. Il trattato di Osimo riguardo solo una delimitazione dei confini tra la zona A e la zona B, ma, non ha niente a che fare con il versamento della sovranità italiana sul TLT, inoltre, nel 1963 è stata istituita la provincia fantasma di Trieste, è l'unica provincia che è stata istituita in modo irregolare dal prefetto italiano di Trieste, in quanto, l'Italia nel corso di questi 60 anni di falsa amministrazione fiduciaria ha sempre cercato di non lasciare prove della violazione del Trattato di Pace del 1947. NOTA: Il tribunale di Trieste, (consapevole di essere fuori giurisdizione e non adattato al TLT che doveva essere soltanto amministrato e senza imposizione delle tasse italiane, ecc, ecc, e, essendo la corte di cassazione il tribunale inappellabile e di giudizio superiore), ha mandato la patata bollente sulla incompatibilità ambientale da parte del tribunale di Trieste al giudizio e responsabilità della corte suprema di cassazione italiana. Questo tribunale di massimo grado dovrà stare molto attento nel modo in cui si comporterà, in quanto, se questo tribunale emette una sentenza a favore del corrotto Stato Italiano e la corrotta politica locale di Trieste del PD, può ritrovarsi a violare in modo palese il trattato di pace del 1947, una cosa non da poco. La corte suprema di cassazione potrebbe benissimo emettere un giudizio positivo per Trieste Libera simile a quello per Brunner nel 1965. Io dubito che la cassazione possa comportarsi come la Garuffi che non risponde alle questioni scomode e/o bollenti. Questo sembra essere il primo caso di incompatibilità ambientale data da un tribunale alla cassazione, si, una sorta di scarica barile. (Si, ma, fin dall'inizio è stato così, Eva ed Adamo: “la donna che mi hai dato”! “Serpente”! Si, una scusa quanto più sempre essere reale e in effetti può esserlo, tanto più pericolosa può essere per chi la escogita, se al cospetto di Dio, ma, normalmente anche per chi la subisce.) Nel 1965 un certo Brunner ha avuto ragione sul fisco italiano dalla stessa Corte Suprema di Cassazione, inoltre, Mirella è un negozio di vestiti che lavora in Corso Cavur e per due volte a vinto la causa legale contro il fisco italiano non esteso al porto franco internazionale di Trieste, ma neanche, a tutto il TLT, corrispondente alla attuale provincia fantasma di Trieste. Alla fine del 4 posto e nel 5 post io parlo in merito a Trieste Libera, visto che la questione è inserita in un contesto internazionale. Ma, meglio se uno si rivolge direttamente al vero movimento di Trieste Libera con sede in Piazza della Borsa 7 a Trieste. (I falsi indipendentisti di Via Roma 28 sono stati creati dal PD per cercare di mandare a monte l'attuale causa a favore del TLT, portata avanti da un movimento che finalmente si tiene del tutto separato dalle truffaldine liste italiane oltretutto essendo il TLT un altro stato). Ma, purtroppo molti cittadini di Trieste e che vivono a Trieste oramai vivono Trieste come se fosse Italia e la cultura e storia di Trieste, neanche mai stata insegnata nelle scuole, essendosi trasformata sempre più in cultura a favore dell'Italia. NOTA: Le norme del TLT e del porto franco internazionale di Trieste le ho già copiate sui miei blog e sulla chiavetta, tuttavia, io dovrei leggere almeno per una o due volte l'allegato ottavo e le varie norme internazionali dai vari allegati del trattato di pace del 1947 relative al TLT, si, mancandomi ancora una conoscenza normativa, seppure in senso lato, e, per ora, non occorrendomi di più. NOTA: per molti cittadini increduli e che non credono più niente di buono, avendo zero speranza, la possibilità di un cambiamento attraverso il riconoscimento politico del TLT può sembrare cosa troppo bella ed utopica, e quindi, tutti questi scettici ed apatici non si prendono neanche la briga di informarsi e di approfondire. NOTA: I titolari dei bar e ristoranti massonici hanno molte facilitazioni, non dovendo pagare le tasse ed i contributi all'Italia, ovviamente, anche i gestori di bar nel TLT devono e possono non pagare le tasse italiane. NOTA: Che dire se il prezzo del petrolio scendesse bruscamente? In Italia il costo della benzina e del gasolio non cala mai, in quanto, lo Stato italiano coglie ogni circostanza apparentemente propizia per portare via soldi ai cittadini resi sempre più degli schiavi fino al suicidio. NOTA: Ora che ho solo un po' di soldi per vivere, prima gli uso per mangiare, e poi dopo, eventualmente solo per le spese giuste e necessarie. Ma, in quanto alle assicurazioni obbligatorie e non obbligatorie per l'Italia, alle spese esagerate per il riscaldamento, alle spese per pagare le tasse italiane più evidenti e più nascoste, e, al pagare l'amministratore tramite banca per imposizione di una legge italiana, basta, io mi ci oppongo. NOTA: Una difficoltà sul quotidiano a carico di un individuo e/o un continuato abuso da parte dello Stato Italiano tramite le sue istituzioni ed aziende private, non essendo subito risolto, non può essere attribuito come colpa a Roberto Giurastante che da circa 4 anni stata lavorando quasi tutti i giorni feriali e festivi per portare avanti la causa legale del TLT. Si, la occupazione italiana ed i suoi effetti devastanti, non possono essere risolti dal oggi e domani, ma, chi si fa comprare dall'Italia per interessi personali e per scansare vari tipi di difficoltà, dimostra di essere una persona senza senza valore e senza “le palle”. NOTA: Non voglio neanche perdere tempo per comunicare, al limite, lo faro quando avrò più tempo, ma, voglio prendere la difensiva contro le aziende private che forniscono l'energia, inoltre, non voglio aver più niente a che fare sia con le banch34 che con le assicurazioni, nel limite del possibile, naturalmente. Mi intimidiscono e sollecitano? Comunque sia, se non dovuto e diritti acquisiti grazie alla politica corrotta e collusa con mafie e privati, io non pago. NOTA: Ora che mi sono rimasti ancora un po' di soldi per mangiare, ancor più non sono disposto a dare soldi ai capitalisti che vivono sulle disgrazie del cittadino, e quindi, non più polizze di assicurazione obbligatorie secondo le leggi italiane non estese e non obbligatorie. Inoltre, io ho poca voglia di vivere e quindi sento molto di meno la paura essendo eventualmente disposto a non pagare e ad affrontare alcuni presunti pericoli. La colpa, comunque, è anche dei cittadini troppo attaccati ai loro egoismi ed al loro quotidiano ed alla voce della autorità, compresa, quella del Piccolo pinocchio. NOTA: Molte grotte e doline, alcune delle quali sono state trasformate in colline, fungono da discarica per vari tipi di immondizia, comprese quelle radioattive. Oggi di, il Carso vicino a Trieste ormai è molto inquinato, ma, fra poco l'Italia potrebbe dover pagare i danni. (Ovviamente, non è che a me interessi leggere un libro di 600 pagine in merito al inquinamento che l'Italia ha fatto a Trieste. Io ho poco tempo per me, sono già troppo pieno di informazioni, la questione ormai la conosco molto bene, seppure in senso lato ed ora sto agendo per appoggiare la guerra legale e di parte contro l'Italia, secondo quello che posso e me la sento di fare. NOTA: Ora, che la causa legale internazionale contro l'Italia è al completo, meglio di tutto non pagare più alcuna multa imposta dalle leggi italiane non adattate al TLT. Attraverso l'opposizione e la procedura acconsentita ai cittadini di Trieste che appartengono allo Stato del TLT, e, se l'Italia si impunta, si può innescare una contesa ed una causa legale, e quindi, un aumento di “spada” contro l'Italia. Si, ci vuole spada per infiggere punizione al trasgressivo Stato italiano. NOTA: E' vero che Marina Monassi ha acetato l'alto stipendio tipico dei dirigenti che lavorano in Italia? Inoltre, è vero che la Monassi ha cominciato ad agire a favore del porto solo dopo la partenza delle denunce internazionali da parte del vero movimento? Il fatto che dopo abbia lavorato in osservanza del allegato ottavo come poteva e che abbia lodato un volontario al confine di Pesek, è sempre meglio di niente. Lei è diventata una scomoda ed è stata rimossa dai corrotti, ma, i politici ed i giudici corrotti non hanno mosso neanche un dito a favore della giustizia più alta che l'Italia doveva rispettare. NOTA: I black block erano dei poliziotti mandati dallo stesso Stato Italiano, comprato dalla massoneria bancaria, per mettere in cattiva luce i manifestanti pacifici che manifestavano contro la selvaggia ed ipocrita globalizzazione al G8 di Genova. Ma, gli attuali portuali ed i falsi indipendentisti di via Roma 28, che fanno la volontà del PD agendo contro la causa del TLT, pur essendo due gruppi che si mostrano a favore del allegato ottavo, fungono come da violenti black block a sfavore del vero movimento di Trieste Libera. Di fatto, però, i falsi indipendentisti ed i comprati portuali stanno alimentando una situazione a boomerang contro la stessa dittatura del PD che sta ancora occupando lo stato del TLT. NOTA: Nel luglio e agosto 2015 anche se le due colonne del movimento venissero fatte fuori, la causa legale sarebbe andata avanti lo stesso, inoltre, un qualsiasi omicidio più o meno importante da parte della mafia o da parte dello Stato Italiano avrebbe comportato delle conseguenze. NOTA: Fin tanto che non subentra il TLT ed essendo la maggioranza dei triestini succubi della falsa autorevolezza del Il Piccolo e che non prendono posizione, pur essendo ancora Trieste una isola felice, almeno sotto alcuni aspetti, fra poco anche Trieste rischia di essere invasa dalla immigrazione e con tanti locali che possono essere sequestrati e/o adibiti per accogliere gli immigrati. In città come Torino e Milano la situazione è già esasperata, e, per chi ha intendimento, l'odierna situazione immigrazione al quanto esasperata fa già intravedere come vicina la grande tribolazione. Li, molti locali e spazi privati cui imprenditore o titolare ha cessato la propria attività per le troppe tasse, vengono adibiti ed affittati per accogliere gli immigrati. Sui tanti immigrati, nel 2015 sopratutto dalla Siria e/o per lo più clandestini, i corrotti politici del PD ci guadagnano sotto banco, il PD avendo ora il potere. Da alcuni anni, che gli appartamenti in affitto o privati, facilmente possono esser occupati abusivamente dagli immigrati o dagli zingari, e dopo, il titolare del appartamento, avendo molte difficoltà a riprendersi la casa occupata, se poi, non viene rubato niente, in Italia la cosa quasi non viene considerata come un reato. (Ma, gli immigrati perché non occupano le residenze e le ville dei politici e dei banchieri, magari, organizzando un assalto per l'occupazione in grande stile?) Si, l'Italia ormai è un paese allo sfascio, eppure, la gente ha ancora paura ad opporsi allo Stato irrimediabilmente corrotto e colluso con la mafia. NOTA: I finanzieri fanno il loro lavoro e vengono mandati, comunque sia, mostrandoci non stupidi e informati, gli stessi finanziere “delle pattuglie fiamme gialle” possono rimanere zitti, mostrarsi rispettosi e anche salutarci, a noi del vero movimento, essendo loro ben consapevoli di essere in difetto di giurisdizione. NOTA: Spesso e volentieri è meglio non parlare o fare domande sulle cose successive e sui successivi procedimenti che comunque sono stati pensati, tuttavia, se qualcosa cambia e può sembrare una presa in giro, sopratutto da parte dell'Italia, io mi chiedo ed eventualmente faccio la domanda a Giurastante. Ad esempio, ora che la Garuffi, non ci ha risposto, perché invece di rivolgersi alla Garuffi con un'altra formula di approccio ma con le stesse carte, effettivamente, non ci si rivolge direttamente alle Nazioni Unite? Anche se dal 15 settembre in poi non ci sarà una forma di auto-governo e di guerra contro l'Italia, per chi conosce e per chi ha intendimento e per chi ha perseveranza, la causa legale continua ad andare avanti ed a creare sempre maggiori problemi alla politica italiana, sopratutto, a quella locale ed alla mafia connessa al PD tramite Rosato. E, quindi, oltre ad essere sempre più in difficoltà i buoni affari da parte del PD, la causa legale internazionale sta avvolgendo sempre di più la illegale occupazione del TLT da parte dell'Italia che si è dimostrata un falso amministratore fiduciario. NOTA: Superato il 15 settembre 2015 ed il tempo massimo di scadenza per una eventuale raccomandata dal palazzo del governo al movimento, ho constatato che Roberto Giurastante non vuole mettere minimamente a rischio la nostra vita attraverso una guerra contro l'Italia, tuttavia, la battaglia legale continua ad avvolgere sempre di più l'occupazione italiana, inoltre, la corrotta politica locale, (anche collusa alla mafia calabrese probabilmente attraverso Ettore Rosato ed una famiglia di Genova), è sempre più alle strette ed alcuni fantasmi da un po' di tempo non si fanno più vedere. NOTA: La conoscenza legale degli articoli relativi al TLT ed i ragionamenti connessi al modo di agire legale e politico e mediatico da parte dell'Italia, è un tipo di lavoro mentale, certamente forse il più utile e fondamentale per la riuscita della causa del TLT, mentre, l'analizzare le situazioni locali e nazionali e internazionali, per poi cercare di prevedere come possono agire i poteri forti, ma, non essendoci solo questo discorso, fa parte di un altro lavoro mentale. Ma, chi è abituato ad analizzare sopratutto le carte ed i trattati, non dovrebbe cercare di bloccarmi dicendo che la mia supposizione di strategia da parte dell'Italia è soltanto cosa da film. NOTA: La capitaneria di porto del Friuli Venezia Giulia, legalmente parlando, non esiste a Trieste, inoltre, tutte le consecuzioni che vengono fatte sono da ritenersi nulle ed un vero e proprio furto da parte di autorità fuori giurisdizione. La battaglia legale ora sta toccando anche questi interessi economici che coinvolgono il porto e le aziende che vengono a lavorare in esso. NOTA: le autorità italiane non dovrebbero dare il permesso al pubblico per accedere al posto nuovo od a una qualsiasi altra parte del porto, in quanto, il demanio del porto appartiene al porto franco internazionale di Trieste ed al TLT, e quindi, le autorità italiane non dovrebbero poter vietare l'accesso al pubblico in nessuna parte del porto, e quindi, al inverso, le concessioni di entrare nel porto da parte dell'Italia non dovrebbero poter esser fatte. NOTA: Siccome il movimento di Trieste Libera non può fare guerra diretta all'Italia, ma, dovendo portare avanti la causa legale, possibilmente, senza fare alcun sbaglio, le bandiere italiane sui confini come quello di Pesek e di Fernetti potranno essere tolte e sostituite con quelle di Trieste solo dopo aver ricevuto l'appoggio internazionale. Per ora, si ha iniziato con la cima dei principali colli carsici siti nel TLT. NOTA: Il Piccolo qualche volta parla male e calunnia il vero movimento di Trieste Libera, inoltre, Il Piccolo spesso e volentieri distorce le notizie parlando bene del falso binario, quello via Roma 28, e, dando errato intendimento contro il vero movimento grazie a notizie espresse in modo distorto ed ambiguo. Le tantissime tappe, iniziative e piccoli successi, da parte del vero movimento di Trieste Libera con sede in Piazza della Borsa 7, salvo rare eccezioni, non sono stati nemmeno pubblicati in piccola forma sul giornale completamente italiano e completamente di parte, Il Piccolo. E quindi, la colpa maggiore è del giornale, Il Piccolo, e delle autorità italiane che ci stanno dietro, non tanto del giornalista che ci lavora, sebbene, anche lui abbia una parte di colpa, in quanto, la disinformazione equivale al partecipare ad una menzogna a favore della delinquenza nella politica. (Chi sa, forse, alcuni agenti della Digos, anche se sono stati scelti i più coccoli, potrebbero essere molto più dritti della politica italiana.) NOTA: Tutto quello che accadrà dopo il 15 settembre contro l'Italia, anche a livello internazionale, non sarà per colpa del vero movimento, ma, per colpa dell'Italia che si è dimostrata un falso ed inadempiente amministratore fiduciario. NOTA: Fin dal 15 giugno si sapeva che la Garuffi non avrebbe risposto entro la scadenza dei 90 giorni, e, seguendo il modi di fare da parte del tribunale italiano a Trieste. Inoltre, la probabile non risposta è stata subito resa più evidente da tutte le non risposte intermedie da parte della Garuffi durante lo scorrere dei 90 gironi. NOTA: Dopo la trasgressione volontaria ci deve essere la riprensione e la sanzione seria, se si vuole costituire deterrente ad altri atti corrotti e/o illegali, altrimenti, si tratta sopratutto di una ennesima presa in giro nei confronti dei cittadini. Generalmente la politica italiana, quando si pente e si corege, in realtà agisce in modo ipocrita, dopo, risponde in modo ambiguo, converte i discorsi iniziali di pentimento sul altri binari, e, continua ad agire nello stesso modo. Generalmente il politico dice una cosa, fa un'altra cosa e pensa in modo del tutto diverso, ma questo, ormai è assolutamente normale, inoltre, la raccomandazione e il buon affare sottobanco e cosa normale ormai assunta come un diritto proprio del politico, del gruppo e di tutta la politica. NOTA: Generalmente se ne vuoi sapere di più devi parlare con la persona maggiormente interessata o coinvolta e in prima persona, salvo che, non si tratti di un individuo del tutto ambiguo ed ingannatore, naturalmente. NOTA: Io devo rendermi di più conto a livello intimo che devo parlare degli argomenti profondi e/o specifici solo con l'uditorio e/o interlocutori adatti, mentre, per espormi di meno e per evitare di fare lo stolto, meglio se parlo per poco tempo di cose banali e del quotidiano con le persone più semplici e/o spesso non sincere e/o stupide. NOTA: Mi è capitato di voler fare la manovra audace e un po' azzardata per ottenere il massimo della comodità ed efficienza come acconsentito da una situazione, tuttavia, avendo scelto sempre o per un lungo tempo di non far niente onde evitare alcune conseguenze nel caso fossi preso sul fatto, tuttavia, non essendoci niente di male e di illegale, naturalmente. NOTA: Io posso capire delle baruffe controllate solo contro i nemici e che eventualmente possono favorire il mio volontariato, ovviamente, non ostacolando io la baruffa od il comportamento discutibile che rallenta il traffico e/o dando il pretesto e/o che semina cattiva immagine al movimento. NOTA: Io continuerò a far volontariato per il vero movimento di Trieste libera almeno fino ad ottobre, e, se dopo non appaiono idei risultati a livello ufficiali, al limite, pur continuando con la disubbidienza all'Italia, potrei smettere di fare volontariato. NOTA: Quali sono le mie paure, i miei problemi psicologici, le mie abitudini e sofferenze, a parte per chi è di mente superiore, mi capisce e vorrebbe aiutarmi, il fortino della normalità che recepisce male, dovrebbe farsi i c-i propri e non rompere le palle. NOTA: i buon risultati possono dare soddisfazione nel lavoro che si fa, renderlo più divertente ed incoraggiare. Se poi, vi si aggiungono le lodi e apprezzamenti anche sotto forma materiale, una cosa tira l'altra. NOTA: Una opzione di aiuto, in certi casi è di aiuto, altrimenti, se non lo è, meglio non usarla. NOTA: Spesso può bastarmi un lieve timore e/o un lieve sconcerto, per farmi sbagliare una procedura non facile ma che ho già fatto per tante volte. Idem, per quando uno è sulla guida. NOTA: Quando si verificano gli imprevisti e le varie difficoltà, ci si dovrebbe aiutare l'uno l'altro, al limite, studiare la cosa a tavolino e trovare la eventuale migliore soluzione. NOTA: Non sei determinato, hai dei dubbi e perdi troppo tempo per cose frivole, meglio se lasci perdere una causa importante in cui è necessario prendere una precisa posizione. NOTA: se uno mi è amico, vedendo che mi sento alle strette, non mi riempie la testa con altre cose che mi possono far inciampare sulla mia debolezza ed impulso. NOTA: Una persona amica non deve propormi altre informazioni da internet, turbando il mio intimo, ma, meglio se mi lascia stare in pace non dandomi altre informazioni in parte importanti ma sufficienti per mettermi il dubbio e conseguente decisione di apporre la ulteriore aggiunta. Oltretutto, perdendo tempo, non finisco un lavoro che posso sentirmi obbligato a finire. Lo so tutto assurdo, tuttavia! NOTA: Non tutti, ma, alcuni ciclisti pensano soltanto al tempo presente e si mostrano sprezzanti di una qualsiasi manifestazione che possono incontrare per le strade, magari, solo per il fatto che possono aver costituito pericolo ad una delle loro manovre pericolose e non a norma dal punto di vista del codice della strada, anche se in realtà, anche lo stesso codice della strada qui a Trieste è fuori giurisdizione. Non esiste solo il tempo presente, inoltre, chi giudica il diverso come sci-cioppato è st-o. Spesso è meglio evitare le cose che non cinta esibizione di giustizia, comunque, se un individuo un po' irrequieto tornasse in se, io potrei dirgli: ben tornato in pace tra i normali in quanto il tempo rimasto scorre presto e la vita è già troppo piena di problemi e di ansietà e di sospiri, inoltre, i nostri due principali nemici non sono da poco. NOTA: Un servizio in internet nelle emeroteche dal comune da cui spesso ricevi l'avviso di non sicurezza e come se fosse da parte delle forze dell'ordine, e magari, essendolo veramente. Ma, almeno ne hanno dato un altro più sicuro, seppure anche questo lento. NOTA: Un cittadino superato un test esclama: la finta! Ma, il capo dei vigili gli risponde: va bene! Questo pensiero mi è rimasto impresso e posso usarlo in alcune circostanze. NOTA: Quando io mi accorgo e posso dare un avviso in nome della sicurezza o per aiutare qualcuno, o, sperando che un individuo porti a termine una cosa che lo può far star meglio, beh, io lo faccio e/o penso che sia ok. NOTA: Spesso, coloro che provocano più incidenti sono i giovani spericolati che vogliono divertirsi e/o che bevono alcol e altre droghe prima di mettersi alla guida e le persone anziane che hanno i riflessi più lenti e che spesso vanno troppo piano. Ma, se una persona anziana viaggia pino su una strada provinciale, favorendo dei sorpassi pericolosi da parte di qualcuno, basterebbe soltanto che stessero più sulla destra per facilitare il sorpasso. NOTA: Se tolto il problema, più volte mi è capitato di aver fatto una segnalazione ma senza sapere se è stata la causa primaria per la tolta del problema, d'altronde di relativa importanza è. NOTA: Mi è capitato di chiedere qualcosa o di lamentarmi nel momento sbagliato? Beh, pace e bene, spesso ci sono passato sopra, e, fine. NOTA: se una norma di sicurezza può diventare una schiavitù ed inciampo, può esser meglio rinnovarla di tanto in tanto per evitare la grossa perdita. NOTA: A volte può esser difficile e sofferente dover scegliere una o l'altra compagnia entrambe positive seppure di diverso tipi e con affetti scompensati, tuttavia, seguendo il principio si può esser aiutati a scegliere, seppure, non essenti da piccolo disagio. NOTA: Il troppo e/o le tante cose possono stancare ed esasperare e spingere a mollare. Ma, conoscendo più informazioni da dietro le quinte si può essere aiutati a non venir meno. NOTA: Nella ancora lunga ma ok parte finale di un lavoro, può doverci essere una difficoltà corrente in più per preservare l'impronta da modificare ancora ma che deve rimanere per ognuno. NOTA: Anche la persona ben inserita nel sistema malvagio può dovere sottostare a piccole ma giuste o di diritto cose. NOTA: A livello psicologico generalmente si considerano una persona antipatico o simpatica, non credibile od affidabile da più cose messe insieme, tuttavia, a volte basta il primo impatto per capire di che persona si tratta. NOTA: Alcuni politici pur apparendo gentili dal punto di vista formale sono terribilmente corrotti e non idealisti fin dal primo momento che si sono messi in politica. NOTA: Sul TLT io avrei voluto ricevere soltanto le informazioni più importanti, essendo caduto troppo in preda alle frasi da aggiungere, ma, non soltanto riguardo al TLT, ma, essendoci un qualche cosa in me fuori controllo. NOTA: Io conoscevo una certa L. B, quando era testimone di Geova. Prima di conoscere la verità era coinvolta in pratiche di spiritismo, lei stessa mi ha confermato che era telepatica. Conoscendo la verità ha fatto abbastanza progresso spirituale, tuttavia, continuando ad avere qualche problema di personalità ed attrito con altri fratelli ed anziani nella congregazione, tuttavia, non conoscendo le storie, non entro nel merito, e, neanche lo avrei fatto. Probabilmente, L. B, ha continuato ad avere sia qualche problema di possessione che di personalità. Nel 2014 ha avuto molti problemi di personalità, e tanto, da essere seguita e messa sotto trattamento di terapia dalla stesa psichiatria di Trieste. L. B, Avendo problemi di possessione ed essendo obbligata a prendere le medicine si sarà sentita ancor peggio, sentendosi la testa come avvolta dall'ovatta, e, non solo. Circa un mese e mezzo fa, da quando ho scritto questa frase, L. B, si è suicidata. Probabilmente il modo di agire della psichiatria di Trieste, che si dichiara basagliana, democratica ed all'avanguardia, ha portato Sara al suicidio. Io per anni ho cercato di trasmettere la psicoanalisi spirituale alla psichiatria di Trieste al servizio dei poteri politici ed economici, ma, tutti gli psichiatri di ruolo, mano uno, hanno rifiutato il messaggio che gli ho portato contenete l'indagine per capire se uno è posseduto da forze demoniache ed eventualmente in che modo aiutare tale persona. Probabilmente, L. B, essendo di nuovo posseduta, giù di morale per problemi di personalità, forse anche per disturbo mentale, sofferente per le medicine, obbligata a prendetele e stando in un ambiente dove nessuno tra gli operatori le mostra vera attenzione, essendo lei esasperata e non vedendo via di uscita, probabilmente nella sommatoria di tutto questo lei si è tolta la vita buttandosi giù. Ma, la psichiatria non ha mai alcuna colpa, è lei che stava male, inoltre, essendo in gran parte basagliani, gli psichiatri di Trieste non legano le persone. (Questo è il loro modo di pensare e di ragionare). NOTA: Essendo stato bloccato un affare da un miliardo e mezzo, gli appuntamenti in strada e in piazza con R. e G. meglio se non vengono sbandierati all'esterno. NOTA: Che dire nella ipotesi che la Garuffi avesse firmata grazie a grossi conti in Svizzera ma finendo processata al tribunale della città di Aia? Lo Stato Italiano potrebbe dirgli nonostante tutte le pressioni ricevute per firmare: ma, tu sapevi a che cosa hai firmato e quindi devi assumerti tutte le responsabilità. Di fronte ai cittadini lo stato si fa forte e vuole incutere paura, ma, non di fronte alle Nazioni Unite e ad altri stati firmatari del trattato di pace. NOTA: Nel movimento c'era anche una certa Adriana con tanto di laurea universitaria e che in precedenza a lavorato presso il partito comunista. Ma, essendo una persona quadrata ed al quanto presuntuosa, ora Adriana sembra aver abbandonato la causa per il TLT solo perché G. P. non gli ha dato subito udienza dovendo aver a che fare con cose più urgenti e/o importanti. E, pensare che, passava voce sul fatto che Adriana avrebbe potuto essere votata come candidata al interno del movimento, ed eventualmente, potendo essere nominata come presidente del corpo direttivo, per quanto, alcuni avendo capito di che persona si tratta non la avrebbero votata. NOTA: Dovrei io rischiare e subire un mucchio di burocrazia per chiedere l'elemosina allo Stato Italiano che ci inganna e deruba di continuo e sempre di più? Non esiste. NOTA: Secondo alcune persone Mario Monti è stato insediato da Silvio Berlusconi da dietro le quinte. Io invece ho coltivato di più il pensiero che il Monte dei Paschi di Siena, essendo una grande banca, doveva fallire sia per fare impoverire il popolo e l'imprenditoria italiana, ma, anche per vagliarla e per far rimanere quelle che più si adattano al odierno sistema, che per avere la scusa del governo tecnico, infatti, dal governo Monti compreso, ci sono già stati tre governi non eletti al 100% dalla sovranità popolare, ed inoltre, i parlamentari non rappresentando più da tanto tempo la sovranità popolare, e forse, fin dal lontano 1948. Ma, l'unica soluzione per tutti noi che abitiamo a Trieste e nella provincia fantasma di Trieste, in cui vi è una sovranità italiana assai affievolita se non nulla, è che l'Italia se ne vada via; punto e basta. NOTA: Nella politica ci sono tantissimi individui che approfittano del proprio ruolo per derubare ai cittadini, ma, sentendosi protetti a causa del distacco dai cittadini e del ruolo apparentemente onorevole che ricoprono. Come dire, la persona può non valere niente ma il ruolo che ricopre in automatica attira rispetto su di se. NOTA: Diversi prodotti che compriamo al supermercato, compresi anche tra i prodotti del ortofrutta, costano un poco di più in quanto le aziende che gli vendono finanziano le società calcistiche. Evidentemente i soldi, dal biglietto pagato allo stadio e dai programmi che danno il calcio in diretta come Sky, non sono sufficienti per pagare interamente le società calcistiche e tutti i calciatori. Il sistema ti propone degli idoli da seguire sia per non pensare alle cose più importanti che per illuderti di poter fare tanti soldi nel caso tu diventassi come loro. NOTA: Tra le circa 40 aziende che sono sparite o sono uscite dalle zone limitrofe di Trieste per la volontà diretta e/o indiretta dell'Italia c'è anche Smolars che comprendeva sia negozi che una industria vera e propria. Oggi di, nel 2015, io so che c'è soltanto un negozio di Smolars alle Torri d'Europa, e forse, qualche altro negozio in un altro centro commerciale, tuttavia, non lo so. NOTA: Io mi propongo di continuare a fare volontariato almeno fino a maggio 2016, dopo di che, se non sarà ancora subentrato il riconoscimento politico e legale del TLT, io continuerò a prendere posizione e ad essere socio del movimento, ma, senza fare più volontariato, salvo il parlare con una persona quando ne ho voglia e/o lo ritengo opportuno o un passa tempo anche per me. Comunque sia, io penso che non parteciperò più alle azioni che non mi sembrano opportune, ossia, a quelle prese di posizione che molto probabilmente non daranno risultati, e, una di queste potrebbe essere quella di partecipare ad una tendopoli sul colle Harmada. Fosse invece, di prendere posizione dentro al palazzo del commissario di governo, allora, si. NOTA: Gli indipendentisti di tutta Europa vengono invitati ad agire per vedere riconosciuti i loro diritti, ma, essendo il TLT un piccolo Stato già riconosciuto e con il diritto di non subire le tasse ed il debito pubblico di una stato traditore e perdente? La liberazione di almeno alcuni di questi piccoli popoli, potrebbe dare più credibilità e potere al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. NOTA: Molta gente non si comporta bene perché prende posizione per la cosa giusta e per i propri diritti solo quando c'è qualcosa di ufficiale, e, per il resto, pur lamentandosi, che pensiono gli altri per noi, si, ma, seppure terribilmente corrotti ma sperando e sperando e non avendo alcuna apparente via di uscita od altra scelta. Inoltre, non va tanto bene dire nel proprio cuore: per ora non siamo ancora tanto forti! NOTA: Chi ruba e/o chi abbandona la causa nobile per interessi e timori personali, generalmente è una persona di poco valore che due secoli fa non avrebbe potuta diventare amica di un vero pistolere e che oggi non sarebbe durata a lungo al interno di un vero e coriaceo movimento. NOTA: Ora e da diverso tempo io non sto facendo una bella vita sia per colpa mia che per colpa del sistema e delle mia salute? Ok, la colpa può essere anche mia, tuttavia, ci che ho mi basta, e quindi, inutile che alcune persone mi facciano tribolazione a livello intimo per cose frivole o che non esistono. NOTA: Giurastante ha promesso alla Polfer che ci sarebbe stata una successiva intensa predicazione ed informazione in merito al TLT, e, da dopo il 21 settembre, così sarà. NOTA: Spesso e volentieri lei parla moltissimo più di me e si mostra come persona intellettuale, “ex imprenditrice” ed al di sopra di me, permettendosi di dire che parlo e parlo senza essere ben informato, e quindi, che cosa posso fare io quando si verifica la circostanza in cui io devo assorbirmi decine di minuti dei suoi discorsi, dovendo stare zitto e sentendo anche degli intendimenti errarti? Mi allontano sul momento od abbandono del tutto la serata finale che di solito si verifica dopo la riunione e/o festa dei soci. NOTA: In compenso quando il movimento mi è venuto in soccorso presso l'ufficio di polizia della stazione, anche un componente in parte addetto alla sicurezza ha preso ferma posizione sia a mio favore che a favore della causa in comune. Ma, in quanto alla persona che mi ha ferito nel profondo del mio intimo, quasi facendomi sentire che una immondizia, (non si verificherà oltretutto non avendo io voce in capitolo per lei), può volerci molto tempo prima che io riaccetti un passaggio da lei e/o di stare in sua compagnia e/o di conversare con lei. E forse avendo chiuso con lei per sempre, tuttavia, un po' dipende anche da lei, per quanto discutibile sia in un dato ambito. NOTA: Visto che la sua compagnia ed i suoi colpi bassi possono anche incrinare temporaneamente il mio rapporto con altri individui del movimento, io dovrei cercare di tenermi alla larga da lei anche con il passare delle settimane e dei mesi, non scrivendo più tutti questi deliri, e facendomi furbo non solo evitando troppo il contatto con l'elemento bravo ma un po' st-o, ma, stando seduto presso una compagnia seria durante i discorsi di G. per fare muro nei confronti di B. S. nel caso dopo un po' di tempo volesse esprimermi una espressione affettuosa come se niente quasi fosse accaduto, e, dopo che nessuno ha mai preso la mia parte per cercare di aggiustare il suo comportamento, ovviamente, non che io non sia del tutto essente da errori. NOTA: Le cose personali devono rimanere circoscritte tra le due persone ed io se mi sento di esser stato trattato male, nel mio intimo io so di non doverne parlare e di dover risolvere la cosa da solo senza coinvolgere il movimento. Una persona mi toglie energia e motivazione? Al limite, mi ci allontano da lei per sempre. NOTA: Lamento del malcontento può spingere ad esporre il nemico in modo sempre più completo, anche se associato ad una giusta causa. Come dire, voi dite che non bisogna farlo, ma, il nemico non deve mettermi alla prova tirando sempre di più la corda e stringendomi sempre più al collo, metaforicamente parlando. Inoltre, nella discussione avversa con gli amici ed amiche, non va bene se scarichi la rabbia e la colpa sul capo espiatorio. Nel contempo, non va bene se io parlo troppo male di una persona non dicendo cose tutte vere ad uno che ormai ha completa fiducia in me e che dopo può far pettegolezzo. Il parlare malevolo deve essere evitato, tuttavia, io sento di dovermi difendere da alcune serpi presenti anche in casa. Inoltre, un qualsiasi discorso positivo faccia lei nei miei confronti, parte di esse non in merito alla mia personalità ma al mio eventuale intelletto, io dovrei cercare di non farmi più attirare ne facendo più la pace con lei, essendo per me anche una trappola. NOTA: Si, per , se un giorno mi avesse menato, invece della indifferenza e del n.p.c. potrei anche prendergli il braccio e dirgli: mamma mia che intensa, autoritaria, dominatrice ed impositiva che te son. NOTA: La generosità e la disponibilità aiuta ad avere amici ed a essere rispettati, tuttavia, non tutti hanno i mezzi necessari, inoltre, non ci sono solo queste due cose, ma, tutto un insieme necessario e convenevole. NOTA: Io rimango amico e collaboratore della persona idoleggiata, ma, non di chi parla a mio discapito per sistema e spesso inneggiando altre persone comunque sia, intelligenti, competenti ed anche dal buon carattere, e quindi, io non provo nessuna invidia nei confronti di questi idoleggiati da qualcuno, ma, non voglio più avere a che fare con alcuni di questi pettegoli e che dicono: parlano e parlano, bla, bla, bla. E, anche se ci sono molti di questi che parlano senza neanche ben conoscere la situazione e/o la legalità con intendimento. Se un giorno mi avesse menato per rompere il ghiaccio forse gli avrei preso il braccio in modo coccolo, ma dopo, potrei esser subito tornato sulle mie, comunque, sono poco o niente perdita per lei. (Qui parlo sopratutto di pensieri, di sentimenti, di timori e di emozioni, ma, meno di cose generalmente frivole realmente accadute). NOTA: Forse, più che gli attacchi fini collaterali su fb per delle mie colpe fantasma, mi conviene adottare il diretto n.p.c, facendomi furbo. NOTA: Anche se la persona è una tua amica da diversi anni, se si comporta male sarebbe giusto che la riprendi, ad esempio, quando si comporta male nei confronti di un altro tra i tuoi amici o buone conoscenza. Se non lo fai, puoi essere una persona generosa e di principio, ma, non in senso pieno, seppure, relativo. NOTA: Ora io mi posso anche difendere in pubblico, facendo ragionamenti profondi, compresi dal malizioso, ma, possibilmente senza espormi e senza potermi addossare una colpa nei confronti del movimento a cui aderisco. NOTA: Il 15 settembre ho avuto una mezza conferma che B. S. Ha un certo grado di telepatia per supporto demonico. NOTA: Se la persona sbaglia e/o non pensa di prevenire un disagio o se non mi avvisa di dare un avvertimento ad un'altra persona, non conoscendo lei la strada, se io non fermi in tempo l'ultima macchina, lei non può riversare la colpa su di me per non aver preso l'iniziativa senza che lei mi dicesse niente. Inoltre, il colmo dei colmi se lei se la prende con me, dopo che io gli ho indicato dove andare, ma, pensando lei che gli ho fatto fare la strada più lunga. Ma, dopo, è pure risultato che per arrivare a Pesek ed a Grozana bisognava perdere la strada più lunga, eppure, lei ha riservato lo stesso la colpa verso di me per la mia inadempienza. Io non voglio più passaggi dal lei, salvo che, non mostri conversione e scuse totali per come mi ha trattato. Tuttavia, io voglio troncare con B. S. Per tutto un insieme di comportamenti che si sono protratti nel tempo, certo, ben sapendo io di non essere perfetto ed avendo ricevuto un aiuto da lei. Inoltre, se fa caldo ed io non risulto più esser pulito dal suo punto di vista, lei è in grado di abbandonarmi in mezzo ad un deserto, in quanto, prima di andare via da casa avrei dovuto pensare di mettermi un deodorante? Basta, non esiste, eppure, a me piacciono le signore autoritarie, ma, non si questo tipo e nella completa assurdità delle sue pretese e di scarica barili per i suoi sbagli, litigi con altre persone e timori, che poi vengono riversati su di me. E, con offesa sul mio intimo, non menandomi. NOTA: Di per certo io non sono contento se circa 50 mila persone che vivono a Trieste sono possessori di uno o più cani, tuttavia, se un cane non mi piace o se sul momento mi disturba, non è che mi piacerebbe poterlo buttare sotto mentre sono alla guida. Tali modi di parlare sotto nervosismo possono dare testimonianza di quale sia in parte la personalità di una persona, si, a volte queste testimonianze possono essere fedeli come l'interno di un colon che da certa testimonianza di ci che uno ha mangiato, specie se è rimasto un residuato. NOTA: Se la causa in comune è sopratutto di tipo economico, può darsi che anche nelle dispute la persona che porta più interessi per la causa può essere più facilmente scusata od aver ragione pur avendo torto in una disputa personale che poteva anche essere evitata. Tuttavia, nel mondo non ci si può aspettare comportamenti e difese simili a quelle che avvengono tra i veri cristiani, seppure, neanche loro siano perfetti. NOTA: Io devo vivere in un modo da non desiderare più le trappole precedenti ne volendomi mostrare prezioso dalle trappole precedenti che amano e che sono interessate per le cose che io so essere molto pericolose, anche se non visibilmente. Quando mi accerto di alcune terribili sfaccettature di un intimo, ovviamente, sapendo che anch'io non sono a posto di fronte a Dio, meglio se in modo silenzioso e facendomi furbo abbandono e mi tengo alla larga dalla persona che non va, e, sia di fuori che di dentro. NOTA: Ora, dopo il 15, io ho voglia di stazione ferroviaria e magari se potessi fare anche un po' di volontariato al interno con buona compagnia, tuttavia, non mi di spiacciono neanche le trasferte da Trieste sempre nel TLT, tuttavia, non essendo auto munito, accettando il passaggio solo dalle persone, in incontro centrale, del movimento. NOTA: In che modo un mio amico avrebbe potuto essere usato dagli illuminati? Proponendomi delle versioni assurde e inverosimili, inoltre, inducendomi a coltivare un modo di pensare ingenuo e troppo fantascientifico, così, da indurmi a pubblicare sui miei blog delle analisi idiote che avrebbero potuto screditare tutto quello che ho scritto, e, anche se un giorno fossi stato intervistato da qualcuno per finire in televisione. Tuttavia, questa condizione non si è verificata e probabilmente è soltanto il mio amico che può essersi un po' sviato causa le tante assurde bufale che vengono pubblicate in rete. Questa mia impressione e blando ex sospetto, glielo ho comunicato ad A. C. Oggi di, io penso sia tutto ok e lui mi sarà un amico sempre pronto ad aiutarmi. 

NOTA: Altro che, istituzioni onorevoli, oneste, veritiere ed affidabili, che il cittadino ne sia consapevole oppure no. Non esiste, se il cittadino non è consapevole spesso e volentieri la politica ed alcune istituzioni dettano legge infrangendo i diritti dei cittadini su cose che non esistono e sulla paura. Ma, triste a dirsi, buona parte dei cittadini ed imprenditori di Trieste, quando si sentono dire che le tasse italiane sono del tutto illegali e non estese a questo territorio: non gli interessa, non ci credono senza nemmeno incuriosirsi e/o può subito incutergli timore. (Ma, sia che si parli del TLT e/o della politica internazionale e/o di profonde verità spirituali e/o della massoneria, alcune persone ti riconoscono subito al primo impatto con il tuo modo profondo e specifico di parlare, al limite, anche se su alcuni argomenti, come la finanza e la scienza, ti esprimi in senso lato ma per avvalorare e dar enfasi ad alcuni principi. NOTA: Ora, anche se esso non acconsentirà alla richiesta, sarebbe necessario esigere che lo Stato Italiano ci ritorni tutte le tasse pagate all'Italia, al limite del possibile, naturalmente. Inoltre, da parte dei cittadini della zona A del TLT nei confronti dello Stato Italiano non dovrebbe assolutamente esserci nessun patteggiamento. NOTA: Ma, visto che la gang del PD e coloro che lavorano al loro fianco, sono dei puri delinquenti, che dire se le colonne del movimento venissero attaccate all'improvvisata, sequestrati tutti i loro averi ed arrestati di notte, per cercare di zittire di colpo il movimento del TLT in un modo simile a quello del Veneto, in cui sono stati soppressi gli otto gruppi per l'indipendentismo del Veneto dalla dittatura italiana? La gang del PD potrebbe pensare: noi abbiamo carta bianca, possiamo fare tutto quello che vogliamo, ed inoltre, difficilmente le Nazioni Unite interverranno in soccorso dei cittadini di Trieste che vogliono fare valere i loro diritti. Come dire: si, quelli di Trieste libera hanno perfettamente ragione dal punto di vista legale, ma, essendo in pochi non hanno la spada e quindi noi gli possiamo fare un trattamento alla Sacco e Vanzetti. Ovviamente, il movimento di Trieste Libera ha considerato anche questa eventualità che dopo tutto, non è per niente remota. Per ora, il prefetto non ha ancora firmato per dare il consenso di passaggio del demanio al comune, eppure, la gang del PD spinge il giornale Il Piccolo e gli altri mezzi di informazione a riportare il passaggio del demanio al comune come se fosse un dato di fatto: così abbiamo detto, ed ora, così facciamo! Ma, anche per questo atto di propaganda menzognera da parte della politica italiana nei confronti di tutti i cittadini di Trieste, il movimento di Trieste libera ha già spedito un altra denuncia a livello internazionale. NOTA: Ma, che dire se gli otto gruppi di indipendentisti scomodi vengono arrestati di notte come se fossero dei terroristi? Inoltre, secondo la propaganda di Frezza, che dire se Roberto Giurastante, pur non avendo niente a che fare con il Veneto, un giorno avesse parlato con uno di questi indipendentisti del veneto, qualche tempo fa, considerato come terrorista dallo Stato Italiano? Anche Roberto Giurastante è un sovversivo ed un terrorista; punto e basta. Si, a Giurastante ed a alcuni degli associati: facciamogli un processo alla Sacco e Vanzetti per buttare discredito su tutto il movimento di Trieste Libera che si è rifiutato di diventare una ennesima Lista Per Trieste, inoltre, a livello mediatico facciamoli vedere come dei sovversivi e come degli eversivi e come dei terroristi, a livello internazionale, e, dato che altro, non possiamo fare. NOTA: Per chi conosce il lavoro da dietro alle quinte, potrebbe venirgli da pensare che la Francesca Adelaide Garuffi non sia più in perfetta linea con la delinquenziale gang del PD? Inoltre, si sa che per l'allegato ottavo: sono previste le estensioni del porto franco internazionale di Trieste, non sono ammesse le riduzioni e gli spostamenti del demanio portuale ad altri enti. NOTA: Per i cittadini che non si intendono di politica ma che al limite prenderebbero posizione facendo disubbidienza fiscale, sappiano che prender posizione e relativamente facile, tuttavia, la curiosità può generare conoscenza ed intendimento. Con il tempo una persona potrebbe diventare idonea per diventare volontaria del movimento e per predicare ed insegnare alcune cose importanti alla gente riguardo alla causa legale in corso a favore del TLT. Tuttavia, se una persona non ha tempo e/o se una persona non ha voglia e/o se una persona pensa di non poter mai essere competente per dare informazioni alla gente, il prendere posizione in modo completo a favore del TLT è relativamente facile ed, il da farsi, viene sempre spiegato in modo adeguato e/o supportato con un aiuto se necessario. NOTA: anche se non si desidera la morte di nessun traditore, non ci si può dimenticare che comunque, la defunta quando era in vita ha tradito, sia la cosa più o meno grave e di più grande o piccola entità il danno fatto dal suo operato. Comunque sia, almeno per ora, il defunto ormai non esiste più. NOTA: Oggi di, dopo il favore fattomi dalla Polfer, io sarei capace di tentare di incoraggiare perfino uno come L. B, che dopo tutto ha fatto anche molte cose positive per il movimento, e magari, dicendogli: ma, non prendertela troppo, non te vedi, el se m-a! Sebbene la pranoterapeuta mi abbia ferito molto e molto di più nel mio intimo rispetto a F. L, NOTA: Vero la fine di ottobre L. sembra essersi un po' arrenato nel sostener la causa, probabilmente, per problemi economici e per le ingiustizie da parte dell'Italia che ci sta occupando, tuttavia, non avendolo visto per qualche settimana, io spero che si riprenda. L'Italia e la locale politica truffaldina, sfrutta anche l'indigenza per tentare di farci stare zitti nonostante alcuni dei nostri diritti palesemente calpestati, tuttavia, essendo anche calpestati i diritti di gran parte degli italiani che vivono e/o lavorano in Italia. NOTA: Nel corso di questi 60 anni, ma, già durante l'amministrazione militare che doveva sembrare come una occupazione, l'Italia ha cercato di cancellare la cultura e la storia di una piccola civiltà. Unica cosa positiva è che fino ad ora non ci hanno ancora sparato, come invece può verificarsi in altri paesi dittatoriali quando dei cittadini scomodi si muovono seppure nella legalità. NOTA: Se io chiedo qualcosa di antipatico per il contesto in cui si trova il mio ed altri interlocutori vicino a me ed appartenenti alla stesso gruppo, può esserci una ragione collaterale che solo la persona più paziente e più disposta ad ascoltarmi può aver conosciuto. Per conoscere a fondo certe cose, forse ben nascoste ma essendo reali, può esser utile saper ascoltare e non essere impulsivi nel respingere subito il discorso ancor prima del suo svolgimento e conclusione. NOTA: Se il movimento avesse continuato ad esistere anche dopo il riconoscimento a livello internazionale del TLT, probabilmente avrebbe avuto bisogno anche di una sicurezza, e così, assicurando lavoro con continuità anche per chi lavora nella sicurezza e/o nel percorso formativo della sicurezza. NOTA: Nel TLT già riconosciuto, e, ancora nel momento iniziale di maggiore difficoltà, potrebbe sorgere un bel centro per: lo sport di difesa, con una palestra, per la atletica leggera, per il fitness, per i massaggi normali ed idrici, e, per la sauna tradizionale e per la sauna all'incontrario ossia la crioterapia consistente nel immergere tutto il corpo o quasi tutto il corpo in un'aria gelida e secca ad almeno 112 gradi sotto zero? Non essendoci centri di crioterapia sia in Italia che nel TLT, sarebbe una novità eccelsa, o, per lo meno, fino a che non ve ne fossero sorte delle altre. NOTA: Il fatto che uno possieda la versione originale in inglese del trattato di pace del 1947, non è che gli dia il potere per poter togliere all'improvvisata il potere illegittimo all'Italia su Trieste, naturalmente. Tuttavia, anche se l'incontro il mio falso amico conta balle e Max si è verificato non per caso, non alla anagrafe ma presso ad un bar in Piazza Grande, non significa che non possa esserci qualcosa di vero riguardo a Max de Palma ed al fatto che possa essere un agente segreto, tuttavia, anche se la cosa è al quanto improbabile. Tuttavia, pur essendo molto screditato Marchesic di presso al vero movimento, ma, non sempre L. B, manifesta un giusto atteggiamento perfino verso i volontari molto attivi, il fatto che io abbia parlato di Max, non dovrebbe esser considerata neanche lontanamente come amicizia con Marchesich ma se io ne ho parlato, come una mia esigenza di parlarne essendoci un nesso ben molto specifico. (Il mio falso amico, dopo aver guadagnato la mia fiducia, voleva derubarmi con l'appoggio o consigli del fratello di Max.) NOTA: Un agente segreto può avere un ruolo diverso rispetto ad un infiltrato in un movimento, tuttavia, lo stesso agente segreto, se lo è veramente, può essere in combutta con il fratello, un truffatore di stile, indagato per omicidio ma in combutta e protetto da personaggi massoni. NOTA: Ancor quando speravo: Ok, la discussione è risolta, non preoccuparti, prima mi è solo venuta in mente una questione da avvocato del Diavolo che trova ogni cavillo od indizio. Oggi io ho capito al 100% che a lui non interessava del giudizio di Geova su questo malvagio sistema governato dalla massoneria ne gli interessava in merito al possibile cambiamento con il riconoscimento del TLT a livello politico. NOTA: Non solo per i tanti indizi e per quello che ho sentito, ma, anche per quello che ho visto, non ho più voglia di aver niente a che fare con lui, dal tanto parlare degli illuminati ma essendo lui simile a loro, inoltre, se lei ricomincia a frequentarlo, essendo in parte legato a lui forse per i soldi che gli da di tanti in tanto, io abbandono anche lei come compagnia e sapendo che non posso far più affidamento neanche su di lei, sopratutto, per le pressioni che dopo riceverebbe da lui per derubarmi, ma, non solo. NOTA: Ma, che cosa intravedo io dalla maggior parte delle conoscenze e compagnie? La diffidenza nascosta, la presunzione, la non considerazione o il n.p.c., la truffa e la presa in giro. NOTA: La non completa trasparenza a monte più alcuni comportamenti strani, possono far insorgere sfiducia ancor prima che ci sia la circostanza che richiede molta fiducia. NOTA: Poteva essere una bella amicizia, se ci fosse stata la semplicità e la sincerità seppure analizzando insieme degli argomenti complessi. Ma, la non pace e continue baruffe tra loro due, lei che ha denunciato suo padre e che ha perso la residenza, i genitori del fidanzato che non vogliono dargli la residenza a lei, ok, forse sono prevenuti e lei è per lo più pulita, ma, le tante bufale in contemporanea a tante informazioni vere, alcune false promesse, alcune coincidenze in un frangente, troppa generosità e troppo riempirmi il mio intimo, assolutamente, non me la sono sentito di dargli la residenza a lei. Oltretutto, se dopo tutto il mio da farmi per il blog venissi ingannato in questo modo che molti considererebbero da stupido, forse, non mi sarebbe rimasto altro che farla finita. Lui e lei e forse anche D. avrebbero avuto quei pochi di miei soldi ed eventualmente anche l'appartamento. Si, sarebbe stato meglio che non fossi neanche nato, oltretutto, avendo pure ricevuto molti buoni consigli da alcuni miei amici e conoscenze nel movimento di Trieste Libera. Se l'amicizia fosse stata semplice, sincera e con buon retaggio storico su entrambi, io non avrei avuto problemi per fargli un favore basato sulla fiducia e rimanendo amico. Una promessa non vera, inoltre, è meglio non farla ed evitando di farla solo per tentare una truffa o qualcos'altro di losco. NOTA: A volte pur subendo un piccolo ma innocuo abuso, meglio lasciar perdere ed al limite fare la parte del “m-a” con due lire in “scarsela”. NOTA: I bisogni fisiologici, il dormire bene, il lavarsi e il stare in caldo, ma, anche gli interessi e sicurezza economica, possono fare molta pressione ed anche indurre ad appropriarsi della casa di un altro, se poi uno non ha l'affermazione economica e scarsa voglia di lavorare fingendosi ammalato ma mostrando di non esserlo nel contempo, ancor più pericoloso. NOTA: Se un falso amico ha cercato di guadagnare la mia fiducia, senza avere interesse per me, cercando di confondermi con ragionamenti stupidi, ma, se dopo per mezzo della sua ex fidanzata ribelle io sono venuto a conoscenza di cose molto più losche sia riguardo al mio falso amico che riguardo ai suoi amici, non è che i suoi amici possano tirarmi una imboscata. Secondo me, meglio di tutto che ognuno dei tre vada per conto suo, al limite, potendo io frequentare la sua ex per parlare di tanto in tanto, e, che la questione troppo calda si dissolva immediatamente. Ovviamente, inutile che lui e/o i suoi amici facciano del male neanche alla sua ex fidanzata, naturalmente, ma, se dopo tre giorni o due settimane torneranno insieme, affari loro. Comunque sia, io prima di promettere qualcosa alla sua ex, ammesso che lo avessi potuto fare, C. deve darmi prova di non tornare più con A. C., e, anche se può essersi effettivamente accorta proprio in questi ultimi giorni che A. C. voleva fregarmi. Peccato, poteva essere una bella persona e una bella amicizia, con Alberto C. (Oggi di, il 4 ottobre 2025, io gli chiederei in merito agli illuminati ed alla alta e bassa massoneria: ma, tu sei con loro o contro di loro come hai voluto farmi credere? Inoltre, anche se forse non sei dentro alla massoneria, oltretutto vivi ancora con i genitori, ma, sei loro simpatizzante o li vorresti sconfiggere?) NOTA: Nonostante i suoi tentativi, ad una sua ultima bufala riguardo agli illuminati che stavano per venirlo a prendere (mediante delega) per farlo sparire, io non gli ho risposto: speriamo di si! Tuttavia, se continuasse con altri messaggi bufala, se lo meriterebbe, oltretutto, in che modo lo vedono tante altre persone? Forse non ancora come un balordo ma come una persona seria dubito che qualcuno lo veda, o forse, a parte coloro che lo conoscono solo in relazione alla situazione in palestra. NOTA: Un messaggio che potrei indirizzare a Dn. Pa. affinché lo trasmetta ad A. C., magari, più in sintetico e senza aver troppo timore, tanto: Pochi giorni fa io ho mangiato delle buone mozzarelle di bufala campana FuiorFiore Coop, tuttavia, spesso e volentieri A. B. mi spedisce anche lui delle buone mozzarelle di BUFALA campana. Si, ma, devi digli ad Ab.. Cr.,. che io lo ringrazio per la sua generosità tuttavia io non posso mangiare quasi ogni giorno mozzarelle di BUFALA campana, oltretutto, ho anche il colesterolo un po' troppo alto!!! NOTA: Dopo avermi intimato a non scrivergli più messaggi, anche Dino vuole farmi credere come ultima probabile risposta che lui non ha niente a che fare con Alberto? Io nemmeno gli rispondo. Ho già una vita che non va bene, mi ci mancano soltanto i truffatori ed i “fighi” che nel loro piccolo si comportano come i massoni pensando di essere tra i più furbi. NOTA: Non voglio mai più vederti, non sei diverso dai politici e forse sei pure peggio dei massoni, nel tuo piccolo: Ab. Cr. pochi giorni fa mi ha detto che stanno per venirlo a prendere per farlo sparire, (in quanto, ormai troppo scomodo per gli illuminati)? I suoi amici più stretti dovrebbero dirgli che ad Aldo piacciono le mozzarelle di BUFALA campana, ma, non è che Aldo possa mangiare le mozzarelle di bufala ogni giorno ed in quantità, oltretutto, ho già il colesterolo non sufficientemente basso. NOTA: Affari suoi se si comporta così, dopo tutto, “se adulto e vacinà”. NOTA: Dopo un lungo scambio di messaggi, anche per scoraggiare le bufale e per far vergognare Alberto che aveva chiesto aiuto al suo amico truffatore Dino, per me può esser meglio non rispondere più se la musica comincia a suonare , non dico minacciosa, ma, non più tanto bene. Che poi, ormai, è stato dimostrato, lui si è ritirato finito il suo interesse ed è tutto finito. Non dovrò mai più fare alcun giro con loro e dicendo, mai. Al limite posso continuare a leggere ancora qualche bufala per vedere fino a dove arriva ma senza più rispondere e mostrandomi un po' furbo ed ambiguo non avendo ancora tolto la conoscenza su fb. NOTA: Perfino la promessa di aiutarmi a comparire nel presunto imminente Maurizio Costanzo poteva essere una bufala, ad esempio, un indirizzo email che mi è stato dato da lui ha fallito. NOTA: A volte per difendersi da un nemico può bastare o può aiutare mettergli contro od in allerta una altra parte con più voce in capitolo, e chi sa, dopo, forse perfino l'altra porte mi apprezzerà se raffinato e diplomatico mi sarò dimostrato. NOTA: Per combattere un nemico od un falso amico, al limite, si può cercare di fargli fare una brutta figura di presso ad una sua conoscenza importante od amico. NOTA: Io ho alcuni segreti riguardo ai miei averi e miei mezzi di sussistenza che se A. C. li conoscesse probabilmente io sarei finito, e dopo, non mi resterebbe altro che “coparme”, o al limite, prima facendo qualcosa a anche a lui. NOTA: per un poco di tempo io gli lascio ancora la amicizia su Facebook, anche per vedere fino a che punto è disposto a mentirmi e fino a che punto è disposto ad offrirmi mozzarelle di bufala campana in quantità e di qualità. NOTA: Per tutti il suo mentire, nonostante alcune informazioni giuste che mi puà aver dato, come posso manifestare fiducia in lui specialmente sulle cose personali? NOTA: Io gli ho fatto conoscere degli intendimenti straordinari che forse qualche agente segreto ha compreso, ma, per contraccambiarmi lui ha tentato di togliermi i pochi beni che ho grazie al fatto che apparivo come una persona più vulnerabile, ed in parte essendolo effettivamente. Basta, d'ora in poi, molto probabilmente, generalmente parlando, solo testimoni di Geova e gran parte dei soci volontari del movimento. NOTA: Se sei loro simpatizzante e se ami il tipo di vita che potresti fare ad Astana se avessi tanti soldi, al limite, ti conviene cercare di perfezionarti per lavorare al fianco del Nuovo Ordine Mondiale come agente segreto o cos'altro, ma, se invece avessi desiderato la cosa giusta in senso relativo e/o in senso assoluto, avresti potuto prendere posizione a favore del vero movimento e/o a favore di Geova Dio, cominciando ad informati in modo più accurato e non solo per sentito dire, naturalmente. A me piacciano gli amici sinceri, non quelli che mi sparano bufale di continuo anche su cose non necessarie e che potrebbe prepararmi una imboscata con l'aiuto di una male conoscenza od amicizia. NOTA: Gran parte delle organizzazioni umanitarie che invitano ad offrire soldi sono non affidabili ed i soldi per la maggior parte non devoluti allo scopo per cui sono stati offerti. In quanto ai truffatori ed alle persone poco di buono, in uno Stato che funziona dovrebbero essere cacciati via oppure resi noti al pubblico, in particolare io ne conosco due: Alberto Nugnes ed il mio ex amico A. C. che di per certo mi avrebbe derubato, dopo avermi raccontato alcune bufale in mezzo a tante cose vere allo scopo di confondermi, e qui, non solo in vista di un eventuale furto a mio danno. NOTA: Una negazione da parte di A. C. sud una cosa che positivamente mi avrebbe potuto fare piacere se fosse stata vera, poteva servirgli per tentare di guadagnare più credibilità al mio cospetto, avendone già perso un bel po'. Ma, di fatto, che cosa ha capito lui sulla politica internazionale, continuando a negare e/o a non riconoscere alcune cose fondamentali, ma, avendo sopratutto tutt'altri interessi? NOTA: Forse non renderò troppo nota la cosa ma lasciandola per lo più nascosta, tuttavia, nonostante i crescenti dubbi io ho sperato quasi fino all'ultimo di aver un amico. NOTA: Il pericolo più probabile è la limitazione od appropriazione dei miei beni, magari, con l'appoggio di Dino, ma parlando di probabilità remota, alcuni suoi modi di parlare, sue smentite e cambiamenti improvvisi di idea, ecc, ecc, mi hanno fatto pensare che lui volesse apparire contro la massoneria pur desiderando un buon rapporto con essa. Oltretutto, quante gustose mozzarelle di bufala campana mi ha offerto Alberto C. Tante, tante. NOTA: Dal momento in cui è diventato evidente che il troppo probabile percorso di truffa e di spogliazione era andato a monte, lei viene di raro al Giulia, ma sopratutto, A. C. non mi manda più alcun messaggio. O, per diversi giorni all'inizio la situazione sembra presentarsi così forse a lungo termine. Che amicizia che c'era, si, probabilmente per depredare la persona più debole e che sta da sola in casa. NOTA: Il fatto che lui mi si sia presentato sempre calmo verso di me, in apparente bontà, e non violento e nonostante le cose che mi ha offerto, (anzi al contrario), non significa che ci fosse vera amicizia. Io non fascio nessuna denuncia per le due lesioni ne faccio l'infame anche se lui è uno propenso a chiamare la polizia, e, adios! NOTA: Anche se Alberto si finge separato da C. per ora e/o per sempre, io posso dargli il messaggio per trasmettergli il definitivo e coinciso “no”, in quanto assolutamente io non mi fido e non ci sto. Voi mi avete etichettato, specialmente tu, come una persona da intrappolare, da sfruttare ed eventualmente da portare alla auto-estinzione. (ha, ha, ha, sono stato come un bravo agente segreto dopo Alberto potrebbe pensare, chi sa, e forse, adesso la massoneria potrebbe darmi un buon lavoro. Evviva il N.O.M., moralismi e principi da dimenticare.) NOTA: In una occasione al Giulia anche lei sembra abbia voluto coinvolgere nelle frequenti baruffe perfino un signore che lavora alla accoglienza del centro commerciale Il Giulia. E, subito dopo, A. e C., la discutibile coppia hanno fatto a botte. NOTA: Loro due o sopratutto lui, potrebbero cercare di coinvolgere me ed altre persone nelle loro baruffe, e dopo, una denuncia contro di me per presunta violenza od abuso sessuale, e dopo, una causa legale, e dopo, dovergli sborsare tanti soldi, per giunta, potendo esser io tolto di mezzo e lasciargli le poche cose che possiedo per sopravvivere. E, non solo con me. Questo potrebbe essere il loro terribile e più deciso intento verso di me, ma, verso altri meno attaccabili essendo un intento inferiore. Io dubito che Alberto mi avrebbe dato qualche soldo per avergli dato la residenza ed ancor più se la avessi ospitata. Inutile parlare tanto male degli illuminati se dopo nel nostro piccolo noi siamo come loro, o, inutile parlare contro gli illuminati pur volendo essere almeno dei loro amici indiretti. Ma, non tutti la pensano come me. NOTA: Ci sono dei casi in cui il certificato di residenza può esser tolto subito, e pure, senza che la persona coinvolta possa opporvici, tuttavia, in questi casi c'è di mezzo il giudice, comunque sia, io non conosco tutte queste regole nella odierna giurisprudenza italiana ma che qui a Trieste è fuori giurisdizione, ma, lo stesso volendo io evitare dei problemi in più. Che poi, loro due avrebbero potuto fare aprire la porta di casa mia mediante la polizia e Sapienza Ponte, al limite, e magari, in un momento in cui io non ci sono, ecc, ecc. NOTA: da quando i computer al Giulia sono non in funzione ed ancor più quando io ho dato il mio definitivo NO a concedere il certificato di residenza, sembra che C. si faccia vedere al Giulia assai di raro. Chi sa, forse con una serie di manovre maldestre e grazie alle leggi che ci sono in Italia e qui a Trieste sotto l'Italia, Alberto e forse anche C. possono aver tentato di portarmi via sia l'appartamento che eventuali pochi soldi che avrei potuto tenere in casa, non volendo io aver più niente a che fare con le banche; per giunta, Alberto C. avrebbe anche potuto sentirsi come un agente segreto ben formato ormai in grado di lavorare per il Nuovo Ordine Mondiale. NOTA: In fondo, io potevo conoscere poco o niente riguardo a loro, e, avendo sentito in merito a loro due soltanto da loro due, ma, non da un altra fonte. Nelle ultime settimane quando cerano ancora i computer e quando mi portavano spesso in giro in macchina, sia lui che lei tendevano a volermi offrire troppe cose da mangiare. Mi erano veramente o troppo amici o volevano guadagnare la mia fiducia per dopo lasciarmi in braghe di tela ed eventualmente con tanto di denuncia per molestia e/o per aver pestato una donna, magari, forse già in cinta. Adios! NOTA: Spesso, i gruppi a cui si aderisce su Facebook e le amicizie possono dire molto in merito a cosa ci possa essere nell'intimo di una persona e su quali siano le sue priorità. Una nobile causa od un argomento spirituale connesso alla politica possono diventare soltanto dei pretesti per cercare di guadagnare la fiducia da una persona che si vuole ingannare e depredare, inoltre, per molte persone che sono delle mezze cartucce, se realmente ci fosse una causa in comune, lo spostamento delle amicizie può far abbandonare la causa in comune, e, anche se si trattava di una causa relativamente importante. Ma, nel caso del mio “amico” la nobile causa in parte, molto probabilmente, è sempre stato un argomento pretestuale, ossia, non di vero interesse da parte del mio probabile falso amico. Calmo o non calmo, nonostante il mio rifiuto finale, io non ci ritorno più ne con uno ne con tutti e due. NOTA: Perfino un indirizzo email fantasma ed una falsa promessa per una e più interviste al presunto nuovo programma di Maurizio Costanzo mi ha dato A. C. forse, pensando di potermi all0ontanare da Trieste mentre lui e/o il suo amico poteva spennarmi dei pochi soldi che avrei dovuto tenere in casa. Magnifico: per lui probabilmente esistono soltanto i tanti soldi ed il vivere in una città come Astana, per giunta, in amicizia con alcuni potenti massoni. Due esagerate smentite e cambiamenti di opinione che avrebbero dovuto essere graduali per il mio tanto parlare, ma, come se il mio parlare non contasse niente, ma, di fatto, non interessandogli: prima diceva che non ci sono stati i due aerei a schiantarsi contro le Torri Gemelle, pur essendo i due palazzi collassati per la nano-termite, avendo parlato per diverse volte con me su questo argomento, e, pure avendo eletto su internet, e dopo, di punta in bianco, è vero, gli aerei ci sono stati. La seconda smentita: ci sono i rettiliani (e gli uomini verdi), ma, all'improvviso un giorno mi dice: gli alieni sono come noi ma con differenti potenzialità. NOTA: Non mi piace quando parlano e comunicano tutti sul più e sul meno, ma, se io non riesco a comunicare con il capostipite del gruppo per riferirgli su due cose che mi sembrano un poco più importanti del più e del meno, tuttavia, essendoci una nobile causa in comune, non dovrei scoraggiarmi per colpa di queste piccole cose, e, neanche se le mie proposte venissero convogliate scherzosamente sud un binario morto. NOTA: Se una persona con evidente disturbo mentale e che parla sempre, in una circostanza “di ascolto serio” è riuscita a stare zitta senza dire una parola, vuol dire che se vuole riesce ad auto-controllarsi per non parlare quando dovrebbe stare zitta. NOTA: Che dire se mi ritrovo tra le mie cose una piccola cosa che non mi appartiene ma che ho inserito nel mio astuccio in automatica ed essendo distratto. Beh, quando ritorno al luogo posso rimettere la cosa al suo posto o nel luogo stesso. Dopo tutto, che cosa posso fare? Rimetto e po' bon! NOTA: Il ghiaccio a pochi gradi sotto zero mi da l'impressione di poter preservare una cosa al fresco per un periodo molto più lungo della semplice acqua a zero gradi contenuta in un sacco di nailon o di plastica. Ma, è vero ciò di cui ho il sospetto, fisicamente parlando? NOTA: Un comune, per quanto corrotto, non dovrebbe fornire un servizio che si blocca ogni uno per tre, eppure quello di Cosolini, si. Da un lato sarebbe stato meglio che il servizio non ci fosse. Poi, probabilmente c'è anche una banda troppo deboli che spesso funzionano lentamente al completo meno uno. NOTA: Una persona si può affezionare ad una macchina specialmente se è stata la prima di una certa serie ad essere comprata in una data zona o rivenditore, sebbene, anche per altri motivi e radici storiche. NOTA: Anche l'impulso può dover essere accontentato come fosse una droga, e subito dopo, richiedendo altro. NOTA: Ci sono cose che non si capiscono o da cui non se ne esce' A volte basta un po' d'umiltà e/o l'aver voglia di chiedere consiglio ed eventualmente per fari aiutare, si, ma, tutte circostanze e modi di fare che uno può scegliere in automatica quasi senza pensare, e, anche se di solito il pensiero viene prima della azione. NOTA: Anche se spesso io mi sposto correndo, non sempre ho la voglia di correre e ci sono alcune volte in cui voglio fare una camminata rilassante oppure senza troppo affaticarmi in salita. NOTA: Ci sono rapporti interpersonali e amicizie un po' discutibili da cui per convenevolezza e buon senso è meglio allontanarsi del tutto o quasi. NOTA: Come per più di una volta nella mia vita mi è capitato, che dire se faccio un errore di valutazione, ad esempio, salutando una persona che non conosco? Al limite, io mi scuso, che poi, se la persona estranea fosse coccola, pure potrebbe apprezzare il saluto e da li forse potrebbe nascere una nuova conoscenza ed eventuale amicizia. Si, il sistema e la società tendono al malvagio, ma, alcuni singoli individui hanno ancora un certo grado di bontà in se. NOTA: Al limite, anche se il mangiare si trova sempre, io posso capire uno che chiede la carità per mangiare, se la sua richiesta è sincera, ma, non se uno chiede soldi per comprare le sigarette. Una volta ho ceduto alla pressione da parte di un tipo amico di una zingara, ma, non voglio dare mai più soldi a uno che vuole comprare le sigarette e forse che vorrebbe derubarmi per prendere una qualsiasi droga, e, non solo. NOTA: Se io ho fatto il mio, ma, la persona presume ma non sapendo da quanto tempo io usufruisco di una cosa, se la persona mi chiede in modo sincero io gli cedo il mio usufrutto, ma, se come per più volte escogita false pretese, io gli risponderò: ora io finisco il mio turno, e dopo, sta fin che vuoi. NOTA: Che dire se alla chiusura di una serrata viene riportato una cosa straordinaria, e dopo, proprio in quella serata si verifica per prima volta una circostanza? Quella circostanze verificatisi per la prima volta può benissimo essere collegata alla cosa straordinaria. NOTA: Causare una perdita solo per pochi secondi schizzinosi è una carognata e non rispetto, ovviamente, essendoci un limite. NOTA: Generalmente io sto attento a non perdere o dimenticarmi qualcosa, tuttavia, a volte pensando ad altro mi dimentico lo stesso. NOTA: Che dire se ci fosse, per così dire, una persona troppo fedele e troppo coraggiosa per la causa? Si dovrebbe cercare di gestirla bene e con prudenza per non portarla in situazioni rischiose in cui potrebbe rischiare la vita. NOTA: Dovrei io rischiare e subire un mucchio di burocrazia per chiedere l'elemosina allo Stato Italiano che ci inganna e deruba di continuo e sempre di più? Non esiste. NOTA: C'è più di una sostanza che può essere assorbita dal legno rendendolo ignifugo, ossia, quando il legno viene sottoposto al fuoco, forma la bronza ma non prende fuoco conservando anche una certa consistenza. NOTA: Manovre apparentemente semplici che sbaglio di continuo e più difficili che non sbaglio praticamente mai, mentre, il non riuscire a far quasi mai velocemente una cosa anche quando ho poco da fare, in quanto, essendoci una sorta d'impulso come se fosse una droga. Ma, se, si, per qualcuno potrebbe essere quasi una sorpresa. NOTA: Una circostanza che potrebbe trasformarsi in una situazione da panico potrebbe essere di trovarsi in una grande piazza o spiazzo dove fanno manovra tanti camion e/o tante macchine operatrici mentre tu sei in mezzo a questo spazio a piedi e con tanti autisti che non riescono neanche a vederti o che possono aver molta difficoltà a vederti. NOTA: L'intelligenza c'è circa da 6 mila anni, tuttavia, è progredita il sapere, la scienza e la tecnologia, con qualche piccola perdita nel percorso della storia ma con quasi tutto che è stato recuperato ed ulteriormente messo in progredire, tuttavia, il progresso, specie in questi ultimi tempi, è stato anche regresso. NOTA: L'acqua, il vetro, le pietre preziose, hanno un indice di rifrazione positivo, tuttavia, sono riusciti a creare un materiale con indice di rifrazione negativo. Se indossi questo materiale, tu diventi invisibile e senza nascondere ciò che sta dietro a te, e, in parole povere, la luce ritorna a chi guarda e ad angolo rifratto vede dietro a te come se tu non ci fossi. In questo caso ti puoi accorgere dell'oggetto invisibile solo nel momento del impatto. NOTA: Di fatto, il vetro è un liquido particolarmente denso, infatti, se per 10 anni tu lasci un grande vetro appoggiato ad un muro a 45°, lo rivedrai un poco piegato, ma, dopo migliaia d'anni un vetro posizionato sulla perpendicolare, dopo qualche hanno diventa infinitamente poco più grosso alla base ma dopo migliaia d'anni il vetro che prima era sulla perpendicolare si trasforma in una pozzanghera di vetro, oppure, una pallina di vetro potrebbe scorrere attraverso un imbuto, proprio, come fa l'acqua sospinta dalla forza di gravità. I metalli normali possono avere fino al grado di durezza 7, tuttavia, i metalli sono molto tenaci, mentre, il diamante classificato con durezza 10 è molto più duro ma è anche molto fragile. Il grado di durezza, secondo quello che ho capito, dovrebbe raddoppiare ad ogni aumento di grado. Oggi di, sembrerebbe che abbiano creato un metallo ancora più duro del diamante, una lega di metalli più altri componenti che si forma a 2800 gradi centigradi. NOTA: E' normale: nei tanti convincimenti, sospetti e paure, possono nascere le presunte convinzioni e notizie correlate: (Copiato e incollato da Yahoo): “La foto ha fatto rapidamente il giro del web. Nella didascalia si poteva leggere la ferma convinzione che si trattasse di una creatura aliena. Dopo poche ore si è scoperto che si trattava solo di un feto di cervo. L'inquietante notizia ha seguito la diffusione virale di questo video, in cui si può osservare una scia luminosa che attraversa il cielo. Una meteora? O qualcosa di più? NOTA: Ricordi di un momento fa che vanno e che poi vengono, magari, quando non serve più, e, ricordi di tanto tempo fa che sono sempre estraibili. NOTA: Una opzione in più per il cittadino e con le tasse del cittadino, può anche essere occupata dal operate sul posto, ma, se questi sono simpatici e/o ragionevoli con me, io evito alcuna discussione e se devo andarmene, comunque, cerco di andarmene via contento e soddisfatto. Ma, una situazione che prima mi ha fatto aspettare, in un pomeriggio, dopo, mi ha fatto prendere più tempo. NOTA: Un appassionato di calcio od ultras, potrebbe chiederti qualcosa riguardo al calcio prendendo per scontato che possa interessare anche a te il calcio, tuttavia, non sempre quello che è nel nostro intimo corrisponde a quello che c'è nel intimo di altre persone, naturalmente. NOTA: Ci sono alcune domande che non necessitano della risposta ma che già da se stesse contengono la risposta per sottinteso. NOTA: Superato di molto il tempo utile disponibile, ma, potendo continuare, io posso fare cose meno importanti e da cui posso staccarmi subito, e così, essendo tranquillo fino all'ultimo secondo, tanto, si, ma che delirio per tutte queste mie cose. NOTA: Al limite io mangio presso il banchetto della fazione politica italiana a cui io non corrispondo, ma eventualmente dopo, dicendo cosa penso e senza dare appoggio alcuno, naturalmente. Tanto, loro hanno preso tantissimo anche dai triestini. Una cosa infinitamente più ingiusta. NOTA: Non c'è di che, può rompere le palle sia il matto che il normale ed il fortino della normalità con la macchina da rally giapponese, e, a tutti questi sarebbe da dire: vivi e lascia vivere. NOTA: L'affare della vendita dei tanti cani sopratutto nella città di Trieste, situazione che cala la qualità della vita a non pochi cittadini e forse agli stessi detentori non responsabili di cani, favorisce anche l'insorgere dei super mercati per gli animali e di punti per lavare il proprio cane, anche se in questo, al limite, può non esserci niente di male. Inoltre, se per strada un cane mi morde solo per il fatto che corro ed il cane non essendo tenuto in sicurezza ed avente un carattere simile a quello del padrone, ormai, contando anche quello che io ho subito a casa a livello di inquinamento acustico, io non sono più disposto a subire, e, se un cane mi dovesse mordere ora io penso che reagirei sia verso il cane che eventualmente verso il padrone st-o. Nella improvvisata ed inaspettata, ma, con molta rabbia repressa, può non essere necessario aver molta fora fisica ma soltanto un po' di velocità di movimento. NOTA: Che dire se mi sentissi controllato per alcune mie cose a cui cedo e che faccio in segreto, e, non soltanto a casa mia? Finito il tutto io potrei anche cercare di divincolarmi e di sparire dalla zona cercando di non farmi vedere, tuttavia, in tutto questo non essendoci niente di grava e nessun danno arrecato alla cosa comune. NOTA: Quando si comete uno sbaglio, oppure, quando ci si accorge di aver detto una cosa non nel modo giusto, ad esempio, prima non avendo ancora capito come stanno le cose ma volendo esprimere quello che si pensa e si crede di aver capito, la miglior cosa è dire di aver sbagliato e cercare di correggere l'errore o l'informazione sbagliata. NOTA: Sei padrone del discorso e di tutto quello che c'è da dire, e, anche se si tratta di un argomento non costruito interamente da te? Meglio se parli con un sintetico schema in aiuto oppure senza aver niente tra le mani e su cui guardare, ovviamente, dovendo esser sicuri di non perdersi in un bicchiere d'acqua durante il discorso, ossia, avendo difficoltà a riprendere il filo del discorso. Comunque, a volte, il stesso uditorio può venire in nostro aiuto, specie, se si tratta di un uditorio prevaletemene nostro amico ed eventualmente nella stessa nostra causa. NOTA: A volte anche se la mia traiettoria ed il mio cambio di direzione od il ritorno, è una cosa lecita, può essermi convenevole cambiare traiettoria per stare più distante e per evitare eventuali equivoci. NOTA: Pur volendo adempiere una promessa essendo stata quasi messa a posto una questione, se è troppo tardi può essermi conveniente continuare sulle mie cose e posticipare per la sera e per un momento di più sicuro incontro. NOTA: Pur non essendo necessario e potendo essere fraintesa, a volte io voglio fare delle azioni lecite per dimostrarmi di avere un po' di coraggio e di avere il libero arbitrio, tuttavia, il troppo sentirsi spinti a fare cose pericolose può anche essere segno di libero arbitrio impedito. NOTA: Cosa me ne faccio di tanti vestiti, sopratutto di tante maglietta a cui cinque vite non mi basterebbero per consumarle tutte? Si, sa, i vestiti sono usabili per tante volte, anche per anni e/o per decenni. Di fatto, oggi di molta gente lavora e sgobba per avere molto di più di quello che gli serve per vivere e potendo essere cose che in buona parte non verranno mai usate od usate solo marginalmente ogni morte di Papa. NOTA: Ci sono cose relative al nostro corpo che potremmo considerare sporche? In realtà derivano da un progetto che è stato fatto molto bene, e, se così non fosse la vita avrebbe molti più problemi o non potrebbe neanche esserci in riferimento all'elessero che poterebbe lamentarsi od avere da ridire, inoltre, molte cose negative derivano sia dalla nostra imperfezione generica e dall'ambiente in cui viviamo che dalle nostre errate abitudini. NOTA: Alle prime ti sembra di morire dentro a queste mura, poi ci fai l'abitudine e dopo tanto tempo non ne puoi fare più a meno, e quindi, ti hanno tolto tutto dalla tua vita e ti hanno istituzionalizzato. Ma, uno potrebbe rispondere, no, questo non è il caso mio, io non diventerò mai così! Ma, effettivamente uno può cascarci specialmente dopo esser stato costretto per tanto tempo ad esser cotto a fuoco lento. Nota: Esistono delle opzioni che devono essere installate per avere sostengo sud un altro lavoro ma senza usarle in modo diretto. NOTA: Il fedelissimo braccio destro di Hitler fu molto rammaricato di voler disubbidire per la prima volate ad un ordine del Fiiller, ossia, quando Hitler gli ordinò di abbandonarlo sperando che potesse salvarsi. Mentre, un bambino che alla conclusione della guerra a tenaglia riusci a diventare un eroe uccidendo due soldati russi, come per miracolo riusci a salvarsi, seppure, con molta febbre, e forse, per il freddo che aveva preso essendo stato disteso senza coscienza in una buca per un certo tempo. Con rammarico altri suoi fedelissimi hanno promesso con rammarico di eseguire l'ordine di bruciare il corpo morto di Hitler con la benzina dopo il suo suicidio, e, così fu fatto. (Io ho visto un film sulla capitolazione del Terzo Raich che probabilmente fu molto fedele alla storia reale.) NOTA: Ora che abbiamo davanti agli occhi la storia e per quelli che hanno più intendimento, potrebbe venire da pensare: ma, se avessimo potuto consigliare Hitler a fare soltanto una guerra essenziale per riconquistare il territorio “naturale” della Germania, evitando lo sterminio crudele di persone che in parte amavano la Germania ed eventualmente di combattere sopratutto, in segreto ed in modo mirato, i poteri forti, e, se Hitler ci avesse ascoltato, oggi di: quanto meglio potrebbe andare il mondo? E, quanto meglio avrebbe potuto esser ricordato perfino Hitler? NOTA: Chi porta il coltello allo stadio, per giunta, essendo molto intenzionato ad usarlo, non ha capito lo spirito degli ultras, per giunta, essendo molto peggio degli ultras, tuttavia, pur essendo st-o l'individuo che porta il coltello allo stadio, non è detto che sia un infame. NOTA: Anche se una persona per bene ed un relativamente buon amico, si dovesse mostrare ambiguo in alcuni frangenti, non significa che per sistema non sia sincero e come anche non significa che non possa essere un buon amico. Ognuno di noi generalmente crede nelle sue cose giuste e/o sbagliate e nei suoi opportunismi e cose più comode e/o piacevoli in cui credere sul momento o a lungo termine. NOTA; Sei assiduo in una tua abitudine o tua attività? Sta pur certo che alcuni fortini della normalità se ne accorgeranno e tu prima o poi te ne accorgerai di essere schernito. NOTA: le/gli adolescenti fortini della normalità che si sentono grandi con il telefonino e nel poter fare le foto senza subire alcuna conseguenza, gente dal ridere con cattiveria troppo facile per presa in giro facile, li si riconosce da lontano. Ovviamente, non sempre c'è se la dovrebbe prendere troppo manifestano eccessiva rabbia, in quanto, gran parte di questi ragazzi più che altro vogliono divertirsi, ma, senza essere necessariamente troppo cattivi, che po, dopo, molti di questi maturano con gli anni. E quindi, anche l'adulto dovrebbe stare attento a non giudicare subito male un giovane, ad esempio, solo perché sta in mezzo al corridoio del bus e magari anche senza maglietta. NOTA: Meglio non voler sapere quello che pensano e quello che si dicono i fortini della normalità, i “moralisti” ed i diffidenti. Lui corre per farsi vedere! Guarda il pazzo che corre! Ma, fatevi i c-i vostri! NOTA: Le tasse italiane non sono estese a Trieste anche se le pagano quasi tutti, ma, parte quieto, agli scontrini non fiscali per invitare ad altri acquisti da altre parti, non mi interessano. NOTA: Politici sempre più corrotti che si ingrassano, ma, che impoveriscono ed esasperano sempre di più la popolazione, per giunta, delegando per fornire dei servizi sempre più scadenti. NOTA: Nel fare alcune cose e nel chiudere una situazione giornaliera, può non bastare fare le cose in automatica pur facendole bene e pur non dimenticandosi niente, ma, potrebbe esser meglio cercare di ricordarsi almeno le cose più importanti che si ha fatto in modo da non aver dubbi quando si ritorna in casa, per giunta, sentendosi responsabili se dopo qualcosa va male. NOTA: Nel vero movimento dovremo essere tutti coesi, aiutarci a vicenda, supportarci nelle nostre debolezze, mostrare empatia e aiutarci, ma assolutamente, non che uno possa guardare storto un L. B, anche per il fatto che ha alcuni problemi fisici motori e che quindi non vale niente come addetto alla sicurezza, anzi, il lavoro ed aiuto che da L. B, per la sicurezza ed in altri abiti dovrebbe essere apprezzato ed eventualmente sostenuto con ulteriore aiuto, inoltre, nel movimento si deve sia saper parlare che ascoltare essendo umili. Se uno non capisce queste cose essenziali, compreso il valore dell'umiltà che permette di confrontarci e di miglioraci, potrebbe non aver capito niente nel più profondo senso della parola e nella essenzialità della vita. NOTA: L'essere coretti e lasciare il posto in temi ragionevoli, se il posto è ok e non con operatori st-zi, dopo, nel tornare per più volte e per più tempo non dovrebbero esserci problemi, proprio, come quando una discoteca all'aperto spara la musica verso il mare e ad una certa distanza, seppure, a notte tarda. NOTA: Tu vuoi fare il tuo turno? Basta che chiedi e che ti comporti in modo onesto e senza essere pretenzioso. NOTA: Scaricando la cosa che mi sembrava poca, come al solito, già tanto, la ho finita proprio allo scadere del tempo avendo finito di lavorare nella parte verso la fine. NOTA: La guerra armata e il conflitto armato, sarebbero da non augurare a nessuno, oltretutto, morendo tante persone innocenti rispetto il traffico delle armi e non amando la guerra e magari alcuni senza essere nazionalisti, tuttavia, lo Stato italiano per tutto il male fatto a Trieste, di meno per aver violato il trattato di pace, meriterebbe di subire una guerra. NOTA: Una cosa giusta da farsi, ma, che i politici italiani non vorrebbero mai fare, anche se può esser sbagliato dire mai, un dibattito che mette a confronto Giurastante e Parovel con alcuni politici italiani come Cosolini, Russo, Serracchiani, Menia, Dipiazza e/o ecc, ecc. NOTA: Oggi di, non so che tipo di uomo politico sia, tuttavia, anche Fortuna Dressi che sembrava il candidato più onesto, durante la stessa campagna elettorale in cui hanno partecipato Cosolini ed Antognone, ha avuto un passato al quanto turbolento, simile a quello di Roberto Menia. (Mamma mia, quanti Roberto ci sono stati fino ad oggi nella politica locale fuori giurisdizione a Trieste.) NOTA: L'ONU potrebbe avere un po' di imbarazzo per il fatto di non monitorare l'amministrazione da parte de governo italiano sul TLT, tuttavia, non è detto che esista questo imbarazzo, inoltre, ci sono i troppo pochi cittadini che hanno preso posizione, tuttavia, ormai le Nazioni Unite sono al corrente delle manovre truffaldine e non democratiche da parte dell'Italia, inoltre, grazie al lavoro del movimento di Trieste Libera e della Rappresentanza di Stato, l'I.P.R., gli interessi a livello internazionale stanno crescendo e stanno aumentando di numero. NOTA: Alcune persone del movimento contraddicono la mia conoscenza ed intendimento in ambito spirituale, e, tanto che spesso non mi lasciano parlare per potergli esprimere un discorso breve ma completo in soli 5 minuti. E quindi, non capendo costoro il filo del mio discorso, io non riesco mai a comunicare con loro sul perché la penso in un certo modo, in particolare, sul passaggio delle energie e sulle presunte apparizioni di anime defunte o di Maria, e, non solo. Ma, a tal proposito, io potrei dirgli: ma voi come avete fatto a comprendere la giusta situazione legale riguardo a Trieste Libera, ossia, trattandosi di una questione legale che può essere sfruttata ma non interpretata in altri modi sopratutto secondo i voleri della politica italiana? Evidentemente voi avete lasciato parlare Giurastante dall'inizio alla fine di tanti dei suoi discorsi, inoltre, avete letto diversa letteratura e leggi legali in merito al trattato di pace ed alla situazione di Trieste, e quindi, se io la penso come voi e se io ho manifestato una mente logica come voi sulla situazione legale di Trieste ed il suo porto, perché non cercate di capire almeno un mio discorso completo seppure molto in senso lato in ambito spirituale? In alcuni ambiti, anche alcuni soci di Trieste Libera possono tenere comportamenti ed atteggiamenti errarti, e proprio, come i cittadini di Trieste nei confronti della politica e della opportunità che rischiano di lasciarsi sfuggire, che poi, dopo tutto, quale grande opportunità offre la conoscenza spirituale, ma, quella vera? La vita eterna in una terra paradisiaca; e, altro che, un TLT ed un porto franco internazionale che forse potrebbe esistere per soli 5 o 10 anni se tutto va bene fino alla fine del sistema, e comunque, dovendo subire le malattie, le sofferenze e la morte, naturalmente. NOTA: E' vero che uno può avere a che fare e che può dover pensare mentre lavora senza essere distratto, ma, troppa gente mostra apatia e non interesse per tutte le cose correlate alla causa legale del TLT, eppure, questo è un messaggio benefico per quasi tutti i triestini. NOTA: Potesse consigliarmela anche R. G., ma, se una strategia di carattere “militare” la ritenessi errata, io cercherei di farmi ascoltare e dopo mi asterrei dal parteciparvi. Una di queste potrebbe consistere nel fare una tendopoli verso la fine di aprile 2016 nel caso che l'Italia fosse ancora qui. NOTA: Ok sul mostrare rispetto per i morti e cercare di ricordare il tremendo sterminio di oltre un milione di persone che ha fatto l'Italia ha compiuto presso Trieste nella prima guerra mondiale, tuttavia, anche se una manifestazione presso i cimiteri austroungarici serve per ricordare la storia di Trieste e la necessità del ritorno del TLT, in quel giorno quanta gente ci vedrà? Beh, a livello di storia di Trieste calpestata e voluta far morire dall'Italia, se ci vede qualcuno potrà essere utile, e, ancor più se Federico Frezza ci denuncia nel caso che il vero movimento rimettesse la scritta di cimitero austroungarico come se fosse una minaccia all'unità d'Italia, anche se di fatto, Trieste non è Italia ed il TLT è sorto prima della Repubblica italiana così detta indivisibile. NOTA: Io come socio e volontario del vero movimento di Trieste Libera, in questo modo bisogna esprimersi dopo le scissioni, spero che riesca a subentrare il TLT oppure almeno mezzo TLT, tuttavia, anche se la soluzione può non essere facile e certa, io ed altri soci non siamo come i cittadini passivi che si adattano a tutte le brutture del sistema perché tanto non si è mai in grado di fare niente e di cambiare niente, oltretutto, nel TLT e nel suo porto franco internazionale, potrebbero girare non pochi interessi a favore di molti poteri economici e politici, e perfino, a favore degli stessi poteri forti. NOTA: Al presente io lavoro come volontario presso il vero movimento, inoltre, mi piace stare in compagnia di molti di loro e mi piace l'atmosfera, inoltre, mi posso offrire volontario anche per mettermi in lista di quelli che necessitano di un sussidio o reddito di cittadinanza anti-povertà, potendo aiutare così la causa. (Altra falsa promessa con clausole nascoste, si, fumo negli occhi, e quindi, in neanche non mi ci avventuro nel cominciare a chiedere i moduli ed a farmi prendere in giro): Per ora io ho ancora un po' di soldi, tuttavia, non ho alcuna entrata, e quindi, pagando le bollette e le spese di casa i soldi mi finirebbero molto prima. Tuttavia, anche se io non avessi più niente e nemmeno un tetto, penso che non vorrei mai appropriarmi della casa e dei soldi di un'altra persona. Se domani subentra il TLT vorrei anche riuscire ad adempiere un lavoro per mettermi a posto anche sotto questo aspetto, ma, non volendo esser troppo schiavo del sistema. Trieste Libera o non, comunque sia, i banchieri internazionali comandando il mondo da dietro alle quinte come nemici ben nascosti in una situazione schiumosa. NOTA: Un messaggio ad una amica: Ora io faccio volontariato per il movimento di Trieste Libera con sede in piazza della Borsa 7 con Giurastante e Parovel. Legalmente parlando Trieste non è Italia ma nel corso di questi ultimi 60 anni lo Stato italiano ha cercato di far vivere Trieste come se fosse Italia, naturalmente è un discorso molto lungo. Il movimento di Trieste Libera, (anche se non tanto ben organizzato come Lobby Popolare per il contatto con la gente in Italia), sotto diversi aspetti per quanto riguarda i modi di fare, ma, trattandosi sopratutto di cause legali a livello internazionale, rassomiglia a Lobby Popolare. Comunque sia, se io dovessi parlare di politica con un cittadino italiano, di per certo, gli consiglierei di conoscere e di appoggiare Lobby Popolare. Lobby popolare una politica onesta e intelligente per l'Italia, mentre, il movimento di Trieste Libera – quello vero, promuove una politica e, non solo, in moto onesto ed intelligente. Su Google digitando: ambiente e legalità, appare il blog di Roberto Giurastante. Lui lavora per una multinazionale che si occupa dell'ambiente, e, dovendo affrontare un processo a Trieste, Giurastante si è accorto del difetto di giurisdizione, correva l'anno 2011. Dal 2011, ma sopratutto, dal dicembre del 2013 fino al 15 settembre 2015 è stato finalmente dimostrato che l'Italia ha violato il trattato di pace del 1947. Dal 26 ottobre 2015 è diventata operativa la rappresentanza di Stato del TLT che l'Italia era riuscita a sopprimere fin dal 1966. Ora, a inizio novembre 2015 abbiamo già alcuni collegamenti con la repubblica Ceca, l'Ungheria, l'Austria, gli USA e le Nazioni Unite. Da oltre un mese il vero movimento sta mandando 236 lettere di accreditamento a tutti i membri rappresentati dalle Nazioni Unite, l'ONU compreso, e, teoricamente parlando, basterebbe una sola risposta positiva da un governo rappresentato dall'ONU che dopo un certo iter, le Nazioni Unite dovrebbero procedere al cambio dell'amministratore fiduciario, ossia, fare andare via l'Italia da Trieste e far venire un altro amministratore fiduciario. I quattro danni più sentiti nel TLT per colpa dell'Italia che ha cercato di imporsi sovrana, sono: il porto franco internazionale di Trieste che oggi è mezzo morto e non più operante come porto franco internazionale, la sparizione o trasferimento da Trieste di circa 40 aziende importanti, il pagamento delle tasse italiane non estese legalmente ma fatte pagare dai cittadini e da quasi tutti gli imprenditori in tutto il TLT ed in quasi tutto il demanio del porto franco internazionale, e, il grande inquinamento causato dall'Italia su gran parte delle coste, sul Carso, ed anche, nell'aria causa l'inceneritore che brucia rifiuti anche dalla Campagna, e sopratutto, per la ferriera di Trieste che ha oltre 100 anni, e, che fa ammalare e morire la gente, ma, che la politica italiana non vuole far chiudere e/o non vuole fare mettere a norma causa l'alto costo per la sanificazione che permetterebbe alla ferriera di inquinare poco o niente a vantaggio della salute degli stessi operai che ci lavorano, naturalmente. (Questa pantomima sulla ferriera va avanti da oltre 20 anni, mentre, le promesse false sul porto vanno avanti da oltre 50 anni, secondo quello che io ricordo). Concludendo, nel 1956 fu detto che “a Trieste non deve rimanere un solo filo d'erba”, mentre, verso la fine degli anni 70, (forse, un anno prima di finire ammazzato per manovre delle situazioni da parte dei banchieri internazionali), Aldo Moro disse: Trieste deve morire! NOTA: La sicurezza presso Il Giulia ha molti problemi con drogati ed alcolizzati? Il dirigente della sicurezza è troppo nervoso? Eppure, lui non accetta di informarsi sugli sviluppi di Trieste Libera, cosa che avrebbe potuto liberargli dai drogati e balordi che spesso gli rompono le palle sul lavoro con frequenti chiamate ed interventi della polizia. In Italia le leggi favoriscono gli imprenditori che inquinano l'ambiente, i politici corrotti, e, per estensione, anche i balordi. NOTA: Pur non dando alcun effettivo disturbo e non facendo danno alcuno, alcuni si innervosiscono se ne usufruisci, e, ancor più se il contesto del posto è versato sud altre cose. NOTA: Non mi piacciono le persone che subito tendono a ridere solo per il fatto che faccio una cosa inconsueta per il luogo in cui sono. C'è troppa tendenza ad etichettare la gente, e, anche se molte persone dopo un ragionamento mirato potrebbero anche capire ciò che voglio intendere. NOTA: Più o meno bella serie di musica e/o di canzoni, ma, essendo un programma caratteristico del centro commerciale? Sulla radio normale si potrebbe non trovare. NOTA: Non è bello vedere un bambino-adolescente che fuma e che sputa di continuo. Forse lui non sarà cattivo, ma, se molti figli diventano delle leggere spesso è anche colpa dei genitori. NOTA: Che dire di alcuni frequentatori di bar con la musica e di discoteche specialmente al sabato sera? “Leoni” di sera e dei poveri “c-i” di mattina. NOTA: A volte si può anche andare avanti con il sovra dosaggio, fin che si può, naturalmente, e, capendo quale può essere un limite in una determinata condizione al incirca. Altrimenti preparandosi in anticipo a segnalarlo per ricordarlo, e, a domani il resto del delirio, ma, se va, evviva! Se, no, comunque, un riordino può dare un po' di spazio in più. E, se qualcuno mi vede troppo attaccato al computer in un centro commerciale, fa niente, ci sono tante cose più gravi in me rispetto a quello che può pensare la gente su di me oggi. NOTA: Una misura di sicurezza può risultare essere sia vantaggiosa che svantaggiosa nel caso che il lavoro si rallenti o che possa essere accumulato sulla copia e dopo non ricordando più dove sono state fatte le ultime modifiche. La copia può essere sia in coppia che sullo stesso ma per entrambi ci può volere attenzione se tutto è nello stesso oggetto. NOTA: Un cane che abbaia può esser molto peggio di un bambino che urla e/o che piange, tuttavia, se dovessi pranzare un buon pranzo vicino ad un bambino che urla e che gioca facendo troppo rumore, di per certo, potrei non godermi il pranzo ed esser molto scocciato. Di fatto, alcuni alberghi vietano l'accesso ai bambini piccoli, e, non gli si può fare un torto. NOTA: Che dire se mentre io faccio volantinaggio con una signora, un signore anziano ed un po' str-to ed acido mi dice di andare a lavorare? Prima di tutto lui non può sapere se ho un lavoro oppure se non lo ho, inoltre, anche se facendo volontariato per Trieste Libera io non guadagno, comunque sia, anche questo è un lavoro. Ma, gran parte della gente essendo disposta a lavorare per un guadagno immediato, ma, di raro per una causa giusta, se non, al limite, per pochissimo tempo. Un giorno diversi anni fa in corriera sentivo uno che parlava e che diceva facendo un gesto con la mano: “che vadi lavorar”! Ma, in quel caso probabilmente si trattava di uno che voleva vivere a sbaffo chiedendo soldi qua e la, come spesso si vede dove ci sono “case de drogati”. NOTA: Ad alta od a bassa quota o sul livello del mare, sia la distanza dal sole che, infinitamente di più dall'Onnipotente, è come se rimanesse invariata. NOTA: Avendo io fatto diverse cose sbagliate riguardo alla mia salute, l'unica cosa che non le faccio più e che cerco di migliorare le mie abitudini essendo inutile piangere per il late versato. Ma, fra poco, io potrei anche cercare di farmi correggere del tutto il difetto diottrico, ma, aspettando che la situazione si stabilizzi con il TLT, eventualmente, per non perdere una visita privata. NOTA: A parte il tempo non favorevole, ma, il mio essere venuto a meno ad un appuntamento e nel poter essere di supporto, se posso e se capita la circostanza favorevole, la mia venuta a meno posso trasformarla lo stesso in vantaggio per qualcuno, magari, trattandosi di altre persone sempre nello stesso mio gruppo. NOTA: Spesso io corro nella zona vicino a casa mia di notte nelle vie che comunque sono pubbliche, e quindi, non esiste che qualcuno possa incutermi timore solo per il fatto che mi trovo in un certo posto di notte, o forse, potendo lui pensare che io sono un ladro. NOTA: per me non esiste che un guardia fuochi possa manifestare malcontento solo perché io sto per molto tempo presso un computer e linea internet che è stata resa disponibile dalla regione, ma forse, si tratta soltanto di mie vaghe impressioni. Comunque, anche il lavoro di tutte queste guardie fuochi, ma, alcuni sono anche simpatici, esiste grazie a come funziona il sistema ma trattandosi di lavori non del tutto indispensabili. NOTA: Alcune manovre è maglio lasciarle all'esperto che essendo tanto dentro manovra il sistema quasi come se fosse il suo stesso corpo e che potrebbe quasi lavorare ad occhi chiusi. NOTA: Pur perdendo una bella giornata, ovviamente non se sono tante, può essere ok per me se sono andato a vanti di molto con molto meno vincoli. NOTA: Falsi moralisti schizzinosi sulla forma e sui piccoli sbagli e dimenticanze di forma? Ci mancano solo che loro. Ne voglio aver niente a che fare con i genitori che vedono pedofili da per tutto e con bambini iper-diffidenti. (Ci sono cose nominate in modo quasi eguale o simile, ma, essendo tutt'altra cosa una dall'altra.) NOTA: Quando la moto diventa come parte del corpo del motociclista, vengono all'esistenza dei campioni come Valentino Rossi. Io ho fatto riferimento alla moto, ma, esprimendo una linea di principio. NOTA: per dare il corso del film e del bene che trionfa, può essere un onore sceneggiare anche la parte del cattivo, non soltanto quella del principale protagonista nel buono. NOTA: Ricordarsi all'improvvisata che il tempo sta per scadere può salvarci giusto per il pelo dell'uovo, tuttavia, non sempre, naturalmente. NOTA: Quando non si sa e per giunta se si esagera, anche il fasciare un braccio o una gamba può diventare pericoloso, certo, è anche vero che non è difficile accorgersi in tempo sul fatto che la circolazione del sangue è impedita e che la sensibilità del arto sta scomparendo. NOTA: Sono venuto meno ad un appuntamento e mia promessa? Mi esprimo secondo verità sullo sbaglio che ho fatto, ma, se c'è stato un eventuale risvolto positivo lo faccio sapere con chi sono venuto a meno direttamente e/o indirettamente. NOTA: Secondo me se si fa una promessa senza essere del tutto sicuri, la si può fare con riserva e senza dare nessuna certezza, ma soltanto, garantendo l'impegno per tentare di adempiere la promessa, si. NOTA: Tante informazioni se importanti e su un eventuale importante cambiamento, è meglio prima accertarle evitando anche possibili malintesi ed inutili malcontenti. NOTA: In un mondo n.p.c. Anche una piccola gentilezza è da apprezzare se si almeno un poco buono di animo e con un certo grado di gratitudine. Ovviamente, non è che sia da apprezzare tutte le cose solo perché sono state regale. NOTA: Anche se si tratta di una conoscenza di vecchia data, se mi da una breve attenzione a scadenza e non il minimo interesse per la cosa che per me è più importante, posso dargli rapporto interpersonale come lui mi concede e senza ricercarlo. NOTA: Il meteo avverso e il troppo vento può distogliere l'attenzione delle persone da un lavoro intellettuale e quindi può esser opportuno non fare volantinaggio per una importante questione quando ad esempio c'è troppo vento ed un po' di freddo. Beh, ma, è normale che sia così. NOTA: La sonnolenza può far sbagliare anche un qualche cosa che abbiamo fatto tante volte e senza nemmeno aver commesso tale sbaglio in precedenza da anni. NOTA: Se una cosa od un cibo risulta essere di scarsa qualità e bontà, invece di usufruirne eventualmente cercando di non pagarlo essendo il prezzo troppo alto, la miglior cosa da fare è lasciar perdere o chiarire subito la propria posizione ed eventuali clausole.  

NOTA: Non sono riuscito a finire? Tuttavia se ho alleggerito di molto un lavoro non simpatico posso essere contento, tuttavia, nel intermezzo non se ne deve aggiungere troppo del altro, naturalmente. NOTA: Se una donna straniere entrata in casa e negli amori di un mio amico si fosse messa sulla strada diritta della fedeltà e verso il matrimonio con il mio amico, pur essendo venuta meno all'inizio, al limite, io la posso aiutare a fare una cosa anche gratuitamente, o, al limite, come mio regalo per il loro matrimonio in primavera nel caso venissi invitato anche io a parteciparvi come ospite. Il mio amico ne ha fatti di sbagli, non ha seguito tanti buoni consigli, ma probabilmente, è pur sempre di un animo tendenzialmente buono, nonostante alcune sue lacune che sono state non tanto ok. NOTA: Una cosa divertente per te o per un certo tipo di intellettuale, può non essere divertente per me ed, anche se ne ho capito lo spirito. NOTA: Il fatto che una persona appartenga al nostro stesso gruppo e che condivida la nostra stessa meta, assoluta o relativa che sia, non significa che abbia sempre ragione in tutto quello che dice, oppure, potendo anche essere troppo rigido in alcune sue affermazioni, e, a parte se siamo tutti stufi per una cosa non risolta, quanto possa esser giusto quello che diciamo e/o se siamo troppo rigidi su alcuni pensieri. NOTA: Io ho provato un senso di profonda rabbia sul momento quando ho subito un grosso danno per me a causa di un computer che non funzionava bene, per giunta, con un sistema meno pratico e meno facile da usare del precedente, per giunta, avendo avvisato in anticipo alcuni operatori ed una responsabile sul fatto che quel sistema non andava bene e che potevano ripristinare quello precedente. Ovviamente, gli operatori e la responsabile pur avendo a che fare con gli utenti, possono non essere i responsabili di questi mal funzionamenti ed eventuali loro avvisi possono non esser presi in considerazione sia dal comune che dalla azienda informatica ingaggiata dal comune. NOTA: Anche attraverso un titolo che fra poco dovrò accorciare, si può riuscire ad esprimere la realtà del processo di pace e sicurezza che sospinto da motivi egotistici e dalla brama di potere sta portando gli attuali governi e la attuale società, anch'essa complice, alla distruzione, salvo le cose desiderabili dalle nazioni, naturalmente. NOTA: Alcuni idioti possono chiedermi per come appaio, per come mi muovo e per come parlo: “sei frocio”? No, la mia vita ed i miei interessi sono tutto altro e se non mi credi, va su Google, digita psychological identity e scorri il primo blog e/o sito che compare sulla prima pagina web con la parola appena digitata. Ma, chi me l'ha fatto di lavorare tanto e di perdere tempo in tutto quello che io ho pensato, ma sopratutto, scritto e rimpiazzato. NOTA: Mi sono troppo preoccupato nel incollare e copiare tante informazioni utili anche per me, ma, senza avere neanche il tempo di leggerle e di farle di più “mie”. Ma, dovrei mettermi a posto almeno per quanto riguarda le leggi internazionali relative a Trieste ed il suo porto, più, qualche altra cosetta. NOTA: Una email che appare con un messaggio strano e/o fuori dal nostro contesto? Forse si può saperne di più se si fa fare una buona ricerca con le giuste parole su Google. NOTA: Non solo per la troppa pioggia, ma, il tempo pazzo per colpa delle scie chimiche mi ha stufato anche per le volte che mi vesto e preparo per la pioggia e dopo viene il sole, oppure, viceversa, si, una cosa che oggi si verifica molto più spesso che in passato, e, anche in autunno ed inverno, non solo d'estate. NOTA: Un drogato che probabilmente va a farsi una “spada” nel bosco od una mezza pazza farmacologica che grida a due donne che si riparano dalla pioggia come se fossero due prostitute? Un duro di nome Claudio, se è ancora vivo mi direbbe: dimentica! NOTA: A volte “o la va o la spacca”, altre volte, invece, nonostante il danno fatto, può esser meglio continuare ancora per una volta con la cosa dannosa ma liberatoria. NOTA: Se domani la situazione cambia ed io avessi un buon posto, potrei dover stare attento a non fare la figura del pazzo nel fare le mie rimostranze contro quelli che si sono comportati da st-zi nei miei confronti, ma oggi, che il lavoro comincia a sbrogliarsi ed a farsi interessante, posso avere perfino troppa frenesia nel intermezzo, quando non sono ancora stanco o con altre cose che premono per lo scadere dei piccoli tempi. Sotto l'Italia è situazione ok sotto alcuni aspetti come anche sotto il mondo di Satana può esserlo per alcune cose ed ambiti, relativamente parlando e quando non essendo ancora a posto con la causa giusta in senso relativo e/o in assoluto. NOTA: Oggi di, anche nel esprimere certe verità in realtà troppo profonde per gli increduli, si può dover essere cauti per non passare dalla parte dei matti nonostante essendo al Top con la sola mancanza di buon senso in quanto alla convenevolezza, non alla cosa giusta perché essendo già giusta e veritiera. NOTA: L'avidità può far venire l'ossessione anche per prendere più sole possibile, che in definitiva, finisce per far male se si prende troppo oppure ad aumentarci le ansietà della vita. NOTA: La tolleranza ragionevole dovrebbe essere manifestato non solo a parole ma anche attraverso il proprio comportamento, scelte ed azioni. NOTA: Tutti noi anche se senza precedenti penali, in circostanze estreme se non ci controlliamo possiamo diventare dei potenziali assassini, a ragione o torto che sia, ma, se si tratta di legittima difesa il discorso può cambiare. NOTA: Una persona mi si mostra amica, dice di aver fiducia in me, si mostra prima troppo interessata sulla psichiatria, giustamente dopo sui testimoni, ma, dopo mi ha risposto che nel abbondanza delle parole c'è la trasgressione, anche se non era il caso di rispondermi così, per due o più volte? Al limite, la prossima volta che mi si avvicina, avendomi chiesto anche delle ricerche un po' assurde, io mi tengo un po' più distante a lui e meno ricettivo, tanto, mica sono “sposato” o persona cara con lui, idem se fosse un lei. NOTA: Sei troppo schizzinoso non volendo troppo vento, ma, non volendo neanche bonaccia e non volendo una goccia di pioggia? Potrebbero passare molti anni prima che riesci ad iscriverti il giorno prima alla Barcolana. NOTA: Un pausa di tanto in tanto può far bene in due sensi interni ma eventualmente anche per come mi considera l'individuo esterno. NOTA: Nel sentire alcune maldicenze gratuite da parte dei fortini della normalità e di quelli che giudicano a gratis senza essere capaci di analizzare le loro abitudine conformiste, tutte eguali, eppure, spesso dannose, a volte può esser meglio non voltarsi in dietro dopo aver udito la maldicenza, affinché il fortino della normalità non sia ancora più convinto e certo che tu sia pazzo, si, come dire, se quello si è voltato io ho detto la verità su di lui. Ma questo solo in alcune circostanze ed al cospetto solo di alcune menti bacate a livello emotivo e di spirito di corpo dal loro gruppo di appartenenza. NOTA: Se un fortino della normalità e balordo mi volesse aggredire se solo gli passassi vicino? Preferisco stare attento a passargli lontano che pensare se avessi una pistola in mano e scaricargliela come se fossi un mafioso in-ato nero che dicesse: dei pezzi di m-a come te dovrebbero essere tutti sterminati. (Ma, una cosa è esprimersi, un'altra il fare, e, spesso tra i due c'è il mare, tuttavia, ci sono anche alcuni che parlano in estremo e che dopo lo fanno oppure ci tentano, si, come dire, l'eccezione è rara ma esiste). NOTA: A volte meglio star zitti e non offrirsi per aiutare e/o per far sveltire la cosa in modo da non fare brutta figura ed apparire come quello che vuole riprendere il posto al più presto possibile, essendo vero oppure no. NOTA: In alcuni messaggi o ad un processo, meglio essere sintetici e dire l'essenziale evitando o scartando quello che potrebbe essere compromettente a causa delle circostanze. NOTA: Un calcio di rigore è molto, molto più veloce di una qualsiasi corsa umana, e, non solo. NOTA: Se una persona la conosce solo all'età di due anni, dopo, il bambino, adolescente e d adulto, può non ricordarsi più di quella persona che ha conosciuto soltanto a due anni o circostanza che ha vissuto soltanto a due anni, tuttavia, non è detto. Comunque sia, i bambini apprendono molto più velocemente e più facilitate rispetto agli adulti grazie alle molte più sinapsi. NOTA: Io preferisco dire la verità sul fatto che ancora non mi servono che farmeli dare come se gli avessi già esauriti. NOTA: Perché è stata fermata una macchina in Russia? Di dietro c'era seduto un orso bruno con le cinture di sicurezza e quindi tutto regolare e nessuna multa. NOTA. Parlando di uno che si era fatto la fama come di un personaggio che picchia forte, egli disse: un brutto col gippon, dieci anni in canono! A, si, si, mi non volessi far baruffa con lui o non gavessi voluto farlo, nel caso che oggi l'individuo non ci sia più, magari, neanche per colpa del suo modo di vivere ma per motivi congeniti o chi sa cosa. NOTA: A volte per dimostrare il mio coraggio e di avere il libero arbitrio io compio delle azioni insensate ma lecite in cui potrei essere frainteso come malintenzionato se fossi visto, tuttavia, questo può anche essere indice di libero arbitrio non del tutto in se. NOTA: Un percorso abbastanza in salita può esser meglio farlo camminando che correndo in quanto alla fine il dislivello può affaticare molto di meno, specie se l'energia non è tanta e il cuore non è perfetto. NOTA: Bisogna stare attenti a non mettere mi piace sui post di fb da parte dei falsi indipendentisti e da parte dei partiti della politica italiana, tuttavia, per l'Italia sarebbe bene che cominciasse a prevalere il movimento di Lobby Popolare, probabilmente, il solo ed unico onesto ed anche secondo una politica intelligente. Ma, l'aumento di un popolo ben addestrato alla scelta è assai lento e non so se riuscirà a salire nei prossimi cinque anni, oltretutto, essendo molto poco il tempo rimato. NOTA: Chi non risponde ad un messaggio su Facebook, potrebbe anche non essere un vero amico oppure non avermi in considerazione, salvo, coloro che hanno l'abitudine a non rispondere mai ai messaggi su fb. NOTA: Vedendo una persona o ricevendo qualcosa, a volte mi sento come se dovessi rendere conto di qualche cosa alla persona, ma, non stando le cose proprio così. Ossia, perché dovrei rendergli conto? NOTA: Alle Torri d'Europa ho visto una foto del castello di Miramare di sera che sembra contornato dal mare ghiacciato in superficie per più di un chilometro al di fuori della costa? Ma, una cosa di questo tipo si è verificata in questi ultimi decenni? Eppure, l'evidenza è troppo spiccata e non si tratta di una brezza diversa sotto costa. NOTA: Vedendo una macchina presumibilmente del 1938 mi può venire istintivo di battere con la mano sulla carrozzeria per vedere la differenza tra la robustezza di una carrozzeria esterna del 38 con una di oggi, ma, importante è che non venga frainteso nel caso io fossi visto compiere il gesto dal proprietario della macchina, inoltre, se mi spiego lui mi comprenderebbe subito? Probabilmente, si, tuttavia. NOTA: Per non poche persone oggi può esser meglio spendere i soldi per avere la cosa necessaria e per avere la salute, in quanto, contando più la continuità e/o possibilità futura di chiedere sostentamento che il conto algebrico dei soldi che si spende sul momento o in una giornata. NOTA: Dopo la tempesta nel luogo sfavorevole, stranamente o inaspettatamente, può sembrare che sia venuto bel tempo. O, no? Ossia, è stata solo una vaga e impossibile impressione? NOTA: Lo squalo può scambiare il surf per un pesce in difficoltà e quindi per fare surf in oceano bisogna conoscere alcuni trucchi ed essere abili per poter scansare il più possibile questo pericolo. Non mi sono informato sulla questione per le troppe cose che ho per la mente. NOTA: Se uno cerca di incontrarmi a cena in un ristorante e di presso ad un contesto un po' discutibile, anche se forse non pericoloso, probabilmente io non verrò ne oggi, ne domani o quando. NOTA: Un conoscente può esser sorpreso a vedermi in bus vicino a casa sua ma abitando io nella zona fin dal inizio degli anni 90, capita. NOTA: La manovra veloce ed azzardata fino al ultimo momento, spesso non corrisponde ad un comportamento saggio e vantaggioso, mediamente parlando, inoltre, un eventuale danno può causare sia perdita che spreco di tempo e forse senza neanche il totale recupero. NOTA: A volte uno od io mi posso sentire tentato a premere il tasto “mortale”, ma, perché? Per farlo e basta. NOTA; Che dire se si viene visti a fare una azione strana e insensata credendo di essere soli e che nessuno ci vede? Per me la maggior parte dei così detti normali possono andare a farsi fottere. NOTA: A volte pur avendo iniziato un percorso troppo lungo da un un po' di tempo ci si può ritrovare ad essere ancora al punto di partenza o quasi. Una cosa di questo tipo può scoraggiare, ma, fin che c'è vita e qualche giorno, ci dovrebbe essere speranza. NOTA: Chi lavora come operatore non dovrebbe temere troppo l'orario di chiusura per la pura paura di dover avvertire gli utenti, tuttavia, neanche l'operatore deve mostrarsi troppo schizzinoso ed ossessivo durante il momento di chiusura. NOTA: I Casinò sloveni sono molto furbi nel dare offerte, nell'offrire la colazione ed il passaggio dalla città di residenza, e, molti di quelli che sono dipendenti al gioco di azzardo ci cascano, ma, alcuni possono anche sfruttare a proprio favore questa situazione. NOTA: Ci sono alcune cose poco visibili e da intuito di cui io non mi sono accorto ma altre di cui, si. Molto dipende da cosa desideravo scoprire o non preoccupandomi sul momento e/o potendo non aver pensato alla esistenza di una certa circostanza. NOTA: In questi ultimi anni i bar si sono fatti la concorrenza per accalappiarsi i clienti mediante la guerra del assaggino. NOTA: Può esser bello dire ad una persona che l'operazione questa volta è riuscita e che questa ti risponda: sono contenta! NOTA: Sul momento non ho niente da dirti, o no mi viene niente, scusami. NOTA: Che dire se uno appare esageratamente forte? Ma, quello che cosa mangia a colazione, dinamite? NOTA: La troppa avidità e desiderio di prendere i prodotti in offerta, possono rovinarmi un programma di dieta e farmi spendere addirittura molto di più. NOTA: Una barzelletta in cui ci vuole dell'acume e/o una certa conoscenza ed intendimento in una data materia, o la capisci subito senza spiegazioni collaterali oppure non la capisci ma stai zitto. NOTA: Anche nel scrivermi una nota per strada posso dover stare attento a non farmi scorgere in fragrante, specialmente se mi dovessi ritrovare di fronte a dei giovani che si divertono a dare del pazzo. Si, per queste cose costoro hanno degli occhi di falco o di aquila a cui non sfugge alcuna preda o quasi. NOTA: Io scrivo troppo sopratutto per uno spirito ossessivo e perfezionista a modo di mio intimo? Non posso essere un bravo scrittore, o almeno, per le cose personali che troppo mi interessano come mie. NOTA: Se un amico desidera che mantengo segreto di sapere una cosa che gli ha detto un suo amico dal carattere un po' particolare, io devo evitare anche un qualsiasi discorso collaterale che potrebbe far capire al su amico particolare che io ne sono al corrente. NOTA: Il fosforo bianco fa bruciare subito le persone al interno di una casa senza distruggere o incendiare la casa, e, il principio del fosforo bianco funziona in quanto l'acqua fa da carburante venendo subito divisa in ossigeno ed idrogeno quando in contatto con il fosforo bianco. NOTA: Mi piacerebbe dover prendere il bus di corsa saltando sopra una borsa della spesa depositata sul marciapiede lontano da chi la possiede, in quanto, il proprietario per un attimo avrebbe anche potuto temere che io cercassi di derubarlo e sperando di sfuggirgli con il bus, ma, niente di tutto questo, ma, al limite, solo una corsa audace e con un pizzico di suspense. NOTA: Una discussione stupida ma divertente che io ho sentito nel bar “Sangio”: un duro gli dice ad Edi: mi go un consiglio di 10 chili. Ma, il suo interlocutore Edi, dai tanti Baccardi-Coca, gli risponde: mi go un coniglio di oltre 20 chili. Ma, il duro controbatte per più volte dicendo che è impossibile che un coniglio, (sottinteso per quanto grande e grosso), possa avere 20 chilogrammi di peso. NOTA: Il poliziotto di mente superiore, con coraggio ed onesto, dovrebbe saper affrontare anche l'uomo esageratamente forzuto, tuttavia, spesso nei film può essere diverso che nella realtà. NOTA: Dopo aver subito un po' di tribolazione e di timore da un giovane siciliano, in che modo gli ho fatto opposizione, nei molti bassi ed alcuni periodi di pace tra me e lui che eravamo per così dire come ospiti da un certo Davide? Io sono andato parlare di lui proprio dal maresciallo dei carabinieri di via Ermet con cui lui, il siciliano, non era in un buon rapporto ma forse tenuto in osservazione. Ma, non per questo io intendo essere una spia e fare l'infame, a me basta per lo meno non sentire minacciata la mia persona e poter vivere tranquillo, oltretutto, almeno fin tanto che io non commetto un torto nei confronti del altra persona con cui per un tempo posso dover convivere od avere a che fare. Poi, ci sono i brutti incontri per strada con dei balordi, tuttavia, quello è un altro tipo di discorso. NOTA: Anche a me è capitato di fare lo stesso sbagli sud una cosa non difficile da capire e/o da individuare, generalmente questo si verifica per distrazione, per sonnolenza e ho quando ci si perde come in un bicchiere d'acqua. NOTA: Il ripetersi per due o tre volte quando ne poteva bastare per una sola volta, può derivare dalla scarsa intelligenza e/o memoria e/o dal intimo un po' compensato. NOTA: L'Italia è il paese del posto più incredibile per il raccomandato, ma anche, dai più posti trai i più incredibili per il privilegiato, si, in Italia si può e il “m-a” paga. NOTA: A volte o per più volte, la forte tentazione ed impulso, sospinto od aiutato dal pensiero persistente, e forse, anche dal troppo stress e frustrazione per il non finire di una situazione antipatica, può anche spingere ad esporsi avanti in un posto che sta diventando sempre più, per così dire, pericoloso. NOTA: A scanso di equivoci o per essere sicuri di non sbagliare, a volte può esser meglio chiudere tutto e riaprire. NOTA: Pur avendo perso un mio parziale diritto per l'essermi apprettato per lasciare il posto, dovendo aspettare più del previsto e dovendo recuperare una cosa causa un imprevisto, lo stesso, mi conviene aspettare e sperare che si liberi al più presto senza richiesta e disputa alcuna. NOTA: Un favore ad un seguito dal CIM, (il centro per la promozione della malattia mentale a favore della psichiatria che può lavorare di più e della lobby dei farmaci), posso farlo ma senza dover esser preso di mira, senza che lui mi possa chiedere una qualsiasi delirio senza senso e senza collegamento, e, senza dover perdere troppo tempo per le sue assurde richieste. Una operatrice di presso alle Torri d'Europa, da come si espressa con me, già aveva capito di che tipo di persona si tratta. Tuttavia, anni fa cera una signora anziana, super acida, che presumibilmente deve aver dato tanto disagio ai frequentatori dei bagni degli invalidi, compresi alcuni invalidi, che dopo un po' di tempo, probabilmente gli è stato intimato di non venire più in questo centro commerciale. Bisogna cadere molto in basso per non poter più essere un utente in bus od un cliente o frequentatore di un centro commerciale, in quanto, non c'è bisogno di alti requisiti per poterci venire, basta non rompere le palle per sistema e con continuità di tempo. NOTA: Se il matto si comporta male ed e potenzialmente violento da un poco di tempo, per giunta, se dopo tutti gli ostracismi che al presente subisco, mi si presenta di nuovo, come dovrei comportarmi? Non esiste e prendo subito posizione per respingerlo con decisione, oltretutto, avendo già subito ostracismo ingiusto e per la forma da parte del operatore capo delle informazioni al Giulia. Comunque, se avessi altri ostracismi indiretti per colpa di questo pazzo della Maddalena, io potrei anche ritornare al Giulia, stare quanto ho bisogno di stare ed imponendomi conto il capo dello staff al Giulia, e al limite, che chiami la polizia se solo il mio stare tanto al computer lo disturba, formalmente parlando. Il Giulia, per lo più, anche se è poca cosa,adesso ha perso un cliente, comunque sia, avendo avuto già delle grane in contemporanea, questo rompi palle della Maddalena se dovesse ripresentarsi di nuovo e per rompermi le “togne” a gratis, io potrei dirgli: ma, va al Giulia, la ci sono due computer, la non ti conoscono, la devono acconsentirti, ecc, ecc, che poi, quelli del Giulia delle "informazioni" se lo meriterebbero. (Comunque, il filo di nailon delle togne è molto resistente! Ma, cosa centra!) NOTA: Nella città di Trieste, di meno d'estate, ma comunque sempre, chi mette su un gazebo o il comune stesso che gli affitta, deve sempre tenere conto che Trieste è una città con la Bora. NOTA: Dopo tutti gli attacchi dai fortini delle normalità e dai mezzi balordi, io ho un po' di timore e spesso molta rabbia repressa? E quindi, dovrei portare sempre con me almeno qualche cosa di duro per potermi difendere o per respingere lo st-o nel caso che mi aggredisse? Oggi di, ancor peggio causa la giustizia colabrodo contro i balordi, per me è diventato un problema non da pochissimo, specialmente quando ritorno a casa di sera o di notte. NOTA: Che dire se si subisce una gaffe, ad esempio mentre si balla con la sposa se ti cadono i pantaloni? Ti mantiene serio o ti metti a ridere con tutti gli invitati, nel caso si accorgessero quasi tutti, ma, senza tirarti su in pantaloni e senza mostrarsi di essere a disagio e con senso di vergogna. Così facendo, nonostante la gaffe non desiderata, se ne può uscire vincenti. Ma, il discorso potrebbe estendersi anche nel caso che un individuo con la sua Fiat Punto bloccasse via Mazzini nel tentativo di far innervosire l'autista del Bus. L'autista del bus, avrebbe dovuto rimanere del tutto calmo ed indifferente, come se si trattasse di traffico congestionato ed al limite aspettando che la fila di dietro alla Punto comincia ad innervosirsi con diversi automobilisti che cominciano a suonare. NOTA: Nelle tante cose da fare e da registrare, può esser meglio fare dei segni e collegamenti ben distinti per dopo saper come sistemare tutte le parti verso la fine del lavoro. Nel aggiungere tante cose non conosciute da dietro alle quinte, si può rischiare, ma dopo, dal motore di ricerca ci si può aiutare per trovare la soluzione? Io ci tento, e dopo, stop con le cose avventate, salvo che non sia veramente importante. Il mondo capitalista e le sue diramazioni contengono tante inutili ed ingiuste insidie. NOTA: Vuoi usare un servizio o vuoi guidare la macchina? Innanzi tutto devi saperlo usare od usarla. NOTA: Una cicatrice appena guarita può dover esser più protetta dal sole rispetto al resto della pelle che ha già cominciato a produrre melanina per difendersi da alcune fazioni dei raggi solari. NOTA: Una macchina alla moda con buona tenuta e guidatore giovane audace? Una curva a gomito senza nemmeno rallentare. NOTA: Le tante adolescenti con gli odierni telefonini con macchina fotografica, pensano di essere chi sa chi e spesso violano la privaci facendo foto indebite. Anche gli adolescenti dovrebbero rispettare gli adulti, e, non soltanto gli adulti non essendo pedofili. NOTA: oggi di, le grandi memorie diventano sempre più piccole avvicinandosi sempre di più al DNA. NOTA: Ci sono alcune cose che si possono fare in velocità ma che è meglio non fare neanche quando il tempo utile è scaduto e/o neanche quando la guerra sta per finire, di modo che, per la coincidenza sfavorevole non si possa cadere in disgrazia o facendo brutta figura, ma anche, potendo perdere la vita, come ad esempio, un innamorato che pè stato scambiato come spia dai tedeschi solo perché aspettava la fidanzata camminando su e giù per la attuale Piazza Oberdan, così come la chiama l'Italia, naturalmente, NOTA: (Come al solito, un discorso molto generico): Le cose e situazioni che sono mutevoli, potrebbero essere conservate od immagazzinate in dei contesti che possono trasformati e rinnovati. NOTA: (Dario aveva ragione quando da bambino mi diceva: finirai in colleggio): In collegio, pur non essendo appassionato del calcio, ero quasi ossessionato per delle figurine di calciatori come Mazzola, Capello e Zoff, eppure, di una intervista di Mazzola descritta con tanto di foto sud una rivista. Si, egoismi assurdi del mio intimo. (Ma, quando era al illegale servizio militare, Dario disse ad un superiore: “capiso che non se stia tranquilli de giorno, ma, almeno che se stii tranqulilli de notte!) NOTA: Operatori alla italiana che si sentono troppo pieni di se e forse con troppi diritti ed accomodamenti da parte dell'Italia? Pur sapendo io che io tempo è scaduto ma scrivendomi una nota sud un foglio di carta, l'operatore mi avverte con urgenza e con sollecito in merito che la biblioteca sta chiudendo, si, ma, loro andando via di la nel corso di 20 minuti, ed io, conoscendo già la in merito alla chiusura, ma, il sollecito mi è arrivato come se io non lo sapessi e quindi essendo io uno stupido che gli devi ripetere una cosa all'infinito, per giunta, come se si trattasse di una cosa UFO od urgente come da controllore di volo. NOTA: riuscire a liberatesi dalle nostre stesse schiavitù le quali vengono sopratutto dal nostro interno e da cui spesso sono le più difficili prigioni da cui uscire, dopo, si può vivere molto meglio, tuttavia, potendoci essere delle ansietà in agguato ed il pericolo di poterci ricascare, che poi, la caduta non è che ti provochi subito come un dolore fisico acuto dal quale puoi subito essere indotto a mollare il colpo pur di troncare od alleviare il dolore. NOTA: Fino agli anni 60-70 la mafia, per quanto criminale e pesante nel suo modo di essere, portava con se dei principi ed un certo onore, seppure, a modo e forma di mafia, e, un tempo se facevi casualmente una buona azione ad un mafioso, magari anche se inconsapevolmente, dopo, potevi essere ricompensato e/o protetto a vita, tuttavia, oggi di, se uno si trova nel posto sbagliato e nel punto sbagliato diventando un presunto scomodo testimone, anche se non sei un infame per eccellenza rischi che ti facciano fuori lo stesso. NOTA: Alcuni sbagli che si fanno nella vita o in un percorso, oppure, alcune cose che si subiscono, pur recuperando il danno subito possono lasciare una lunga coda di rimessa a posto e di lavori in più. NOTA: Che dire se un giudice locale delegasse una imboscata nei miei confronti per certe cose che ho detto o scritto? Se non mi fa morire e sparire o se non riesce a farlo, anche io potrei tirargli una imboscata inaspettata e all'improvvisata, ma, per fortuna, per ora, forse le cose di questo genere spero che non si possano ancora verificare in modi così palesi e quasi sotto la luce del sole, tanto, la gente dando colpa o pensando subito male della vittima. Ma, uno potrebbe dire: tu hai parlato male di quel giudice e di quei politici, ma, che cosa ti hanno fatto di male? Anche se per ora io non avessi subito personalmente nessun danno ed abuso per mano o per delega di questi individui, costoro fanno male a tutti noi in vari modi sia diretti che indiretti, ad esempio, vedi il problema della ferriera del rione di Servola che, pur essendo oggi in un centro abitato, non viene messa a norma per inquinare molto di meno, e ciò, sia a beneficio dei cittadini, e sopratutto, di quelli che abitano a Servola che degli stessi operai che ci lavorano. NOTA: Se fossi al timone di una barca a vela mi sarebbe più facile guidare la barca a destra o a sinistra per far gonfiare alla meglio le vele che l'eseguire l'ordine di poggiare od orzare. NOTA: Ci può essere lo sbaglio facilmente identificato, anche se non colorato, proprio per il fatto che distanzia le frasi. NOTA: Ci sono cose che non si riesce a mettere a posto subito ma che forse si potranno sistemare e/o ripulire verso la fine del lavoro ed a vaglio quasi completo. NOTA: Meglio prevenire che curare, tuttavia, nonostante il tanto timore potrebbe anche darsi che se un giorno viene a meno la forza e potere che da sicurezza, nel immediato futuro e per tanto tempo non si verifichi nessuna aggressione. NOTA: G. e stato parzialmente aggredito quando era solo da un certo Nevio che gli è corso in contro spintonandolo un poco? Tuttavia, una cosa simile seppure meno evidente si è verificata anche nei confronti di una certa Elda quando questo Nevio la ha salutata a suo modo quasi saltandogli addosso all'improvvisata? Forse, è soltanto uno stupidino che si atteggia e si comporta in questo modo, ma, che dire se gli agenti segreti italiani gli avessero fatto una falsa promessa proponendogli di fare questo per valutare l'attenzione e guardia sia di G. che di alcuni dei suoi soci? Inoltre, che dire se gli agenti segreti italiani avessero proposto a questo Nevio di avvicinarsi con un coltello alla stesso modo a G. proprio di fronte al tribunale in mezzo alla folla per il 9 novembre? Quanto meno G. ed i soci addetti alla sicurezza dovrebbero tener d'occhi se il 9 novembre sarà presente questo Nevio dagli scatti improvvisi, inoltre, sapendo che l'azione decisiva potrebbe esser fatta nello stesso modo ma da un altro individuo. Se poi l'attentato dai deficienti comprati dall'Italia fosse riuscito, la polizia avrebbe potuto perfino sparare all'aggressore sebbene ingaggiato dallo stesso stato italiano e/o lo Stato italiano avrebbe tentato perfino di mostrare a livello internazionale di aver voluto dare una punizione esemplare a questo individuo violento e “pazzo”. Il complotto avrebbe potuto essere organizzato dagli agenti segreti italiani e/o mandato in esecuzione da personaggi come Federico Frezza, secondo il volere dello Stato Italiano. Questa strategia è vecchia come il cucco dal punto di vista degli agenti segreti ma anche per lo stato italiano, e quindi, non ci sarebbe da meravigliarsi se lo Stato italiano facesse questo tentativo per togliere di mezzo uno scomodo in modo vigliacco e cercando di non creare scandalo internazionale, tuttavia, questo moto di fare non è proprio solo dello Stato Italiano, ma, anche da parte della CIA, degli genti segreti francesi, vedi il caso Gedaffi, dagli agenti segreti inglesi, ecc, ecc. NOTA: Le persone primarie e secondarie addette a garantire un po' di sicurezza nella entrata ed uscita dal tribunale, dovrebbero mantenersi in silenzio, mantenersi calme e di mente superiore, fare finta di niente mentre controllano la situazione circostante, non guardando con atteggiamento da sfida quelli di via Roma e non guardando negli occhi nessuno dei falsi indipendentisti di via Roma. NOTA: Al limite, se non c'è lo Stato di mezzo od istituzione di mezzo, se non c'è lo scomodo e se non ci sono tanti soldi di mezzo, anche un pubblico ministero come Federico Frezza poteva svolgere processi regolari nel nome di una giustizia quasi giusta, ad esempio, tra cittadino e cittadino. NOTA: Nell'attuale sistema, i media e la società ti inducono a non pensare con la tua testa, a non confrontarti, e, ad essere arrogante, e quindi, più stupido e più idiota e più manovrato sia dai poteri forti che dalla politica. Si, come dire, sia la televisione che la società in cui viviamo e stata cotta a fuoco lento per spingerci ad essere schiavi dei poteri forti, e, essendo inseriti come in una prigione senza sbarre dalla quale può essere molto più difficile uscirne liberi. NOTA: Sopratutto per quale motivo può essere pericoloso dare dello st-o ad un giudice corrotto come Federico Frezza che ha accettato di stare al sporco gioco dello Stato italiano? Non per aver offeso un pubblico ministero ma sopratutto per aver svelato in pubblico un segreto di Stato, in riferimento all'Italia, naturalmente. Ma, che dire se il bravo avvocato E. L. riuscisse a dimostrare che questo “insulto” al secondo pubblico ministero non è più un segreto di stato, e quindi, non costituisce più un reato? La giustizia italiana cercherebbe di girare il diritto come se fosse una balla di porco, e quindi, in ogni ambito cercherà di dimostrare che il bianco non è soltanto grigio, ma, nero. Alla 'Tagliana po, e quindi, non ci sarebbe da meravigliarsi se gli odierni poteri forti che governano il mondo, realmente potessero aver imparato molto sul come abbindolare il mondo proprio dalla ingiustizia 'tagliana. NOTA: Le colonne portanti dei falsi indipendentisti che avrebbero voluto candidarsi presto le liste italiane in una sorta di lista per Trieste, oltre ad aver attaccato il vero e puro ed inamovibile movimento, hanno pure sfruttato gli scritti di Roberto Giurastante, ma, sapendo di non venire in alcun modo puniti, visto che ancora per poco l'Italia continua a governare il TLT. NOTA: Un ex portuale spartano nel suo modo di parlare, pur arrabbiandosi per cose di poco conto o di nessuna colpa, in compenso, può dimenticare presto la grande rabbia, per giunta, senza manifestare odio profondo e senza ferire l'intimo nel profondo, una cosa che invece, una persona relativamente intellettuale e quasi ex benestante ha fatto nei miei confronti, ma, non tradendo soltanto me. NOTA: Due persone nel movimento hanno molta difficoltà ad accettare una critica quando stanno od hanno sbagliato, tuttavia, una delle due ha capito qualcosa riguardo al lavoro di squadra, ma, la seconda ha capito assai di meno se non niente. NOTA: Mediante la disponibilità di alcuni soci ed un po' di perseveranza, ma sopratutto, grazie al sostengo di alcuni soci, la cucina e il bar in parallelo alla segreteria è stata avviata e sta producendo sempre più frutto. Ora, il movimento tenta anche di far conoscere e di far finanziare l'I.P.R. NOTA: Le persone che fanno banchetto che lavorano in segreteria e che fanno volantinaggio, dovrebbero parlare nello stesso modo e secondo la giusta direttiva, in modo da poter rappresentare bene il movimento e per poter informare bene la gente che da un volontario potrebbe aspettarsi di avere delle corrette informazioni senza dover parlare con Giurastante o Parovel. NOTA: Una postazione al sabato in via Cassa di Risparmio angolo via San Nicolò può essere più efficace o egualmente ok che in piazza della Borsa, per giunta, ancor più nel fare volantinaggio in piazza della Borsa con la pista per il ghiaccio che a fine di questo anno vine fatta per la prima volta proprio in piazza della Borsa davanti alla sede con la veranda e grande scritta. NOTA: Il problema tra i soci volontari è, che potrebbero esserci poche o quasi nessuna persona disposta a prendere posizione in una data zona per tanti giorni fino a risultato soddisfacente o come desiderato ottenuto dal movimento in relazione con la causa per Trieste Libera.. NOTA: Io non so per quante ore e/o per quanti giorni potrei riuscire a stare in un posto come il palazzo del governo e se fino al conseguimento dei risultati voluti, o, almeno una parte d'essi, tuttavia, vorrei essere considerato degni di fiducia per poter rimanere da solo con Giurastante se capita, tuttavia, essendo già capitato. Speriamo che la rappresentanza di Stato con i suoi collegamenti, e, non solo, la spunti e risolva la questione. NOTA: Che dire se un grave tentativo da parte dell'Italia di danneggiare il movimento, seppure sia una possibilità remota, fosse realmente tentato, fosse sventrato in parte grazie a me, e dopo, lo stesso F. L, si complimentasse con me? Per fare una battuta, ricordando il filma “Due super piedi quasi piatti” io potrei rispondergli, sottintendendo che io ho potuto dare questo buon consiglio per la sicurezza, e forse, essendo adatto a partecipare alla sicurezza, pur non avendo prestanza fisica, perché: “ma, non te lo avevo detto, ciò il crimine nel sangue, io! A parte questa battuta e questo evento che, è meglio che non si verifichi, inoltre, crepi la presunta gloria da parte di chi lo ferma ed ogni discorso da film, tuttavia, per principio e storicamente, alcuni che da giovani sono vissuti nella delinquenza, se dopo sono diventati dei poliziotti convinti, onesti e del tutto convertiti, si sono dimostrati dei poliziotti molto efficaci nel combattere il crimine grazie al fatto che, come ex criminali, hanno conosciuto molto a fondo il modo di penare, la psicologia e il modo di agire degli stessi. NOTA: Nel tempo successivo alla riunione settimanale spesso io mi diverto a parlare del più e del meno e delle cose più importanti, seppure in parte spiacevoli, riguardanti Trieste Libera e la occupazione ed ingiustizia italiana. NOTA: Un sito comunicato per conoscenza e per passaparola può ricevere più aperture rispetto allo stesso sito conosciuto solo da internet e con eventuale passaparola. NOTA: Quando un sistema è più sicuro, può valerne la pena nonostante alcune limitazioni ma più vantaggi per le manovre ordinarie. Se qualche volta si ha poco tempo disponibile si ha la tendenza a fruttarlo più pienamente, tuttavia, non sempre le cose vanno così. NOTA: Personalmente noi non vogliamo subire la violenza e la morte, tuttavia, oggi di, il male nella finzione ha un altissimo indice di divertimento e di ascolto. NOTA: la persona che si veste in modo trasandato per mancanza di mezzi di sostentamento e/o per proprie abitudini personali, può esser considerato come un pezzente ed essere disprezzato più dei delinquenti o ritrovandosi disprezzato dagli stessi poco di buono. NOTA: Per scansare parte di una trappola e per cominciare a soffocare l'impulso, io dovrei non avere più sia con me che a casa mia una penna. NOTA: A volte nella incertezza se si ha finito, intanto, può esser meglio mettere in sicurezza il fatto. NOTA: Anche il sistema e comunicazione più precisa ma che non perdona le dimenticanze e disattenzione, comunque sia, nonostante alcune limitazioni in alcuni settori, per gran parte degli utenti può rivelarsi più vantaggioso/a e sicuro/a. NOTA: Quasi sempre non si può escludere del tutto che possa verificarsi l'eccezione, e, anche se per tanto tempo è sempre andato tutto bene o se la anomalia estrema non si fosse mai verificata, per nostra disattenzione e/o per altre ragioni in concomitanza, ecc, ecc. NOTA: Essendo dei personaggi famosi si può essere notati anche quando si fa la spesa o delle piccole trasgressioni, e quindi, da certi punti di vista si è più liberi, ma, sotto altri punti di vista si è meno liberi. NOTA: Se io ho una amicizia molto ben affiatata, ma, con alcune riserve, io devo stare attento a non dare l'impressione di abusarne sia alla amicizia stessa che ad altre persone che potrebbero scorgere il nostro rapporto amichevole ed eventualmente mal interpretarlo. Generalmente l'opportunismo unilaterale o bilaterale rovina le amicizie ma la vera amicizia è disinteressata o almeno poco opportunista e con diverse buone qualità disponili. NOTA: Le grandi vittorie da suspense partono con un grande svantaggio all'inizio ma verso la fine riprendono posizione in modo sorprendente. NOTA: Ci sono alcune persone buone ma molto traumatizzate con cui puoi avere molta difficoltà a comunicare e che ti senti del tutto impotente non potendole aiutare. Si dovrebbe cercare di fare quello che si può, circostanze permettendo. NOTA: (Oggi di, è sorto molto rispetto reciproco, anche grazie a un responsabile che gli ha parlato, d'altronde, ora stiamo meglio tutti e due quando ci vediamo, io e quello della sicurezza): Uno degli addetti alla sicurezza presso la COOP del centro commerciale Tale di Tali., in parte essendo lui caratterialmente un po' particolare e credendosi chi sa chi, da qualche tempo doveva vedermi storto, forse, solo per il fatto che spesso dall'ora di pranzo fino alla sera io entravo alla COOP per due o tre volte in un pomeriggio, e, qualche volta senza fare nessun acquisto, ma, spesso comprando qualcosa, e, ritornando di sera per vedere se c'erano altre offerte, ovviamente, fatti miei. Il 16 novembre costui parlò con disprezzo verso di me con un suo collega proprio mentre io stavo entrando dentro da solo di presso alla larga entrata, e, avendo questo operatore della sicurezza parlato di una abitudine che poteva riferirsi soltanto a me. Dopo aver comprato qualcosa alla Coop, io sono entrato di nuovo per cercare di segnalare l'accaduto, ma, questo della sicurezza si è mostrato irritato e voleva farmi intendere pure che lui non stava parlando di me, si, proprio come se io fossi un puro imbranato forse avendomi giudicato tale per tutti i miei giri dentro alla Coop. Il 16 non avendo parlato almeno con uno dei capi reparto sono ritornato il giorno al banco accettazione, ma, senza fare alcuna segnalazione all'esterno, dopo tutto, non va bene se mi mostro anche io troppo schizzinoso ed irritabile, in quanto, può non andar bene fare troppo i “pirla” per un piccolo torto subito, (nel caso me la avessero pubblicata, naturalmente). Ma, una volta ascoltato da un responsabile, tra l'altro simpatico e che mi conosceva da lungo tempo come cliente, avendo riferito che perfino che una promoter un giorno gli aveva visti disattenti permettendo ad uno di rubare un DVD, e, dicendo pure che io non mi sarei lamentato o più che tanto irritato se l'addetto alla sicurezza fosse stato troppo pignolo come me riguardo alla sicurezza, essendo questo il suo lavoro, e, discorso chiuso più un breve accenno su T. L., alla fine, io sono andato via contento e soddisfatto. Beh, niente di importante, cosa che potevo anche lasciar perdere, tuttavia, sapevo che questo malcontento ingiustificato verso di me avrebbe potuto aumentare dandomi disagio, e, sapendo di essere quasi odiato per niente. Beh, dopo una piccola discussione di questo tipo, dopo, può formarsi rispetto reciproco e forse dopo quasi un buon rapporto interpersonale quando ci si vede. NOTA: Può esser pericoloso posteggiare la macchina dove c'è già una moto per terra, oppure, può esser pericoloso posteggiare la macchina dove c'è una macchina ammaccata e/o graffiata da poco e se c'è uno che vuole vendicarsi facendo falsa testimonianza con tanto di nome e cognome proprio come se fosse un dato di fatto, specialmente se dopo a giudicare capita un giudice non del tutto corretto e prudente. NOTA: Pur non approvando la massoneria e pur sapendo l'esito finale del falso processo di pace e sicurezza, nel caso venissi attaccato dallo stato italiano mi sarebbe piaciuto sentirmi o sospettarmi di essere come se fossi protetto dalla massoneria o dalle nazioni Unite. Un eventuale rispetto reciproco potrebbe permettere una maggiore comunicazione tacita tra le due parti, e, anche se ognuna delle due parti, ossia, io e la massoneria, seguiremo il nostro proprio corso sia come persone che come gruppo. NOTA: qualcuno potrebbe chiedere ad una persona tra le più malvagie del mondo: ma, come hai potuto farlo? La risposta. Come vedi, lo ho appena fatto! Ma, che cosa? E, bu! NOTA: Quando ero bambino mentre sciavo vidi un bambino che sciava incredibilmente meglio di me e quindi ne rimasi un po' scosso a livello intimo? Io provai a chiedergli se abitavano la in montagna, ossia, sperando che mi rispondessero di si e che nel mio intimo io potessi dire: beh, ma, se sono dei paesani che abitano in montagna, per il figlio è stato più facile imparare a sciare così bene. Oggi di, non sviluppo più questi pensieri e vari tipi di invidia, tuttavia, il vedere che si fa una cosa tanto peggio rispetto ad un'altra persona, almeno per me e per alcuni individui, può demolirci e scoraggiarci. NOTA: Non mi piacciono le persone che mentono nel tentativo di indurmi di più a fargli un favore, e quindi, dopo due o tre volte io non vorrò più acconsentirgli di prendermi in giro. NOTA: Problemi tecnici di sistema e di incompatibilità? Un nuovo sistema rende difficile il lavoro di scrittura su alcuni grandi file quando la linea di connessione su internet è attiva, ma, anche se non hai fatto la connessione con il tuo codice, tuttavia, senza internet l'Open Office con il nuovo sistema non da grossi problemi. NOTA: la mossa audace può andare bene specialmente se la parte più importante è messa in sicurezza. NOTA: Dopo la tanta sofferenza e lungaggini, che bello se un lavoro comincia a farsi interessante ed a incuriosire ed a soddisfare, tuttavia, sopportando sempre di meno il retro. NOTA: Nelle troppe informazioni e nei troppi particolari, facilmente non ci si arriva a comprendere bene specialmente la prima volta che si ascolta, tuttavia, un primo impasto ed una comprensione del argomento molto in senso lato può già essere un buon inizio, ma dopo, lo puoi risentire e studiare. NOTA:Ci sono misure di sicurezza che diventano strettamente formali, causando inquinamento e spreco. NOTA: Se sei in barca e ti butti a mare perché un aereo ti spara, puoi tentare di andare un po' sotto acqua, ma, se non sai nuotare? Allora sei ancora più in pasto ai pesci. NOTA: D. pur essendo un infame, voleva che io gli dicessi quale persona del gruppo mi aveva dato l'informazione riguardo a casa sua ed al suo cognome, così, alla fine, non avendo io fatto l'infame, G. mi disse: “non mi interessa saper chi che se sta, ma, dighe a chi che te ga dito, che vadi in m-a de su mare”. Si, lo ha detto proprio a me in questo modo? Beh, come direbbe un mafioso: simpatico! Eppure, G. assieme a Giorgio soprannominato da tutti Jure negli anni 90, mi ha fatto un furto in casa nella estate del 1996. NOTA: Una scadenza, seppure risaputa e tenuta ben in mente, può diventare un tarlo che fa paura. NOTA: Le infermiere di un tempo, bastano 30-40 anni fa, per così dire erano tutto fare, tuttavia, oggi ci sono dei lavori che conviene fare a settori mentre li si esegue, e dopo, pur finendoli noi stessi, portiamo avanti il lavoro del settore successivo. NOTA: Al “The Tender” pub ci sono due praticissime modalità di pagamento, si: o con il portafoglio o con i denti, e, altri particolari come carte di credito, si, o, no, a parte. NOTA: Ci sono non poche cose che lasciano il tempo che trovano e che forse e meglio lasciar perdere o da riprendere con calme in un altro momento, come, ci sono chiarimenti che può esser meglio lasciar perdere e/o eventualmente da cercare di spiegare in un tempo successivo e/o più opportuno. NOTA: Il comune 'tagliano ha tanto bisogno di soldi per alimentare la politica corrotta che i vigili nemmeno guardano bene se non c'è nessuno nella macchina da portar via: “te me ga alza, con mi dentro”! NOTA: Ma, perché la severa polizia di frontiera canadese potrebbe non fermare dei bagagli pieni di armi di alcuni mafiosi venuti a vivere ed a lavorare in Canada? Perché le pistole con il silenziatore ed i fucili sono degli strumenti di lavoro dei mafiosi per saldare i conti. Inoltre, se un mafioso è in-ato nero, quale unica terapia potrebbe avere per scaricare il suo nervosismo? Prendere in mano una pistola carica, e, mirando verso un cuscino, il boss potrebbe dire: ma, stai parlando a me? Ha, simpatico! Boom, boom, boom, ovviamente, in questo caso, senza il silenziatore. Ma, perché i mafiosi usano anche il silenziatore per sparare? Essendo dei galantuomini cercano di non infrangere la quiete pubblica con rumori molesti. NOTA: Quanti errori di ortografia che io ho fatto digitando prima o dopo del dovuto una lettera. NOTA: Che bello salire verso un alto passo di montagna ancora ben innevato, fermarsi per un attimo circa alla quota di 1500 metri e sentire un uccello che cinguetta e che ti fa vivere più a fondo il posto in cui ti trovi in quel momento. L'essere in alcuni posti può emozionarti sopratutto nei primi momenti, e dopo, comunque rimanendo bello. NOTA: Probabilmente anche il margine del colletto della camicia o della maglietta, può favorire qualche neo in più, seppure di solito siano tutti benigni. NOTA: Sia la logica in comune nel aver compreso una causa legale ed una giusta parte, cosa che pochi cittadini hanno fatto, che il fatto di dover prima ascoltare per un poco una persona prima di contraddire la sua versione, dovrebbe spingere una persona incredula almeno ad ascoltare per un poco per capire perché una persona pensa in un certo modo riguardo alcune circostanze di carattere spirituale. Inoltre, avendo io fatto dei profondi studi e scritto tantissimi ragionamenti e prove per dimostrare la “mia “ tesi, un altra persona per giunta amica, non dovrebbe potermi smentire subito alla prima dichiarazione che ho fatto e interrompendo subito il mio discorso senza che nemmeno io possa riuscire a parlare per un minuto senza essere interrotto. NOTA: Ci sono dei casi in cui, per altri tipi di tumore benigno e per tutto un insieme di problemi e di circostanze, uno si sia tanto indebolito fino a morire. NOTA: Spesso la generosità la si vede anche dalle piccole cose, tuttavia, nessuna indicazione è affidabile al 100% inoltre essendo la nostra decisione e quella degli altri sempre che può cambiare di poco, ma, anche di molto, seppure, non sia tanto comune. NOTA: Il motore a due tempi a parità di cilindrata può avere più resa, tuttavia, consuma di più perché la miscela entra sempre dentro al cilindro anche nel momento in cui non serve, inoltre, non bruciando una parte del carburante il motore a due tempi inquina di più. NOTA: Alcuni punti di collegamento possono essere mantenuti e/o tolti in ritardo per vedere fino a che punto può arrivare il proprio nemico nel esprimersi e per vedere fino a che punto può arrivare il proprio nemico nel mentire in modo spoderato e nel imbrogliare le carte. NOTA: I ponti con le persone care molto anziane dovrebbero essere rinvigoriti, sapendo che fra poco noi potremo perdere qualcosa di molto prezioso, e quindi, evitando di farci sviare del tutto da altre priorità e non avendo mai tempo per gli affetti, l'amicizia e l'affezione naturale. NOTA: Se sono “stanco” posso anche fare un favore ad una conoscenza forse un po' scampagnata ma “buona” di animo lasciandogli lavorare per un poco con il mio codice di entrata, tanto. Che poi, so che non mi scombina niente nel PC pubblico per cattiveria, e, anche lei essendosi mostrata disponibile. NOTA: Se ad un ladro e truffatore esperto avessi mandato un messaggio per scoraggiare un mio falso amico, forse, peggiore del mio peggior nemico, dopo, ovviamente, a questo truffatore non dovrei mandare più alcun messaggio, io non dovendo aver niente a che fare con lui e lui non conoscendomi. NOTA: Una persona positiva può chiedere informazioni sul come usare ed imparare ad usare una cosa, ma dopo, dicendo senza ripicca alcuna: scherzavo. NOTA: Se posso fare da solo un lavoro per favorire la mia sicurezza e la sicurezza di altre persone, pur non venendo pagato, ma, quasi divertendomi e prendendo sole sulla schiena, perché non, inoltre, le leggi italiane non sono valevoli nel TLT e comunque io non faccio il balordo. Uno di questi lavori potrebbe consistere nel tirare via le alghe che rendono scivolosi gli scalini, oppure, i denti di cane sulle scalette di acciaio dove facilmente puoi graffiarti se non stai molto attento, se poi, ci sono un po' di onde, ancor più. NOTA: Gli occhiali ti possono proteggere da eventuali scovaze ed insetti, tuttavia, possono disturbare sulle orecchie, vicino ad esse e sul naso, inoltre, gli occhiali si graffiano e possono esser rotti o storti. NOTA: O sentito parlare di galline da macello con la testa appena tagliata che camminavano ancora, ma, come è possibile? Probabilmente si tratta di un movimento di riflesso sui nervi. NOTA: Un'altra tecnologia innovativa per uccidere, è uscita qualche secolo fa, è il pugnale od il fioretto ben appuntito ed a forma di quadrato con i lati ben taglienti. Una ferita non circolare ma con i quattro angoli tagliati è molto più devastante e difficile da operare. Ma, il discorso dovrebbe continuare elencando i vari dettagli in merito al spadaccino circolare o romboidale, tra l'altro, essendo un arma di vecchio stampo, ossia, non da fuoco, ma, che richiede poco sforzo nel combattimento. NOTA: Un sistema più nuovo ma fatiscente, senza internet funziona relativamente bene per i file, ma, con internet se i file sono grandi e di diverso tipo è impossibile lavorare. NOTA: Una persona di principio e buona, può avere anche alcune debolezze e comportamenti non sempre coretti nei confronti di altre persone, mentre, un'altra persona pur non essendo fumatrice accanita può lasciare molto più a desiderare in quanto a comportamento e suoi modi di fare, e quindi, entrambe le critiche di due persone, di una nei confronti dell'altra, possono essere giuste, ma, essendo una persona meno disponibile e motivata dell'altra. NOTA: Io mi sento molto preoccupato, seppure non in modo acuto, sul fatto che devo mettere al primo posto la verità e la pura adorazione togliendo parte del tempo o tutto il tempo del tempo che dedico al blog ed alla causa di Trieste Libera, ovviamente, continuando a fare le cose essenziali, ma forse, dopo maggio, non più il volontariato, in riferimento al TLT. Si, il tempo stringe troppo e sia io che altri dobbiamo cercare di salvarci, se ancora lo possiamo fare. NOTA: Ci sono delle parti in un sistema che possono esser lasciate aperte in quanto la cosa non da pericoli collaterali e dopo nel ritorno può risultar essere comoda, salvo che, sia il posto dove la regola non viene disattivata tanto facilitane, naturalmente. NOTA: Quando c'è un tempo piacevole in compagnia, spesso, la cosa che voglio mandare avanti la faccio non volentieri per un poco e non vedendo l'ora di andarmene, ma, avendo fatto qualcosa per essa ed essendo soddisfatto nel andarmene via e nello stare in compagnia, ovviamente, dopo non bruciando tutta la rimanenza del tempo utile nelle giornata, non disponendo a casa dello strumento, e, per ovvie ragioni, in quanto, viviamo in un capitalismo troppo spietato e dove tu non sei padrone nei dei tuoi figli, ne del tuo computer, ne del tuo telefonino e numero di telefonino. NOTA: Un avanzamento o una ritirata o un lavoro, per quanto proceda un po' lentamente, può esser già bene se procede senza ricadute e in modo inesorabile, ma, anche qui possono esserci degli effetti collaterali. NOTA: La persona sincera ma non libera con tanto tempo a disposizione e che lavora, potrebbe dirti: se mi incontri puoi chiedermelo, tuttavia, io ho anche da fare le mie cose e di solito potrebbe essere più, no,m che, si. NOTA: A danno subito dopo la distrazione, può esser meglio eventualmente calcolare e valutare il danno e rimettersi al lavoro per mettere a posto alla meglio e per dopo andare avanti, e, senza troppo pensarci. Che ci sia stato o non, non mi piacciono le adolescenti che ridono e che probabilmente potrebbero prendermi in giro, e quindi, che si facciano i c-i loro e non pensino al mio scrivere. NOTA: Può esser meglio una scrittura chiara e ben fatta che una scrittura non facilmente decifrabile per alcuni ma con tanto di spiegazione orale. A volte, con lo scorrere del tempo, può esser meglio lo scritto che lo hai sempre a disposizione che lo stesso avvenimento eclatante che fune da insegnamento, e, è per questo che oggi Dio ci comunica soprattutto attraverso la sua Parola Scritta, la Bibbia. NOTA: Come pubblicare alcune cose segrete, seppure in senso lato, ma, volendo mantenerle in segreto a beneficio di una causa in comune che ora sta marciando bene? Oltre ad esprimerle e/o scriverle in modo generico e non completo, tali informazioni io posso mettere in dei post e righe secondarie. NOTA: per fortuna che a volte e con certe macchine e con certi sistemi una uscita non dovuta senza aver commesso uno sbaglio, acconsente un ripristino sena alcuna perdita, ma soltanto, dovendo ritrovare il luogo in cui si stava lavorando per riprenderlo e finirlo. NOTA: Un piccolo buco nella tasca dei calzoni che si è un po' scucita, potrebbe rivelarsi assai più insidioso di, che se la tasca avesse un grande buco, in quanto, senza ricordarti del buco e dopo senza accorgerti, potresti perdere qualcosa di importante o di valore che hai messo in tasca. NOTA: Se lavorando più presto in doppio si può facilmente sbagliare, può esser meglio seguire la procedura più lunga ma più sicura. NOTA; Che fine ha fatto uno dei due individui che andavano a recuperare i crediti non pagati? Con il coltello ha tagliato un tubo idraulico per far venire giù in modo brutale il debitore che lavorava sud una piattaforma rialzata, tuttavia, nel fare questo, l'individuo con il coltello non ha fatto in tempo di levarsi dai bracci di acciaio che tenevano sospesa la tavola, e così. Costui si è ritrovato con il collo schiacciato forse senza neanche avere il tempo di percepire il dolore. Che fine da stupido, tuttavia, capita. NOTA: Molti amici hanno la brutta abitudine a non pagare un lavoro fatto da un amico, tuttavia, questo modo di fare può andare bene quando tra i due amici c'è di continuo uno scambio di favori, ad esempio, ricevendo la prestazione lavorativa del amico ognuno dei due amici. NOTA: Il marito vuole salutarmi ma la moglie gli dice di lasciar perdere? Questione di diffidenza o la moglie si preoccupa che suo marito non mi disturbi, sebbene, per me tutto ok? NOTA: Alcune cose da aggiustare possono dover esser fatte a ricerche finite affinché le cose siano riconosciute così come sono, ossia, essendo il cambiamento che le rende irriconoscibili e non più connesse, salvo, buona compensazione ma che di solito non c'è. NOTA: a volte, nonostante il tempo a disposizione e la situazione in apparenza stabile, meglio mettere la cosa in sicurezza di volta in volta o più di frequente che di tanto in tanto solo verso alla scadenza. NOTA: Anche se la tentazione, e, non soltanto, sta premendo, essendo risoluti e cercando di pensare a quello che ho da fare, mi può aiutare a resistere alla tentazione, lecita od impura che sia. NOTA: In parte non ne hanno colpa, ma, che noiosi e ripetitivi alcuni dal CIM. NOTA: Pur essendocela sempre cavata o quasi sempre senza alcuna perdita, può esser meglio tenere un comportamento relativamente prudente e/o ordinato. NOTA: Perché devo io andare ad un appuntamento per assemblea condominiale, pur potendo votare, ma, se la cosa mi interessa in modo relativo e se la maggioranza dei condomini sono alla italiana e in maggioranza non mi hanno n.p.c.? Al limite ci andavo se non avevo altro da fare. NOTA: Ci sono cose che se non si capiscono è meglio lasciarle perdere. NOTA: A volte faccio lo stesso percorso avendo capito ma per capire più a fondo o per il semplice fatto che mi piace farlo e/o dirlo ed esprimerlo in senso pieno. NOTA: Conoscendoci bene, può essere il caso di non sottovalutare mai eventuali minacce derivanti anche da una nostra tendenza ad inciampare sempre nella stessa circostanza, e, anche se per qualche giorno ci fosse andata bene o c'è la fossimo cavata bene essendo molto più liberi. NOTA: Non è da saggi non stare attenti, farsi derubare dai falsi amici ma dopo cercando di sfruttare le persone che ci sono veramente amiche ed in pena per noi. A volte, la nostra stessa indole avida può farci cadere in questa trappola, ed alla fine, mal che vada nel peggiore dei modi o quasi, potremo anche restare senza niente e senza amici che ci vogliono bene. 

NOTA: Che dire se il pavimento in un centro commerciale si rialza e si abbassa? Al limite, l'accesso potrebbe essere bloccato da quella entrata nel centro commerciale dai pompieri se ci fosse stato un importante cedimento da parte delle struttura portante, o, anche se riguarda solo quel punto, ma, gli altri accessi non dovrebbero essere impediti. NOTA: Generalmente la bora a Trieste e nelle zone circostanti fino al golfo del Quarnero, nonché anche a Cividale del Friuli, è un vento freddo a bassa quota che si riversa dal interno verso il basso fino al livello del mare o fino alla pianura, tuttavia, nonostante che spesso si tratti di vento molto forte che si riversa per depressione verso la conca, di solito quando c'è la bora a Trieste e generalmente anche il vento da nord nel nord Italia, il cielo sopratutto su Trieste tende ad essere sereno, sebbene, essendoci anche i giorni della così detta bora scura. Comunque, più ad alta quota, nonostante il forte vento, le nuvole possono spostarsi molto lentamente se ci sono od ancor più adesso causa il programma di spargimento delle scie chimiche in nome dei buoni affari e del Nuovo Ordine Mondiale con soltanto il giusto numero di schiavi, e possibilmente, da spegnere con il cianuro se in adempimento della volontà dei banchieri gesuiti. NOTA: Nel medioevo ma anche nel periodo romano, sono nate diverse nozioni sul cibo e sulle portate servite in tavola come menù, intorno al 1600 si è cominciato a considerare anche il metabolismo, ossia, quello che una persona immagazzina attraverso il cibo e che dopo consuma del tutto o quasi o solo in parte. Il cibo dovrebbe far guarire e/o salvaguardare la salute, in alcuni casi la pietanza deve essere bella da vedere e gradevole da annusare e sopratutto essendo buona al palato, comunque, nel medioevo erano ancora presenti molte filosofie non veritiere riguardo al cibo che in realtà potevano tradursi in semplici abitudini alimentari diverse dal povero alla persona ricca e con più potere. NOTA: Ci sono delle cose particolarmente vantaggiose, date gratuitamente, ma, dovendo stare attenti alla scadenza per poterle accumulare ma anche usare prima della scadenza. NOTA: Il colmo dei colmi per uno scellerato che vuole provare da vicino l'emozione della persona uccisa da un serial killer potrebbe essere: aver a che fare con un serial killer che vuole abbandonare la sua abitudine, lasciare una prova di essere stato nel ultimo luogo del delitto, venire ucciso come ultima persona dal serial killer, sotto forma di apparente suicidio od incidente, ed alla fine, gli inquirenti e la società, (pur riservando alcuni singoli più esperti molti dubbi, lo scellerato trovato morto appare come il serial killer da lungo cercato. Il suo nascondigli segreto è stato trovato, e forse, gli conveniva solo chiedere dei soldi e sparire. NOTA: E' vero che le macchine sono delicate e che le usano in tanti, ma, se vengono installati sistemi diversi, sempre più lenti e sempre più come propensi a farti sbagliare e perdere qualcosa, e, anche se non hai commesso un errore, la colpa è sia della amministrazione che della politica, non solo del sistema capitalista. La classe politica corrotta, con la sua dittatura camuffata in democrazia, prima ti esaspera, poi ti dichiara matto, gli altri ci credono ed il sistema pure ci guadagna. Tu camini, percorri il sentiero nel modo giusto, ma, una ferita grave ti si forma sulla testa come se avessi sbattuto sud un albero, eppure, tu non hai infranto solo l'aria per giunta non essendoci possessione demonica. Questo ultimo danno ingiustificato che io ho subito ha inciso indelebilmente nel mio intimo ed ora anch'io potrei agire in modo anomalo e strano. (Al momento giusto con un movimento veloce all'improvvisata, può bastare poco per uccidere un politico che cammina, e, senza avere una pistola od un coltello od una taglierina od un martello, tuttavia, essendo una cosa che non si può fare. La vendetta, pur essendo cosa da non farsi, è una cosa che si deve fare con calma, avendo pazienza ed aspettando il momento od i momenti opportuni, e quindi, evitando di fare quello che fece un cittadino esasperato quando sparò ad un carabiniere non avendo avuto sotto tiro nessun politico, oltretutto, i politici corrotti di palazzo Chigi invece di prendere paura sono corsi ancor più alle difese. Tuttavia, durante la grande tribolazione alcuni politici corrotti che hanno accettato di mangiare i biscottini ingiusti molto probabilmente dovranno pagare sazio la loro precedente e forse ancor presente corruzione). Ma, nel caso che io mi vendicassi e volessi causare anche io danno indelebile, comunque sia, dovrei aver pazienza e saper aspettare il momento giusto. Hanno fatto complotto verso di te infrangendo ogni regola, facendo quello che vogliono e non avendo un limite, ma, tu devi rispettare ogni singola e nuova regola? pur essendo giudicati matti si dovrebbe fare un danno indelebile da far provare rammarico anche a loro non per conversione, ma, per la troppa perdita. Io ho tentato di ricevere un aiuto per il danno subito, ma, come al solito, la non possibilità di aiutarmi e/o la solita non considerazione, in quanto, per loro l'importante è seguire il proprio lavoro ed avere il proprio pur sapendo di sostenere una colasse corrotta che da quel poco che da mangia dieci volte tanto, per giunta, ponendoti davanti un invitante campo minato. NOTA: Io posso anche recuperare la cosa depositata più di recente e facendo copia e incolla di alcune cose che ho aggiunto, se potrò farlo e se riuscirò a prenderle, inoltre, tento di vedere se posso in qualche modo recuperare il tutto senza subire perdita, tuttavia, ne dubito, oppure forse potrei pulire, ma, troppo tempo mi ci vuole, tranquillo e/o non, ma, sempre con qualche pericolo nonostante la sicurezza che io posso prendere. Si, proprio come se qualcuno lavorasse per non farmi finire ed uscire mai fino alla esasperazione e tempo irrecuperabile. NOTA: Per quanto bello e pieno di spirito può essere un messaggio, è importante che possa anche esser compreso dal interlocutore. Quando si parla in modo specifico e senza parlare di alcuni particolari che dovrebbero essere saputi, bisogna considerare anche con quale tipo di pubblico si ha a che fare, e quindi, se c'è troppa gente non inserita nel settore o materia di cui si parla, meglio dare alcune spiegazioni di base per aiutare anche il pubblico inesperto a comprendere, inoltre, quando si parla bisogna cercare di far comprendere bene il messaggio che si da ed evitando che possa essere frainteso. NOTA: Una registrazione in codice o distanziata? Ok, purché la si capisca e la si riesca a decifrare ed a leggere nel modo corretto, altrimenti, è come niente. NOTA: Nel copia e incolla anche molte cose nascoste di internet possono essere introdotte in un file, e quindi, meglio se il documento è nuovo. NOTA: A volte il lavoro per togliere le piccole quantità e molto più lungo e meticoloso del lavoro per togliere le singole e grandi ma poche quantità. NOTA: Ci sono alcune mura molto ben conservate di edifici costruiti dai nefilin, dai romani, nonché di molti castelli, ma, non solo, ma, come il cemento romano, anche il cemento dell'epoca fascista si è dimostrato durevole e di buona qualità. NOTA: Sono disposto a parlare tutto quello che so sulla massoneria e sugli illuminati, non per fare guerra al Nuovo ordine Mondiale, cosa ormai impossibile, ma, per dare un buon messaggio con rispetto sia alla gente che agli illuminati. NOTA: Anche se ufficialmente io non ho mai lavorato, a parte la mia passione e morbosità per i blog ed i miei scritti, per lo meno io in questi ultimi mesi ho compiuto un poco di volontariato a favore di Trieste Libera che dopo tutto può venir considerato come un lavoro, e forse, come un qualcosa che un domani mi potrebbe dare una sussistenza per vivere indipendente, ad Italia fora, naturalmente. NOTA: Da conoscermi di vista e nel quotidiano, tante persone non si immaginano neanche lontanamente che cosa sono io nel intimo e sui discorsi seri ed argomenti che mi interessano. NOTA: Una cosa che appare facile fin dall'inizio, dopo, può rivelarsi la più straordinariamente difficile ed intricata? Capita. NOTA: Anche per non essere screditati e considerati matti, meglio non accusare il malvagio di cose fantasma per pura rabbia e non comprensione di un avvenimento avverso. A volte le supposizioni frenetiche possono esser particolarmente fuorvianti ed in alcuni casi anche molto pericolose, potendoti spingere a fare delle cose di cui dopo ti pentirai, comunque sia. Comunque, il malvagio prima o poi verrà rimosso, ma nel contempo, dopo la prova e il pericolo di passaggio, puoi diventare più saggio e più prudente, anche per evitare di cadere troppo in trappola a certi agguati di Satana. Una prova per quanto dolorosa sia stata sul momento, può anche renderci migliori ed aiutarci a tenere più sotto controllo l'impulso e l'atroce desiderio di vendetta che in alcuni casi può diventare anch'esso molto pericoloso. Si, dopo una possibile sequenza di avvenimenti verso la tragedia, che sollievo se si riesce perfino a riparare tutto il danno iniziale, e, anche se si deve perdere un po' di tempo in più, ma, non essendo stato questo il maggior problema. NOTA: Il grande impegno, passione e perseveranza può compensare l'intelligenza non al top, inoltre, lo stesso pensare può far aumentare la capacità di pensare con logica, se il lavoro viene fatto bene e con relative verifiche o conferme quando occorrono. NOTA: Quando ero bambino verso la adolescenza io conobbi un certo Sebastianuiti. Con la mossa del lupo mannaro e con la mossa della nonnina, giocando a calcetto contro Sebastianuti si era bravi se si riusciva a perdere dieci a uno, ma, che goal secchi e belli da udire. Nello stesso collegio a Cividale del Friuli, un operatore che faceva il turno di giorno e/o di notte, dopo averlo soprannominato “augustolo”, lui mi disse: guarda che ti do una sberla che ti stendo! Che non ti viene neanche il coraggio. Ma, un'altra che mi è rimasta molto impressa è questa, si trattava di giovani che ormai stavano diventando grandi e che cominciavano a sentirsi forti e che si divertivano ad alzare di poco le macchine posteggiate vicino al atrio del collegio a Cividale Paolo Diacomo: Signor Zanutto, le alzeranno la sua macchina! Che provino solo, che gli spacco la testa. All'epoca, al inizio degli anni 70 il signor Zanutto aveva una Lancia Fulvia. NOTA: Come ebbi il pensiero dopo aver sognato nella tarda mattinata, si può ospitare in casa un serial killer particolarmente ricercato ma cercando di tenere un rapporto quasi amichevole ed eventualmente con reciproco aiuto, tuttavia, senza rendersi complici ed approvando il suo modo di vivere? Al limite, anche, si, tuttavia, non si dovrebbe far movimenti sbagliati che possano far pensare all'ospite di essere sotto minaccia. Si, la fiducia reciproca dovrebbe essere piena, ma, una eventuale diffidenza potrebbe anche rivelarsi mortale, e, non soltanto per la famiglia che ospita il serial killer. Un poliziotto al inseguimento di un killer che cosa potrebbe dire: “fermate quel uomo, è un assassino”, ma, poveri quelli che si trovano sul suo percorso. NOTA: Ci sono delle compagnie che rivolgono il discorso solo alle banali faccende del quotidiano, ma, che mostrano disinteresse e/o totale scetticismo e disprezzo per i discorsi seri, per giunta, interrompendo il mio discorso ad ogni persona che arriva per dargli subito la parola. E quindi, se il mio parlare riceve solo n.p.c. con quella compagnia e/o persone in specifico, io non parlo più, ma, al limite, solo le saluto e chiedo se posso lasciare la le mie cose affinché ci siano meno probabilità che vengano derubate. Si, come dire, nessun malcontento espresso in modo verbale, ma, facendo soltanto le mie cose che devo e/o che voglio fare come programmata, e dopo, andandomene via senza fare discussione e questione alcuna. NOTA: può esserci il moralista che mette il punto sulla "i" ad una trasgressione di relativa importanza, ma nel contempo, lo stesso moralista non dimostrandosi onesto quando fa un danno ad un'altra persona. NOTA: Prima di gettare la spugna e prima di agire in modo drastico sud uno o più fronti, può esser meglio calmarsi, far passare la rabbia od aspettare un po', e nel contempo cominciare subito a ponderare la situazione e il danno per capire se si può fare qualcosa per il parziale o totale recupero. Avendo iniziativa e facendosi consigliare a volte si può avere il completo recupero dal danno, ma dopo, cercando di essere più saggi evitando di fare gli stessi sbagli o manovre troppo pericolose ed evitando la pecora nera che complica e confonde le carte in tavola. NOTA: Quando la persona appare troppo arrabbiata, al limite, può essere meglio aspettare il giorno dopo per convincerla ad essere più ragionevole. NOTA: Noi siamo troppo dipendenti dall'ambiente sopratutto attraverso la nostra pelle ed attraverso l'aria che respiriamo, e quindi, ci è impossibile non assorbire l'inquinamento proveniente dalla zona in cui ci troviamo, e, anche se beviamo e mangiamo cibi non contaminati. NOTA: Sia come si vive che in una avventura che nel procedimento di un lavoro, si può descrivere e documentare alcune cose a cui si va in contro. NOTA: I numerosissimi grandi codici numerici per il funzionamento di un sito su internet mi fanno venire a mente i geni del DNA che un tempo venivano considerati come immondizia e come scusa per sostenere la teoria dell'evoluzione. Oggi di, si sa che questi geni presenti per più del 90% servono a trasmettere ed a trasportare le informazioni nel modo giusto ed al bisogno. NOTA: Essendo onesti sui può fare una promessa garantendo di impegnarci ma senza garantire l'esito o confessando di essere incerti e di dover ancora valutare ed approfondire la questione, e quindi, se, si, o, se , no. NOTA: Se io trovo la sicurezza per poter fare un favore che dopo tutto non mi costa niente, salvo il fatto che ci deve essere la fiducia da parte di chi subisce il mio favore, io posso anche lasciare attiva la cosa per uno o due anni, e, senza problemi, e, se c'è qualche novità spiacevole, che sia avvertito, che possa decidere con calma ed eventualmente prepararmi. NOTA: Una manovra troppo audace? La lascio fare al esperto in materia con esperienza od al bravo guidatore come Cesare B. Mamma mia, lui scaturisce subito se una lumaca gli sta troppo sulla sinistra. NOTA: Alcuni danni non possono essere rimediati ed altri possono essere aggiustati dopo troppo tempo e con troppe risorse, ed inoltre, potendo non potendo più ritornare la situazione come prima del danno, e quindi, spesso e volentieri la miglior cosa è la prevenzione, genericamente e senza riferimenti parlando. NOTA: Che dire se un individuo critica aspramente un signore che lavora nella sicurezza nel posto tale dei tali ma se dopo questo stesso signore salva la vita e molti averi a colui che prima lo criticava? Probabilmente questo individuo avrebbe cominciato a lasciar da parte molti assurdi moralismi. NOTA: Per me conta più la bontà e genuinità del gelato, con relativamente un buon rapporto tra il prezzo e la qualità che la bellezza e grandezza della gelateria che fornisce il gelato. NOTA: Una operazione per cercare di correggere lo strabismo è completamente diversa da una operazione per corregger il difetto diottrico tramite la sostituzione del cristallino, come, una operazione per bypassare una arteria occlusa e diversa da una operazione per sostituire una valvola mitrale o per introdurre un pacemaker. Ma uno stupido inamovibile e che non ascolta minimamente il discorso tecnico neanche in senso lato da una persona solo perché questa non è oculista, potrebbe dire: negli anni 70 ti è stato consigliato di lasciar perdere, ma, oggi di essendo la tecnica operatoria molto progredita, e per giunta, trattandosi di un'altra operazione. (Questo è soltanto une esempio per principio, non in riferimento ad una persona, che alla fine ha ascoltato e presumibilmente capito il ragionamento. NOTA: La città di New York che un tempo era tra le città più ambite dai turisti, oggi di, è diventata quasi come una qualsiasi tra le grandi città. Chi vive in una città, anche se ha delle caratteristiche molto belle, essendosi abituato può vederla in un modo diverso rispetto ad un turista. Poi, il bello di alcune città consiste nel contrasto tra la modernità e l'antico e/o tra il quartiere relativamente povero ed i quartiere o zona molto ricca, ed oltre ai monimenti e costruzioni molto particolari od i grattacieli più alti, c'è anche il paesaggio naturale intorno alla città se porta con se più o meno bellezza e più o meno originalità ed inoltre essendo più o meno ecologica la città stessa. NOTA: Un servizio gratuito fornito dal comune che comunque e sostenuto con i soldi dei contribuiteti, comune e servizio compreso, può essere una cosa ok, tuttavia, non se il servizio è costato 10 volte tanto rispetto al dovuto, e per giunta, essendo la velocità del servizio che lascia troppo a desiderare e per giunta inceppandosi quasi sempre per sistema e oltre ad essere lento non sostenendo i troppi utenti. Qui sto parlando delle connessioni a internet, naturalmente. NOTA: Il primo vento freddo favorisce il raffreddore ma, a parte questo, la bora fredda ad inizio ottobre, per così dire, può rompermi le palle specialmente quando l'autunno è caldo in quanto vine acceso il riscaldamento prima ed essendo subito troppo caldo in casa essendo la caldaia mal regolata per colpa di uno o due condomini. Comunque, a parte gli effetti collaterali non dovuti alla natura, il preferisco il troppo vento alla pioggia. Meglio sarebbe che piovesse sempre di notte, ovviamente, non è che il meteo funzioni su misura secondo le nostre esigenze, salvo che, non sia Dio a regolarlo. NOTA: Mi dimentico una cosa importante ma posso recuperarla in extremis, tuttavia, con quanti problemi? Ricupero il tempo, ma, con quanto sollecito avendone comunque poco. NOTA: Ci sono degli amici che cercano la tua compagnia nella speranza di vedere soddisfati alcuni stupidi opportunismo, voglio ammetterlo, ma è un errore che in passato ho fatto anch'io diverse volte. NOTA: Un giornale austriaco ha commesso un grosso errore: a fatto copia e incolla da Il Piccolo per poi modificare di poco l'articolo. Subito dopo, il movimento di Trieste Libera – quello vero, ha dovuto trasmettere la smentita a quel giornale austriaco. Ok, al limite, qualche volta si può fare il copia e incolla, ma, non sempre e quando lo si fa bisogna farlo stando attenti. NOTA: La politica italiana locale può divulgare la menzogna e la mozzarella di BUFALA campana a pieno regime e forse senza neanche dover chiedere il permesso al comune, mentre, il cittadino deve ben guardarsi dal non pronunciare delle verità scomode nei confronti della politica truffaldina. Si, la politica ha carta bianca nel dimostrare in tutti modi che il cittadino e presumibilmente disonesto, ma, guai se il cittadino si azzarda a dire che la politica è disonesta. NOTA: Molti imprenditori di Trieste sono stati pagati profumatamente dall'Italia per spostare la loro azienda o fabbrica nel Friuli e ne Veneto, e questo, come disse Aldo Moro, perché Trieste doveva morire, tuttavia, oggi di, prima ancora che Trieste muoia del tutto, si potrebbe dire che invece è lo Stato Italiano quello che alla fine dovrà morire, e magari, ancor prima del falso grido di pace e sicurezza, e, d'altronde, questo non potrebbe andare bene agli illuminati che dopo tutto, pur essendo più raffinati ma in un altra epoca, sono come il Conte Dracula?/. NOTA: Ora, la formazione della rappresentanza di Stato e gli accreditamenti sono la cosa più importante, nella seconda metà di ottobre, e dopo, portò sperare di ritornare in stazione ferroviaria a fare un po' di volantinaggio ed a parlare con la gente, in coppia di due o tre persone, naturalmente. NOTA: Avrebbe potuto esser molto bello fare un confronto tra noi di Trieste Libera, in prima linea Roberto Giurastante, con alcuni politici del PD e/o con alcuni falsi indipendentisti, al cospetto dei cittadini che camminano per le strade e per le piazze, oppure, in una grande sala riunioni. Il confronto, una cosa che i politici italiani non vorrebbero mai fare, potrebbe aiutare i cittadini a vederci più chiaro ed a fare una scelta consapevole, proprio, come dovrebbe verificarsi in ogni paese o sotto ogni paese che si dice democratico, ma, l'Italia essendo una dittatura camuffata in democrazia, naturalmente. NOTA: Con la troppa posta in gioco, dal mio punto di vista, alcune scadenze in un posto pubblico, specialmente se l'operatore e schizzinoso, può darmi molta e troppa tensione, si, quasi come se fossi in un campo minato, e, lanciarsi con il paracadute per un certo Samu, era meno terribile che superare un esame scritto ed orale di matura, sebbene, sirtuazione un po' diversa dalla mia per tante volte ripetutasi. NOTA: Un male indiretto da un cibo che piace, (copiato e incollato): Se c’è un condimento davvero irresistibile, questo è senza dubbio il pesto. Col suo sapore forte e il suo aroma denso ha arricchito e reso prelibati milioni di piatti di pasta, specialmente in Italia. Ora, però, anche l’amato pesto sembra in pericolo. Secondo il biologo Jonathan Slaght, che ha pubblicato a questo proposito un articolo sul New York Times, la tradizionale ricetta del pesto ligure sarebbe dannosa per l’ambiente, dato che l’uso massiccio di uno dei suoi ingredienti principali, i pinoli, avrebbe un impatto molto forte sull’ecosistema. Slaght si riferisce in particolare ai pinoli che giungono negli USA dalle pigne del pino coreano, coltivato in Siberia a basso costo, la cui raccolta comporta deforestazione massiccia di numerosi boschi. Lo scienziato suggerisce quindi che questo ingrediente venga sostituito con altro, ad esempio noci, pistacchi, anacardi o mandorle. Una soluzione a cui però si sono strenuamente opposti i cultori del peso tradizionale. Slaght sottolinea, dalla sua, che “secondo l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, la maggioranza dei pinoli importati negli Stati Uniti proviene dalla pino coreano, una specie presente soprattutto nella parte meridionale dell’Estremo Oriente russo”. Ma la foresta pluviale temperata siberiana rappresenta solo l’1% del territorio del paese, ma contiene circa un quarto dei vertebrati in via di estinzione”. I pinoli sarebbero così il cibo prediletto da molte specie, e quindi un passaggio fondamentale nella catena alimentare. A rispondergli, per l’Italia, è Roberto Panizza, l’inventore del Campionato Mondiale del Pesto, che sulle colonne del Secolo XIX scrive: "Rispettiamo pure i pinoli russi. Ma noi li raccogliamo in Italia da 2000 anni e continuiamo a farlo. È giusto difendere l’ambiente, ma il pesto non c’entra niente. Il pesto senza pinoli non è pesto. È un problema culturale". NOTA: Essendo stanco ma sopratutto stufo ed impaziente, perché devo guardare una nota curiosa se c'è con il dispositivo più problematico e lento? Stacco subito e lo farò con il dispositivo un po' più veloce, fluido e sicuro ed eventualmente essendo anche più fresco e più in voglia, non entro nei dettagli ed in altri deliri, anche se deliri veri e propri non sono. NOTA: A volte sarebbe giusto che una constatazione di fatto non venga scambiata per una critica od una offesa. NOTA: E' inutile fare una constatazione di fatto e dopo la domanda relativa, in quanto, al limite, puoi prima esprimere la domanda e poi la constatazione di fatto come ipotesi. NOTA: Una posizione sfasata del asciugamani può far risparmiare energia in quanto si può spostare il braccio che incrocia il raggio ma tenendo le mani sotto il vento caldo fino all'ultimo istante. NOTA: Se facendo un viaggio negli Stati Uniti mi avessero quasi imposto ad entrare per lavorare nel FBI o nella CIA, al limite, a parte il resto di mio personale, io cosa avrei potuto rispondere? Io attualmente non lavoro, senza parlare del mio passato, ma, per entrare in uno di questi due posti od in entrambe, lo avrei fatto solo se avessi potuto ricoprire delle mansioni o delle missioni a difesa delle persone ed in armonia con le leggi di Geova, ed inoltre, non dovendo mai cercare di coprire le malefatte da parte dello Stato federale. NOTA: Se dopo aver parlato per tante volte uno continua a confidare nelle bufale stampate sul Il Piccolo solo per il fatto che è il giornale ufficiale e solo per il fatto che appaiono dettagliate e come un dato di fatto, forse, meglio che io non gli dica più niente, e, affari suoi. NOTA: Trieste è stata delinquente-mente italianizzata sia dal punto di vista materiale che dal punto di vista mentale ma sopratutto per coloro che vivono a Trieste e dintorni. NOTA. Una situazione di maggiore fiducia e di lavoro da sbrigare per quando ci sono pochi clienti, da una parte può essere ok ma dall'altra può far perdere tempo se il cliente deve aspettare troppo tempo che arrivi un operatore che venga alla cassa. Quando subentrerà il TLT probabilmente continueranno ad esserci gli scontrini, ma, le tasse e pagamento del debito pubblico per un altro stato, non ci saranno più. NOTA: Che dire se per strada io vedessi in macchina due individui che potrebbero essere due agenti segreti? Nel caso volessero identificarsi o non farsi rivelare, io gli direi: beh, al limite io non ho problemi a parlare con uno o più agenti segreti, tuttavia, mostratemi le generalità affinché io sia sicuro che non si tratti di agenti segreti italiani. Forse, c'è stato un agente segreto italiano con cui io avrei avuto piacere di parlare, ma, gli illuminati hanno commissionato per fare fuori questo carabiniere che ha lavorato anche come agente segreto. NOTA: Un ex portuale buono di animo è troppo impaziente ed impulsivo che un giorno potrebbe prendere a schiaffi un politico corrotto del PD? Io vorrei dirgli: tienti calmo ed abbi pazienza anche se l'Italia ci fosse qui fino ad aprile, in quanto, visto che il movimento essendo spiato non può fare auto-governo, comunque sia, al momento giusto le Nazioni Unite con l'appoggio della NATO possono togliere il potere alla politica locale nel tempo di un minuto e mezzo, od al massimo, di tre minuti, e, se ci fosse stata opposizione, allora, subito le forze NATO da Aviano sarebbero decollate con aerei ed elicotteri, e forse, non soltanto da Aviano. NOTA: Di questo io non ne sono sicuro, ma, è possibile che Giurastante e Parovel siano aiutati dall'esterno da una o più organizzazioni internazionali, essendoci alcune spie od infiltrati nel movimento, ma, essendo opportunamente monitorate da uno o più agenti segreti che lavorano per le Nazioni Unite ed/od altro ente internazionale. Così, Giurastante e Parovel, le due colonne portanti del movimento, possono venire ben consigliate e guidate sul da farsi in moso che le eventuali spie non possono fare niente. Forse, anche per questo motivo il vero movimento non ha intrapreso l'auto-governo. Il potere all'Italia nel TLT dovrà essere tolto dalle Nazioni Unite con l'appoggio internazionale di una o più nazioni. NOTA: Se un calcolo diretto mi è difficile o impossibile, al limite, mi accontento di un calcolo in parte indiretto e per presunta compensazione. NOTA: A volte conviene interrompere prima di arrivare al punto di farsi sollecitare ad andare via, altre volte, no, ed in alcune situazioni facendo la cosa per sistema può esser meglio non farsi sollecitare più, non tanto per bisogno, ma forse, essendo convenevole. Se poi io devo staccare prima per poter fare un'altra cosa prima che scada il tempo, ovviamente, dovrei riuscire a staccar prima. NOTA: Potrebbe essere un peccato compiere un gesto che viene subito considerato immorale e poter far decadere per se stessi un alto incarico che sta per essere stabilito alla improvvisata e nella totale inattesa da parte della gente. Si, riequilibrio e saggezza ci vuole, specie se un contesto potrebbe cominciare a maturare, ma, se non, allora pace, e forse anche meglio sotto un eventuale aspetto. NOTA: Io non vorrei creare per delega una azione violenta contro un mio in realtà buon amico, inoltre, sapendo che anche io non lavoro, non posso indagare e dire più che tanto sul perché la sua fidanzata non lavora standosene seduta per ore ed ore con il telefonino in un centro commerciale. Lui dice che lei essendo senza residenza non può trovare un lavoro, tuttavia, sono affari suoi e non è questo il punto. Io voglio solo accertarmi che lei sia pulita e che non abbia in mente disegni dannosi per assicurarsi un po' di sostentamento che però avrebbe potuto togliermelo a me, nel caso lei e lui non fossero stati fino ad ora dei veri amici. Io desidero solo avere risposto ad alcuni quesiti ed incertezze. Nel mondo in cui viviamo e nel esagerato amore per i soldi, stare un po' attenti e tentare di conoscere meglio con chi si ha a che fare può essere doveroso e saggio. Se mi va male, sarebbe stato inutile che dopo provassi sentimenti negativi anche nei confronti di Dio, naturalmente. NOTA: Che dire se io ho una tendenza impura e se spesso la sfogo in un posto sbagliato ma in apparenza sicuro e senza fare niente di male? Al primo discorso sospetto nei miei confronti, dovrei stare molto più all'erta od abbandonare il posto, anche se di fatto il più comodo e pulito. Uno potrebbe anche esporsi di più ma facendo solo le cose convenevoli pur essendo da solo e sperando di essere scoperto di modo da togliere almeno per un po' eventuali dubbi a qualcuno, tuttavia, essendo doverosa maggiore prudenza od ancor meglio l'abbandono della cosa impura sia la che da per tutto. NOTA: Negli anni, pur non essendo appassionato di calcio, anch'io ci tenevo ad una fotografia di Mazzola o di una intervista scritta sud una rivista di Mazzola o nei confronti di Mazzola. NOTA: Che dire se io ho una tendenza impura e se spesso la sfogo in un posto sbagliato ma in apparenza sicuro e senza fare niente di male? Al primo discorso sospetto nei miei confronti, dovrei stare molto più all'erta od abbandonare il posto, anche se di fatto il più comodo e pulito. Uno potrebbe anche esporsi di più ma facendo solo le cose convenevoli pur essendo da solo e sperando di essere scoperto di modo da togliere almeno per un po' eventuali dubbi a qualcuno, tuttavia, essendo doverosa maggiore prudenza od ancor meglio l'abbandono della cosa impura sia la che da per tutto. NOTA: Per quanto si possa soffrire sul momento e per qualche giorno, la risposta potrebbe essere: te meti il gesso e po bon! NOTA: Che dire se mi trovassi da solo con Ettore Rosato in un gabinetto in un bel ristorante in Carso. Non gli direi assolutamente niente, salvo che, lui non inizi a dirmi qualcosa, ed, essendo completamente calmo e quasi del tutto indifferente. A. G. ha detto che ci sarebbe stato Ettore Rosato in un ristorante di Sagrado? Come siamo andati li, il 13 settembre 2015 c'era Ettore Rosato con la sua famiglia. NOTA: Ad una conoscenza forse che non ci arriva ma che è pure mal motivata correndo a stupide motivazioni e desideri, io parlo di una cosa importante che subito ci riguarderà a tutti noi triestini, eppure, lei salta sud un altro argomento importante a cui gli ho già dato infinite spiegazioni? Visto che mi manifesta perenne n.p.c. su tutte le cose che lei non vuole sentire, e, visto tutto il rapporto futile e suo modo di pensare, meglio se io mi decido una volta per tutte di non aver più niente a che fare con lei, ma, al limite, senza dirglielo direttamente, ma, facendo ed andando subito via. NOTA: Può esser meglio non ignorare i brutti presentimenti, tuttavia, meglio anche verificarli e senza diventare paranoici, comunque, il parlare ed il tempo che passa può equilibrare, altre volte invece, l'inganno è sempre o per un poco in agguato. NOTA: Per me può non essere facile valutare una possibile grande notizia riguardo a me, specialmente, se in coincidenza con la richiesta di un favore delicato da parte mia a cui alcune persone fedeli mi hanno sconsigliato di acconsentire. NOTA: Perché tutto al ultimo momento? E perché non vi si è iscritta alle case popolari? La prima e in parte la seconda questione sono forse risolte, tuttavia, io dirò, si, o, no, solo quando ne sarò quasi del tutto sicuro. NOTA: Il mio amico può essersi abbagliato nel parlare sul TLT non avendo buona conoscenza, e quindi, prima di farli un favore basato molto sulla fiducia, io dovrei valutare i pro e contro, lasciar riposare un poco la questione e senza sentirmi alla strette per decidere se acconsentire o non al favore che mi è stato chiesto e sopratutto facendo ancora alcuni accertamenti. Se dopo io do l'ok e i problemi non ci sono, il favore io lo posso concedere anche per un anno se in sicurezza e senza brutte sorprese non pattuite, se non di più. Per eventuali problemi con lo Stato italiano che può rendere difficile alcuni servizi e documenti causa la burocrazia io posso controbattere allo Stato italiano ed avvalermi sul difetto di giurisdizione. Come dire, io non posso essere accusato di truffa aggravata allo Stato italiano, ma, se farò il favore io avrò soltanto fatto un favore ad una amica in difficoltà il cui "fidanzato" e pure mio amico. NOTA: A volte la persona un po' più cruenta, con il carattere da smussare e tagliente in alcune sue affermazioni, può risultar essere più sincera ed affidabile della persona particolarmente calma, gentile e in giacca e cravatta, e quindi, per estensione, non sempre l'esperienza della signora anziana gli è di buona consigliera. NOTA: Non tutto quello che viene detto può esser detto correttamente nei dettagli, ma, lo stesso essendoci sincerità, inoltre, anche se una persona sembra quasi volerci disturbare, può aver tenuto un comportamento o fatto una cosa senza neanche volerci disturbare di proposito. Spesso e volentieri, per analizzare bisogna cercare di mettersi nella posizione mentale e circostanziale della persona. NOTA: L'intendimento sud una parte del allegato ottavo ha contribuito a salvarmi la vita ed i computer al Giulia si sono interrotti per provvidenza divina? Probabilmente, no, comunque sia, se nel mio intimo non ho preso tutte le distanze la trappola può esserci ancora, salvo che, effettivamente sia tutto ok e nessun tranello contro di me, tuttavia, sul da farsi deciderò con calma la prossima settimana, e dopo, o, si, o, no, e, fine. NOTA: Prima di farsi appoggiare in modo violento e spietato, pensando di avere tutte le ragioni, meglio accertarsi molto a fondo di come stanno le cose ed essendo la persona sospetta disponibile e calma, meglio cercare di parlare, di approfondire e di mettere in chiaro le cose che forse non c'è complotto verso di me. NOTA: Un applauso o lode sincera, specie se fatta singolarmente e personalmente, la si può distinguere come tale se lo è o non lo è. NOTA: La non amicizia può essere evidente anche da alcuni comportamenti poco visibili che denotano non vero interessamento alla persona, ma piuttosto, il desiderio di volerla condurre in un binario di presunta amicizia per poi ingannarla ed eventualmente portarla in circostanze terribili e difficoltose da rimediare. Non può esserci tanto strano inganno se dietro ci fosse soltanto il bisogno di avere a disposizione una formalità burocratica. Ma, più che scrivere devo capire, convincermi ed allontanarmi. Io disdico l'appuntamento decisivo inventando una scusa da coincidenza eclatante od un coniglio da 80 kg proprio come lui ha fatto con me, e, di più per rendermi contento sul mio e convincermi sul suo. NOTA: La troppa pressione a livello emotivo più alcune incoerenze può emanare un odore di truffa. Se nel giro di due giorni io non riesco ad avere neanche un straccio di prova e di conferma incrociata, posso avere la minima fiducia sulla onestà e buona intenzione del mio presunto amico, non da poco, con alcuni atteggiamenti strani, seppure positivo sotto altri ambiti? Si, la positività spesso può avere dei scopi ben precisi, tuttavia, non va bene neanche pensare troppo male per poi rimpiangerci sopra. NOTA: A me può far più paura ciò che potrebbero pensare due possibili falsi amici che il fatto di poter essere osservato da degli agenti segreti del ONU. Mi può far timore una buona conoscenza sulla psicologia della massoneria che inventa situazioni, che detiene una grossa incoerenza, che si appoggia a cose reali, e, che per giunta cerca di convincermi con troppa insistenza e tutto in soli tre giorni come se fosse per non darmi il tempo di riflettere, Nel caso dei veri truffatori, l'affare viene proposto sul momento o dalla sera alla mattina, ma dopo, con la estensione se il pesce può ancora abboccare, ma, senza che il truffatore si senta come se stese entrando in una trappola. NOTA: Tuttavia, parlando con calma, chiarendo alcuni particolari, se altri particolari sono possibili, una semplice verifica, più un'altra verifica al esterno, può costituire da prova per farmi sentire più sicuro nel fidarmi di un mio amico, se tale è, e per fargli il favore, tuttavia, prendendo un'altra misura di sicurezza. Se invece la persona con cui ha parlato il mio amico fosse un agente, non dell'ONU, ma, in combutta con il PD, comunque sia, nel suo modo di parlare il mio amico non mi avrebbe raccontato cose troppo fantastiche ma in modo sincero anche se non corrispondenti alla realtà. Una eventuale combutta tra il presunto agente segreto e lui per dare più credibilità alla sua versione al fatto che io posso fidarmi? Ok, la discussione è risolta, avendo io una verifica collaterale derivante da una cosa che ho fatto prima, e quindi, che il mio amico non si preoccupi, ossia, mi è solo venuta in mente una questione da avvocato del Diavolo che trova ogni cavillo od indizio. NOTA: Quando si ricevono informazioni ed intendimento da una persona, bisogna capire se la persona ha buona conoscenza ed intendimento e se la persona è sincera in tutto il suo modo di parlare ed avendo o non avendo avendo false sfumature nel suo modo di ragionare e di collegare. NOTA: Una persona che all'inizio e anche dopo mi è parsa simpatica e con un certo grado di bontà? Ma, le ambiguità, le troppo coincidenze, le troppe balle pre confondermi e/o per riempirmi di vana gioia, una versione sostenuta a spada tratta ma poi smentita del tutto, ecc, ecc, alla fine mi ha tolto quasi tutta la fiducia nel mio ex amico, più, la mazzata finale grazie alla sua fidanzata che mi ha confessato il complottismo del mio presunto amico a mio danno. Per un "momento" io ho pensato che il mio amico potesse aver programmato le cose per togliermi la casa, i soldi e spingendomi al suicidio, tuttavia, questo tragico dubbio pur troppo mi si è affievolito di moto e sono tornato in me stesso dopo aver parlato con lui, chiarito alcune cose su cui anche lui si può esser spiegato male, avendo una prova di conferma su un importante particolare, e, avendomi dato tempo e calma sul decidere se concedere la residenza alla sua fidanzata dopo alcuni debiti accertamenti che io desidero fare. Se dopo io non ho problemi, la residenza posso lasciargliela anche per un anno o più, basta che sia sicuro di non avere brutte sorprese. NOTA: Per alcune persone anziane forse anche mezze invalide, una persona di 50 anni può apparire come giovanissima, ma, non essendolo più, naturalmente. NOTA: Un comportamento che può sembrare fuori luogo e sporco, in realtà, potrebbe essere a favore della pulizia, e quindi, la persona che vede dovrebbe sempre poter pensare e/o chiedersi sul fatto se quello che gli appare si verificherà realmente nella realtà, e, ovviamente, di persone con buon senso e discernimento, che spesso si chiedono sul perché e come, c'è ne sono, e, non tutti sono stupidi. NOTA: L'attuale capitalismo che spesso nel nome del profitto può anche ucciderti: sgobba ammalandoti o produci, consuma e crepa. NOTA: Forse che si o forse che no: pur non avendo le prove, se io sono sicuro che un mio "amico" voleva truffarmi ed avendo notato da diverso tempo un suo atteggiamento strano e senza interesse sia per quello che credevo che per le esigenza della mia persona, io non esito a mollarlo per sempre togliendoli anche l'amicizia su fb, ed eventualmente, lasciandoli un ultimo messaggio come deterrente a mia difesa. NOTA: Per un "momento" io ho pensato che il mio amico potesse aver programmato le cose per togliermi la casa, i soldi e dopo spingendomi al suicidio, tuttavia, questo dubbio tragico ma probabilmente giusto mi si è affievolito di moto e sono tornato in me stesso dopo aver parlato con lui, chiarito alcune cose su cui anche lui si può esser spiegato male, avendo una prova di conferma su un importante particolare, e, avendomi dato tempo e calma sul decidere se concedere la residenza alla sua fidanzata dopo alcuni debiti accertamenti che io desidero fare. Se dopo io non ho problemi, la residenza posso lasciargliela anche per un anno o più, basta che sia sicuro di non avere brutte sorprese. NOTA: Avrei potuto trovarmi in casa una persona indesiderata e/o senza avergli dato il consenso, in quanto, con il certificato di residenza io temo che uno possa farsi aprire la porta. Poi, io avrei cercato di mandarla via e forse mi sarei assorbito una denuncia per violenza ed abuso sessuale, e dopo, un tentativo legale per mettermi in prigione farmi pagare i presunti danni e perdendo la casa e tutto quello che ho. Non grazie, troppo rischioso, oltretutto, perché mi è stata presentata questa urgenza di concedere il certificato di residenza con soli tre giorni di lasco? NOTA: Se la persona è discutibile e la versione di accomodamento per convincermi, contiene alcuni dettagli falsi ed un contesto inverosimile, molto probabilmente tale amico desidera ottenere la mia residenza per truffarmi e/o per sfruttarmi e rendermi schiavo. Forse, lui e lei non mi avrebbero creato problemi, e, lei nano avrebbe mai cercato di venire a casa mia, per giunta, con il supporto della polizia, tuttavia, visto il contesto, una carta scritta ed una promessa può non bastare. Ma, un particolare non veritiero, ad esempio, sul fatto che non si può fare subito la residenza generica presso il comune quando invece è possibile, mi viene da fiutare a naso che tale manovra può essere per derubarmi e per mettermi in situazioni problematiche per loro interessi. NOTA: Al limite, qualche suggerimento io potrei cercare di darlo a Giorgio Marchesich, ma, senza esprimergli tutto quello che penso e tutto quello che io ho espresso al movimento, in quanto e sopratutto perché i sui motivi potrebbero non essere del tutto sinceri e trasparenti. NOTA: Marchesich si è servito di molti scritti di Giurastante, comunque, nel parlare del trattato di pace e di Federico Frezza, anch'io ho spinto Giorgio a scrivere qualcosa su questi due argomenti, tuttavia, niente di importante. Ma, ci sarà una reazione da parte di Prodani per i messaggi che gli o mandato, o almeno, se non per i miei massaggi, dalle circostanze contingenti, ad esempio, quella del 9 novembre? Purtroppo anche questo sentore italiano ha sfruttato le analisi di Giurastante, ma, almeno senza dare contro al movimento e ponendo dei quesiti sia a Roma che alla politica locale. NOTA: Quando per la ennesima volta la sua fidanzata si è ribellata, mi ha confessato la sua relazione interpersonale con un certo Dino che lavorava alla discoteca Mandrachio con lui, avendo Dino assunto Alberto nella sicurezza. Quando in macchina e fuori dalla macchina C. ha parlato di questo Alberto si è irritato oltre modo rendendo molto più evidente la sua complicità, non la sua innocenza. Molti miei sospetti e dubbi sono stati confermati e/o chiariti, tuttavia, di questa relazione con Dino, fratello di Massimiliano, il presunto agente segreto, io non potevo sapere se non, quando C. mi ha messo in guardia su di questo dopo la sua ennesima baruffa con albero scaturita per il continuo raccontare balle di Alberto nei miei confronti. Massimiliano de Palma, apparente braccio desto di Giorgio Marchesich, dovrebbe essere una brava persona, tuttavia, in questi ultimi tempi essendo stata un poco tirata dentro nel vortice di suo fratello Dino. Suo fratello essendo quasi sicuramente protetto dalla massoneria e/o da persone comunque influenti, è stato molto abile ed intelligente nel farsi dare tanti soldi da molte donne sui 50 anni e relativamente benestanti, più, un furto in banca con la complicità del direttore di banca e simili. NOTA: Una bambina di due anni dopo avermi visto mentre subivo un abuso di potere, temendo che io fossi sparito mi ricorda per più volte davanti a sua nonna? Probabilmente avendomi conosciuto ed avendo fatto piccole cose insieme, lei mi voleva bene. Ma, dopo aver subito una rinuncia per cercare di essere onesti o dopo aver subito una ingiustizia, a volte, Dio può provvedere guardando la situazione a favore della persona che ha subito. NOTA: Come il TLT sta avendo molta difficoltà a liberarsi dalla occupazione italiana essendo ormai passati già 60 anni, così, avendo io delle fobie da oltre 40 anni e vivendo da solo da circa 30 anni, e quindi, avendo acuito una fobia in particolare, mi è molto difficile liberarmi dalla fobia sia nel modo di pensare che di agire. NOTA: Come può esser facile non accorgersi che la parte di un arto sta andando in congelamento, così, può esser facile non accorgersi del tempo cronologico che viene sprecato fino al momento in cui sta per scadere, e quindi, rendendosi conto della urgenza quando ormai è troppo tardi. NOTA: Alcuni consigli mi sono arrivati al momento giusto e/o all'ultimo momento per rendermi un consigliere completo e attendibile, specialmente in questi ultimi tempi spesso mi è capitato. NOTA: Se la persona appare troppo generosa o ruffiana, può esser meglio prendere le distanze non accettando più niente, oppure, facendo i debiti accertamenti e richiedendo alcune garanzie a scanso di equivoci ed improvvisate, e forse, potendo esserci buona fede e solo necessita di legittimo aiuto, si può acconsentire, si, anche per aiutarci ed essendo amici. NOTA: Anche se l'aiuto sembra non essere più disponibile da parte di un amico e anche se le cose sembrano che non si possano smuovere, in parte, per colpa del sistema, dopo, l'amico può offrirsi volontario per l'aiuto ben prima della scadenza, si, solo un po' di pazienza e fiducia. A volte per la troppa ansietà, voglia di dare accertamento e cosa a cui ci si tiene, si può chiedere una seconda volta l'ora o riparlare sud un argomento per accertarsi che la persona amica possa avere il giusto intendimento della ultima novità. NOTA: Io posso evitare di fare alcune cose e mostrarmi convenevole per evitare di irritare alcuni tipi di persona, tuttavia, che dire se una persona non cerca di dirmi sinceramente cosa pensa del nostro rapporto interpersonale e se mi vede troppo avvicinato a livello intimo, ma, invece di dirmelo in modo schietto per moderare ed aggiustare il rapporto presumibilmente troppo stretto, questa persona mi ferisce in profondità ed essendo io troppo sensibile? Al limite, mi distanzio per un poco o per sempre dalla persona ed eventualmente tenendo da ora in poi solo un rapporto formale o facendo qualcosa con lei solo se necessario. NOTA: La propria perseveranza nella presunta buona presenza con vanto di maggiore intelligenza e di non inciampo, non dovrebbe essere ragione di vanto neanche nel proprio intimo nei confronti di un'altra persona apparentemente meno intelligente ed anche lei connessa alla verità. NOTA: Se io faccio una fermata anomala o strana per chi eventualmente mi vede, io potrei temere un qualsiasi rumore strano pur non avendo fatto niente di male, ma, proprio per la situazione di possibile malinteso. A volte, può esser meglio non rischiare di mettersi in alcune circostanze od apparendo come qualcuno che ruba pur non facendolo. Tuttavia, non c'è soltanto questo di anomalo, ma, pure nel nostro intimo ed a livello spirituale. NOTA: Anche se si segue una procedura o prolungamento per sistema, quando c'è una richiesta importante che assolutamente richiede la procedura e/o il prolungamento od un qualche cosa addizionato ad esso, al limite, lo stesso si può dare l'ok senza aggiungervi niente. NOTA: Ma se occorre gli uccelli sbattono le ali, ma, se occorre, noi che facciamo? Noi sbattiamo per terra! NOTA: Vedendo una o due banconote per terra, oltre che il normale timore, ma d'altronde, io posso reputare la cosa troppo bella ma anche temendo di essere preso in giro per aver raccolto delle banconote false. Ma, se false non sono, e, avendo subito valutato e/o capito al volo la circostanza? NOTA: Se io sono di pochi mezzi ed ho ancora pochi soldi per il mio sostentamento, se trovo dei soldi per terra dovrei prenderli sempre ed andarmene via? Anche se nel mio intimo potrei volerli sempre prendere, nonostante un eventuale timore sul momento, forse, in alcuni casi posso cercare di ritornarli, magari, aspettandomi di ricevere un compenso. NOTA: Ci sono circostanze propizie e di messa in discussione che forse preferirei non incontrare, ma, affrontandole dovrei agire nel modo in cui posso avere minori rammarichi. Certo, il fare la cosa giusta da parte di Dio e con la coscienza a posto, dovrebbe avere la priorità. NOTA: A volte può capitare che una persona si dimostri estremamente generosa, ma, che trovando per terra dei soldi che non hanno nome, prendendoseli certamente, e, anche se c'è un indizio per farli riavere al legittimo proprietario. Dopo, ovviamente, da parte di chi è onesto può esserci un po' di timore a non prendergli ma di fidarsi di un terzo. Quanto meno, per dei soldi trovati senza documenti, io mi aspetterei almeno il 10%, se non, il 20%. Ma, la prossima volta che trovo dei soldi per terra mi farò più furbo, e anche se c'è un indizio ed una presunta onestà da parte di un terzo? Non in pochi mi hanno consigliato di prenderli, e, essendo questi persone oneste. Tuttavia, vedrò! NOTA: L'attesa può essere peggio della prova, inoltre, la disputa o l'avventura può essere molto più temuta rispetto a quello che effettivamente può esserlo, tuttavia, a volte succede al contrario, specie se uno tende ad essere un incosciente. NOTA: Può esser giusto vincere le paure e gli istinti del corpo che ci fanno restrizione, tuttavia, senza esagerare, e, questo vale anche quando si ha freddo ma si vorrebbe fare una nuotata in mare dove l'acqua e/o l'aria circostante può cominciare ad essere abbastanza fresca. NOTA: Ok fare dei favori grandi agli amici, ma, se si stabilisce un limite ed un termine di tempo prima del eventuale adempimento in senso pieno di una cosa, fare accordi precisi ed inamovibili per non avere brutte sorprese ed eventuali dispute. Non può verificarsi? Se non, tuttavia, non olo si può escludere al 100%. NOTA: Quando si è sicuri in merito alla veracità di una cosa, lo si può dire con determinazione, non pensando, ma, essendo sicuri. Non ci credi nonostante le prove? Problema tuo. NOTA: I soldi non hanno nome e se vengono trovati in un angolo od in mezzo ad un viale, può essere giusto che chi gli trova se gli tenga, salvo che, volendo essere onesti, pur trattandosi di soli soldi senza documenti, ci sia la possibilità di risalire a chi gli ha persi. Il 21 settembre quasi alle dieci di sera io ho trovato circa 200 Euro in due banconote da 50 Euro ed in altre banconote di formato più piccolo, più, un biglietto multiplo per il bus per dieci timbri. Il ritrovamento lo ho fatto in mezzo al Viale 20 settembre al numero 10 e vicino ad un tavolo del Bar gelateria La Siciliana. Nessuno si è accorto dei soldi, come facilmente si verifica essendo una circostanza per così dire troppo bella, inoltre i soldi che si stavano spargendo causa il vento di bora. Io avrei potuto prendergli tutti senza problemi, tuttavia, mi sono fidato di darli al barista che forse due ore più tardi gli ha restituiti al proprietario che gli ha persi, essendo stato molto distratto. Al limite, invece di dargli al Bar, ma, volendo rimanere onesto, avrei potuto prendergli tutti, contarli bene, e, dando il mio nominativo al Bar da cui tavolo io sapevo che erano stati dimenticati. Se fosse venuto il legittimo proprietario, dicendomi più o meno il giusto importo, io glieli avrei restituiti, aspettandomi che mi dia il 10% come compenso per averli trovati e restituiti. Qualche minuto più tardi, forse, gli avrebbe trovati il cameriere e forse restituendogli se onesto, tuttavia, con il vento di bora probabilmente le due banconote da 50 Euro sarebbero state ulteriormente disperse e prese da qualcun altro. Se io metessi un annuncio sul giornale e questo venisse pubblicato, colui che ha ritrovato tutti i soldi, mi avrebbe dato come compenso il 10% in segno di gratitudine? Questa è la terza volta che trovo dei soldi o un portafoglio con speranza di risalire al proprietario. Anche se non ci guadagnerò niente, forse, Dio “non è istriano” ricorderà il mio gesto favorendo alcune situazioni intorno a me. NOTA: uno può essere onesto quando trova un portafoglio con dentro i soldi e i documenti, o, in situazioni identificabili, mentre, potrebbe prendere posizione contraria conto un biglietto del bus troppo costoso per colpa dell'Italia. Io mi oppongo senza nascondermi e senza trucchi, tuttavia, senza espormi inutilmente e usufruendo di eventuali rallentamenti del controllo su di me a causa di altri utenti senza biglietto. Io posso sia contestare l'autorità del controllore che oppormi al fatto di obliterare un biglietto con tanto di tasse italiane dirette ed indirette, ma, pur sapendo di usare un servizio che dovrebbe essere “sempre” pagato. NOTA: Situazioni di attesa che al limite potevano esserci evitate tuttavia non va bene essere schizzinosi ed esigenti su certe cose ma meglio essere ragionevoli e calmi e gentili, tuttavia, forse non facile se la rabbia va alle stelle. NOTA: Servizi cosi faticenti e così da st-zi, eppure, i corrotti alla 'tagliana prosperano ancora con la pancia in se NOTA: Sebbene la cosa nuova e il nuovo sistema possa avere alcune cose incompatibili con il sistema precedente in auge fino ad oggi, lo stesso, può avere un buon funzionamento, tuttavia, meglio se non ci fossero state queste incompatibilità, comunque, potendo esser facilmente sorvolate. NOTA: La persona rozza che continua a fare buona parte delle proprie scelte in modo stupido nonostante i buoni consigli, può esser meglio lasciar perdere ed eventualmente tenendosi lontani anche quando questa persona stolta si mette in una disputa con un'altra persona altrettanto stolta, o, poco via. NOTA: Una azione innocua ma strana ed in contesto anomalo, può spingere al malinteso, se non di più. NOTA: Una azione può essere lecita e non dare danno, ovviamente, non se la fanno tutti quanti, tuttavia, generalmente non serve dire: non devi farlo perché se dopo lo cominciano a fare tutti la situazione diventerebbe problematica. Tuttavia, ci sono delle cose che generalmente tutti non si metterebbero mai a fare, e quindi, non esistendo il problema. Ovviamente, per cose e circostanze c'è anche l'emulazione che si moltiplica, tuttavia, spesso si può capire se tale emulazione si può moltiplicare a due o più persone o se la faccenda estrema è al quanto remota se non impossibile. NOTA: (Lo fanno i professori e lo faccio anch'io: Copiata e incollata): In soli 3 giorni c'è stata una reazione stupenda! Oltre 500,000 avaaziani si sono già uniti all'appello: ora arriviamo a 1 milione, facciamolo finire su tutti i media messicani e pretendiamo giustizia. Il corpo torturato e senza vita del giornalista Rubén Espinosa ci ricorda tristemente che il Messico è uno dei posti più pericolosi al mondo per chi racconta la verità. Unisciti alla lettera di centinaia di giornalisti e scrittori contro la violenza sui giornalisti, la pubblicheremo con un milione di firme da tutto il mondo sui giornali più importanti del Messico: il corpo torturato e senza vita del mio collega Rubén Espinosa è stato trovato pochi giorni fa assieme a quello dell’attivista per i diritti umani Nadia Vera, e a quelli di altre tre donne. Se vuoi raccontare la verità in Messico, una delle prime democrazie dell’America Latina, oggi rischi la vita: Rubén è già il 14esimo reporter assassinato nello Stato di Veracruz, dove i giornalisti vengono minacciati apertamente dal governatore locale. E quasi nessuno di questi crimini viene risolto. Ma questo caso ha scatenato una reazione senza precedenti, con migliaia di persone per le strade, e la notizia su tutti i giornali nazionali e internazionali. In pochi giorni, centinaia di artisti, scrittori e giornalisti, tra cui Noam Chomsky, Gael García Bernal e Salman Rushdie, hanno firmato una lettera aperta chiedendo giustizia per tutti i giornalisti messicani, uccisi solo per aver fatto il proprio lavoro. Il governo ora è in difficoltà, e noi possiamo aggiungere un’enorme pressione internazionale con oltre un milione di firme, pubblicando la lettera sulle prime pagine dei quotidiani messicani, e dimostrando che da tutto il mondo siamo pronti a lottare per la libertà d’espressione in Messico. Sottoscrivi subito anche tu l’appello: Il Messico sarebbe una democrazia ma è anche uno dei posti più letali al mondo per i giornalisti, al pari di Paesi in guerra come Iraq, Afghanistan e Somalia. E da quando c’è il presidente attuale, Peña Nieto, gli attacchi contro i media sono aumentati dell’80 per cento. Negli ultimi dieci anni i Cartelli hanno devastato il Paese con una violenza senza precedenti per controllare il mercato della droga, assassinando una sfilza di giornalisti che investigavano su di loro. Ma la maggior parte è stata uccisa per aver denunciato il coinvolgimento di politici corrotti. Io parlo per esperienza personale. Le minacce di morte hanno accompagnato tutta la mia vita da giornalista in Messico e mi hanno obbligata ad abbandonare più volte il mio Paese. Sono stata anche torturata e sbattuta in carcere da politici corrotti. Rubén lavorava da anni nello Stato di Veracruz, dove da quando è diventato governatore il losco Javier Duarte sono già stati assassinati 13 giornalisti. Duarte minaccia sistematicamente e apertamente i reporter e l’ultima foto scattata da Rubén l’aveva così indispettito che aveva fatto ritirare la rivista che l'aveva pubblicata da tutte le edicole della capitale. A giugno Rubén aveva confidato ad alcuni colleghi di essere seguito da uomini in divisa. Qualcuno dal governo lo aveva minacciato direttamente, dicendogli: “piantala di fare foto, se non vuoi finire come Regina” riferendosi a Regina Martinez, giornalista, assassinata nel 2012. Ma la tragica morte di Rubén può essere decisiva per mettere fine a questa violenza. Migliaia di persone si sono radunate a Città del Messico per chiedere giustizia, e se ci uniamo a loro e pubblichiamo questa lettera sulle prime pagine di tutti i giornali, metteremo un’enorme pressione al governo dimostrandogli che persone da tutto il mondo vogliono giustizia ed azioni concrete contro la violenza. Unisciti all'appello affinché i giornalisti in Messico e in tutto il mondo possano svolgere il proprio lavoro senza rischiare la vita: Ogni volta che la libertà di espressione è stata in pericolo, la comunità di Avaaz è sempre stata presente. Ora possiamo sostenere chi con coraggio difende verità e diritti umani in Messico. Ricordiamogli che non sono soli: questa è vera solidarietà internazionale, che dà a chi è in prima linea il coraggio per cambiare anche la realtà più atroce. Noi non rimarremo in silenzio. Lydia Cacho, giornalista messicana ed attivista per i diritti umani, insieme al team di Avaaz. Sono diventata una schiava a 5 anni. Ogni giorno badavo agli animali, e ogni notte venivo stuprata dal mio padrone. Era l’unica vita che conoscevo, e vi giuro che pensavo fosse normale. Perché nel mio paese, la Mauritania, centinaia di migliaia di persone vivono ancora in schiavitù. Ma io sono stata fortunata: mio fratello è riuscito a scappare, ha trovato un’organizzazione che lotta contro la schiavitù e gli ha chiesto di liberarmi. All’inizio non volevo assolutamente che mi portassero via: non riuscivo a immaginare una vita senza i miei padroni, senza dover lavorare ogni giorno, anche quando ero incinta o a un giorno dal parto. Era l’unica vita che conoscevo. L’uomo che mi ha salvata, e che ha dedicato tutta la vita a liberare migliaia di persone come me, ora per questa lotta è stato messo in carcere. Ma tra 4 giorni ci sarà un ricorso in tribunale e possiamo liberarlo. Se ci aiuterete da tutto il mondo, a centinaia di migliaia, chiedendo la libertà di Biram Dah Abeid, potremo permettergli di continuare la sua lotta contro la schiavitù. Firma ora: Gli schiavisti stanno facendo pressione in ogni modo per mantenere la situazione attuale, ma in Mauritania l’opinione pubblica sta cambiando. E io credo che anche il nostro presidente possa cambiare idea: in passato, messo con le spalle al muro, ha rilasciato prigionieri politici, compreso lo stesso Biram. Firma ora per liberarlo di nuovo: Con speranza e riconoscenza, Haby mint Rabah, insieme al team di Avaaz. Nota da Avaaz: La Mauritania è il paese con il più grave problema di schiavitù al mondo. Oggi si stima che fino al 20% della popolazione viva in catene. Sono persone nate schiave, oppure vendute, sfruttate, stuprate. E proprio come la storica tratta degli schiavi, anche questa nuova schiavitù si basa sul razzismo: colpisce quasi solo il popolo degli Haratin. La Mauritania è stato l’ultimo paese al mondo ad abolire la schiavitù, che è diventata un crimine solo nel 2007. Ma nonostante sia ufficialmente illegale, e ci siano una legge, un piano d’azione, e che il parlamento l'abbia recentemente dichiarata “un crimine contro l’umanità”, fino a oggi sono riusciti a condannare un solo capo schiavista. Le persone che denunciano questa pratica crudele e illegale vengono incarcerate e torturate. Biram, che è stato anche descritto come “il Mandela della Mauritania”, ha dedicato tutta la sua vita a combattere la schiavitù: ha ricevuto onorificenze dall’ONU, e si è anche candidato a presidente. Ma il governo ha ostacolato in tutti i modi la sua organizzazione, e ora è stato condannato a 2 anni di carcere per aver espresso pubblicamente le sue idee. 

NOTA: Il tanto scrivere, meglio se è un po' di meno e se è più specifico. NOTA: Dopo un accaduto spiacevole ma anche ok per mano della violenta polizia ferroviaria, probabilmente, istigata dal PD e/o da Federico Frezza ecc, ecc, un nemico che ne doveva essere al corrente del imminente volantinaggio presso la stazione: Ma, più che tanto non mi preoccupo, tante cose possono ancora accadere, ma, comunque sia, conoscendo la persona, io ho fiducia che testimonierà a suo tempo, se necessario, e, che farà subito la versione scritta ed eventualmente sotto giuramento. Lei è una molto di principio, e, non solo. NOTA: La denuncia verrà cestinata, ma, al contrario che dire se mi avessero fatto processare dallo stesso Federico Frezza? Pur non essendo una cosa piacevole, io confido che una qualsiasi cosa che succeda, dopo, sarà l'Italia a darsi la zappa sui piedi. NOTA: La polizia in un paese che si dice democratico, anche se di fatto Trieste non è Italia, dovrebbe essere al servizio del cittadino e voler proteggere il cittadino, proprio, come ha giurato, tuttavia, ci sono molti casi di combutta, di abuso di potere e di voler incastrare il cittadino pur non essendoci un vero e proprio reato, o, al limite, se c'è stato, una piccola omissione nei confronti del pubblico ufficiale, che poi, in contemporanea, spesso e volentieri, c'è anche una omissione da parte del pubblico ufficiale, ad esempio, il tutore del ordine dovrebbe sempre esibire un documento quando il cittadino glielo richiede, in quanto, non basta la divisa (e il distintivo) per identificare il pubblico ufficiale come tale con assoluta certezza. Poi, c'è il discorso sul fatto che il cittadino può prender paura in quanto non avendo fatto niente di male ma facendo una propaganda non gradita alla corrotta classe politica locale o nazionale, in tal caso, può anche temere per la sua vita tramite un abuso di potere che poi verrà trasformato in presunto incidente. Un detterete intimidatorio ad abbandonare la protesta da parte di cittadini che chiedono il rispetto dei loro diritti. NOTA: Un agente che nel proprio intimo è onesto e rispettoso del cittadino, volendolo proteggere e salvaguardare, pur essendo ignorante sud alcune cose, prima di agire con violenza per una cosa che potrebbe benissimo non richiederla, quanto meno si interpone non aggressivo e minaccioso verso il cittadino ed accertandosi con calma di cosa fa ed eventualmente chiedendo l'identità rispettando el regole a norma di legge, anche se generalmente i cittadini non chiedono una identificazione da parte del agente. A me non bastava sapere che i due agenti della Polfer mi volevano portare al commissariato della stazione, come per dire che dovevano essere degli agenti, in quanto, essendo non assicuranti e non avendomi rispettato, io ho chiesto tutto il necessario senza facilitarli, ma loro, hanno abusato del loro potere, per giunta, doppiamente fuori giurisdizione. (Causa altre priorità è passato più di un mese senza altro volantinaggio presso la stazione, ma, spero di ritornarsi sopratutto per il movimento che si deve dimostrare senza paura e senza ripiegamento). NOTA: In quella occasione sono venute in mio soccorso quasi 20 persone, compreso, Roberto Giurastante che ha anche difeso a gonfie vele la causa per Trieste Libera di fronte al ufficio della Polfer. Quelli di via Roma 28 molto probabilmente mi avrebbe lasciato li e forse pure dimenticandosi di me. NOTA: Per alcuni istanti di quel pomeriggio, (sebbene, io sapevo che il movimento mi veniva in soccorso e sebbene avrei potuto alzarmi prima da quella seconda sedia nel ufficio della Polfer, mi sono sentito come una persona finita. Avrei potuto subire un grave e nascosto procedimento di abuso di potere, compresa, la violenza fisica. NOTA: (Il primo e medio pomeriggio del 7 agosto per me è stato molto intenso, e, più significativo di quello che sarebbe stato se dopo 40 minuti finendo i volantini fossi andato al mare a Barcola): Il capo della Polfer si è scusato con Roberto Giurastante per il trattamento che ha subito un associato del movimento, dicendo che non riesce a tenere facilmente sotto controllo tutti i suoi agenti, essendo alcuni un po' troppo turbolenti. NOTA: Il pomeriggio è stato molto intenso e produttivo, sopratutto per le cose che sono accadute e che sono stat4e dette, ma, senza che io potessi sentirle. Forse, io avrei fatto bene ad alzarmi ed a voler andare fuori da quella stanza d'ufficio dove uno di loro ha verbalizzato la mia versione. NOTA: Tra le tante cose che ho detto, sarebbe stato meglio se avessi citato anche il difetto di giurisdizione e l'articolo più importante del 1952, tuttavia, poso cambia, importante è che l'invasore abbia compiuto una nuova gaffe nei confronti di Trieste Libera, cosa che cercheranno di far tacere anche se registrata anche dalle telecamere esterne ed interne della stazione, ma, che potrebbero venir cancellate o sovrapposte. NOTA: Se la Polfer mi avesse dato una copia dei due documenti che io ho sbagliato a firmare e di cui loro avrebbero dovuto darmi una copia, ponendomi dinanzi ad un discorso per esclusione tratto dal codice italiano, probabilmente, avrebbe potuto non sentirsi di archiviare od ancor prima cestinare la denuncia, come probabilmente, è stato o verrà fatto. Tuttavia, al limite, se la denuncia va avanti, ancor meglio, ma, se dopo io vincessi la causa, secondo la convenevolezza per la causa di Trieste Libera io mio consiglierò con l'avvocato e con Giurastante se mi conviene costituirmi causa civile o se lasciar perdere. Comunque sia, io mi sento ben protetto e senza problemi di spese giudiziarie o per l'avvocato; meglio di così! Certo. Una causa legale comporta anche delle spine. NOTA: Quando i due sbirri della stazione ferroviaria mi hanno il documento con atteggiamento minaccioso, io avevo appena finito di parlare con tre extracomunitari di colore sul marciapiede, e quindi, non ero neanche all'entrata o dentro la stazione ferroviaria, nemmeno in proprietà dello Stato Italiano. NOTA: L'Italia pur essendosi dimostrata inadempiente come governo fiduciario, spesso e volentieri, se può se pensa di poterlo fare, si mostra violenta e fascista, ovviamente, non essendo così tutti i suoi funzionari. NOTA: Al commissariato della stazione ferroviaria mi hanno fatto firmare due carte, una sulla dichiarazione che ho fatto e una sull'avvocato, ma, senza avvisarmi dei miei diritti in quel momento, senza avvisarmi del significato di tutte le frasi su quei documenti, facendomi credere che dovevo firmare, e sopratutto, essendosi rifiutati di darmi una copia almeno di una o di ambedue le carte, ma sopratutto, in riferimento di quella carta dove era stata scritta la mia versione dei fatti che poi ho firmato. Un poliziotto ha fatto un ragionamento ambiguo usando il codice italiano non esteso al TLT e facendo riferimento solo alle procedure in cui bisogna dare una copia, tuttavia, l'avvocato Longo mi ha confermato che le copie firmate da me avrebbero dovuto darmele, in quanto, potrebbero anche modificare il senso delle mia dichiarazione spostando qualche virgola, ecc, ecc, inoltre, quando i due poliziotti in divisa hanno rifiutato di esibirmi le loro generalità, hanno sbagliato nel rifiutarsi, eppure, io glielo ho chiesto per tante volte, come, ho chiesto per tante volte che mi dessero una copia delle dichiarazione che ho fatto. NOTA: Quando molte persone del movimento sono venute in mio soccorso presso il commissariato della stazione che probabilmente è stato istigato dal PD e/o da qualche capo, alcuni abbandonando un piacevole momento in barca e al mare, subito la polizia giudiziaria della stazione ha reso meno esposti i manganelli e le pistole, pur avendomi trattenuto dentro ancora per un poco (ed anche se sarebbero bastati soli 10 minuti, dal loro punto di vista, naturalmente). Nel portarmi dentro, nonostante fossero al corrente della attività che svolgevo e per conto di chi, mi hanno trattato e spinto al commissariato proprio come se fossi un criminale. Si, abuso di potere e sequestro di persona in quanto le generalità io le ho esibite. I due agenti hanno preteso un documento come se fosse in loro diritto farlo, ma dopo, hanno avanzato che io non ho dato le mie generalità, ma, non essendo al corrente che c'era un testimone in mio favore. NOTA: Ciò che sconvolge da parte dello Stato italiano, ma, non solo, non è soltanto la così ramificata ed intoccabile corruzione propensa anche all'omicidio di più persone nel nome dei buoni affari, ma anche, tutto il modo di pensare sia in Italia che in Europa ed a livello internazionale, e, con pochi individui, forse 7, che comandano il mondo. (Il gruppo, le diramazioni, il fato che le vittime siano sconosciute, di nazioni “nemiche”, lontane o in un altra parte del mondo, il vivere nel lusso, può far sentire sicuri ed al riparo i poteri forti i quali, come eletti di Dio, per ora, si potrebbero sentire quasi a posto anche a livello di coscienza). Che poi, quante gerarche e vari gradi di autorità che ci sono, e spesso, essendoci le autorità superiori che non fanno rispettare alcune norme alle autorità inferiori all'interno di uno Stato o di uno Stato occupante. NOTA: Quando si verifica una fatto grave o un episodio di mezza violenza, gli amici non perfetti possono subito diventare più amici nel proprio intimo, in quanto, ci si rende meglio conto dei veri nemici. NOTA: Non è una bella cosa quando si sfrutta la morte di una persona per motivi politici, mentre invece, il vero movimento è disposto a mostrare rispetto anche per una certa Erica Tozon che a un certo punto ha tradito il vero movimento, il solo completamente separato dall'Italia e con attenta causa legale. NOTA: Non merita rischiare la vita o di fare un brutto incidente solo per risparmiare due o tre minuti, ma nel contempo, io sono disposto a rischiare di non rispondere subito ai capitalisti da 70 nel tentativo di cominciare a costituire spada contro l'occupazione dell'Italia nel TLT. NOTA: Molta gente è troppo occupata nelle stupidaggini e nelle cose frivole e nella fretta per ricevere un volantino di Trieste Libera e per ascoltare una eventuale breve introduzione, tempo permettendo. Eppure, se solo lo sapessero, tutto questa causa legale, è anche negli interessi di molti di loro. NOTA: Come avrebbe risposto un mezzo duro ad un drogato nel caso avesse voluto fare il furbo con non restituendogli i soldi al giorno tale dei tali come pattuito? Il mezzo duro, amico di Giacomo gli avrebbe dato quattro ceffoni e dopo glieli dava. Ma, che dire se al 15% delle possibilità il drogato di nome M. dopo aver ricevuto quattro ceffoni, lo stesso, non gli avese dato i soldi non avendogli con se? Il mezzo duro gli avrebbe dato 8 ceffoni, e, il giorno dopo glieli restituiva. Fine del discorso. NOTA: alcune tecnologie sulla medicina oculistica non sono ancora arrivate in Italia, probabilmente, per favorire la continuazione più a pieno di altri affari nel settore della ottica. Tuttavia, quando subentrerà il riconoscimento del TLT, noi del movimento vinceremo di sicuro, i cittadini di Trieste potrebbero accedere a tutte le nuove tecnologie senza il bisogno di andare negli Stati Uniti. Tra queste tecnologie ci sono: le lenti bioniche; le gocce che risolvono il problema della vista, ovviamente, io non sono informato in merito alla forma ed il modo e per quanto tempo. Oggi di, anche in Italia o sotto l'occupazione italiana, è disponibile il cambio del cristallino con la correzione diottrica, ma, senza più la compensazione, più, le lenti a contatto molto morbide da poter mettere per un giorno, una settimana ed un mese. NOTA: A parte il programma della guerra legale e le prese di posizione secondo il programma e le varie nuove strategie, circostanze che vengono in contro nelle nuove circostanze, bisogna spingere l'Italia a compiere ca-te per mano di ufficiali troppo quadrati, così, si va a formarsi sempre più l'approssimarsi della "spada" che costringerà l'Italia ad andarsene ed a essere eventualmente pesantemente punita, diplomaticamente ed economicamente parlando. (Spesso mi spiace nel parlare o nel descrivere al condizionale, ossia, coglio pensare che di qui a presto l'Italia debba andarsene, per giunta, umiliata, e, anche se qualcuno può dirmi che non è da desiderare il male per il nemico ma soltanto che i miei diritti vengano fatti valere secondo le norme internazionali.) NOTA: Pur essendo rischioso, sarebbe stato bello se dopo il 15 settembre, (essendo al corrente sia l'ONU che i governi dei paesi firmatari, in merito alla scadenza per la Garuffi), se si fosse fatto gazebo di postazione nel atrio della Stazione Ferroviaria senza permesso e volantinaggio in tutta la stazione, e, se la Polfer mi avesse puntato la pistola, al limite, anche sparando ma senza ferirmi mortalmente, e, se le telecamere della stazione non fossero state chiuse o filmato scomodo cancellato e se anche il governo russo ed austriaco fossero venuti al corrente del abuso di potere della polizia italiana sia nei miei confronti che sopratutto nei confronti dei diritti dei cittadini di uno Stato che è occupato da 60 anni dall'Italia che ha firmato il trattato di pace del 1947 ma che lo ha anche violato, seppure in modo per lo più nascosto. Ovviamente, se i controlli sono mancati la responsabilità è anche a carico delle Nazioni Unite, tuttavia, il discorso è troppo lungo ed i se sono troppi. Tuttavia, molto probabilmente le telecamere non sono collegate ad internet ed i filmati vengono visionati solo se viene fatta una richiesta dal giudice. NOTA: Agenti della Polfer, carabinieri, finanzieri, si irritano facilmente quanto tu gli chiedi un documento di identificazione, eppure, loro sono tenuti per legge a dover esibire un documento se il cittadino glielo richiede. Se oggi io avessi una attività e venissero i finanzieri, immediatamente gli esibirei il difetto di giurisdizione e gli direi immediatamente che io non pago alcuna tassa allo Stato italiano, inoltre, se i finanzieri controllano per il pagamento delle tasse invece di fungere da contingente della NATO, stanno violando le norme internazionali che sono superiori a quelle dello stato italiano, tra l'altro, fuori giurisdizione e richiedendo tasse non estese. NOTA: Sembra che Barak Obama, in buoni rapporti con Matteo Renzi, non sia favorevole al riconoscimento politico del TLT, inoltre, Vladimir Putin non può esporsi troppo avendo la Russia troppi problemi con gli USA. Tuttavia, tale ostacolo può essere superato. Per una rapida liberazione del TLT, nonostante la maggioranza sviata, ci vole: gli USA, gli UK, la Francia, La Russia e la Cina. Il 15 settembre è scaduto il tempo per Francesca Adelaide Garuffi di rispondere, tuttavia, per accertarci della non risposta (o della risposta affermativa assai improbabile), il movimento di Trieste Libera – quello vero, deve aspettare fino lunedì 21 o martedì 22, il tempo massimo in cui può pervenire la raccomandata di risposta da parte della Garuffi, l'attuale Commissario di Governo. NOTA: Il regno d'Italia o l'unione delle tante repubbliche che un tempo, alcune delle quali, erano molto ricche, compresa la Sicilia, è nato appena intorno nel 1860 per mano del massone Garibaldi che ha unito quella che oggi è l'Italia attraverso della guerre molto cruente e sanguinarie, anche se i libri di storia non ne parlano. Sembra che Trieste molti secoli prima abbia chiesto di stare sotto l'Austria o in unione con l'Austria per essere protetta dal imperialismo spesso cruento della passata repubblica di Venezia. (Nelle scuole i maestri e professori non hanno mai insegnato l'ordinamento, la storia e la cultura di Trieste, ed in particolare, del TLT, e, neanche durante l'amministrazione militare angloamericana che fin dall'inizio l'Italia ha cercato di farci vivere come si trattasse di una occupazione. Dal 1947 al 1954 il governo militare americano ed inglese ha lavorato per il bene e negli interessi del popolo di Trieste e dintorni e nel interesse del porto franco internazionale di Trieste, tuttavia, anche molti cittadini anziani e nativi di Trieste hanno un brutto ma errato della zona A. Eppure, molti di questi cittadini difendono a spada tratta il neocolonialismo angloamericano, per giunta, non credendo nelle scie chimiche e credendo nella versione ufficiale del 11 settembre 2001). NOTA: Sebbene la situazione relativa al TLT sia inserita in un contesto internazionale, una cosa è il TLT e contesto attuale ad esso correlato, mentre, un'altra cosa è il contesto riguardante la politica internazionale e la cospirazione a livello globale, e quindi, ne consegue che, un bravo ed onesto giornalista, più, colui che ha sollevato il difetto di giurisdizione, pur lavorando molto bene ed essendo onesti, fanno un certo tipo di lavoro, mentre, chi analizza la cospirazione a livello globale fa un altro tipo di lavoro mentale. NOTA: Estate 2015: oggi di ci sono circa 770 falsi direttori di Equitalia non nominati con regolare bando di concorso, tuttavia, siccome lo Stato Italiano poggia le sue fondamenta e le sua struttura portante e le sue pareti divisorie sulle cose che non esistono, sulla truffa, sulla paura e sulla presunta autorevolezza con tanto di, tu non sai chi sono io, i 770 falsi direttori di Equitalia stanno bene allo Stato italiano purché riscuotano i crediti dai cittadini che non hanno tempo e che sono troppo oberati dalla burocrazia e dalle tasse esagerate. Tuttavia, se un cittadino è capace di fare la verifica, la fa e si accorge che Equitalia è venuta a riscuotere tramite un falso direttore, il cittadino po' contestare il recupero credito ed averla vinta in tribunale. NOTA: Essendo la situazione lunga e non facile da smuovere, inoltre, essendoci censura riguardo alla scomoda verità del TLT, può volerci un bel po' di spregiudicatezza, ma, con testa ed equilibrio. NOTA: Al ultimo presidio che verrà fatto a metà settembre ad uno dei confini del TLT, specialmente nella ultima ora, potrebbe esser favorita una coda esagerata di macchine, sia facendo perdere tempo agli automobilisti parlandogli più a lungo che mediante i divertenti giri di G. con lo scooter. Ma, se la polizia di oltre confine della Slovenia avesse avvisato le autorità italiane fuori giurisdizione e l'ANAS, che cosa gli avremo potuto rispondere? Beh. D'altronde visto che Il Piccolo di Trieste si è mostrato completamente di parte censurando ogni successo del movimento di Trieste Libera, noi dovevamo fare un qualcosa di più spinto per informare i cittadini locali e di altri paesi, inoltre, se volete fare qualcosa in ottemperanza della legge, perché non andate ad arrestare i delinquenti della gang locale del PD? Dopo tutto, sono loro che hanno violato le norme internazionali e la stessa Costituzione della Repubblica Italiana, inoltre, voi stessi come agenti di polizia o della Digos, perché non andate alla redazione del Piccolo parlando bene o male del movimento del TLT, e magari, mostrando qualche foto della coda che si è formata presso le bandiere del TLT. Ma, in particolare, voi agenti della Digos ed alcuni della polizia che si sono dimostrati bravi, provate fare un pensierino sul fatto di poter diventare cerini del TLT un domani ormai vicino, oltretutto, potreste lavorare senza economia di strumenti per il vostro lavoro e potreste essere retribuiti e/o pensionati in modo più dignitoso dallo stato del TLT. Andando di questo passo, con la politica e la giustizia sempre più corrotta a favore dei pochi, per giunta, con tutta questa immigrazione esagerata e sempre di più uno contro l'altro, in breve tempo che cosa potrebbe essere dello stato di diritto in Italia? Si, comunque vadano le cose, il successivo presidio che non ci sarà può venir censurato, inoltre, che parli pure male Il Piccolo, ma, importante che ne parli e che la gente ne venga al corrente. NOTA: Tanti anni fa, cosa mi disse un vigile, mentre stava facendo sopratutto cassa per il comune attraverso le multe più facili? “Se fa quel che se pol”! NOTA: Quando io parlo ad alcune persone riguardo alla verità assoluta del regno di Dio o della verità assoluta in senso relativo riguardo al TLT, essendo sostenuto dalle norme del trattato di pace del 1947 ancora esistenti, senza ragionarci sopra e riflettere, in che modo mi rispondono alcuni che pensano in modo contrario pur essendo schiavi del truffaldino stato Italiano? Questa è la mia opinione! Di fatto, molti stupidi e idioti in tematica di diritti del cittadino rimangono tali probabilmente senza alcuna speranza che cambino idea, inoltre, molti di essi continuano a rimenarsi su cose stupide e/o di relativa importanza. Beh, che si rivoltino nel loro brodo ma che mi lascino in pace non parlandomi e non mandandomi messaggi in continuazione. NOTA: L'evento per il 13 settembre organizzato sopratutto da Marchesich, non da quelli di via Roma 28, è stato annullato? Comunque si sarebbe trattato di un evento fuorviante, in quanto, avrebbero partecipato anche i falsi indipendentisti ed altri gruppi sviati. NOTA: Anche i soci volontari aderenti al vero movimento in genere dovrebbero essere in grado di dare una risposta quasi completa ed esaudiente alle autorità italiane, in quanto, le due colonne portanti del movimento non possono essere sempre presenti od accorre al luogo in tempo breve. NOTA: Alcune persone hanno fatto domande e posto affermazioni su cose di relativa importanza. Ad una conferenza stampa dovrebbe esser data enfasi sopratutto all'argomento trattato e alle cose più importanti connesse al argomento principale che è stato dibattuto. NOTA: Gli elementi principali di via Roma 28 sono particolarmente amici di Roberto Cosolini sopratutto per interessi personali, e quindi, senza problemi hanno abbandonato la causa per Trieste Libera. NOTA: Quando si comunica riguardo a Trieste Libera, generalmente è meglio parlare in corretto italiano, e, ancor più quando si fa le conferenza stampa. Comunque sia, riguardo a me, mi è capitato che qualcuno se la sia preso con me solo per il fatto che non gli ho parlato in sloveno. Io parlo nelle lingue che sono in grado di parlare, e quindi, se avessi saputo lo sloveno, non avrei avuto problemi a rispondere in sloveno, tuttavia, se uno è di mente superiore quello che conta in questo casi è, che due persone dovrebbero essere in grado di comunicare e che il messaggio venga compreso sia che interessi al interlocutore o che non gli interessi, inoltre, chi lotta per il TLT non fa distinzioni di etnia e di nazionalità, ma, dovrebbe comunicare riguardo alla politica del TLT e riguardo ai diritti di tutti i cittadini che sono residenti, nativi e/o che lavorano a Trieste, siano essi originari di Trieste o italiani o sloveni o precedentemente di destra o di sinistra o di mezzo e essendo stati più o meno ingannati dalla politica. Ma, sono in troppi quelli che si irritano per cose frivole o fatte senza volere e che badano di più alla forma che alla sostanza. NOTA: Oggi di, specialmente a Trieste, ci sono troppe persone e famiglie irresponsabili che tengono cani in casa arrecando disturbo ad altre persone, trattando i cani come le persone, facendo soffrire i cani, per giunta, tenendoli troppo rinchiusi e lasciand0oli a casa mentre vanno fuori, e per giunta, volendo troppo bene ai propri cani e odiando troppo le persone, proprio, per sistema. NOTA: Perché il massone Vittorio Sgarbi spesso e volentieri immette molte parolacce nel suo linguaggio, specialmente quando appare in televisione? Un po' per il tipo di carattere che ha, ma probabilmente, sopratutto per dare maggiore spettacolo, e, anche se a molte persone questo personaggio non piace. NOTA: Facendo ogni 5 minuti il giro con la bici attraverso un semaforo che in assenza di macchine da sempre il verde alla strada con il traffico principale, si può rallentare il traffico senza troppo dare nell'occhio alle forze dell'ordine. Tale manovra la si può fare anche con un qualche cosa di metallico, ad esempio, se si vuole dare una informazione agli automobilisti di passaggio, tuttavia, bisogna stare attenti a non farsi prendere in fragrante da una pattuglia che altrimenti dopo potrebbe spingere la questura a causare delle noie e ostruzionismi alle successive attività di informazione. Tuttavia, quante scorrettezza ha compiuto lo Stato Italiano nei confronti di tutti i cittadini che hanno voluto avvalersi dei propri diritti, ma, non essendo gradito alla classe politica il loro operato, in quanto, tali diritti avrebbero comportato delle restrizioni e perdite alla corrotta politica italiana. NOTA: Essendo i politici corrotti e propensi alle raccomandazioni, come se fosse una cosa normale e di diritto, il cittadino che ha combinato qualcosa di relativamente grave meglio che si avvalga del difetto di giurisdizione, nel qual caso che viva a Trieste, come dire, visto che i politici fanno di tutto e di più nel male e nel peggio, che possa scansarla anche il cittadino, tuttavia, il difetto di giurisdizione non è un qualche cosa da predicare essendoci come un momento favorevole per compiere ogni sorta di illegalità, ossia, visto che l'Italia è in difetto di giurisdizione ma prima che subentri il TLT presumibilmente con un migliore stato di diritto. NOTA: In condizioni normali e non di grande emergenza umanitaria, l'ONU risponde circa dopo tre anni, e, un qualcosa di simile si sta verificando anche nei confronti di Trieste Libera, ma dopo, probabilmente le cose andranno a catena. NOTA: Pur essendo stato costruito da pochi anni il primo aereo, in tempo di guerra dal 1914 al 1918 l'aeronautica ha fatto grandi passi e nel giro di due o tre anni sono riusciti a sincronizzare la mitragliatrice con il giro dell'elica affinché la pallottola sparata non possa mai scontrarsi con le pale dell'elica. Anche il movimento di Trieste Libera ed alcuni dei suoi volontari dovendo affrontare diverse difficoltà ed anche degli ingiusti ostruzionismi, si stanno ingegnando con vari tipi di strategie per rendere più efficacie tutto il loro impegno, ovviamente, ci sono sempre le persone che pur accettando qualcosa dopo non reagiscono bene o buttano via le informazioni ricevute. NOTA: Anche per quanto riguarda la causa legale a favore di Trieste Libera, e, il cercare di favorire la situazione favorevole all'accreditamento a livello internazionale a favore del TLT affinché si instaurino una serie di circostanze a catena che alla fine costringano l'Italia fascista ad andarsene via ed eventualmente dovendo risarcire una parte dei danni che ha fatto a Trieste, attraverso il mio blog io ho cercato un possibile punto in comune tra il diabolico piano degli illuminati, che comunque verrà portato a termine, e, la liberazione da Trieste dalla occupazione italiana, inoltre, in questo lungo messaggio invito sia i poteri forti che altra gente a convertirsi ed a prendere posizione a favore di Geova Dio, ma, senza tentare di fare guerra alla massoneria, cosa tra l'altro impossibile. Si, un messaggio che forse potrebbe essersi guadagnato il rispetto ma dal saggio avvertimento anche ai poteri forti prima della loro distruzione. Tuttavia, nelle realtà molto probabilmente il mio blog ed i miei ragionamenti connessi alla conoscenza ed intendimento biblico che io ho ricevuto dallo "Schiavo", non riceverà alcun credito ed attenzione a livello ufficiale e sulla grande scala. NOTA: Gira, para, rivolta e molla, oggi di io mi sono distratto ed ho perso tempo con il mio eterno blog, sempre troppo impegnativo ed anche con la faccenda di Trieste Libera, ovviamente, è ok valersi dei propri diritti pur conoscendo la verità, importante non partecipare alla politica. Ma, quando verrà proclamata pace e sicurezza dalle Nazioni Unite, sarebbe bene almeno per chi ha conosciuto bene Geova Dio e il suo proposito, che non avesse troppi dubbi sul fatto di essere on non essere nel beneplacito di Geova Dio e con il “sigillo del Cristo”. NOTA: Piuttosto di interrompere il dialogo e/o il rapporto con una persona, generalmente è meglio esprimere il proprio stato d'animo e togliere il proprio malcontento nei confronti della persona che ci ha fatto un torto. NOTA: Dei normali e conformi al sistema che mi danno del matto solo perché ignorati, stupidi e di mente non aperta, proprio, non mi interessa niente, ovviamente, evitando di espormi in modo esagerato. NOTA: Al presente di fronte alle persone che ci conoscono, noi siamo ciò che siamo sia per quello che abbiamo pensato e fatto in passato che per quello che pensiamo, scegliamo e facciamo al tempo presente. NOTA: Una manovra di uscita completa può essere più sicura e/o più a scanso di equivoci. NOTA: Qui non parlo di suggestioni in senso assoluto, ma, avendo già le mie fobie, se io dovessi subire ulteriori e/o maggior danni per mano di forze demoniache, non potrei vivere più, e quindi, a maggior ragione devo cercare di non dare il pretesto eccellente ai demoni per possedermi. NOTA: Quale potrebbe essere il può grosso problema in generale riguardo agli uditori di voci ed ai gruppi che gli rappresentano, compresi, alcuni psichiatri che ci lavorano in contatto o dentro a questi gruppi? Ma, a tutti voi vi interessa di più far valere i vostri diritti come uditori di voci, oppure, vi interessa conoscere la verità riguardo al sentire le voce ed a eventuali pericoli che si corrono? Voi cercherete di ottenere sul momento ciò che desiderate, non la verità e giusto intendimento in se. NOTA: I demoni possono insufflare dei pensieri negativi ad una persona affinché questa pensi male di un soggetto in un dato contesto, e, anche se la cosa non corrisponde a verità od anche se la cosa risulta essere gonfiata, tuttavia, se il demone non riesce ad aver presa sulla persona, può anche decidere di coinvolgere un bambino od un altro soggetto più debole affinché compia la gaffe. (Qui parlo di cose piccole e più frequenti, non di possessione per sistema e in modo serio). NOTA: Se è intensa, ancor meglio, ma, quanto mi piace se la signora che mi sa molto di autoritaria si arrabbia con me o se fa la impositiva con me, tuttavia, se lo fa in modo coccolo ed in modo controllato “garantire una continuazione”. NOTA: Una verifica ed un segno che io stesso posso apporvi, può servire da marchio ad indicare che la parte è già pronta per il lavoro finale. Ed ora, le devo completare tutte, e possibilmente, senza seguire la procedura più lunga. NOTA: Il tempo in urgenza che scorre mi fa timore, tuttavia, voglio adempiere alcune cose e godermi alcune poche cose che ho, pur continuando a lavorare zelantemente e appassionatamente anche per la verità. Sebbene, la cosa serve ed è accetta? NOTA: A volte ciò che desideriamo, ma, non avendo di meglio a disposizione dal punto di vista del nostro desiderio, possiamo elogiare un qualche cosa o una persona proprio come se fosse l'oggetto o la persona desiderata o quasi al massimo del nostro desiderio, ed anche, come sfogo per i nostri sentimenti ed espressioni che desideriamo esprimere. NOTA: Che dire in merito ad uno che fa troppa filosofia se è sul posto di lavoro e se cerca di fare filosofia anche sul posto di lavoro per ficcarmela, nonostante il mio aver parlato chiaro? Essendo sicuro non dovrei cedere alle sue pretese e quindi senza pagare di più. NOTA: A risposta ed/od esibizione incompleta, qualcuno un po' strano ma che da del strano ad altri potrebbe dire: beh, hai visto, e adesso, ciao! NOTA: A volte, anche noi stessi possiamo inciampare sulla stessa cosa di cui abbiamo tanto predicato ad un'altra persona. E quindi, tutti noi faremo bene a tenerci umili, a non giudicare ma piuttosto di esortare la persona sperando per il bene, e, stando sempre attenti a non inciampare. NOTA: Lo strumento o chiusura troppo precisa può risultare essere scomoda, perditempo e meno alla mano. NOTA: La parte più antipatica e che da le maggiori ansietà, essendo situata alla fine di un percorso, di fatto, verso la fine potrebbe risultar essere cosa di poco conto rispetto a tutto il percorso ed alla ansietà che la cosa preoccupante ha dato fin dall'inizio del percorso. NOTA: Alcuni che parlano tanto dicendo, “te ga fini de rompere i c-i”, di fatto, possono ritrovarsi ad essere proprio loro stessi ad essere tra gli alcuni che hanno la tendenza a rompono le palle a gratis non a poche persone. (Qualcuno avendo ragione, può rispondere alla domanda: “che cosa se nato”? “Rompi il c-o”! Oppure, “No go c-i”! Ma, un altro soggetto che ho un po' conoscitore, non accettandomi come sono, proprio, è stato volgare non avendo neanche ragione. Niente, è' andata così! NOTA: Anche la cosa negativa può costituire salvezza e risparmio da una potenziale grossa perdita se affrontata nel momento giusto e che ti fa accorgere delle cosa dimenticata od eseguita nel modo scorretto. NOTA: Da un po di mesi, visto che per ora io non ho più alcun introito, anche se dovessi fare un lavoro che non richiede tanto tempo e tanto intelletto, lo stesso, potrei farmi pagare qualcosa se lo faccio per una persona che mi è per lo più estranea e non meritevole al mio cospetto, tuttavia, in molti casi, anche se lo fosse, e, anche se il lavoro posso eseguirlo solo con parziale conoscenza. NOTA: Io posso preparare prima di tutto l'ultima parte più antipatica del lavoro, nonostante la piccola ingiustizia subita, io posso non badare ad un'altra ulteriore piccola spesa, anche se priva di corrispettivo economico, tuttavia, con molta perdita di tempo, e così, in sole due ore dovendo pagare una piccola somma senza fare questioni, tanto non merita e non mi cambia niente, io posso finire di sbrigare tutta la parte di lavoro più pesante e con cui è più facile subire una perdita in caso di distrazione. NOTA: Che dire in merito alla assurdità di alcune leggi che vengono emanate da ogni parte del mondo? Secondo un militare il nonnismo aveva un limite al tempo del servizio militare obbligatorio in Italia, ma, sembra che alla idiozia in alcuni ambiti non ci sia un limite, come del resto, può non esserci un limite alla assurdità di alcune leggi. NOTA: Per quanto uno possa aver acquisito un brutto carattere causa tanti anni del suo lavoro mentre doveva cercare di non farsi sopraffare da alcuni colleghi avanzi di galera, essendo una persona onesta e lavoratrice, pur avendo un linguaggio volgare e con schiamazzi, lo stesso, può riuscire a mantenere un certo auto-controllo pur comportandosi male nei confronti delle persone che per lui sono le meno importanti. NOTA: Quando si scrive su carta, può essere molto pratico e di buona impressione se si scrive il messaggio in lingua corretta e con buona e chiara e leggibile scrittura. NOTA: Alcune persone tendono a parlare secondo quello che gli viene suggerito indirettamente dal interlocutore che appare amico e/o autorevole, e quindi, parlando come i bambini a cui spesso gli si può mettere le parole in bocca, tuttavia, un vero uomo a volte può anche farsi mettere le parole in bocca, ma, avendo soppesato se dopo aver verificato o stabilito se tali parole sono veritiere e di seria considerazione. NOTA: Delle regole create due o tre anni fa, essendosi calmata e cambiata la situazione, oggi di, sono quasi dimenticate, magari, essendo rimaste più dal punto di vista tecnico che da parte di alcuni operatori. NOTA: Alcune persone più dure e cruente di fatto possono non aver mezzi fini nascosti ed essere più sincere ed affidabili. NOTA: ("Io non ho fatto la scuola per ricevere questo incarico, ma, neanche io ho fatto una scuola per diventare presidente degli Stati Uniti"): Se io ricevessi un troppo grande incarico come reagirei' Chiamerei la mia squadra e direi: aiutatemi e cominciamo a lavorare seriamente, in modo avanzato e per il bene ad esempio per tutto il mondo. Io conosco Geova ed i suoi decreti più dei politici in generale. Solo una mia idea? Sarà quel che sarà, tuttavia, il tempo sta per scadere, non parlo solo per Trieste, ma, sopratutto per questo sistema. NOTA: Una grande quantità di vino è stata regalata per riconoscimento molto probabilmente sincero verso il vero movimento? Comunque sia, essendo il vero movimento assai scomodo alla corrotta politica italiana, e, non solo, l'ipotesi di una siringa non può essere scartata al 1000 per mille. NOTA: Noi del movimento dovremmo essere tutti amici e ben coesi tra di noi, e quindi, non facciamoci più del male, tuttavia, che dire se un domani i miei nemici ed alcuni fortini della normalità prendono posizione con me dandomi sostegno morale, ma sopratutto, per mandare avanti una relativamente nobile causa? NOTA: Quanto detesto i fortini della normalità che tramite violenza psicologica parlano tra di loro: se pazzo! Fatte i c-i tuoi, fortino! Parla così al amico di "Giacomo"! NOTA: L'entrata irresponsabile degli immigrati è favorita dai comprati politici del PD che ora ha il potere, inoltre, se un immigrato combina una ca-ta, dopo, tale ca-ta può essere usata per eclissare a livello mediatico le notizie e le verità più importanti riguardo alla corruzione e delinquenza da parte degli esponenti del PD. NOTA: Quando mi trovo in compagnia è più difficile che, i male intenzionati, i non sinceri, i fortini della normalità e i balordi, tacchino a parlare con me o su di me. Mamma mia, quanto mi piacerebbe essere accudito e dominato da una signora coccola, affettuosa, intensa e autoritaria. Quando nel trovarmi solo, anche se dentro a me lo spirito può bollire, meglio tenere uno spirito calmo e andare avanti senza voltarsi, da una parte gli può far rimanere più male e dall'altra può essermi di protezione contro eventuali aggressioni. NOTA: Quanto animo, quanto tempo e quanta salute ho rimesso per tutto questo lavoro? Tuttavia, quanti soldi sarei disposto a spendere sul momento se dovessi pagare un prezzo per preservare tutto il mio lavoro da una perdita all'improvvisata? Indifferente per quale motivo e in quale forma. NOTA: Una persona che si fa prestare da alcune persone 20 euro senza più ritornarli, pure, mentendosi furbe ed attente, tendono a perdere tutte le buone e vere amicizie, piuttosto, venendo tenuta a distanza ed e sempre più isolata. L'indigenza e problemi, non dovrebbero spingerti ad approfittarti degli altri e ad essere inaffidabile per sistema. NOTA: Come il brutto tempo comunque consuma l'estate che va avanti e continua a scadere, così, pur stando in compagnia e svagandosi o facendo un'altra cosa, il tempo utile della giornata e per fare le varie cose, tende a scadere. NOTA: C'è un appuntamento importante ed è meglio che anche io ci sia, ed anche, a beneficio di un mio percorso e per la causa? Meglio se stacco. NOTA: Pur avendo fretta e pur essendo ansiosi per le tante cose e per le varie scadenze, anche se in buona parte ci siamo prefissati, anche per fare delle piccole cose bisogna ed è meglio chiedere il permesso, quando per principio si dovrebbe farlo e per quanto piccola possa essere la cosa. NOTA: In tanti subiscono delle foto ed alcuni proprio di continuo, ma in moti di essi pur non gradendole, tuttavia, ad alcuni meglio se gli fotografi senza dirglielo e/o senza farti scoprire. NOTA: per conseguire una meta ed aver più voglia di vivere, non è necessario dover combattere contro i malvagio per ottenere alcuni diritti e benefici in nobile ma economica causa comune. NOTA: (Non condividendo alcune mie idee importanti e non essendo perfettamente sincera, tuttavia, pur essendo lei liberà di scegliere ed essendo abbastanza ma non del tutto rispettosa verso di me ed io verso di lei, forse, adesso comincerà a frequentarla un po' meno assiduamente, oltretutto, avendo altre cose da fare. Ma, per un giorno alla settimana ed in gruppo alla sera, ok.) Una persona mi si è mostrata amica, di apparente aiuto sincero ma anche ambigua? Sono ritornato a frequentare la sua situazione? Tuttavia, potrei subito essermi allontanato e la saluterò quando la incontrerò, si, senza rancore ma senza più andarla a cercare. A parte questo, è bello quando due fidanzati o due amici si lasciano ma senza riservare rancore e senza diventare nemici, anzi. Oppure, c'è il caso in qui due si vedono così poco da sciogliere il matrimonio di comune assenso e senza diventare antagonisti, naturalmente. NOTA: Una persona è nota su internet e mi viene proposta una breve situazione per mano di questa? Io preferisco lasciare perdere queste vane glorie, compreso, il cercare assiduamente la gloria in questo mondo, e, anche se per un certo tempo può dare una certa soddisfazione. NOTA: Anche se ho un amico buono e sincero, se troppo preso da falsi luminari, meglio se sto attento a non dare retta a tutti i suoi consigli, o eventualmente, più tardi al tempo più debito tenterò di fare ciò che mi propone. NOTA: Io cerco di evitare di scrivere messaggi su fb che secondo qualcuno potrebbero essere compromettenti sia a livello personale che di causa a livello comune, ovviamente, non è che uno debba mettermi alla prova facendomi grandi colpe per cose da niente o che non esistono. Io ho visto che la panetteria è chiusa per lavori fino a metta settembre. NOTA: Anche se tu hai avuto più di una volta ragione nei confronti di G., se in questo caso lei ti ha dato un buon consiglio e fatto una giusta critica, anche tu dovresti cercare di correggerti, dopo tutto, specialmente se la cosa che fai, si sa che è palesemente sbagliata pur potendo esser sostenuta da un certo spirito di corpo presente nel nostro gruppo. NOTA: (Un messaggio ad una, spero, amica o conoscenza ancora in buon rapporto): Anche se tu dovessi ritornarmi le carte fra uno o due mesi, almeno, cerca di mandarmi il formato foto per email. Io aspetto con pazienza, sperando nel bene, oltretutto, per ora non c'è niente di urgente e la cosa può essere risolta facilmente, tuttavia, a livello generale questa non considerazione degli individui verso le altre persone che, in parte, si è diffusa anche in mezzo al vero popolo di Dio, mi sta scoraggiando e sconcertano sempre di più, e, anche se io mi sono abituato alle brutte notizie che accadono nel mondo, inoltre, sappiamo, stiamo vivendo in tempi difficili e turbolenti. Io non sono ancora dentro, ma, almeno noi che conosciamo Geova, aderenti o simpatizzanti, cerchiamo di non cadere nella trappola del "non ti ho neanche per il sedere" che oggi è particolarmente generalizzata. NOTA: Situazioni che vanno avanti e dove l'umile, debole, sofferente e modesto, alla fine è capace di fare grandi cose con coraggio, mentre, il presunto duro ed arrogante, dopo tre colpi bassi si impaurisce e si raffredda, pur non avendo abbandonato la causa. NOTA: Anche io, subito dopo o un po' dopo, mi sono pentito di parole o di azioni fatte in modo avventato e per impulso, ma, in questi ultimi anni sopratutto di parole sbagliate. Ci sono molte situazioni in cui è meglio agire con calma e con testa, trattenendo al guinzaglio l'emotività e l'istinto, e per giunta, prendendo buon consiglio con buoni consiglieri. Spesso i buoni consiglieri non corrispondono a quello che il nostro intimo può voler sentire, specialmente all'inizio quando è ancora troppo infiammato. NOTA: Quando nella estate del 2014 Roberto Giurastante stava male ed era in ospedale, che cosa ha cercato di fare una donna che ha tradito il movimento, in quanto, essendo stata anche comprata dalla politica italiana? Questa ha cercato di non far venire una persona fedele al movimento che voleva venire a trovare Giurastante, inoltre, questa traditrice ha perfino cercato di rubare il computer a Roberto. NOTA: Se F. L, Si riprende dalla rabbia contro gli amici e se si riprende dal timore delle tre denunce, mi piacerebbe potermi esprimere ricordando un evento quando l'opera di F. era a gonfie vele: "Coccolo ciolghe il numero de targa! F. non facciamoci più del male, e, ritorniamo tutti amici, che poi, abbiamo un nemico non indifferente, e, dividendoci tu avresti piacere di far contento, magari solo per un momento, elementi come Ettore Rosato e Francesco Russo, per giunta, rischiando di rovinare il movimento?" Ovviamente a seconda del momento più o meno propizio, se ci sarà, dovrà essere a mia discrezione se fare questa battuta o se lasciar perdere onde evitare eventuali negative conseguenze e malcontenti collaterali che dopo si sarebbero potuti riversare sopratutto nel mio intimo, come dire, per che il carabinieri mal motivato, si, potendolo fare, ma, io non posso rievocare la pace ricordando in modo buffo quel avvenimento del epoca dei primi banchetti o quasi? NOTA: Oggi di, psicologi ed altri venditori di insegnamento, vogliono guadagnare proponendosi ed imponendosi per insegnare perfino il sesso ai bambini? Il capitalismo è sempre di più una dittatura dalle cattive e deleterie regole e i genitori non sono padroni o meglio tutori dei propri figli. NOTA: La cosa non è facile perché si dovrebbero mettere tutti o almeno la maggioranza d'accordo, ma, quale potrebbe essere un modo per tirare via la linfa vitale ad uno Stato troppo corrotto e traditore del popolo? Che tutti o la maggioranza dei cittadini smettesse di pagare le tasse di colpo. Oggi di, che tutti non andassero più a votare potrebbe non funzionare più, ossia, i politici corrotti ed i banchieri centrali, farebbero un miss mass di combutte e di discorsi per legittimare l'autorità della politica attuale e preservando spesso a vita le proprie poltrone anche i politici non più votati a maggioranza, si, come dire, continuerebbero a fare quello che vogliono. Ovviamente, anche il non pagare le tasse sarebbe una formula sicura al 100%, tuttavia, sarebbe molto ok. NOTA: Lobby Popolare è un movimento in Italia con molti volontari che cerca di costruire un popolo addestrato in modo intelligente sulle scelte della politica, e, a parte il movimento di Lobby Popolare, il movimento di Trieste Libera ha molti più volontari rispetto ad un qualsiasi partito delle liste italiane. NOTA: Le lettere di accreditamento vengono mandate dall'inizio del mese di ottobre, e, dopo quasi un mese non è arrivato ancora alcun accreditamento, tuttavia, alla fine di ottobre l'I.P.R. appena formato ha già ricevuto quattro rappresentanze da altri paesi. L'Austria ha il problema dell'immigrazione e l'Italia è il terzo partner commerciale con l'Austria, per giunta, l'Austria è uno stato debole che per ora può non esser interessato a dare un accreditamento positivo al TLT che dopo può portare al cambio del amministratore fiduciario, e quindi, potrebbero volerci ancora molti mesi prima che Trieste venga liberato dalla occupazione italiana e sarebbe molto convenevole che tutti i soci si mostrino amici e coesi affinché con il passare dei mesi qualche socio volontario non venga meno abbandonando la causa o quasi. Ovviamente, il movimento con le due colonne portanti va avanti sempre e comunque con le cause legali contro l'Italia, e, più la politica e la giustizia italiana commette ingiustizia, più il movimento usa questi abusi contro l'infedele amministratore fiduciario. NOTA: Il movimento ed i soci che vi aderiscono, devono avere buone iniziative per trovare finanziatori piccoli e grandi che siano disposti a finanziare l'I.P.R., inoltre, se c'è qualche buona conoscenza sarebbe un peccato dimenticarla causa le tante cose da fare ed il tempo che scorre. Ma, le cose che lasciano il tempo che trovano, specialmente nel volontariato e nelle azioni del movimento, dovrebbero esser lasciate perdere. Ovviamente, tra queste cose, un efficacie volantinaggio e testimonianza sul I.P.R. dovrebbe essere una tappa assolutamente da farsi, come, per l'appunto, verrà fatta. NOTA: Beh, dopo tutto, essendosi espresso in modo positivo perfino L., io spero che F. L, si riprenda dal suo presunto male a livello intimo e che torni in pace con tutti, e, sia con L. B, che con me. NOTA: F. L, che vada a rompere le palle ed a insultare alcuni politici italiani come Francesco Russo, i pro-patria di Menia, ecc, ecc, ma, che finisca di rompere le palle a gratis a me. Un giorno o l'altro potrei anche farli un brutta promessa nel caso riesca ad esasperarmi trattandomi male in modo esagerato e nel posto sbagliato, ed anche se, la brutta figura generalmente la fa lui, non io. NOTA: Inutile comportarsi male e rompere le palle a gratis ma dopo sconcertati, dire: oops, che imbarazzante quello che hai fatto. NOTA: Un mio amico pur conoscendo in parte il suo amico F. L, non potendo conoscere il contesto del momento in cui si trovava e stava vivendo il suo amico F. L, dicendo una frase negativa sul mio conto, seppure solo per risolvere un presunto problema che gli appariva antipatico e da risolvere, il mio amico senza rendersene conto ha gettato benzina sul fuoco rischiando di far scottare gravemente sia me che lui. Generalmente se hai un problema con il tuo amico, nonostante il carattere che ha e nonostante tu non conosca a fondo la sua reazione, meglio che parli direttamente al tuo amico, e, non a terzi per risolvere una cosa che a te sembra essere sconveniente. NOTA: Il mio amico si è fatto consigliare dal suo commercialista che, pur sapendo qualcosa, lo ha scoraggiato? Il mio amico farebbe bene a consigliarsi con le due colonne del movimento, partecipando subito alla denuncia collettiva contro lo Stato Italiano che ci ha imposto il servizio militare e la visita di leva, e nel contempo, dopo la discussione riflettendo se fare o non fare disubbidienza fiscale. Questo è il problema da parte di molti cittadini e piccoli titolari che per paura non se la sentono di prendere posizione. La cosa in se non va bene, tuttavia, almeno che uno faccia tutti i debiti accertamenti e poi decida. Ma, di fatto, per molti piccoli imprenditori il non fare può essere più rischioso che il fare la disubbidienza fiscale. Dal governo Monti fino ad oggi, quante piccole imprese ed esercizi commerciali sono falliti nella zona di Trieste? A centinaia! NOTA: Dopo 60 anni di occupazione italiana e dopo decenni di intimidazioni, si può dover comprendere la paura degli imprenditori a fare disubbidienza fiscale ed avendo loro anche la responsabilità sui dipendenti. Comunque sia, ogni disubbidienza fiscale rappresenta una delega di un cittadino o imprenditore alle Nazioni Unite, e, per fare andare avanti la causa internazionale ci vogliono almeno un po' di deleghe, ovviamente, più deleghe ci sono meglio è. NOTA: Una mossa doppia a breve distanza nel tempo? Il vero movimento organizza un evento e pubblica la relativa letteratura, ma, i falsi indipendentisti supervisionati dal PD e/o dalla politica italiana partitica copia i documenti ed organizza eventi paralleli a pochi giorni di distanza. (le più e troppe versioni creano troppi punti di vista affinché il cittadino non informato e senza spina dorsale cada nella completa disinformazione e rinuncia del tutto a ragionare sopra alla questione con la propria testa). Il PD ha organizzato da dietro alle quinte una mossa presso l'ONU di Ginevra per i diritti umani come in difesa di una città e popolo non riconosciuto, tuttavia, il TLT ha già riconoscimento legale presso la sede delle Nazioni Unite. La prima è una strategia vecchia come il cucco per sviare i cittadini, comunque sia, la seconda non dovrebbe più poter arrecare danno alla causa legale per il riconoscimento legale del TLT come stato sovrano già esistente. A livello internazionale gli organi internazionali sanno che cosa è il TLT, inoltre, la causa legale portata avanti del vero movimento ha diversi punti ed azioni che danno prova schiacciante sul fatto che un gruppo di cittadini e consapevole della esistenza di uno stato sovrano a se stante, non di un territorio dentro ad una regione che appartiene all'Italia. Ma, ormai anche l'ONU dovrebbe ben conoscere le strategie truffaldine da parte della politica italiana, e, ancor più il governo russo ed austriaco le conosce. NOTA: Per settembre è prevista una bella sorpresa a favore del TLT, e probabilmente, la cosa sarà evidente ed inaspettata anche e sopratutto per molti cittadini che sono stati tenuti nella disinformazione fino ad oggi. Domani, molti cittadini che oggi sono residenti a Trieste potranno trovarsi di fronte ad una scelta: preferite avere la cittadinanza italiana o preferite ricevere la cittadinanza come cittadini del TLT. Di fronte a questa scelta, non pochi cittadini potrebbero scegliere di rimanere cittadini italiani e schiavi dello Stato Italiano, e quindi, dimostrandosi troppo stupidi ed idioti per poter cogliere al volo questa ultima opportunità. Comunque sia, coloro che prendono posizione ora, sono avvantaggiati, e dopo, per regolarizzarsi con il TLT, non avranno bisogno di ingaggiare un avvocato, inoltre, se non fosse subentrato subito il TLT entro la fine del 2015, i cittadini che avessero voluto fare disubbidienza fiscale molto tempo dopo il 15 settembre 2015, potrebbero dover ingaggiare un avvocato ed essendo costretti a spendere molti più soldi. Coloro che aspettando da vigliacchi l'accomodarsi ed il definirsi della situazione, si meritano tutti i problemi a cui potrebbero andare in contro. Beh, affari loro. NOTA: A conti fatti, pur non avendone chiesto e parlato, probabilmente la stessa multinazionale con “gli amici della terra” potrebbe finanziare la causa legale portata aventi da Roberto Giurastante, tuttavia, a parte questo: Roberto Giurastante, come amico della terra a favore del ambiente, per difendersi in un'aula di tribunale ha sollevato il difetto di giurisdizione, seppure temendo di poter esser portato subito in prigione. Da quella udienza avvenuta nel 2011, Roberto Girastante ha continuato a lavorare sul difetto di giurisdizione per formare un movimento e per liberare Trieste sia dalla occupazione italiana che dal inquinamento che l'Italia ha arroccate in modo del tutto illegale nel TLT. Se il TLT riceverà riconoscimento politico, i cittadini di Trieste e dintorni verranno liberati dalla dittatura da parte dello Stato Italiano, ma, nel contempo, sia Roberto Giurastante che la stessa multinazionale per cui lavora, avranno portato a compimento un'altra guerra a favore della salvaguardia dell'ambiente, in questo caso, l'ambiente sito nel TLT. NOTA: Nel parlare alla gente, Roberto Giurastante fa bene ad esprimersi in corretta lingua italiana. Al limite, quando sarà subentrato il TLT, lui potrà decidere quando parlare in italiano o in triestino. Oggi di, l'importante è comunicare il messaggio a più persone possibile e che queste comprendano bene ciò che viene detto. NOTA: Pubblicare un giornale comporta molto sforzo e spese, e quindi, per il movimento di Trieste Libera la radio via internet può essere divertente per chi ci lavora, comoda da ascoltare e forse più produttiva di un giornale pubblicato una volta al mese. NOTA: Ci sono molte persone anziane abbandonate, in mezzo a tanto n.p.c. che girovagano nei centri commerciali senza meta e realmente senza avere alcuna speranza. A volte, nel vedergli può venirmi voglia di dirgli qualche cosa di positivo almeno per dargli uno spruzzo di interessamento e di speranza. NOTA: Io so che passare oltre, avendo l'approvazione da parte di Dio, non è facile, inoltre, visto questo n.p.c. epidemiologico quasi da ogni persona che si incontra e che si conosce, per giunta, non sentendosi bene e sentendosi abbattuti anche per l'aria cupa che ci viene imposta dal programma scie chimiche, che dire? Spesso e volentieri io penso: meglio morire, e, se venissi intervistato in televisione non avrei chi sa che paura a dire una qualsiasi cosa che so sugli illuminati e sui presunti alieni. Come dire, se un giorno io fossi diventato famoso ma scomodo e l'alta massoneria, non rispettandomi più, decidesse di spedirmi per espresso “secco per Venezia”, al limite, potrebbero farmi un mezzo favore, a parte la paura che avrei potuto avere sul momento sapendo di venire ucciso o se mi scorgessi di aver subito una contaminazione mortale. Un mio amico potrebbe anche aiutarmi creando un mio link su You Tube ed eventuale incontro con Mediaset, non sapendo io fare tante manovre su internet, si, almeno si può tentare. NOTA: La meno attenzione può rendere molto più pericolosa una insidia, se effettivamente lo è, naturalmente, e, l'esperienza e il buon senso aiuta a distinguere. NOTA: A parte le analisi importanti da fare e che ho sempre des9iderato fare in questi ultimi tempi sulla massoneria, io preferisco non ascoltare radio Padania nei momenti in cui desidero un po' rilassarmi, inoltre, stando in compagnia posso preferire parlare di cose belle e coccole che mi fanno piacere e che un po' mi eccitano. NOTA: Può esser bello conseguire una meta, spesso, anche dovendo combattere contro dei gruppi malvagi molto potenti ed apparentemente sembrando la cosa impossibile alla maggioranza, tuttavia, ci sono situazioni in cui uno può perseguire una meta senza dover combattere contro dei malvagio e/o dovendo aver a che fare poco o niente con i malvagi. NOTA: Una pubblicazione su fb con delle parole e frasi sbagliate o non convenienti per una persona, difficilmente possono arrecare un danno, oltretutto, avendoci fatto la gente molto l'abitudine di messaggiare su fb scrivendo di tutto e di più, e quindi, essendo anche gran parte dei massaggi non più tanto considerati sul serio. Comunque sia, una eccessiva paura per un messaggio su fb, anche se dopo è risultato essere privato e rivolto ad una sola persona, può far capire se una persona avrà coraggio a prendere posizione contro l'Italia facendo disubbidienza fiscale oppure no. Trieste a dirsi, ma, è così per la maggioranza dei cittadini e dei piccoli imprenditori. NOTA: Il presidio del TLT avvenuto il 15 e 16 agosto sul confine presso la cartiera nella zona di Duino, probabilmente, porterà pubblicità a favore del TLT anche all'Expo di Milano. (La divisione politica avvenuta a Trieste, quando la città fu candidata per l'Expo, probabilmente fu programmata da Roma. Sotto il TLT sembra che la Triestina calcio fosse addirittura in seria A.) NOTA: L'Italia ha già fatto in buona parte morire Trieste, sia rendendo un posto franco internazionale a piccolo porto inferiore a tanti porti italiani che portando via tantissime industrie ed azienda a Trieste, ovviamente, le due cose sono state fatte in modo graduale per essere meno sentite. NOTA: Una signora “cista rovinata”, pur essendo indigente e scusata, tuttavia, chiede soldi in prestito a varie persone per poi fare l'indiana, per giunta, avendo fatto a me tante piccole promesse, e dopo avendo ottenuto un ennesimo piccolo favore, avendo lei evitato anche me per non sentirsi di adempiere la sua ultima piccola e spinta promessa, ad una prossima volta che mi chiede qualcosa io gli dico parte di quello che penso di lei, per giunta, se vuole avere ancora rapporto con me, prima, che torni 20 Euro ad una certa Elda. Io anni fa gli ho prestato 5 Euro, una piccola somma, e, sono riuscito a farmeli tornare con molta fatica. NOTA: Se una pattuglia di polizia si “arrampicasse per gli specchi”, accusando esageratamente al movimento di rallentare il traffico o per il fatto di affissare le bandiere del TLT, gli si potrebbe rinfacciare che loro proteggono la politica corrotta ed illegale, inoltre, essendo Il Piccolo che pubblica falsità riguardo alla causa per ed in contemporanea facendo censura o pubblicazioni troppo ristrette e con zero enfasi, mentre invece, pubblicando i falsi successi della truffaldina politica italiana a livello locale, ad esempio, per quanto riguarda la svendita del porto, cosa che per ora la Francesca Adelaide Garuffi non ha ancora firmato, non potendolo fare, naturalmente. Comunque sia, alcuni agenti di polizia e della DIGOS si sono mostrati simpatici mentre facevo volontariato anch'io presso il confine di Lippiza giovedì 20 agosto. (Partecipare come volontario ed associato al movimento, può essere discutibile dal punto di vista spirituale, sapendo io che tutto il mondo è sotto il dominio di Satana, tuttavia, il seguire degli orari e il fare volontariato per una causa giusta dal punto di vista legale, potrebbe aiutarmi dal punto di vista psicologico e mettermi in grado di dedicare del tempo e degli orari più estesi e più continuati anche per la pura adorazione, pur volendoci spesso giacca e cravatta.) NOTA: Io preferisco rinunciare ad un appuntamento, anche se mi sarebbe piaciuto andare, ma, non programmato e che ritengo ormai poco fruttifero, ma, levarmi di mezzo l'ennesimo rospo senza portarmelo dietro. Se dopo se ne aggiunge del altro, è il solito altro discorso, e, se non sono andato effettivamente avanti, idem. NOTA: Nei presidi sui confini bisogna evitare di rallentare il traffico, altrimenti, le autorità possono trovare delle scuse per non dare il permesso ad altri presidi sui confine fino al 15 settembre, tuttavia, appostarci su dei punti strategici, tipo, porsi all'inizio delle righe, ma senza esporsi oltre la linea che delimita la corsia stradale, si può farlo anche se alcuni automobilisti sono spinti a fermarsi pensando che io voglio attraversare la strada. Di fronte alle autorità di passaggio, io non mi sono tirato indietro, anzi, dopo, gli ho salutati volentieri. NOTA: O, voi mi tirate via tutte le tasse italiane, ritornandomi tutte quelle pagate, o viene fatto per mano del prefetto, compreso l'affitto del contatore che io non voglio pagare più deve essere tolto, oppure, io non pago più le bollette non pagate risalenti fino al dicembre del 2014. Si, “st-o per st-o”. Volete chiudermi? Ok, affronterò! O, al limite, senza farli entrare in casa, nel caso al esterno non potessero chiudermi, che parlino con me senza che io debba andare con loro. Sono esigenti e tassativi con migliaia di cittadini, ma, io non pago più, e, sia per il bus che per la Acegas, senza nascondere, seppure, senza troppo espormi. NOTA: Pur temendo una brutta sorpresa alla improvvisata, io potrei prendere una ferma posizione contro l'Italia non pagando le bollette con le tasse italiane e non pagando l'amministratre stabili fin che non mi toglie le tasse italiane, e, non pagando il riscaldamento e l'assicurazione obbligatoria per una legge italiana, tuttavia, dovrei prima accertarmi se il movimento con l'avvocato può sostenermi dal punto di vista legale, comunque sia, dovrebbe essere possibile, oltretutto, potendo fare i cavillosi, proprio, come i giudici e/o gli avvocati italiani. NOTA: Forse altre aziende possono agire in modo peggiore e più rapido rispetto alla Acegas, tuttavia, adesso questa azienda del tutto italianizzata è troppo riservata ed impositiva e senza potere di discussione, e quindi, io non intendo più perdere tempo per ritirare le raccomandate ne sono più disposto a fare la fila per cercare in vano di parlare. Io mi ci oppongo senza più rispondere e senza più sentirmi in balia di queste aziende private. Al limite, se mi chiudono la corrente, io riattaccherò il collegamento oppure mi faccio aiutare, in quanto, ci sono alcune cose di cui ho troppa necessità, ossia, non bastandomi una bella lampada al led con ricarica con piccolo panello fotovoltaico. E, pensare che tutta l'energia dovrebbe essere gratuita, o quasi, ossia, solo per il lavoro a monte che lo Stato o la azienda privata deve fare per farci avere l'energia, e, in questo caso può corrispondere nel solo acquisto di una antenna.  
NOTA: (Probabilmente io vengo lasciato più in pace sia per il fatto che non ho reddito e per le più persone che fanno la stessa cosa che per il fatto che sotto questo aspetto io non mi sono esposto tanto dicendo come singola persona di non voler più pagare le tasse italiane), comunque sia, per ora io sto pensando di non pagare del tutto le bollette della Acegas, e non pagherò mai più il gas, fin tanto che: l'Italia non mi torna indietro tutte le tasse italiane pagate fin dal lontano 1988, inoltre, mi rifiuto di pagare l'ingiusto affitto per i contatori, e, mi devono essere tolte dalle bollette Acegas tutte le tasse italiane, ossia, l'IVA e tutte le tasse nascoste. Inoltre, a parte una questione personale sul spreco di riscaldamento che c'è stato per tanti anni ed il fatto che l'amministratore non mi ha mai ascoltato seriamente, forse salvo che per un dettaglio, quindi, perché motivo io devo pagare l'amministratore stabili tramite banca? Io non voglio più sottostare a questa legge italiana, inoltre, io non voglio più pagare le tasse italiane introdotte nelle spese di amministrazione del mio condominio ed appartamento. Così, come ultime tre cose, nel caso la situazione mi diventasse critica e la mia famiglia non mi aiutasse più, io posso avvalermi del difetto di giurisdizione, per giunta dicendo: io ho il diritto di venir risarcito per esser stato chiamato alla visita di leva; io ho il diritto di ricevere un reddito di cittadinanza, oltre che la restituzione di tutte le tasse pagate, e in aggiunta, quelle che mi ha messo Monti sul conto che avevo in Posta. Si, l'Italia e qualcuno ha fotto lo st-ta con me, in parte, se ne avrò la possibilità ed eventualmente fino “alla morte”, anch'io faro lo st-o fin dove posso farlo e fino a dove mi sento di farlo. NOTA: Può esser difficile contrastare legalmente le cattive abitudini e cattivi usi specialmente se sono una cosa normale e che fa da maggioranza, e, tra queste c'è anche l'ecessivo caldo in gran parte delle case pubbliche e private con il riscaldamento centralizzato, mentre, come si regola il singolo con riscaldamento autonomo, è già altra cosa. Inoltre, ci impongono le regole europee e perfino la dittatura da parte di uno o due condomini specialmente quando si tratta di spendere di più, ma, in quanto alle norme per risparmiaere e per vivere meglio per anni io non sono stato ascoltato facendo pure la parte del matto. NOTA: Un cambio di contatori per ridurre il lavoro ai dipendenti della Acegas o di altra azienda che fornisce l'acqua, la corrente ed il gas, dovrebbe essere tutto a carico della azienda, nel caso che giustamente l'utente pagasse l'affitto del contatore fino al prezzo del contatore pagato. NOTA: La Acegas che oggi non è più una azienda triestina e sopratutto le altre aziende di acqua, corrente e gas, possono chiuderti la luce se non paghi le tasse italiane? Ora, io mi sono impuntato facendo pure lo st-o, lo ammetto, non pagando da circa un anno, in quanto, se qualcuno di loro mai comunicherà con me, io gli chiederò: non voglio più pagare le tasse italiane, non voglio pagare più il contatore al infinito, al limite, solo a costo del contatore completato, ed inoltre, voglio che mi siano restituiti tutti i soldi che sono stati pagati in tasse italiane fin dal lontano periodo di fine anni 80. per ora io ho avuto fortuna e non rispondo alle chiamate per andare a ritirare le raccomandate, se dopo mi caleranno la corrente, deciderò sul da farsi, tuttavia, cercherò di essere coerente alla causa di Trieste Libera, e, anche se mia mamma si offrirebbe di pagarmi tutto il debito, io non mi faccio avanti per chiedergli questo aiuto, che poi, Italia dovrebbe darmi il reddito di cittadinanza essendo essa in Europa, ma, l'Italia mettendo in pratica solamente le norme comode o quando si trova costretta a farlo. (Io tempo la brutta sorpresa, specialmente per la corrente, d'altronde una guerra comporta dei rischi e delle conseguenza, come per l'appunto si espresse Paolo a prosecco). NOTA: per anni ed anni c'è stata una sorta di dittatura per quanto riguarda la regolazione del riscaldamento centralizzato, un po' meno peggio in questo ultimo anno trascorso per quanto riguarda la centralina per l'acqua calda. L'amministratore stabili non è cattivo, tuttavia, io voglio oppormi alle leggi italiane, alle tasse italiane, e, non sono disposto a pagare questi ultimi due anni di riscaldamento centralizzato ne l'assicurazione imposta da una legge italiana. NOTA: da ora in poi, 15 settembre, forse a me non conviene più ritirare o ricevere le raccomandate dalla azienda privata ormai italiana, la Acegas. Nel caso decidesse di togliermi la corrente, potrebbe sentirsi più in difficoltà a farlo. Al limite, se mi va male, senza compiere alcuna illegalità con allacciamento, mi collegherà alla Slovenia, proprio, come suggerito da G. T. NOTA: Alcuni anni fa la Acegas ha fatto mettere dei contatori elettronici per non dover mandare l'uomo a leggerli, tuttavia, tale scelta da parte della azienda non dovrebbe pesare sui clienti, inoltre, l'affitto del contatore dovrebbe cessare quando il contatore messo su dopo il contratto è stato pagato. NOTA: (Molti discorsi sono per ipotesi essendo molte cose supposte ma non ancora verificatisi). La Acegas non vuole togliermi l'affitto del contatore, non vuole ritornarmi tutte le tasse italiane versate nelle bollette per casa mia fino dal 1988, e sopratutto, la Acegas non ha fatto richiesta al prefetto per togliere tutte le tasse italiane nascoste più l'IVA? Io non pago più le bollente arretrate. Se mi chiuderanno il gas io prederò la bombola, mentre, se mi diminuiranno la corrente per 15 giorni, io non pagherò comunque la corrente. Ma, se dopo la Acegas mi chiuderà la corrente, se l'operazione potrò farla da solo, io ricollego la corrente oppure mi prenderò una lampadina al led con carica fotovoltaica. L'acqua calda e l'acqua corrente fredda non mi può essere bloccata, anche perché, è centralizzata. NOTA: L'azienda che si è unita alla Acegas, che da poco è diventata completamente italiana, ha tentato di comprare tutte le azioni della Acegas ed è una azienda particolarmente ladra nei confronti degli utenti, e quindi, ora a maggior ragione non intendo più pagare le bollette per il conumo del gas, causa: le tasse italiane, l'affitto ingiusto del contatore protratto all'infinito e per la manutenzione delle tubature che in gran parte non viene fatta salvo che per le grosse perdite quando vengono segnalate. NOTA: La capitaneria di porto legalmente non esiste, e quindi, non sdovrebbe esercitare alcuna autorità nel porto franco internazionale di Trieste, tuttavia, i cittadini in gran parte nell'ignoranza sono pure infatuati e/o imparuiti dalla divisa, inoltre, a livello di cittadini più o meno ingoranti sulla questione del TLT, se ancora vigente, sui brutti retroscena posteriori alla guerra, ecc, ecc, si può dire che Trieste si è molto italianizzata oltre ad esser stata ingannata dalla politica che ha cotto Trieste a fuoco lento. Si, per la maggior parte dei cittadini il presunto dato di fatto secondo cui Trieste fosse una città italiana è cosa assolutamente normale e comunemente acettata, per giunta, essendoci la paura del cmabiamento quasi come se potesse scopiare una guerra la quale dopo potrebbe portare reali cambiamenti ma prima molto di peggio. In questo contesto, un qualsiasi altro discorso può essere alieno e/o può apparire come delirante, e quindi, se dici la verità riguardo a Trieste Libera e se pure ti in-i nero, avendo completa ragione, facilmente puoi fare la parte del pazzo. NOTA: Tuttavia, nella "nazione delle banane" quasi del tutto in balia delle aziende private, la Acegas associata alla EsteEnergy, sempre essere la meno peggio, ma, non mi esprimo nel particolare. NOTA: La Acegas doveva sapere che le tasse italiane sono non estese, e quindi, io mi sento in diritto di non pagare più le bollette fino a che la Acegas o l'Italia non mi ritorna tutte le tasse pagate attraverso le bollette per l'energia ed il gas. Da un paese come l'Italia pressoché in ogni settore scorgi la truffa dietro ad ogni angolo, e sopratutto, nel ambito delle leggi e delle interpretazioni delle leggi da parte dei giudici ed avvocati. NOTA: Ma, è giusto che l'utente debba pagarsi il contatore?Al limite, se si tratta di una spesa non indifferente, l'utente potrebbe doversi pagare il noleggio del contatore fino a che il costo del contatore è interamente pagato, ma, non al infinito. In Italia alcune tasse per la costruzione di una grande opera o per la ricostruzione dopo una alluvione, in molti casi vengono fatte pagare al infinito, mentre, in altri paesi il tributo cessa quando il costo di costruzione è stato coperto. In Italia si va sempre in su con le tasse, e, quello che la corruzione ha acquisito in più, mai più ha intenzione di perderlo. NOTA: F. L, dovrebbe rispettare anche le persone che gli appaiono come malate mentali, o almeno, fin tanto che non gli fanno qualcosa che non va, altrimenti, è inutile che parli tanto contro la gente alla 'tagliana, essendolo lui ancor più. NOTA: Non va bene che al mondo ci siano troppe persone che ti dicono e/o che ti fanno intendere che puoi essere soltanto con me o contro di me, inoltre, non siamo nel Texas. NOTA: Anche se a G. T. è stato chiuso il gas, pur avendo lui pagato il consuma ma essendosi rifiutato di pagare le tasse italiane, gli altri volontari di Trieste Libera non si devono lasciare intimorire, ed eventualmente, continuando a pagare le tasse italiane per i servizi essenziali. Comunque sia, considerando tutto quello che la Acegas ci ha rubato assieme ad altre aziende, per quanto riguarda l'affitto dei contatori, io non ho più intenzione di pagare il debito del gas, e, se mi verrà chiuso il gas, io comprerò la bombola ed eventualmente divulgo l'informazione che alcuni utenti della Acegas sono stati dissociati dalla azienda fornitrice, ma, senza subire la chiusura del gas. E' evidente che G. T. ha subito la chiusura del gas perché la Acegas ha fatto combutta con le autorità italiane, inoltre, essendo ormai anche la Acegas una azienda italiana. Nella battaglia contro l'Italia bisogna essere tutti determinati e senza fare un passo indietro. (Inoltre, solo per fare un esempio, assolutamente, io non sono più disposto a pagare 13 Euro di gas al mese avendo consumato solo 3 Euro di gas.) NOTA: (Cerano di mezzo alcune questioni collaterali, tuttavia): Secondo me il movimento ha sbagliato di pagare i debiti per le magliette e per la sagra con lo scopo di evitare le spese legali. In entrambi i casi, il movimento non ha dato il consenso ufficiale. NOTA: Tutti coloro che non sono di parola e/o che rubano e/o che per opportunismo e per paura lasciano una causa nobile in comune, dimostrano di essere persone che non valgono niente dal punto di vista della loro personalità, e quindi, trattandosi di persone su cui non si può fare affidamento ne affidare incarichi di sempre maggiore responsabilità. NOTA: Per sviare la maggioranza della gente su falsi binari e per toglierli ogni speranza o per tenerla nella completa ignoranza, o quasi, spesso e volentieri parla bene dei tre o più gruppi dei falsi indipendentisti, con quelli di via Roma in testa, mentre, fa censura o parla male dei veri indipendentisti di Trieste Libera. Dittatura Italiana bastarda e impenitente, sarebbe da cancellarla con una bomba atomica! NOTA: Ma, come si può rispondere ad alcuni stupidi che dicono: ma, perché adesso dopo 60 anni e dopo oltre 50 anni di false promesse? Gli si può rispondere: beh, ma, perché non ti sei impegnato tu per far tornare il TLT? Di fatto, gli anni turbolenti del dopoguerra, al inizio della guerra fredda, il pericolo di una possibile guerra con la Jugoslavia per il troppo conflitto di interessi causati dal porto internazionale di Trieste che avrebbe lavora a tutto regime, ma, essendo compreso anche dalla zona B sotto la amministrazione fiduciaria della Jugoslavia di allora, i vari movimenti per Trieste che non hanno ben estrapolato il difetto di giurisdizione e che si sono fatti subito macchiare dalle liste politiche italiane, sono tutti fattori che hanno contribuito alla non completa denuncia contro la occupazione italiana. Ma, oggi di, dal 2011 fino al 2015 e ancora per un poco, non è mai stata portata aventi così bene una causa legale contro l'Italia, tuttavia, ora bisogna lavorare per costituire spada contro il trasgressivo Stato Italiano. NOTA: Una cosa curiosa ma non piacevole da notare riguardo alla zona B, che attualmente è amministrata od assorbita dalla Slovenia, è che il porto di Capodistria e facilitato in molti modi, tuttavia, a parte alcuni servizi e costi più vantaggiosi, il costo del cibo e di altri prodotti è molto alto, e spesso, ci sono prezzi eguali o superiori che in Italia e/o a Trieste che per ora è ancora sotto la occupazione dell'Italia. NOTA: Causa tutta l'aria torbida che sono costretto a respirare, mi viene da dire: io non voglio pagare più niente in quanto a bollette ed a spese di amministrazione, prima difendendomi se sarà necessario tramite il difetto di giurisdizione, ma, quasi, quasi, non vedo l'ora che finisca la mia vita non vedendo più quasi nessuna speranza, in parte, come profetizzato sulle scritture per alcune categorie di persone. Od almeno, che l'Italia sia costretta ad andare via a "calci nel sedere" e che il pulviscolo delle scie chimiche cada molto di meno sul TLT, una zona che dovrebbe essere del tutto demilitarizzata e fuori dalle situazioni legate alla guerra ed al militarismo. Si, provo un senso di frustrazione, di impotenza e di rabbia, tuttavia, non io soltanto. Tuttavia, gli idioti e stupidi fanno la maggioranza e fino ad ora sembrano aver avuto sempre ragione a favore di una corrotta classe politica che gli inganna e gli sfrutta a più non posso. NOTA: Non è che le scie chimiche vengano irrorate soltanto nei giorni in cui si avvicinano i fronti nuvolosi, ma, gli americani ed altri piloti le fanno irrorare sempre sia di giorno che di notte e anche in gran parte dei giorni festivi. Forse, in alcuni giorni di Bora a Trieste vengono irrorate sopra vento e/o di meno per risparmiare sul pulviscolo che deve servire sopratutto per fare ammalare ed uccidere le persone e per cercare di far ridurre e bloccare l'agricoltura normale. NOTA: Quante altre informazioni ho potuto apprendere frequentando i volontari fedeli al vero movimento di Trieste Libera. (Durante una conferenza tra le corrotte autorità italiane uno della polizia ha proposto di far tacere con la forza il vero movimento di Trieste Libera, tuttavia, un altra persona gli ha risposto che, assolutamente, non si può fare. Probabilmente, questo agente o chi sa chi, avrebbe voluto fare un qualche cosa di simile a quello che si è verificato in Veneto, dove, gli otto gruppi, che hanno organizzato la volontà popolare per dissociare il Veneto dall'Italia, sono stati arrestati di notte alla improvvisata addirittura con la accusa di terrorismo. Comunque, sembra che dopo dieci giorni siano stati rilasciati. Ma, noi che viviamo a Trieste siamo protetti dal trattato di pace del 1947 che l'Italia come stato perdente ha dovuto firmare.) NOTA: Alcune persone e titolari di esercizi commerciali si oppongono alla finanza arrogante dichiarandosi come cittadini del TLT, tuttavia, continuano a pagare le tasse italiane ed a emettere gli scontrini? Ma, cosa serve citare il difetto di giurisdizione se, di fatto, continui a farti perdere in giro dal illegale fisco italiano? Inoltre, ti fa più paura il decreto di uno stato invasore, ma, non ti fa paura che fra poco potresti fallire e forse un domani pure potresti suicidarti per la troppa esasperazione? NOTA: La gente prevalentemente arrogante e stupida è sempre pronta a denigrare sulle disgrazie altrui, ma, senza guardare il merito e le cose importanti che potrebbe fare la stessa persona che viene denigrata, e, nonostante che si tratti di cose di cui la stessa gente potrebbe usufruirne. NOTA: F. L, farebbe bene a ritornare calmo e tranquillo nel movimento, sia lavorando in cucina di mercoledì che non lavorando e facendo altre cose, magari, dando la mano a L. B, per fare la pace anche con lui. D'altronde, se ci fosse stata qualche cosa di importante, se la strategia di comunicazione tra il 15 agosto e il 15 settembre non fosse tanto efficacie e se F. L, avesse qualcosa di importante e/o di potenzialmente efficacie da trasmettere, se riuscisse a tenersi calmo e ragionevole, avrebbe potuto discuterla a tavolino o durante la conferenza del mercoledì, ovviamente, essendo disposto ad ascoltare e ad analizzare anche il mio commento. In tal caso F. L, sarebbe subito tornato come ben acetato da tutto il movimento di Trieste Libera, ma in queste ultime quattro settimane è stato assente od è venuto di tanto in tanto solo per rompere le balle sia per il suo atteggiamento sbagliato e non rispettoso che per proclamare critiche sbagliate e/o fuori della sua competenza, si, esattamente, come i 'taliani e come lo Stato Italiano fuori giurisdizione. (Ma, in che senso fuori giurisdizione? F. L, risponderebbe: in che senso? Come dire, vuoi che te lo spiego senza andare per il sottile? Niente da fare, lui è così e probabilmente non cambierà). NOTA: Sembra che abbia ancora voglia di fare, pur andando spesso in Austria, alla mattina presto F. L, a partecipato al presidio di Trieste Libera al confine di Pesek. Il sabato è domenica ha prodotto buoni risultati, tuttavia, Il Piccolo di Trieste non ha reso nota la cosa ai cittadini di Trieste affinché vengano tenuti più possibile all'oscuro. Il presidio era bello ed efficace, inoltre, le molte bandiere davano maggiore enfasi a tutti coloro che passavano, cosa di cui Il Piccolo, di per certo, non voleva dare enfasi. Politici, enti e giornali italiani nel TLT? Sono bastardi ed impenitenti, inoltre, la truffa, la corruzione e la menzogna, sono ormai nel loro normale modo di pensare e come se si trattasse di un diritto assunto. NOTA: Spesso e volentieri la guardia di finanza si apposta al confine di Fernetti fermando alcune macchine e furgoni al rientro, tuttavia, essendo in difetto di giurisdizione. L'Anas S.p. A. nel TLT può solo fare manutenzione e pulizia delle strade, ma, senza aver giurisdizione sui segnali stradali, e, la stessa Digos gli ha mandati via quando interferivano sul lavoro compiuto dai volontari del vero movimento di Trieste libera. NOTA: Nel fare i presidi nelle zone di confine del TLT non bisogna dare pretesto ai giornali bugiardi ed alla politica truffaldina di criticare l'operato dei veri indipendentisti, e quindi, bisogna anche evitare di dare volantini dando l'impressione di aver formato una lunga coda ed ancor più evitare comportamenti che in alcun casi possono mettere a repentaglio la nostra sicurezza e quella degli stessi automobilisti. La Digos e la polizia ci è pressoché quasi sempre apparsa amica, inoltre, la stessa Digos per più di una volta ha mandato via l'Anas che agiva fuori giurisdizione. Un consiglio sulla sicurezza da parte della polizia io lo ho apprezzato, inoltre, io so che loro fanno il proprio lavoro ed eseguono ciò che gli viene detto,, ciò che non va bene, è come si comporta la politica italiana a livello locale e centrale e come si comportano alcuni capi di alcune istituzioni. Se un domani fosse accaduto qualcosa, avendo tenuto un rapporto di rispetto verso la polizia, la stessa polizia e la Digos avrebbero potuto proteggerci. (Io non mi sento come uno schedato dalla polizia, anzi, io sono contento se alcuni agenti della Digos fossero al corrente dei miei blog e della mia attività presso Trieste Libera). Ovviamente, visto la censura e tanti colpi bassi da parte dei media e della politica italiana, anche noi a favore del TLT dobbiamo agire per farci conoscere e per mandare avanti la causa legale internazionale a favore del ritorno del TLT. Si, una certa audacia e coraggio ma con equilibrio e sufficientemente nel rispetto della legalità. Ci sono alcune cose, (frasi e/o intendimenti), di cui è meglio non parlare? Tutto viene fatto nella legalità, anche se di alcune cose imminenti non si parla, e, nella legalità gradualmente ci si deve impegnare per portare anche la spada contro l'Italia, ossia, la legalità deve essere accompagnata da una situazione di forse maggiori che costringerà l'Italia ad abbandonare la occupazione del TLT. NOTA: Anche quando si da letteratura e volantini sul TLT alle macchine di passaggio, è meglio se ci si muove di più e in un certo modo al margine della strada sia per mostrarsi padroni del lavoro che si sta facendo che per esternare più entusiasmo in quello che si fa, anche se si tratta di dire un due parole e di consegnare un po' di letteratura informativa. Grazie a questo modo di fare, facendomi accompagnare nei movimenti ricordano una canzone che mi piace, ho distribuito più letteratura di due signore che avevano un bel viso un poco anche da signora che sa di autoritaria. Quando si formava la fila facevo il prosegue della fila per poi tornare in dietro, tuttavia, quello che contava era il lavoro di tutta la squadra con diverse mansioni e turni, naturalmente. NOTA: Una o due canzoni, oggi di, nei miei più disparati pensieri del intimo, mi fanno pensare al personaggio simpatico ma che realmente simpatico non è, ma, avendo lui una faccia ed atteggiamento particolar, sia visto nella realtà che in uno o due film. NOTA: Anche se un mio amico mi ha sempre ritornato i soldi che gli ho prestato, ed in una occasione gli ho prestato una somma di denaro non indifferente, nel suo interesse e bene spirituale, io ho deciso di non prestargli più altri soldi, spiegando la mia posizione ed il principio per cui ho scelto di fare così, magari, rinunciando ad alcuni favori. se dopo altre persone gli prestano dei soldi, comunque sia, non è una mia responsabilità ne ho il potere di fermare la cosa. NOTA: Ultimamente mi è capitato di essere lodato su alcuni risultati estetici che io ho prodotto sulla mia persona, ma, per semplici ragioni di carattere pratico, e, senza che mi interessi la parvenza positiva sulla mia estetica, ovviamente, non essendo tutte le persona a me amiche d'accordo sulla mia scelta. 

NOTA: Spesso la verità risulta essere molto più semplice di quello che pensavamo, specialmente, quando ci sono di mezzo i presunti motivi ed intenti considerati troppo velocemente come negativi da parte di altre persone. Altre volte la verità sta di mezzo oppure non c'è affatto in entrambe o più parti, come spesso capita. NOTA: Che dire se alcuni individui dal carattere molto particolare vedessero per troppo tempo un elefantino dopo aver preso il LSD? Ciò,"te ga fini de rompere i c-i? Va via”! Beh, nel caso che un demone avesse approfittato della occasione per fargli vedere altre allucinazioni oltre a quelle provocate dal LSD, forse, che il demone avrebbe preso paura e realmente sarebbe andato via. NOTA: I politici italiani e i picciotti del PD, meritano di esser trattati male, tuttavia, colui che combatte contro l'Italia deve saper distinguere gli amici dai nemici. Ok, se un soggetto pur avendo un linguaggio scurrile, comunque, riesce ad avere molto auto-controllo, tuttavia, non si dovrebbe tenere per sistema quel atteggiamento e modo di parlare da portuale, ossia, “da scarigador del porto”.( Alcune scene per ricordare un duro, me le sono auto-impresse, pure inventandone alcune. Strano a dirsi, è più facile che vengano ricordati a lungo in modo buffo i soggetti brutti che facevano “biava” ogni due per tre., eppure, i soggetti più buoni e propensi al bene generalmente tendono a non essere ricordati. (Io ricordo molte scene e frasi mitiche dal tempo della scuola media, dove conobbi uno che risolveva quasi tutto con la "biava" e che potrebbero essere inserite in un bel film di Hollywood, ma, anche dagli anni 90 ed inizio anni 2000). NOTA: Quando io vedo dei malati mentali e/o dei soggetti sopratutto che sono stati rovinati dalla psichiatria, io non gli prendo in giro e cerco di non vergognarmi di frante ad altra gente quando parlo con loro, ovviamente, generalmente non vado in cerca della compagnia di gente seguita dai CIM, salvo che per alcuni soggetti con cui si può fare belle discussioni e di cui apprezzo la compagnia, se dovesse capitarmi, naturalmente. I soggetti noiosi e/o dalle espressioni insensate cerco di evitarli, ovviamente. Che poi, che cosa posso fare di buono per loro? NOTA: Quando stetti a Sangallo in una clinica oculistica un bambino italiano mi diceva spesso: piccolo st-o! Ma, quando ne parlai sconcertato a mio fratello, lui mi disse: tu puoi dirgli, grande st-o! Beh, tra l'altro, costui che mi dava del piccolo st-o era un po cicciotello. NOTA: Difficilmente un telefonino che squilla mi distrae anche se faccio una attività intellettuale, tuttavia, veramente, alcune persone con il teflonino dovrebbero fare più attenzione quando entrano in alcuni luoghi pubblici, magari, abbassando lo squillo o mettendo il telefonino in tasca con l'attivazione del vibratore. NOTA: Quando la quota giornaliere di traffico su internet mi è risultata esaurita avendo navigato praticamente niente, mi rendo conto ancor più di quanto sia bastarda la politica italiana nei nostri confronti, ovviamente, anche l'amministrazione interna del comune, non essendo tutto sotto la direttiva del sindaco e degli assessori. NOTA: A volte con alcune persone che nemmeno ti considerano neanche in minima misura, meglio neanche sussurrare un ciao non sentito ed espresso soltanto con le labbra. NOTA: Forse, alcune cose non vengono accettate subito o del tutto dal nuovo sistema, in quanto, incompatibili, ma, queste incompatibilità sono create a posta per indurti a ulteriori problemi e/o a comprare di nuovo. Si, compra, consuma e crepa! NOTA: Tra coloro che fumano “buon fumo” non va bene se uno si fa offrire decine di tirate dagli “spuri” fumati in compagnia, ma se dopo, nel momento di tirare fuori il proprio “buon fumo” per fumarlo in compagnia, alla fine, dice: mi dovete dare 10 Euro. Si, proprio, non esiste! NOTA: Mentre due amici facevano baruffa, uno dei due per farlo in-are nero, gli disse, ma, senza avere intenzione di farlo: “ciu, mi ghe digo ai carabinieri tutto quel che te ga in quel garage!” E l'altro ancora più in-ato nero prende in mano una sedia e gliela tira inscenando la propria rabbia, si, ma, proprio come nei film. NOTA: Alcuni ricordi turbolenti e paurosi del passato risalenti al tempo quando frequentavo la scuola media dove gremivano i ragazzi che risolvevano tutto con la “biava”, io gli ricordo in modo buffo, tuttavia, non vorrei ritrovarmi nella stessa situazione con gli stessi soggetti, ad esempio, chi sa se con gli anni è maturato anche un certo Millo che tenevano un atteggiamento molto particolare si divertiva a tirarmi pugni? Un certo Murato gli disse: non so mi, te ghe da pugni a uno che non sta neanche in pie! Ma, Millo gli rispose: e perché non sta neanche in pie, non posso darghe pugni?/! Ma, anche un certo modo di parlare ingenuo, scazzato e che può dare fastidio a qualcuno, può mettere il debole in una situazione di essere perseguitato, specialmente, se si tratta di compagnie e frequentazione obbligatoria tra adolescenti come ad esempio si verifica nelle scuole ed in entrata e sopratutto in uscita dalla scuola. “Femo”? “Femo”? NOTA: Il cambiamento dovrebbe essere l'andare avanti e non tornare troppo in dietro? Ma, non è così con la politica nei confronti dei cittadini, quelle poche volte che effettivamente c'è il cambiamento e/o la rivoluzione. NOTA: Un grande quantitativo di droga non è stato sequestrato di presso al porto di Gioia-tauro, ma, chi sa perché? Perché li comanda sia lo Stato italiano che la mafia o sopratutto la mafia. NOTA: Pur troppo ci sono cose da dover lavorare con pazienza e in modo capillare se non si vuole rovinare il tutto o perdere qualcosa. NOTA: Allo scadere del tempo alle porte essendo evidente o per intuito ben addestrato, può esser meglio lasciar perdere le cose difficili e non immediate. NOTA: In questi giorni di fine ottobre in cui i politici italiani si sentono sempre più alle strette e sempre di più con poco tempo, per confondere i cittadini e per tirare avanti il più a lungo possibile, espongono la bandiera italiana dall'appartamento in piazza della Borsa e banchetto per la pubblicità di Trieste come città metropolitana ancor più amalgamata ad altre città italiane. (Si, se la politica italiana fosse stata onesta, il discorso della città metropolitana poteva valere ed avere un senso se Trieste fosse stata interamente sotto la sovranità dello Stato italiano, ma, non essendolo.) NOTA: Un tuo amico contemporaneamente che sia aderente alla giusta causa come te, quando tu sbagli lui non ti dovrebbe sostenere a spada tratta, solo per il tuo modo di parlare divertente e/o per cos'altro, ma, al contrario, il vero e sincero amico dovrebbe cercare di correggerti e non dandoti sostengo morale quando tu sbagli o fai un torto ad una persona che, dopo tutto, può aver fatto una affermazione giusta e forse di aiuto al movimento. NOTA: Di presso al vero movimento, conta la sincerità ed intelligenza del soggetto, non di che partito poteva essere alcuni anni fa o decine di anni fa. Gli intolleranti possono non aiutare la causa, ma, se mai, contribuire a rendere meno coesi e meno demotivati i membri del movimento ad andare avanti. NOTA: Mentre A. G. era sulla sua barca gialla con a bordo F. L, sud una bitta li di fronte c'era seduto Federico Frezza. Questo giudice od ex giudice era venuto da solo al folclore dei gazebo della Barcolana e F. L, scherzosamente lo ha invitato a venire sulla barca. Questo pubblico ministero abita in via Imbriani, una via di Trieste quasi parallela a via Giacinto Gallina dove giaceva anche la “baca” delle cooperative operaie che dovevano fallire per essere acquistate da Coop Nordest Italia al 5% del valore iniziale, anche se, vi hanno partecipato al acquisto anche la rete di supermercati Despar. Si, anche a Federico Frezza è stato distribuito il volantino sulla disubbidienza fiscale. NOTA: Riguardo il fallimento delle Coop è ancora in corso un concordato che si dovrebbe chiudere appena nel 2017, (ovviamente, se prima subentrerà il riconoscimento del TLT le sorti e date di questo concordato potrebbero anche cambiare, tuttavia, io non me ne intendo). Se prima di questa scadenza un solo investitore facesse denuncia per non aver ricevuto in dietro tutti i soldi, basta solo il 5%, oppure, se anche solo fornitore facesse denuncia, tutta la vicenda potrebbe essere riaperta e messa in discussione, ed addirittura, le Coop Nordest potrebbero perdere tutto quello che hanno comprato in modo particolarmente vantaggioso al 5% del valore totale delle cooperative operaie che sono state fatte fallire. NOTA: Il Piccolo pubblica sempre notizie fuorvianti riguardo al vero movimento oppure di solito fa completa censura? Al limite, meglio se alla conferenza del 30 ottobre non ci sarà nessun giornalista del Piccolo, ad eccezione di uno che è onesto ed a eccezione di quel deficiente di Corrado Barbacin che si occupa soltanto di notizie processuali. NOTA: (Una cosa da non spiegare nei dettagli ma essendo incompleto, tuttavia, forse eventuali pericoli per fuga di notizia sono al quanto remoti, tuttavia, è bene addestrarci, abituarsi al segreto ed a situazioni che potrebbero diventare un poco più calde, vista l'attuale situazione di scomodo per la truffaldina e fascista politica e giustizia italiana): Il vero movimento organizza un programma di sicurezza innovativo per il giorno del processo processo ed a cui possono partecipare anche delle persone non addestrate a fare baruffa e senza chi sa che "portanza" fisica, e sopratutto, per il moneto in cui si entra in tribunale e si esce in tribunale, in quanto, a quel processo ci saranno anche come imputati anche alcune divisioni di via Roma 28 che probabilmente non saranno adeguatamente difese contro la denuncia di Federico Frezza che molto probabilmente ha agito dietro la direttiva di Roma e degli agenti segreti italiani. NOTA: Cosolini che si arrampica sui specchi? Ma, rischia grosso, in quanto, se uno specchio si stacca e/o si rompe, Cosolini può cadere all'indietro e sbattere la testa. NOTA: Due imputati sono stati processati qualche giorno prima del 9 novembre? Se avessero ammesso la loro presunta colpa avrebbero ricevuto un condono inesistente, essendo questi due non in gamba e non versati nella legge e senza adeguata difesa? Oppure, uno dei due o tutti e due sono figli di un tutore dell'ordine e quindi dovevano essere subito assolti come si usa fare alla italiana di presso ad una giustizia “equa e che funzione sempre bene”? Forse, alla fine del processo lo si potrà sapere, ma, poco possono fare contro di noi del movimento in cui crediamo alla causa e contro gli imputati, altrettanto consapevoli. NOTA: Per il processo intimidatorio del 9 novembre 2015 è previsto un castello di accuse fantasma e di falsa informazione per tentare di screditare ulteriormente il vero movimento di Trieste Libera, tuttavia, la corrotta politica e giustizia italiana è sempre più alle strette mentre il vero movimento, con la rappresentanza di stato ormai con legami internazionali, è sempre più protetto, seppure, possa esserci un certo percolo per la situazione non soltanto bollente, ma, che brucia. Accusare il vero movimento usando pseudo- collegamenti del passato con quelli di via Roma 28, con alcuni individui veramente problematici, oramai può non funzionare più, tuttavia, Federico Frezza potrebbe tentare di accusare Roberto Giurastante per il fatto che un giorno ha parlato con un capostipite tra gli indipendentisti del Veneto che poi sono stati arrestati di notte ed accusati di terrorismo. Come dire, se R. G. ha parlato con la persona Tale dei Tali, R. G. è colpevole di tutti i reali o presunti reati che ha commesso la persona Tale dei tali. NOTA: A Trieste ci sono tantissime case che potrebbero essere ristrutturate e/o ristrutturate e/o abitate, eppure, come in tante altre parti, la speculazione edilizia e le opere che non vengono finite o utilizzate, continuano. NOTA: Lavorare gratuitamente per la causa a favore del TLT può dare una certa soddisfazione e contribuire a riempire la propria vita, dandole più senso, tuttavia, nel fare questo ci può essere anche un certo grado di sofferenza nel sapere quanto sono corrotti e per quanto tempo i politici e giudici corrotti hanno potuto agire impunemente e per quanto poco tempo ancora potranno farlo qui a Trieste. Ma dopo, fino a che punto pagheranno le conseguenze, compresa la Garuffi che usa la tattica di non rispondere? NOTA: Ora, ci sono della rappresentanze dagli USA e dal Brasile che cominciano ad interessarsi del porto franco internazionale, e questo, potrà dare maggiore protezione e valore alla causa per il TLT mossa del vero movimento. NOTA: Un stazionamento nel palazzo del commissario di governo può essere efficacie se ci sono alcune decine di persone, non soltanto due persone, inoltre, può darsi che un stazionamento sulla Harmada, seppure visto, potrebbe non funzionare con l'Italia che continua a fare quello che vuole ed aspettando che i manifestanti sulla cima del colle si stanchino, salvo, remoto intervento internazionale, naturalmente. NOTA: Io sono più lento nel capire certe persone, se cattive o buone, se fedeli o non fedeli ad una causa, rispetto ad altre persone, tuttavia, altro discorso per quanto riguarda il capire la psicologia dei massimi sistemi ed i più grandi segreti dei poteri forti, seppure, qualche bufala o mezza bufala da internet posso averla riportata inconsapevolmente anch'io, ma, avendo capito il procedimento senza riservare più il minimo ragionevole dubbio ed essendo sicuro al 100% che l'attuale sistema di cose non ha più alcuna speranza ne tutti coloro che lo sosterranno fino alla scadenza del tempo utile. NOTA: L'essere troppo schizzinoso, titubanti e indecisi quando si fanno delle scelte può rovinare la vita e può farci privare di alcune gioie lungo il percorso della nostra esistenza, per giunta, facendoci vivere ancora di più nell'ansia. NOTA: Sarebbe bene che le persone: imparino a ragionare di più con la propria testa non essendo troppo succubi della voce dell'autorità; imparino a non farsi condizionare dal proprio intimo, ma, sapendo dove trovare i buoni consiglieri che consigliano secondo quello che è giusto, saggio ed amorevole, nonché, lungimirante. NOTA: Non poche persone che hanno subito il lavaggio del cervello dall'Italia, fin dall'inizio degli anni 50, ancora durante l'amministrazione militare americana ed inglese, difendono a spada tratta, più o meno inconsapevolmente, l'occupazione italiana facendo anche un ragionamento di parte estremamente ingiusto simile al processo che hanno subito Sacco e Vanzetti. Si, ma, per questi discorsi, come mi ha consigliato Roberto Giurastante, io non dovrei troppo struggermi, tanto, le cose che spingono avanti sono ben altre, e, a livello internazionale, mentre, di per certo, non il numero di cittadini di Trieste che non faranno mai la maggioranza. C'è anche da dire che, la maggioranza degli idioti secondo la volontà dell'Italia, non dovrebbe prevalere di fronte alla legalità internazionale, alla legalità della stessa Repubblica italiana ed ai prossimi accreditamenti a livello internazionale a favore del TLT. NOTA: Quali potrebbero essere le principali prerogative di un certo Ab. Cr., un mio ex falso amico e possibile simpatizzante della massoneria: vivere in una città particolarmente ricca, avere un mucchio di soldi ed avere conoscenze molto potenti, tuttavia, avendo un impedimento a causa di una vita troppo comoda. Forse, per lui all'inizio ero un amico e dopo sono diventato un deficiente accollato al suo blog, e, con le sue fobie, e, in parte questo è vero, visto che il mio quotidiano e quasi uno schifo, tuttavia, alcuni segreti io a differenza di tanti gli ho capiti, inoltre, anch'io ho il diritto di vivere, e quindi, non che uno abbia il diritto di prendermi le mie poche risorse ed eventualmente farmi soccombere. NOTA: Che dire riguardo a lei ed al suo presente aiuto di cui non gli è facile rinunciare? Chi cammina con lo zoppo impara a zoppicare. NOTA: Persone che hanno fatto l'università negli anni 50-60 e che oggi guardano il calcio e che oggi sono immerse soltanto e sopratutto nel quotidiano ed in quello che dicono i giornali e i telegiornali e la voce dell'autorità, ma, che prendono come stoltezza i miei discorsi sulla cospirazione e di carattere spirituale? Mi ci vuole pazienza ed empatia, tuttavia, ognuno segue il proprio corso facendo le proprie scelte, più o meno sviato che sia. NOTA: Il cercare di stare in compagnia, salvaguardando le proprie risorse, non significa sempre approfittare, inoltre, oggi di, meglio diffondere false notizie per apparire più indigenti nel tentativo di tenere lontani alcuni predatori, oggi di, essendo il mondo ancora più brutto. NOTA: Nel lungo lavoro in un ambiente chiuso, grande e accogliente, quale può essere un centro commerciale, tornando fuori dopo diverse ore puoi ritrovarti con tutt'altro meteo, proprio come dalla sera alla mattina, ma, il cambiamento nel giorno lo si può vivere con più emotività, positiva o negativa che sia, e, in vantaggio o svantaggio che sia. NOTA: Nonostante il sistema malvagio in cui viviamo e nonostante che molte persone non siano credenti ed essendo sviate da alcuni errati modi di pensare, tra queste ci possono essere quelle che preferiscono il male su se stesse che sul compagno e che sono premurose o preoccupate quando vedono che tu in qualche modo stati soffrendo. NOTA: Un operatore ed eventualmente un suo subalterno si sente chi sa chi, dopo essersi particolarmente irritato con alcuni drogati ed alcolizzati che effettivamente possono rompere le palle essendo problematici? Quando avrò posto bisogno di ritornare in cui mi hanno fatto problemi senza reale buona motivazione, io mi imporrò e chiederò eventualmente di far chiamare la polizia e di denunciarmi, se sussiste reato, e magari, tentando di creare un effetto domino domino contro tanti individui alla 'tagliana, Cosolini compreso. Comunque, dopo il distacco di qualche settimana, possono esserci diversi patteggiamenti senza dover per forza imporsi e prendere posizione come in assetto di completo antagonismo. Comunque, spesso, dopo una prima discussione e/o dopo aver lasciato un po' riposare la questione, l'inimicizia può sparire lasciando solo un piccolo segno ed a volte può nascere anche un buon rapporto e un tanto di rispetto, anche se forse, non trattandosi di vera amicizia. (Ad alcune amicizie e/o affetti, sarebbe più giusto dare più tempo, tuttavia, ci sono altre che sarebbe stato meglio non trovarle mai). NOTA: Forse, la sua fidanzata C. non riesce a fare a meno del rapporto con Alberto per i soldi che gli da ogni settimana, tuttavia, potrebbe anche esserci combutta tra i due, ossia, Alberto potrebbe lavorare su C. per cercare di farmi credere che lui non lo frequenta più ed affinché C. cerchi di guadagnare la mia fiducia, affinché dopo io gli dia la residenza e con una serie di circostanze a catena, forse Alberto potrebbe ancora cercare di entrare a casa mia per derubarmi dei presunti soldi che non ho ed eventualmente la casa, grazie alle leggi che ci sono in Italia e non avendo Alberto conoscenza in merito al progresso della causa legale per il TLT. Chi sa, forse, lui si crede furbo e scaltro come un agente segreto cercando di cercare delle situazioni anomale e molto astute per derubarmi, avendo io poco o niente, oppure, qualche massone potrebbe avergli promesso e dato dei soldi nel caso io fossi diventato uno scomodo. NOTA: (io ho già un quotidiano che fa un po' schifo, e, mi mancava un altro falso ed insidioso amico): Se At. Cr. non è un pesce piccolo della massoneria, ma, essendo soltanto un probabile simpatizzante, è probabile che molte informazioni le abbia ricevute da Do. Pa., avendo questo molte conoscenze "potenti" che lo proteggono. Lui mi ha dato un parziale eloggio e parte delle informazioni sulla massoneria che lui mi ha dato probabilmente sono esatte, avendo lui sia ricevuto da Dino che ricercato su internet, tuttavia, questo miss mass tra cose vere e cose false probabilmente aveva lo scopo di fargli guadagnare la mia fiducia, e, come lui sperava, poter entrare a casa mia e derubare dalla mia miserabile vita e pochi mezzi di susistenza che possiedo, e forse, avendone di più lui, a conti fatti. NOTA: Quello di non fare la sagra per il fine dell'estate 2014 era una cosa molto più importante, tuttavia, io non sono d'accordo neanche sulla spesa e impegno del movimento per vendere gadget di Trieste Libera dal banchetto e dalla segreteria, in quanto, si può perdere qualche soldo ma sopratutto si può perdere prezioso tempo che invece potrebbe esser meglio usare in altri modi. Sarebbe meglio che i soci impossibilitatati e volonterosi, facciano soltanto offerte in denaro per sostenere il movimento, ma, senza impegnarsi su numerosi ordinazioni e successivo impegno per venderle. NOTA: Pur non avendo offeso, ma forse, avendo fatto una giusta considerazione, a volte, è meglio considerare il contesto in cui si trova una persona, considerare quanto è innervosita, e quindi, lasciar perdere e andare via, oltretutto, la persona potendo esser stata più volte positiva e/o molto ok nei nostri confronti. NOTA: Se io cerco di fare un favore ad una persona, ma, questa, oltre a non farmi un piccolo favore in cambio, nemmeno mi ritorna la mia carta ormai da due mesi, probabilmente c'è del n.p.c, anche da parte di questa persone, e, anche se si dichiara vera adoratrice di Dio. In che brutto momento sto e stiamo vivendo. NOTA: Che dire se un donna giovane dice di essere stata violentata per più volte dal padre, tuttavia, se lei apparendo un po' pazza ed esagerata nelle sue affermazioni, non viene creduta da chi dovrebbe credergli? Prima di tutto, che sia un po' pazza o no, bisogna sapere se è stata effettivamente violentata per più volte dal padre, e, comunque sia, nel tentativo di mettere in luce la verità, e, senza cercare di ricorrere alle misure più drastiche od al limite della legge, buona cosa potrebbe essere il confronto tra le due parti in disputa, ossia, la figlia che dice di esser stata violentata e il padre che dovrebbero ritrovarsi al cospetto del interlocutore che può fare qualcosa per risolvere almeno il problema che deve esser risolto, ed eventualmente, con un altra persona presente che fa da arbitro ed/od eventualmente che aiuta ad approfondire ciò che viene detto ed espresso nel confronti, e quindi, sia ciò che viene detto che come viene detto e con gli eventuali nervosismi che possono indicare la coda di paglia da parte della presunta vittima o del presunto stupratore. NOTA: La sorella ex imprenditrice, sopratutto per colpa delle troppe tasse, ma, questione a parte e colpa dell'Italia, pensa di essere tanto di mente superiore e più intelligente anche della sorella? Forse, qualcosa in cui pensa e crede può essere in parte vero, ma, non tutto, inoltre, in una sua credenza principale può sbagliarsi del tutto, ma, essendo troppo autoritaria non me la sento di parlargli più. NOTA: Se siamo noi ad aver fatto vendetta, passando subito dopo la vendetta per il posto incendiato, ma, essendo il delinquente in apparenza abbastanza potente per noi, dovremo cercare di tenere un comportamento del tutto normale ed estraniato all'accaduto, e, senza far intravvedere il minimo segno di timore se avvicinati da due brutti mentre si passa vicino in macchina o ancor peggio a piedi. (In triestino per brutto si intende uno che è in grado di menare forte, se poi, costui è dentro alla malavita, ancor peggio.) NOTA: Non sempre il "se lui, se lui" è nel ambito della presa in giro. Nella giustificazione forse troppo spinta al interlocutore può sovrapporsi un altra incombenza da dimenticare l'attuale. Nella ripresine il terso di mente superiore può mostrarsi del tutto esterno al fatto spiacevole, e, potendolo fare, senza scoraggiare il disciplinato od eventualmente affrancandolo, ma, essendo la per un altra cosa e possibilmente non essendo di parte. NOTA: Il "grande evento"? Fa pubblicità positiva per il centro! NOTA. Il grande evento per i giovani può distrarre i fortini della normalità nel prendermi in giro per una mia assiduità, ma, non al 100%. NOTA: Cose e situazioni da cui è meglio staccarsi o levarsi subito, e, senza dire nel proprio intimo e nella propria decisione ed ai propri muscoli, ancora un poco o ancora per un attimo! NOTA: L'insensato può farmi domande stupide anche quando faccio qualcosa che per me è importante ed in cui mi sto concentrando. NOTA: C'è una tentazione troppo in abbondanza ed a buon prezzo? Al limite, ma, sperando di non perderla tutta, posso andare a comprarla al ultimo momento. NOTA: Camminando di sera si può dover stare attenti di quelli che diventano "leoni" di sera ma "c-i" di mattina. NOTA: A volte quello che appare più difficile dopo riesce relativamente agevole ma la cosa che sembrava più facile tendente a riuscire con più difficoltà ed intoppi. NOTA: A volte è il capo di una sicurezza ad essere il più gentile, simpatico e comprensivo, e quindi, molto dipende dalla persona anche se in parte anche dal sistema e dalle regole più o meno giuste e/o necessarie. NOTA: Ma che bravo che sei stato! Ma, l'onesto e non in cerca di cose vane, può rispondere: beh, niente di particolare, non tanto. NOTA: Ci sono delle parti che possono andare bene per essere messe all'inizio oppure alla fine. NOTA: uno mi chiede per un tabacchino? Io posso inviarlo al operatore addetto, anche se lo sapessi, in quando, io non dovrei consigliare verso altro fumo, cosa spirituale, ma, non solo. NOTA: Sono io in dubbio per un dettaglio? Se posso accertarmene in poco tempo, faccio meglio a tagliare subito la testa al toro. NOTA: Nonostante alcuni piccoli sbagli o l'imperfezione di una bella cosa, la miglior cosa è non essere ansiosi e sapersi accontentare, così, si vive meglio e non si è schiavi di cose che spesso sono inutili o di relativa importanza. NOTA: Farmi correggere la vista del tutto con il cambio del cristallino assumendo una vista quasi perfetta salvo che per la lettura? Per me il non portare più gli occhiali, anche se sono un po' abituato come ad avere un po' di protezione contro eventuali immondizie, sarebbe quasi come vivere in un altro mondo, per quanto oggi di il mondo faccia sempre più schifo per colpa dei malvagi e di satana. NOTA: La messa da parte o raccomandazione, può essere rassicurante se la fonte è affidabile e sempre nel agire onesto e per il miglior beneficio, mentre, la presunta prova di onestà dal estraneo facilmente può non essere accreditata e presa in considerazione. NOTA: Alcune persone nobili nel contesto, nonostante la preziosità del incontro possono decidere di andare via, tra l'altro, avendo altre cose da fare durante la giornata o nel adempimento di un programma. NOTA: Ci sono delle zone pericolose della tua città almeno in alcune ore? O cerchi di evitare la situazione oppure scappi se capita, ma, se non puoi difenderti, ti porti con te qualcosa di duro od un arma? Sotto certi punti di vista può esser giusto, sotto altri punti di vista sbagliato, ma, certo che, non è giusto che i balordi la facciano sempre franca. NOTA: A Trieste, ancora sotto la occupazione italiana, ci sono alcune cose negative ma anche alcune cose buone, ad esempio, in medicina e chirurgia: l'oculistica e la cardiologia sembrano essere buone negli ospedali riuniti di Trieste, mentre, per la ortopedia è molto meglio andare a Udine, per chi può farlo, naturalmente, si, non essendo tutti in grado di farlo, oggi di, che la disoccupazione e la povertà sono aumentate, e, anche se quasi tutti noi tendiamo a mangiare troppo. NOTA: Gli intelligenti ben informati si fanno spedire l'elettronica dal Cina senza pagare le tasse italiane, ossia, come se qui fosse il TLT come effettivamente lo è, mentre, alcuni serbi molto scaltri vengono a Trieste a lavorare per un po' facendo buoni affari, per poi, sparire alla improvvisata e per sempre, per lo meno, riguardo all'ultima situazione di lavoro a Trieste sotto la occupazione italiana, e, senza per questo dover truffare i propri clienti e senza lasciarli in braghe di tela. NOTA: Ma, cosa faccio io qui alla mattina e al pomeriggio? Sto a guardare la bandiera? In parte F. L, aveva ragione, tuttavia, lui non ha dato continuità, e quindi, anche per questo in parte lui ha perso il suo incarico per la cucina alla sala riunioni, ma sopratutto, la situazione della apertura della sala riunioni durante tette le ore della segreteria è correlata alle attività dirette dei soci quando ad esempio parlano per strada od in ambienti pubblici alla gente, dal banchetto o in gruppi di due o tre stando in piedi, e quindi, non soltanto per internet. Nel parlare e volantinare, si può ragionare con qualcuno, fargli percepire il TLT come una cosa reale anche se Il Piccolo non ne parla quasi mai, se non, in modo distorto, si può ragionare su tutte la censure del Piccolo per le cose scomode e su tute le menzogne del Piccolo riguardo la trasformazione del porto franco, in merito a tutta la psicologia di massa per fuorviare anche il modo di pensare dei cittadini, ecc, ecc. Una maggiore consapevolezza e contatto con la realtà da dietro alle quinte, potrebbe spingere anche qualche esterno a venire in sala riunioni per conoscere meglio anche il movimento e le persone che lo sostengono ed informandosi ulteriormente su tutti gli sviluppi, di cui i media italiani non ne parlano quasi del tutto, naturalmente., NOTA: Un volontario che è stato abbastanza attivo nel movimento, se avesse manie di grandezza potrebbe esser meglio che cerchi di moderarle, cosa non grava se si tratta solo di questo ma senza scontro per cose futili con altri soci, tuttavia, quando un altro individuo del movimento troppo quadrato e spesso offensivo lo facesse rimanere male, lo stesso che ha manie di grandezza, dovrebbe evitare di demoralizzarsi troppo rischiando per più volte di volersi allontanare dal movimento. Ci vorrebbe un comitato per aiutare od allontanare temporaneamente alcuni individui problematici, inoltre, in un movimento si dovrebbe essere tendenzialmente tutti amici, sostenerci ed essendo ragionevoli e se necessario sopportandoci nelle piccole cose, ma, non facendo di un filo d'erba di presunta colpa, un fascio di colpa con urli e schiamazzi. O, tu, F. L, piuttosto, preditela con Russo e con Frezza, tanto, per quel poco che ti possono fare del male, per quanto te ne possano tentare di fare se bene gli andasse ed inoltre essendoci state contro di te due denunce sono sopratutto intimidatorie ma senza contenuto giuridico. (Comunque io spero il bene per lui, e, non solo per lui, tuttavia): Io sono parzialmente amico di uno che è schiavo del suo lavoro e che da sempre precedenza al consiglio del suo commercialista, tuttavia, non prendendo lui la minima posizione venendo ogni tanto alle riunioni ed a firmare le cose necessarie, meglio se mi allontano un poco lasciandolo perdere e non dicendogli quasi più niente, salvo che, lo incontro per strada nelle vicinanze della sua bottega e che lui me lo chieda. Se nemmeno è in grado di andare a fare il bagno ai Topolini a causa di alcuni suoi timori legati al suo lavoro, ecc, ecc, per ora sempre essere così schiavo del suo lavoro e dell'Italia, da non poter partecipare neanche marginalmente nel dare sostegno alla causa internazionale per il TLT, seppure, basti molto poco tempo per fare le cose necessarie, si, essendo già stata dimostrata la violazione del trattato di pace da parte dell'Italia ed ormai essendo le deleghe da parte dei cittadini una cosa relativamente semplice e veloce da farsi, per chi lo desidera e per chi non ha tradito, naturalmente. NOTA: Il 9 ottobre 2015 le Nazioni Unite hanno esaminato la questione sul TLT? Un socio è stato informato ma dopo un altro socio ha smentito? Comunque, la informazione potrebbe essere vera, e, comunque sia, chi afferma una cosa dovrebbe essere sicuro di quello che dice, ma, anche chi smentisce o che da del bla, bla, bla, dovrebbe essere sicuro prima di smentire o di dare del bla, bla, bla, ossia, come dire, di quelli che parlano e parlano tanto ma spesso dicendo cose che non sono vere. NOTA: Servizi pagati troppo dai cittadini sempre più fatiscenti e mal funzionanti? Mai come sotto la corruzione senza limiti di Cosolini. Si, perdita di tempo e danno da questi servizi che forse sarebbe meglio che non ci fossero, seppure, non tutti i danni possano provenire per colpa del comune, ma, anche per colpa del sistema nel suo insieme. NOTA: Alcune persone si sono accorte fin dall'inizio che Vito Potenza non era una persona sincera, tuttavia, Giurastante lo ha avvisato dicendogli: guarda che ti stanno usando! Ed oggi Vito Potenza ha perso la sua posizione di presunto potere anche nel movimento dei falsi indipendentisti di via Roma 28. NOTA: Vito Potenza ha avuto delle “belle” conversazioni con Francesco Russo, il truffaldino senatore italiano che per ingannare i cittadini vorrebbe fare perfino dei cortei in piazza e sulle vie di Trieste. (Vito Potenza ritrovatosi solo come un cane alla prima-seconda udienza al processo del 9 novembre). NOTA: Vito Potenza ha avuto delle “belle” conversazioni con Francesco Russo, il truffaldino senatore italiano che per ingannare i cittadini vorrebbe fare perfino dei cortei in piazza e sulle vie di Trieste. NOTA: Lo Stato Italiano e la politica locale italiana ha sempre fatto tutto quello che voleva nel TLT, usandolo ancor più come discarica, e, forse peggio che rispetto a quello che è stato fatto in molti territori sotto la sovranità dell'Italia. NOTA: Come da tanto sperava, un certo A. G. viene fermato dai carabinieri che non vedono l'adesivo di Trieste Libera e gli chiedono patente e libretto? Una pattuglia della polizia gli si è appostata davanti, ma dopo, quando i carabinieri lo hanno fatto andare via, se ne è andata via anche la pattuglia della polizia. Ma, perché? Se A. G. avesse cominciato a discutere sul difetto di giurisdizione, sulla provincia di Trieste che non esiste e sul TLT, probabilmente i due poliziotti avrebbero consigliato ai due carabinieri di lasciar perdere affinché i due carabinieri evitino di andare in tribunale con la grana del difetto di giurisdizione. E, ma, l'Italia ha la coda di paglia nei confronti di noi triestini e carsolini. NOTA: Che dire se Francesco Russo nel fare false promesse fuori giurisdizione si imbattesse in una discussione con A. G.? Per Russo, metaforicamente parlando, sarebbe come quando Benvenuti ebbe la sfortuna di fare un incontro di pugilato con Monzon che dopo fu campione del mondo incontrastato per circa 10 anni, e forse, anche più nel caso che avesse continuato con il ritmo tenuto in quei 10 anni di gloria. NOTA: Se la politica italiana locale fosse stata onesta e se Trieste fosse stata sotto la sovranità italiana, allora, la città metropolitana poteva avere un senso ed essere vantaggiosa per i cittadini, ma, non in forma di falsa promessa e non esistendo la provincia di Trieste come appartenete all'Italia. NOTA: nella politica locale, italiana ed europea, ma, non solo, spesso e volentieri dei problemi economici e questioni di interesse, sono stati fatti apparire come sociali, come di carattere psicologico, in relazione al nazionalismo e/o a favore dei diritti umani quando invece spesso non lo sono stati neanche collateralmente. NOTA: Il movimento di Trieste Libera, oltre che a difendere legalmente i suoi associati in relazione o in connessione con la causa contro l'Italia, può aiutare alcune persone bisognose che hanno difficoltà a fare perfino la spesa, tuttavia, il movimento del TLT non essendo un ente di beneficenza, ed anzi, essendo ancora con un budget al quanto magro e senza soldi che avanzano. NOTA: A volte, una menzogna ripetuta tante volte diventa come realtà, inoltre, le bugie accreditate vengono elencate ufficialmente sia nei dizionari che in alcune carte di qualche Stato truffaldino alla 'tagliana. NOTA: Che dire se l'Italia si fosse messa a posto nei confronti del TLT per poter continuare ad amministrarlo? Lo Stato Italiano vorrà dare sempre la parvenza di presunta onestà ma senza mai abbandonare il suoi modi di fare truffaldini nei confronti dei cittadini, si, proprio come la maggior parte dei drogati che non riescono a fare a meno delle droga fino alla fine. NOTA: A volte mi è capitato di perdere alcune cose di meno valore ma di aver trovato subito dopo delle cose più di valore, tuttavia, provando rammarico per la perdita precedente, e, come dire, meglio se potevo avere tutte le cose. NOTA: Se sei in buona fede, se non hai fatto niente di male o se hai fatto del bene, generalmente tendi a non nascondere le tue opere e non dovresti aver paura ad esporti, salvo circostanze particolari al cospetto di individui malvagi che vogliono tenderti una imboscata, naturalmente. Quindi, nell'attuale sistema ci sono alcuni casi in cui si può temere pur avendo fatto soltanto del bene. NOTA: Per due volte la polizia è stata mandata per fare concorrenza e per distogliere l'attenzione dalla postazione del vero movimento di Trieste Libera? Io volevo andare dai poliziotti ed offrirgli un po' di letteratura ed il volantino sulla disubbidienza fiscale, si, nel caso che uno o più di loro domani scegliesse di diventare cerino. Una sfida dopo tutto, benefica anche per loro. NOTA: Se un grande imprenditore od una multinazionale facesse richiesta decisa per utilizzare il TLT ed il porto franco internazionale di Trieste ed eventualmente con l'appoggio del proprio paese, e, ancor meglio se tra i firmatari vincenti, l'Italia potrebbe trovarsi subito ancor più alle strette a livello internazionale per aver violato per circa 60 anni il trattato di pace del 1947 ed avendo messo in pratica solo le norme più comode per pochi. NOTA: Io non desidero essere innalzato al di sopra del socio che rende disponibile le sue risorse al movimento, ma, nemmeno essere considerato male soltanto per il tipo di personalità che ho. Ognuno ha il diritto di vivere così come è, purché rispetti la libertà relativa delle altre persone ed abbia rispetto delle cose comuni, naturalmente. NOTA: A volte la miglior cosa può esser mettere i nemici ingiusti uno contro l'altro, e/o, se potendolo fare, mettendo le parti che hanno più voce in capitolo di noi stessi contro il nostro nemico. NOTA: Sia per la liberazione del TLT che per il riconoscimento dei nostri diritti, bisogna fare una o più cose per volta, avere pazienza ed aspettando l'eventuale intervento lampo da parte dell'ONU e dei paesi firmatari senza scoraggiarsi e venir meno. Comunque, dopo, anche molti non meritevoli potranno usufruirne. NOTA: Il pancione Cosolini ha rinfacciato sul fatto che Roberto Giurasatante non è cittadino nativo di Trieste? A Cosolini non gli può interessare di meno se uno è di Trieste o se è nato in una città italiana, e, i politici corrotti italiani non sanno più dove aggrapparsi pur di ingannare, sviare, tenere all'oscuro ed impaurire su cose che non esistono i cittadini. NOTA: I falsi indipendentisti comprati dal PD e dalla politica italiana e gli stessi volontari o collaboratori di Francesco Russo che fanno pubblicità per Trieste come città metropolitana, per ingannare e sviare i cittadini di Trieste vengono perfino davanti o vicino alla sede del vero movimento di Trieste Libera. Sono senza fine e tutti quanti si meriterebbero una bella lezione ma sembrano aver carta bianca nel fare tutto quello che vogliono. Probabilmente i piccioni di Francesco Russo sono andati a fare banchetto prima in via San Nicolò e poi in piazza della Borsa, mi sembra non in contemporanea, ma, hanno chiesto il permesso al comune? I cittadini del TLT sono quelli che avrebbero più diritto a fare banchetto in qualsiasi posto appartenete al TLT e senza chiedere il permesse, e, ancor più se si tratta del suolo nel demanio del porto franco internazionale di Trieste. Certo, i falsi indipendentisti possono sviare di più di più i cittadini miss-credenti in Trieste Libera che sono male informati e sfiduciati a causa delle divisioni, mentre, un banchetto organizzato da Francesco Russo è ovviamente facente parte della politica italiana anche al cospetto dei male informati su Trieste Libera sul fatto che il vero movimento sia ancora più attivo e progredito nella causa come mai fino ad ora, tuttavia, può dare sui nervi a vedere quanto ostinato e caparbio sia Francesco Russo del PD nel voler disinformare i cittadini con false promesse di miglioramento affinché non prendano mai posizione per la parte che gli potrebbe veramente aiutare. E quindi, pur non sviando come i falsi indipendentisti, un Francesco Russo si meriterebbe di dare un volantino su Trieste Città metropolitana ad un Franco M. NOTA: Se una persona fosse lievemente disabile mentale o non lo fosse, e, se parlando e respirando facesse qualche non bel verso senza volere e forse senza accorgersi, non per questo bisogna disprezzarla ed eventualmente denigrarla davanti ad altri ed alle sue spalle. NOTA: Ma, Francesco Russo perché non fa a pubblicizzare con i suoi volantini ed i suoi discorsi, Trieste come città metropolitana alla italiana presso il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a New York? Oppure, da qualche altra parte ma sempre a livello internazionale? Ma, quel deficiente! NOTA: Ma, anche nel parlare di questo problema, io non messaggio più a chi mi è stato troppo ostile pur appartenendo lui al vero movimento, salvo che, non abbia almeno una prova di cessato malcontento, di più fiducia nei miei confronti, e, non solo. NOTA: (Questo potrebbe essere di favore anche alla causa per la liberazione dalla occupazione italiana in falso governo fiduciario): Ora l'Ucraina è formalmente un paese alleato alla NATO? L'Italia non dovrebbe neanche fare venire gli stranieri nel TLT ma non riconoscendolo l'Italia si comporta come se Trieste fosse Italia? La prefettura ha mandato un cittadino dell'Ucraina a Gorizia senza voler riconoscere l'esistenza del TLT? A Gorizia gli hanno detto al ucraino che entro un mese se ne deve andare, ma, come se Trieste per sottinteso fosse Italia, in quanto, la cosa che non esiste, esiste, ma, la cosa che esiste, il TLT, non esiste? Sua mamma e suo figlio, l'ucraino, dovrebbe andare al vero movimento a portare tutte le carte ed ha fare una richiesta completa, così, il movimento avrebbe mandato la richiesta sia alla Garuffi, che fa la furba a favore dell'Italia, ma, anche al ambasciata Russa. In anzi tutto avrebbe potuto ricevere asilo politico dalla Russia, ma, la Russia stessa avrebbe potuto pretendere che tale cittadino ucraino possa rimanere nel TLT, e, senza che l'Italia possa opporsi. Ma, se sua mamma pensa che il vero movimento abbia poca speranza di spuntarla, suo figlio rischia di essere rispedito in Ucraina, e, per giunta, di dover fare il servizio militare. Lei ha già parlato con R. G. ed io la invito ad andare al movimento a portare tutte le carte e la relativa delega, ma, se loro due sono titubanti e non ascoltano, sia il movimento che io come amico abbiamo fatto il possibile, e, cercando di non aggiungergli ulteriore timore, in quanto, le cose bisogna dirle nei modi e forma giusta. NOTA: Se un cittadino dell'Ucraina senza aver ricevuto il soggiorno a Trieste, che sotto la occupazione italiana, andasse direttamente in Russia, potrebbe essere respinto in Ucraina, in quanto, come cittadino ucraino avrebbe dovuto venire in Russia direttamente dalla Ucraina, e quindi, contrariamente a quello che gli è stato detto dalle autorità italiane a Gorizia, il cittadino ucraino deve dimostrare di essere stato a Trieste con sua mamma. Senza il permesso di soggiorno e dovendo ritornare in Ucraina dalla Russia, il cittadino ucraino avrebbe rischiato molto e forse potendo esser costretto a fare il servizio militare nel contingente NATO. Ora, grazie al movimento di Trieste Libera tramite l'avvocato del movimento e tramite l'ambasciata russa, questo cittadino dell'Ucraina che soggiorna senza permesso a Trieste con sua mamma può ricevere una regolarizzazione e senza che l'Italia possa mandarlo via da Trieste. Questa manovra può costituire un nuovo precedente per il vero movimento e per la causa di Trieste Libera, in quanto, la richiesta della ambasciata russa può esser rivolta all'Italia come amministratore fiduciario del TL ed essendo una richiesta a cui l'Italia non si può opporre. NOTA: Nel movimento ci sono diverse mansioni, simili per la maggior parte dei volontari, comunque sia, il movimento deve comprarsi come una squadra dove ognuno fa il suo e dove ognuno non deve ricercare la propria gloria, ma, appoggiando il movimento secondo la situazione corrente e secondo le priorità sul momento, e quindi, anche chi organizza od ha un incarico più di responsabilità, dovrebbe sempre mettere la causa del TLT al primo posto, ma, non la vanagloria che potrebbe avere un individuo che ad esempio avesse il compito di organizzare. Inoltre, nel movimento tutti dovrebbero essere uniti ed aiutarsi a vicenda essere più forti contro il nemico numero uno, l'Italia. NOTA: Ovviamente, anche domani che sarà subentrato il TLT potrebbe esserci subito la corruzione in agguato, tuttavia, il movimento creato da Roberto Giurastante e sostenuto da Giorgio Parovel ed altri volontari, potrebbe impegnarsi nel monitorare affinché le norma del trattato di pace vengano rispettate ed affinché la corruzione nella politica abbia più difficoltà a decollare. Ma, ora, dopo 60 anni di falsa amministrazione da parte dell'Italia, siamo tutti quanti soggiogati dalla tremenda corruzione da parte dello Stato Italiano che ne ha fatto del TLT come se fosse una provincia italiana. NOTA: Il fatto che un politico sia gentile ed appaia sempre in giacca e cravatta e in perfetta forma anche in altre cose non significa che sia un politico onesto, anzi, quasi, quasi, oggi di, si dovrebbe stare più attenti della gente in giacca e cravatta che di quelli vestiti in modo normale od un po' trasandato. Quanto meno, generalmente un mal vestito puoi avere meno difficoltà a riconoscerlo come poco di buono. NOTA: Ma, un elemento come Francesco Russo ed Ettore Rosato, pensandoci bene, hanno tutto il loro lavoro immerso nella menzogna, mentre invece, un senatore od altro politico della repubblica Italiana avrebbe dovuto offrire un servigio onorevole alla comunità ed essendo pagato nel modo giusto per questo servigio che offre, e quindi, senza soldi sotto banco, ulteriori privilegi, ecc, ecc. NOTA: Il cambiamento di sistema potrà comportare diversi scombussolamenti sia alla popolazione locale che sopratutto all'Italia ed alla sua politica? Per poterci liberare dall'Italia qualche scombussolamento probabilmente lo si dovrà affrontare, inoltre, il cambiamento potendo fare paura ed essendo spesso impegnativo sia dal punto di vista psicologico che a livello pratico, ma sopratutto, affari suoi dell'Italia che si è comportata in modo delinquenziale e che ancor adesso cerca di ingannare e di tenere all'oscuro i cittadini di Trieste, e, non solo. NOTA: Presso ad una associazione come il movimento di Trieste Libera, secondo la legge italiana fori giurisdizione possono pagare il pranzo o dare una contribuzione solo i soci, e, dalle circostanze a me mi è venuto da pensare che possa esser stato proprio Comuzzi a mandare due della azienda sanitaria presso la segreteria del movimento, tuttavia, siccome questi due si sono comportanti in modo rispettoso una signora del movimento gli ha trattati in modo altrettanto rispettoso. NOTA: Al interno di un movimento i volontari più o meno attivi dovrebbero rispettarsi e non essere impulsivi ma essendo disposti anche ad ascoltare ed a ragionarci sopra. Nel mese di ottobre c'è stato un altro scontro verbale tra un certo F. L, un volontario che per un poco è “rimasto alla finestra a guardare ed a sperare” a causa di due o tre denunce per mano di Federico Frezza e di quel deficiente di Corrado Barbacin, un giornalista di pinocchio con il naso tanto e troppo lungo da essersi spaccato, e, che adesso sembra volersi avvicinare di più al movimento, me, per ora senza esser ritornato ad essere attivo, contro un certo G. F: M. si è in parte giustamente caricato caricato a causa della aggressione non grave da parte di uno stupido che forse io conosco di vista, e, dopo aver portato avanti un discorso sulla sicurezza e su chi si sarebbe offerto volontario per aderire alla sicurezza, F. L, avendo pure un atteggiamento di disgusto e di totale repulsione per tutti i traditori della causa che hanno pure contribuito o sostenuto il tentativo di fare andare a rotoli il movimento di Trieste Libera, molto probabilmente, essendo state alcune colonne tra i traditori ad essere state manovrate e comprate dal PD, da altri partiti della politica italiana e da una combriccola di imprenditori attualmente collusi con la gang di Cosolini, Rosato, Russo e Serracchiani, si proprio, la bella presenza dai bei discorsi che assieme ad altri “drogati” contribuisce a mandare in malora sia Trieste che l'Italia. Essendo forse troppo aizzato F. L, il massaggiatore ed un po' filosofo G. alla fine del discorso settimanale di Giurastante al mercoledì ha fatto una breve analisi ed una domanda abbastanza mirata in merito ad una situazione che protrerrebbe verificarsi presso l'appena costituito I.P.R., ossia, rendo soltanto il senso: che dire se alcuni aderenti ai falsi indipendentisti di via Roma che si sono pentiti e/o che sono stati sopratutto ingannarti e/o che hanno abbandonato il vero movimento unendo il fattore amicizia con il movimento di appartenenza e/o tra gli circa 8 mila manifestanti che parteciparono al corteo del 15 settembre 2013, decidessero di venire presso la rappresentanza internazionale di Stato per far delega? F. L, ha subito pensato in modo negativo verso G. proprio per il fatto che i traditori non devono più avere alcuna possibilità di rientrare, cosa giusta in se, tuttavia, il ragionamento e domanda di Gianfranco è stata più che giusta in quanto tale situazione potrebbe anche verificarsi e quindi gli addetti alla rappresentanza di stato devono anche essere preparati almeno a livello psicologico ad affrontare questa eventualità, ovviamente, è al quanto remoto che degli elementi nocivi e traditori come Vito Potenza o come il portuale Puzzer possano venire presso l'I.P.R. A fare delega. Dopo tutto, i traditori della causa e del movimento, non avrebbero alcun diritto di potersi riavvicinare, seppure nel modo giusto, ma, dopo aver tradito la causa per interessi personali, ed ora, facendo la cosa giusta comunque solo per opportunismo. Io vorrei che F. L, si mettesse in pace non soltanto con me, seppure in questi ultimi temi sia stato prudente nel non dirmi più niente ed avendomi visto attivo per la causa, ma, a me piacerebbe che F. L, si mettesse in pace e in buon rapporto sia con Gianfranco che con L. B, della sicurezza che ora sembra, tra l'altro, avere diversi problemi fisici ed essendo senza lavoro già da un po' di tempo. F. L, piuttosto perché non si rifa attivo venendo con me a predicare e volantinare il TLT all'esterno e all'interno della stazione ferroviaria, una S. p. A. fantasma da parte di una azienda ferroviaria italiana? Oppure, se io incontrassi per strada quel deficiente ma furbo di Francesco Russo, telefonerei volentieri a F. L, per farlo venire di nascosto ed affinché Francesco Russo senza accorgersi dia un volantino su Trieste come città metropolitana, come ancor più ben amalgamata con altre piccole città 'tagliane, proprio a F. L, NOTA: Se uno è stato scoraggiato e per giunta sta male di salute, può essere non ok per la sua adesione e continuità ad essere volontario. Un giorno lo ho incontrato in due bus fino quasi ad essere arrivato a casa mia, e, la miglior cosa da fare, stando tranquilli, è stata: stare in silenzio nel primo bus, dopo un normale saluto, e dopo, avendo parlato della causa a favore del TLT ad una donna che conosco, ma, essendo stato un discorso positivo che ha sentito anche L. B, Anche se non mi ha dato la sua conoscenza su fb, comunque sia, ora il rapporto tra me e lui e molto più ok, mentre, dubito che il mio rapporto tra me e B. S. possa risanarsi e ristabilirsi, e comunque, ami come due mesi fa. NOTA: Ad una persona esterna in difficoltà ma propensa a parlare troppo pensando di sapere di tutto e di più e che ognuno debba stare a sentirlo, pur sapendo del problema io lo ho portato presso il movimento per vedere se poteva ricevere un qualche aiuto ed appoggio, ovviamente, avendolo consigliato di essere sintetico. Ma, come temevo costui ha tenuto 0occupato per due ore le due segretarie del movimento. Dovrò scusarmi anche se loro due non mi attribuiranno alcuna colpa. NOTA: Un aderente al movimento che è stato abbastanza attivo sta ancora più male di salute ed è economicamente in difficoltà, pur essendo aiutato da sua mamma, l'ammortizzatore sociale? Tutti i soci del movimento dovrebbero sostenerlo, nonostante le sue debolezze ed eventuali manie di grandezza, comunque, non in tutti gli ambiti. NOTA: Visto che ora il lavoro, (per il completamento del I.P.R., dei 236 accreditamenti e per le deleghe già presentate anteriormente alla Garuffi, più, eventuali nuove deleghe da parte di altri cittadini), è già molto ben avviato, e, visto che la copertura, per tenere aperta la sala riunioni e la cucina durante l'orario di segreteria, è già al completo almeno per ora, io assieme ad altre persone, mentre queste cose più importanti sono già avviate, mi piacerebbe andare in stazione assieme ad altri volontari per fare volantinaggio e per parlare con la gente di passaggio. NOTA: Le lettere di accreditamento vengono mandate dall'inizio del mese di ottobre, e, dopo quasi un mese non è arrivato ancora alcun accreditamento, tuttavia, alla fine di ottobre l'I.P.R. appena formato ha già ricevuto quattro rappresentanze da altri paesi. L'Austria ha il problema dell'immigrazione e l'Italia è il terzo partner commerciale con l'Austria, per giunta, l'Austria è uno stato debole che per ora può non esser interessato a dare un accreditamento positivo al TLT che dopo può portare al cambio del amministratore fiduciario, e quindi, potrebbero volerci ancora molti mesi prima che Trieste venga liberato dalla occupazione italiana e sarebbe molto convenevole che tutti i soci si mostrino amici, più coesi e non ostili per stupide divergenze personali non contro la causa, affinché con il passare dei mesi qualche socio volontario non venga meno abbandonando la causa o quasi. Ovviamente, il movimento con le due colonne portanti va avanti sempre e comunque con le cause legali contro l'Italia, e, più la politica e la giustizia italiana commette ingiustizia, più il movimento usa questi abusi contro l'infedele amministratore fiduciario. NOTA: Pur volendo ambire a tutti costi per diventare sindaco, probabilmente Giorgio Marchesich pur essendosi servito delle analisi e denunce del movimento, lo stesso può essere una buona persona non in mala fede, comunque sia, fra poco la gang del PD, ma, non solo, potrebbe cercare di fare un accordo con Marchesich per farlo mettere in disparte rinunciando lui alla candidatura a sindaco. Magari, Giorgio potrebbe lo stesso sperare in qualche posto come consigliere od assessore comunale, come d'altronde, anche Vito Potenza ed altri traditori dal vero movimento avrebbero potuto ambire a qualche poltrona al successivo, ma, probabilmente non possibile consiglio comunale visto il progresso della causa legale a favore di Trieste Libera. NOTA: Solo persone ok avrebbero potuto far delega presso la rappresentanza di Stato del TLT ricostruita dal movimento vero di Trieste Libera dopo la sua eliminazione nel 66 da parte della truffaldina Italia: alcuni individui che sono stati ingannati e che si sono precedentemente iscritti in via Roma 28, ma, senza aver prima abbandonato il vero movimento; in non iscritti a Via Roma 28 ed altri che si sono sviati, forse pur avendo abbandonato il vero movimento ma senza aver causato danno o opposizione alla causa di Trieste libera da parte del vero movimento. (Un discorso che si dovrebbe poter fare in modo pacifico e senza che il più impulsivo cada nel ira per una parola o frase detta apparentemente nel modo sbagliato, e per giunta, con i simpatizzanti nel movimento che lo sostenevano. Un vero movimento dovrebbe essere costituito da volontari attivi che ragionano e non propensi a farsi sviare come di solito si verifica con le folle e con gli amici di un gruppo da strada, ma, per fortuna che ci sono due colonne molto ben stabilite del movimento, più, altri aiutanti a loro fedeli e con la testa sulle spalle. Si, è proprio vero, sono uno o due a fare la rivoluzione e tutti gli altri al massimo se fedeli ci danno il sangue, comunque sia, uno per essere fedele non dovrebbe occorrere che sia una donna o che abbia a carico una o più denunce da parte del nemico che in questo caso è lo Stato italiano). 
NOTA: In una conversazione per messaggi su Facebook, alcuni portuali prima mi hanno risposto male, solo perché io non ero a conoscenza esatta di alcune statistiche sul porto, ma, volendo solo esprimere un principio, inoltre, questi portuali si sono esibiti come i soli conoscitori del porto in quanto, per l'appunto, essendo dei lavoratori del porto, e quindi, loro hanno voluto mostrarsi offesi come se io volessi consigliarli, mentre, io volevo parlare della opportunità di aderire al vero movimento per liberarci più in fretta dalla occupazione italiana. I due o tre portuali con cui ho conversato, Puzzer compreso, se fossero stati sinceri potevano benissimo evitare di apparire irritati e di dirmi che Giurastante e Parovel si vogliono mostrare tanto bravi, tuttavia, quando io ho asserito che loro hanno reagito così essendo stati comprati dal PD, loro non hanno più osato rispondermi ed io non ho insistito, naturalmente. Ma, che dire se il prossimo anno a metà del 2016 ci fosse ancora l'Italia e tutte le promesse e garanzie fatte ai pochi portuali rimasti venissero a meno per programmato ma non dichiarato cambiamento delle regole? Come i falsi indipendentisti di via Roma 28, probabilmente anche i portuali potrebbero prendersela e manifestare ancora più “odio” nei confronti del vero movimento. Non avendo manifestato gratitudine, ma sopratutto, non avendo seguito il buon consiglio, anche i portuali opportunisti sul momento sarà giusto che seguano il loro corso di conseguenze negative. NOTA: Il gruppo sociale sviati come quello di Comuzzi, i falsi indipendentisti di via Roma, gli irrequieti portuali che guardano sopratutto e non oltre alla loro tasca e Giorgio Marchesich che per cercare di ottenere la poltrona di sindaco si lascia contaminare dalle liste italiane, per giunta, cercando di associarsi ad alleanze non affidabili, consapevolmente e/o inconsapevolmente si ritrovano a fare la volontà del PD, portando l'ostracismo sul vero movimento di Trieste Libera e sulla giusta causa legale portata aventi dal vero movimento del TLT. Tuttavia, R. G. e G: P. P. stanno facendo una guerra legale contro l'Italia di cui forse elementi come Roberto Cosolini non se ne rendono pienamente cotto. Il prefetto di Trieste per i triestini spera di contribuire ad esaurire il movimento attraverso la non risposta e sperando sia che le Nazioni Unite non rispondano in tempo che di non far accadere niente di importante fino ad ottobre, (ma, essendo in gennaio del 2016, eravamo male informati o qualcosa è cambiato), il mese in cui Francesca Adelaide Garuffi va in pensione. NOTA: Che dire in merito alle pensioni se nel 2016 fosse veramente cambiato l'amministratore fiduciario? Comunque sia, gli odierni pensionati e tutti i lavoratori che hanno accumulato i contributi per la pensione, a parte tutte le ruberie del sistema, i contributi versati nel INPS dovrebbero tornare in dietro, per giunta, senza la tassa italiana sulkla pensione, mentre, il resto dei contributi, dal presente in futuro, essendo versati nel successivo amministratore fiduciario dovrebbero essere assorbiti e poi riversati da questo successivo amministratore subentrato al posto dell'Italia. NOTA: Sulla enciclopedia di internet generalmente le notizie sono ufficiali, e, specie quando si tratta di questioni politiche, anche su Wikipendia possono esserci informazioni false e forvianti, ad esempio, come questa: Fu però necessario attendere il Trattato di Osimo del 10 novembre 1975 per la firma di un regolamento definitivo tra Italia e Jugoslavia, che sancì la sovranità jugoslava sulla zona B e quella italiana sulla zona A. Il trattato implicò la rinuncia formale da parte dell'Italia a qualsiasi pretesa sulla Zona B, ma fu un passo molto gradito alla NATO, che valutava particolarmente importante la posizione sul piano internazionale della Jugoslavia in quel momento. NOTA: Che dire in merito di Trieste Libera Impresa? Anche questa è una truffa ed un falso binario, proprio, come lo è stata la Lista per Trieste, anche se era strettamente politica e in parte come i falsi indipendentisti di via Roma. NOTA: I cortei, le alleanze spesso discutibili, e la massa, non sono queste cose che possono portare al riconoscimento del TLT. I gruppi sviati, i manifesti ai falsi appuntamenti e le date sbagliate, sono cose che contribuiscono alla disinformazione e alla divisione. NOTA: Voi, gruppi sociali e falsi indipendentisti amici del PD per interessi personali sul momento e/o per paure tolte di mezzo, proclamate i vostri diritti nella sede ONU di Ginevra sui diritti umani, ma, continuate a comportarvi chiedendo giustizia sociale alla stessa sovranità italiana, forse, anche per i finanziamenti che vi danno? Bene, e allora, che bisogno c'è che interveniamo per liberare Trieste dalla occupazione italiana? L'intervento a livello internazionale ci molto probabilmente ci sarà, tuttavia, i falsi indipendentisti, i portuali a volte violenti e i gruppi sociali sviati ed opportunisti, tendono a danneggiare e a remar contro la causa legale a favore del TLT, questo è poco ma sicuro. NOTA: Che dire in merito alla presenza della polizia e della Digos, (facente parte della polizia italiana), presso i presidi di confine organizzati dal vero movimento di Trieste Libera con G. e P.? Nei piccoli confini e non solo, la polizia può esserci d'aiuto in quanto le macchine possono esser indotte a rallentare e quindi diventando più facile distribuire letteratura e volantini del TLT, inoltre, a volte si pub stare in compagnia e dare testimonianza agli stessi agenti, alcuni dei quali potrebbero già pensare se rimanere nella polizia italiana o se un domani diventare cerini del TLT quando, e se un dopo molto probabile, il TLT avrà ricevuto il riconoscimento a livello politico. NOTA: Se il TLT coniasse una sua moneta, comunque sia, la cosa non si diffonderebbe in altri stati, e quindi, un TLT non sotto il signoraggio della banche potrebbe essere relativamente scomodo ai poteri forti, e forse, più con vantaggi collaterali alla stessa alta massoneria deviata. NOTA: Ad un testimone di Geova che lavora nella TT e che in passato a fatto per diverse volte anche il controllore, io non me la sento di parlargli in merito al difetto di giurisdizione ed alla provincia di Trieste che non esiste, salvo che, non me lo chieda, tuttavia, io spero che lo abbia capito da solo che nell'attuale situazione è meglio che non faccia più il controllore, ma, solo l'autista od altre mansioni nella azienda TT. NOTA: Non va bene che alcuni soci e simpatizzanti irrequieti fanno osservazioni a Giurastante e Parovel su alcune cose relative alla organizzazione e sul perché non viene pubblicato il giornale, ma, di fatto, essendoci delle difficoltà ed impedimenti e altre priorità che impediscono la pubblicazione di un giornale come “la voce di Trieste”, comunque sia, alcuni consigli sul come condurre la cucina e sul come comunicare alle persone, ad esempio, non essendo valsa la pena di fare volantinaggio senza parlare alle persone, può esser bene se anche Giurastante e Parovel ricevono qualche buon consiglio. Inoltre, bisogna ricordare che A. G. ha dato diverse buone dritte alle colonne portanti del movimento, compresa quella, della identificazione del governatore del TLT che corrisponde al prefetto italiano. (Ovviamente, la fine di una conferenza stampa non dovrebbe essere contornata da commenti da parte di simpatizzanti forse troppo poco propensi ad ascoltare ma troppo propensi a voler parlare pensando di saperne una più del Diavolo). NOTA: Che dire in merito a Giurastante e Parovel. Al contrario di tanti predecessori che si sono lasciati contaminare e comandare dalla politica italiana, loro rimarranno sempre separati dalla truffaldina politica italiana a favore di Trieste Libera, e, assumendosi tutte le responsabilità e rischi, e, secondo verità piena in assenza di false sfumature fuorvianti. NOTA: Tutte le cose hanno un limite, perfino il nonnismo delle caserme dovrebbe averlo, tuttavia, la truffa da parte della politica italiana non ha un limite. NOTA: Al presidio di Pesek è passata anche Marina Monassi che si è subito complimentate per il lavoro svolto dai volontari del vero movimento. NOTA: Bello se si riesce gradualmente a creare la situazione in cui sia le Nazioni Unite, i paesi firmatari e la Unione Europea, che la stessa Digos, costituiscano spada contro la truffaldina politica italiana del PD, e, non solo del PD che ora ha il potere. Oggi di, fine estate 2015, un qualsiasi omicidio ben nascosto di alcuni componenti del vero movimento, anche se viene compiuto con armamenti militari d'alta tecnologia, può risultare essere molto sconveniente. Probabilmente, essendo stato anche bloccato un affare losco da 1,5 miliardi di euro, se potevano farlo, lo avrebbero già fatto in parte o del tutto. Come la penso io, meglio se nessuno si fa male dal punto di vista fisico, da parte nostra del vero movimento, non auguriamo che muoia nemmeno un Roberto Cosolini ed Ettore Rosato, per quanto siano collusi con la mafia. Ma, se questi due ed altri elementi del PD, temono qualche cosa dalla mafia calabrese, la 'Ndrangheta, sono affari loro in cui loro stessi si sono cacciati. NOTA: L'ANAS nel TLT non ha competenza sulla segnaletica, ma, soltanto sulla manutenzione e pulitura delle strade. NOTA: Una manifestazione o corteo, anche se di una certa dimensione, può servire soltanto per aiutare altri cittadini ad avere conoscenza ed a prendere posizione, tuttavia, specie in un paese come l'Italia, lo sciopero, il corteo e il referendum, generalmente serve a poco od a niente. Nel caso di Trieste Libera sono le cause legali internazionali che spingono in avanti, non le manifestazioni. NOTA: I volontari che lavorano per il vero movimento dovrebbero evitare di fare affermazioni in anticipo non di sicuro adempimento, in quanto, queste affermazioni che dopo non si verificano possono portare discredito nei confronti del vero movimento, e, anche se tali affermazioni non sono state fatte da coloro che dirigono la causa per Trieste Libera. NOTA: Generalmente nella politica c'è chi decide e chi da il sangue, tuttavia, non sarà proprio così nel caso di Trieste Libera. NOTA: Nel movimento vero di Trieste Libera, completamente separato dall'Italia, non dovrebbero esserci dei presunti duri che mettono alla prova con colpi leali e con colpi sleali alcuni volontari con apparenti maggiori problemi psicologici e che nel contempo appaiono diversi. Dovremo essere tutti uniti ed incoraggiarci, naturalmente, dovendo essere espulsi i cani e le serpi velenose che si mettono in combutta con il PD. NOTA: L'autogoverno, se avrà luogo dal 15 settembre in poi, probabilmente non sarà fatto nei modi consueti e più prevedibili, comunque sia, la guerra ed abbattimento a molte bandiere italiane, se ciò verrà eseguito, potrebbe essere soltanto la parte formale del auto-governo. NOTA: Troppe persone che hanno un po' di conoscenza sulla causa di Trieste Libera, si mostrano troppo impazienti, non fanno niente di concreto per la causa del TLT, ed inoltre, alle conferenze invece di essere degli attenti ascoltatori, generalmente aspettano sopratutto di poter fare il loro commento ed eventuale critica. Inoltre, tali persone tendono ad impuntarsi su cose di secondaria importanza e/o che, date le circostanze attuali, sono inattuabili o premature. Ma, il discorso dovrebbe continuare. NOTA: Pur avendo in parte ragione e in apparenza non essendoci nessun pericolo, meglio tenersi calmi e non irritarsi troppo sulla guida con altri automobilisti forse un po' troppo lenti, in quanto, che dire se per sbaglio si incontra una pattuglia di poliziotti sloveni con cui non te la spunti? NOTA: Lavori fatti in extremis ed al limite del tempo? Che suspense! NOTA: Nel vagliare e nel togliere la cosa in più e la sporcizia, in contemporanea si può anche andare avanti nel percorso. NOTA: Le canzoni mi possono fare venire alla mente le situazioni e le cose tra le più disparate, perfino, una situazione legata alle cooperative operaie o le stesse COOP. NOTA: Ci sono frangenti in cui bisogna esser pronti ad agire immediatamente o ad avvisare quasi istantaneamente, mentre, ci sono momenti in cui bisogna saper aspettare senza far niente e senza sentirsi troppo ansiosi, magari, cercando di tenere a memoria. NOTA: Ci sono tanti intellettuali che si vantano di essere tali e di avere tanta conoscenza nel arte e nella musica, ma, sono capaci di suonarla e/o di crearla? Molto meglio essere un intellettuale con intendimento che ha anche dato qualcosa di suo, ovviamente, è indispensabile saper e poter comunicare ad altri ciò che si ha fatto. NOTA: Non ci mancano gli inopportuni rompi palle e/o gay che insistono, specialmente quando ti preme di fare un qualche cosa al più presto, ad esempio, non so, cominciare a mangiare il gelato prima che sia troppo sciolto. Per il resto, io rispetto l'opinione altrui, e, anche se uno è gay e/o anche se si veste interamente da donna e si adorna come una donna, tuttavia, io desidero che la mia posizione venga rispettata. Ancor peggio se mi fermano alcuni di questi soggetti insistendo e se io ho per la mente due ansietà ed una cosa che voglio cominciare a sbrigare al più presto per sentirmi al indomani più libero, e, spero per più tempo. NOTA: Un aereo di linea dirottato potrebbe “impallidire” di fronte fronte ad alcuni F16, tuttavia, anche l'aereo di linea ha la sua grande forza seppure più lento. NOTA: Probabilmente, è la presenza del continente estremo, l'Antartide, a determinare un freddo maggiore nel emisfero australe a parità di condizioni meteo, di longitudine e sopratutto di latitudine. NOTA: Al tempo della Lista Per Trieste, le colonne del movimento hanno ottenuto i loro vantaggi e poltrone dalla politica italiana, tuttavia, niente di concreto è stato fatto sia per il porto franco di Trieste che per il TLT. Rimanendo uniti e finanziati dalle liste italiane, non si può fare niente di buono per la città, inoltre, non è che dopo, una volta ricevuto un po' di potere, si possano mettere le cose a posto. NOTA: Ci si può preoccupare per la presenza di una persona quando in realtà sul momento può esserci un problema molto più grande. NOTA: Anche se una persona è ancora una testimone di Geova, se manifesta non considerazione nei miei confronti nonostante un favore che ho cercato di farli, dopo, a questione risolta con fatica e dopo un esagerato periodo di tempo, io la lascio perdere, salvo, che per qualche superficiale discussione per strada o alle adunanze. Io posso capire che uno può star male, ma, se i mesi passano, qualche sospetto mi viene, e, non vedo l'ora di armi restituire almeno le mie cose. NOTA: Per una piccola dimenticanza o particolare che sfugge, può esserci una rottura di balle assai più grande. NOTA: Colui che mi si vuole mostrare come amico ma avendomi mentito per tante volte, se vuole sperare di riavvicinarsi a me, dovrebbe non mentirmi più e riguadagnare la mia fiducia, una cosa che potrebbe non essere facile, se non, impassibile, visto i precedenti e la sua perseveranza nel male ben camuffato e con tanto di compiacenza. NOTA: C'è qualcuno che lavora molto di più di Silvio Berlusconi, ma, essendo versato interamente nel male, ma, a parte questo: il mio intento ed impulso non sempre corrisponde a quello della persona che vedo e che mi attira, ma, se tu odi la persona che parla in modo strano volendo ciò che tu non vuoi dargli, se è una persona calma, sii superiore e non prendertela. Se la pretesa è pazzamente assurda f0orse è meglio divincolarsi senza neanche esprimere una parola, volendo quelli incastrarti, oppure, se la pretesa in noi è troppo asfissiante e senza fine, meglio fuggire al più presto da essa, ma essendo dentro a noi, spesso è difficile farlo, e, il male ed il ritardo e la perdita, “sale fino alla luna” e adios giornata, e, imprevisto anomalo che si aggiunge ancora, forse, si, un altro virus, da impazzire, ma, con ultimo momento di perseveranza e di meticolosità ne uscirò? NOTA: A causa degli scooter che possono superare in modo molto pericoloso la file delle macchine, quando si attraversa la strada alla altezza dei Topolini e fino a Miramare, per così dire, bisogna farlo avendo a disposizione “quattro occhi”. NOTA: Può andar bene lo stare in compagnia di una amica, ma, senza perdere troppe ore nel chiacchierare, specialmente, se si vuole rispettare un programma di lavoro e di movimento, essendo questa la mia vita al tempo presente, e, fino a che non ho finito il lavoro con questo”eterno” scritto. NOTA: A volte, nonostante la tempesta ancora in corso, alla partenza ben piazzata c'è subito la dirittura. NOTA: Nel limite del possibile circostanziale e psicologico, si dovrebbe vivere, lasciar vivere nel limite del possibile, e, vivere alla meglio, sempre nel limite del possibile. NOTA: L'intelligenza e buon senso ti può guidare bene attraverso un percorso, oppure, può farti desistere da una situazione potenzialmente pericolosa, in quanto, percorso non ben conosciuto e senza esperienza in merito. L'intelligenza e buon senso dovrebbe anche fermare l'impulso negativo e spingere a fare la pace discutendo a tavolino su alcuni problemi attuali, in quanto, con il buon approccio si può proporre qualcosa di buono se lo si possiede, tuttavia, inutile rivangare uno sbaglio che ormai si è risolto ed estinto e senza nemmeno aver fatto danno. Ma, la troppa diffidenza può sviare e creare altra inimicizia, cattivo parlare e malintesi, mentre, il malessere può far tremare e venir meno. Poi, cose che vengono rinnovate ma che funzionano incredibilmente sempre peggio ma con i malvagi che ancora non sono stati rimossi. La questione è risolvibile ma più complicata? Bisogna resistere, restare in se stessi, rialzarsi in piedi tornando in se al più presto e perseverare resistendo. E, dopo queste situazioni e cose diverse e non connesse, fine del discorso, ciao! NOTA: Alcuni intenti positivi o negativi e/o interesse sincero o non interesse da parte di una persona lo puoi capire subito, tuttavia, ci sono alcune sfaccettature di una persona che puoi capirle solo quando si verifica la situazione che la mette alla prova, si, una cosa visibile ma molto difficile da intravvedere anche dopo anni che ci si frequenta. NOTA: Un lavoro sul computer in centro commerciale può far guadagnare fiducia da parte di qualcuno che se non sono un addetto ai lavori. NOTA: Un sistema più sicuro e ben funzionante, d'altronde potrebbe anche essere più spietato alla sua chiusura ad orario, e quindi, meglio fare attenzione di volta in volta alla scadenza, e se il posto non è ostile come al Giulia, potendo continuare a farlo per ore. Che poi, che disturbo e che male faccio? NOTA: La fobia e l'impulso può rendere chiavi e spesso le prigioni senza sbarre che ci creiamo noi e/o i poteri forti, sono le prigioni da cui spesso è più difficile uscirne del tutto, tuttavia, a volte qualcuno ci riesce. Una cosa può essere buona se fatta con equilibrio e magari nei momenti più opportuni, tuttavia, nel tempo inoltrato, gli indizi non subito capiti fanno perdere tempo e possono esasperare. Inoltre, è giusto vivere e anche divertirsi e svagarsi senza rischiare troppo ma senza aver troppa paura e non facendo questo e quello, ma, senza essere schiavi di qualcosa, come me ed altri poveri come me. NOTA: Co l'esperienza e la pratica il rischio può calare di molto ma senza sparire del tutto, inoltre, conoscendo ed avendo intendimento lo si può usare per aiutare le persone, si, proprio come una vocazione e modo di essere, stando meglio con se stessi e con gli altri, inoltre, al inverso, chi male non fa, ma, bene fa, generalmente poco o niente ha da temere. NOTA: se io vado più veloce, sono di fretta, ma, uno impedisce il m9io camino, chiedendo per-favore per aver libero il passaggio non dovrebbero esserci problemi, e, anche se la cosa non è molto consueta. NOTA: Che dire della “infinita” durezza della materia sud un buco nero, e di meno, che dire della presunta molta durezza del ferro che probabilmente è verso il centro della terra ed al centro? A me viene da pensare: come viene meno la grande forza di gravità e la grande pressione, la materia o il metallo perde gran parte della sua durezza sia allo strofinamento che agli sforzi meccanici. Beh, ma, basta con queste st-te! NOTA: Dopo esser stato tanto tempo in una prigione convenzionale o in una prigione senza sbarre, si può avere un p' di paura nel intraprendere la via d'uscita? Nel mio caso basta che non spreco una mia risorsa più preziosa che mi è rimasta a disposizione, ossia, essendo sita questa alle Torri d?Europa, e, intraprenderò una guerra ed una sfida con la polizia con gli st-zi del Giulia, meno uno o due, solo se avrò bisogno di farlo. NOTA: Nonostante il voler chiudere e il non voler buttare via nessuno scritto, io devo stare attento a non pubblicare sul blog qualcosa che in una eventualità, seppure remota, possa danneggiare un mio conoscente od amico, naturalmente. NOTA: Alcune informazioni e decisioni che vediamo su internet forse potrebbero esser state suggerite e mandate avanti proprio grazie ad una nostra idea più singolare che rara, oppure, potendosi trattare di informazioni corrispondenti alla nostra idea che ci siamo fati da soli, ma, essendo nata l'informazione parallelamente un po' dopo o forse un po' prima che noi perfezionassimo la nostra idea, magari, perfettamente coincidente con la verità effettiva. Nel caso mio e di quello che io ho versato su internet, ci sono alcune questioni riguardante il triangolo delle Bermuda, sul sentire le voci, e sopratutto, riguardo alla origine e sul perché della esistenza dei presunti alieni. NOTA: Se non credi e/o non sei consapevole sul difetto di giurisdizione, puoi avere paura di passare per il confine di Fernetti con un prodotto comprato senza scontrino e sapendo che spesso ci sono due finanzieri nel valico che fanno controlli, e, anche se tali controlli gli fanno sopratutto a causa del commercio illegale di cani, e comunque, si, essendo i due finanzieri fuori giurisdizione. Durante un presidio per Trieste Libera, mi hanno pure salutato, dopo tutto, loro eseguono gli ordini dei superiori, come del resto, anche i carabinieri, ma che, se vengono avvertiti in quanto non lo sapevano, se dopo continuano ad ubbidire, comunque, si fanno responsabili anche loro, naturalmente, anche se, dopo aver avuto il tempo necessario per accertarsi. NOTA: Gli schernitori ci sono sempre stati, ma oggi, probabilmente la situazione è critica e pesante come non fu mai nel passato. Dei ciclisti stupidi ed idioti che sono passati per l'ex confine di Lippiza, dopo Basovizza, probabili frequentatori assidui di bar o ristoranti in via Torino, vadano da un Vittorio Sgarbi e gli dimostrino che io sono “sci-ciopà” in testa solo per il fatto che ho la abitudine di spostarmi spesso per città correndo piano e con abbigliamento non tecnico e non alla moda corrente. Quando io “non rompo le balle” ad altre persone, quando io non invado la libertà relativa di altre persone, saranno fatti miei sul modo in cui mi vesto e mi sposto? I fortini della normalità, idioti e stupidi, con il loro etichettare quelli che ritengono diversi, rendono la società in cui viviamo ancor più ingiusta e dittatoriale. NOTA: Io posso esser preoccupato per il fatto che continuo a scrivere ancora per un po' mentre una amica sta seduta al mio fianco? La situazione è lo stesso ok, in quanto, che stia sola o al mio fianco, comunque, lei guarda e passa il tempo con il suo teflonino ed in internet. Quanta ossessione e delirio nel descrivere ogni cosa mi passa per la mente, o quasi. Ma, ora, fine. NOTA: Una scena triestina ormai di tanto tempo fa, probabilmente risalente al periodo fascista sotto sovranità italiana od al periodo iniziale del TLT: “Gianni, te rivi ad alzare tre careghe con una mano”? “Tre no rivo, se troppe, ma, forsi quattro rivo”! “Gianni no cagar fuori dal bucal”! “Go già caga sta mattina, cos te vol che cago tutto il giorno”! Ma dopo come è finita? Con una mano è riuscito ad alzare quattro careghe, che probabilmente, dovevano avere un certo peso ciascuna. Si, Gianni essendo troppo forte, sua mamma gli diceva: “Gianni, per favore, no copar omini”! NOTA: A San Giacomo io vidi un uomo giovane che conoscevo di vista e che cercava di spiegare ad un suo coetaneo un versione dei fatti, ma, il suo coetaneo gli rispondeva di continuo: “mi te copo, mi te copo, mi te copo”! NOTA: Per quanto una persona faccia delle pratiche sbagliate ed abbia delle abitudini non tanto ok e/o perditempo, se si comporta in modo benigno con le varie persone e con me, dovrei cercare di vedere bene la persona ed eventualmente stimando come negativi certi comportamenti o scelte, tuttavia, ci sono delle circostanze di interesse e/o di amore che potrebbero dover essere evitate. Ma, se una vicina è prevenuta nei miei confronti per questioni frivole di molto tempo fa e mancando un interesse, meglio che lascio perdere e che il buon consiglio glielo diano i suoi “amici”. NOTA: Una cosa che voglio fare immediatamente ma che puntualmente mi sfugge di mente? Può esserci uno zampino di possessione per farmi vivere troppo irrequieto, non riuscire a sbrigare alcune cose che voglio fare ed a prendere posizione per la cosa più importante? NOTA: Un internet sicuro e postazione sicura, da parte del comune, anche se troppo lenta, almeno è un qualcosa di buono, e, anche se probabilmente il comune ci ha speculato anche su questo servizio. NOTA: Dopo un incidente, essendo complicata la immediata soluzione nel giro di uno o due giorni, se si ha due opzioni più rapide invece di una, meglio accettarle tutte e due, e, senza scartare subito l'opzione B, forse, perché temendo di dover pagare qualcosa dopo aver subito un danno che non si sarebbe dovuto subire. NOTA: Può capitare che una persona in buon rapporto con due parti di tipo interpersonale e/o soprattutto economico e lavorativo, preferisca evitare di avere rapporti con la prima parte per paura di mettersi in conflitto con essa in quanto ha trasgredito una regola emanata dalla seconda parte? Le varianti sono tante ed il vero motivo per un cambiamento di posto può benissimo essere di altro tipo, tuttavia, non è escluso del tutto. NOTA: Quando si decide con calma di prendere una cosa, dopo, la persona corretta cerca di non tornare per farsi cambiare la cosa comprata solo perché non gli piace o non gli va tanto bene, salvo che, non sia difettosa, naturalmente. NOTA: Per quanto una persona possa essere amica e buona, causa il suo carattere e la sia religione forse incentrata soprattutto sulla emotività, spesso il suo modo di parlare può essere troppo ripetitivo e noioso. Un poco sopporto e dopo mi divincolo in modo morbido, ma, evitando di dirglielo per non farla rimanere male, salvo, circostanza particolarmente propizia. NOTA: Chi sa, ma, forse gli illuminati possono essere contro al omicida brutale pur essendo a favore dello sterminio della umanità mediante le guerre morbide e preparatorie della situazione, si, come se fossero necessarie e come se la vita dell’umanità dovesse andare avanti così. NOTA: nel corso di questo ultimo secolo, perché prima l'Italia non c'era, fino ad oggi, gli italiani si sono nascosti da molte colpe, tradimenti e con colpe. Un discorso collaterale: (comunque sia, se nella seconda guerra mondiale l'Italia fosse sparita essendo assorbita dalla Germania, anche se non ci fosse stato più il giro d'Italia, comunque sia, avrebbe lo stesso potuto esserci il giro della penisola facente parte della Germania.) NOTA: La risiera di San Saba che durante la seconda guerra mondiale è stata trasformata dai tedeschi in campo di sterminio, provvisto anche del suo forno crematorio, è l'unico campo di sterminio che è esistito in Italia, ovviamente, facendo riferimento ai 25 anni in cui Trieste è stata sotto la sovranità italiana durante il turbolento e violento periodo fascista, ma, sotto vari aspetti della vita quotidiana e finanziaria, oggi è peggio del periodo fascista, inoltre, la corruzione dilaga molto di più e siamo inondati da cemento “cul”. NOTA: Sia con il coltello che con il guardrail, “neanche te se accorgi e te ga fini de viver”, tu o la tua gamba. NOTA: Mi è capitato di essere vicino alla completa messa in posa del materiale in sicurezza, ma purtroppo, avendo preso di nuovo il virus Elena che mi ha scombinato tutta la chiavetta. Peggio ancora, proprio il giorno prima ho avuto una mezza idea di salvare tutte le rimanenze da aggiungere in un post per non dover più infilare la chiavetta in vari computer. Che schifo, proprio, sembro esser condannato ed affinché non possa mai uscirne. NOTA: Generalmente non presto soldi, tuttavia: Se posso fare un piccolo favore ad una persona, ed anche, in concomitanza con una causa giusta, il favore lo faccio ancor più volentieri, salvo, impedimento ed inattuabilità per delega, naturalmente. NOTA: Io non voglio rallentare il mio percorso o rinunciare a qualche cosa, per colpa di uno che mi fa ostracismo o per colpa di alcuni drogati rompi palle a gratis, salvo, che nel farlo non mi esponga troppo. NOTA: Nel tuo spazio riservato, seppure da una postazione comune, le tue parti possono essere lasciate aperte per un più rapido accesso. NOTA: mai disprezzare quelli che ci sono almeno un po' amici, che poi, se abbiamo bisogno di un aiuto ci accorgiamo meglio della loro utilità ed amicizia; certo, un amico può essere blando per quanto riguarda una causa giusta e/o un argomento molto importante, magari, essendo sviato da tante cose quotidiane, tuttavia, bisogna guardare male i problemi, ma, possibilmente quando si può, non la persona. NOTA: Può esser bello portare lo stemma della propria città di mare ad “alta Quota” oppure il pensiero della persona cara presso i veri amici. NOTA: La cosa temuta quando non si presta attenzione ad essa, possiamo anche attivarla noi per sbaglio se siamo distratti e non attenti, prima della scadenza del tempo. NOTA: Nonostante un impedimento accumulato, potessi trovare una via d'uscita almeno per poter continuare il percorso senza perdere tempo, e nel contempo, facendomi mettere a posto la chiavetta infetta; maledetto capitalismo e consumismo con tutte le sue insidie e speculazioni. (La speculazione, a lungo termine, non può incentivare l'economia, ma distruggerla venendo a mano alche altri fattori, la stessa natura ed il fattore umanità.) Nel tanto fare ed esporsi può esser meglio non dimenticare a livello intimo una minaccia, ma, mettendosi al sicuro, inoltre, se c'è un pessimo risultato, a volte lo si può capire dai sintomi e impedimenti prodotto, e, anche se non si è degli esperti. No si può buttare via una cosa importante per un problema ne gridare allo st-o per le sue stoltezze compiute, certo che, si potrebbe vivere un po' meglio se non si fossero alcuni problemi propri della speculazione. NOTA: Che dire se da una pagina o da un sito si vole proteggere lo scritto dal copia e incolla? Potrebbe almeno esserci un avviso di non copiare ed incollare e/o una opzione per impedire questa manovra, ma, senza che per un copia e incolla da internet uno possa dover perdere tutti i dati che ha e/o la chiavetta nel caso nessuno potesse aiutarlo a pulirla eventualmente anche a livello di sistema, materia che io assolutamente non conosco. NOTA: (Copiata e incollata): Un virus è un programma maligno che può avere numerosi effetti negativi sul tuo computer. I virus informatici possono cancellare delle informazioni basilari per il corretto funzionamento di un computer, aprire vulnerabilità ad attacchi esterni, causare errori inaspettati, rallentare in modo considerevole le prestazioni dell'intero sistema, far comparire popup casuali, disabilitare elementi e addirittura eseguire chiamate attraverso il modem per incrementare i costi della bolletta telefonica. Si propagano da computer a computer in molti modi, e anche attraverso i dispositivi di memorizzazione USB, come dischi rigidi esterni o pendrive. Rimuovere un virus informatico da un computer o da un dispositivo USB può essere un'operazione difficile, ma non impossibile. Vediamo come fare. Fine. Alcuni virus funzionano come i cavalli di troia e nascondono alcune cose che non si possono utilizzare, tuttavia, altri virus od uno in particolare è devastante in quanto può cancellare tutto e addirittura rovinare il computer. NOTA: Alcuni tentativi in zona sicura e protetta, pur non sapendoci fare veramente, a volte possono scavalcare e risolvere un presumibilmente brutto ed antipatico e ingiusto problema causato da un incidente. E dopo, proteggendomi e non esponendomi più troppo, io sarò lieto di lavorare attraverso una cosa provvisoria e transitoria con lavori in corso. NOTA: Meglio non dare troppa confidenza alle persone strane, dalle promesse dubbie e dai motivi presumibilmente spesso ambigui. NOTA: Al limite, io sono lieto di servire la legge, ma, quando questa è nel giusto. NOTA: Molti anni fa, un giovane mi disse: che figa la 500, con il motore della Maserati. Di fatto, questa ipotesi è impossibile per fari motivi, compresi, quelli relativi alla sicurezza stradale, inoltre, la 500 ha meno aerodinamica della Maserati, ovviamente, essendoci più modelli. NOTA: Nella furia una piccola distrazione può far perdere due o più ore di lavoro fatte al computer. NOTA: Sapendo di potersi lavare se stessi e gli indumenti, può esser bello sudare ed eccitarsi. NOTA: Se prendo una storta al piede, molto meglio se la torsione si scarica sopratutto sulla caviglia che è più grossa, ma, non sul osso laterale esterno del piede, in quanto, può spaccarsi più facilmente. In quanto ai solai ed alle strutture esterne di alcuni grattacieli molto alti con struttura portante in acciaio, c'è un sistema per distribuire su una superficie molto più grande uno sforzo od impatto concentrato. NOTA: Se c'è ancora del avanzume da sbrigare, forse, è meglio che riservo il poso più bello per la parte del lavoro un po' più importante, e domani, per quello finale. NOTA: A volte l'incidente mi è capitato proprio alla fine di un percorso troppo esposto, e magari, avendo avuto una mezza idea di chiuderlo proprio in tempo lo stesso giorno o il giorno prima che mi accadesse l'imprevisto. Un mondo in cui si vive molto peggio di quello che si potrebbe vivere, inoltre, la vita è troppo piena di insidie per colpa di tanti stupidi che speculano sopra ad ogni situazione. NOTA: Un comportamento troppo azzardato e rischioso può esser notevolmente ridimensionato se un giorno viene presa molta paura pure essendo finito tutto senza conseguenze. L'importante è venir scossi a livello intimo, per indursi un poco di più alla saggezza. NOTA: Quando ero bambino a Cividale del Friuli i bambini si irritavano forse troppo quando venivano burlati in base al loro cognome, tuttavia, un giorno un istruttore raccontò una barzelletta di presa in giro sud un cognome che era così blanda e così tranquilla, da non portare irritazione, e per giunta, poteva esser rivolta a far riflettere i bambini sul fatto che è inutile perdersela troppo male per una questione di questo tipo. NOTA: Dopo la fine del Maurizio Costanzo scenico, c'è stata una pausa di qualche anno. Oggi, da diversi mesi Maurizio invita persone un po' particolari per dare altri tipi di spettacolo, e quindi, essendo io particolare ma ben informato sulla cospirazione a livello globale, lui potrebbe decidere di invitarmi al suo programma, o forse, potrebbe sentirsi troppo esposto nei confronti degli illuminati massonici? Probabilmente, per farmi intervistare mi ci vuole l'aiuto di qualcuno che possa darmi un po' di più voce in capitolo od incentivo per farmi chiamare. NOTA: L'unico vantaggio in senso relativo per Trieste, comunque essendo terribilmente inquinata,